Crea sito

‘il costrutto’

In questo video stridente, Neil Kramer descrive ‘il costrutto’ – una matrice di distrazione e disinformazione che distoglie la nostra attenzione dal ‘Segnale Biologico‘ che ci comprende.

Ecco come Wikipedia definisce “Il costrutto, come la stessa radice semantica lascia intuire, è l’unità elementare di discriminazione attraverso la quale si attua il processo di costruzione.”
_______________________________________________________

costrutto

 

Noam Chomsky ha elaborato la lista delle 10 strategie della manipolazione attraverso i mass media.

diNoam Chomsky – Tratto da www.vocidallastrada.com

1-La strategia della distrazione
L’elemento primordiale del controllo sociale  è la strategia della distrazione che consiste nel deviare l’attenzione del pubblico dai problemi importanti e dei cambiamenti decisi dalle élite politiche ed economiche, attraverso la tecnica del diluvio o inondazioni di continue distrazioni e di informazioni insignificanti.
La strategia della distrazione è anche indispensabile per impedire al pubblico d’interessarsi alle conoscenze essenziali, nell’area della scienza, l’economia, la psicologia, la neurobiologia e la cibernetica. Mantenere l’Attenzione del pubblico deviata dai veri problemi sociali, imprigionata da temi senza vera importanza.
Mantenere il pubblico occupato, occupato, occupato, senza nessun tempo per pensare, di ritorno alla fattoria come gli altri animali (citato nel testo “Armi silenziose per guerre tranquille”).

 

2- Creare problemi e poi offrire le soluzioni.
Questo metodo è anche chiamato “problema- reazione- soluzione”. Si crea un problema, una “situazione” prevista per causare una certa reazione da parte del pubblico, con lo scopo che sia questo il mandante delle misure che si desiderano far accettare. Ad esempio: lasciare che si dilaghi o si intensifichi la violenza urbana, o organizzare attentati sanguinosi, con lo scopo che il pubblico sia chi richiede le leggi sulla sicurezza e le politiche a discapito della libertà. O anche: creare una crisi economica per far accettare come un male necessario la retrocessione dei diritti sociali e lo smantellamento dei servizi pubblici.

 

3- La strategia della gradualità.
Per far accettare una misura inaccettabile, basta applicarla gradualmente, a contagocce, per anni consecutivi. E’ in questo modo che condizioni socioeconomiche radicalmente nuove (neoliberismo) furono imposte durante i decenni degli anni ‘80 e ‘90: Stato minimo, privatizzazioni, precarietà, flessibilità, disoccupazione in massa, salari che non garantivano più redditi dignitosi, tanti cambiamenti che avrebbero provocato una rivoluzione se fossero state applicate in una sola volta.

 

4- La strategia del differire.
Un altro modo per far accettare una decisione impopolare è quella di presentarla come “dolorosa e necessaria”, ottenendo l’accettazione pubblica, nel momento, per un’applicazione futura. E’ più facile accettare un sacrificio futuro che un sacrificio immediato. Prima, perché lo sforzo non è quello impiegato immediatamente. Secondo, perché il pubblico, la massa, ha sempre la tendenza a sperare ingenuamente che “tutto andrà meglio domani” e che il sacrificio richiesto potrebbe essere evitato. Questo dà più tempo al pubblico per abituarsi all’idea del cambiamento e di accettarlo rassegnato quando arriva il momento.

 

5- Rivolgersi al pubblico come ai bambini.
La maggior parte della pubblicità diretta al gran pubblico, usa discorsi, argomenti, personaggi e una intonazione particolarmente infantile, molte volte vicino alla debolezza, come se lo spettatore fosse una creatura di pochi anni o un deficiente mentale. Quando più si cerca di ingannare lo spettatore più si tende ad usare un tono infantile. Perché? “Se qualcuno si rivolge ad una persona come se avesse 12 anni o meno, allora, in base alla suggestionabilità, lei tenderà, con certa probabilità, ad una risposta o reazione anche sprovvista di senso critico come quella di una persona di 12 anni o meno” (vedere “Armi silenziosi per guerre tranquille”).

 

6- Usare l’aspetto emotivo molto più della riflessione.
Sfruttate l’emozione è una tecnica classica per provocare un corto circuito su un’analisi razionale e, infine, il senso critico dell’individuo. Inoltre, l’uso del registro emotivo permette aprire la porta d’accesso all’inconscio per impiantare o iniettare idee, desideri, paure e timori, compulsioni, o indurre comportamenti.

 

7- Mantenere il pubblico nell’ignoranza e nella mediocrità.
Far si che il pubblico sia incapace di comprendere le tecnologie ed i metodi usati per il suo controllo e la sua schiavitù.
“La qualità dell’educazione data alle classi sociali inferiori deve essere la più povera e mediocre possibile, in modo che la distanza dell’ignoranza che pianifica tra le classi inferiori e le classi superiori sia e rimanga impossibile da colmare dalle classi inferiori”.

 

8- Stimolare il pubblico ad essere compiacente con la mediocrità.
Spingere il pubblico a ritenere che è di moda essere stupidi, volgari e ignoranti …

 

9- Rafforzare l’auto-colpevolezza.

 

Far credere all’individuo che è soltanto lui il colpevole della sua disgrazia, per causa della sua insufficiente intelligenza, delle sue capacità o dei suoi sforzi. Così, invece di ribellarsi contro il sistema economico, l’individuo si auto svaluta e s’incolpa, cosa che crea a sua volta uno stato depressivo, uno dei cui effetti  è l’inibizione della sua azione. E senza azione non c’è rivoluzione!

 

10- Conoscere gli individui meglio di quanto loro stessi si conoscono.
Negli ultimi 50 anni, i rapidi progressi della scienza hanno generato un divario crescente tra le conoscenze del pubblico e quelle possedute e utilizzate dalle élites dominanti. Grazie alla biologia, la neurobiologia, e la psicologia applicata, il “sistema” ha goduto di una conoscenza avanzata dell’essere umano, sia nella sua forma fisica che psichica. Il sistema è riuscito a conoscere meglio l’individuo comune di quanto egli stesso si conosca. Questo significa che, nella maggior parte dei casi, il sistema esercita un controllo maggiore ed un gran potere sugli individui, maggiore di quello che lo stesso individuo esercita su sé stesso.

 

Fonti: 

http://www.visionesalternativas.com./

www.disinformazione.it

I 25 anni del www la “Magna Carta” del web

Internet compie 25 anni. Tim Berners-Lee: 
“Il web deve essere un diritto di tutti” 
http://video.repubblica.it/tecno-e-scienze/il-web-compie-25-anni-ecco-il-pc-che-ha-sviluppato-il-www/158970/157464?ref=nrct-1
 Clicca sull’immagine per vedere il video
 

Steve Jobs, Bill Gates, Mark Zuckerberg, guru mondiali dei computer e dell’informatica. Ma la rete internet nasce per un’intuizione di un trentenne ricercatore britannico che nel 1989 lavorava al Cern di Ginevra, Tim Bernes-Lee e la sua creatura è il WORLD WIDE WEB, la grande ragnatela sulla quale oggi tutti ci muoviamo.

Nel 1993 Tim Berners-Lee venne intervistato dalla testata TG1 della RAI. I suoi diretti superiori al CERN vennero interrogati, nel corso dell’intervista, sulla possibilità che il CERN promuovesse, anche con fondi speciali di ricerca delle Commissioni Europee, l’idea del WWW e la sua promozione industriale. Il direttore del CERN, il fisico italiano Carlo Rubbia, disse che non riteneva compito del CERN promuovere quella pur brillante idea. Tim Berners Lee accettò l’offerta di Mike Dertouzos del MIT, lasciando il CERN per il Laboratory for Computer Science (LCS) del prestigioso Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Boston, presso cui nel 1994 fondò il World Wide Web Consortium (W3C). (Fonte http://it.wikipedia.o/wiki/Tim_Berners-Lee) 

Internet compie 25 anni. Tim Berners-Lee: "Il web deve essere un diritto di tutti"Tim Berners-Lee (ansa)
 
Internet compie 25 anni. La nascita del web viene fatta risalire convenzionalmente infatti alla proposta depositata il 12 marzo 1989 al Cern da un professore inglese allora sconosciuto, Tim Berners-Lee (il documento è disponibile a questo indirizzo: info.cern.ch/Proposal.html). Fu lui a sviluppare WorldWideWeb, il primo programma di navigazione, quello che diede poi il nome alla rete in quanto tale, insieme a un ingegnere belga e a uno studente. E oggi, nell’occasione del 25 anni, Berners-Lee propone una “Magna Carta” per il web. Sotto attacco da parte di governi e corporation, con la necessità di un documento universale che ne protegga l’apertura a tutti e la neutralità. “Il web dovrebbe essere accessibile a tutti, da ogni dispositivo, e deve poter essere uno strumento attraverso cui l’essere umano possa esprimere il suo potenziale e garantire la propria dignità e diritti civili”.

In realtà Internet, nata prima come rete militare e poi come risorsa accademica, esisteva in forme via via più evolute fin dagli anni ’60. Il Tcp/Ip, il protocollo fondamentale che tuttora permette lo scambio di informazioni tra i computer in rete, era uno standard già dai primi anni ’80. Esistevano molti server di documentazione online per i ricercatori. C’erano vari sistemi per consultare questi archivi (come Gopher o il Nntp, il Network News Transfer Protocol), alcuni già relativamente evoluti, con la gestione di titoli grandi e testi piccoli e riferimenti incrociati tra le fonti.

Ma mancava una sistematizzazione. Ciascuno sviluppava le proprie soluzioni. “Creare il web – spiegò lo stesso Berners-Lee in un’intervista del 2007 – fu un atto di disperazione, perché la situazione era molto difficile al Cern. Gran parte della tecnologia implicava il web”. L’ipertesto e la rete, disse, c’erano già: “Tutto era già stato sviluppato. Io misi solo tutti questi elementi insieme. Era il passaggio successivo, quello della generalizzazione. Andammo a un livello superiore di astrazione e pensammo a tutti i sistemi di documentazione come componenti di un sistema immaginario più grande”.

Messa così, però, rischia di essere fuorviante per eccessiva modestia. Fu Berners-Lee a creare l’Uniform Resource Locator (Individuatore di risorsa uniforme), universalmente noto oggi come Url, cioè la struttura dell’indirizzo delle pagine web, il protocollo Hypertext Transfer Protocol (il protocollo di trasferimento dell’ipertesto) a cui fa riferimento quell’http che c’è davanti a tutti gli indirizzi, e i primi standard html (Hypertext Markup Language), il linguaggio di base nel quale sono scritte le pagine web. Venticinque anni dopo, l’infrastruttura della Rete è rimasta sostanzialmente la stessa. Ma ora è uno strumento di comunicazione di massa, utilizzato non solo attraverso i grandi mainframe e i personal computer, ma come veicolo di scambio di dati e informazioni di ogni tipo attraverso i dispositivi mobili. Una vera e propria risorsa sociale, immaginare la nostra vita oggi senza internet è impossibile.

Berners-Lee è il fondatore nonché attualmente ancora il direttore del w3c (World Wide Web Consortium, un consorzio di 351 tra aziende e organizzazioni attive nello sviluppo di tecnologie per internet), che si occupa di definire gli standard della rete. Inoltre fa ricerca presso il laboratorio di intelligenza artificiale del Mit di Boston dedicando le sue energie in particolare al Centro per l’intelligenza collettiva. Per lui il viaggio insomma è appena cominciato.

12 marzo 2014
http://www.repubblica.it/tecnologia/2014/03/12/news/internet_compie_25_anni-80803001/

Il riciclaggio della reincarnazione

C’è una via di uscita dal sistema reincarnazione?

  tunnelman

Un testo illuminante e coraggioso che può mettere sottosopra  tutta la poetica e la letteratura esoterica e spirituale, sul tema karma, vite passate e reincarnazione…

Tutti avranno sentito parlare del tunnel di luce al quale la nostra anima si sente fortemente attratta al momento della morte, ma qual’è il vero significato della revisione che facciamo della nostra vita ? Perché andiamo quasi sempre a finire sulla via di ritorno in questa terza dimensione e che cosa potremo fare per uscire dai cicli di re-incarnazione ?
Near Death Experience (esperienza pre-morte): le caratteristiche comuni a tutti.

Quasi tutti coloro che sono stati resuscitati da uno stato di pre-morte dicono che non desideravano fare ritorno in vita e che provavano, nell’aldilà, la sensazione di essere “a casa”- Pertanto, se così ci si sente “dall’altra parte”,
perché mai continuiamo a nascere nuovamente in questo mondo infernale?

Così come riportato da migliaia di persone che hanno avuto l’esperienza di pre-morte, una volta liberi dal corpo fisico, hanno avuto esperienze comuni:

  • La “morte” iniziale
  • Il tunnel e la luce bianca
  • L’altro lato del tunnel
  • L’incontro con degli esseri, visti come angeli, guide, amici e famigliari
  • La revisione della propria vita
  • Essere rimandati nuovamente sulla Terra
  • Le lezioni acquisiti nell’aldilà

 

reincarnation cycles

 
Il tunnel di luce è così attraente perché ci offre l’opportunità di incontrare i nostri cari, morti in precedenza. Il sentimento d’amore viene descritto in modo amplificato piu’ di ogni altra cosa che noi come umanità possiamo vivere in questa realtà tridimensionale. In realtà, il tunnel di luce è un raccoglitore di anime che continua a riciclare la tua anima insieme all’energia del tuo corpo fisico, reincarnazione su reincarnazione..

La Revisione della propria Vita

Parte di questo procedimento riguarda una revisione della propria vita, in cui vedi in una panoramica a 360 gradi, tutto cio’ che hai fatto nell’ultima incarnazione.  Qui vedi la tua vita dalla prospettiva di tutti quelli che hai incontrato nella tua precedente incarnazione . Cosi puoi vedere come hai ferito i sentimenti di qualcuno, quando vedi la vita dalla prospettiva dell’altro, oppure puoi vedere quanta felicità hai portato a qualcun altro, dopo avergli fatto un atto di gentilezza, senza aspettarti nulla in cambio.
    
Sarai molte volte con un essere che pare “della Fonte” (spirituale) che ti sembra amorevole e che riderà con te nel vedere la tua revisione di vita. Tuttavia lo stesso “essere”, ti rimanderà in questa dimensione tridimensionale, dopo questa revisione della vita, nonostante tu sia felice di essere “dall’altra parte del velo”.
Guide Spirituali.

A tutti vengono assegnate guide spirituali, ma chi sono veramente costoro e qual è il loro scopo principale? E’ possibile che essi siano semplicemente dei rappresentanti di coloro che ci tengono in questo loop, dentro questi perpetui cicli di reincarnazione?

Secondo i  Wes Penre Papers:
Non sono cosi tanto appassionato di queste “guide spirituali”, che ti vengono incontro quando lasci il tuo corpo alla morte. La piu’ parte di loro sono Assistenti Siriani [da Sirio, ndt] , come per esempio Vegani non fisici [dalla stella Vega, ndt…]  e i Grigi. Stai molto all’erta se ti dicono di seguirli nella “luce” o verso “il tunnel” o per andare a vedere i parenti. Se scegli di andare con loro , finirai di nuovo nel sistema di riciclaggio di Sirio, in totale amnesia e sarai di nuovo cacciato giù in un nuovo corpo, sulla Terra 

Una volta feci un sogno in cui stavo per incarnarmi in questa realtà tridimensionale. Mi trovai messo dentro una stanza che sembrava un ascensore, che rappresentava il processo di discesa sulla Terra. Mi ricordo di essere già stato in quel luogo molte volte prima, ma non potevo ricordare cosa avrei dovuto fare subito dopo. 

Ero all’ultimo piano (il quattordicesimo piano – significava forse la quattordicesima dimensione?). La mia memoria era stat rimossa cosi pesantemente che non potevo ricordare come discendere sulla Terra. Questo è un test che ci viene fatto, “dall’altro lato”, per vedere se tratteniamo memorie. Se così è, allora devi tornare indietro e farle nuovamente cancellare.

Ci furono anche altri test per verificare la mia memoria, ma non li ricordo. Questi erano le ultime memorie frammentate, “dell’altro lato”, prima di nascere.
E’ possibile che esista un’area che assomiglia ad un ascensore, progettata per cancellare tutte le tue memorie delle vite precedenti e dell’altro lato del velo.
E’ pur vero che esistono delle guide che si offrono volontarie per venire qui per guidarti veramente fuori da questo ciclo di reincarnazione e ci sono probabilità che, se stai leggendo questo proprio ora, che il tuo spirito guida sia uno di loro.

La Risonanza Schumann
Se stai pensando, “Come è possibile che un Grigio mostri amore e sia uno spirito guida?” Tieni presente che essi usano tecnologie oltre la nostra comprensione, per spazzar via le nostre memorie di vite precedenti.
La Risonanza Schumann sulla Terra è a 7,83 Hz da migliaia di anni, cosi pensano in molti. Di recente, la risonanza è salita a 8,15 cicli al secondo.

Qui puoi trovare la Risonanza Schumann quotidiana. E’ su un sito russo ed è tradotta in inglese. Clicka sul link “Frequency” sul lato sinistro della pagina.
E se fosse che la luce del tunnel sia in grado di creare una risonanza di 1000, 10.000 o persino 1.000.000 di cicli al secondo? E se i Grigi fossero impenetrabili dalla Risonanza e fossero programmati per apparire come spiriti guida , al momento della morte del veicolo fisico, per convincerci ad entrare nel tunnel della luce?

A quel punto, proveresti immenso amore e ti fideresti di loro istintivamente, sulla base di un programma artificiale, progettato per tenerti intrappolato nel sistema di riciclaggio della reincarnazione.
Alla fine non sarebbe amore ciò che proveresti : è solo un altro sistema artificiale di controllo per tenerci chiusi dentro in questo sistema attuale di energia negativa. 

cross-over
Regressione in Vite Passate e Gruppi d’Anima

Attraverso le regressioni in vite passate, sappiamo che tutte le nostre vite passate sono memorizzate o nel nostro DNA cellulare e/o dentro la nostra anima. Tuttavia non siamo in grado di andare a recuperare immediatamente queste memorie. 

Quando siamo sotto ipnosi, possiamo ricordare il minimo dettaglio di una vita passata, ma una volta fuori dall’ipnosi, abbiamo difficoltà a ricordare cosa abbiamo mangiato ieri o chi era l’ultima persona che ci ha chiamati.
Non c’è qualcun altro che trova tutto questo un po’ strano? Come è possibile ricordare in dettaglio le nostre vite passate, sotto ipnosi e perché continuiamo ad incarnarci con lo stesso cast di attori? 

Come uscire dal sistema della Reincarnazione

Al momento della morte, avendo anche solo questa consapevolezza, puoi chiamarti fuori dal processo di reincarnazione, senza venire persuaso dal fatto di dover tornare per riparare a debiti karmici negativi. Molti di coloro che ci hanno preceduto nella morte, sono già caduti nel tranello, ma se ancora non hanno ripreso un nuovo corpo o hanno fatto un “contratto d’anima”, anche loro possono essere salvati dal ripetere l’incarnazione qui.

E’ veramente una strategia brillante messa in opera dagli Arconti, quella di usare l’energia dell’amore contro di noi, per continuare a farci tornare come schiavi economici in un sistema che si ciba delle nostre energie.
Ricordati “Come sotto, cosi sopra”. Quasi tutto quello che ci hanno insegnato è una menzogna, incluso il fatto che dobbiamo continuamente reincarnarci in un sistema di servitù economica.

Al momento della morte, prendiamo tutto ciò che abbiamo imparato, incluso la nostra personalità. Vibriamo anche ad un certo livello: tanto più aumenti le tue vibrazioni, tanto più prenderai con te tutto il duro “ lavoro” che hai fatto
Ricordati di collegarti con il tuo “Sè superiore “[l’autore parla di “oversoul”: sovra anima, ndt] prima di entrare nel tunnel di luce oppure chiedi alla tua guida di aiutarti a farlo. Se lo desideri potresti raccontare alle persone la faccenda del “tunnel di luce”, prima che vi entrino.

Se entri nel tunnel della luce, fai in modo che nessun consiglio ti convinca del fatto che devi ripagare dei debiti karmici . Ogni debito karmico, cosi percepito, è stato parte di cio’ che hai deciso di vivere. Questo non significa che non devi avere sensi di colpa per aver danneggiato intenzionalmente qualcuno, perché alla fine dovremmo amare chiunque e rispettare tutto.

Se invece decidi di fare ritorno per aiutare questo pianeta, non fare accordi per tornare in questa realtà tridimensionale, fatta di sistematico controllo attraverso un “contratto d’anima”.

Torna invece nei termini che tu stabilisci, incluso il fatto di poter ricordare tutte le vite precedenti e tutto cio’ che hai imparato durante le tue incarnazioni e “al di là del velo”.
Potresti tornare indietro nella versione della 5a dimensionale della Terra, ma scegli cosi solo se sei certo che non è una dimensione sotto il controllo del sistema arcontico.

Potresti anche scegliere di tornare come guida non-fisica, nel sistema tridimensionale, per aiutare gli altri, proprio come hanno fatto le tue guide.  
Infine, troverai vera pace nel momento in cui realizzi che TU sei la Fonte della creazione e che hai la capacità di creare mondi e galassie, ricolmi armoniosamente di amore, fuori da questo sistema di controllo.
Ci vediamo lì -J.

Appendice alla 5dimensione:
180px-Janeway cryingMi sono imbattuto in questo video oggi che mostra come la verità a volta sia nascosta proprio davanti agli occhi Si tratta di: Star Trek Voyager, Coda episode. Vi prego di trovare il tempo di guardarlo.
Nel seguito una trascrizione del video:

Il fantasma del padre di  Janeway ricompare e cerca di convincerla che tutto è finito e che lì per lei non c’è piu’ nulla.. Ma Janeway non si sente pronta ad accettare questa notizia. Il “padre” cerca di convincerla che tutti i suoi tentativi di negare la realtà della sua situazioni, non solo la feriranno di piu’ ma nel tempo si renderà conto di quanto potente e distruttiva è la solitudine: vedere le persone che ama continuare le loro vite senza di lei ed essere tagliata fuori per sempre dalla loro esistenza.
Ma Janeway ancora non si convince, insiste che non solo si sente pronta ma che preferirebbe esserci nello spirito che per nulla del tutto, perché “un capitano non abbandona la nave”.

Mentre il fantasma del padre continua a far pressione perché Janeway decida di lasciare dietro di sé questo mondo, Janeway ha una visione su Chakotay ed il Dottore, che sono ancora sulla superficie del pianeta e stanno ancora tentando di resuscitarla.

Una seconda ed una terza visione la convincono che le esperienze nel “post mortem” , non sono realtà. Si rende conto che la persona che è sdraiata al suolo, su quel pianeta, è la vera Janeaway e che tutte le cose che ha vissuto dalla sua presunta morte , sono una allucinazione.
L’essere alieno finalmente rivela la sua identità ed afferma che la sua specie, nel momento della morte, arriva ad aiutare i morenti a comprendere cio’ che sta accadendo per far si che il passaggio nell’aldilà sia una occasione di gioia

Afferma di aver detto la verità quando descriveva un posto meraviglioso, perché puo’ essere tutto cio’ che lei puo’ desiderare che sia. Mascherandosi da suo padre, o in genere da qualcuno che il trapassato ha amato, fa si che il trapasso faccia molta meno paura.

Janeway dubita che le vere ragioni dell’alieno, per volerla nel suo mondo, abbiano qualcosa a che fare con la gioia eterna e pretende di sapere cosa egli veramente voglia da lei.
L’alieno l’afferra dicendole che deve andare con lui ma Janeway si rende contro che se avesse potuto costringerla ad andare, allora lo avrebbe già fatto.

Janeway infine comprende che costui ha bisogno del suo accordo volontario, che è qualcosa che si rifiuta di dare. Allora l’alieno si irrita visibilmente e ritorna nel suo regno, ma come ultimo monito afferma che ci sarebbe stato un altro tempo a che lui avrebbe atteso; allora lei sarebbe entrata nella sua Matrix e lo avrebbe nutrito per lunghissimo tempo.

Fonte. http://www.wakingtimes.com/2014/08/08/exit-reincarnation-system/
Traduzione Cristina Bassi
Chi è l’autore Gregg Prescott:, fondatore ed editore di In5D e BodyMindSoulSpirit.  

Articoli correlati sugli “ARCONTI”:
Indagine sugli arconti
I cinque componenti della “Matrix”

l’Autore interno

La “Conoscenza” ci educa a credere al falso e a ignorare il vero. 

Moon_upside_down

L’ologramma luna

Nel giugno 2013, avevo scritto che avremmo potuto assistere alla scomparsa della luna… 
Così non è stato, la luna continua a brillare in cielo, ma… qualcosa è successo.
La luna è cambiata. 
La luna si è rovesciata e lo mostrano vari video tra cui questo sulla SuperMoon che è uno dei più brevi. E’ in inglese, ma le immagini sono eloquenti. 
La luna che vediamo in cielo non è quello che pensiamo, non è un corpo reale; è un ologramma
Se cercate su Youtube trovate vari video che concordano su questo fatto.
In un mio seminario lo avevamo già “visto” chiudendo gli occhi ed entrando in sintonia con la Luce vera, quella pesante, che svela ben altre realtà. Quel grande ologramma che brilla nel cielo e chiamiamo “luna” è il riflesso olografico di un piccolo satellite artificiale, stazionario appostato vicino alla terra. Non lo vediamo perché è in una zona fuori campo, laddove sono andati gli astronauti americani. Lo spiego nei miei libri e lo suggerisco nel mio video Illusioni Copernicane 
Se così è la storia umana è un colossale inganno al quale governi, chiese e accademie hanno contribuito. Ormai fare ologrammi fa parte della nostra comune tecnologia. Se la luna vista in cielo è un ologramma di un satellite artificiale posto qui vicino ciò significa che qualcuno, già molto tempo fa, sapeva produrre ologrammi e si era stanziato in una zona senza campo, quindi senza tempo. 
“La luna ci mostra sempre la stessa faccia”, insegnano a scuola, perché la sua rotazione intorno a se stessa dura tanto quanto la sua rotazione intorno alla terra, circa 28 giorni. Nessun astronomo ha detto che si può rovesciare sotto sopra come appare nella foto in evidenza.
La novità oggi è che l’ologramma luna sta cambiando…  
Io lo avevo previsto perché la ”caverna” – la potente elio-sfera in cui è immerso tutto il sistema solare – stava per invertire la sua polarità con conseguenze inevitabili su tutte le “caverne” interne. Tra queste la tenue magnetosfera terrestre, a sua volta composta di schermi al plasma, “pareti” che stanno cambiando e su cui si proiettano le immagini, le “ombre”. Perché questa volta si e le altre no? Perché la magnetosfera terrestre in questi ultimi anni è tutta “bucata”, squarciata da ampie zone senza campo elettromagnetico. Questo fatto mette in crisi gli “autori” dell’ologramma e tutti quelli che collaborano con loro. Non a caso oggi il potere ci offre nuove “speranze“ cioè nuove illusioni o apparenti soluzioni. 
La speranza si sa è l’ultima a morire. Quando questa finalmente muore, c’è la rinascita della sovranità umana, l’uso conscio della propria Mente Superiore e l’abbandono di quella minore che crede alla “realtà” apparente e a ciò che si dice in TV. Lo riassumo nell’ultimo mio libro – L’eresia di Giordano Bruno – una sintesi delle sue tesi, aggiornate al presente. 
Postato il by giulianaconforto
http://www.giulianaconforto.it/

Articoli correlati di Giuliana Conforto: 
Il canto delle frequenze 
Giuliana Conforto – letture di agosto

Ebola e dintorni (seconda parte)

 IL VACCINO CONTRO L’EBOLA POTREBBE DIVENTARE OBBLIGATORIO

Alcuni sospettano che se dovesse verificarsi una crisi sanitaria nazionale, un vaccino potrebbe essere reso obbligatorio. Infatti Obama ha già firmato un ordine esecutivo in cui si ordina che la gente sospettata di essere malata potrà essere detenuta ed isolata.

vaccino2 
L’isolamento e la quarantena sono pratiche sanitarie pubbliche utilizzate per fermare o limitare la diffusione della malattia.

L’isolamento è usato per separare le persone malate che hanno una malattia trasmissibile da coloro che sono sani. Isolamento limita la circolazione delle persone malate per aiutare a fermare la diffusione di alcune malattie. Ad esempio, gli ospedali usano l’isolamento per i pazienti con tubercolosi contagiosa.

La quarantena è usata per separare e limitare la circolazione di persone che possono essere state esposte ad una malattia trasmissibile e per vedere se si ammalano. Queste persone possono essere state esposte ad una malattia e possono non saperlo, o possono avere la malattia, ma non mostrare sintomi. La quarantena può anche contribuire a limitare la diffusione di malattie trasmissibili.
L’isolamento e la quarantena vengono utilizzati per proteggere il pubblico dall’esposizione con persone infette o per prevenire che le persone s’infettino.     Oltre a servire come funzioni mediche, l’isolamento e la quarantena sono anche funzioni di “potere di polizia”, derivato dal diritto dello Stato ad adottare misure che interessano gli individui per il bene della società. (fonte)

CDC-quarantine-stations 
STAZIONI DI DETENZIONE DI QUARANTENA 
SONO PRONTE ED IN ATTESA

Stazioni di quarantena per l’Ebola sono già in funzione per trattenere coloro che mostrano i segni della malattia.

Si è scoperto che il governo non solo si è già preparato per identificare, isolare e detenere gli individui potenzialmente contagiosi, ma che questi servizi sono già in funzione.
Secondo il Centers for Disease Control (CDC) ci sono 20 centri per la quarantena attivamente preparati ad accettare pazienti.
Tali malattie “quarantenarie” possono comprendere colera, vaiolo, peste, SARS, febbri emorragiche come Ebola, e ora anche “malattie respiratorie” che possono avere sintomi simili a quelli dei virus mortali. (fonte)

NON C’È MODO DI CONOSCERE GLI EFFETTI 
A LUNGO TERMINE DEL VACCINO

Le aziende farmaceutiche stanno già contando mentalmente i soldi per la preparazione del vaccino sperimentale. Nel frattempo, il pubblico viene montato ad arte dai media e viene sempre più convinto che morirà di morte cruenta ed orribile se il vaccino non dovesse arrivare in tempo presso l’ambulatorio del proprio medico locale.

Questo vaccino, però, sarà completamente NON testato e NON ci sarà modo di conoscere gli effetti a lungo termine. Ricordate tutti quei ragazzi che oggi soffrono di una grave forma di narcolessia a causa del vaccino contro l’influenza suina frettolosamente creato qualche anno fa?

La gente terrorizzata sarà ansiosa di ricevere questo vaccino non testato, convinta da un blitz dei media che è l’unico modo per sopravvivere. Proprio come nel caso del vaccino antinfluenzale che, secondo gli spacciatori di Big Pharma, dovrebbe essere iniettato con la forza se necessario.

Dicono che se questo vaccino venisse approvato, potrebbe potenzialmente essere a disposizione del pubblico a un certo punto nel 2015.

Se in quel momento starà imperversando un epidemia conclamata d’Ebola, la domanda sarà schiacciante. Inoltre molte persone non saranno soddisfatte solo di ottenere il vaccino per se stessi. Vorranno anche che tutti coloro che vivono intorno a loro, nelle loro comunità, si vaccinino a causa dell’immunità di gregge. Sosterranno che coloro che rifiuteranno di farsi iniettare il vaccino per l’Ebola saranno un pericolo per la salute pubblica.

I politici, ad un certo punto, potrebbero rendere il vaccino per l’Ebola obbligatorio per tutti? Secondo un documento, molti Stati hanno già leggi che permettono le vaccinazioni obbligatorie nel caso di un’emergenza di salute pubblica … (fonte)

E SE IL VACCINO DOVESSE AVERE EFFETTI 
COLLATERALI INTENZIONALI?

Inoltre, se ci fosse una sorta di scienziato pazzo al timone di questo progetto, il vaccino potrebbe avere delle divertenti inclusioni: forse la crescita della popolazione potrebbe essere rallentata o, forse, la gente potrebbe essere più facilmente monitorata se nel vaccino ci fosse qualche sorta di nanogadget.
Chi deciderà di farsi iniettare un vaccino di massa contro l’Ebola, starà mettendo una quantità enorme di fiducia in Big Pharma e nel governo, entrambi i quali, non hanno una storia di comportamento affidabile.

INCONTRA IL CREATORE DEL VACCINO DELL’EBOLA

Se tutto questo non è abbastanza per dire: “No grazie”, ad un vaccino che potrebbe avere chi sa quali effetti collaterali, lasciate che vi presenti il ​​tizio dietro lo sviluppo di questo tale vaccino: il Dr. Charles Arntzen, dirigente del The Biodesign Institute for Infectious Diseases and Vaccinology, e sostenitore dell’agenda per lo spopolamento della Terra. 

Dr Charles Arntzen:  
“Utilizzare l’ingegneria genetica per creare un virus migliore … il 25% della popolazione mondiale ne dovrebbe essere contagiata”
 

Oltre ai tanti progetti di alto livello, il Dr. Arntzen ha lavorato per la DARPA, così come per l’industria biotech privata, incluso un vaccino commestibile con tecniche di ingegneria genetica come le banane ed, inoltre, il lavoro sugli antigeni del vaccino bioterroristico accanto a Mitch Hein, il fondatore della Epicyte, l’azienda biotech che ha creato gli anticorpi spermicida cresciuti nel mais per rallentare la riproduzione umana.

Quindi, vi fidate di lui per la salute vostra e quella dei vostri preziosi figli?

http://www.theorganicprepper.ca/heres-why-wont-be-lining-up-for-the-ebola-vaccine-08062014 

Leggi QUI la prima parte