Crea sito

IL BENEFATTORE

Clicca sull’immagine per vedere il video

L’episodio precedente ci ha portato – finalmente – alla ragnatela appiccicosa e mortale della Cabala. Questa è la casa di Bill, Melinda Gates e Warren Buffett. Qui è dove i Protocolli di Sion vengono implementati nella pratica. Vi piacerebbe vedere la Cabala al lavoro, usando uno dei loro strumenti preferiti? Bene, allora sedetevi e godetevi questa parte 8!

Se ti sei perso i “Sequel” dei video precedenti, li puoi trovare QUI

Fonte: https://www.bitchute.com/channel/T1U1suK2lmBJ/

®wld

Se sai come pensano, è molto facile prevedere dove stanno andando

nda: questo sta accadendo anche da noi, lo vediamo tutti i giorni e … non penso che il nuovo “assembramento” di governo si scosti da questa linea della “globale élite”

************************************************

L’ultimo programma americano dei globalisti si è concentrato sullo schiacciamento della classe media: ecco come fermarlo

Questa settimana sono successe due cose che dovrebbero attirare la tua attenzione.

E, no, uno di loro non è il secondo processo di impeachment da cartone animato di un ex presidente. Non lasciare che i media ti attirino in questo dramma.

Come hanno dimostrato i primi due giorni del processo, questo non è altro che una teatralità guidata dalle emozioni.

I democratici sono noti per aver ucciso i fatti e fatto appello alle emozioni basse delle persone, e questo processo è più o meno lo stesso.

Il suo scopo ha poco a che fare con l’ex presidente e tutto a che fare con voi, signori e signora conservatori americani.

Se possono criminalizzare l’ex presidente, o almeno offuscare la sua reputazione in modo irreparabile, lo useranno per criminalizzare e/o offuscare coloro che hanno sostenuto le sue politiche americane. Questo è quello che cercano davvero, quindi non lasciarli entrare nella tua testa. Chiamalo per quello che è, apertamente e con coraggio. Il teatro drammatico intendeva influenzare gli ignoranti e i disinformati.

L’ignorante sarà ignorante. Lasciali andare.

Mentre milioni sono immersi in questo spettacolo secondario, le élite globaliste del Forum economico mondiale di Davos ei loro compagni delle Nazioni Unite, l’FMI, l’UE, la famiglia reale britannica e il Vaticano stanno tramando a porte chiuse con la Cina e il nuovo fantoccio della Cina. Il regime di Washington su come attuare il ripristino dell’economia globale.

Il “Great Reset”, come lo hanno definito, riguarda davvero la distruzione della classe media americana. Vogliono rendere tutto più costoso, dal carburante che alimenta la tua automobile e i camion che trasportano il tuo cibo, alle tariffe dei servizi e tutti i prodotti manifatturieri. I prezzi del cibo sono sensibili ai prezzi del carburante e quindi puoi contare sull’aumento della bolletta del cibo con il resto degli articoli di cui hai bisogno per sopravvivere.

I progettisti del Great Reset si vantano apertamente che con il loro nuovo sistema pianificato “non possiedi nulla e sarai felice“. I combustibili fossili saranno eliminati, ad eccezione della Cina, che li utilizzerà per altri 30 anni, secondo gli Accordi sul clima di Parigi, su cui Biden ci ha riconnesso dopo che il precedente presidente ci ha fatto uscire. Se queste persone avranno successo, sarai così povero che sarai costretto ad affittare quella che chiamano una “dimora efficiente” dal governo o da qualche capitalista aziendale leccacristalli sostenuto dal governo.

Allora, a cosa dovresti prestare attenzione questa settimana se non l’impeachment?

Prima di tutto, il nuovo segretario dei trasporti americano, Pete Buttigieg, figlio di un comunista, dice che dobbiamo avere una “conversazione nazionale” sul fatto che il governo debba incaricare le compagnie aeree di richiedere un test COVID negativo o una prova di vaccinazione per le persone che si imbarcano su tutti i voli, stranieri e nazionali. Avevo previsto che sarebbe successo mesi fa e ora Buttigieg diventa il primo funzionario del governo a suggerire che sarebbe stata una grande idea. Immagina un comunista che vuole limitare la libertà di movimento delle persone. Che scioccante.

Il prossimo passo dopo aver richiesto agli americani di mostrare i loro documenti prima di imbarcarsi sui voli sarà richiedere loro lo stesso per rinnovare la patente di guida. Sta arrivando. Se lo slancio verso la tirannia della salute non viene rallentata, sta arrivando.

In secondo luogo, l’amministrazione Biden ha annunciato di voler lanciare una campagna di sensibilizzazione sui vaccini da 1 miliardo di dollari [cioè propaganda].

Supponendo che l’industria sia in grado di aumentare la produzione, dovresti aspettarti di essere propagandato, costretto, incentivato, corrotto e ingannato da persone che vogliono ottenere questo agente biologico sperimentale nelle tue vene entro la fine di quest’anno.

Questo di per sé dovrebbe renderti diffidente. Perché sono così disperati che questo agente biochimico sconosciuto venga iniettato in tutti, anche nei bambini? Mi dispiace ma non credo che siano così preoccupati per la salute delle persone anziane, che sono più suscettibili al virus Wuhan. Sappiamo che il CDC e il suo cast di supporto di bugiardi dei media hanno notevolmente esagerato il conteggio delle morti e sottovalutato il fatto che ci sono diversi trattamenti terapeutici molto efficaci per il virus Wuhan. 

Ma non possono lasciare che il virus svanisca dal regno delle cose spaventose che ti tengono distratto e nella paura.

Finché sei distratto e nella paura continuerai a essere disinformato sulle cose che dovresti legittimamente temere – cose che alterano permanentemente la vita che presto verranno giù per il picca con il Green New Deal e il Great Reset, che sono pianificati per lavorare mano nella mano per distruggere i tuoi posti di lavoro, i tuoi risparmi, la tua salute e il tuo modo di vivere.

Guarda l’ultimo video di propaganda del World Economic Forum sul Great Reset di seguito:

Ricorda, hanno bisogno che tu sia mentalmente ed emotivamente fuori dal gioco, totalmente disperato, stanco, confuso e depresso per farti accettare i piani orribili che hanno escogitato per il tuo futuro. Ciò include una vita in un minuscolo appartamento in città dove non possiedi nulla e svolgi la maggior parte delle funzioni di base della vita in un mondo virtuale online.

Non ci saranno contanti, il che significa che ogni transazione è tracciabile e ogni espressione della tua individualità è osservata e ascoltata per assicurarti che sia approvata dai sorveglianti del Grande Fratello nella Big Tech. Oh, ma vogliono il tuo contributo nel nuovo sistema, dicono, e stanno progettando quel sistema in modo che sia più “inclusivo” del vecchio sistema capitalista. Si. Giusto.

È per questo che i conservatori non possono nemmeno rimanere sui social media e coloro che riescono a mantenere i propri account li stanno facendo censurare e verificare i fatti quando la sinistra può farla franca dicendo quello che vogliono su quelle piattaforme?

La sinistra è maestra in incrementalismo. Ma se sai come pensano, è molto facile prevedere dove stanno andando due o tre gradini lungo la strada.

La sinistra si occupa sempre di limitare le libertà fondamentali, che si tratti della libertà di parola, di riunione, di movimento, il diritto di portare armi, sono al 100% contro tutte le libertà tradizionali che le persone danno per scontate in America. Ma sanno che se li mettessero fuori legge tutti in una volta avrebbero indotto le persone a svegliarsi e respingere, con forza. Quindi invece si muovono metodicamente, ma sempre spingendosi oltre.

Fedeli alle loro tendenze totalitarie, questi uomini di sinistra sono anche globalisti. Ciò significa che odiano l’America, non perché è l’America, ma perché è libera. Un popolo forte, libero e indipendente non è facile da portare in giro con un anello al naso del governo. Ma le persone disperate, impoverite e timorose sono facilmente guidate.

Quindi spegni le “notizie” e sintonizzati sulla dinamica reale che si sta svolgendo davanti ai nostri volti, la scivolata nel totalitarismo sotto le spoglie del Grande Reset globale.

Preparati a essere chiamato con nomi. Sarai considerato pericoloso per queste élite al potere perché sanno che sai di cosa si tratta. Ti chiameranno un “teorico della cospirazione” e un divulgatore di “disinformazione”. Ma è un piccolo prezzo da pagare per salvare il nostro Paese. E l’unico modo per salvarlo è parlare più audacemente che mai con la luce della verità.

Invece di lasciare che i media delle fake news ci distraggano e ci conducano ai loro spettacoli di distrazione, concentriamo le nostre menti e le nostre energie creative altrove.

L’obiettivo, a mio parere, dovrebbe essere quello di educare le nostre famiglie e i nostri amici su ciò che sta per accadere e far uscire i nostri figli dalle grinfie degli indottrinatori sponsorizzati dallo stato che stanno violentando le loro giovani menti e riempiendole di bugie dannose.

Ecco le mie priorità per il 2021:

  • Diffondere la verità sul non vaccino sperimentale promosso dall’establishment.
  • Prepararsi per l’imminente assalto economico del debito e dell’iperinflazione, che creerà così tanta miseria da indurre le persone a mendicare qualcosa di nuovo. I globalisti saranno pronti con il loro Great Reset, che richiederà la sostituzione delle valute globali con una nuova non valuta digitale.
  • Prepararsi alla scarsità di cibo e possibilmente alle sfide idriche Bill Gates non sta comprando terreni agricoli per niente. Spera di influenzare l’approvvigionamento di cibo e acqua. La maggior parte della superficie agricola che sta acquistando è lungo i corsi d’acqua. Ci deve essere una ragione.
  • Trovare una chiesa che non si concentri sul vangelo sociale/giustizia sociale ma riconosca i segni dei tempi e l’urgenza del momento, che richiede una guerra spirituale per rendere i cristiani induriti dalla battaglia e preparati per la persecuzione sotto l’imminente governo tecnocratico globale.
  • Rifiutare e sfidare le restrizioni governative sulla base di dati falsificati sul virus Wuhan. Ogni minuto speso sfidando questi editti incostituzionali e convincendo altri a fare lo stesso pagherà dividendi in libertà preservate per i vostri figli e nipoti. Inizia con la maschera. Toglila quando possibile. Ciò significa che ogni negozio. Supera i limiti anche con i tuoi medici. Ho sentito innumerevoli casi in cui uno studio medico ha cercato di dire a un paziente di venire mascherato e il paziente ha rifiutato, solo per vedere il medico di nuovo.
  • Trova un’opzione scolastica alternativa per i tuoi figli che non comporti il ​​lavaggio del cervello e la formazione di “cittadini globali”. Vogliamo che i nostri giovani siano cittadini americani.
  • Fai il punto di tutte le tue relazioni d’affari – dove fai banca, dove acquisti beni e servizi, dove trovi fonti di intrattenimento – e taglia tutto ciò che sta sostenendo attivamente con denaro o politiche l’agenda globalista per distruggere l’America distruggendo la sua classe media e i suoi valori giudaico-cristiani.
  • Elabora un piano su come vivrai in una società sempre più ostile e totalitaria. Ciò implica cose a cui non abbiamo mai dovuto pensare prima. Il più importante in questo momento è il non vaccino sperimentale che viene spinto dal governo, dai media, da molti datori di lavoro aziendali, dalle compagnie aeree, ecc. Se hai mai sognato di avviare una piccola impresa, forse questo è il momento di lasciare il tuo lavoro aziendale e fare il salto.

Anche i media conservatori sono stati deludenti nella loro copertura dei non vaccini sperimentali che il nostro governo ha permesso di immettere sul mercato prima ancora che potessero essere testati per gli effetti a lungo termine sulla salute umana.

Ci sono alcune fonti indipendenti di notizie di salute di cui mi fido: Dr. Joseph Mercola sito web, del Dr. Sherri Tenpenny sito e tecnocrazia Notizie. Ma non vedo Fox, Newsmax o anche One American News Network [OANN] fare rapporti approfonditi sulla sicurezza, sia a breve che a lungo termine, di questi non vaccini sperimentali.

Ora che Joe Biden è stato installato nell’ufficio del presidente,  promette di aumentare le restrizioni basate sui virus e di usarle per ostacolare ulteriormente la tua capacità di viaggiare.

Questo è pericoloso. Una delle cose che ha reso grande l’America è stata la sua classe media forte e indipendente, dove le persone potevano permettersi di possedere proprietà e muoversi liberamente in auto. Ma l’auto e la proprietà della casa sono entrambe sotto attacco dal Great Reset e dagli Accordi sul clima di Parigi, da cui prendono spunto John Kerry e il resto dei consiglieri elitari di Biden.

La verità è che il virus Wuhan non è mai stato così spaventoso e mortale come i media hanno pensato che fosse quando il precedente presidente era in carica.

Un nuovo studio peer-reviewed pubblicato da un gruppo di 10 studiosi di scienze conferma ciò che LeoHohmann.com ha riportato nell’ottobre 2020, che il test PCR è orribilmente inaffidabile come strumento diagnostico. Anche l’OMS ammette che il test PCR genera troppi falsi positivi .

Lo studio peer-reviewed di 25 pagine ha concluso che  testare inesattezze combinate con  procedure e metodi non scientifici ha  portato a massicci picchi di falsi positivi in ​​”casi”, che i media hanno poi riportato come fatto nei mesi precedenti le elezioni del 2020:

“Il CDC ora richiede legalmente agli americani dal sangue rosso di indossare maschere per il viso su tutti i trasporti pubblici mentre i globalisti cercano di spingere il concetto di “doppia maschera” sulla popolazione. Dopo l’elezione,

l’Organizzazione mondiale della sanità ammette  che i test PCR non sono del tutto affidabili al primo tentativo e potrebbe essere necessario un secondo test. Ciò corrisponde alla silenziosa ammissione di CDC di   aver combinato i risultati dei test virali e degli anticorpi per i suoi numeri di caso e che le persone possono risultare  positive a un test degli anticorpi se hanno anticorpi di una famiglia di virus che causano il comune raffreddore“.

Non solo il numero di casi è esagerato, lo è anche il numero di morti.

Il CDC ha ammesso mesi fa che solo il 6% delle persone contate come uccise da COVID è morto per COVID da solo. L’altro 94 per cento aveva almeno un’altra comorbilità.

Le mie preoccupazioni per i vaccini sperimentali forniti da Pfizer, Moderna e Johnson e Johnson non sono relegate al fatto che hanno usato linee cellulari di bambini abortiti per testare o sviluppare i loro trattamenti – questo è un motivo sufficiente perché qualsiasi cristiano li rifiuti – ma si basa anche sul fatto che non sono affatto vaccini. Il governo ei media ci mentono ancora una volta promuovendo questi agenti biochimici sperimentali come “vaccini”.

Un vaccino è un trattamento una tantum che offre un’immunità per tutta la vita a una malattia estremamente mortale o debilitante come il vaiolo o la poliomielite. Un vaccino richiede la coltivazione dell’agente patogeno e l’iniezione di una piccola porzione di esso nel corpo di una persona, quanto basta in modo che sia in grado di combatterlo e il suo sistema immunitario quindi riconosce e attacca lo stesso patogeno se dovesse mai essere incontrato di nuovo nel mondo naturale.

Il trattamento che stanno spingendo per COVID, che chiamano vaccino, non soddisfa nessuno dei criteri di cui sopra.

Due dosi non sono garantite per proteggerti da COVID e anche se la doppia dose ti protegge è solo per pochi mesi, forse fino a un anno, non per tutta la vita. Avrai bisogno di un nuovo vaccino ogni anno, proprio come il vaccino antinfluenzale. Non è un vaccino!

Coloro che spingono il vaccino hanno mentito su cosa servirà per ottenere l’immunità di gregge. All’inizio, il dottor Anthony Fauci, forse l’uomo più disonesto che abbia mai visto ricoprire una posizione di governo [e questo la dice lunga], ha detto che ci vorrebbe il 60% della popolazione vaccinata per ottenere l’immunità di gregge. Ora lo ha portato all’80%, ora sta anche facendo una campagna per i genitori affinché i loro figli piccoli vengano vaccinati.

Le stesse persone che hanno mentito sull’efficacia di indossare la maschera ora mentono sul vaccino. Vai a capire.

Fonte: https://leohohmann.com/

®wld

Un Pianeta Perfetto

Attenborough: L’umanità è una piaga sulla Terra

Un tema ricorrente ma meno rivelato tra i tecnocrati è che la riduzione della popolazione è necessaria per salvare la terra. La ricostruzione radicale del sistema economico mondiale dovrebbe riportare le cose in equilibrio. Tutto questo è anti-umano e anti-civiltà.⁃ TN Editor

Il nostro pianeta è meraviglioso, ma di sicuro non è  un pianeta perfetto , come dichiara il titolo dell’ultimo spettacolo della BBC di David Attenborough. Affermarlo è un’affermazione di fede cieca, non un’osservazione fondata sulla realtà. E il fatto che questa sia l’affermazione retorica centrale dell’ultimo programma di Attenborough è sorprendentemente rivelatore, oltre che fuorviante.

Il  pianeta  è per lo più caotico e, ai nostri occhi, a volte crudele. Sì, l’universo segue certe leggi ordinate che comprendiamo in larga misura grazie all’osservazione scientifica. Gli atomi si sono uniti e hanno formato una palla, grazie alla gravità, e la vita complessa si è evoluta a causa del processo di mutazione genetica e selezione naturale. Ma ogni mutazione, vibrazione atomica e spostamento tettonico è senza piano o scopo. Quindi chiamare “perfetto” lo stato del mondo naturale in qualsiasi momento non è solo assurdo ma anti-scientifico.

Dopotutto, la Terra era perfetta quando una meteora si è schiantata su di essa, uccidendo il 99% della vita? È stato perfetto quando i gas vulcanici tossici si sono diffusi in interi continenti e hanno bloccato il Sole per anni? Era perfetto quando la peste bubbonica ha ucciso milioni di persone, innescando l’unico grande calo della popolazione umana nella storia? L’umanità non mobiliterà tutta la sua tecnologia e le sue risorse per combattere eventi naturali così terrificanti se dovessero accadere di nuovo? O li dichiareremmo parte del nostro “pianeta perfetto” e soccomberemmo docilmente al destino?

Il noto sostegno di Attenborough alla riduzione delle dimensioni della popolazione umana è forse una delle ragioni per cui sembra perfettamente felice di accettare enormi eventi di riduzione della popolazione come parte del suo pianeta “perfetto”. Altri meno malthusiani di Sir David potrebbero non accettare in modo così spietato la “perfezione” della natura.

Quindi non accettiamo la pandemia globale di coronavirus come un altro aspetto meraviglioso del nostro pianeta perfetto. Piuttosto lo riconosciamo come un problema che la natura ha sollevato che dobbiamo superare – usando la scienza e la tecnologia. E così facendo, cerchiamo noi stessi di cambiare, forse anche la natura “perfetta”.

Certo, potresti dire che sto prendendo questo uso del linguaggio troppo alla lettera. “Perfetto” è solo una parola, giusto? Ma la lingua conta e la  BBC  è stata abbastanza  esplicita  su come desidera utilizzare  A Perfect Planet  per influenzarci e persuaderci. Ha deliberatamente impostato il pianeta nel suo stesso titolo come “perfetto” contro la specie che pensa lo stia rovinando.

Nell’episodio finale, Niall McCann, un biologo, ambientalista ed esploratore, dice che ‘questo nostro perfetto pianeta è stato gettato in uno stato di flusso’ grazie alla specie umana, che è diventata ‘così popolosa e così distruttiva che è diventata la singola creatura più influente sulla Terra ‘. Ci dice persino che una catastrofe come quella che ha spazzato via i dinosauri accadrà di nuovo. Lo scrittore Jeremy Rifkin dà al messaggio una svolta economica, annunciando che “la nostra missione non è crescita, crescita, crescita”. Indiscusso, dice agli spettatori quali infrastrutture e fonti di energia dovremmo costruire e come dovremmo riorganizzare la nostra economia per preservare questo pianeta perfetto.

L’intero episodio finale, infatti, non è affatto storia naturale. Invece, presenta una serie di attivisti che consegnano ultimatum, mentre Attenborough sostiene una vasta gamma di proposte politiche globali. Molti, come spargere semi in aree aride dell’Amazzonia, sembrano assolutamente ragionevoli e difficili da criticare. Ma alcuni, come “incentivare finanziariamente” il coinvolgimento del governo straniero nei paesi in via di sviluppo, sono profondamente politici e altamente contestati. E il messaggio stesso – millenarista, apocalittico e coercitivo – non è privo di critiche, anche all’interno del movimento ambientalista.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato su: https://www.technocracy.news/

®wld

Il Dragone Nazionale

TgSole24 – 3 febbraio 2021 – Arriva l’Imperatore Lucertola e recita il De Profundis dell’Italia

Il Gruppo dei 30 (G30) ha pubblicato il proprio rapporto 2020 raccomandando una buona dose di “distruzione creativa” per realizzare la transizione globale all’economia “carbon-free”. Il G30, per chi non lo sapesse, riunisce banchieri centrali (alcuni in carica, altri non più), accademici e finanzieri. Quando Mario Draghi fu eletto presidente della BCE, l’Ombudsman europeo considerò la sua partecipazione al G30 in conflitto con la nuova carica e lo invitò a dimettersi dal G30 (https://www.ombudsman.europa.eu/it/press-release/en/88696). Draghi non si dimise e il 14 dicembre ha presentato il nuovo rapporto.

Leggi l’intero articolo QUI 

Mario Draghi e la MMT

di:

I ruffiani della stampa tessono lodi sperticate (e ridicole) al Presidente del Consiglio in pectore Mario Draghi. Sui social, in direzione oposta e contraria, ciò che resta del sovranismo tira in ballo il panfilo Britannia e si straccia le vesti perché arriva il liquidatore finale.

Se Draghi non è di certo un italiano vero, come Toto Cutugno, stavolta si può valutare una narrazione diversa e più ottimistica perché poco dopo la scadenza del mandato in BCE, Draghi aveva lasciato dichiarazioni curiose, per non dire sorprendenti.

Vediamo di che si tratta

Stando ad un filmato reso pubblico da Bloomberg (questo), Draghi stava rispondendo a domande dei parlamentari sulla distribuzione della ricchezza. Qual è il modo migliore per incanalare il denaro al fine di far crescere l’economia in modo di attenuare le disuguaglianze? Chiesero al nostro eroe. Mentre tutti si aspettavano una risposta sulla lotta alla GORRUZZZZIONE e contro gli sprechi dei luridi Stati-Nazione di ottocentesca memoria, Superman Draghi ha roteato su se stesso più veloce della luce ed ha citato la

MMT

la MMT di Warren Mosler!

L’articolo continua QUI

 

La controrivoluzione di Mario Draghi non salverà l’Italia (era il simbolo della difesa dell’euro, ma potrebbe essere l’uomo che farà uscire il Paese dall’Unione Monetaria)

Ambrose Evans–Pritchard per The Telegraph

L’Italia è passata attraverso tutti gli ingranaggi.

Dalla rivolta democratica contro “l’euro e le élite eurofile” fino all’estremo opposto, quello di un “governo di tecnocrati“ guidato dall’ultimo Mr. Euro, senza che ci siano state elezioni lungo la strada.

La fregatura è stata mozzafiato anche per coloro che pensavano di aver già visto tutto in Italia.

In un certo senso, la nomina di Mario Draghi è astuta.

Ma coloro che stanno celebrando la “riconquista”, nei circoli dell’UE e nei mercati obbligazionari, dovrebbero stare attenti a cosa desiderano.

Nella disavventura dell’Italia con l’Unione Monetaria è stata giocata l’ultima carta. Non ne esistono altre.

L’UM equivale a due decenni perduti, caratterizzati dal crollo costante dell’economia e dai “tassi di disoccupazione giovanile” al 50pc in tutto il Mezzogiorno, culminati infine in una trappola debito-deflazione.

Dicevano che avrebbe funzionato meglio!

L’articolo continua QUI

Clicca sull’immagine per guardare il video

DRAGHI: IL CURRICULUM DI UN PRIVATIZZATORE

Mario Draghi è pronto a diventare il nuovo Primo Ministro italiano. Salvatore della patria, alto profilo, un tecnico al di sopra della politica. Con queste solenni parole il Presidente della Repubblica e la stampa mainstream hanno presentato l’arrivo di Draghi a Palazzo Chigi. Ma chi è davvero Mario Draghi, l’uomo che dovrebbe traghettare l’Italia nel prossimo futuro?

Draghi e il Britannia: l’inizio delle privatizzazioni

Economista e accademico, la carriera di Draghi è iniziata a metà degli anni’80 durante l’ultima fase della I Repubblica. Da allora la sua ascesa è stata segnata da passaggi repentini tra incarichi pubblici e privati, ruoli di rilievo nelle istituzioni statali e in enti sovranazionali.

Prima diventa consigliere del Ministero del Tesoro nel Governo Craxi per poi entrare nella Banca Mondiale come Direttore esecutivo fino al 1990. Sono però gli anni ’90 il periodo dove la storia italiana risente maggiormente dell’influenza di Draghi.

Come Direttore Generale del Ministero del Tesoro dal 1991 al 2001, Draghi è stato infatti uno dei principali artefici della stagione delle privatizzazioni dei grandi asset strategici italiani. Un periodo inaugurato con un discorso pronunciato dallo stesso Draghi sul panfilo Britannia nel 1992, alla presenza dei principali rappresentanti delle istituzioni finanziarie mondiali.

Poiché le privatizzazioni sono così cruciali nello sforzo riformatore del Paese, i mercati le vedono come il test di credibilità del nostro sforzo di consolidamento fiscale. E i mercati sono pronti a ricompensare l’Italia come hanno fatto in altre occasioni.

Questo uno dei tanti passaggi del discorso di Draghi sul Britannia a cui fece seguito la privatizzazione dell’IRI, di Autostrade, della Banca Commerciale italiana, del Credito italiano, dell’IMI, della STET di AGIP, di parte dell’ENEL e di ENI e molte altre aziende prima in mano pubblica. Una stagione che è coincisa con il declino italiano e ha portato ad una conseguente perdita progressiva di sovranità politica ed economica.

Da Goldman Sachs alla lettera a Berlusconi

Terminate le privatizzazioni, finisce anche l’incarico di Draghi al Ministero del Tesoro. L’economista entra così nella banca d’affari americana Goldman Sachs fino al 2005. La porta scorrevole tra pubblico e privato continua però ad aprirsi e con nonchalance Draghi dopo Goldman Sachs diventa Governatore della Banca d’Italia. In questo ruolo esercita pressioni sui Governi italiani per tagliare la spesa pubblica, ridurre l’inflazione e riformare il mercato del lavoro.

Infine Draghi viene nominato Presidente della BCE nel 2011 e si distingue subito per la lettera cofirmata insieme al Presidente uscente Jean Claude Trichet e indirizzata all’allora Governo Berlusconi.

E’ necessaria una complessiva, radicale e credibile strategia di riforme, inclusa la piena liberalizzazione dei servizi pubblici locali e dei servizi professionali. Questo dovrebbe applicarsi in particolare alla fornitura di servizi locali attraverso privatizzazioni su larga scala. C’è anche l’esigenza di riformare ulteriormente il sistema di contrattazione salariale collettiva, permettendo accordi al livello d’impresa in modo da ritagliare i salari e le condizioni di lavoro alle esigenze specifiche delle aziende e rendendo questi accordi più rilevanti rispetto ad altri livelli di negoziazione.

Il Governo Berlusconi rifiutò di applicare queste proposte e sappiamo poi com’è andata a finire. Quello di Draghi è quindi un profilo decisamente controverso ed è curiosa la definizione riservatagli dall’ex Presidente della Repubblica Francesco Cossiga. “Un vile affarista e liquidatore dell’industria pubblica italiana”. Parole che pesano e devono far riflettere prima di affidare il destino dell’Italia a questo personaggio.

Fonte: https://www.byoblu.com/ 

®wld 

 

Le cinque Regine Killer più importanti nella Storia Antica

Molte regine famose hanno alterato il corso della storia. Fonte: Atelier Sommerland / Adobe Stock

Le cinque Regine Killer più importanti nella Storia Antica

del Dott. Micki Pistorius 04 Gennaio 2021 dal Sito Web Ancient-Origins traduzione di Nicoletta Marino Versione originale in inglese

La vera leadership non conosce genere e nonostante la condanna sociale o le restrizioni degli dei, donne potenti hanno raccolto la sfida e si sono fatte avanti per prendere saldamente nelle loro mani delicate, le redini del governo.

Regine a pieno titolo, i loro regni sono caratterizzati da progresso, ricchezza e prosperità, qualità intellettuale, edilizia civile, genio militare e persino il loro sacrificio.

Una panoramica attraverso 2000 anni di storia, ci mostra alcune delle regine più eccezionali e famose, che hanno lasciato un’eredità degna e impressionante come i monumenti che avevano costruito come loro tombe

1500 a.C. – Hatshepsut, la famosa regina che divenne re

Il faraone egiziano Thutmosi I e la sua regina Ahmose ebbero una principessa di nome Hatshepsut nel 1508 a.C.

Era l’unica figlia del faraone e della sua prima moglie, e se il lignaggio del governo fosse stato trasmesso alle figlie, sarebbe stata la prima a ereditare la corona reale all’età di 12 anni quando suo padre morì.

Tuttavia, Hatshepsut era sposata con il suo fratellastro Thutmosi II, e diventa la sua principale moglie e regina.

Hanno dato alla luce una figlia, Neferue, e Thutmosi II ha avuto un figlio, Thutmose III, con una concubina. All’età di 27 anni, Thutmosi II muore e Hatshepsut diviene reggente del figliastro Thutmosi III.

Gli Dei dell’Egitto avevano presumibilmente decretato che il ruolo del re non avrebbe mai potuto essere effettuato da una donna.

Il pantheon egizio era composto da 24 dee egiziane, 26 divinità maschili e sei divinità androgine. La dea egizia più potente era Iside, e poi c’erano Hathor, Bastet, Maat, Nut e molte altre.

Molto probabilmente, il “decreto degli dei” è stato imposto da sacerdoti e politici uomini.

Statua del famoso sovrano femminile, Hatshepsut. (CC0)

Furono veloci nel dienticare Sobekneferu, un’altra donna che regnò come faraone durante la XII dinastia, anche se solo per quattro anni.

Probabilmente Hatshepsut pensava che le 24 divinità femminili l’avrebbero sostenuta, quindi nel 1437 a.C. sfidò il decreto e fece posizionare saldamente sulla sua testa la corona Nemes da faraone.

Per ottenere legittimità agli occhi dei suoi sudditi e forse raggiungere un compromesso con i suoi cortigiani, Hatshepsut cambiò il suo nome, che significava “La Prima fra le Nobili Dame”, nella versione maschile Hatshepsu.

È raffigurata mentre indossa abiti maschili e sfoggia persino una falsa barba maschile.

Tradizionalmente, le statue di uomini erano dipinte con un pigmento rosso intenso e le donne con un pigmento giallo più chiaro, ma è interessante notare che le statue di questo sovrano erano dipinte con un tono di pelle arancione unico, una fusione tra i due colori.

Qualunque siano le sue rifiniture estetiche esterne, Hatshepsut è stata un indice lineare efficace e di grande successo per 21 anni.

Il suo principale risultato fu quello di ristabilire le rotte commerciali che erano state interrotte durante l’occupazione degli Hyksos dell’Egitto durante il Secondo Periodo Intermedio (1650-1550 aC), tra la fine del Medio Regno e l’inizio del Nuovo Regno.

Il commercio con la terra di Punt portò ricchezza e prosperità in Egitto.

Ha commissionato centinaia di progetti di costruzione in tutto l’Alto Egitto e il Basso Egitto, di cui il più monumentale è stato il complesso del tempio funerario a Deir el-Bahri, sulla riva occidentale del Nilo.

Ha piantato alberi di mirra, che si era assicurata da Punt, in questo complesso.

Per quanto riguarda la sua politica delle relazioni estere, mantenne per lo più relazioni diplomatiche e pacifiche, ma guidò anche campagne militari in Nubia e Canaan, e inviò rappresaglie contro Biblo e il Sinai.

Statua di Hatshepsut nel suo tempio a Deir el-Bahri. (sootra / Adobe Stock)

Hatshepsut morì intorno al 1458 a.C., all’età di circa 40 anni.

Il suo figliastro Thutmosi III cercò di sradicare tutte le prove del suo governo e fu solo nel 1822 d.C., quando furono decodificati i geroglifici sulle pareti di Deir el-Bahri, che furono rivelati la sua esistenza e il suo governo sorprendente.

Mentre le mummie di Thutmosi I, II e III furono tutte scoperte nella DB320, nella Valle dei Re, Hatshepsut non si trovava da nessuna parte.

Il dottor Zahi Hawass ha rivisitato la tomba conosciuta come KV60, dove due mummie erano state scoperte da Howard Carter. Ha trovato una piccola scatola contenente un organo interno decomposto e un dente.

Le scansioni moderne delle mummie femminili indicavano che una di loro aveva un’orbita dentale vuota, e il dente scoperto corrispondeva perfettamente.

Attraverso i moderni test forensi, la mummia è stata identificata positivamente come Hatshepsut nel 2007.

La regina Faraone era stata restaurata a pieno titolo

1000 a.C. – La Regina di Saba, fondatrice della dinastia salomonica etiope

Sebbene abbia quasi raggiunto lo status di culto come figura leggendaria, la regina di Saba è riconosciuta in tutte e tre le fedi abramitiche:

  • Ebraismo
  • Cristianesimo
  • Islam

Eppure l’ubicazione di Saba è sempre stata contestata.

Alcuni lo collocano nell’Arabia meridionale come il Regno di Saba (l’attuale Yemen), e fonti arabe si riferiscono alla regina di Saba come Balqis o Bilqis.

Intorno alla metà del I millennio a.C., c’erano Sabei anche nel Corno d’Africa, nell’area che in seguito divenne il regno di Aksum, che si trova in Etiopia.

Quindi, è l’Etiopia che rivendica la regina di Saba, chiamata Makeda, come madre della loro nazione.

L’identificazione dell’Etiopia come Saba è supportata dallo storico ebreo del primo secolo d.C., Giuseppe Flavio nelle sue Storia antica degli Ebrei, che identificò Saba come una città reale dell’Etiopia fortificata, che Cambise II ribattezzò Meroë.

Questo nome è stato trovato nel XIV secolo nel Kebra Nagast (“La gloria dei re”), scritto nel XIV secolo e considerato il poema epico nazionale dell’Etiopia. Si presume che la regina di Saba abbia avuto accesso a ricchezze sconosciute.

Nel Corano un’upupa, informa il re Salomone della terra di Saba, governata da una donna, alla quae

“sono state date tutte le cose e ha un grande trono”.

1 Re 10:10 della Bibbia ebraica conferma le sue ricchezze come tali:

“E diede al re 120 talenti (circa quattro tonnellate) d’oro, una grande riserva di aromi e pietre preziose: non arrivarono più aromi in abbondanza come quelli che la regina di Saba diede al re Salomone.

E anche la Marina di Hiram, che ha portato l’oro da Ofir, ha portato da Ofir una grande abbondanza di mandorli e pietre preziose “.

Dipinto del 17° secolo d.C. della famosa Regina di Saba da una chiesa a Lalibela, in Etiopia. Magnus Manske / CC BY SA 2.0

Non c’è dubbio che sia la regina di Saba che il re Salomone fossero consapevoli delle ricchezze dell’altro.

Chi avrebbe si sarebbe inginocchiato per primo davanti al magnifico trono dell’altro?

Sebbene la regina fosse consapevole della forza militare del suo regno, optò per un approccio più diplomatico e decise di inviare regali al re Salomone.

I doni furono rifiutati da Salomone, che disse:

“Mi fornite ricchezza? Ma quello che Allah mi ha dato è migliore di quello che vi ha dato. Piuttosto, siete voi che gioite del vostro dono”.

In modo maschile, Salomone minacciò quindi di intraprendere un’azione militare se la regina non avesse ancora acconsentito alla sua convocazione.

Non sapremo mai se la sua curiosità avesse avuto la meglio su di lei, ma la regina di Saba decise di recarsi a Gerusalemme e portò con sé

“una carovana molto grande, con cammelli che trassportano spezie, e molto oro, e pietre preziose”.

Ha fatto al re Salomone tre indovinelli per mettere alla prova la sua saggezza e lui a sua volta ha cercato di ingannarla facendola camminare su un pavimento di vetro, che lei ha scambiato per acqua.

Una volta messi da parte gli inganni e gli indovinelli, i due reggenti si sono conosciuti più intimamente

Salomone e la regina di Saba (Porte del paradiso). Sailko / CC BY 2.5

La regina di Saba rimase incinta dal re Salomone e gli diede un figlio, Menilek, che divenne re, fondando così la dinastia reale salomonica dell’Etiopia, che governò fino alla deposizione di Haile Selassie I° nel 1974.

In Yemen, gli archeologi che hanno scavato nell’antico tempio sabeo di Awwām, chiamato Santuario della regina di Saba, non hanno trovato alcun riferimento alla regina di Saba nelle numerose iscrizioni e il British Museum afferma che non ci sono ancora prove archeologiche della sua esistenza.

Forse, come Hatshepsut, la regina di Saba potrebbe rivelarsi in un dente perso o in qualche altro manufatto, in attesa di essere ricostruito dalla tecnologia moderna

69 aC – Cleopatra, la regina intellettuale d’Egitto

Tutti conoscono la leggenda di Cleopatra, famosa per la sua bellezza, la sua abitudine di fare il bagno nel latte d’asina e per aver sedotto Giulio Cesare e Marco Antonio di Roma.

Eppure pochi riconoscono che Cleopatra VII era considerata una delle donne più intelligenti del suo tempo.

Cleopatra nacque nel 69 a.C. dal faraone Tolomeo XII. Come il suo predecessore Hatshepsut, divenne faraone, ma dovette superare in astuzia il fratello per conquistare il trono d’Egitto.

Sembra che i Tolomei greci fossero meno vincolati dal decreto delle antiche divinità egizie dal non nominare le donne come governanti.

Nell’81 a.C. morì Tolomeo IX e gli succedette la figlia Berenice III.

Tuttavia, la corte egiziana si opponeva ancora al fatto che una regina regnasse da sola, e lei sposò il suo figliastro, Tolomeo XI, che prontamente la fece uccidere.

La omonima di Berenice, Berenice IV, la sorella maggiore di Cleopatra, rivendicò il trono quando il loro padre, Tolomeo XII accompagnato da Cleopatra, fece una visita di stato a Roma.

Berenice fu uccisa nel 55 a.C. al suo ritorno.

Tolomeo XII governò fino alla sua morte nel 51 a.C., quando Cleopatra e suo fratello minore Tolomeo XIII ereditarono la custodia congiunta dell’Egitto. Il loro disaccordo portò a una guerra civile.

Giulio Cesare, il console romano, intervenne ma fu assediato, insieme a Cleopatra, da Tolomeo XIII.

I rinforzi di Cesare revocarono l’assedio e Tolomeo morì nel 47 a.C. nella battaglia del Nilo.

Un ritratto postumo dipinto di Cleopatra VII dell’Egitto tolemaico dalla città romana di Ercolano, realizzato durante il I secolo d.C., cioè prima della distruzione di Ercolano dall’eruzione vulcanica del Vesuvio. Ángel M. Felicísimo / CC BY 2.0

La sorella di Cleopatra, Arsinoe IV, fu esiliata ad Efeso per il suo ruolo nello svolgimento dell’assedio, e in seguito uccisa dall’amante di Cleopatra, Marco Antonio.

Cesare nominò la 22enne Cleopatra e suo fratello minore di 12 anni Tolomeo XIV come governanti congiunti, ma Cleopatra non avrebbe voluto nessun fratello con cui condividere il trono e lo fece assassinare nel 44 aC.

Chiaramente, era un’abile stratega politica…

Cleopatra è stata salutata come una delle donne più belle della terra, ma sembra che la sua bellezza si riflettesse nel suo intelletto.

Plutarco riconosce nella sua Vita di Antonio, (XXVII.2-3):

“Per la sua bellezza, come ci viene detto, non era di per sé del tutto incomparabile, né tale da colpire chi la vedeva; ma conversare con lei aveva un fascino irresistibile, e la sua presenza, unita alla persuasività del suo discorso e del carattere che era in qualche modo diffuso nel suo comportamento nei confronti degli altri, aveva qualcosa di stimolante.

C’era dolcezza anche nei toni della sua voce; e la sua lingua, come uno strumento a molte corde, poteva facilmente rivolgersi a qualsiasi lingua le piacesse…”

Come principessa reale, il tutore d’infanzia di Cleopatra era Filostrato, che le insegnò l’orazione e la filosofia.

Fu il primo faraone greco a imparare l’antico egizio, sapeva interpretare i geroglifici e, naturalmente, parlava correntemente il greco, la sua lingua madre, così come le lingue dei,

Parti, Ebrei, Medi, Trogodyata, Siriani, Etiopi e Arabi…

Lei studiò:

geografia, storia, astronomia, diplomazia internazionale, matematica, alchimia, medicina, zoologia, economia e altro…

Con un evidente talento per le lingue e data la sua storia con Cesare e Marco Antonio, probabilmente ha anche imparato il latino.

“Cleopatra” (1888) di John William Waterhouse. (Dominio pubblico) Cleopatra è una delle più grandi regine famose nella storia.

Come un’antica Estee Lauder, ha prodotto cosmetici nel suo laboratorio e ha scritto alcuni lavori relativi alle erbe e alla cosmesi.

Il suo lavoro era ben noto durante i primi secoli del Cristianesimo, ma purtroppo tutti i suoi libri furono distrutti nell’incendio del 391 d.C., quando la grande Biblioteca di Alessandria fu distrutta.

La stessa Cleopatra aveva studiato come studentessa presso la Biblioteca di Alessandria.

Durante la guerra del liberatore romano, Cleopatra si schierò con Marco Antonio e navigò a capo della sua flotta in suo aiuto. Sfortunatamente, le sue navi furono gravemente danneggiate da una tempesta nel Mediterraneo ed arrivò troppo tardi per partecipare alla battaglia.

La sua successiva alleanza con Marco Antonio le assicurò gli ex territori tolemaici nel Levante, inclusi quasi tutti quelli della

  • Fenicia (il Libano moderno)
  • la ptolemaica Akko (moderna Acri in Israele)
  • la regione della Celesiria lungo il fiume Oronte superiore
  • la regione che circonda Gerico in Palestina, che affidò a Erode.

Conquistò anche una parte del regno nabateo, Cirene lungo la costa libica, e Itanos e Olous nella Creta romana, dimostrando ancora una volta che ciò che le mancava in forza militare, lo compensò con una strategia intelligente.

Cleopatra fu l’ultimo sovrano attivo del regno tolemaico d’Egitto e dopo la sua morte nel 30 a.C., l’Egitto divenne una provincia dell’Impero Romano.

Quando Cleopatra morì, la sua eredità intellettuale fu trasferita alla figlia che ebbe da Marco Antonio: Cleopatra Selene.

Cleopatra Selene sposò il futuro re Giuba II di Mauretania, lui stesso un grande intellettuale, che incoraggiò la moglie a coltivare la memoria della sua grande madre.

270 d.C. – Zenobia, regina di Palmira

L’eredità intellettuale di Cleopatra fu tramandata di generazione in generazione, fino a Zenobia, che prese il potere come la sua famosa antenata.

Al momento della nascita di Zenobia nel 240 d.C., Palmira era una provincia romana.

I suoi nomi, Giulia Aurelia Zenobia, indicano la sua cittadinanza romana, concessa in precedenza alla famiglia del padre.

L’ascesa al potere di Zenobia iniziò come seconda moglie di Settimio Odaenato, governatore romano di Palmira, che aveva sconfitto il re sassanide Shapur.

Dopo l’assassinio di Odaenathus e Hairan, suo figlio primogenito avuto dalla sua prima moglie, nel 267 d.C. il figlio di Zenobia avuto dall’imperatore Gallieno, Vaballathus, divenne re di Palmira, e Zenobia divenne reggente.

Come Cleopatra, Zenobia intratteneva alla sua corte intellettuali e filosofi, era generosa verso i suoi sudditi e tollerava le minoranze religiose, ma dove Cleopatra aveva ampliato i territori dell’Egitto con un’abile manipolazione, Zenobia espanse il suo territorio con manovre militari.

‘L’ultimo sguardo della regina Zenobia su Palmira’ (1888) di Herbert Gustave Schmalz. Dominio pubblico

Durante il terzo secolo d.C., Roma conobbe una grave crisi, soprannominata Crisi Imperiale (235-284 dC) quando l’impero fu assediato da invasioni, ribellioni, guerre civili, pestilenze e depressione economica.

La regina Zenobia vide l’opportunità di capitalizzare la situazione, espandendo il territorio di Palmira e, infine, di ottenere l’indipendenza da Roma.

Forte della sua discendenza da Cleopatra, rivendicò l’Egitto ormai provincia romana.

La sua pretesa fu riconosciuta dall’egiziano Timagenes, che radunò le sue truppe per sconfiggere il prefetto d’Egitto, Tenagino Probus.

Dopo l’annessione dell’Egitto, Zenobia diresse i suoi eserciti in Anatolia, conquistando strada facendo Siria, Palestina e Libano.

L’imperatore romano Aureliano non aveva altra scelta che riconoscere l’Impero di Palmira, poiché stava affrontando una minaccia più grande in Occidente.

Zenobia, che fungeva ancora da reggente per suo figlio, fece coniare monete che mostravano Vaballathus e Aureliano che avevano lo stesso grado.

Non molto tempo dopo, solo Vaballathus e la stessa Zenobia comparvero sulle monete.

Nel 272 d.C. Zenobia dichiarò suo figlio imperatore e assunse il titolo di imperatrice, un affronto che convinse Aurelio a rivolgere i suoi eserciti ad est.

Sconfisse Zenobia ad Antiochia ed Emesa. Zenobia prima fuggì dalla sua amata Palmira e poi tentò di fuggire in cammello con suo figlio, ma fu arrestata da Aureliano.

Il destino della regina di Palmira dopo è pura speculazione:

fu fatta sfilare da Aureliano durante il suo trionfo, le fu concessa una villa da Aurelio e sposò un ricco romano…

Morì dopo il 274 d.C., ma la sua eredità è ancora celebrata poiché è venerata come simbolo del patriottismo in Siria.

Statua in marmo della famosa regina Zenobia in catene. CC BY SA 3.0

500 d.C. – La Signora di Cao, Perù

Nel 1987, gli scavi a Huaca Rajada, Sipán, hanno rivelato tombe intatte, con diverse mummie, e la prima è stata soprannominata “Il Signore di Sipán“.

I suoi gioielli e ornamenti in oro, argento, rame e pietre preziose indicavano che apparteneva al rango più alto. C’erano due piramidi a Huaca Rajada, come nel successivo sito di Moche, scoperto a El Brujo.

Nel 2006, a Huaca El Brujo (Luogo Sacro del Mago) sulla costa settentrionale del Perù che si affaccia sul Pacifico blu, è stata scoperta un’altra mummia, ma questa volta era una donna.

La Signora di Cao, come è chiamata, era morta intorno ai venticinque anni circa 1.500 anni fa, probabilmente a causa di una complicazione di parto. Una seconda giovane donna, probabilmente un sacrificio, fu sepolta con lei.

Le due piramidi principali, Huaca del Sol e Huaca de la Luna a El Brujo, un tempo erano il centro delle celebrazioni sociali e religiose della cultura pre-Inca Moche.

Quando gli archeologi peruviani iniziarono a scoprire per la prima volta le immagini della vita di Moche raffigurate sulle pareti delle tombe, erano convinti che le immagini fossero rappresentazioni metaforiche di eventi cosmici, poiché certamente nessuna cultura avrebbe potuto avere potenti mistiche sacerdotesse bevitrici di sangue, che governavano una tale società.

Ricostruzione del potente sovrano femminile conosciuta come la Signora di Cao. Ozesama / CC BY SA 4.0

In precedenza, si pensava che la società fosse governata da uomini, dopo la scoperta del Signore di Sipán.

Tuttavia, un rituale raffigurato sulla parete della tomba mostra individui nudi, vinti e legati, che marciano fino alla piattaforma superiore della grande piramide dove le loro gole vengono tagliate, come sacrificio a una divinità suprema.

Sorprendentemente, un grande calice d’argento, il marchio di un sovrano nella società Moche, viene utilizzato per raccogliere il sangue e poi il sangue viene consumato dalla sacerdotessa-regina.

Non solo la ricchezza dei manufatti, ma in realtà le armi trovate con la mummia femminile, indicano che potrebbe essere stata una sovrana.

Ciò che ha reso la Signora di Cao ancora più straordinaria, sono stati i suoi tatuaggi.

I Moche non hanno mummificato i loro morti deliberatamente, ma il clima secco ha preservato la Signora di Cao e i suoi intricati tatuaggi.

Sebbene non si creda che i membri più comuni della società Moche fossero tatuati, si potrebbe certamente dedurre da questa sepoltura che probabilmente erano i membri di status più elevato, e i tatuaggi rappresentavano e rafforzavano la connessione dell’individuo con il divino attraverso la magia simpatica.

Nessuno conosce le circostanze esatte della vita della Signora di Cao, ma è chiaro che alla sua morte le fu assegnato lo stesso status di quello dei presunti governanti maschili.

Come Hatshepsut, la tecnologia moderna ha riportato in vita la Signora di Cao.

Con l’aiuto della stampa 3-D, una ricostruzione facciale della regina sacerdotessa ora funge da modello peruviano di governo femminile.

Ricostruzione della Signora di Cao. © Manuel González Olaechea y Franco / CC BY SA 3.0

Fonte / https://www.bibliotecapleyades.net/

Ti potrebbero interessare

Il grande ripristino non è eccezionale e non è nuovo

Le buone intenzioni, ma tanto contraddette dai fatti

La propaganda delle fake news sui trichechi morenti

®wld

Abbiamo implorato maggiore sicurezza e abbiamo ceduto volentieri più delle nostre libertà e diritti. Che tristezza

Siamo in guerra
Pubblicato per la prima volta da Global Research il 9 gennaio 2021
  
Siamo in guerra. Sì. E non intendo l’Occidente contro l’Oriente, contro Russia e Cina, né il mondo intero contro un invisibile virus corona.

No. Noi, la gente comune, siamo in guerra contro un sistema globalista elitario sempre più autoritario e tirannico, regnato da un piccolo gruppo di multimiliardari, che già decenni fa aveva pianificato di prendere il potere sulle persone, controllarle, ridurle a quello che una minuta élite crede sia un “numero adeguato” per abitare Madre Terra – e per digitalizzare e robotizzare il resto dei sopravvissuti, come una sorta di servi. È una combinazione di “1984” di George Orwell e “Brave New World” di Aldous Huxley.

Benvenuti nell’era dei transumani. Se lo permettiamo.

Vaccinazione

Ecco perché la vaccinazione è necessaria a velocità di curvatura, per iniettarci sostanze transgeniche che possono cambiare il nostro DNA, per timore che ci svegliamo, o almeno una massa critica possa diventare cosciente e cambiare le dinamiche. Perché le dinamiche non sono prevedibili, soprattutto non a lungo termine.

La guerra è reale e prima ce ne rendiamo conto tutti, prima quelli in maschera e quelli in allontanamento sociale conoscenza delle situazioni distopiche “anti-umane” mondiali che abbiamo permesso ai nostri governi di concederci, maggiori sono le nostre possibilità di riprenderci i nostri sé sovrani.

Oggi ci troviamo di fronte a regole del tutto illegali e oppressive, tutte imposte con il pretesto della “tutela della salute”.

La non obbedienza è punibile con enormi multe; regole applicate dall’esercito e dalla polizia: indossare la maschera, allontanamento sociale, mantenersi entro il raggio consentito dalle nostre “case”, mettere in quarantena, stare lontano dai nostri amici e famiglie.

In realtà, prima, noi, il popolo, riprenderemo una vecchia caratteristica dimenticata del genere umano – la “solidarietà” – e combatteremo questa guerra con la nostra solidarietà, con il nostro amore reciproco, per l’umanità, con il nostro amore per la VITA e il nostro Amore per Madre Terra, prima diventiamo di nuovi esseri indipendenti e sicuri di sé, un attributo che abbiamo perso gradualmente negli ultimi decenni, al più tardi dall’inizio dell’assalto neoliberista degli anni ’80.

Fetta per piccola fetta di diritti umani e diritti civili sono stati tagliati con falsi pretesti e propaganda – “sicurezza” – al punto che noi, annegati in pericoli propagati di ogni tipo, abbiamo implorato maggiore sicurezza e abbiamo ceduto volentieri più delle nostre libertà e diritti. Che tristezza.

Ora il salame è stato tagliato a fette.

All’improvviso ci rendiamo conto che non è rimasto niente. È irrecuperabile.

Abbiamo permesso che accadesse davanti ai nostri occhi, perché il conforto e la propaganda promessi si trovano da questi piccoli gruppi di elitari – dai globalisti, nella loro sete di potere senza fine e avidità senza fine – e l’ampliamento infinito delle loro ricchezze, dei loro miliardi. – Miliardi di un’unione monetaria sono “ricchezze”? – Pieno di dubbi. Non hanno amore. Nessuna anima, nessun cuore, solo una pompa sanguigna meccanica che li tiene in vita, se così si può chiamare una “vita”.

Queste persone, i globalisti, sono sprofondati così profondamente nella loro disfunzione morale, totalmente privi di etica, che è giunto il loro momento – o di essere giudicati in base agli standard internazionali sui diritti umani, ai crimini di guerra e ai crimini contro l ‘ umanità – simile a come è stato fatto dal Processi di Norimberga dopo la seconda guerra mondiale, o scomparire, accecati da una nuova epoca di luce.

Con l’aumentare del numero di persone che stanno risvegliando, i Powers that Be (PTB) occidentali stanno diventando sempre più nervosi e non risparmiano sforzi per costringere tutti i tipi di persone, para-governo, personale amministrativo, personale medico, persino medici indipendenti a difendere e promuovere il narrativa ufficiale.

È così ovvio, quando hai conosciuto queste persone in tempi “normali”, le loro opinioni progressiste si sono improvvisamente rivolte, di 180 gradi, alla narrativa ufficiale, difendendo le bugie del governo, le bugie delle “Task Force scientifiche” acquistate che “consigliano “I governi, e quindi fornire ai governi degli alibi per” stringere le viti “un po ‘di più (le osservazioni della signora Merkel) intorno alle persone, le stesse persone per le quali i governi dovrebbero difendere e lavorare; le bugie ei messaggi ingannevoli provenienti da “scienziati” a cui potrebbe essere state promesse “eterne, infinite scale di carriera”, o di vite in un paradiso nascosto?

Che altro possono ottenere una loro volta per cercare di sovvertire le opinioni dei loro amici, coetanei e pazienti sulla malattia dell’orrore “covid-19”? – Forse qualcosa che è buono come la vita stessa – ed è fondamentalmente gratuito per i ricchi avari. Ad esempio, un certificato di vax senza essere stato vaxxato dalle iniezioni tossiche, magari da un placebo – aprendo loro il mondo dei viaggi e delle attività piacevoli come “prima”.

A proposito, qualcuno ha notato che in questa stagione influenzale invernale 2020/2021 l’influenza è quasi scomparsa? – Perché? – È stato convenientemente piegato in covid, per ingrossare ed esagerare le statistiche covid. È un must, dettato dai globalisti, il vertice “invisibile”, i cui nomi non essere pronunciati. I membri devono rispettare le “quote covid”, per sopravvivere al martello dei globalisti.

Altri vantaggi speciali per coloro che sono selezionati e compiacenti difensori della narrativa ufficiale, i vaxx con placebo, possono includere la dispensa dall’allontanamento sociale, l’uso della maschera, la messa in quarantena e, chissà, un pesante premio monetario. Niente sarebbe sorprendente, quando vedrai come questa minuscola cellula malvagia sta crescendo come un cancro per assumere il pieno potere del mondo – incluse e specialmente Russia e Cina, dove è sepolta la maggior parte delle risorse naturali del mondo, e dove sono tecnologiche ed economiche i progressi superano di gran lunga l’economia dell’avidità dell’Occidente. Non ci riusciranno.

E se i peoni non si comportano bene? – Perdita del lavoro, ritiro delle licenze mediche, malattie fisiche alle famiglie e ai propri cari e altro ancora.

Screen Shot: NTD, 16 dicembre 2020

Le azioni malvagie e lo spaccio di influenza dei globalisti stanno colpendo un muro in Oriente, dove si confrontano con persone istruite e risvegliate.

Siamo in guerra. Infatti. Il 99,999% contro lo 0,001%.

Le loro tattiche stanno dividendo per conquistare, accompagnate da questa ultima brillante idea: lanciare un nemico invisibile, un virus, una plandemia e una campagna della paura per opprimere e tiranneggiare il mondo intero, tutti i 193 paesi delle Nazioni Unite.

Mi vengono in mente le famigerate parole, pronunciate già più di mezzo secolo fa dal pupillo dei Rockefeller, Henry Kissinger :

“Chi controlla l’approvvigionamento alimentare controlla le persone; chi controlla l’energia può controllare gli interni continenti; chi controlla il denaro può controllare il mondo”.

Di seguito sono riportate alcune linee e pensieri di un articolo RT Op-Ed del 1 gennaio 2021 di Helen Buyniski intitolato  “Guerra civile, discriminazione medica, satelliti spia e cyborg! Come il 2021 potrebbe farci desiderare il 2020 ”L’articolo  potrebbe indirizzarci in una direzione di ciò che potrebbe accadere nel 2021, che di certo non desideriamo:

“Le persone ovunque sono ansiose di dire addio al 2020, un anno in cui le nostre vite sono state sconvolte dalle élite pazze di potere che hanno colto la pandemia di Covid-19 come un’opportunità per diventare uno stato di polizia completo.

Ma fai attenzione a ciò che desideri…. la semplice creazione di un nuovo calendario non fa nulla per affrontare [la crescente repressione e tirannia], che sembrano certamente raggiungere un punto di rottura.

L’umanità è stata spinta al limite con regole arbitrarie, povertà forzata e isolamento imposto: ci vorrà solo una scintilla o due perché le cose esplodano”.

E continua –

Man mano che i vaccini verranno distribuiti al grande pubblico, il divario tra coloro che obbediscono alle regole ei dissidenti non farà che aumentare. Coloro che si rifiutano di ricevere il colpo saranno trattati come paria, banditi da alcuni spazi pubblici e detto che è colpa loro, la vita non è tornata alla normalità, proprio come lo sono stati i cosiddetti antimascheratori “. “

E prospettive più gloriose

“Chi non è entusiasta all’idea di ingerire un composto sperimentale i cui produttori sono stati indennizzati da eventuali azioni legali, sarà considerato un nemico dello stato, anche separato dai propri figli o allontanato dalla propria casa come rischio per la salute. I vicini si tratteranno allegramente una vicenda per l’equivalente di una razione di cioccolato extra, il che significa che anche gli individui più servilmente obbedienti potrebbero finire in ” campi di quarncentrazione ” per aver sconvolto la persona sbagliata “.

Sì, siamo nel bel mezzo della guerra.

Una guerra che ha già devastato la nostra società, dividendola fino in fondo a famiglie e amici.

Se non stiamo attenti, potremmo non guardare i nostri figli e nipoti negli occhi, perché sapevamo, avremmo dovuto sapere cosa stava succedendo e cosa sta facendo, da una piccola élite di potere oscuro – i globalisti. Noi dobbiamo uscire dalla nostra zona di comfort, e affrontare il nemico con una mente risvegliata di coscienza e un cuore pieno d’amore – ma anche con la resistenza feroce.

Se non riusciamo a farci avanti e difendere i nostri diritti, questa guerra continua per preparare le generazioni future – ad astenersi dal riunirsi con altre persone.

Stanno già indottrinando i nostri ragazzi a tenersi lontani da amici, colleghi di scuola, coetanei e dal giocare in gruppo tra loro – come New Normal.

L’auto-dichiarata cupula – la crema del raccolto della civiltà – i maestri malvagi globalisti, già compromessi e continuano a farlo, i sistemi educativi di tutto il mondo per instillare nei bambini e nei giovani adulti che indossare maschere è essenziale per la sopravvivenza, e “l’allontanamento sociale” è l’unica via da seguire.

Devi vedere il video

Figli del grande ripristino

https://www.youtube.com/watch?v=8ncE5yYQvJY (video di 6 min.).

Rompere il tessuto sociale. Verso il regime totalitario

Loro, i globalisti, sanno benissimo che una volta che una civiltà ha perso la sua naturale coesione – il tessuto sociale è spezzato, il tessuto stesso che tiene insieme una civiltà e che avanza dinamicamente, hanno vinto la battaglia. Forse non la guerra, perché la guerra durerà finché ci sarà resistenza. L ‘”avanzamento dinamico” – o semplicemente la dinamica stessa – è il loro incubo, perché la dinamica è ciò che fa funzionare la vita: la vita, le persone, le società, intere nazioni e continenti. Senza dinamiche la vita sul pianeta si fermerebbe.

Ed è quello che vogliono: un dittatore globalista, che controlla una piccola popolazione di servi, o schiavi robotizzati, che si muovono solo quando gli viene detto, non possiedono nulla e ricevono un reddito universale controllato da blockchain digitale, che, a seconda del loro comportamento e obbedienza, possono utilizzare per acquistare cibo, piacere e comfort. Una volta che gli schiavi sono dispensabili o incorreggibili, i loro cervelli controllati elettronicamente vengono semplicemente spenti – RIP.

Questa potrebbe rivelarsi la guerra più devastante che l’umanità abbia mai combattuto.

Che Noi, Popolo, possiamo vedere attraverso questa orrenda finzione che si sta già svolgendo, nell’anno uno dell’Agenda 21/30 delle Nazioni Unite;

E possiamo noi, il popolo, i beni comuni, vincere questa guerra contro un’élite assetata di potere ei suoi amministratori e “scienziati” comprati in tutto il mondo – e ripristinare una società sovrana, smascherata, socialmente coerente – in solidarietà.


Vedere i seguenti articoli di ricerca globale di Peter Koenig su “The Great Reset” 

The World Economic Forum (WEF) Knows Best – The Post-Covid “Great Global Reset”,

The Post Covid World, The WEF’s Diabolical Project: “Resetting the Future of Work Agenda” – After “The Great Reset”. A Horrifying Future

Die Post-Covid-Welt, das teuflische Projekt des WEF: „Resetting the Future of Work Agenda“ – Nach dem „Großen Reset“. Eine erschreckende Zukunft

COVID and Its Man-Made Gigantic Collateral Damage: The Great Reset – A Call for Civil Disobedience

Covid-19: The Great Reset – Revisited. Scary Threats, Rewards for Obedience….

Fonte: https://www.globalresearch.ca/we-are-at-war-2/5733672