Crea sito

Oltre all’arma della paura, i regimi totalitari hanno bisogno della censura

Il colpo di stato della tecnocrazia svelato nel nuovo libro di Mercola “The Truth About C-O-V-I-D-19”

Questa intervista tra il dottor Joseph Mercola e Robert F. Kennedy, Jr. pone le basi per comprendere il colpo di stato della tecnocrazia attraverso la tirannia medica e la censura di tutte le opinioni opposte. Mercola comprende appieno la tecnocrazia e sta aprendo gli occhi a milioni di persone. ⁃ TN Editor

Nell’intervista sopra, Robert F. Kennedy Jr. mi intervista sul mio nuovo libro, “The Truth About C-O-V-I-D-19 – Exposing the Great Reset, Lockdowns, V-a-c-c-i-n-e Passports and the New Normal”, scritto insieme al fondatore e direttore del Associazione dei consumatori biologici, Ronnie Cummins.

Kennedy ha scritto una prefazione penetrante e perspicace1 ad esso. Il libro è in uscita oggi. Se hai preordinato, grazie! Se non l’hai fatto, ora puoi ritirarlo senza indugio.

Clicca sull’immagine per vedere il video originale

L’arma della paura

In “The Truth About C-O-V-I-D-19”, esaminiamo le prove che suggeriscono un’origine di laboratorio e come l’élite tecnocratica abbia usato questa pandemia come giustificazione per erodere la libertà, la libertà e la democrazia dal primo giorno. Come notato da Kennedy nella sua prefazione:

Tecnocrati governativi, oligarchi miliardari, Big Pharma, Big Data, Big Media, i baroni rapinatori dell’alta finanza e l’apparato di intelligence industriale militare amano le pandemie per gli stessi motivi per cui amano le guerre e gli attacchi terroristici. Le crisi catastrofiche creano opportunità di convenienza per aumentare sia il potere che la ricchezza.

Nel suo libro fondamentale, ‘The Shock Doctrine: The Rise of Disaster Capitalism’, Naomi Klein racconta come demagoghi autoritari, grandi corporazioni e ricchi plutocrati usano le interruzioni di massa per spostare la ricchezza verso l’alto, cancellare le classi medie, abolire i diritti civili, privatizzare i beni comuni e espandere i controlli autoritari …

La metodologia è, infatti, stereotipata, come ha spiegato il comandante della Luftwaffe di Hitler, Hermann Göring, durante i processi per crimini di guerra nazisti a Norimberga: un parlamento o una dittatura comunista.

Voce o nessuna voce, il popolo può sempre essere portato agli ordini dei leader. Questo è facile. Tutto quello che devi fare è dire loro che sono stati attaccati e denunciare i pacifisti per mancanza di patriottismo e per esporre il paese a un pericolo maggiore. Funziona allo stesso modo in qualsiasi paese. ‘”

Il bioterrorismo è la nuova “guerra al terrorismo”

Come sottolineato da Kennedy, l’attacco dell’9 settembre è stato utilizzato per lanciare la “guerra al terrore” e attuare il Patriot Act, ironicamente chiamato, che, lungi dal proteggere i diritti dei patrioti, li ha effettivamente erosi e ha gettato le basi per il moderno stato di sorveglianza. Ora, il nemico sono i microbi, che sono ancora più nebulosi e intoccabili del “terrorismo” amorfo che lo precede.

Non commettere errori, il piano, come esposto in vari documenti e rapporti, incluso il rapporto 2010 della Fondazione Rockefeller,2 “Scenari per il futuro della tecnologia e dello sviluppo internazionale”, in cui descrivono il loro scenario “Lockstep”, una risposta globale coordinata a una pandemia letale e il suo white paper del 2020,3 “National C-O-V-I-D-19 Testing Action Plan” – consiste nell’utilizzare il bioterrorismo per assumere il controllo delle risorse, della ricchezza e delle persone del mondo.

Si tratta di utilizzare la necessità di una risposta pandemica coordinata come giustificazione per una sorveglianza permanente e controlli sociali che ostacolano la libertà personale e la libertà di scelta.

Le misure pandemiche infatti non riguardano la protezione della salute pubblica e il salvataggio di vite umane. Ciò può essere accertato dal fatto che non sono mai stati presentati calcoli costi-benefici per nessuna delle misure – nemmeno ora, quasi un anno e mezzo dopo, in un momento in cui gli stati e le nazioni stanno di nuovo considerando un altro round di blocchi e quarantene domestiche. Come notato da Kennedy:

“La sospensione del giusto processo, e le regole di avviso e commento hanno significato che nessuno dei prelati di governo che hanno ordinato la quarantena doveva prima calcolare pubblicamente se distruggere l’economia globale, interrompere cibo e forniture mediche e gettare un miliardo di esseri umani in una povertà estrema e l’insicurezza alimentare ucciderebbe più persone di quante ne salverebbe”.

Se l’obiettivo primario fosse la salute pubblica, nessuna misura verrebbe reimplementata una seconda, terza o quarta volta senza prima aver effettuato quei calcoli. Dopotutto, abbiamo più di un anno di dati sull’uso della maschera, sui blocchi e sulle distanze sociali da tutto il mondo. L’unico motivo per ignorare quella parte cruciale della definizione delle politiche sanitarie è perché sanno che i dati non supportano nessuna di queste strategie.

La censura è una caratteristica essenziale del totalitarismo

Oltre all’arma della paura, i regimi totalitari hanno bisogno della censura. Non solo si devono respingere le obiezioni, ma per sovvertire efficacemente la democrazia, con l’obiettivo di eliminarla del tutto, bisogna prima eliminare la libertà di parola. Come spiegato da Kennedy nella sua prefazione:

“Includendo la libertà di parola nel Primo Emendamento della Costituzione degli Stati Uniti, James Madison ha sostenuto che tutte le nostre altre libertà dipendono da questo diritto. Qualsiasi governo in grado di nascondere le sue malefatte ha la licenza per commettere atrocità.

Non appena si impadroniscono delle leve dell’autorità, i tiranni impongono la censura orwelliana e iniziano a spiare i dissidenti … Il libero flusso di informazioni e l’espressione di sé sono ossigeno e luce solare per la democrazia rappresentativa, che funziona meglio con le politiche ricotte nel calderone bollente del pubblico discussione. È assiomatico che senza libertà di parola la democrazia appassisce …

Per consolidare e rafforzare il loro potere, le dittature mirano a sostituire quegli ingredienti vitali dell’autogoverno – dibattito, espressione di sé, dissenso e scetticismo – con rigide ortodossie autoritarie che fungono da surrogati secolari della religione. Queste ortodossie si comportano per abolire il pensiero critico e le popolazioni di reggimento in obbedienza cieca e incondizionata alle autorità immeritevoli …

La censura è violenza, e questa sistematica imbavagliamento del dibattito – che i sostenitori giustificano come misura per ridurre la pericolosa polarizzazione – sta in realtà alimentando la polarizzazione e l’estremismo che gli autocrati usano per reprimere controlli sempre più draconiani. Potremmo ricordare, in questo strano momento della nostra storia, l’amico di mio padre, l’avvertimento di Edward R. Murrow:

‘Il diritto al dissenso … è sicuramente fondamentale per l’esistenza di una società democratica. Questo è il diritto che è andato per primo in ogni nazione che è inciampata sul sentiero del totalitarismo”.

Il dogma fabbricato si pone come “consenso scientifico”

Per anni ho denunciato la corruzione e la collusione tra le industrie private e le agenzie governative che dovrebbero regolarle. Oggi, il pericolo che le agenzie catturate rappresentano per la salute pubblica è chiaro a chiunque.

Abbastanza convenientemente, le uniche “fonti attendibili” che le persone possono esaminare sono proprio le agenzie che sono state catturate e corrotte dall’industria. Nel frattempo, ci sono molte migliaia di esperti medici e scienziati indipendenti che sono in disaccordo con veemenza con il “consenso scientifico” presentato da queste agenzie e hanno le prove per sostenere le loro obiezioni.

Tutti loro vengono ora censurati in un modo o nell’altro. Il risultato finale è un pubblico completamente poco informato e fuorviato, e da questo non può derivare una sola cosa buona. Come dice Kennedy:

“Invece di citare studi scientifici per giustificare i mandati per maschere, blocchi e v-a-c-c-i-n-i, i nostri dirigenti medici citano WHO, CDC, FDA e NIH …

Quindi, non sorprende che, invece di chiedere la scienza della sicurezza del nastro blu e incoraggiare un dibattito onesto, aperto e responsabile sulla scienza, i funzionari sanitari del governo gravemente compromessi e di recente abilitazione incaricati di gestire la risposta alla pandemia C-O-V-I-D-19 hanno collaborato con i media tradizionali e i social media interrompere la discussione sulle questioni chiave della salute pubblica e dei diritti civili.

Hanno messo a tacere e scomunicato gli eretici come il dottor Mercola che ha rifiutato di genuflettersi alla Pharma e trattare la fede incondizionata in zero responsabilità, v-a-c-c-i-n-i sperimentali scadenti come un dovere religioso.

La rubrica del “consenso scientifico” della nostra attuale iatrarchia è l’iterazione contemporanea dell’Inquisizione spagnola. È un dogma fabbricato costruito da questo cast corrotto di tecnocrati medici e dai loro collaboratori dei media per legittimare le loro pretese di nuovi poteri pericolosi.

I sommi sacerdoti della moderna Inquisizione sono i gasbag della rete e delle notizie via cavo di Big Pharma che predicano la rigida obbedienza ai diktat ufficiali, inclusi i blocchi, le distanze sociali e la rettitudine morale di indossare maschere nonostante l’assenza di una scienza peer-reviewed che dimostra in modo convincente che le maschere prevengono C-O-V-I-D-19 trasmissione. La necessità di questo tipo di prova è gratuita.

Ci consigliano invece di “fidarci degli esperti”. Tale consiglio è sia antidemocratico che antiscientifico. La scienza è dinamica. Gli “esperti” spesso differiscono sulle questioni scientifiche e le loro opinioni possono variare in base alle esigenze della politica, del potere e degli interessi finanziari.

Quasi tutte le azioni legali che io abbia mai portato si contrappongono a esperti altamente accreditati provenienti da parti opposte, e tutti giurano sotto giuramento a posizioni diametralmente antitetiche basate sulla stessa serie di fatti. La scienza è disaccordo; la nozione di consenso scientifico è un ossimoro”.

Proteggi la tua salute

Il “consenso scientifico” in cui la tecnocrazia medica vuole farvi credere è che i v-a-c-c-i-n-i sono l’unica risposta disponibile a questa pandemia. Finora, tutte le strategie preventive e le terapie farmacologiche più sicure sono state minimizzate nel migliore dei casi e censurate o bandite nel peggiore dei casi.

La realtà è che ci sono molte alternative e tutte sono molto più sicure delle terapie geniche C-O-V-I-D-19 sperimentali che vengono fornite. Rivedo quelli che credo siano i più importanti in “The Truth About C-O-V-I-D-19”.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://it.technocracy.news/

®wld

La maggior parte dell’umanità è predisposta alla sottomissione

Bizzi: Cro-Magnon, l’Uomo di Atlantide venuto dalle stelle

Chi siamo? Da dove veniamo? Sono domande che ci interpellano da sempre. «La maggior parte dell’umanità è predisposta alla sottomissione: gente inconsapevole, gestita completamente». Lo scrive in un libro il biologo Giovanni Cianti, in una considerazione erroneamente attribuita a Carlos Castaneda. «Chi ha capito, ha capito: non ha bisogno di consigli. Chi non ha capito, non capirà mai. Io non biasimo queste persone», scrive Cianti: «Sono strutturate per vivere, e basta: mangiare, bere, respirare, partorire, lavorare, guardare la televisione e mangiare la pizza il sabato sera, andare a vedere una partita. Il mondo, per loro, finisce lì: non sono in grado di percepire altro. C’è invece un piccolissimo gruppo di esseri umani, che possono essere definiti “difetti di fabbricazione”. Sono sfuggiti al “controllo qualità” della linea di produzione. Sono pochi, sono eretici e sono guerrieri». Mi piace molto, questa frase, forse perché anch’io sento di appartenere a questa minoranza. Ma non è solo questione di rifiutare i dogmi, le imposizioni, e di sentirsi guerrieri. E’ anche una questione di sensibilità. Si tratta di porsi domande, di chiedersi sempre il perché delle cose.

E infatti, tutte le grandi tradizioni spirituali – quelle autentiche, dell’antichità, quelle cioè che hanno preceduto l’era dei dogmi – hanno sempre spinto le persone a porsi domande. Tutte le grandi tradizioni iniziatiche dell’antichità erano finalizzate al risveglio della coscienza e Uomo di Cro-Magnondella percezione, all’apertura di certi canali che noi possediamo naturalmente, ma che magari non sappiamo come utilizzare. Sono canali di comunicazione tra macrocosmo e microcosmo. Comunicazione diretta: sono dei portali, che abbiamo dentro di noi. Molte persone, semplicemente, li ignorano: non si pongono nemmeno il problema della loro esistenza. Nel libro “Resi umani“, scritto con Mauro Biglino, il biologo molecolare Pietro Buffa riflette sulla nostra parentela con lo scimpanzé: il cucciolo di scimpanzé e il “cucciolo d’uomo” sono praticamente indistinguibili. Poi lo scimpanzé adulto si trasforma e si allontana molto da noi, mentre l’uomo adulto conserva i tratti delle specie domestiche, con scarsissima aggressività, e mantiene i caratteri morfologici del cucciolo, come gli occhi grandi rispetto al resto del corpo: un fenomeno che gli scienziati chiamano “neotenia”.

Siamo stati “domesticati” da qualcuno, che ci ha “fabbricati” con la genetica? Lo dicono i testi sumeri: raccontano che gli Anunnaki “crearono” gli Igigi, loro servitori, progettati per lavorare al posto loro, nelle miniere. La nascita degli Igigi ricorda da vicino quella degli Adamiti, che la Bibbia attribuisce agli Elohim. Nella tradizione eleusina, i nostri “creatori” sono gli dèi Titani. Per la precisione, quattro di loro: Atlante, Menezio, Prometeo ed Epimeteo, figli di Giapeto. Da cui la Stirpe Giapetide, ottenuta anche in quel caso con l’ingegneria genetica. La nostra sarebbe la Quinta Umanità, anche per Esiodo. In vari testi antichi si allude a interventi numerosi e ripetuti, attraverso varie fasi del nostro passato. Si parla di una civiltà avanzata, sbarcata sulla Terra in un’epoca incredibilmente remota. La Terra: un pianeta Una ricostruzione dell'Atlantideottimale per la vita, abitabile, con enormi risorse naturali da sfruttare. Solo che, magari, i primi “pionieri” erano in pochi: un’avanguardia di sparuti colonizzatori.

Per ottenere lavoratori, questi pionieri hanno incrociato i loro geni con quelli di alcuni tipi di primati, al fine di ottenere manodopera a costo zero? Si tratta di un’ipotesi inquietante, come è inquietante che l’umanità attuale presenti tanti segni di soggezione, di sottomissione. Non è un mistero, per psicologi e sociologi: l’Homo Sapiens attuale è estremamente manipolabile, suscettibile di indottrinamenti. Tutte le grandi religioni (monoteistiche, in particolare) hanno sempre imposto dogmi: non spingersi oltre, non cogliere il frutto proibito, non porsi domande, accettare il dogma di fede. E’ la basilare forma di indottrinamento, che nelle religioni monoteistiche accompagna l’essere vivente dalla culla alla tomba. Ci viene insegnato a credere, e tutto il sistema si regge su questo. Proprio tutto? Secondo certe interpretazioni, alcune manipolazioni genetiche sarebbero avvenute in epoche assai remote, prima di 200.000 anni fa, e avrebbero portato alla nascita di alcuni ceppi del Sapiens. Secondo invece la tradizione misterica eleusina, sarebbe avvenuta una successiva manipolazione, ad opera dei Titani, attorno all’anno 80.000 avanti Cristo.

Molto plausibilmente, questa seconda manipolazione dette vita all’Uomo di Cro-Magnon, un ceppo del Sapiens particolarmente evoluto. E’ un enigma, per la storia, perché il Cro-Magnon nasce già avanzato, con elevatissime proprietà di linguaggio e con una struttura sociale organizzata, e si diffonde in buona parte dell’emisfero occidentale. La sua comparsa può aver turbato certi processi precedenti? Ha generato un’anomalia? Una falla, nella cosiddetta Matrix? Secondo determinate teorie, il Cro-Magnon sarebbe l’Uomo di Atlantide: proprio quella Astronaviparticolare umanità che gli dèi Titani avrebbero creato a loro immagine e somiglianza, e che avrebbe generato una propria civiltà in quello che era un grande continente, oggi scomparso, nell’Altantico settentrionale.

Doveva essere un continente che poi sarebbe stato distrutto nell’ambito di una grande guerra, che ci viene descritta nella “Teogonia” di Esiodo come la Titanomachia, una guerra combattuta fra dèi. Secondo certi testi mitologici, questo cosiddetto Primo Impero di Atlantide avrebbe cessato il proprio percorso storico attorno al 19.000 avanti Cristo. Poi, la civiltà umana del Cro-Magnon sarebbe risorta dalle proprie ceneri (dalle palafitte, dalle caverne) fino a tornare grande, organizzata e civile, e a conquistare vastissimi territori, incluso il bacino mediterraneo, il Medio Oriente, buona parte dell’Africa e le Americhe. Sempre secondo alcune interpretazioni, questa particolare parte di umanità avrebbe dato molto fastidio, a certi gestori della Matrix. Lo so, sembra di sconfinare nella fantascienza. E sia: facciamo finta Bizziche sia fantascienza. Dunque, immaginiamo che questo sia vero, e che tanti altri ceppi umani siano frutto di una manipolazione finalizzata esclusivamente all’assoggettamento e alla “domesticazione”, per diventare forza lavoro gratuita.

Tutto questo può aver fatto comodo, a certi schemi di potere che poi, di volta in volta, hanno dovuto ricorrere a forme manipolative. Come una sorta di “tagliando”: ogni tanto è stato necessario, nella storia, per certe élite di potere, ricorrere a ulteriori giri di vite, a ulteriori interventi manipolativi a livello concettuale, di dogma, di pensiero religioso, giusto per riportare questa umanità nei binari prestabiliti. Immaginiamo però che una parte di umanità sia sfuggita, a questa logica. Immaginiamo che abbia portato avanti una civiltà libera da questi schemi, libera da certi dogmi, e che questa parte di umanità sia sempre stata contrastata da certi poteri. Poi, la distruzione della Seconda Atlantide (fra il 10800 e il 9600 avanti Cristo, a causa di un cataclisma di origine cosmica) ha segnato di nuovo un duro colpo, per questa umanità.

Cos’è rimasto, di quella civiltà? La Creta minoica e certe altre civiltà del Mediterraneo, anch’esse poi messe a dura prova dagli eventi, con la fine del matriarcato e l’avvento del patriarcato, e con lo scontro tra religioni avvenuto con la Guerra di Troia (fra l’antico culto degli dèi Titani e il culto dei nuovi dèi olimpici). Tutto ci porterebbe a credere che il Cro-Magnon sia stato una sorta di anomalia nell’anomalia. So benissimo che questo è un campo minato: nessun antropologo ammetterà mai che possano esistere ceppi umani con origini diverse. Loro tendono sempre a ricondurre tutto agli eredi dei grandi primati, in modo lineare, con una discendenza diretta. Effettivamente, il problema del fenotipo che ci differenzia è inquietante. Io posso citare interpretazioni fornite da studiosi sulla soglia dell’eresia. Già nell’800, ad esempio, il fatto degli Fenotipi umaniocchi a mandorla presenti nel fenotipo orientale (che non ha nessuna giustificazione apparente, per quanto riguarda la vita sulla Terra) è stato associato ipoteticamente ad un incrocio con delle “razze” (o meglio, delle civiltà) provenienti da un pianeta con una luminosità molto maggiore della nostra, quindi magari con una stella molto più luminosa del nostro sole. Se è vero che questi “creatori” hanno utilizzato dei loro geni, può essere un carattere che si è trasferito: altrimenti gli occhi a mandorla non avrebbero alcuna giustificazione, se non – appunto – per proteggere gli occhi da una forte luce. E’ solo un’ipotesi, naturalmente.

Anche il fatto della pigmentazione scura non ha nessun rapporto con i climi tropicali, dove infatti troviamo anche popolazioni native con pelle molto più chiara. E’ come se questi ceppi umani avessero effettivamente delle origini diverse. Ma questo rappresenta una pericolosissima eresia, per gli antropologi attuali. Sono cose che non si possono dire, anche perché, solitamente, chi avanza queste ipotesi viene accusato di razzismo. Ma qui non si tratta assolutamente di razzismo, nel senso di discriminazione razziale. Non ha senso parlare di discriminazione: si tratta semplicemente di ipotizzare le origini di questi fenotipi. Gli aborigeni, i nativi americani dalla pelle rossa: ognuno sembra raccontare qualcosa di diverso. Alcuni hanno folta peluria, altri meno. Per noi, l’eliminazione della peluria è diventata quasi un’ossessione. Come se si volesse arrivare ad assomigliare a questi “attori terzi”, o all’elemento “creatore” originario.

Lo stesso discorso della peluria si collega alla questione della “neotenia”, cioè il mantenimento dei tratti giovanili che caratterizza anche l’adulto nel solo caso dell’Homo Sapiens: tratti che poi l’uomo vuole mantenere a tutti i costi. Come se, inconsapevolmente, cercassimo di scavare in un ipotetico passato, remotissimo. A questo proposito trovo impressionante un frammento di un antico testo misterico, attribuito I Minoici in Americaalla letteratura atlantidea e tramandato dalla tradizione eleusina, pubblicato per la prima volta (a pagina 518) nel mio libro “I Minoici in America e le memorie di una civiltà perduta”, appena uscito. «Un tempo – vi si legge – la Stirpe di En’n (cioè l’umanità) non era ospite nella Casa della Dea Taéa, ma aveva stabile dimora nella Grande Casa di Shanal, e compiva viaggi per le rotte di Nehéfre (fra le stelle). Questo per tutto il tempo che i Padri-Madri Phykkhesh-Tàu imperarono nella Grande Casa». Phykkhesh-Tàu è il pianeta della costellazione della Balena, il sistema solare di Tau-Ceti da cui gli eleusini fanno discendere i Titani.

«Distrutto il loro Impero, anche le progenie di En’n figlio dei Phykkesh-Tau caddero in disgrazia ed ebbero rifugio solo nella Casa di Taéa», continua il testo. «E nella Casa di Taéa la progenie di En’n, privata delle scienze della Mente Cosmica, dovrà restare tante generazioni quante vissero per Nehéfre nella Grande Dimora di Shanal. Ma la progenie di En’n col passar delle generazioni – prosegue il frammento – dimenticò la sua naturale origine, facendo di ciò che fu realtà il mito, e allora gli Dei, Giusti e Veraci, mandarono alla progenie di En’n ospite nella Casa di Taéa, luogo d’esilio, il Dio che guarda Nehéfre per concepimento di Anuve, affinché fosse ricordo alla progenie di En’n dove è la sua Vera Casa e quale l’origine della Stirpe, e che il destino dei figli di En’n figlio dei Phykkhesh-Tau è di tornare donde venne, perché la progenie di En’n non può rimanere eternamente in esilio nella Casa di Taéa, essendo questa estranea alla sua origine». E’ incredibile: praticamente, quel testo ci parla di una nostra origine stellare, e di un nostro destino finalizzato al ritorno alle stelle.

Visto che siamo in tema di citazioni, propongo un testo appena scritto sul suo sito da Elisa Renaldin, che è un’attrice e regista teatrale. Fa una considerazione molto profonda, che si ricollega al discorso che ho fatto adesso. «Continuo a leggere da tutte le parti che l’anima sarebbe qui per evolvere», premette Elisa. «Vi dirò che non credo a questa storiella. O almeno, non ci credo nei termini in cui viene presentata». E spiega: «Collocare l’anima al pari di un ego infantile che deve crescere, ed è qui per imparare, lo trovo degradante per la natura intrinseca Elisa Renaldindell’anima: è un altro modo per dirci che siamo piccoli e miseri esseri incapaci. Giunti quaggiù per fare che cosa? Per “migliorare”: ma stiamo scherzando? Se noi arriviamo da lassù, prima cosa, significa che abbiamo origine da un punto della coscienza oltremodo evoluto e sviluppato. Che poi, scendendo qui, ci dimentichiamo chi siamo, veniamo deviati dall’inizio alla fine e ci perdiamo per la strada, questo è un altro paio di maniche».

«Tuttalpiù – continua Elisa Renaldin – siamo qui per ricordare. Ricordare che cosa? Chi siamo. Ce ne dimentichiamo, per una serie di ragioni che qui sarebbe troppo lungo trattare. Ma questo è ciò che io sento come vero. Ad ogni incarnazione aggiungiamo un pezzo al puzzle della nostra memoria. Ci avviciniamo ogni volta un po’ di più al ricordo di sé, ed è questo il vero scopo. Se per evolvere intendiamo questo, allora possiamo essere d’accordo. Ma se per evolvere intendiamo imparare, come se fossimo dei bambini incapaci, allora no. E perché alcuni sembrano più evoluti di altri? Si trovano solo in punti differenti del ricordo di sé. Chi si riunifica alla sua identità (divina, o coscienziale) modifica il suo approccio alla vita, e quindi modifica pensieri, sentimenti, comportamenti ed energie. Come facciamo, a ricordarci di noi? Esercitandoci a rimanere il più a lungo possibile nello stato di presenza. E sbarazzandoci degli orpelli inutili che ci hanno appicciato addosso: credi, memi, ideologie, dogmi, e via discorrendo. Insomma, uscendo dai recinti percettivi che ci hanno costruito addosso».

Con questo testo, Elisa Renaldin ha centrato pienamente l’essenza dei Misteri Eleusini. Gliel’ho scritto, in un messaggio che le ho inviato: i Misteri Eleusini insegnano proprio questo. Insegnano alle persone a ritrovare il proprio sé, quindi la propria identità, stabilendo correttamente il proprio percorso. Probabilmente la specie umana è stata addomesticata, da qualcuno. Ammesso e non concesso che si riesca a farlo, sta a noi scoprire se questo è vero, o no. Quindi non accontentiamoci dei dogmi della scienza, non accontentiamoci della storia Tau Cetiper come ci viene raccontata: perché, se magari ci hanno imposto una certa “domesticazione” (assimilabile alla famosa Matrix, quella dei film che ben conosciamo) possiamo anche imparare a uscirne, a rifiutarla. L’importante è crescere: far crescere il nostro sé, la nostra coscienza, dal punto di vista evolutivo. Poi potremo anche decidere: se continuare ad essere animali addomesticati, o invece diventare uomini e donne liberi.

(Nicola Bizzi, dichiarazioni rilasciate nella diretta web-streaming “ll Sentiero di Atlantide – Homo Sapiens“, trasmessa il 18 aprile 2021 sul canale YouTube “Facciamo finta che“, di Luca Lamberti. Storico ed editore di Aurora Boreale, nonché iniziato alla tradizione dei Misteri Eleusini, Bizzi ha pubblicato saggi di estremo interesse, come “Da Eleusi a Firenze“, che aprono squarci inattesi sulla nostra storia, partendo dalla documentazione riservata della comunità eleusina. Un filone di indagine che continua nell’ultimo saggio, appena uscito: Nicola Bizzi, “I Minoici in America  e le memorie di una civiltà perduta“, Edizioni Aurora Boreale, 616 pagine, euro 28,50, disponibile anche in versione epub, euro 11,99).

Pubblicato sul sito web: https://www.libreidee.org/

®wld

Chi Sveglierà la Bella Addormentata Umanità?

Le   onde millimetriche 5G sono un’arma per far ammalare le persone con Covid – Dr. Tom Cowan

di:  fred global dal sito web BitChute

ll dottor Thomas Cowan , MD, spiega perché pensa che covid19 stia avvelenando le cellule. Potrebbe essere correlato a 5g

Coronavirus causato dal 5G? INTERVISTA Dr.Tom Cowan – Le onde millimetriche 5G sono un’arma per far ammalare le persone con Covid 6 aprile 2021 dal sito Web Stop5g Informazioni inviate da Bazook864 versione spagnola

Clicca sull’immagine per guardare il video in lingua originale

Dr. Cowan: Non ha senso.

Quindi è lì che siamo.

Quindi potrei approfondire come si sono ingannati nel pensare di avere questo virus, ma questa è una frode scientifica e, cosa interessante, solo tre giorni fa un gruppo di virologi e patologi europei ha analizzato questo … le basi dell’uso di questo studio, che è la base di tutti i test PCR, tutti i test sono pura frode scientifica e hanno chiesto a questa rivista di ritirare l’articolo.

Intervistatore: Alpiegami cosa sta succedendo. Ci sono casi segnalati, ci sono morti segnalate.

Come sta succedendo e come viene segnalato tutto questo se non c’è un virus?

Dr. Cowan: Prima di tutto, cosa vedono queste persone sul sito? Cos’è un virus?

Quindi è qui che diventa molto interessante perché ti porta effettivamente a capire cosa sta succedendo. Perché in alcuni casi, come la varicella, vedi queste particelle (posso mostrartene una foto se vuoi) e si trovano nel sito della malattia.

Ma sappiamo già che, solo perché hai lo streptococco in gola, non significa che stia causando malattie.

Per provare il nesso di causalità, devi isolare il virus, devi eliminare la varicella, devi dimostrare che non hai nient’altro lì dentro, nessun veleno, nessun moccio, niente di niente, solo il virus. Esponendo l’animale ad esso.

L’hanno fatto per 20 anni – non potevano far ammalare nessun animale. Quindi la domanda è: cosa ci fa lì?
Ed è una domanda molto interessante perché entra nella domanda,

“Come facciamo a sapere che proviene da fuori?”

Perché si scopre che, quando si ha del tessuto, come ho descritto prima, e lo si muore di fame e lo si avvelena, si impacchetta piccoli pezzi di DNA degradato e li impacchetta in particelle come strategia di disintossicazione e comunicazione.

In altre parole, se scomponi il tessuto, c’è un meccanismo di sollievo dal veleno, che abbiamo erroneamente … proveniente dall’interno.

Si chiamano esosomi o vescicole intracellulari. Ora, c’è un articolo in una rivista chiamata “Virus” che ha esaminato questa domanda,

“Come facciamo a sapere che questi vengono dall’esterno e non dall’interno?”

E hanno detto qualcosa di molto interessante:

“Tuttavia, ad oggi non esiste un metodo affidabile che possa effettivamente garantire una separazione degli esosomi dai virus”.

Tutto ciò che è una “cosa” può essere separato e isolato da ogni altra cosa.

Se ho una forchetta qui, posso separarla da un cucchiaio perché sono diversi. C’è solo una ragione per cui non riesco a separare un esosoma, che è una strategia di disintossicazione dall’interno, da un virus patogeno dall’esterno, ed è perché sono la stessa cosa, ed è per questo che non posso separarli.

In altre parole, qualcosa sta avvelenando il tessuto, il tessuto quindi impacchetta questo materiale genetico degradato, chiamiamo erroneamente quei virus patogeni – ed è qui che diventa interessante – perché ora sappiamo che quei pezzi di materiale genetico possono risuonare nel mondo come segnale per altri organismi come segnale che è successo qualcosa di brutto, è avvenuto un avvelenamento e dovresti difenderti.

Questo è il modo in cui gli alberi comunicano. Se gli scarafaggi mangiano un albero, emettono sostanze chimiche e altri segnali che comunicano agli altri alberi che ci sono scarafaggi intorno e dovresti difenderti.
Questo perché il modello di evoluzione darwiniano basato sulle mutazioni e sulla sopravvivenza del più adatto è una pura sciocchezza perché è troppo lento.

Se sei stato esposto al glifosato e una persona ha avuto una mutazione che ha permesso loro di sopravvivere a quella esposizione, sai quanto tempo ci vorrebbe perché si diffondesse nell’intera popolazione?

Diecimila anni, se quello, anche da Boston, per l’amor di Dio!

Quindi la natura ha un altro meccanismo che si chiama virus o esosomi . Quindi impacchetta questo materiale.

Il DNA o RNA ha una risonanza, proprio come le donne comunicano con i loro cicli mestruali attraverso la risonanza e molte energie invisibili comunicano attraverso la risonanza – questo è ciò che chiamiamo vita.

E poi gli altri organismi possono creare lo stesso pezzo di materiale genetico e trasformarlo in proteine ​​per difendersi.

Quindi i virus sono il meccanismo dell’evoluzione. Sono il meccanismo di adattamento. Una guerra ai virus è una guerra all’evoluzione e all’adattamento. È una guerra alla vita.

Quindi la domanda è:

“Cosa ci sta avvelenando?”

Questa è la domanda.

Ora, quando guardi i sintomi della malattia chiamata “Covid-19” e ti dimentichi del virus, perché il virus non è mai stato isolato, è fondamentalmente immaginario.

Quindi qualsiasi cosiddetta manovra terapeutica come indossare una maschera o allontanarsi socialmente o lavarsi le mani per sbarazzarsi di qualcosa di cui non è nemmeno stata provata l’esistenza è solo una sciocchezza.

Non funziona affatto, ti rende solo più malato.

llora cosa sappiamo della malattia?

Ora, la maggior parte di quelli che vengono chiamati “casi” sono solo test PCR che non significano nulla. E non voglio dire niente: non ci sono “falsi positivi” qui perché non puoi usare quel test senza averlo paragonato a un virus intatto.

Quindi un caso non significa niente. Quindi ci sono persone malate. Ora, la maggior parte dei malati è solo il solito tipo di malati. Ma ci sono alcuni malati che sono ipossici e hanno quello che viene chiamato “uno stato iperinfiammatorio”.

Ora, come diventano ipossici ?

Non ha nulla a che fare con nessun virus: i virus non ti rendono ipossico.

Ma sappiamo da chiare ricerche scientifiche risalenti agli anni settanta, il Naval Intelligence Research Institute lo ha fatto, i sovietici lo hanno fatto, ci sono documenti recenti su di esso, che se si espone un luogo a onde millimetriche, altrimenti noto come 5G, tre le cose succederanno:

  1. Degraderai l’ossigeno nell’atmosfera, quindi sei essenzialmente, come ha detto questo medico del pronto soccorso, è come se queste persone stessero camminando sull’Himalaya.

    Penso che il suo nome fosse Kyle-Sidell. Ha detto che si trovano in un ambiente a basso tenore di ossigeno, ma tuttavia sono a New York City o Wuhan o su una nave da crociera su cui è stato appena installato il 5G.

    Quello che sta succedendo è che le onde millimetriche stanno degradando l’ossigeno nell’atmosfera, quindi in realtà sono come se fossero sulla cima di una montagna.

  2. La seconda cosa è che interferisce con alcuni percorsi nei mitocondri, che sono organelli nei tessuti che usano l’ossigeno per produrre carburante.

    Lo sappiamo, ancora una volta, risalendo alla ricerca degli anni Settanta.

    Quindi diventi ipossico dei tessuti, stai morendo di fame di ossigeno perché,

    1. c’è meno ossigeno nell’atmosfera

    2. non puoi usare l’ossigeno che hai e trasformarlo in carburante, che è il punto centrale dell’ossigeno in primo luogo.

    Quindi questa è un’altra cosa che accade come risultato diretto dell’esposizione alle onde millimetriche insieme all’alluminio nell’aria e all’inquinamento atmosferico, alla paura e al cibo cattivo e molte cose, ma le onde millimetriche sono il nuovo ragazzo sul blocco

  3.  la terza cosa che fa, che sappiamo, è che crea una risposta iperinfiammatoria, altrimenti nota come tempesta di citochine, che è il modo in cui il corpo si sbarazza dei tessuti malati.

    Non è una malattia, ma se tu – fondamentalmente stiamo parlando di malattia da radiazioni. Quindi irradia il tessuto con onde millimetriche, si rompe.

    Il corpo dice “Devo sbarazzarmi di questo”.

    Usa lo stesso meccanismo [che il corpo usa] per sbarazzarsi del fumo di sigaretta o delle schegge: si crea una risposta infiammatoria, che gli sfortunati dottori, in alternativa e altrimenti, dicono “Oh, hai troppa infiammazione – questa è la tua malattia”.

    L’infiammazione è l’unico modo del tuo corpo per sbarazzarsi di tessuti morti e malati. Ma può essere così travolgente da ucciderti.

    Quindi muori di ipossia e una risposta infiammatoria troppo entusiasta e questo è esattamente ciò che si adatta al Covid-19, dalle onde millimetriche.

Ora vorrei sottolineare che abbiamo l’epidemiologia per questo, abbiamo il meccanismo, che ho appena esaminato.

Ma le persone mi hanno criticato per – sai, sono molto esigente riguardo alla causalità virale. Sappiamo che il virus non è mai stato isolato, quindi non puoi sapere se la caffeina sta causando la pressione alta se non hai mai isolato il virus e fatto ammalare un animale o una persona.

Quindi sappiamo che non è così.

E in realtà penso che dovremmo fare ricerche chiare per mostrare una volta per tutte se le onde millimetriche, altrimenti note come 5G, causano effettivamente ipossia e tempesta di citochine infiammatorie e sono fondamentalmente la ragione di questo problema.

Perché, se ho ragione, abbiamo due fattori molto interessanti qui.

umber one, abbiamo un test che possiamo cambiare i cicli sul test per rendere sempre più persone positive. Perché si scopre che i primer – i primer sono le sequenze per le quali stanno testando, giusto?

Non sono mai stati collegati a un determinato virus. Si scopre che se fai quella che viene chiamata una ricerca “BLAST” [Strumento di ricerca di allineamento locale di base], dove puoi guardare il progetto del genoma umano, elencano tutte le sequenze genetiche trovate negli esseri umani, ci sono finalmente 93 sequenze umane che corrispondono esattamente ai primer utilizzati per il test del coronavirus.

In altre parole, stanno verificando se sei un essere umano.

Ce ne sono anche circa 90 che provengono da diversi batteri e funghi. Quindi stanno testando se sei umano, un batterio o un fungo.

Ora potresti dire

“Beh, perché non tutti risultano positivi?”

E la risposta è che dipende da quanto degrado hai.

Se sei stato esposto a qualcosa e questo degrada il tuo DNA, si presenterà a un ciclo di amplificazione inferiore. E se non sei stato degradato, devi fare più cicli.

Ma il problema è

se fai più di 35 cicli, praticamente tutti iniziano a risultare positivi

E così, nelle mani di chiunque sia interessato a questo, possono fare più “casi” alzando il numero dei cicli di amplificazione.

Se superi i 40 anni, qualcosa come il 60-80% della popolazione avrà un degrado tale da risultare positivo.

All’improvviso hai una “pandemia”.

E poi se lanci una terapia come un v-a-c-c-i-n-o e vuoi dimostrare che il v-a-c-c-i-n-o ha ridotto il numero di casi, tutto ciò che devi fare è ridurre il numero di cicli ed ecco, ora solo il 10% mostra di avere questo

Questa è un’arma molto potente nelle mani di certe persone.

L’altro problema è che hai anche un meccanismo per far ammalare le persone. Tutto quello che devi fare è aumentare l’esposizione e l’intensità delle onde millimetriche e più persone si ammaleranno, come probabilmente è successo a Wuhan, a New York, alle navi da crociera e ad alcuni ospedali e case di cura nel nord Italia.

Quindi abbiamo due fattori controllabili:

  • il numero di casi

  • il numero di persone che si stanno effettivamente ammalando

E questa è un’arma senza precedenti nelle mani delle persone se scelgono di usarla

Intervistatore: Allora, cosa succede se le persone risultano positive, mettono in quarantena, attraversano un paio di settimane di sintomi, ecc.

Poi hanno finito, ora non hanno più alcun sintomo.

Sono ancora esposti alle stesse radiazioni elettromagnetiche, alle stesse tossine ambientali, quindi come lo spieghi?

Dr. Cowan: Hanno usato il loro virus per adattarsi. Proprio come qualsiasi tossina.

Hanno avuto un’esposizione a una tossina, hanno poi usato il loro vir … espellono queste particelle chiamate esosomi per disintossicarsi, per far accadere qualcosa di nuovo, per rendersi più resistenti.

Questa è una cosa. L’altra cosa è che i test non significano nulla.

Quindi, se esegui tre test in un giorno, otterrai risultati diversi perché il test non significa nulla . Continuo a dirlo perché, se dici che c’è un significato biologico nel test oltre al fatto che ti stai degradando più facilmente, questa è una conclusione scientificamente non valida.

Non vi è alcuna connessione con alcun virus o processo biologico tranne, in una certa misura, che i vostri tessuti si stanno degradando.

Proprio come qualsiasi esposizione a qualsiasi cosa, ottieni un’esposizione, il tuo corpo si adatta ad essa, crea questi meccanismi di disintossicazione chiamati esosomi, e poi si spera che tu vada per la tua strada. Questo è ciò che chiamiamo essere malati.

Quindi ci sono molte persone che sono esposte e riposano o qualsiasi altra cosa, quindi il loro corpo si adatta ad essa e, finché non è un’intensità così elevata che le ucciderebbe, fondamentalmente vanno avanti. Ma non è la fine del problema perché molte persone continuano ad avere sintomi cronici.

Quindi sono ancora avvelenati da questi campi elettromagnetici insieme a tutte le altre tossine nell’aria

Intervistatore: Parliamo del numero di morti che vengono segnalate.

In un normale ciclo di notizie, segnalano costantemente,

“Ecco la quantità di nuovi decessi a causa di Covid.”

Ce ne sono sempre di più ogni singolo giorno. Lo stanno diffondendo. Ovviamente stanno ottenendo i loro dati da qualche parte. Tutto questo viene promulgato nella cultura, sulle morti dovute a Covid.

Come lo spieghi?

Dr. Cowan: Voglio dire, il problema è che non esiste una definizione di cosa sia Covid.

Quindi possono manipolare i certificati di morte per renderli quello che vogliono. Perché essenzialmente hanno anche stabilito che non ci è permesso fare autopsie se non in situazioni molto rare.

In effetti, un gruppo di patologi europei a cui non è stato permesso di fare autopsie e che alla fine ne ha fatti 100 ha detto:

“Non ci sono prove in nessuna di queste autopsie che qualcuno sia morto per qualsiasi tipo di polmonite virale”.

Quindi anche le persone che credono nella teoria del virus intera dicono che questo assomiglia a qualcos’altro.

Tutti quelli che lavorano con queste persone dicono che sembra qualcos’altro. Ora il problema è, come ho detto, il test è positivo per il degrado di qualsiasi origine.

Se hai il diabete, se hai attacchi di cuore, se hai l’enfisema, se hai solo il processo di disintossicazione che chiamiamo influenza, se sei una papaia, secondo il presidente della Tanzania (John Magufuli, 1959-2021) .

Era sospettoso dei test così ha inviato una papaia, una capra e una pecora – penso che fosse una papaya – e la papaya e la capra sono risultate positive e le pecore sono risultate negative.

Quindi molte cose reagiranno in modo incrociato con questo test. Chiunque sia malato in genere reagisce in modo incrociato.

E se leggi il foglietto illustrativo di questi test PCR del coronavirus … eccone uno dal CDC:

“Il rilevamento dell’RNA virale potrebbe non indicare la presenza di virus infettivo o che il virus n-Cov 2019 sia l’agente eziologico dei sintomi clinici”.

La FDA dice:

“I risultati positivi non escludono infezioni batteriche o coinfezione con altri virus. L’agente rilevato potrebbe non essere la causa della malattia”.

Il test Roche PCR: questo è il test di cui parli:

“Questi test non sono destinati all’uso come ausilio nella diagnosi di infezione da coronavirus”.

Lasciatemelo dire di nuovo.

Il test Roche, uno dei test più utilizzati al mondo, il foglietto illustrativo dice che non è possibile utilizzare questo test per la diagnosi di infezione da coronavirus.

E mi piacerebbe chiedere al ragazzo, quindi per cosa dovremmo usarlo? Carta igenica?

Qual è lo scopo di un test che dice chiaramente che non puoi usare questo test per la diagnosi proprio della cosa per cui stanno testando. Non esiste un test PCR autorizzato per l’uso come strumento di diagnosi.

Il test PCR è uno strumento di produzione.

Il fondatore del test PCR, Kary Mullis, a cui è stato assegnato un premio Nobel per la chimica per aver creato questo test, alla sua morte ha detto:

“Non ci sono prove che il mio test possa essere utilizzato come test diagnostico o per dimostrare il nesso di causalità”.

E ha detto più e più volte:

“Il fatto che abbiano usato questo test per dimostrare che l’HIV causa l’AIDS è una parodia scientifica perché non ci sono prove che questo test possa dimostrare la causalità di alcuna malattia”.

È semplicemente un modo per creare più materiale genetico. È uno strumento di produzione.

Ed è stato cooptato, in una delle più grandi truffe scientifiche fraudolente di tutti i tempi, come test diagnostico, cosa che non è.

Intervistatore: Quindi sembra che molte persone correranno alla loro farmacia locale o al loro medico in fila per questo v-a-c-c-i-n-o Covid-19 .

Cosa ne pensi di questo?

Dr. Cowan: Beh, la prima cosa è che è difficile immaginare come si possa fare un v-a-c-c-i-n-o contro un virus che non hai mai visto.

Quindi, se il virus non è stato isolato, quindi in pratica stiamo parlando di un virus immaginario, quindi è difficile immaginare come si potrebbe creare un v-a-c-c-i-n-o che avrebbe alcun beneficio contro un immaginario o cosiddetto teorico – questa era la parola che Christian Drosten ha usato nel suo articolo.

Abbiamo usato sequenze teoriche da un virus teorico. E ho spesso detto alle persone: Oh, ecco una sedia teorica – per favore, siediti.

E per quanto ne so, nessuno può sedersi su una sedia teorica o usare un cucchiaio teorico per mangiare la zuppa.

E non puoi avere un virus teorico che faccia ammalare nessuno. Ma il vero problema è come la cosiddetta comunità scientifica riporta i dati. Ed è così che lo manipolano. E questo significa che dobbiamo sapere cosa significa questo concetto chiamato “riduzione del rischio”.

E il modo migliore per spiegarlo è: se fai una prova, e diciamo che tutti i controlli e i placebo sono stati eseguiti correttamente, e quindi hai 10 persone che assumono il farmaco X per prevenire attacchi di cuore e 10 persone non prendono il farmaco X.

Alla fine di un anno, vedi quanti hanno attacchi di cuore e 2 nel placebo hanno attacchi di cuore e 1 su 10 nella sperimentazione farmacologica ha un attacco di cuore.

Ora, se chiedi alle persone qual è il vantaggio di prendere quel farmaco, la maggior parte delle persone direbbe, il 10% delle persone che hanno assunto il farmaco ha avuto un attacco di cuore, il 20% delle persone che non hanno assunto il farmaco ha avuto un cuore attacco, il vantaggio è del 10%.

Giusto? Cosa riferiscono gli scienziati? Dicono che sia una riduzione del 33%.

Ora come hanno ottenuto quel numero? Perché 1 + 2 = 3 e il 66% delle persone che hanno avuto attacchi di cuore non ha preso il farmaco, contro il 33% che l’ha fatto, questa è una differenza del 33%.

E se facessi un milione di persone? 1 su un milione di persone che hanno assunto il farmaco ha avuto un attacco di cuore e 2 su un milione di persone che non hanno assunto il farmaco hanno avuto un attacco di cuore.

Penso che sia lo .0001% – potrei aver sbagliato gli zeri – contro lo .002%.

Allora qual è la differenza? La maggior parte delle persone razionali direbbe che la differenza è dello 0,001%. Ma cosa direbbe uno scienziato? Direbbero una riduzione del 33% perché 1 + 2 = 3 e 2 che è superiore del 33% rispetto a 3.

Quel 33% è biologicamente privo di significato perché potresti fare 10 milioni, 100 milioni di persone, e sarebbe semplicemente privo di significato perché nessuno prenderebbe un farmaco di cui 1 su un milione di persone ha un beneficio, soprattutto perché quando segnala gli effetti collaterali , diranno, ben 10 su – o 100 milioni di persone hanno un effetto collaterale, contro 10, quindi è solo una riduzione dello 0,009%, quindi non è un grosso problema.

Ora, cosa c’entra questo con i v-a-c-c-i-n-i?

Il v-a-c-c-i-n-o Moderna è stato segnalato con un’efficacia del 94% contro Covid-19. La prima cosa da notare in quella prova è che nulla di ciò che hanno fatto aveva a che fare con il virus. Non hanno nemmeno fatto i test PCR. Non hanno fatto la trasmissibilità. Non hanno fatto test sugli anticorpi. Non hanno fatto nulla che avesse a che fare con il virus.

Tutto quello che hanno fatto è stato dire

“Chi ha sintomi al giorno 14 che suggeriscono di avere Covid-19?”

E hanno fatto circa 15mila persone in ogni braccio, placebo, che comunque non era un placebo, ma diciamo che lo era, contro il v-a-c-c-i-n-o.

E hanno detto che 90 dei 15mila che hanno preso il placebo hanno avuto sintomi come la paralisi [?] E 5 del v-a-c-c-i-n-o hanno avuto sintomi che sembravano Covid.

Questo è lo 0,6% delle persone che non hanno ricevuto il v-a-c-c-i-n-o ha avuto sintomi, contro lo 0,03% che ha avuto il v-a-c-c-i-n-o. Questa è una differenza dello 0,57%. Allora come hanno ottenuto il 94,5%?

Perché 90 + 5 = 95 e 90 è il 94,5% di 95. Questa è una conclusione irrilevante, soprattutto perché

risulta che il 2-3% ha avuto effetti collaterali dal v-a-c-c-i-n-o che erano sostanzialmente identici ai sintomi che chiamavano Covid. In altre parole, febbre e mialgie, sei dolorante e hai la febbre.

Circa qualcosa come 600 rispetto a 90 o 5 ha avuto sintomi dal v-a-c-c-i-n-o rispetto a quasi nessuno nel placebo. E lo riferiscono solo come il 4%.

Se lo riferissero allo stesso modo, direbbero che c’è stato un aumento del 600% dei sintomi a seguito dell’assunzione di questo v-a-c-c-i-n-o. Questi sono i fatti.

Ma non lo riferiscono in quel modo e, a causa del modo in cui hanno svolto il processo, non c’era possibilità che non funzionasse. Perché possono inserire qualcosa che ti fa avere meno sintomi, come uno steroide. E così hai meno sintomi. Non ha nulla a che fare con la trasmissibilità. Non ha niente a che fare con il virus.

Non ha nulla a che fare con il fatto che ti ammali di nuovo. E non ci dicono cosa stanno mettendo lì, quindi non lo sappiamo davvero. Questo non ha niente a che fare nemmeno con un v-a-c-c-i-n-o. Ha a che fare con il mettere una sostanza biologicamente attiva e iniettarla nelle persone.

Ora, molte persone hanno effettivamente provato a sezionare, sulla base dei brevetti, cosa c’è nel v-a-c-c-i-n-o Moderna. E sembra che ci sia una sorta di microchip e una sorta di dispositivo di elettroporazione che attiva il chip.

E questo è un passaggio pericoloso e senza precedenti per gli esseri umani, a cui viene iniettato qualcosa che potrebbe avere qualcosa a che fare con le frequenze elettromagnetiche.

Ora non so con certezza cosa ci sia esattamente in questi perché, come ho detto, non lo riportano accuratamente. Ma alcune persone che hanno indagato su questo – e vorrei incoraggiare le persone a esaminarlo.

C’è una dottoressa di nome Christine Northrup che ha esaminato questo aspetto e ha rilasciato molte interviste su cosa c’è esattamente in questi v-a-c-c-i-n-i.

Quindi incoraggerei vivamente le persone a esaminare questo aspetto.

Intervistatore: Ci sono diverse aziende che producono i loro v-a-c-c-i-n-i.

Cosa ne pensi dei vari marchi?

Dr. Cowan: La questione della Pfizer e di tutti gli altri v-a-c-c-i-n-i.

Voglio dire, sono tutte variazioni su un tema, ma sono tutte – come ho detto, Pfizer non ha esempi del virus. Che tipo di RNA stanno usando lì? E cosa succede all’RNA?

Non ha precedenti nella storia umana iniettare pezzi di materiale genetico come questo in altri esseri umani.

Intervistatore: Questo è molto preoccupante e spaventoso.

Cosa ne pensi del futuro di Covid e dei v-a-c-c-i-n-i?

Dr. Cowan: Quindi la domanda su quale sia la mia prospettiva.

Tutto quello che posso dire è che, in un discorso TED, credo che nel 2015 Bill Gates, che ha molto a che fare con questo, ha predetto che nella prossima ‘pandemia’ – cosa che non ha detto quando – quel 10-15% della popolazione mondiale morirà.

Sono da 600 a 900 milioni di persone. È da qualche parte tra i 20 ei 50 milioni di americani. Ora, succederà? Non lo so.

Ma se c’è qualche nuova tossina biologica che non abbiamo identificato perché ci siamo concentrati sul virus immaginario, il mio suggerimento è che le persone che mi ascoltano dovrebbero esaminarlo e vedere se è giunto il momento di ripulire il nostro ambiente perché lo sono non

particolarmente ottimista se non ci svegliamo a quello che sta succedendo. D’altra parte, penso che chiunque sia dietro a questo potrebbe aver giocato troppo la mano qui.

E che le persone potrebbero non essere più disposte a prendere questa frode.

In tal caso abbiamo un’incredibile opportunità di creare un mondo diverso. E sono persino arrivato al punto in cui penso che ci possano essere influenze su questo da altri regni.

Ora non sono esperto di cosa siano i regni angelici, gli esseri super-sensibili, gli dei o gli angeli o cosa facciano, ma ho una sensazione, che non è una conclusione scientifica, ma questo è un affare più grande di quanto pensiamo e potrebbe esserci entità spirituali o guide o aiutanti che potrebbero essere molto interessati ad aiutarci in questo.

E il problema è che nessuno ti aiuterà se non lo chiedi.

E forse potremmo finire con – anche questo non è nuovo perché c’è una storia chiamata La bella addormentata, in cui la bella addormentata è stata punita dal virus del materialismo e l’intero paese è stato bloccato.

Stavano dormendo e la Bella Addormentata , che è essenzialmente l’immagine del mondo spirituale che viene a ringiovanire e ispirare l’umanità, dormiva ed era avvolta da un muro di spine, spine tossiche, un po ‘come noi. E nessuno poteva venire a salvarla.

E diversi re e principi e diverse persone cercarono di salvarla, ma furono tutti inghiottiti e uccisi dalle spine.

Fino a quando un principe ha sentito parlare di questa storia, un giovane, e ha detto:

“Posso farlo. E loro hanno detto:” No, non puoi farlo. Verrai ucciso come tutti gli altri “.

E sai cosa ha detto?

Egli ha detto:

“Non ho paura”.

E poiché ha detto che non aveva paura, le spine si sono separate e così è stato facile. Non hanno interferito con lui. Entrò, si svegliò La Bella Addormentata e il regno fu riportato in salute e prosperità.

Quindi questo è un problema di paura. Se permettiamo a noi stessi di avere paura, non abbiamo possibilità.

Se riusciamo a raccogliere il coraggio, è un gioco da ragazzi.

Intervistatore: Dr. Cowan, grazie mille per aver dedicato del tempo a condividere i tuoi pensieri e le tue opinioni con noi.

Pubblicato sul sito web: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

 

Vi racconto una storia come tante

Cordialissimi Lettori, mai al mondo avrei voluto scrivere queste righe, ma da quello che sta succedendo in Italia e nel Mondo, non posso fare a meno di tacere, vi racconto una storia come tante di persone che hanno vissuto nel periodo in cui ho vissuto io:

Ho ’71 anni, genitore e nonno di nipoti ventenni che vivono in Germana.

Ebbene nella mia vita vissuta, speravo di non vedere più certe cose (come ho postato nei video).

“Non ho più niente, vengo per un pezzo di pane”: i nuovi poveri in coda per il cibo a Milano

Avevo appena ‘8 anni, in quel 1958, la mia famiglia si è trovata per varie vicissitudini in ristrettezze economiche, cose che possono succedere nel corso della vita, abbiamo perso la casa e ogni bene materiale; io e mia mamma ci siamo ritrovati a girovagare per Milano con una piccola valigetta a dormire in piazza Duomo alla porta sinistra della Cattedrale, mia mamma (classe 1910) a quel tempo aveva ’48 anni, il papà introvabile, mio fratello più piccolo dato agli zii in Piemonte, il fratello più grande stava facendo la leva militare.

Mi mamma mi lavava le mutandine nella fontana dei giardini pubblici di Porta Venezia, andava ad aiutare una sua amica in un trattoria/latteria per preparare i cibi per la clientela e in cambio del suo aiuto chiedeva solo un piatto di minestra per me.

Con il tempo (dopo vari consigli di brave persone) siamo stati indirizzati in un dormitorio pubblico (quello di Viale Ortles Milano (credo ancora attivo), successivamente siamo stati in una struttura di Corso XII Marzo, la casa di ricovero era una donazione dei Conti Senavra, ora diventata una Chiesa, ebbene in quella struttura ci è stato dato uno spazio di cartongesso con due letti e una stufetta a legna (parigina), subito poco tempo dopo una stanza tutta per noi dove poi abbiamo fatto rientrare dagli zii del Piemonte il fratellino e il ritorno del fratello dal servizio di leva, anche papà si è unito alla famiglia.

In quel periodo sono andato a scuola, io e mio fratello più piccolo, nel pomeriggio si andava a raccogliere le palline da tennis (Tennis Club Lombardo) e a tirare il fratasso nei campi per rifarli, si prendeva 100£ all’ora e venivano dati tutti alla mamma, i quel periodo, in Largo Marinai d’Italia c’era ancora il verziere di Milano, dove io e mio fratellino si andava a scaricare le cassette di frutta e verdura per poter portare a casa alla mamma una piccola cassetta di verdura e frutta che si tirava con uno spago legato alla vita per tutto il corso.

Soldi non ce n’erano e dovevamo vestirci e calzarci, stavamo crescendo, e la mamma con il suo ingegno riuscì a trovare il Viale Piave (Milano) una congregazione di Frati  (Frate Cicilio) che ci hanno vestiti e calzati, perfino gli occhiali da vista mi sono stati dati; ma non c’erano solo quei benedetti Frati, vi era anche la Tazzinetta Benefica a Milano e il Corriere Lombardo che dispensava cibo, sia cotto che da cuocere.

Dopo un lungo periodo, passato in quel ricovero, eravamo in lista per usufruire delle Case Popolari del Comune di Milano, era il 1959, e mio fratello ha potuto trovarsi un lavoro alla Pirelli, mio papà cominciava a fare piccoli lavoretti edlizi, io e mio fratello più piccolo in questa nuova casa, abbiamo ripreso le scuole elementari…l’incubo era finito … anche se per il Natale andavamo ancora a prendere da mangiare, ci si andava con il tram e l’odore della pastasciutta invadeva tutto il tram stesso, facendoci vergognare.

Francia: studenti si mettono in fila per ricevere pacchi di cibo

A ’14 anni mi sono trovato un lavoro come garzone di drogheria e mio fratello come garzone di macelleria, abbiamo continuato gli studi di sera dove poi mi sono diplomato, il fratello maggiore nel ‘1962 si era sposato,

Il resto è vita vissuta intensamente senza mai demordere; ora vivo in quella casa del Comune che ci è stata assegnata perché me la sono comperata.

Guardando quei video mi si stringe il cuore perché so’ come possa sentirsi quella povera gente, resa indigente da gente incapace e inimica; sono passati ’63 anni e tutto sembra ripetersi, solo che oggi non c’è misericordia, la gente è incattivita e … manca quella rinascita meravigliosa degli anni ’60.

wlady, alias ®wld

La Danza Finale

In questa nuova era di forti cambiamenti storici e sociali è giusto porsi interrogativi e riflettere su tutto ciò che sta accadendo e su ciò che si prospetta per il futuro dell’essere umano. Il documentario intende essere quindi uno spunto per ulteriori ricerche private ed approfondimenti dei vari argomenti trattati ai fini di comprendere meglio l’importanza dell’evento in atto.

“Quanto meno te l’aspetti, tutto il tempo che credevi di avere viene a mancare.

E capisci che velocemente devi darti una mossa se non vuoi essere risucchiato nel gorgo delle folle dei tempi e dei modi determinati da altri.”

“Ti senti mancare la terra sotto i piedi quando ne prendi atto.

Senti che il tuo territorio sembra non appartenerti più.

Di essere invaso.”

“In un tempo in cui gli invasori sono tanto invasori quanto familiari, diventa ancora più difficile combatterli e neutralizzarli, perché ti sono entrati in casa e ne hai fatto l’abitudine.”

“Proprio per questo, non c’è tempo da perdere in ansie e paure, per quanto legittime esse siano.”

LA CANZONE REP TRASCRITTA

E’ meglio che fai attenzione a cosa ti esce dalla bocca o dirotterò un aereo e lo farò volare in casa tua.

Brucerò il tuo appartamento con la tua famiglia legata sul divano. E ti taglierò la gola così quando urlerai ne verrà fuori solo sangue.

Dubito che ci possa essere un MC più malvagio. I molestatori di bambini infetti dall’AIDS non sono più malati di me.

Vedo il mondo per quello che è, al di là del bianco e del nero. Il modo in cui il governo minimizza i fatti storici. Perché gli stati u-n-i-t-i hanno finanziato l’ascesa al Terzo Reich. Proprio come la C-I-A ha addestrato i terroristi alla lotta. A costruire b-o-m-b-e e a introdurre taglierini su un volo.

Quando ero bambino, il diavolo in persona mi ha comprato un microfono, ma ho rifiutato l’offerta, perché Dio mi ha mandato all’attacco con abilità inutilizzate come le tube di Falloppio per una lesbica.

Le mie parole smaschereranno George Bush e Bin Laden come due parti separate dallo stesso Drago a sette teste, e non puoi cercare di capire la verità, perciò non ascoltarmi.

Pensi che gli Illuminati siano soltanto una fottuta teoria del complotto ?!? Ecco perché i razzisti conservatori sono al comando e il tuo telefono è intercettato dal Governo Federale.

Perciò sto trasmettendo delle frequenze nel tuo cervello quando mi parli. Technique farà a pezzi il raper indecente. Faccio entrare armi illegalmente, perché non sono uno che esita.

Una commissione con fucile telescopico controlla il Presidente. Padre perdonali perché non sanno distinguere il bene dl male. La verità vi renderà liberi, come è scritto in questa canzone, e la canzone ha la causa di morte scritta in codice.

La parola di Dio portata alla vita, salverà la tua anima. Mi sono infiltrato  nel P-e-n-t-a-g-o-n-o per delle prova auto-incriminanti. Dei Repubblicanni che hanno prodotto la pestilenza della polvere bianca.

Giubbotto antiproiettile dei Marines Corps, con le pistole e le munizioni. Sputo sulle battute (musicali) come un demone bloccato dentro un piano.

Trasformo un Sambo in un soldato con un solo verso. Adesso, ecco la verità sul sistema che vi incasinerà la mente.

Hanno dato a Al Quaeda 6 miliardi di dollari tra il 1989 e il 1992. e ora gli ultimi capitoli dell’Apocalisse si stanno avverando. E so che un sacco di gente trova difficoltà a mandare giù, perché il bigottismo subliminale vi fa odiare le mie idee politiche.

Ma vi comportate come se l’America non distruggerebbe mai due palazzi, in un paese che finanzia le b-o-m-b-e lanciate sui nostri figli; stavo guardando le Torri anche se non ero vicinissimo. Le ho viste crollare a terra come se fossero piene di esplosivi.

E pensavano che nessuno avesse notato il reportage sulle b-o-m-b-r piantate nell Ponte George Washington. quattro no-Arabi arrestati durante la situazione di emergenza e poi sono scomparsi per sempre dai notiziari.

Hanno doppiato un nastro di Osama, e hanno detto che era la prova “Gelosi della nostra Libertà”. Non riesco a credere che vi siete bevuti questa scusa.

Sventolare un cxxo di bandiera non vi rende degli eroi dillo a Gound Zero. Il diavolo si è insinuato in paradiso, Dio ha dormito troppo il settimo giorno.

Il nuovo Ordine Mondiale è nato l’11 Settembre.

Padre perdonali perché non sanno distinguere il bene dal male. La Verità vi renderà Liberi come scritto in questa canzone e la canzone ha la causa di Morte scritta in codice.

La parola di Dio portata alla vita, salverà la tua anima. Perciò conservatori, non prendetevela a male. Non penso che l’abbia fatto Bush, perché non è poi così intelligente, e solo una stupida marionetta che prende ordini dal suo cellulare, dalle stesse persone che hanno sabotato il Senatore Wellstone.

L’industria militare fa risuonare bei soldoni cercando di giustificare la Wolfowiz Doctrine. E in effetti, Ramsfeld, ora che ci ripenso, senza l’11 Settembre non ci sarebbe potuta essere ua guerra in Iraq, o un budget alla difesa sufficiente a conquistare il mondo.

Uccidere la Libertà di parola e revocare il diritto di aborto, estorsioni ai tagli delle tasse, una benedizione per i ricchie i bastardi. Ma avete ancora una risposta all’Armageddon che avete sceneggiato.

And Dick Cheney, tu, sanguisuga del cxxo, raccontagli i tuoi piani per costruire gli oleodotti per tutto l’Afghanistan e di come le truppe israeliane hanno addestrato i bambini in Pakistan.

Potrete ave preso in giro qualche “negro domestico” ma ho capito che il Colonialismo è finanziato dalle Corporation. Ecco perché Halliburton viene pagato per ricostruire nazioni.

Ditemi la verità, non resto paralizzato dalla paura; so che la C.I-A ha visto Bin Laden in dialisi nel ‘98, quando era nelle Top 10 dell’F-B-I. I legami del Governo sono il vero motivo per cui il Governo mente. Leggetelo voi stessi invece di chiedere al Governo il perché.

Perché allora la causa di morte farà morire la propaganda

®wld

Avete 27 minuti da dedicare a CAPIRE cosa stia accadendo?

RumbleAvete 27 minuti da dedicare a CAPIRE cosa stia accadendo?
CAPIRE che è una corsa alla morte?
CAPIRE che vogliono ucciderci e glielo stiamo serenamente permettendo? FONTE

*******************************************

https://t.me/marcellopamio/914

AZIONI LEGALI CONTRO L’OBBLIGO VACCINALE DI CUI AL DECRETO-LEGGE 44/2021

Il decreto-legge 44/2021 e l’obbligo vaccinale introdotto per la categoria degli operatori sanitari è una delle azioni più turpi e ingiuste mai commesse da un governo italiano.

Perché il decreto-legge 44/2021 è illegittimo?
– Perché viola l’art. 32 della Costituzione che non consente trattamenti sanitari obbligatori se non in forza di una legge che non può violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana. Secondo l’art. 36 Cost. è con il lavoro che si esercita il diritto a procurarsi un’esistenza libera e dignitosa. Vietare di lavorare a chi non vuole vaccinarsi costituisce una violazione dell’obbligo di rispettare la persona umana.
– Perché viola l’art. 3 Cost. che vuole le leggi fondate sul principio di uguaglianza e di razionalità. Non solo l’obbligo vaccinale discrimina una sola categoria, ma non è fondato su studi scientifici definitivi ed impone ai sanitari di sottoporsi ad una sperimentazione scientifica in corso.
– Perché viola l’art. 10 Cost. che impone alla Repubblica Italiana il rispetto delle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute. Tra le norme internazionali il cui rispetto è richiesto all’Italia vi sono: Il Codice di Norimberga, la Dichiarazione di Helsinki e la Convenzione di Oviedo che richiedono sempre il consenso libero e informato dei pazienti coinvolti sia per la partecipazione alla sperimentazione medica sia per la sottoposizione a qualsiasi trattamento sanitario.
– Perché è irrazionale e mal scritto, violando ancora una volta, l’art. 3 della Costituzione, perché non specifica a quali v-a-c-c-i-n-i ci si debba obbligatoriamente assoggettare mentre pretende di affermare che i v-a-c-c-i-n-i prevengano l’infezione da SARS-CoV-2 mentre le stesse case farmaceutiche avvertono che l’effetto di prevenzione del contagio anche da parte dei soggetti vaccinati non è assicurato.

Cosa di può fare contro il decreto-legge 44/2021?
1. L’obbligo vaccinale imposto con le minacce ed il ricatto (chi non si vaccina viene sospeso dall’esercizio della professione se iscritto in un albo e comunque demansionato e privato dello stipendio se lavoratore dipendente) integra il reato di estorsione aggravata. I responsabili del reato sono i ministri del governo Draghi che hanno votato il decreto-legge. La prima azione da intraprendere, pertanto, è la presentazione di una denuncia penale.
2. Tutti coloro che siano possibili vittime dell’obbligo vaccinale possono chiedere al tribunale civile la sospensione immediata dell’obbligo di vaccinazione perché il decreto-legge 44/2021 è illegittimo.
3. Chi si vedrà notificato un provvedimento di sospensione dall’esercizio della professione, di demansionamento o di messa in aspettativa senza stipendio può impugnare un simile provvedimento dinanzi al Tribunale civile o del lavoro.

Stiamo raccogliendo le adesioni per le iniziative collettive (denuncia e ricorso d’urgenza).
Prego chiunque sia interessato di scrivere una mail all’indirizzo dedicato [email protected]
Indicando semplicemente il proprio interesse ad una o entrambe le iniziative (denuncia e ricorso d’urgenza).
SPECIFICARE QUALIFICA O MANSIONE SVOLTA (ad es. medico, farmacista, infermiere, ASO etc.), ci servirà per capire il numero dei partecipanti e determinare la quota individuale di ciascuno.
Avv. Alessandro Fusillo

************************************

Correlato:

L’opera d’arte occulta

®wld

La Filantropia è il nemico della Giustizia

Il Sequel di Crolla Cabala, Crolla! – Parte 11

Seguendo le tracce del denaro di Bill Gates, abbiamo scoperto non solo dove sono sparsi i suoi tentacoli di potere in tutta la società, ma anche dove NON vanno i suoi soldi…Ci siamo chiesti cosa sia la filantropia…

DOWNLOAD & REUPLOAD di tutti i nostri video esplicitamente DESIDERATI! Il nostro lavoro gratuito dovrebbe essere disponibile ovunque.

Seguite Q su
https://qposts.in/

Qlobal-Change è una piattaforma che unisce le notizie alternativi.

Blog:
https://qposts.in/

Telegram: t.me/QlobalChangeItalia

NewsFEED su Telegram: t.me/QC_Italia_BlogFEED

La parte 10 QUI

La parte 9  QUI

La parte 8  QUI

Se ti sei perso i “Sequel” dei video precedenti, li puoi trovare QUI

*****************************************

Correlato:

Una Tecnica disastrosa per i sistemi meteorologici che nessuno può prevedere.

®wld