Crea sito

Progresso tecnologico: il presunto orgoglio della nuova creazione del mondo

 

VACCINAZIONE OBBLIGATORIA CHE MODIFICA GENETICAMENTE IL CORPO UMANO … NON PIÙ A “UN ESSERE UMANO”?

I “Guardiani della Porta” della cosiddetta pandemia Corona ci imporranno una vaccinazione, senza il quale non ci sarà il permesso di tornare alla normalità? Cosa si intende veramente per “nuova normalità”?

Sono intensamente dibattuti: ci sono speculazioni, insinuazioni, poi ancora smentite. La resistenza sta crescendo tra la popolazione, semmai, per un senso di premonizione.

Secondo la dott.ssa Claudia von Werlhof,  sociologa e professore di scienze politiche, la questione centrale di questo intero dibattito non ha avuto un contatto. 

Gli eventi attuali sono presenti in un contesto molto più ampio. Nella sua analisi, anticipa una varietà di scenari, che sono tutti in un “piano” già esistente, molto più ampio, appartenente al campo del “transumanesimo”, il paradigma apparentemente inevitabile della 4a rivoluzione industriale. Salvo che …

***

“Siamo umani e non macchine!” Ha gridato uno degli oratori durante la manifestazione del 1° maggio a Vienna, ricevendo applausi dalla folla. In effetti, tutte le misure prese contro il virus Corona potrebbe essere riassunto in questo motto: 

ci viene chiesto di comportarci come fossimo umani, ma macchine. 

Siamo scoraggiati dal provare sentimenti empatici verso l’altro, pensare i nostri pensieri, parlare le nostre menti o agire spontaneamente. Almeno dovremmo cantare, ballare ed esercitarci insieme, o anche alzarci insieme. Non dovremmo essere vicini l’uno all’altro, sicuramente non toccarci e nel complesso uscire dai reciproci modi. Dovremmo lasciare da soli gli anziani e indottrinare i nostri figli con l’idea di rappresentare una minaccia per la nonna e il nonno, quindi anche loro hanno già bisogno di sapere com’è essere una macchina – senza quell’empatia. 

Come si sentono umani simili a quelli di una macchina, si sente l’emozione che ci è permesso di mantenere e che siamo anche incoraggiati a provare la sensazione di paura. Paura del virus perché il virus potrebbe essere dannoso per noi, come “parassita”, e come tutti quelli che devono essere considerati come interessati portatori di esso.

In questo modo la paura è un’insediamento; paura di non seguire abbastanza attentamente le istruzioni per proteggerci dal “parassita” – attraverso la costante spinta del messaggio di igiene – lavaggio delle mani, pulizia generale e disinfezione – allontanamento dal corpo e dalla sua “sporcizia”, ​​che ora è selezionato come pericolo, per noi stessi e nei rapporti con gli altri. 

Siamo ancora un pericolo per noi stessi essendo ancora vivi e avendo ancora un essere corporeo, un organismo sensoriale, piuttosto che essere una macchina; in questo modo, abbiamo paura di noi stessi.

Dovremmo “purificarci” dal nostro io corporeo. Dovremmo provare disgusto verso noi stessi e persino verso il nostro essere somatico e corporeo, per non parlare di quello degli altri. 

Dal punto di vista tecnologico, “un essere umano” è un modello obsoleto e ha urgente bisogno di essere “trasformato”. In questo processo, sarà presumibilmente “migliorato”.

Quali sono i risultati di questo? Dovremmo davvero desiderare di essere più una macchina che un essere umano, più morti che vivi, meglio essere in una prigione di massima sicurezza piuttosto che vivere in libertà dove ci minacciano pericoli invisibili e onnipresenti. 

Una vera teoria della cospirazione dall’alto

La mia proposta è la propagazione implacabile dei pericoli del virus Corona funzioni come una teoria della cospirazione dall’alto.

Ha lo scopo di terrorizzarci a tal punto da consentire alle pratiche che altrimenti non avremmo mai accettato (1). Per essere precisi, ci viene fatto temere un presunto pericolo dalla natura, che ora è, con l’aiuto di enormi contromisure, presumibilmente eluse per “proteggerci”. 

Inoltre, sostengo, le pratiche descritte hanno lo scopo di trasformarci in coloro che sono meglio equipaggiati contro tali presunti pericoli della natura. In questo modo, ci sarebbe permesso di trasformarci in esseri umani “migliori”, ovvero essere sempre più modificati nella direzione delle macchine; così smetteremmo di essere solo umani, umani naturali. In questo caso: l’avanzamento medico lo rende possibile! 

Certamente, la scena di questa modifica è già scritta da qualche tempo, visibile nel corso dell’azione particolarmente deliberata attualmente in corso (2). A questo punto, tuttavia, siamo lungi dal conoscere tutto. Questa corona-mania non è stata messa nel mondo – dall’alto – solo per divertimento, portando la vita in tutto il mondo a un punto morto, solo per tornare più tardi alla “normalità” come la conosciamo. 

La cosiddetta “nuova normalità” attesa deve essere conclusa da ciò che già conosciamo oggi. Non è previsto un ritorno alla stessa economia di prima del Corona, né è previsto che dopo il Corona si disponga di un corpo più forte e più sano. Rimarremo ora con l’argomento, quello della nostra salute fisica, la parte somatica del problema, perché questa parte rimane completamente ispezionabile.

Perché, prima che venga sviluppato un vaccino regolarmente testato, si sta già parlando di un programma di vaccinazione obbligatorio che sarà presto implementato per tutte le persone su questo Pianeta, e sono attualmente in preparazione anche le norme legali.

Ciò di cui abbiamo a che fare qui e ora, per sostenere la mia tesi, non è una misura di servizio della nostra salute, ma una nuova definizione di ciò che noi siamo, di come viviamo esseri umani viventi, dovremmo essere in futuro, o meglio, non dovremmo più essere in futuro, così come è pratica di tale concetto. 

La trasformazione di noi stessi come gli umani   

 

Questo problema in quanto tale non è ancora parte della discussione pubblica.  L’attuale discussione è concentrata principalmente sul denaro, sui profitti dell’industria farmaceutica e sulle sue misure scandalose per aumentarli. Un altro focus è sul tentativo di stabilire il massimo controllo sulle persone e, a tal fine, l’abolizione dei loro diritti.  

 

Tuttavia, ciò che finora non è stato concentrato, è il “progresso tecnologico” che ha avuto luogo a porte chiuse e che è ora in fase di attuazione. La questione in gioco è la trasformazione di noi stessi come esseri umani. Questo argomento non è affrontato da nessuna parte nel regno pubblico. Non è considerato una questione degna di un dibattito pubblico. 

 

Il “progresso tecnologico”, di cui sto parlando qui, non viene usato solo per “dominare” la natura esterna, sezionandola e riassemblandola in nuovi modi, trasformandola in una “seconda”, presumibilmente “migliore” natura – la macchina – ma questo è anche ciò che paradossalmente sembra essere in serbo per noi stessi, il presunto “orgoglio della creazione”. Dal punto di vista del progresso tecnologico “un essere umano” è un modello logoro, che ha urgente bisogno di essere “trasformato”.

 

Nel suo corso, sarebbe presumibilmente “migliorato”. Gli esseri umani devono diventare qualcosa di simile a “macchine”. Il primo che stiamo ascoltando su questo è “l’inoculazione”. Questo è esattamente ciò che ci aspetta presto, dopo aver prestato giuramento sulla paura della natura, la paura dell’altro e la paura di noi stessi. Dovremmo essere inoculati con qualcosa, anche se non dovremmo volerlo. 

 

In questo contesto, può significare solo due cose: questo diventa un gigantesco business da molti miliardi di dollari, questo è chiaro. Inoltre, questa potrebbe essere la grande opportunità per iniziare la trasformazione del genere umano in qualcosa come chimere uomo-macchina, “cyborg” o “transumani”.   

 

La macchina viene presunto miglioramento della natura, un sostituto della natura è – in congruenza con la sua stessa invenzione – non un costrutto democratico, ma un totalitario.

 

Il dibattito su macchine-uomo e macchine-uomo 

 

Questo dibattito si sta svolgendo in modo molto concreto (3), non solo come fantasia, come in passato. La ragione di ciò è ovvia: il progresso tecnologico ha portato all’invenzione della macchina come tecnologia centrale dei tempi moderni. La macchina sta costantemente subentrando in tutte le aree della vita. Funzionalmente in modo imperialista, per così dire, e non si ferma affatto, cioè non si ferma agli umani. Il principio della macchina è trasformare qualsiasi cosa della natura in macchina. Ciò significa che anche noi, quelli che vivono già accanto, con e persino all’interno della macchina. Questa è la logica della macchina, apparentemente presente in gran parte non riconosciuta.

 

Inizialmente, inizialmente c’era un adattamento del comportamento umano a quello della macchina, dai soldati agli operai. E oggi è da tutti noi verso il computer, “la macchina delle macchine”. Dobbiamo seguire gli ordini (istruzioni) di questa macchina (4) come fossimo parte di essa o, proprio come qualsiasi macchina, non funzionerà correttamente.

 

Perché la macchina viene presumibilmente migliore del sostituto della natura non è – in congruenza con la sua invenzione – non un costrutto democratico ma totalitario (5). La macchina ha la precedenza sulla natura ed è sempre richiesto il violento di distruggerla. Tuttavia, dall’avvento della scienza e della sua metodologia violenta, la scienza si è difesa sostenendo che la natura è “materia morta”, il che non è vero, ovviamente (6).

 

Non dovremmo sorprenderci che il contatto con la macchina abbia già avuto conseguenze che ci hanno cambiato. Sono un’approssimazione crescente di misure esterne per un’approssimazione “mimetica” e una convergenza del corpo con la macchina – “estetica”.

 

L’adattamento degli arti artificiali ha avuto luogo e persino organi sostitutivi sono stati impiantati nel corpo umano.

 

Fino ad ora, tuttavia, la trasformazione del corpo umano dall’interno, alla fine di rendere il corpo simile a una macchina o compatibile con la macchina e persino la trasformazione graduale del corpo in una macchina vivente o in una macchina-vita, nel complesso, non è ancora avvenuto. Tuttavia, questo è esattamente ciò che è ora all’ordine del giorno delle nuove tecnologie (7). È già all’ordine del giorno da abbastanza tempo.

 

Il famoso sociologo americano Daniel Bell ha dichiarato:  “Le PERSONE possono Essere create di nuovo o rilasciate, il Loro Comportamento PUÒ Essere Controllato e la Loro Coscienza PUÒ Essere manipolata”  (8) Lo intende Come una positiva Dichiarazione, proprio i Suoi colleghi lo Fanno nel campo della scienza. Questo e ingenuo? Da dove viene altrimenti questo ottimismo che circonda ancora il progresso tecnologico e che, attualmente, ha impedito a molti di noi di sfidarlo sistematicamente? 

 

Qual è la relazione tra la “pandemia” e tale “progresso”?  

 

Ora che dobbiamo avere una relazione con un “progresso”. Al momento, sembra che ci sia un grande piano per vaccinare tutta l’umanità in un presunto tentativo di liberare l’umanità dall’ostaggio del virus. 

 

Dopotutto, la vaccinazione offre ora la possibilità unica di entrare direttamente in tanti corpi come mai prima d’ora e, in questa occasione favorevole, di collocare qualcosa nel corpo che lo trasformerà dall’interno. Inoltre, renderà il corpo “disponibile” dall’esterno, ovvero collegandolo a un sistema tecnologico più ampio, la Mega-Machina (9). Di conseguenza, nel frattempo, è necessario porre domande su ciò che il progresso tecnologico ha da offrire a questo proposito. 

 

Bill Gates, ex capo di Microsoft e pianificatore della vaccinazione mondiale Corona, vuole comunque vaccinare tutti i possibili 7,8 miliardi di persone sul pianeta terra, comprese le donne in gravidanza, gli uomini e coloro che sono già stati colpiti dal Corona (!). Tuttavia, per il momento, il governo tedesco non ha ancora deciso di attuare la cosiddetta “carta d’identità dell’immunità”.

 

Inoltre, nel frattempo preoccupante è  la sorveglianza continua dei cittadini attraverso l’intelligenza artificiale,  i sistemi di intelligenza artificiale e la censura di Internet, vale la pena l’abolizione della libertà di parola in Internet (10). Apparentemente, ci si aspetta che tutti siano entusiasti del presunto sollievo che una vaccinazione potrebbe portare, nonostante la relativa promessa di libertà di viaggiare e libertà di scelta professionale considerata essere allettante. Inversamente, è  nel caso del rifiuto della vaccinazione, c’è la minaccia che tali libertà si sostituiscano trattenendoci, che non è altro che l’abolizione dei diritti civili!

 

Nel trattamento della pandemia e delle sue conseguenze, la nostra salute non è il problema.

 

Perché la nostra salute è minacciata da pericoli molto più gravi, ad esempio radioattività, inquinamento da particolato, glifosato, alimenti pericolosi per la salute e 5G, nessuno dei quali è menzionato da nessuna parte. Anche le maschere facciali prescritte non servono alla nostra salute, al contrario. Sono un pericolo per la salute in quanto possiamo portare ad autoinfezione ed escluderci dall’apporto di ossigeno. Pertanto, può anche causare i sintomi della malattia, per non parlare delle ripercussioni psicologiche. Il problema è proprio non la battaglia contro il virus, anche se questo è ciò che ci hanno fatto credere per mesi. 

 

Perché, secondo autentiche prospettive mediche, il virus Corona non è più pericoloso di altri virus influenzali, il virus è costantemente e, soprattutto, non può essere considerato un nemico che potrebbe essere sradicato con un vaccino, soprattutto a lungo termine (11).

 

Inoltre, a questo punto, non è stato sviluppato un vaccino poiché il virus non è stato identificato ancora correttamente. La scoperta di un vaccino, deve essere testato per un periodo di diversi anni prima che venga concesso di essere somministrato, per non parlare della probabile mutazione del virus.

 

Non è logico e non è responsabile per una rapida vaccinazione obbligatoria di massa, eventualmente entro la fine del 2020, e per inciso, senza che chiunque abbia il diritto legale di ritenere qualcuno responsabile di eventuali effetti nocivi (12). Tali effetti sono spesso usati anche con i vaccini che sono stati testati per molti anni e che vengono somministrati regolarmente. Ciò significa che non si tratta di una vaccinazione in senso medico. La vaccinazione pianificata può quindi essere spiegata da solo in modo tale da essere destinata a scopi molto diversi. 

 

Di cosa si tratta davvero Siamo attualmente nel mezzo della cosiddetta 4a rivoluzione industriale. Ciò significa che la massa è l’espansione di tutte le nuove tecnologie, vale a dire  ingegneria genetica tra cui biologia sintetica, intelligenza articolare e nanotecnologia, nonché la geoingegneria, insieme a un maggiore utilizzo delle tecnologie elettromagnetiche  nelle atmosfere più elevate della terra e anche, nei nostri corpi (13).

 

Allo stesso tempo, alla luce dell’attuale successo delle aziende che regolano tali tecnologie, collegati, il complesso militare-industriale, si può riconoscere quale sia la nuova struttura economica globale, usando il suo “collasso controllato” attraverso il “blocco”, è tutto su (14). 

 

Il modello economico e la forma della società ormai propagata, collegatia alle nuove tecnologie, sono anche collegate al “New Deal verde”. Si tratta presumibilmente dell’introduzione di una società post-capitalista, de-globalizzata e rispettosa della natura. 

 

Tuttavia, in questo contesto – e in modo strano – le nuove tecnologie sono in gran parte considerate “verdi”, tra cui anche l’energia nucleare, la nuova rivoluzione industriale ei mezzi con cui sono previste le tecnologie. Questo “accordo”, tra l’altro la Commissione europea e in particolare anche le parti “verdi” si stanno propagando, è in realtà il contrario di ciò che afferma di essere (16). Come deve essere capito? 

 

La digitalizzazione è un nuovo progetto  che – sorprendentemente – non riceve altro che un ampio consenso, ma attualmente la digitalizzazione è un’espressione delle nuove tecnologie, in particolare sotto forma di IoT “Internet of Things”. Questa è una mega-macchina digitalizzata di intelligenza artificiale nella quale e attraverso cui tutte le “cose” correlate devono ora essere “ciberneticamente” collegate.

 

La digitalizzazione, ormai diffusa ovunque, rende esattamente questo possibile. Ogni “cosa” deposita le sue “informazioni” nell’IoT. Questa informazione è l'”energia” su cui gira l’IoT, cioè è il suo “petrolio” – come la   chiamava il cancelliere Angela Merkel, in senso figurato. 

 

Le attività dell’IoT vengono immesse nel sistema tramite sensori che devono essere montati su tutte le apparecchiature, edifici, infrastrutture, anche all’aperto, nonché su esseri umani che interagiscono con l’IoT (17). 

 

All’interno e tramite la macchina IoT, tutte le informazioni ricevono “parità di trattamento”, vale a dire informazioni fattuali e informazioni umane. Pertanto, non vi è più alcuna differenziazione tra diversi tipi di informazioni.

 

Di conseguenza, gli esseri umani non sono considerati diversi dalle cose e dalle loro informazioni. Esiste un programma software che regola il trattamento di queste cose, cioè queste informazioni, essendo in grado di inoltrarle o cancellarle. È come lavorare sul nostro personal computer, a cui siamo abituati negli ultimi decenni.

 

Ciò che è nuovo, tuttavia, è il fatto che è applicato a noi stessi, vale la pena che siamo noi a essere trasformati in una “cosa” o in “informazioni” nell’IoT. Ciò significa che noi stessi dobbiamo essere associati a sensori che segnaleranno tutte le nostre attività. È solo in questo modo che possiamo partecipare o farci partecipare alla Mega-Machina. Questa nuova “partecipazione” dovrebbe diventare la premessa per la nuova norma per tutti i cittadini. Il cellulare o lo smartphone sono già i suoi precursori. 

 

La “trasformazione del genere umano” 

 

Ora dovremmo essere collegati alla macchina anche dall’interno dei nostri corpi, non solo dall’esterno. Intendiamo entrare a far parte della Mega-Machina dell’IoT e persino trasformarci in quasi-macchine.

 

Perché, presto, siamo percepiti non solo come macchine, e questo significa che non dovremmo solo aspirare a tali acquisti, ma potremmo piuttosto essere tecnicamente costretti a diventare macchine: 

 

Prevedibile, quantificabile, ridotto nella nostra complessità, da rendere operativo, obbediente a vincoli pratici, essere regolato dall’esterno, riproducibile in modo identico, intercambiabile, in grado di essere controllato, reso trasparente e indiscutibile all’interno del sistema di controllo a circuito chiuso”,  in un modo per farlo senza fallo al cento per cento nei modi previsti (18).

 

Per funzionare in modo affidabile come utilizzare le macchine, dobbiamo essere modificati a livello corporeo, cioè all’interno dei nostri corpi. L’adattamento esterno alla macchina, cioè l’obbedienza incondizionata, non è più sufficiente per il sistema, una causa del “rischio residuo di essere umani”. Parte dell’agenda è che dovremmo impiantare diversi chip, una pratica già stabilita con gli animali da qualche tempo. Dovremmo essere “vaccinati” con sensori e altri dispositivi di memoria della mini-macchine, compresi i nanobot. A condizione che tali dispositivi, compresa la loro capacità di auto-replicarsi, cioè di auto-riprodursi, siano stati descritti, cosa che si prevede esattamente nel corso di quest’anno (19).

 

Attraverso questo trattamento verremmo “collegati”, registrati e raggiungibili dall’esterno, tramite onde elettromagnetiche e presto anche tramite satelliti nello spazio (20). È anche possibile che questa procedura di “meccanizzazione” interna possa trasformarsi in progressiva e trasformare costantemente gli umani in macchine. Un modello per il monitoraggio e l’individuazione di un individuo al momento è l’I2020-impianto (21).  

 

la questione qui nel gioco non è altro che trasformare intenzionalmente l’uso umano nel caos. Questo tentativo culmina nello sviluppo di nuovi vaccini che, con l’aiuto dell’ingegneria genetica, possono alterare geneticamente il corpo umano.

 

Questo sembra essere inteso (direttamente tramite il nostro DNA e indirettamente tramite mRNA). Questo è programmato per essere realizzato tramite iniezioni specifiche a 3 vie, assicurando che la resistenza cellulare contro il DNA estraneo venga scomposto, per “elettroporazione”, ovvero elettro shock quasi interno, costruendo le cellule e inserendo le loro membrane per DNA estraneo o trasmettitori di mRNA (22).

 

In tal modo saremmo trasformati con la forza in organi geneticamente modificati, OGM e possiamo indovinare cosa dovremmo essere: Chimere? Macchine senza testamento? Sicuramente non saremmo più esseri umani in pieno possesso del nostro potere naturale.

 

La questione in gioco qui è altro che portare intenzionalmente il tenuto umano nel caos: la fiducia fondamentale nel corpo umano che avrebbe potuto avere fino ad ora diventerà costantemente obsoleta. Nessuno sa come reagirà il corpo e quel tipo di conseguenze otterrà tale interferenza, né come gestirle, se non avremo più modelli di affidamento sulle capacità di auto-guarigione dell’organismo umano. 

 

I messaggi genetici, che la natura ha conservato per rimanere separati dal millennio … si suppone si mescolino e la strana chimera popolerà il futuro … 

… Ciò che mi spaventa è il racconto dell’irreversibilità del processo”, ha  commentato Erwin Chargaff (23), il grande chimico, genetista e critico di ingegneria genetica su questo tipo di progresso tecnologico.

 

Sembra che sia arrivato a questo punto ora. Jeremy Rifkin, ex critico dell’ingegneria genetica, ora offerto  al Green New Deal, che propaga usando nuove tecnologie, chiede una  trasformazione globale del genere umano” una fusione di tecnologia informatica e genetica verso una nuova reale e potente tecnologia (24).

 

Quindi, è perfetto con il signor Bill Gates.

 

Ciò che è in gioco non è altro che una “nuova creazione del mondo”  e accanto ad essa, la nuova creazione degli umani. Si tratta anche di un: 

 

“La seconda storia della creazione, nata nei meandri dei laboratori (e) l’instaurazione di una natura creata artificialmente attraverso una bioindustria, intesa a sostituire il concetto originale di evoluzione della natura” (25). 

 

Un “Nuovo Ordine Mondiale” con “nuovi umani”?.0 

 

Sarebbe davvero un “nuovo ordine mondiale” se tali invasioni oltraggiose, di per sé dannose, irreversibili, persino ereditabili dal nostro diritto all’integrità fisica, del nostro patrimonio genetico nel futuro, riuscissero ad essere attuate su scala globale.

 

Tale interferenza potrebbe anche influenzare la stessa Conditio Humana, ovvero la nostra riproduzione come specie umana. Non sarebbe un’esagerazione definire un tale intervento il più grande crimine possibile contro l’umanità. 

 

Tuttavia, anche se siamo riusciti a sfuggire a questo tipo di massacro sull’essere umano, un’esistenza al di fuori delle Mega-Machine dell’IoT non è intesa a lungo termine. La Cina è il primo paese che è cresciuto in avanti, ma probabilmente solo a livello organizzativo, tuttavia per quanto riguarda le forme esterne di “meccanizzazione” o “macchinizzazione”. Non è un caso che la Cina sia sempre più citata come esempio positivo di uno sviluppo futuro. Oltre al problema del totalitarismo politico e dell’eventuale trasformazione tecnica dell’essere umano, esiste già un problema giuridico generale. 

 

Diritti umani – tecnicamente obsoleti?  

 

Neanche nell’IoT non esiste alcuna differenziazione tra informazione e esseri umani, poiché tutti sono trattati come “cose”, non siamo più definiti o trattati come umani all’interno della Mega-Macchina dell’IoT. Questo è il motivo per cui i nostri diritti sono umani e gli umani cadranno tenuti a pezzi in tali condizioni, perché tecnicamente “obsoleti”. Ciò vale anche per i diritti umani fondamentali, non solo per le libertà civili. Le cose, le informazioni e le macchine non hanno tali diritti. Una parità di trattamento, basata sulla norma delle “cose”, tali diritti si dissolverebbero, e con essi alla fine gli effetti legali sulla nostra contingente trasformazione genetica artificiale, cioè anche la stessa Conditio Humana! Con il progresso tecnologico, la normativa può essere ripulita, per così dire. O cosa? 

 

La Mega-Machina, come qualsiasi altra macchina, ha per definizione un carattere totalitario ed è in realtà un’arma. Consiste in ordine e obbedienza. Chiunque o qualunque cosa non sia obbediente sta diventando dannoso per se stesso. 

 

Le libertà civili sono già ampiamente limitate o sono crollate a causa del blocco dovuto alla pandemia del Corona. 

 

Inoltre, un quanto non è previsto è il ripristino totale di queste libertà. Anzi, al contrario, i diritti umani stessi, come il diritto all’integrità fisica e alla dignità umana ad un certo punto forse anche il diritto alla vita … Questa è la logica della “macchinizzazione”. Ciò significa che non ci sarebbe vita se non quella della macchina che è davvero definita come tale. Perché adesso la macchina stessa significa “vita”, anche una forma di vita “migliore”. In un mondo simile, gli umani diventano “obsoleti”, persino una “specie in via di estinzione” (26). In che modo ciò si rifletterà nella legislazione? 

 

Nel contesto delle nuove tecnologie, tutto ciò è già stato verbalizzato e discusso a lungo. Quando si tratta di intelligenza artificiale, i diritti umani non sono un problema, né in senso generale né individuale. Questo vale anche per il campo dell’ingegneria genetica e persino per la biologia sintetica, un tentativo che cerca di creare gli esseri umani in modo artificiale.

 

Piuttosto, alla fine, si tratta di noi possibili “invenzioni”, sulle quali qualcuno può, ad esempio, rivendicare un brevetto, presumibilmente quello che ci ha alterato geneticamente.

 

Se i brevetti sulla vita umana e non solo sulla vita degli animali e delle piante dovessero essere registrati, allora apparteniamo al nostro inventore e questa persona potrebbe annientarci, spazzarci via – ”eliminare“ noi.

 

All’interno della Mega-Machina, che appartiene all’intelligenza artificiale, questo è già stabilito. Solo nella “comunità” dell’IoT come macchina siamo qualcosa o qualcuno. Non esistiamo indipendentemente. In questo modo, non saremmo più considerati “individui” liberi, sovrani e indipendenti. (Stranamente, alcune persone chiamano questo “socialismo”). 

 

Democrazia e natura: tecnicamente obsoleta?  

 

Da questo punto di vista possiamo capire perché la democrazia non sarebbe più necessaria e non esisterebbe di più, perché la macchina funziona in modo strettamente gerarchico, secondo “vincoli pratici” come parte del sistema di controllo a circuito chiuso. Secondo questa definizione nessuna legge etica o morale può penetrarla.

 

Inoltre, nella Mega-Macchina, il sesso, il genere, i genitori, la genealogia dei genitori non sono più compresi, poiché nella matrice non è più pianificato nulla che sia un fatto naturale.

 

La stessa Mega-Machina è espressione di una tecnologia che trasforma la natura in macchina e in questo processo, distrugge la natura e presumibilmente la sostituisce” (27).

 

Quindi, possiamo vedere che la macchina non solo emerge dalla distruzione ma continua con la distruzione. In questo modo, tutto si inverte: la materia vivente si trasforma in materia morta, la società si trasforma in prigione, gli umani si trasformano in qualcosa di meccanico …

 

Il trucco è che tutte queste nuove creazioni devono apparire come qualcosa di “migliore” e secondo Rifkin:  devono essere presentate e giustificate come continuazione di principi e processi naturali.“(28)

 

Questo è il motivo per cui la nuova creazione fatta a macchina è ora quella “verde”. Si chiama semplicemente verde, perché mira al “verde”, ai vivi! Nell’inversione le parole hanno in molti casi assunto il significato opposto che aveva prima. 

 

Mega-Machine – Arma con “Mind-Control” 

 

La Mega-Machina, come ogni macchina, è, per definizione, di carattere totalitario ed è in realtà un’arma. Consiste in ordine e obbedienza.Chiunque o qualunque cosa non sia obbediente, diventa dannoso per se stesso.

 

Non può continuare, “si arresta in modo anomalo” o, i punti vengono detratti perché non forniti più informazioni / dati. Parla contemporaneamente di “sorveglianza  punizione” (Foucault); sul controllo totale di tutto e sulla capacità di influenzare l’influenza diretta dall’esterno, possibilmente andando fino alla “cancellazione”.

 

Il chip, il sensore o il nanobot può essere localizzato e, tramite il software del computer, può essere alimentato con informazioni. Tali informazioni, sotto forma di onde elettromagnetiche in varie frequenze, possono essere indirizzate al cervello, come una forma di “controllo mentale” e indurre controlli e sentimenti. Questo è stato sperimentato da decenni (29).

 

Inoltre, presto ci sarà un 5G diffuso, che ci collegherà ai satelliti e ad una vasta rete o rete elettromagnetica globale (progetto “Starlink” (30)). Quindi saremo anche in un “blocco” dall’alto e non solo dal basso (31) e, non è chiaro se e come sopravviveremo a questo – forse solo come quasi macchine.

 

Tuttavia, ciò di cui si parla è necessario per la nostra “salute”. Anche i bambini piccoli sono intenzionalmente gravati da un potenziale senso di colpa, vale a dire da forse la causa della morte dei nonni, che ovviamente li traumatizza … 

 

PLANdemic: “1984” di Orwell e “Brave New World” 

di Huxley tutto in uno 

 

Non sto dicendo che siamo già a questo punto. Ma siamo su un percorso diretto verso di esso. Negli ultimi 40 anni questo percorso è stato discusso negli ambienti professionali ed è in via di definizione. Quindi, è del tutto incomprensibile fino a oggi non vi è alcun dibattito critico su questo argomento esplosivo. Nessuno ne sta discutendo.

 

Questo sembra essere il percorso che verrà seguito a vari livelli durante e dopo la pandemia, il “PLANdemic”. Assumere qualcosa di diverso non sarebbe solo ingenuo, ma anche completamente irrealistico. 

 

Il futuro compito della medicina è iniziare a trasformarci in macchine umane o umane macchine

 

Il futuro compito della medicina è iniziare a trasformarci in macchine umane o umane macchine e, secondo l’eroe dell’IA, Ray Kurzweil,  fondendoci con il computer” (32) contribuendo così alla vittoria del “transumanesimo”. Il “bellissimo nuovo umano” (33), che fino ad ora esiste solo nella propaganda e nella fantasia alchemica degli “estropiani” è visto come il “migliorato umano”- di non essere più un essere umano.

 

È una questione di rottura sprezzante da parte nostra, mammiferi, dinosauri e la gelatina primordiale (34), di coloro che sono ancora nati da una madre e che sono presumibilmente obsoleti da “evoluzione dell’intelligenza” (35). I nuovi creatori simili a Dio ci salutano e, dopo la forte distruzione della materia e di tutte le sue manifestazioni, credono di essere strappati al Big Bang e, quindi, di poter ricreare qualsiasi cosa a piacimento.

 

Questo è veramente patriarcato, immaginando di essere “la fonte paterna della vita” in contrapposizione alle comuni origini della vita della madre, cercando di affermarsi irrevocabilmente oggi. (41)

 

Perché nessuno legge le opere dei pazzi nell’IA, nell’ingegneria genetica e nella scena delle nanotecnologie? Hanno da tempo iniziato a metterlo in pratica – perché in questo campo, saranno fatti ulteriori miliardi di dollari! 

 

La “nuova evoluzione” – una “civiltà eugenica” con una 

“razza umana sintetica”  

 

A lungo termine, la presunta possibile nuova evoluzione non conta più con nessun essere umano. Piuttosto, sarà popolato dal “post” – umano “Homo Deus”. Si suppone che il dio-umano faccia parte della “macchina-dio”, la cosiddetta “singolarità”, che avrà trasceso l’essere umano nella vecchia comprensione e che presumibilmente sta assumendo la leadership sull’universo stesso (36). Ecco, Yuval Harari, l’autore di  Homo Deus, è famoso in tutto il mondo e favorito, secondo a nessuno, tra tutti quelli al potere, da Obama alla Merkel.

 

Questo è ciò che ci dicono gli eroi del campo delle nuove tecnologie. Propagano apertamente una “civiltà eugenetica”, anche una “umanità sintetica” (37) e Bill Gates, seguendo le orme di suo padre, è determinato a servire questo scopo. Non è un caso che abbia intenzione di combinare la tecnologia AI con i suoi vaccini e l’ingegneria genetica.

 

Sappiamo che è interessato all’eugenetica. Lo stesso ha affermato: le vaccinazioni sono state osservate allo scopo di ridurre la popolazione mondiale (38). In questa logica inquietante, la sottopopolazione sarebbe un argomento di discussione. Ma anche questo, attualmente, non è il caso.

Già un secolo fa Rudolf Steiner ci avvertì:

L’anima verrà eliminata tramite un farmaco. Sulla base di una “prospettiva ragionevole” si svilupperà un vaccino, che influenzerà l’organismo, a partire dalla prima giovinezza, preferibilmente al momento della nascita, in modo che questo corpo umano non arrivi al pensiero: (che) c’è un’anima e uno spirito. – Le due visioni del mondo si opporranno in modi così feroci. Una visione del mondo deve pensare a come termini  e concetti che consentano alle persone di affrontare la vera realtà dell’anima e dello spirito. L’altro, i successori dei materialisti di oggi, cercheranno il vaccino per rendere il corpo “sano”, in questo modo in cui questo corpo attraverso le sue condizioni costituzionali non parlerà di cose sciocche come l’anima e lo spirito, ma invece parlerà in “sano” “modi di forze nelle macchine e nella chimica, di quali sono i pianeti e dei soli all’interno della nebulosa planetaria. Ciò sarà raggiunto attraverso la procedura somatiche. Sarà lasciato ai medici materialisti per eliminare l’anima dall’umanità.” (39)

Nel corso del tempo, i trasformati saranno considerati i “migliori”. Tuttavia, la domanda è: quanto “sani”, nel senso più ampio, potrebbero essere quelli migliori? O mancheranno il corpo e / o l’anima e lo spirito originali. Una terza categoria rimarrebbe composta da coloro che saranno sfuggiti a tali misure, quelle non vaccinate – a parte il signor Gates ei suoi figli, a proposito. Il dibattito sull’esclusione di tali disobbedienti è già iniziato. La “grande trasformazione” di cui tutti parlano, è davvero in arrivo. 

 

Addio essere umano? 

 

Quindi, non è sempre stato “malvagio”? E questo non gli serve, vero? Ormai, tuttavia, è chiaro chi è il malvagio, e non solo in modo banale ma radicale. L’era dell’umanità, l’Antropocene, di cui è così orgoglioso ai nostri tempi – sarà un’era senza esseri umani alla fine? Ciò che rimarrebbe è “postumanesimo”, liberandoci finalmente da questa folle “vita” …

 

Il progresso tecnologico sta ora mostrando il suo vero volto. È il volto delle sante “forze produttive”. Ma i “Ludditi” sono quelli che sono presenti nella discussione sulle macchine erano e sono tuttora scherniti e ridicolizzati per essere arretrati.

 

Oggi stiamo pagando per la nostra obbedienza. Ostacola a riconoscere veramente ciò che è stato e ciò che sta realmente succedendo e quale significato ha. Questo fallimento sta tornando a casa da noi. Nessuno è abbastanza preparato per questo. Il dibattito non riguarda niente di meno che la “vita” stessa – non, tuttavia, la “vita” simile a uno zombi della macchina, che attenua la nostra forza vitale e quella del pianeta.

 

Il vero problema riguarda la nostra vita e la nostra esistenza vivente, che ora dobbiamo difendere dalle oscene nuove creazioni, contro coloro che affermano di possedere la capacità di migliorare la vita al di là delle capacità intrinseche del nostro Pianeta Terra e Madre Natura. 

 

Dovremmo continuare a credere in tali affermazioni? Ora che si tratta innanzitutto di noi? Ora che abbiamo sostituito da revocare questa inversione di vita in morte e distruzione invece di cadere in preda per sempre all'”era tecnotronica”? (40) Che imbarazzo per l’autoproclamata “resistenza” se i suoi protagonisti non hanno ancora capito di cosa si tratta oggi – al di là del denaro e del potere.

 

Allo stesso tempo, li vedo ovunque, emergono dal basso, molte facce chiare stanno confrontando nella folla e persone meravigliose stanno alzando la voce. Vedono ciò che deve essere fatto e vedono il percorso che ora deve essere preso. È una vera gioia!

 

*Nota per i lettori: fare clic sui pulsanti di condivisione sopra o sotto. Inoltra questo articolo alle tue mailing list. Crosspost sul tuo sito blog, forum internet. Eccetera. 

 

Questo è stato originariamente pubblicato in tedesco su  www.pbme-online.org, il 14 maggio 2020. Traduzione dal tedesco di MLOberem.

Prof. Claudia Von Werlhof, 

è un autore distinto, professore di scienze politiche e studi sulle donne, Università di Innsbruck, Innsbruck, Austria. È un ricercatore associato del Center for Research on Globalization (CRG) 

 

appunti 

 

1. https://gedankenwelt.de/das-overton.fenster/;precisely: Werlhof, Claudia von, 2020: Wir sind Virus! Auf/ on pbme-online.org; also in Neue Rheinische Zeitung, /April 29th

3. Bammé, Arno et al., 1983: Maschinenmenschen-Menschmaschinen, Reinbek, Rowohlt

4. Schirrmacher, Frank, 2013: EGO. Das Spiel des Lebens, München, Karl Blessing

5. Mumford, Luis, 1977: Mythos der Maschine, Frankfurt, Fischer (orig. The Myth of the Machine 1964/66); Ullrich, Otto 1990: Technik und Herrschaft, Frankfurt, Fischer

6. Merchant, Carolyn, 1987: Der Tod der Natur, München, Beck (orig. The Death of Nature)

7. Schirrmacher, Frank (Hg.) 2001: Die Darwin AG. Wie Nanotechnologie, Biotechnologie und Computer den neuen Menschen träumen, Köln, Kiepenheuer & Witsch; Moravec, Hans, 1988: Mind Children. The Future of Robot and Human Intelligence, Cambridge/London, Harvard University Press; Kurzweil, Ray, 2016: Die Intelligenz der Evolution. Wenn Mensch und Computer verschmelzen, Köln, Kiepenheuer & Witsch (orig. The Age of Spiritual Machines); Preston, Christopher, 2019: Sind wir noch zu retten? Wie wir mit neuen Technologien die Natur verändern können, Berlin, Springer (orig. The Synthetic Age, Cambridge 2018, MIT Press); Rifkin, Jeremy, 2007: Das Biotechnische Zeitalter, Frankfurt a.M./New York, Campus (orig. The Biotech Century, New York 1998, Tarcher/Putnam); Sorgner, Stefan, 2016: Transhumanismus, Freiburg, Herder

8. Bell, Daniel, 2007: Cover, in Sitter-Liver, Beat (Hg.): Utopie Heute, I, Fribourg/Stuttgart, Academic Press/Kohlhammer

9. „Mega-Machine“ is a term by Lewis Mumford from ”The Myth of the Machine”, 1964/1966.With this term he identifies the organisation of the empire of the pharaos in Ancient Egypt, which long before industrialisation and ‘machinisation’ in the modern sense, showed traits of a mechanical organisation of society, in which humans themselves were the ”machine”, similarly to armies. Today, the term Mega-Machine can be taken up again in order to describe the literal ‘machinisation’ of society and the form of integrating its members, even transformating them into machines, i.e. becoming a part of the larger machinery. The machine always stands for a strict hierachical, even totalitarian context.

10. Fikentscher, Anneliese und Neumann, Andreas, 2020:Per Androhung des Grundrechtentzugs zur Zwangsimpfung? In:Neue Rheinische Zeitung. May, 8th

13. Bertell, Rosalie, 2018: Kriegswaffe Planet Erde, Gelnhausen, J. K. Fischer (orig. Planet Earth. The Latest Weapon of War, London 2000, The Womens´ Press): Freeland, Elana, 2018:Under an Ionized Sky. From Chemtrails to Space Fence Lockdown, Port Townsend, Feral House; Werlhof, Claudia von (Ed.), 2020: Global Warning! Geoengineering is Wrecking Our Planet, Dublin, Talma (forthcoming)

14. Wolff, Ernst, 2020: https://www.youtube.com/watch?v=aYZ2gVs9U7o, accessed March 13th, 2020; Wolff, Ernst. 2014:Weltmacht IWF – Chronik eines Raubzugs, Marburg, Tectum Wissenschaftsverlag

15. Rifkin, Jeremy, 2019: Der Globale Green New Deal, Frankfurt a. M., Campus (orig. The Green New Deal, 2019)

16. Werlhof, Claudia von, 2019:Schöne „grüne“ Digi-Welt? Oder: Die neue „grüne Revolution“? in: Neue Rheinische Zeitung, (724, Köln. November 6th, 2019) Morningstar against  the „Deal for Nature“, à la Greta Thunberg and the „Green New Deal“: https://nodealfornature.org

17. Rifkin, Jeremy, 2019, s. (15), p. 14

18. Genth, Renate, 2002: Über Maschinisierung und Mimesis, Frankfurt a.M., Peter Lang, pp. 110 ff.

19. Joy, Bill, 2001: Warum die Zukunft uns nicht braucht, in: Schirrmacher, Frank s. (7), pp. 31-71 (orig. Why the future does not need us)

20. Freeland, Elana, 2018, s. (12)

21. Koenig, Peter, 2020: The Coronavirus COVID-19 Pandemic: The Real Danger is Agenda ID2020, on Global Research, March 12th, a.  https://www.nogeoingegneria.com/effetti/politicaeconomia/i-tentacoli-del-potere-dei-rockefeller-le-rivelazioni-di-aaron-russo/ 

22. The Children‘s Health Defense 2020: https://www.thelibertybeacon.com/covid-19-spearpoint-for-rolling-out-a-new-era-of-high-risk-genetically-engineered-vaccines/; Dr. Kaufman, Andrew, 2020: They Want to Genetically Modify Us with the COVID-19 Vaccine,  forbiddenknowledgetv.net, May 11th.Short version of Interview Spiro Skouras with Andrew Kaufman on May, 10th.https://www.youtube.com/watch?v=qy5FD0XameI, accessed on May 13, 2020, May 11th, Interview Summary by Spiro Skouras with Andrew Kaufmann on May 10th, 2020 

23. Chargaff, Erwin, 1988:Unbegreifliches Geheimnis. Wissenschaft als Kampf für und gegen die Natur, Stuttgart, Klett-Cotta

24. Rifkin, Jeremy, 2007, s. (7), p. 34

25. Rifkin, Jeremy, 2007, s. (7), pp. 41; 33

26. Dupuy, Jean-Pierre, 2005: The Philosophical Foundations of Nanoethics, speech at the Nano-Ethics Conference, University of South Carolina, Columbia, SC, 2.-5.3., Ecole Polytechnique, Paris und Stanford University, pp. 19 f.

27. Werlhof, Claudia von, 2011: Die Verkehrung, Wien, Promedia; dies. 2010a: Fortschritts-Glaube am Ende? In Werlhof, C. v..: West -End, Köln, PapyRossa, pp. 88-129; Werlhof, C. v. 2010b: Gentechnik, moderne Alchemie und Faschismus, in Werlhof, C. v.: Vom Diesseits der Utopie zum Jenseits der Gewalt, Freiburg, Centaurus, pp. 171-209

28. Rifkin, Jeremy, 2007, s. (7), p. 34

29. Begich, Nick und Manning, Jeanne, 2001: Löcher im Himmel, Peiting, Michaels Verlag (orig. Angels Don´t Play this HAARP); Bearden, Tom, 2012: Skalar Technologie, Peiting, Michaels Verlag (orig. Gravitobiology);Krishnan, Armin, 2017: Military Neuroscience and the Coming Age of Neurowarfare, New York, Routledge

31. Freeland, Elana, s. (13)

32. Kurzweil, Ray 2016, Subtitle

33. Sorgner, Stefan, 2018: Schöner neuer Mensch, Berlin, Nicolai publishing

34. Minsky, Marvin, 1988, Massachusetts Institute of Technology, MIT: Interview in the Documentary „Maschinenträume“ by Peter Krieg, s. Werlhof, Claudia von, 1991: Männliche Natur und Künstliches Geschlecht, Wien, Frauenverlag, pp. 54 f.

35. Kurzweil, Ray, 2016, s. (7); Moravec, Hans, 1988, s. (7)

36. Harari, Yuval, 2017: Homo Deus, München, Beck

37. Rifkin, Jeremy, 2007 s. (7); Preston, Christopher, 2019, s. (7)

38. Kennedy, Robert jr. against Gates: https://www.instagram.com/p/B-s-9ZiHOYP/, / accessed May 13th, 2020 ; s. a. Doktoren in Schwarz, Interview with Dr. Mikovits about Dr. Fauci: https://www.youtube.com/watch?v=XnrPboi8FPU, accessed May 13th , 2020; Interview Dr. Dietrich Klinghardt: https://www.youtube.com/watch?v=5jUXxcaZegQ; Chossudovsky, Michel, 2020: After the Lockdown: A Global Coronavirus Vaccination Program, on Global Research, appr. May 5th; Engdahl. William, 2020: The Warp Speed Push for Coronavirus Vaccines, on Global Research, appr. May 10th ; Dr. Kaufman, Andrew, 2020: Sie wollen uns mit dem COVID-19-Impfstoff genetisch verändern: https://forbiddenknowledgetv.net/dr-andrew-kaufman-they-want-to-gentically-modify-ud-with-the-covid-19-vaccine/, accessed May,13th, 2020

39. Steiner, Rudolf, 1917:Vorträge in Dornach vom 29. September bis 28. Oktober 1917, Gesamtausgabe Band 177, pp. 97 f.

40. Brzezinski, Zbigniew, 1982: Between Two Ages: America´s Role in the Technotronic Age, New York, Viking Adult

41. For the English version a general reference to the „critical theory of patriarchy“: LINK 

Fonte: https://www.nogeoingegneria.com/

®wld 

La Fede dei Dati nel truffatore moderno

I dati sono la nostra nuova falsa religione?

 

Nella falsa religione dei dati, l’eresia richiede dati che non vengono raccolti perché potrebbero rivelare realtà poco redditizie non remunerative.

Ecco come inizia ogni truffatore moderno:  diamo un’occhiata ai dati.  Ogni truffatore moderno inizia con un serio appello a  guardare i dati  perché il truffatore ha assemblato i dati per ingrassare le diapositive del truffatore.
Siamo stati indottrinati in una nuova e falsa religione, la  fede dei dati.  Siamo stati indottrinati incessantemente con la convinzione quasi religiosa che “i dati non mentono”, quando la realtà è che i  dati ci fuorviano costantemente perché questo è l’intento.
Nessuno nella  falsa religione dei dati  osserva mai ciò  che non misuriamo  perché ciò svelerebbe verità dirompenti.  Il mio ultimo libro  Will You Be Più ricco o povero ?: Profitto, potere e intelligenza artificiale in un mondo traumatizzato  guarda a tutte le conseguenze che non misuriamo e dato che non lo misuriamo, supponiamo  che non esista.  Questo è il gioco finale della  falsa religione dei daticiò che in realtà è importante non viene misurato e quindi non esiste, mentre ciò che viene misurato è abilmente impacchettato per supportare una narrativa che arricchisce quelli dietro lo schermo di “obiettivi basati sui dati scienza.”
La truffa basata sui dati può essere costruita in vari modi.  Alcuni punti di dati possono essere estrapolati abilmente per “dimostrare” qualche pretesa di egoismo, un po’ di dati possono essere evocati in un modello che proprio per supportare l’opzione di politica più redditizia, i punti di dati scomodi possono essere eliminati di nascosto tramite “filtro” “I trucchi statistici” possono essere invocati (con un’ondata di questa bacchetta magica …) per dichiarare dati semi-casuali “statisticamente significativi”, e così via, in un flusso quasi infinito di trucchi.
Allegato n. 1: il tasso ufficiale di inflazione.  Ecco i dati elevati all’abilità artistica. Come ho spiegato  nell’aggiornamento dell’indice Burrito: Burrito Cost Triple, aumento dell’inflazione ufficiale del 43% rispetto al 2001  (31 maggio 2018), i dati non gestiti da mele a mele mostrano che l’inflazione sta riducendo drasticamente il potere d’acquisto dei salari, una dinamica che non è distribuita in modo uniforme:  L’inflazione non è equamente distribuita: i protetti sono buoni, i non protetti sono servi del debito indeboliti  (25 maggio 2017).
Mentre le statistiche ufficiali sull’inflazione indicano un tasso annuo del 2,5%, le stime non manipolate (ad esempio l’indice Chapwood) rilevano che l’inflazione è a nord del 10% nelle principali aree urbane statunitensi
La borsa dei trucchi degli indovini di dati ufficiali include “aggiustamenti edonici” completamente falsi e inventati che magicamente abbassano il prezzo di beni e servizi del mondo reale.  Le auto sono presumibilmente “più economiche” ora perché sono molto più sicure e affidabili. Forse, ma possiamo essere onesti e ammettere che costano molto di più rispetto a una generazione fa?
I poveri sciocchi che danno centinaia di milioni di dollari ai truffatori del Big Data Marketing apparentemente non capiscono la debolezza della “scienza”.  Mentre Mark, Jesse e io discutiamo nel nostro ultimo Salon,  Algorithmic Guerrilla Warfare, alcuni punti di dati intenzionalmente fuorvianti trasformano l’intera “scienza” del Big Data Marketing nella famigerata “immondizia, immondizia”.
E così eccoci nel mezzo di una pandemia, e le battaglie su “cosa ci dicono i dati” sembrano più guerre di religione che scienza.  Tutti hanno tanta fretta di evocare un profitto redditizio o fare grandi affermazioni per la loro narrativa che  ciò che non stiamo misurando  viene ignorato
Ecco i dati grezzi che vorrei vedere raccolti:
  1. Qual è la percentuale di persone di età inferiore ai 50 anni che non hanno condizioni di salute croniche che risultano positive ai test si ritrovano con sintomi gravi che li rendono inabili per settimane o mesi?
  2. Qual è la percentuale di queste persone più giovani e più sane che presentano sintomi gravi che hanno danni agli organi che non guariscono in pochi mesi?
  3. Qual è la percentuale di persone che avevano anticorpi per il virus che si ritrovano di nuovo con la malattia qualche mese dopo?
La raccolta di questi dati non è banale e quindi potrebbe non essere mai raccolta, in parte perché i risultati potrebbero non supportare le narrative approvate:  qualunque dato non raccogliamo non esiste e non può interrompere i nostri modelli, i nostri centri di profitto, narrazioni, politiche, ecc.
Nella falsa religione dei dati, l’eresia richiede dati che non vengono raccolti perché potrebbero rivelare realtà poco redditizie e non redditizie.  Molto più sicuro bruciare gli eretici sul rogo piuttosto che lasciarli mettere in discussione i contro.
Ti potrebbero interessare:

Aspettando la fase 8 – La Peppina fa il risotto

FASE 4 … FASE 8 LA PEPPINA FA IL RISOTTO

di: Dottor Roberto Slaviero 19.06.20

Fase 2 … fase 3 … fase 4 …

Presidenti e governatori, affiancati dal traduttore per i sordomuti e da funzionari della protezione civile, danno ancora (per poco) i numeri del coroncino e delle misure da adottare per le riaperture finali.

Nel frattempo i sacchi pieni di cadaveri, abbondano negli sfortunati Usa e Brasile. E bada ben, bada ben, bada ben, cominciano alcuni tamponi positivi a Pechino e sembra inizino alcune chiusure nella città imperiale.

Nell’articolo precedente a questo, l’avevo profetizzato: il clima di terrore mondiale non deve assolutamente diminuire, ci sono ancora molti risvolti politico-economici da risolversi e guai ad abbassare la guardia, il vaccino è quasi pronto!

Conosco un ricercatore di un famoso centro ricerche internazionale: lui si occupa di studiare gli effetti del coroncino sugli alveoli polmonari dei topi, per adesso.

Un altra Equipe, sta isolando il virus e cerca di capirci qualcosa.

Vi ricordo le quattro regole di Koch sugli agenti patogeni I postulati sono i seguenti:

  1. il presunto agente responsabile della malattia in esame deve essere presente in tutti i casi riscontrati di quella malattia.
  2. deve essere possibile isolare il microrganismo dall’ospite malato e farlo crescere in coltura pura
  3. ogni volta che una coltura pura del microrganismo viene inoculata in un ospite sano (ma suscettibile alla malattia), si riproduce la malattia
  4. il microrganismo deve poter essere isolato nuovamente dall’ospite infettato sperimentalmente

Se positivi, abbiamo la prova della patogenicità del microrganismo e della sua influenza in un determinato quadro patologico.

https://it.wikipedia.org/wiki/Postulati_di_Koch

Gli agenti virali, sappiamo come siano inclini a modificarsi velocemente, essendo intelligenze che, per sopravvivere, devono rapidamente adattarsi alla

cellula ed al sistema che li ospita; se non si adattano, muoiono.

Quello che è accaduto con il coroncino 19, ben certificato da illustri ricercatori italici quali Tarro e Zangrillo, tanto per fare due nomi; dei soliti idioti virologi televisivi a 2000 euro + iva ogni 10 minuti di programma … stendiamo per ora un velo pietoso e speriamo in una loro veloce scomparsa dalle sedi mediatiche.

Ho chiesto al mio amico ricercatore:

e allora, tutto chiaro col corona?

Ci vorrà molto tempo per capire bene il tutto, la sua risposta!

E il vaccino, gli ho chiesto…?

Due alzate di spalle e uno sguardo non entusiastico …

Lascio immaginare a voi, quello che vorranno iniettarvi tra pochissimo tempo … onde evitare la seconda onda!

Questi non si fermeranno, con le loro bugie ed i loro traffici loschi, fintanto che, quasi tutti i governi del pianeta, non avranno comprato il super vaccino!

Probabilmente inseriranno, tra varie porcherie chimiche chiamate adiuvanti, alcuni ceppi di corona; delle bombe biologiche ad orologeria.

Che ne dite insieme ad anche un virus microchip per controllarvi … un miscuglio fantastico!

Nel frattempo uno dei governatori più amati, autorizza queste vaccinazioni di massa, senza alcun allarme di patogeni esistenti: papilloma virus anche per i maschi … cose folli!

https://www.trevisotoday.it/attualita/montebelluna-campagna-vaccinale-8-giugno-2020.html?fbclid=IwAR0dxGuBTlviGdQ8vqnhGzn_a3lbIkmxMYD-Ge6UF80RfYm8Zt9BhWIUwLI

Guardate la foto; come in guerra o come nei regimi totalitari … Ma la maggioranza degli italiani, crede che attraverso le vaccinazioni, il sistema immune si rafforzi….

Col lavoro fatto da Lorenzin e soci, l’Italiano medio lo crede fermamente! Se avete voglia, guardate questo video, ben circostanziato

https://www.laverita.info/cosi-litalia-e-finita-nel-sistema-vaccini-creato-da-bill-gates-per-il-suo-business-2646167629.html

Se non avete voglia, fatevi venire almeno qualche dubbio; la vostra salute e soprattutto quella dei minori va salvaguardata. Vi ricordate, che il coroncino non ha attaccato i bimbi fino ai 12 anni di età?

Aspettate l’autunno … ma spero ardentemente di sbagliarmi! Nel frattempo il Napoli ha vinto la Coppa Italia e i partenopei si sono riversati nelle strade; giustamente … chiusi in casa per mesi, chiusi gli stadi … che vadano a cagà tutti.

Se milioni di italiani si riversassero nelle strade, per cambiare il quadro complessivo di questo scandalo che sta affossando l’Italia…

Ma forse hanno ragione a non farlo; se l’opposizione non si dimette in massa da un Parlamento Sparlamentato, che azzo devono fare i cittadini?

Niente, fino a che la cassa integrazione o i datori di lavoro pagano; poi in autunno, quando si potrà licenziare vedremo … la famosa tenuta democratica!

La Merkel, improvvisamente si è accorta che la situazione è seria e bisogna agire entro l’estate: la Corte Costituzionale tedesca infatti, ha stabilito che, dal 3 agosto la Bundesbank, non comprerà più titoli europei attraverso il Quantitative easing della BCE.

Come dire: bay bay Euro and Europ…auuhhh Forse Frau M, si è pentita di non aver agito prima? Non credo, sono tutti attori ben pagati, che svolgono diligentemente l’Agenda della Nobiltà nera.

E Macron che dice?

Qualche problemuccio in casa; ultimo, gli scontri tra Magrebini e Ceceni a suon di Kalashnikov e quartieri disintegrati.

Ahhh … scusate, la Commissione italica anti fake, non vi mostra più niente…di veritiero, loro sono i veri produttori di fake e stravolgimento di verità!

In questo caos che stiamo vivendo, in questa assurda guerra a base di paura, che blocca ancora milioni di persone mascherate in auto e per strada, l’altra mattina mi son svegliato pensando a come ci prendono ancora per il culo con le Fasi.

Ubbidite, se no…tutti a casa di nuovo; e allora mi è venuto in mente.. vi ricordate?

Fase numero 8 (osteria numero 8) …

La Peppina fa il risotto … Fa il risotto ben condito … con il … del marito … dagea bea biondina … dagea bea biondàààà …

Un pò volgare, certo: ma nulla, in confronto a questi volgari farabutti, che stanno facendo penare e soffrire milioni e milioni di persone!

Ehii creduloni, ehii uomini e femmine mascherate, quando vi disipnotizzate?

Ho avete bisogno di ascoltare un pò de Osterie?

Peppina … se pronto el risottin?

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

®wld

L’ingegneria della civiltà – la tecnocrazia nel tuo corpo

 

La tecnocrazia è l’ingegneria della civiltà per renderla simile a una macchina in cui tutte le parti si adattano. E questo include gli umani. È il metodo preferito del globalismo per il controllo. 

 

In articoli precedenti, ho spiegato in dettaglio come Bill Gates, il World Economic Forum e altri stiano usando la falsa pandemia come base per guidare la razza umana in un nuovo mondo coraggioso.

 

“Il nuovo normale.” “Non possiamo mai tornare indietro com’era”. “Dobbiamo avere un pianeta senza confini, una governance globale e una sorveglianza totale, in modo da poter rilevare le epidemie più rapidamente e affrontarle prima che diventino flagelli …” 

 

Ho descritto la ricerca in corso nella nanotecnologia, che implicherebbe il posizionamento di minuscoli sensori nel corpo e nel cervello che riportano, in tempo reale, indicatori fisici, portando a diagnosi remote di malattie e prescrizioni per il trattamento. 

 

Tuttavia, malattie e disturbi sono spesso gravemente esagerati e, in effetti, vengono inventati finzioni in molti casi, per volere dell’industria farmaceutica, per espandere i profitti.

 

Pertanto, le persone verrebbero catturate all’interno di un sistema AUTOMATICO di sensori, diagnosi storte e trattamenti tossici imposti. In questo articolo, voglio estendere l’analisi della tecnocrazia “nel tuo corpo”.

 

Il riferimento è “L’ultimo miglio della civiltà 2.0: tecnologie dal nostro futuro non troppo lontano: nanobot, polvere intelligente, wireless 5G e città intelligenti”, di Jay Stanley, 13/12/2017, techspot.com. Allacciare: 

 

“… la maggior parte dei nanobot di oggi sono in realtà creati da alghe, batteri, DNA e altri organismi già presenti in natura. Scienziati e ingegneri hanno scoperto molto tempo fa che cavalcare la natura controllando un organismo biologico è più facile che costruirne uno da zero … “ 

 

“Questi tipi di” nanobot “sono attualmente utilizzati nell’uomo per colpire i tumori cancerosi e possono essere controllati a distanza con impulsi magnetici o ultrasuoni dopo essere stati iniettati nel flusso sanguigno vicino all’area bersaglio (di solito in zone impoverite di ossigeno) che trasportano una sorta di farmaco carico utile.” 

 

“Nanobot di batteri magneto-aerotattici … nuovi agenti nanorobotici in grado di navigare attraverso il flusso sanguigno per somministrare un farmaco con precisione mirando specificamente alle cellule cancerose attive dei tumori …”

 

Queste legioni di agenti nanorobotici erano in realtà composte da oltre 100 milioni di batteri flagellati – e quindi semovente – e carico di farmaci che vengono spostati prendendo il percorso più diretto tra il punto di iniezione del farmaco e l’area del corpo da curare.”…” 

 

“Nanobot a base di alghe – Un altro nanobot telecomandato, biodegradabile, che uccide il cancro, questa volta realizzato con alghe spirulina con proprietà fluorescenti e magnetiche per localizzarlo e controllarlo in aree remote del corpo.” 

 

“Nanobot a base di DNA – Realizzati con DNA, questa creazione è in grado di svolgere compiti nanomeccanici come trovare, trasportare e ordinare carichi molecolari come sostanze chimiche usando le loro braccia, mani, gambe e piedi nucleotidici per svolgere compiti e muoversi.

 

Sono abbastanza intelligenti da lavorare a fianco di altri robot nella stessa area senza interferire con i loro compiti e potrebbero essere utilizzati per fornire medicinali in tutto il corpo, trasportare strumenti di editing genico o altre terapie programmabili.” 

 

“Le soluzioni a base biologica rappresentano una parte consistente della nanotecnologia in questa categoria e gli scienziati ritengono che questi tipi di robot potrebbero eventualmente essere programmati con la stessa precisione dei robot meccanizzati di dimensioni standard”. 

 

“Tuttavia, i ricercatori stanno anche esplorando i nanobot realizzati con l’elettronica, come la” polvere neurale “, che è forse meglio descritta come Fitbit per il sistema nervoso.

 

Creata da circuiti/sensori CMOS, la polvere neurale utilizza gli ultrasuoni per alimentare un impianto largo 3 mm in grado di tracciare e trasmettere in modalità wireless dati in tempo reale da nervi, organi e muscoli.” 

 

Ottenere l’immagine? 

 

C’è un po’ di confusione tra ciò che è già stato schierato e ciò che è ancora in fase di ricerca, ma le implicazioni sono chiare: i ricercatori sono sulla cuspide di un cambiamento radicale nella sorveglianza e manipolazione del corpo/cervello. 

 

Le campagne di pubbliche relazioni sottolineano sempre prospettive sorprendenti per la cura delle malattie; ma dietro quel fronte, puoi essere sicuro che la comunità militare è fortemente coinvolta. 

 

Ad esempio, mentre l’articolo di techspot.com continua: “Lo sviluppo della polvere neurale è iniziato con il finanziamento di DARPA [il ramo tecnologico del Pentagono] e un documento UC Berkeley del 2013 (PDF) intitolato “Neural Dust: An Ultrasonic, Low Power Solution” concettualizza una versione matura della tecnologia, che potrebbe essere utilizzata per creare un’interfaccia cervello-macchina impiantabile [!] con sensori ad ultrasuoni in grado di stimolare aree cerebrali specifiche”. 

 

“I nostri corpi sono abbastanza permeabili dagli ultrasuoni e la DARPA prevede che un giorno le protesi cerebrali alimentate a ultrasuoni con biosensori possano essere utilizzate un giorno per monitorare la salute e regolare le funzioni corporee che vanno dal controllo della vescica al movimento degli arti protesici, consentendo infine l’autoguarigione del corpo e mente attraverso i cosiddetti “elettroceutici”.” 

 

“Prima della polvere neurale, DARPA ha finanziato la ricerca attraverso Berkeley nel 1998 per creare” polvere intelligente” – tecnicamente nota come” sensori microelettromeccanici “(MEMS) – che è essenzialmente un dispositivo IoT che può essere posizionato ovunque nell’ambiente per monitorare in modalità wireless cambiamenti come luce, vibrazioni, temperatura, umidità, magnetismo o firme chimiche, che agiscono come terminazioni nervose in una rete distribuita ad hoc che fornisce intelligenza a spettro completo.” 

 

Tutta questa ricerca e spiegazione dettagliata nell’articolo di techspot che sto citando rientra nella rubrica di: se possono farlo, lo faranno. 

 

E quando vedi un numero indicibile di persone che obbediscono agli ordini di

Pandemic Central in questi giorni, devi pensare che molti di loro seguiranno un programma di impianto di piccoli robot nei loro corpi per “facilitare le cure mediche”. 

 

Perché questi robot devono essere iniettati? Che ne dici di spruzzarli a milioni? Molto meno preciso, ma un “esperimento utile”. 

 

Un altro principio di base al lavoro qui: è solo fantascienza fino a quando non sta realmente accadendo. Un blocco planetario è stato un brutto thriller fantascientifico fino a quando non è successo quest’anno. 

 

“Sig. Smith, la nostra lettura dei sensori del tuo corpo rivela che sei in una fase pre-infezione di una malattia potenzialmente contagiosa. La tua auto [senza conducente] ti trasporterà in una struttura vicino a casa tua per ulteriori test e trattamenti. Sali in macchina ora … “ 

 

“SM. Jones, questo è il tuo sensore cerebrale GFC [Google, Facebook, Cisco] che ti informa che stiamo apportando alcune modifiche al tuo tasso di risposta neurale, così sarai più attento al lavoro. Le modifiche avverranno nei prossimi tre giorni. Non allarmarti se noti nuovi sentimenti spuntare qua e là … “ 

 

“Ciao Fred, questo è il tuo indice di massa corporea. Per prepararti per la tua nuova categoria professionale, declasseremo i tuoi livelli di adrenalina … “

Naturalmente, nulla di tutto ciò deve essere comunicato. Può semplicemente essere FATTO. 

 

La dittatura tecnocratica non ha bisogno di autorizzazione. È “scienza”, quindi deve essere vera, importante e necessaria. 

 

A meno che e fino a quando le persone non si RIVOLTANO.  

 

FONTI:  

https://www.techspot.com/article/1534-civilization-20-next-gen-technologies/page2.html  

https://www.cnet.com/news/berkeley-scientists-have-smart-dust-on-the-brain/  

https://arxiv.org/pdf/1307.2196v1.pdf

 

Fonte Articolo: https://blog.nomorefakenews.com/

 

®wld 

L’ultima carta è la carta aliena


Lo Stato Profondo, dopo aver esaurito la Carta del Controllo Globale, lancierà sotto falsa bandiera l’invasione aliena?

del dott. Michael Salla 06 giugno 2020 

dal sito Web di Exopolitics

Poco prima della sua morte nel 1977, Werner Von Braun, un pioniere dei programmi missilistici sia tedeschi che statunitensi, avvertì che un gruppo di controllori globali , noto anche come Deep State, si sarebbe sistematicamente spostato attraverso una serie di eventi con false bandiere o “carte”, che avrebbero essere suonato in una sequenza progettata per alla fine militarizzare lo spazio e inaugurare un nuovo ordine mondiale.

 

Von Braun ha dato il suo famoso avvertimento a Carol Rosin, che, dal 1974 al 1977, era un dirigente aziendale della Fairchild Industries, Inc., un importante appaltatore aerospaziale al quale Von Braun aveva aderito due anni prima. 

Rosin afferma che Von Braun le ha chiesto di essere il suo portavoce dopo la diagnosi di cancro terminale e ha rivelato un piano elaborato dal complesso industriale militare americano per armare lo spazio.

In una intervista video registrata del dicembre 2000 per il Disclosure Project, Rosin ha descritto la seguente sequenza di eventi con false flag che Von Braun le ha spiegato:
 
La strategia che Wernher von Braun mi ha insegnato è stata quella che prima i russi vennero considerati nemici. In effetti, nel 1974, erano il nemico, il nemico identificato. 
 
Ci hanno detto che avevano “satelliti assassini”. Ci è stato poi detto che stavano arrivando per prenderci e controllarci – che erano “comunisti”.
 
Quindi i terroristi sarebbero stati identificati e questo sarebbe presto seguito. Abbiamo sentito molto parlare del terrorismo.
 
Quindi avremmo identificato i “pazzi” del Terzo Paese del mondo. Ora li chiamiamo “nazioni preoccupanti”. Ma ha detto che sarebbe il terzo nemico contro il quale costruiremmo missili spaziali
 
Il prossimo nemico furono gli asteroidi. Ora, a questo punto, ridacchiò la prima volta che lo disse. Asteroidi: contro gli asteroidi costruiremo armi basate sullo spazio. E il più divertente di tutti era quello che chiamava alieni, extraterrestri.

Quello sarebbe lo spavento finale. E ancora e ancora e ancora durante i quattro anni che lo conoscevo e facevo discorsi per lui, avrebbe tirato fuori l’ultima carta.

Carol, l’ultima carta è la carta aliena.

Dovremo costruire armi spaziali contro gli alieni e tutto ciò è una bugia

 

Per quanto riguarda l’identificazione del gruppo che orchestra questa serie di eventi globali inventati, Rosin era riluttante a dare nomi ma ha detto (nel video sopra):

La stanza era piena di gente nel gioco della porta girevole.

C’erano persone che avevo visto una volta in uniforme militare e altre volte in un abito grigio e un completo da industria. Queste persone giocano a una porta girevole.

Lavorano come consulenti, persone del settore e / o militari e di intelligence.

Lavorano nelle industrie e si sono rivolti attraverso queste porte e hanno assunto posizioni governative.  

 

La descrizione di Rosin di ciò che stava accadendo nella sala del consiglio di Fairchild Industry è molto rivelatrice del ruolo chiave della società all’interno del complesso industriale militare e di come Deep State opera manipolando eventi globali e narrazioni dei media mainstream. La sequenza di eventi globali inventati descritti da Von Braun rifletteva quanto lontano in avanti il ​​Deep State proiettasse i suoi piani.

 

Ora, quasi 50 anni dopo, vediamo la sequenza descritta da Von Braun riprodotta in tempo reale.

La Russia, il terrorismo e le nazioni canaglia hanno dominato collettivamente decenni di cicli di notizie.

 

Più recentemente, stiamo assistendo a un numero crescente di storie di asteroidi assassini che mancano alla Terra nei media mainstream.

 

Gli esempi più recenti sono tre enormi asteroidi assassini diretti verso la Terra e previsti per volare vicino il 6,8 giugno e il 20, ognuno dei quali potrebbe causare danni catastrofici.

 

Ulteriori “carte” si trovano nel mazzo da gioco Deep State descritto da Von Braun negli anni ’70.

Ciò include una pandemia globale, che è stata discussa nella Città di Londra da un gruppo di alto livello di burocrati nel 2005 come parte di un piano segreto dello Stato profondo per inaugurare un Nuovo Ordine Mondiale

L’avvertimento di Von Braun ci avverte della minaccia di un’invasione aliena usata come carta finale in una lunga sequenza di eventi inventati che giustificherebbe l’armonizzazione dello spazio e l’istituzione di un Nuovo Ordine Mondiale voluto dallo Stato Profondo.

 

Ora c’è un flusso costante di articoli di notizie che indicano la possibilità di un’invasione aliena in un mondo post-COVID 

 

Il potenziale per un tale evento che si verifica in vista delle elezioni del 2020 è una possibilità distinta data la determinazione del Deep State di rimuovere l’amministrazione Trump con ogni mezzo possibile.

 

Un documento trapelato il 18 ottobre 2016, presumibilmente da una grande società di consulenza democratica, il Benenson Strategy Group, ha discusso della possibilità di un’invasione aliena messa in scena mantenendo i sostenitori di Trump a casa e aiutando la campagna di Clinton a vincere le elezioni del 2016. L’articolo ha esaminato alcune delle tecnologie olografiche avanzate  

 

che potrebbe essere utilizzato nella messa in scena di un evento di falsa bandiera. Mentre l’autenticità del documento rimane controversa, mostrava comunque come la carta di invasione aliena potesse essere utilizzata a fini elettorali.

 

Mentre ci avviciniamo alle elezioni presidenziali degli Stati Uniti del 3 novembre,

La carta di invasione aliena poteva essere giocata mentre Von Braun lo avvertiva negli anni ’70?  

O Von Braun aveva uno scopo completamente diverso per dire a Rosin della carta di invasione aliena usata dal complesso industriale militare?

Invece di tentare eroicamente di impedire la militarizzazione dello spazio,

Von Braun era un doppio agente per una colonia tedesca in fuga alla base antartica che voleva impedire ai militari statunitensi di minacciare il loro programma spaziale segreto?

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

 

®wld 

Saluti mangiatori inutili

Saluti, mangiatori inutili – Un messaggio dal tuo “Signore della salute umana globale”

 

di Willy G.’s Dystopian Future
12 maggio 2020 dal sito Web di TruthComesToLight

 

Qualsiasi somiglianza sono puramente casuali …

 

Nota del redattore TCTL :

La seguente trascrizione è stata ottenuta dalla funzione di trascrizione di YouTube , con alcune modifiche aggiuntive.

Ciao, mangiatori inutili.

Come tuo Overlord globale non qualificato, non eletto, per la salute umana, vorrei cogliere l’occasione per sfoggiare la mia posizione di potere e influenza sulla società e condividere alcuni dei miei piani per te e il tuo futuro. Quando ho accumulato la mia fortuna nel software per computer, ho dimostrato di essere disposto a mentire, rubare codice, imbrogliare i miei partner ed esercitare un controllo monopolistico per distruggere i miei concorrenti. Ora che sono andato in pensione, posso rinnovarmi come umanitario.

 

Con la mia fondazione a scopo di lucro mascherata da un’organizzazione benefica, posso sostenere la riduzione della popolazione e sponsorizzare esperimenti umani di massa con vaccini non dimostrati in popolazioni vulnerabili. Come mio padre, un potente banchiere, eugenista e stesso Rockefeller stesso, è sempre stata mia ambizione decidere chi vive e, soprattutto, quanti devono morire. Che si tratti di “cambiamento climatico” o “salute mondiale”, si tratta in realtà di controllare e abbattere il gregge umano per divertimento e profitto. Nel novembre dello scorso anno ho ospitato l’Evento 201, una simulazione di gioco di guerra di una pandemia globale.

 

I leader di società private, banche globali, governi e media si sono riuniti per mettere a punto strategie per allinearsi in risposta a una crisi sanitaria mondiale.

 

Usando una campagna coordinata di spavalderia, intimidazione, vergogna sociale e ricatto economico ci siamo resi conto che potevamo aggirare filosofie pericolose come la libertà individuale e la sovranità nazionale.

 

Con una popolazione obbediente saremmo liberi di implementare le nostre soluzioni top-down come quarantena forzata, distanziamento sociale, tracciamento dei contatti e test obbligatori come mezzo per cogliere il controllo tecnocratico della società.

Ora immagina la mia eccitazione quando abbiamo avuto l’opportunità di rilasciare … ehm … dichiarare la nostra pandemia globale.

 

È stata la mia occasione di assomigliare al Nostradamus della salute pubblica e di posizionare me stesso e i partner commerciali come il Dr. Fauci come autorità di fatto sulla risposta e sulle soluzioni. Attraverso scenari esagerati del giorno del giudizio e simulazioni al computer, i nostri piccoli mostri di controllo hanno istituito regole severe e blocchi draconiani. Anche dopo che le nostre terribili previsioni si sono rivelate false, spaventate e ben intenzionate, le persone hanno continuato a sottomettersi alle richieste arbitrarie e sciocche dei loro cosiddetti “leader”. Avendo raggiunto il blocco globale

 

e la legge marziale medica, tutti abbiamo continuato a tenere in ostaggio la tua capacità di aggregarti, lavorare, viaggiare o fare qualsiasi cosa fino a quando non siamo pronti a implementare il nostro piano più ampio.

 

Mi piacerebbe chiamarlo “Pandemic 1” perché, credetemi, ne abbiamo altri in lavorazione.

 

La nostra soluzione finale è che ci imploriamo di vaccinarci, etichettare e tracciare digitalmente ognuno di voi – come il bestiame … Non solo la mia fondazione godrà dell’immunità legale e trilioni di profitti, ma questi vaccini sperimentali obbligatori ci commuovono così tanto lungo la strada verso un controllo globale centralizzato assoluto. Se solo il mio caro amico Jeffrey Epstein

 

era stato qui per festeggiare con me a bordo del Lolita Express.

Quindi ricorda, cittadini globali, questo finirà quando dico che finisce.

 

Potrebbe essere un anno, forse due anni, forse mai. Garantisco che, se vogliamo, sarà almeno fino a quando non sarai in grado di fare nulla per fermarlo.

 

Abbandonate la vostra libertà personale e il buonsenso ai nostri commercianti di paura nel governo e nei media, perché nulla di tutto ciò funziona a meno che non vi seguiate tutti.

 

Ora, se mi vuoi scusare, vado a cucinare un po ‘di realtà aumentata con Marina Abramovic. Ciao, per ora…

Nel caso in cui il video originale venga censurato ed eliminato dalla piattaforma di social media di origine (YouTube), guarda una copia speculare sul canale Truth Comes to Light Bitchute :

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

*********************************************

Correlati:

L’obiettivo è quello di sradicare l’Io. L’individuo

False dichiarazioni, non sensate e false

®wld

Si chiamano Good Club – e vogliono salvare il mondo

di Derrick Broze Maggio 2020 dal sito web TheLastAmericanVagabond traduzione di Nicoletta Marino Versione originale in inglese

 

 

Premessa: 

 

L’articolo che Vi apprestate a leggere è molto corposo nella sua estensione. Avrei potuto dividerlo in diverse parti ma, avrebbe portato ad una fruizione frammentata e, a perdere i supporti addentellati che lo compongono, Buona Lettura

************************************

 

Parte 1 

Paradigma narrativo filantropico 

23 Maggio 2020

 

 

Nei primi mesi del 2020, il magnate degli affari e il miliardario Bill Gates si è vista la sua popolarità salire alle stelle. 

 

Secondo YouGov, il 58% degli Americani intervistati su Gates, aveva un’opinione positiva su di lui, piace anche a uomini e donne, i Boomers e i Millennials lo adorano.

 

La popolarità di Gates potrebbe essere aumentata per un documentario sulla sua vita divenuto virale su Netflix passato alla fine del 2019.

 

Mettiamo insieme quella stampa positiva con un’ondata di interviste con i media alla ricerca della guida dell’uomo che “ha predetto” la prossima grande pandemia, e voilà – Bill Gates è un supereroe che salva il pianeta dall’imminente destino.

 

Naturalmente, questa visione piuttosto da cartone animato ignora diversi fatti incontrovertibili e alcune forti teorie sulle vere intenzioni di Gates.

 

Innanzitutto, i fatti… 

 

Bill Gates ha usato la sua immensa ricchezza per guadagnare influenza e spazio mediatico, diffondendo il suo messaggio per la risoluzione dei problemi di salute globale mentre continua a guadagnare miliardi. 

 

Utilizzando la Bill and Melinda Gates Foundation per distribuire sovvenzioni e donazioni, Gates ha creato una rete di organizzazioni che devono il proprio budget alla fondazione o rispondono direttamente a Gates.

 

Tracciando gli investimenti della Fondazione e le relazioni di Gates possiamo vedere che quasi ogni persona coinvolta nella “lotta contro” COVID-19 è legata a Gates o alla sua fondazione per due punti o meno

 

Questo dà a Bill Gates e alla sua fondazione un’egemonia indiscussa sulla risposta alla pandemia.

 

Altrettanto preoccupante è la richiesta di Gates di un blocco globale fino a quando il mondo intero non sarà vaccinato e gli venga assegnato un certificato digitale per dimostrare l’immunità. 

 

Ora, le teorie: 

ascoltando attentamente diversi discorsi e dichiarazioni di Gates, diventa chiaro che ha un debole per tentare di ridurre la crescita della popolazione.

Nonostante i “controllori dei fatti” affermino che le parole di Gates sono state estratte dal contesto, le sue parole parlano da sole. Crede che la popolazione debba essere ridotta o va impediata la sua crescita, e crede che ciò possa essere fatto con i vaccini e l’assistenza sanitaria… 

 

Mentre proviamo a staccare gli strati delle acrobazie dei PR e pezzi promozionali che girano su Bill Gates, speriamo di illustrare che l’uomo che si trova sul palcoscenico globale e venduto al popolo come loro salvatore, è tutt’altro. 

 

Nonostante l’apparente crescita a supporto di Bill Gates, ci sono anche prove sui social media che le persone stanno iniziando a interrogarsi e a sfidare la narrazione sul salvatore. 

 

Questo è il primo passo per svelare la rete di dark money e manipolazione di Bill Gates… 

 

L’influenza globale della Fondazione Bill e Melinda Gates 

 

Nel 1994, a continuazione della storia, Bill Gates chiese a suo padre, William Gates Sr., di aiutarlo a “migliorare la salute riproduttiva e infantile” fondando e guidando la William H. Gates Foundation. 

 

Gates Sr. fu d’accordo e nel 2000 la Fondazione fu fusa con la Gates Learning Foundation per diventare la Bill & Melinda Gates Foundation.

 

Secondo la Fondazione, Bill Gates ha donato alla fondazione 36 miliardi di dollari del suo patrimonio personale. 

 

Si stima che la Fondazione abbia un valore di 46,8 miliardi di dollari. 

 

Negli ultimi due decenni la Fondazione ha investito in una serie di controverse società e progetti per perseguire il suo obiettivo di “miglioramento della salute globale” e accesso ai vaccini e alle cure per la riproduzione. 

 

Tutto ciò è stato fatto come parte del piano di Gates di rimodellare la sua immagine pubblica come quella di un miliardario amichevole e gentile il cui unico scopo è “aiutare” il mondo. 

 

La realtà è molto più ambigua… 

 

Prendiamo, ad esempio, il documentario di Netflix menzionato sopra, Inside Bill’s Brain: Decoding Bill Gates. 

 

Anziché dare uno sguardo genuino alla vita e alla personalità di Gates, il documentario non è riuscito a riconoscere i conflitti di interesse che potrebbero far vedere il film – e Bill Gates – sotto una luce diversa. 

 

In una recente indagine esplosiva che ha esaminato la portata del denaro di Gates, The Nation ha osservato che, 

“nel primo episodio, il regista Davis Guggenheim sottolinea l’intelletto estroverso di Gates intervistando Bernie Noe, descritto come un amico di Gates”.

Bernie Noe continua raccontando di Gates che legge 150 pagine l’ora e ne serba nella memoria il 90%.

 

Tuttavia, The Nation ha riferito: 

“Guggenheim non dice al pubblico che Noe è il preside della Lakeside School, un’istituzione privata a cui la Fondazione Bill & Melinda Gates ha donato 80 milioni di dollari.”

Per coincidenza, questa è la stessa scuola frequentata dai bambini di Gates.

 

Naturalmente, utilizzare la ricchezza delle fondazioni per influenzare la copertura mediatica non è una novità per Bill Gates. Sebbene The Guardian rivendichi l’indipendenza editoriale, la loro sezione Sviluppo globale è finanziata in parte dalla Fondazione Gates

 

La fondazione dà anche, 

 Alla luce di questi investimenti è facile capire come Gates potesse organizzare rapidamente un tour di presentazione dei suoi media preferiti. 

 

I media aziendali non sono i soli beneficiari della fondazione Gates. 

Hanno anche investito in tecnologie e società controverse, tra cui,  

MintPress News ha recentemente riferito in che modo la Fondazione Gates ha aiutato il super controverso gigante farmaceutico e chimico della Monsanto Corporation “a guadagnare una posizione più forte in Africa”.

MPN rileva inoltre che la fondazione ha finanziato,

 

“una sperimentazione clinica imperfetta del vaccino contro l’HPV in India nel 2009, in cui 23.000 ragazze povere di età compresa tra 9 e 15 anni sono state esposte a farmaci potenzialmente letali senza il consenso dei loro genitori, portando a sette morti”.

 

Nel 2010, è stato anche riferito che dal 2007 Gates aveva dato 4,5 milioni di dollari per studiare metodi di geoingegneria per alterare la stratosfera per riflettere l’energia solare, tecniche per filtrare l’anidride carbonica direttamente dall’atmosfera e illuminare le nuvole oceaniche.

 

La geoingegneria è la manipolazione deliberata su larga scala del tempo allo scopo dichiarato di ridurre il riscaldamento del pianeta. 

 

Il Guardian aveva precedentemente notato che Gates dà “una somma non rivelata” a chi proponeva la geoingegneria e al professore di Harvard David Keith.

Gates possiede anche la quota di maggioranza della società di geoingegneria di Keith, Carbon Engineering

Il prestigioso ricercatore di geoingegneria Ken Caldeira afferma di ricevere 375.000 dollari all’anno da Gates e lavora per Intellectual Ventures, una società di ricerca di geoingegneria privata di proprietà di Gates e gestita da Nathan Myhrvold, ex capo della tecnologia di Microsoft.

 

La Fondazione ha inoltre investito $ 10 milioni nello sviluppo di antenne che accelereranno il lancio della controversa tecnologia cellulare di quinta generazione, altrimenti nota come 5G.

 

Le preoccupazioni per la fortuna di Bill Gates e il suo uso della Bill and Melinda Gates Foundation per influenzare i progetti su animali domestici non è l’unica preoccupazione espressa dai critici della fondazione. 

Il più grande – e più immediato – è che i miliardari non eletti come Gates stanno usando le loro fortune per modellare le politiche pubbliche usando le loro basi filantropiche…

Questo metodo di investimento di miliardi di dollari sotto forma di donazioni in beneficenza deducibili dalle tasse a società private sta permettendo a Gates di modellare la politica e il profitto detenendo azioni nelle stesse società sostenute dalla Fondazione Gates.

 

Una recente indagine di The Nation ha rivelato oltre 19.000 sovvenzioni di beneficenza della Fondazione Gates negli ultimi due decenni.

 

Hanno anche trovato $ 2 miliardi in queste donazioni caritatevoli deducibili dalle tasse a società private. Le aziende che ricevono queste donazioni includono GlaxoSmithKline, Unilever, IBM e NBC Universal Media.

 

The Nation ha visto che la Gates Foundation ha donato $ 250 milioni a società di media e “altri gruppi per influenzare la notizia”. 

 

The Nation ha trovato quasi 250 milioni di dollari in sovvenzioni di beneficenza della Gates Foundation a società in cui la fondazione detiene azioni e obbligazioni societarie: 

Merck, Novartis, GlaxoSmithKline, Vodafone, Sanofi, Ericsson, LG, Medtronic, Teva e numerose start-up…

Guardando la dichiarazione precedente potreste chiedervi: 

“Come può essere legale? Non è un conflitto di interessi tenere azioni in una società alla quale si danno anche donazioni esentasse?”

Il semplice fatto è che non esistono regole o leggi contrarie a fare esattamente ciò che fanno la Bill e la Melinda Gates Foundation. 

 

Mentre alcuni potrebbero sostenere che il piano di Bill Gates è geniale: donare la tua fortuna formando una fondazione che può offrire donazioni deducibili dalle tasse alle aziende che possiede parzialmente e raccogliere profitti evitando le tasse, ma gli sta permettendo di nascondere i suoi soldi in una miriade di modi.

 

È quasi diventato impossibile tracciare ogni donazione, investimento o altra partnership. 

 

The Nation conclude: 

“è difficile ignorare le occasioni in cui le loro attività di beneficenza sembrano servire principalmente a interessi privati, incluso il loro – sostenere le scuole frequentate dai loro figli, le società in parte possedute dalla loro fondazione, e i gruppi di interesse speciali che difendono i ricchi americani – generando miliardi di dollari in risparmi fiscali”.

Altri fatti notevoli dell’indagine indicano che la Gates Foundation con, 

“La dotazione di $ 50 miliardi ha generato $ 28,5 miliardi di entrate da investimenti negli ultimi cinque anni”, offrendo solo $ 23,5 miliardi in sovvenzioni di beneficenza.

Inoltre, un’indagine del Los Angeles Times del 2007 ha scoperto che l’organizzazione era coinvolta in prestiti ipotecari subprime e ospedali a scopo di lucro che, secondo quanto riferito, hanno eseguito interventi chirurgici non necessari.

 

Secondo quanto riferito, la Gates Foundation ha anche investito in aziende produttrici di cioccolato che usano il lavoro minorile.

 

Sarebbe un errore vedere la Bill and Melinda Gates Foundation come una semplice nave per un uomo ricco per nascondere i suoi soldi e raccogliere profitti incommensurabili.

 

No, la Fondazione è “più che una raccolta di sovvenzioni e progetti”, afferma il dott. David McCoy, medico della Sanità pubblica e ricercatore presso l’University College di Londra e consulente del People’s Health Movement.

 

McCoy dice sulla Fondazione:

“opera attraverso una rete interconnessa di organizzazioni e individui in tutto il mondo accademico, le ONG e i settori commerciali” che consente a Bill Gates di “sfruttare l’influenza” in una sorta di “pensiero di gruppo”. 

Parte 2 

Operazione COVID-19

28 Maggio 2020

 

 

 

Prima di immergerci nell’attuale crisi COVID-19, è necessario approfondire di più su Gates. 

 

Nell’ultimo pezzo abbiamo discusso della storia degli investimenti della Gates Foundation. Ciò che è importante notare è che usando la Fondazione come organizzazione di facciata, Gates può donare e influenzare ospedali, università, media, governi e organizzazioni sanitarie. 

 

La Fondazione ha chiaramente la capacità di plasmare le decisioni prese da alcune delle istituzioni che finanziano, anche quando queste decisioni vanno contro le aspirazioni delle masse che sostengono di aiutare. 

 

Ad esempio, nel 2017 l’Independent Science News ha pubblicato un rapporto dettagliato su come la Bill and Melinda Gates Foundation ha pagato la società di PR Emerging Ag con $ 1,6 milioni per, 

“reclutare una coalizione segreta di accademici per manipolare un processo decisionale delle Nazioni Unite sulla incentivo genetico”.

Le email rilasciate dalla Freedom of Information Act Request rivelano che lo sforzo di reclutamento di Gates faceva parte di un piano per, 

“combattere contro i sostenitori della moratoria della regolazione genetica”.

Le unità genetiche sono una controversa tecnologia di estinzione genetica promossa come un modo per eliminare le zanzare con malaria, parassiti agricoli e specie invasive. 

 

Alla Convenzione delle Nazioni Unite sulla diversità biologica del 2016, 179 organizzazioni internazionali hanno chiesto una moratoria delle Nazioni Unite sulle pulsioni genetiche. 

 

Gli avversari di questa tecnologia hanno anche diffuso una lettera: 

A Call for Conservation with a Coscience – No Place for Gene Drives in Conservation“, firmato da 30 leader ambientali che hanno chiesto di “fermare tutte le proposte per l’uso delle tecnologie di regolazione genetica, ma soprattutto nella conservazione”.

La Gates Foundation ha fortemente investito nella tecnologia di regolazione genetica non è stata contenta di vedere una risposta contraria e unificata contro la regolazione genetica.

 

La Fondazione ha assunto Emerging Ag – che ha una propria rete di connessioni con Big Pharma e Big Ag– per bloccare gli oppositori della regolamentazione genetica.

 

L’Emerging Ag ebbe successo e la moratoria fu abbattuta

 

Per coincidenza, nel 2016, la National Academy of Sciences degli Stati Uniti ha pubblicato un rapporto sulla regolamentazione genetica che è stato cofinanziato dalla Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) e dalla Bill and Melinda Gates Foundation.

 

DARPA rientra anche nella ricerca sulla messa in moto fella regolamentazione genetica.

 

Come notato da The Guardian dopo il rilascio del rapporto NAS: 

“La stessa agenzia di ricerca sulla difesa degli Stati Uniti (DARPA) che ha pagato per lo studio del NAS ha reso noto che stanno andando avanti nella ricerca di regolamentazione genetica e nello sviluppo di organismi sintetici ‘robusti’.

C’è una buona ragione per essere preoccupati”.

 

Inoltre, Jim Thomas del gruppo ETC, che monitora l’impatto delle tecnologie e delle strategie aziendali emergenti sulla biodiversità, l’agricoltura e i diritti umani, ha dichiarato all’ISN che ritiene che le incentivi genetici siano potenziali armi biologiche che potrebbero avere un impatto “disastroso” sulla vita umana e la sicurezza del cibo.

 

“Il fatto che lo sviluppo della regolamentazione genetica sia ora principalmente finanziato e strutturato dalle forze armate statunitensi solleva domande allarmanti su questo intero campo”.

 

Independent Science News ha anche osservato:

“Questa non è la prima volta che la Gates Foundation ha utilizzato gli accademici per influenzare l’opinione pubblica e privata sulle tecnologie di ingegneria genetica, come testimoniato dal suo finanziamento della Cornell Alliance for Science.”

Le e-mail private ottenute da Independent Science News si aggiungono alle montagne di prove che descrivono in dettaglio come Gates è in grado di esercitare pressioni sulle organizzazioni affinché realizzino i suoi interessi e quelli della sua fondazione.

 

La mafia globale della salute

 

 

 

Considerando questi allarmanti rapporti sull’influenza di Gates sulla politica della salute pubblica, è importante prenderci un momento per esaminare l’attuale risposta a COVID-19. 

Quando guardiamo i giocatori e le istituzioni coinvolte, vediamo l’influenza e il denaro di Gates?

In tal caso, cosa significa questo per la salute pubblica?

La gigantesca influenza e le finanze di Gates gli permetteranno di dirigere personalmente il corso del recupero di COVID-19?

Cominciamo guardando il Dr. Anthony S. Fauci, direttore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive (NIAID), parte del National Institutes of Health e leader nella lotta contro COVID-19. 

 

Sfortunatamente, quando si parla di Fauci e NIAID, vediamo chiaramente l’influenza di Bill Gates.

 

Nel 2010, NIAID e la Bill and Melinda Gates Foundation hanno annunciato il loro “Decennio di collaborazione sui vaccini,” chiedendo il coordinamento all’interno della “comunità internazionale dei vaccini” e la creazione di un “Piano d’azione globale sui vaccini”.

 

Il Dr. Fauci è stato nominato nel Consiglio direttivo della partnership. 

 

Allo stesso modo, Bill Gates collabora con l’NIH da diversi anni.

 

 

Alla fine di aprile, è arrivata la notizia che il NIAID di Fauci ha donato un totale di $ 7,4 milioni a ricerche che coinvolgono il coronavirus da pipistrello. 

 

Gli investimenti hanno aggiunto carburante alla teoria secondo cui COVID-19 potrebbe essere un virus di bioingegneria che è stato rilasciato intenzionalmente o accidentalmente dall’Istituto di Virologia di Wuhan a Wuhan, in Cina. 

 

La notizia del finanziamento pone l’ovvia domanda; il denaro di Gates ha influenzato o finanziato la ricerca sul coronavirus del NIAID? 

 

Il tempo lo dirà…

 

Un altro attore importante con collegamenti con Gates è la dott.ssa Deborah Birx, un medico e diplomatico americano che ricopre il ruolo di coordinatore globale per l’AIDS degli Stati Uniti per i presidenti Barack Obama e Donald Trump dal 2014.

 

Attualmente è Coordinatrice della risposta del Coronavirus per la Task Force della Casa Bianca dell’amministrazione Trump.

 

La Birx fa anche parte del Board di The Global Fund, un’organizzazione che ha promesso un investimento di $ 750 milioni dalla Bill and Melinda Gates Foundation nel 2012.

 

Il fondo globale comprende anche il membro del consiglio di amministrazione Kieran Daly, vicedirettore della politica globale e advocacy per la Fondazione Gates.

“La Fondazione Bill & Melinda Gates è un partner chiave del Fondo globale, che fornisce contributi in denaro, che parteciap attivamente al suo consiglio e ai suoi comitati e che sostiene gli sforzi di sostegno, comunicazione e raccolta fondi del Fondo globale“, così lo afferma il Fondo Globale.

La John Hopkins University è stata un membro altrettanto importante della risposta globale a COVID-19. 

 

I calcoli dell’università sull’infezione globale e sui tassi di mortalità sono comunemente citati nei mainstream dei media. Tuttavia, ancora una volta, scopriamo che la Bill and Melinda Gates Foundation ha investito nella John Hopkins per due decenni

 

Infine, è stato recentemente riportato che l’organizzazione nota come Wellcome Trust ha collaborato con la Bill and Melinda Gates Foundation e MasterCard per “catalizzare il lavoro iniziale” del COVID-19 Therapeutics Accelerator. 

 

L’acceleratore dovrebbe accelerare e valutare, 

“farmaci nuovi e riproposti e prodotti biologici per il trattamento di pazienti con COVID-19 nell’immediato.”

Ciò che non è stato menzionato è che la Gates Foundation è stata “Sostenitrice” del Wellcome Trust per diversi anni.

 

È interessante notare che nel 2017 Mark Henderson, direttore delle comunicazioni per Wellcome Trust, ha partecipato a un panel chiamato “Deep Dive: Preventing Pandemics“. 

 

Anche il Dr. Anthony Fauci ha partecipato alla discussione del panel. 

 

Si potrebbe valutare il coinvolgimento di Fauci e Wellcome Trust su di un panel sulle pandemie come perfettamente ragionevole – dopotutto, si tratta di professionisti che si concentrano sulla salute globale. 

 

Tuttavia, ignorare che l’impronta di Bill Gates sono in tutto il settore sanitario globale sarebbe un errore.

 

Sulla base dei precedenti di The Gates Foundation nell’assumere società di pubbliche relazioni per eliminare i detrattori o usare i suoi soldi per influenzare le istituzioni, si potrebbe essere perdonati supponendo che la fondazione non sarebbe in cima alla lista dei potenziali leader per una crisi di salute pubblica. 

 

Sfortunatamente, a partire da maggio 2020, Bill Gates e la sua Fondazione sono ancora promossi come eroi nella lotta contro COVID-19. 

 

Chi gestisce l’OMS? 

 

Dallo scoppio di COVID-19, sia Bill Gates sia l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) sono saliti al centro della ribalta mentre il mondo chiede loro risposte. 

 

Ormai è risaputo che la Bill and Melinda Gates Foundation è la donatrice non statale numero uno all’OMS. 

 

Gli Stati Uniti sono stati i principali donatori statali, ma ciò potrebbe cambiare sotto l’amministrazione Trump. 

 

Gates è stato anche la prima persona non statale a fornire un discorso programmatico all’assemblea generale dell’OMS. 

 

Secondo un rapporto di Politic, l’opinione (e il denaro) di Bill Gates ha così tanta influenza sull’OMS che i funzionari lo chiamano privatamente “Bill Chill”. 

 

Sedici funzionari che parlano anonimamente hanno dichiarato a Politic che Gates ha un’influenza eccessiva sulla politica dell’OMS e pochi osano sfidarlo. 

“Viene trattato come un capo di stato, non solo all’OMS, ma anche al G20”, ha dichiarato un rappresentante delle ONG con sede a Ginevra.

Le accuse di influenza di Gates sono state messe in risalto dagli Affari esteri quando hanno riferito che: 

“poche iniziative politiche o standard normativi stabiliti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità vengono annunciati prima di essere controllati guarda caso, ufficiosamente dal personale della Gates Foundation”.

L’attuale direttore generale dell’OMS è Tedros Adhanom, ex ministro della sanità dell’Etiopia e medico.

Durante il suo incarico di Ministro della Salute dell’Etiopia, Tedros ha collaborato con la Clinton Foundation e la Bill and Melinda Gates Foundation per lavorare sui vaccini, tra le altre misure sanitarie. 

Politic ha riferito che prima che Tedros fosse selezionato per la posizione all’OMS nel 2017, Gates era stato accusato di sostenere Tedros e di aver usato la sua influenza per vincere la nomination.

Mentre la maggior parte dei delegati dei paesi membri ha espresso la convinzione che Gates sia ben intenzionato, alcuni temono che il denaro della Fondazione Gates provenga da “grandi affari” e potrebbe, 

“servire come cavallo di Troia per gli interessi aziendali per minare il ruolo dell’OMS nella definizione di standard e nella definizione delle politiche sanitarie”. 

La cosa più importante è che le commissioni pagate dai paesi membri dell’OMS rappresentano meno di un quarto del budget biennale di $ 4,5 miliardi, lasciando Gates, governi e altre basi a colmare il divario. 

 

Queste donazioni sono assegnate a progetti specifici e l’OMS non può decidere come utilizzarli. 

 

Nel caso della Bill and Melinda Gates Foundation, quei fondi in genere vanno a programmi di vaccinazione. 

 

Indipendentemente dal modo in cui approcci le soluzioni presentate come risposta alla pandemia di COVID-19, troverete le impronte digitali di Bill Gates. 

 

Ha ripetutamente usato i suoi soldi e la sua influenza per trarre profitto e guadagnare costantemente potere senza essere mai eletto alla carica politica.

 

Parte 3 

Health Surveillance, Event 201 and the Rockefeller Connection 

29 Maggio 2020

 

 

Blocco, traccia dei contatti, certificati digitali e vaccini 

 

Negli ultimi quattro mesi Bill Gates ha fatto dozzine di apparizioni sui media dove ha riportato diverse controverse “soluzioni” a COVID-19. 

 

Gates afferma che queste proposte devono essere attuate prima che la società possa tornare alla “normalità”. Dalla richiesta di chiusure estese, sorveglianza sanitaria (aka tracciabilità dei contatti) e certificati digitali

 

La scienza dietro i blocchi è stata messa in discussione più volte dagli esperti della salute.

 

Più di recente, Michael Levitt, un professore della Stanford University che ha predetto la traiettoria iniziale della pandemia, ha dichiarato di ritenere che il blocco fosse un “enorme errore” e che potrebbe essere costato la vita a molti. 

 

TLAV ha anche messo in luce la tracciabilità degli infetti e la richiesta di un “esercito” di persone per monitorare il pubblico come un’espansione della sorveglianza.

 

Per coincidenza, proprio questa settimana è stato riferito che la Gates Foundation ha recentemente investito centinaia di milioni di dollari in aziende tecnologiche come Google, che potrebbero finire per costruire l’infrastruttura di tracciamento dei contatti.

 

Ciò che Gates definisce “certificati digitali” suona identico a quello che alcuni chiamano “passaporti di immunità”, una forma di identificazione digitale che conterrà i dati sanitari di un individuo, nonché il loro stato di vaccinazione.

 

Durante un AMA Reddit, Gates ha dichiarato:

“Alla fine avremo alcuni certificati digitali per mostrare chi è guarito o è stato testato di recente o quando e chi ha ricevuto un vaccino.”

Ciò che Gates descrive – un certificato digitale per dimostrare chi è stato vaccinato – sembra simile alle recenti richieste ai passeggeri di utilizzare i passaporti immunitari prima di essere autorizzati a volare.

 

Tuttavia, le dichiarazioni e la filantropia di Gates rivelano il suo obiettivo principale nella “lotta per la salute globale:

“la promozione delle vaccinazioni in tutto il mondo.”

Piuttosto che concentrarsi sull’acqua pulita, sull’accesso alle abitazioni o su un numero qualsiasi di altre proposte per aiutare i più poveri del mondo, Gates ritiene che l’accesso ai vaccini sia più urgente.

 

Molto prima di COVID-19, la Gates Foundation è stata coinvolta nel finanziamento di controversi sforzi di vaccinazione in Africa e in India.

 

Un rapporto del 2015 intitolato,Potenza e sviluppo filantropici – Chi predispone l’agenda? esamina l’influenza della filantropia globale e fornisce esempi dell’influenza indebita che Gates e altri possono esercitare.

 

Il rapporto delinea gran parte di ciò che descriviamo nella Parte 1 di questa indagine, incluso come,

“attraverso il collocamento del personale della Fondazione negli organi decisionali delle organizzazioni internazionali e dei partenariati sanitari globali” la Fondazione Gates influenza e guida la politica della salute pubblica.

La Gates Foundation è un membro del consiglio non solo di GAVI, ma anche di,

il fondo globale

la partnership per la salute materna, neonatale e infantile

le medicine per la malaria Venture

la Rollback Malaria Partnership

l’Alleanza TB

la partnership TB Stop, 

…e molti altri. 

L’inchiesta fornisce inoltre dettagli sugli investimenti di Gates nei vaccini e le sue relazioni con i produttori di vaccini. 

 

Come riportato nella Parte 2 di questa indagine, nel 2010 la Bill and Melinda Gates Foundation ha lanciato il “Decennio dei vaccini” e ha richiesto un “Piano d’azione globale sui vaccini”. 

 

Hanno anche contribuito a creare il partenariato pubblico-privato noto come GAVI, o Global Alliance for Vaccines and Immunization. 

“La Fondazione Gates ha fornito un impegno iniziale di cinque anni di 750 milioni di dollari USA come seme per avviare questa partnership globale pubblico-privato nel 2000 ed è rimasta la sua forza trainante e il suo principale donatore”, afferma il rapporto. 

“Tra il 2000 e il 2014 la Gates Foundation ha contribuito per il 23% (2.287,94 milioni di dollari) al finanziamento totale dei donatori di circa 9,9 miliardi di dollari”. 

Il rapporto rileva che i ricercatori hanno criticato GAVI per aver seguito un “approccio Gates” sulle sfide sanitarie globali, 

“concentrandosi su interventi di salute verticale specifici per malattia (attraverso i vaccini), anziché su approcci orizzontali e olistici (ad esempio, rafforzamento del sistema sanitario).”

Inoltre, è stato dimostrato che il supporto della Gates Foundation a GAVI ha incoraggiato i produttori di vaccini a produrre vaccini specifici che ne derivano, 

“oltre $ 1 miliardo a Pfizer e GlaxoSmithKline (GSK).”

L’organizzazione non governativa Medici senza frontiere (MSF) ha anche messo in dubbio l’impatto complessivo dell’Alleanza GAVI sull’accessibilità dei vaccini, affermando che, 

 

“il costo per immunizzare completamente un bambino era 68 volte più costoso nel 2014 rispetto al 2001.” 

 

Medici senza Frontiere (MSF) chiede inoltre a GAVI di escludere le società farmaceutiche dal loro consiglio di amministrazione al fine di ridurre i conflitti di interesse. 

 

Uno degli aspetti più importanti dell’indagine è che la Fondazione Gates gestisce una porta di accesso tra il personale della Fondazione e le aziende di Big Pharma come Merck e GSK. 

 

Il rapporto fornisce diversi esempi di questa porta di accesso, tra cui Trevor Mundel, presidente della divisione Global Health della Gates Foundation, che in precedenza aveva lavorato con Novartis, Pfizer e Parke-Davis. 

 

Il predecessore di Mundel, Tachi Yamada, era stato dirigente e membro del consiglio di amministrazione di GSK. 

 

Kim Bush, responsabile di iniziative di partenariato con l’assistenza sanitaria per la Gates Foundation, in precedenza ha lavorato per Baxter International Healthcare Corporation.

 

Penny Heaton, direttore dello sviluppo dei vaccini presso la Gates Foundation dal 2013, ha lavorato in precedenza per Novartis Vaccines and Diagnostics e per Merck & Co. 

 

The Gates Foundation e mRNA Vaccines

 

 

 

Un’altra nota interessante del rapporto è come la Fondazione abbia una fase azionaria da $ 52 milioni nella società farmaceutica tedesca, CureVac. 

 

La collaborazione ha lo scopo di accelerare lo sviluppo di vaccini RNA messaggeri (mRNA) contro varie malattie, tra cui rotavirus, HIV e virus respiratorio sinciziale.

 

Il vaccino mRNA è stato discusso come potenziale candidato per il vaccino COVID-19. 

In particolare, la società biotecnologica Moderna Therapeutics sta aprendo la strada a terapie per mRNA e potenziali vaccini.

Il programma di vaccinazione contro l’RNA di Moderna ha ricevuto $ 100 milioni in finanziamenti dalla Fondazione Gates.

Anche il controverso vaccino contro l’mRNA di Moderna è stato sviluppato con una sovvenzione di $ 25 milioni dalla Defense Advanced Research Project Agency (DARPA).

 

Come riportato da TLAV, Donald Trump ha anche nominato il dottor Moncef Slaoui – un ex dirigente della Big Pharma che fino a poco tempo fa sedeva nel consiglio di amministrazione di Moderna – come suo “Vaccine Czar” per guidare “Operation Warp Speed”, lo sforzo dell’amministrazione Trump di accelerare un vaccino entro la fine del 2020. 

Si è dimesso dopo essere stato nominato in una posizione nell’attuale amministrazione statunitense.

Lo scrittore TLAV Whitney Webb recentemente ha parlato del ruolo di Moderna nella lotta contro COVID-19 e sui suoi collegamenti con la Fondazione Gates: 

“La Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (CEPI) ha annunciato che avrebbe finanziato tre programmi separati al fine di promuovere lo sviluppo di un vaccino per il nuovo coronavirus responsabile dell’attuale epidemia.

CEPI – che si definisce come “una partnership di organizzazioni pubbliche, private, filantropiche e civili che finanzierà e coordinerà lo sviluppo di vaccini contro le minacce per la salute pubblica ad alta priorità” – è stata fondata nel 2017 dai governi di Norvegia e India insieme al World Economic Forum e la Bill and Melinda Gates Foundation.

I suoi ingenti finanziamenti e stretti legami con organizzazioni pubbliche, private e no profit l’hanno posizionato per poter finanziare la rapida creazione di vaccini e distribuirli ampiamente.

Il recente annuncio di CEPI ha rivelato che avrebbe finanziato due società farmaceutiche – Inovio Pharmaceuticals e Moderna Inc. – così come l’Università australiana del Queensland, che è diventata partner di CEPI all’inizio dello scorso anno.

In particolare, le due società farmaceutiche prescelte hanno stretti legami e / o partnership strategiche con DARPA e stanno sviluppando vaccini che coinvolgono in modo controverso materiale genetico e/o editing genetico.

Anche l’Università del Queensland ha legami con la DARPA, ma questi legami non sono collegati alla ricerca biotecnologica dell’università, ma piuttosto allo sviluppo dell’ingegneria e dei missili“.

Webb prosegue illustrando in dettaglio come Moderna sta lavorando con lo NIH statunitense per sviluppare un vaccino per il nuovo coronavirus e come il progetto sarà interamente finanziato dal CEPI, che a sua volta è stato fondato e finanziato dalla Bill e Melinda Gates Foundation.

 

Non dovrebbe sorprendere che Bill Gates stia ora sostenendo apertamente i vaccini contro l’RNA.

 

Lo sviluppo di questi vaccini – e lo sforzo complessivo di Operation Warp Speed– sta ignorando i protocolli già instabili e le misure di sicurezza per la produzione di vaccini. 

 

Operazione Warp Speed e le successive prove umane che hanno coinvolto 100.000 volontari, 

“comprimerà ciò che è in genere 10 anni di sviluppo e test del vaccino in pochi mesi”.

La fretta di ottenere un vaccino per il pubblico che non è stato adeguatamente testato è ancora più preoccupante considerando le recenti dichiarazioni di Gates sulla necessità di vaccinare l’intera popolazione mondiale. 

 

In un blog sul suo sito web, Gate afferma: 

“L’obiettivo è quello di scegliere uno o due delle migliori sostanze di vaccino e vaccinare il mondo intero: sono 7 miliardi di dosi se si tratta di un vaccino monodose e 14 miliardi se si tratta di un vaccino a due dosi”.

La spinta di Gates a richiedere un vaccino obbligatorio avrà probabilmente un forte impatto sulle decisioni dell’OMS, del CDC e di altre organizzazioni sanitarie globali di cui finanzia, influenza o di cui è membro. 

 

Il finanziamento di Gates di un “tatuaggio a punti quantici” in grado di archiviare i registri delle vaccinazioni, ha fatto ben poco per reprimere il dissenso e la paura delle sue vere motivazioni. 

 

Nonostante l’annunciazione di Gates come un eroe che ha salvato milioni di vite, il pensiero di forzare le vaccinazioni ha suscitato una crescente opposizione ai vaccini e preoccupazioni per la loro sicurezza.

 

Sia che si tratti del CDC informatore, la testimonianza del Dr. Andrew Zimmerman circa la sicurezza dei vaccini, o semplicemente il sostegno della libertà di scelta – ci sono persone in tutto il mondo che sono scettiche sulla sicurezza dei vaccini e sull’influenza di Big Pharma e non vogliono accettare tranquillamente un vaccino obbligatorio. 

 

The Rockefeller Connection, Lock Step ed Event 201

 

 

 

Mentre concludiamo la nostra indagine su Bill Gates e consideriamo i suoi ulteriori motivi, è importante fare un bilancio della società che mantiene e delle filosofie che ha promosso.

 

Il rapporto, Potere filantropico e sviluppo – Chi configurare l’agenda?, fornisce anche un background importante sulle origini della moderna filantropia e sulla capacità di quei soldi di influenzare la politica globale in materia di salute, cibo e agricoltura.

 

I ricercatori delineano il ruolo di Carnagie e delle dinastie Rockefeller nella creazione della filantropia americana:

“Le radici della moderna filantropia può essere fatta risalire agli inizi del 20° secolo negli Stati Uniti, quando i magnati John D. Rockefeller e Andrew Carnegie impostano le prime grandi fondazioni americane, principalmente come un modo per proteggere una parte del loro reddito dalla tassazione ma anche come modo per ottenere prestigio e influenza negli Stati Uniti e negli affari mondiali.

Nel 1911 Andrew Carnegie fondò la Carnegie Corporation di New York e le diede una dotazione di 125 milioni di dollari, rendendola la più grande fiduciaria filantropica mai creata fino a quel momento.

Un anno prima, Carnegie, che aveva fatto fortuna nel settore siderurgico, aveva fondato il Carnegie Endowment for International Peace, che divenne uno dei principali think tank di politica estera negli Stati Uniti.” 

Ironia della sorte, la formazione della Rockefeller Foundation sembra stranamente simile alla storia di Gates di fronte alle accuse di antitrust e monopolio durante il suo periodo alla Microsoft e poi fondando la Bill e Melinda Gates Foundation come un modo per riscrivere la storia e creare un personaggio eroe intorno a se stesso. 

“La Fondazione Rockefeller è stata fondata nel 1913, due anni dopo che la Corte Suprema degli Stati Uniti aveva stabilito che la Standard Oil Company di John D. Rockefeller, era un monopolio illegale e aveva ordinato che fosse suddivisa in società più piccole.

Lo scioglimento dell’allora più grande compagnia petrolifera del mondo ha reso il suo fondatore e maggiore azionista John D. Rockefeller l’uomo più ricco del mondo.

Con l’istituzione della sua fondazione, ha potuto isolare gran parte della sua fortuna dalle imposte sul reddito e sulle successioni.”

La filantropia e l’evasione fiscale non sono gli unici elementi comuni tra Bill Gates e i Rockefeller.

 

Secondo i documenti genealogici, Gates è imparentato con la famiglia Rockefeller tramite Nelson Rockefeller, un ex vicepresidente degli Stati Uniti. Tuttavia, le connessioni vanno oltre l’essere associate da parenti lontani. 

 

Sia la Rockefeller Foundation che la Gates Foundation sembrano “prevedere” uno scenario molto simile alla pandemia che si sta svolgendo davanti ai nostri occhi. 

 

Il 18 ottobre 2019, la Bill e Melinda Gates Foundation hanno collaborato con il John Hopkins Center for Health Security e il World Economic Forum su un esercizio di pandemia di alto livello noto come Event 201.

 

Gates è da molto tempo “Collaboratore nell’agenda” per il WEF e ha fatto donazioni alla John Hopkins. 

 

L’evento 201 ha simulato il modo in cui il mondo avrebbe reagito a una pandemia di coronavirus che ha spazzato il pianeta. 

 

La simulazione immaginava che 65 milioni di persone morissero, chiusure di massa, quarantene, censura di punti di vista alternativi con il pretesto di combattere la “disinformazione” e persino l’idea di arrestare le persone che mettono in discussione la narrativa sulla pandemia.

 

Per coincidenza, uno dei giocatori coinvolti nell’Evento 201 è stato il Dr. Michael Ryan, capo del team dell’Organizzazione Mondiale della Sanità responsabile del contenimento e del trattamento internazionale di COVID-19. 

 

Ryan ha invitato a cercare le famiglie per trovare individui potenzialmente malati e isolarli dalle loro famiglie.

 

La Fondazione Rockefeller ha immaginato uno scenario simile nel 2010 come parte del loro documento, “Scenari per il futuro della tecnologia e dello sviluppo internazionale“.

 

Questo documento include uno scenario chiamato “Lockstep”, che descrive una pandemia che spazza il mondo e che comporta un maggiore controllo autoritario da parte dei governi dei paesi sviluppati. 

 

Il documento descrive anche la risposta alla pandemia come segue: 

“Durante la pandemia, i leader nazionali di tutto il mondo hanno declinato la loro autorità e imposto regole e restrizioni ermetiche, dall’uso obbligatorio delle maschere facciali ai controlli della temperatura corporea agli ingressi di spazi comuni come stazioni ferroviarie e supermercati.

Anche dopo che la pandemia è svanita, questo maggiore controllo autoritario e la supervisione dei cittadini e delle loro attività sono bloccati e persino intensificati “.

Nello scenario immaginato, la fondazione Rockefeller prevede che 

“gli scanner che utilizzano la tecnologia avanzata di risonanza magnetica funzionale (fMRI) diventano la norma negli aeroporti e in altre aree pubbliche per rilevare comportamenti anomali che potrebbero indicare ‘intenti antisociali’.”

È interessante notare che la Transport Security Administration ha recentemente ha annunciato piani per controllare le temperature negli aeroporti americani

 

Il documento prosegue descrivendo come, alla fine, la gente del mondo si sarebbero stancate del controllo e dei disordini civili: 

“Entro il 2025, le persone si stancheranno di così tanto controllo dall’alto verso il basso e lascieranno che i leader e le autorità facciano delle scelte per loro.

Ovunque gli interessi nazionali si scontrassero con interessi individuali, ci saranno conflitti.

Il respingimento sporadico diventerà sempre più organizzato e coordinato, poiché i giovani disaffezionati e le persone che avevano visto svanire il loro status e le opportunità – in gran parte nei paesi in via di sviluppo – inciteranno a disordini civili”. 

Mentre potrebbe essere conveniente liquidare l’Evento 201 e il Lock Step come una coincidenza, sarebbe da miopi ignorarli considerando le fondazioni di Gates e Rockefeller fortemente coinvolte nel finanziamento dell’industria sanitaria globale. 

 

Mentre le teorie abbondano sul fatto che la pandemia COVID-19 sia stata pianificata o ingegnerizzata in qualche modo, come per imitare i piani discussi nell’evento 201 e Lock Step, prove concrete al momento mancano. 

 

Tuttavia, non dovremmo non prenderli in considerazione completamente. 

 

Ridurre la popolazione tramite l’eugenetica 

 

Le dinastie Gates e Rockefeller sono anche unite dal loro comune interesse per l’eugenetica, la scienza sfatata che ha promosso l’idea che le persone di “buona nascita” dovrebbero essere incoraggiate a riprodursi mentre quelle con “geni cattivi” dovrebbero essere scoraggiate dal riprodursi o essere sterilizzate del tutto.

 

La scienza è stata sviluppata da Francis Galton come una strategia per migliorare la razza umana.

 

L’idea era estremamente popolare in America prima che i Nazisti accettassero la dottrina e la portassero all’estremo.

 

L’eugenetica era anche estremamente popolare con la famiglia Rockefeller. 

 

Un rapporto dalle note dell’Hudson Institute

“le prime fondazioni americane furono profondamente immerse nell’eugenetica, lo sforzo di promuovere la riproduzione dell’adattamento e di sopprimere la riproduzione dell’inadatto”.

Il rapporto afferma che i Rockefeller e altri primi filantropi americani credevano “nell’eugenetica filantropica”, l’idea che avrebbero potuto usare il loro denaro per creare basi che avrebbero promosso la filosofia dell’eugenetica…

 

La Fondazione Rockefeller e la sua famiglia hanno aiutato a finanziare i ricercatori del Kaiser Wilhelm Institutes in Germania che erano coinvolti nei programmi di sterilizzazione nazista, hanno finanziato l’Eugenics Records Office e molti altri programmi che promuovono il controllo della popolazione.

 

Nel 1952, dopo che gli esperimenti eugenetici nazisti furono ampiamente conosciuti, John D. Rockefeller III contribuì a creare il Population Council per promuovere l’eugenetica senza tutto il peso che il termine implica. 

 

Nel suo libro, Presentando la vita, il padre di Bill Gates, William H. Gates II, scrisse della sua ammirazione per i Rockefeller e la loro filantropia:

“Una lezione che abbiamo imparato studiando e lavorando con i Rockefeller è che per riuscire a perseguire obiettivi audaci hai bisogno di partner affini con i quali collaborare.

E abbiamo appreso che tali obiettivi non sono premi rivendicati dai deboli. I Rockefeller rimarranno con problemi difficili per generazioni”.

Sembra che Gates II sia stato un sostenitore della filosofia eugenetica dei Rockefeller mentre ha lavorato per un certo periodo come capo della Planned Parenthood.

 

Planned Parenthood è stato in parte finanziato da una donazione di $ 1,5 milioni da parte del Population Council creato da Rockefeller.

 

Gates II è stato preceduto in Planned Parenthood da Alan Guttmacher, che è stato contemporaneamente direttore della American Eugenics Society

 

Questo interesse per l’eugenetica potrebbe risalire a tre generazioni dal nonno di Bill Gates, William H. Gates, dal momento che la American Eugenics Society aveva un membro di nome “William H. Gates” negli anni ’20.

 

Il William H. Gates elencato nel registro AES era elencato come “professore” e c’è un professore William H. Gates della Louisiana State University, ma non ci sono ancora prove che il nonno di Gates sia lo stesso William H. Gates. 

 

Indipendentemente da ciò, l’attuale famiglia Gates ha l’abitudine di trascorrere del tempo con i suoi colleghi filatropi eugenetici.

 

Nel dicembre 2001, William H. Gates ha ricevuto all’inaugurazione la “Medaglia per la filantropia Andrew Carnegie” per il suo lavoro di beneficenza. 

Gates Sr. ha ricevuto il premio insieme a Walter H. e Leonore Annenberg per conto della Fondazione Annenberg, Brooke Astor, Irene Diamond, David e Laurance S. Rockefeller per conto della famiglia Rockefeller, George Soros e Ted Turner.

Sebbene Bill Gates non sia fotografato, la Carnegie Corporation menziona che il senior Gates rappresentava la “famiglia Gates”.

 

 

 

Più di recente, nel 2010 Bill Gates è stato visto con colleghi miliardari in un evento che è stato descritto dai media aziendali come 

“Si chiamano Good Club – e vogliono salvare il mondo”.

The Guardian riportava

“Questo è il Good Club, il nome dato alla piccola élite globale di filantropi miliardari che hanno recentemente tenuto il loro primo incontro altamente riservato nel cuore di New York City. 

 

I nomi di alcuni membri sono figure familiari: 

  • Bill Gates 
  • George Soros 
  • Warren Buffett
  • Oprah Winfrey
  • Michael Bloomberg
  • David Rockefeller
  • Ted Turner 

Ma ce ne sono anche altri, come i giganti del mondo degli affari Eli e Edythe Broad, che sono ugualmente ricchi ma meno noti.

Tutto sommato, i suoi membri valgono $ 125 miliardi”. 

The Guardian osserva inoltre che Rockefeller, Gates e Buffet hanno organizzato l’incontro.

 

Il Wall Street Journal riferiva che l’incontro era incentrato sul rallentamento della crescita della popolazione, un eufemismo per l’eugenetica.

La comparsa di Ted Turner sia alla riunione del 2001 che alla riunione del 2010 non dovrebbe essere una sorpresa in quanto è stato anche un sostenitore a viva voce del controllo della popolazione

 

Va anche notato che un associato, nonostante le smentite di Bill Gates, era anche il predatore sessuale Jeffrey Epstein. Lo scrittore TLAV Whitney Webb ha precedentemente documentato la relazione e i tentativi di nasconderla. 

 

Per coincidenza, Epstein fu anche dichiarato sostenitore dell’eugenetica

 

Il vero Bill Gates prende quota? 

 

Ora che siamo arrivati alla fine di questa indagine sulle vite, le finanze e la storia di Bill Gates, dobbiamo smettere di riflettere sulle sue motivazioni. 

Bill Gates è l’amabile filantropo miliardario che potrebbe salvare il mondo da COVID-19?

È il finanziatore di pericolosi studi sui vaccini?

È motivato dal desiderio di aiutare l’umanità o è motivato da una filosofia sfatata

o dalla scienza della razza e dall’eugenetica?

 

Se dobbiamo giudicare un individuo dall’azienda che mantiene, dai progetti che finanzia e dalle parole che dice, allora dovrebbe essere chiaro che, 

la famiglia Gates ha una storia di promozione e sostegno dell’eugenetica… 

Forti di questa conoscenza, possiamo dare uno sguardo nuovo alla filantropia Bill Gates e capire che potrebbe avere motivi molto diversi dalle sue dichiarazioni pubbliche. 

 

Il fatto è che Bill Gates si muove in circoli d’élite in cui la promozione di: 

eugenetica, controllo della popolazione, sterilizzazione e altre tattiche di ingegneria sociale, 

…sono la norma

 

Quest’uomo viene presentato al mondo come l’eroe di cui abbiamo un disperato bisogno per liberarci dalle prese della pandemia di COVID-19. 

 

Se le sue acrobazie e la sua filantropia in pubbliche relazioni riescono a convincere la gente di essere il “salvatore” che stavano cercando, probabilmente avremo un futuro fatto di:

  • sorveglianza di tracciamento dei contatti
  • certificati digitali per viaggiare
  • vaccinazioni forzate
  • tracciamento e restrizioni di tutti i movimenti
  • quarantena forzata… 

L’unica cosa che si frappone tra Gates e la sua agenda sono i cuori e le menti libere del mondo…

 

Il nostro tempo è poco. Dobbiamo organizzarci, condividere queste informazioni vitali e #ExposeBillGates

 

Ponetevi domande su tutto,

Arrivate alle vostre conclusioni…