Crea sito

L’Agenda di Davos 25-29-gennaio

Great Reset New World Order Wef

La data di lancio ufficiale di The Great Reset è il 25-29 gennaio a Davos, in Svizzera

di Silviu “Silview” Costinescu

Il World Economic Forum ha appena pubblicato quello che può essere chiamato solo il volantino ufficiale per il prossimo incontro di Davos 2021 dei leader del World Economic Forum, le menti dietro The Great Reset.

L’Agenda di Davos segnerà anche il lancio dell’Iniziativa Great Reset del Forum Economico Mondiale e inizierà la preparazione della Riunione Annuale Speciale in primavera.

Ogni giorno si concentrerà su uno dei cinque domini della Great Reset Initiative:

Lunedì 25 gennaio: Discorsi speciali, pannelli di leadership e sessioni di impatto sulla progettazione di sistemi economici coesi, sostenibili e resilienti

Martedì 26 gennaio: indirizzi speciali, pannelli di leadership e sessioni sull’impatto per promuovere la trasformazione e la crescita responsabili del settore

Mercoledì 27 gennaio: Discorsi speciali, gruppi di leadership e sessioni sull’impatto sul miglioramento della gestione dei nostri beni comuni globali

Giovedì 28 gennaio: indirizzi speciali, pannelli di leadership e sessioni di impatto sullo sfruttamento delle tecnologie della quarta rivoluzione industriale

Venerdì 29 gennaio: Discorsi speciali, gruppi di leadership e sessioni di impatto sull’avanzamento della
cooperazione globale e regionale

 

L’Agenda di Davos includerà:

– Capi di Stato e di governo del G20 e di organizzazioni internazionali che danno discorsi speciali sullo stato del mondo, oltre a dialogare con leader aziendali di tutto il mondo

– Leader del settore e personalità pubbliche che discutono in panel di leadership su come far avanzare e accelerare la collaborazione pubblico-privato su questioni critiche come la vaccinazione COVID-19, la creazione di posti di lavoro e il cambiamento climatico, tra gli altri

– Le comunità principali del Forum, compreso il suo International Business Council, condividono le loro intuizioni e raccomandazioni da iniziative globali, regionali e industriali in sessioni di impatto.

L’Agenda di Davos mira a informare il pubblico globale e gli oltre 25.000.000 di follower sui social media del Forum sulle questioni chiave che plasmano l’anno a venire.

Coinvolgerà anche oltre 430 città in 150 paesi che ospitano Global Shapers, una rete di giovani che promuove il dialogo, l’azione e il cambiamento.

Oltre 20.000 membri di TopLink, la nostra piattaforma di interazione digitale, e oltre 400.000 abbonati a Strategic Intelligence, la nostra app per la conoscenza leader a livello mondiale, saranno attivi anche online durante il programma della settimana.

Le sessioni live inizieranno ogni giorno dalle 08:00 alle 19:00 Central European Time (CET).

La scorsa estate, il WEF ha annunciato il raduno annuale dei ricchi e potenti sulle montagne svizzere, che sarà ritardato il prossimo anno a causa dell’impatto in corso della pandemia COVID-19.

Il World Economic Forum (WEF) ha dichiarato in una dichiarazione che il suo incontro annuale, come è ufficialmente noto a Davos, sarebbe stato ritardato fino all’estate 2021. L’evento avrebbe dovuto svolgersi a gennaio.

“La decisione non è stata presa facilmente, poiché la necessità che i leader mondiali si uniscano per progettare un percorso di recupero comune e dare forma al ‘Great Reset’ nell’era post-COVID-19 è così urgente”, Adrian Monck, amministratore delegato di public impegno al World Economic Forum, ha detto in una dichiarazione inviata ai media.

“Tuttavia, il consiglio degli esperti è che non possiamo farlo in sicurezza a gennaio”.

Da leggere sull’argomento: spiegazione molto dettagliata del grande ripristino e del nuovo ordine mondiale

Al contrario, il World Economic Forum terrà questo evento digitale di “alto livello”. I dettagli dell’evento riprogrammato saranno confermati “non appena ci sarà assicurato che tutte le condizioni sono soddisfatte per garantire la salute e la sicurezza dei nostri partecipanti e della comunità ospitante”, ha detto Monck.

Tra i partecipanti del 2020 c’erano Bill Gates, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, il CEO di Google Sundar Pichai, il capo della Banca centrale europea Christine Lagarde, la cancelliera tedesca Angela Merkel e la giovane attivista per il clima Greta Thunberg.

Fonte: https://humansarefree.com/

®wld

Bug in Firefox, Chrome, Edge consentono il dirottamento del sistema remoto

Bug in Firefox, Chrome, Edge consentono il dirottamento del sistema remoto

I principali browser ottengono un aggiornamento per correggere bug separati che consentono entrambi attacchi remoti, che potrebbero potenzialmente consentire agli hacker di assumere dispositivi mirati.

I creatori dei browser Chrome, Firefox ed Edge invitano gli utenti a correggere le vulnerabilità critiche che, se sfruttate, consentono agli hacker di dirottare i sistemi che eseguono il software.

La vulnerabilità di Mozilla Firefox ( CVE-2020-16044) è separata da un bug riportato nel motore del browser di Google Chromium, che viene utilizzato nel browser Google Chrome e nell’ultima versione di Microsoft del suo browser Edge.

Bug critico di Firefox Use-After-Free

Giovedì, la Cybersecurity and Infrastructure Security Agency (CISA) ha invitato gli utenti del browser Firefox della Mozilla Foundation a correggere un bug, monitorato come CVE-2020-16044 e valutato come critico. La vulnerabilità è classificata come bug use-after-free ed è legata al modo in cui Firefox gestisce i cookie del browser e, se sfruttata, consente agli hacker di accedere al computer, telefono o tablet che esegue il software del browser.

Sono interessate le versioni del browser Firefox rilasciate prima del desktop Firefox 84.0.2 rilasciato di recente, l’edizione Firefox Android 84.1.3 e anche la versione aziendale ESR 78.6.1 di Mozilla di Firefox.

“Un peer dannoso potrebbe aver modificato un blocco COOKIE-ECHO in un pacchetto SCTP in un modo che potenzialmente si traduceva in un utilizzo successivo. Presumiamo che con uno sforzo sufficiente avrebbe potuto essere sfruttato per eseguire codice arbitrario”, secondo un bollettino sulla sicurezza di Mozilla pubblicato giovedì.

L’acronimo SCTP sta per Stream Control Transmission Protocol, utilizzato nelle reti di computer per comunicare i dati del protocollo all’interno del Transport Layer della suite di protocolli Internet, o TCP / IP. Il bug è legato al modo in cui i dati dei cookie vengono gestiti da SCTP.

Ogni pacchetto SCTP in entrata contiene un blocco di cookie che facilita una risposta corrispondente dal cookie del browser. Un blocco COOKIE ECHO è uno snippet di dati inviato durante l’inizializzazione della connessione SCTP con il browser.

Secondo Mozilla, un avversario potrebbe creare un blocco COOKIE-ECHO dannoso per influire sulla memoria del browser. Una vulnerabilità use-after-free riguarda un uso errato della memoria dinamica durante il funzionamento del programma. Se dopo aver liberato una posizione di memoria, un programma non cancella il puntatore a quella memoria, un utente malintenzionato può utilizzare l’errore per hackerare il programma “, secondo una descrizione della vulnerabilità.

Mozilla non ha accreditato la scoperta del bug, né ha affermato se si trattasse di una vulnerabilità attivamente sfruttata in natura.

Il bug del browser Chromium colpisce Chrome e Edge   

Sempre giovedì, CISA ha invitato gli utenti Windows, macOS e Linux del browser Chrome di Google a correggere un bug di scrittura fuori limite (CVE-2020-15995) che influisce sull’attuale versione 87.0.4280.141 del software. L’avviso di bug CISA afferma che l’aggiornamento all’ultima versione del browser Chrome “risolverà le vulnerabilità che un utente malintenzionato potrebbe sfruttare per assumere il controllo di un sistema interessato”.

Poiché l’ultimo browser Edge di Microsoft è basato sul motore del browser Google Chromium, Microsoft ha anche invitato i suoi utenti ad aggiornare all’ultima versione 87.0.664.75 del suo browser Edge .

browser web chrome firefox e edge

Mentre i ricercatori di Tenable classificano il bug fuori limite come critico, sia Google che Microsoft hanno classificato la vulnerabilità come di alta gravità. Il ricercatore di Tencent Security Xuanwu Lab Bohan Liu è accreditato per aver trovato e segnalato il bug.

È interessante notare che il bug CVE-2020-15995 risale a un aggiornamento del bollettino sulla sicurezza di Google Chrome per Android pubblicato nell’ottobre 2020. All’epoca, il bug era anche classificato come di gravità elevata. La falla è identificata come una “scrittura fuori limite in V8”, bug originariamente trovato a settembre 2020 da Liu.

V8 è il motore JavaScript e WebAssembly open source e ad alte prestazioni di Google, secondo una descrizione di uno sviluppatore di Google. Sebbene le specifiche tecniche del bug non siano disponibili, simili bug fuori dai limiti scritti in V8 hanno consentito agli aggressori remoti di sfruttare un danneggiamento dell’heap tramite una pagina HTML predisposta.

Un danneggiamento dell’heap è un tipo di danneggiamento della memoria che si verifica in un programma per computer quando i contenuti di una posizione di memoria vengono modificati a causa di un comportamento programmatico che supera l’intenzione del programmatore originale o dei costrutti di programma / linguaggio. Secondo un documento accademico (PDF) scritto in collaborazione con Nektarios Georgios Tsoutsos, studente membro dell’IEEE e Michail Maniatakos, membro senior dell’IEEE, è possibile utilizzare un cosiddetto attacco di smashing dell’heap per sfruttare i casi di corruzione dell’heap.

Hanno scritto:

“Gli attacchi Heap Smashing sfruttano gli allocatori di memoria dinamici (ad esempio, malloc) corrompendo le strutture di controllo che definiscono l’heap stesso. Eseguendo l’overflow di un blocco di heap, gli aggressori potrebbero sovrascrivere le intestazioni di heap adiacenti che concatenano diversi blocchi di heap e alla fine fare in modo che l’allocatore di memoria dinamico modifichi posizioni di memoria arbitrarie non appena viene eseguita un’operazione di heap free. Il payload dannoso può anche essere generato al volo: ad esempio, sfruttando la compilazione Just-In-Time (JIT), il codice assemblato può essere scritto sull’heap”,

Né Microsoft né Google spiegano perché il CVE-

2020-15995 di ottobre 2020 viene nuovamente presentato in entrambi i bollettini sulla sicurezza del giovedì. In genere, questa è un’indicazione che

la correzione originale era incompleta.

Altri bug di Chromium incidono su Chrome e Edge

Dodici bug aggiuntivi sono stati segnalati da Goog

le, che hanno avuto un impatto sul suo motore del browser Chromium. Sia Google che Microsoft presentavano lo stesso elenco di vulnerabilità (CVE-2021-21106, CVE-2021-21107, CVE-2021-21108, CVE-2021-21109, CVE-2021-21110, CVE-2021-21111, CVE-2021-21112, CVE-2021-21113, CVE-2021-21114, CVE-2021-21115, CVE-2021-21116, CVE-2020-16043).

La maggior parte dei bug è stata classificata come alta gravità e legata a bug privi di utilizzo. Tre delle vulnerabilità hanno fruttato ai cacciatori di bug $ 20.000 per i loro sforzi. Weipeng Jiang del Codesafe Team of Legendsec del Qi’anxin Group è accreditato per aver trovato entrambi i bug da $ 20.000 (CVE-2021-21106 e CVE-2021-21107). Il primo, un bug use-after-free legato alla funzione di riempimento automatico di Chromium e il secondo un bug use-after-free nel componente multimediale Chromium.

Leecraso e Guang Gong di 360 Alpha Lab hanno guadagnato $ 20.000 per un CVE-2021-21108, anche un bug use-after-free nel componente multimediale del browser.

Non sono stati divulgati dettagli tecnici e in genere non lo sono fino a quando non viene stabilito che la maggior parte dei browser Chrome è stata aggiornata.

Sicurezza della catena di approvvigionamento: un webinar di verifica in 10 punti: la catena di approvvigionamento del software della tua azienda è pronta per un attacco? Mercoledì 20 gennaio alle 14:00 ET, inizia a identificare i punti deboli nella tua catena di fornitura con i consigli pratici di esperti, parte di un webinar di coinvolgimento limitato e LIVE Threatpost . CISO, AppDev e SysAdmin sono invitati a chiedere a un gruppo di esperti di sicurezza informatica di prim’ordine come possono evitare di essere scoperti in un mondo post-SolarWinds-hack. La partecipazione è limitata: registrati ora e prenota un posto per questo webinar esclusivo sulla sicurezza della catena di approvvigionamento di Threatpost – 20 gennaio, 14:00 ET.

Fonte: https://threatpost.com/

®wld

Lo stargate quadrato

 

Una Coalizione Mondiale gestisce “Missioni Interstellari” con basi in tutto il Sistema Solare!!

In accordo con i loro desideri, Howe non ha rivelato le loro identità e ha invece usato gli pseudonimi Spartan 1 e 2, usando alterazione della voce e mascherandone i volti durante le interviste. Howe ha confermato attraverso la documentazione ufficiale che le hanno fornito, che Spartan 1 è stato un pezzo grosso della Marina degli Stati Uniti dal 1984 al 2004, quando si è ritirato con il grado di comandante. Spartan 2 ha servito con il Corpo dei Marine degli Stati Uniti (che rientra nel Dipartimento della Marina) e come specialista di intelligence dal 1992 al 2016.

Spartan 1 afferma di aver visitato l’Antartide nell’agosto del 2003 dove ha visto una grande struttura a forma ottagonale seppellita a 50 piedi sotto il ghiacciaio Beardmore, che si estendeva in profondità nell’interno dell’Antartide, come discusso nella prima parte della serie di Howe.

Spartan 2 è apparso per la prima volta nella parte 2 e ha discusso delle attività segrete dell’8 ° piano della sede della NSA a Fort Meade, sede del Cybercommand statunitense, che sono entrambi coinvolti nella gestione delle operazioni spaziali di un’alleanza multinazionale e il commercio interstellare che conduce. Una di queste missioni multinazionali prevedeva un viaggio nell’oggetto interstellare Oumuamua, che fu scoperto essere un’antica nave spaziale abbandonata.

Spartan 1 descrisse una base segreta sul lato più lontano della Luna usata da un’alleanza multinazionale: “dalla mia comprensione, è sia sopra che sotto terra. È una struttura multi-livelli che entra in profondità nella crosta lunare.”  Spartan 2 ha anche spiegato cosa sapeva della base della Luna: “Mi è stato detto che sul lato oscuro della Luna ci sono strutture sulla superficie, ma c’è anche un’operazione in corso. Stanno costruendo una nave madre lassù. La stanno costruendo con materiali minerari scavati sulla Luna. Sulla Luna ci sono 2500 persone che lavorano in tali operazioni”.

Le affermazioni dei due Insider sulla base lunare, suggeriscono che nessuno dei due ha mai visitato la base della Luna, ma ne sono al corrente da documentazione, briefing e / o attraverso una fonte di prima mano che hanno incontrato durante missioni classificate o lavori di intelligence.

Spartan 2 ha ripetutamente fatto riferimento al suo contatto principale come alto funzionario del comando Cyber ​​americano chiamato Kim (o Ken) che lo ha informato sulle operazioni classificate della forza spaziale multinazionale.

Spartan 1 proseguì spiegando le attività che si verificano nella base segreta della luna: “Penso che si stiano addestrando…. So che sono lontani molti anni luce.” La sua affermazione che le operazioni sono condotte “a molti anni luce di distanza” è molto significativa dato le precedenti affermazioni di Goode di aver visitato un Exomoon in un sistema solare sconosciuto gestito dall’alleanza multinazionale.

Inoltre, Spartan 1 e 2 hanno discusso i portali o la tecnologia stargate trovata in Antartide. Uno di questi portali si trova nelle vicinanze dell’anomalia magnetica di Wilkes Land, che Spartan 1 ha elaborato: “Quello che ho sentito è che è un portale. Un portale ti porta da una struttura a un’altra, anche in una astronave che si trova al di fuori della nostra atmosfera. Come un ascensore invisibile. Questo particolare portale era sotterraneo all’interno di una struttura … Aveva una cornice. Aveva geroglifici … La cornice di questo portale si comportava come un wormhole dal punto A al punto B.”

Descrisse il portale come molto simile alla superficie di una pozza di acqua, dove invece di muoversi attraverso l’acqua, si cammina attraverso il portale allineato verticalmente. Lo ha descritto come segue: “Sono sicuro che hai visto il film Stargate …. Esattamente la stessa cosa tranne che lo stargate è quadrato”.

Di Michael Salla

Redazione Segnidalcielo

Articolo correlato
 

L’Epifania tutte le Libertà porta Via

Stiamo vivendo il gioco del poliziotto buono e poliziotto cattivo, tattica per imporre la decisione gradualmente, testando volta per volta le reazioni della gente. video censurato da YT)

Silver Nervutti

 

Una pandemia organizzata ad arte Qual è stato il ruolo giocato dai media Quali le conseguenze su economia e finanza Come si è trasformata la nostra vita quotidiana Stiamo entrando in una società del controllo.

Enrico Montesano

***************************************

nda, corsivo mio: Due video importanti per riflettere dove l’umanità non è altro che un mero prodotto di consumo. Fate girare e inotrate a tutte le persone di buona volontà.

®wld

Catherine Austin Fitts conferma gli obiettivi della tecnocrazia e del transumanesimo

In una spettacolare intervista che ha raccolto oltre 2,2 milioni di visualizzazioni nelle prime 2 settimane dalla pubblicazione, Catherine Austin Fitts espone il piano generale globale per la tecnocrazia, il transumanesimo e il controllo totale sull’umanità. Questo è un video imperdibile.

nda, corsivo mio: abilita i sottotitoli in italiano, ti potrebbe interessare per comprendere quello che sta succedendo anche in Italia. L’ipotesi transumanista non è così peregrina. Tutto questo sta già succedendo, nell’ignavia e apatia della popolazione mondiale, terrorizzata dalla paura.

Fitts è stato assistente segretario statunitense per l’edilizia abitativa e lo sviluppo urbano durante l’amministrazione George HW Bush e amministratore delegato di un’importante società di investment banking, Dillon, Read & Co.

In Tecnocrazia con Patrick M. Wood sul suo sito web Solari Report, ha scritto:

La tecnocrazia è un sistema globale progettato per implementare la gestione e il controllo delle risorse centrali attraverso la microgestione basata su regole. La crescita della tecnocrazia è resa possibile dai sistemi e dal software digitali, dall’intelligenza artificiale e dallo “specchio unidirezionale” gestito attraverso la sorveglianza 24 ore su 24, 7 giorni su 7 da agenzie di intelligence e di controllo, finanziate dai nostri dollari di tasse.

La bellezza della tecnocrazia è che può essere integrata in un’ampia varietà di sistemi politici e aziendali. Mentre gli Stati Uniti promuovono la nozione di mercato e processo democratico, i nostri sistemi possono essere convertiti in tecnocrazia con l’integrazione di un flusso infinito di regole e algoritmi governativi, bancari e aziendali che gestiscono e controllano la nostra vita quotidiana e le nostre infrastrutture. Lo stesso processo si sta sviluppando nel sistema monopartitico cinese e anche attraverso una regolamentazione sconvolgente da parte di più governi di coalizione e istituzioni dell’Unione europea.

Vedere e documentare questo processo è impegnativo. Richiede l’integrazione di operazioni complesse in molte industrie e governi diversi, ed è protetto dalla straordinaria segretezza concessa al complesso militare-industriale e alle banche centrali.

Ecco una breve clip da quell’intervista:

*****************************************

Non te lo hanno detto vero? Adesso lo sai!

 
Attenzione alla Schedatura Sanitaria: se non la negate è automatica

Nel totale silenzio dei media un nuovo attacco è in corso alla privacy dei cittadini contribuendo alla creazione di un mondo sempre più orwelliano. L’11 gennaio il governo ha fissato la data per il consenso automatico di tutti coloro che tacciono al fascicolo sanitario elettronico.

L’articolo 11 del decreto legge «Rilancio» (n. 34/2020, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 19/5/2020), nel disporre misure urgenti in materia, appunto, di Fascicolo sanitario elettronico (Fse) impone una serie di modifiche all’articolo 12 del dl 179/2012, tra le quali l’abrogazione del comma 3-bis. In base a questo comma, il Fse poteva essere alimentato esclusivamente sulla base del consenso libero e informato da parte dell’assistito, il quale poteva decidere se e quali dati relativi alla propria salute dovevano essere inseriti nel fascicolo medesimo. C’era un diritto alla non raccolta di dati, all’oscuramento (totale o parziale) dei dati e anche un diritto all’oscuramento dell’oscuramento (non far sapere di avere chiesto la cancellazione di alcune informazioni).

L’abrogazione del comma 3-bis comporta la possibilità di alimentazione del fascicolo anche in assenza del consenso. Nel Fse sono contenuti dati su ricoveri di pronto soccorso, referti, profili sanitari, informazioni su diagnosi, allergie, terapie, cartelle cliniche, vaccinazioni, certificati, ecc.

Non è un caso che questa nuova forma di schedatura di massa si sviluppi durante un tragico periodo storico caratterizzato dalla sottrazione di diritti civili individuali e collettivi, con la scusa di un’epidemia enormemente amplificata tramite falsificazione dei dati medici e bombardamento terroristico della popolazione mediante evidenti psico-programmazioni di massa.

European Consumers ritiene questa azione un grave abuso commesso dal governo verso la privacy individuale e uno strumento coercitivo verso la vaccinazione obbligatoria.

Non è stata data una corretta e ampia informazione e il servizio digitale regionale per apporre il proprio diniego è disattivato causa COVID! Il procedimento è inoltre farraginoso e non alla portata di tutti, con particolare riferimento agli anziani, spesso poco avvezzi alle nuove tecnologie.

È importante negare il proprio consenso. Lo Stato non è in grado di proteggere i dati personali in quanto li invierà ad altri stati e società private che operano a fine di lucro. Il mancato consenso non pregiudica il diritto all’erogazione della prestazione sanitaria.

Ad es. si legge sul portale della salute della regione Lazio (https://www.salutelazio.it/fascicolo-sanitario-elettronico1):

“Se sei in possesso di una Tessera Sanitaria con chip (TS-CNS)abilitata, di una carta d’identità elettronica italiana (CIE) o di un’utenza SPID, puoi accedere tramite il link al servizio del portale www.salutelazio.it ed esprimere i tuoi consensi all’apertura del tuo fascicolo direttamente on-line. Se non hai una Tessera Sanitaria con chip (TS-CNS) abilitata, puoi recarti presso uno dei Punti Territoriali di Accesso (PTA) presso il tuo distretto sanitario ed abilitare la carta. Nel momento dell’attivazione puoi anche richiedere l’attivazione del tuo fascicolo. Se non hai un’utenza SPID, puoi rivolgerti ai Provider oggi abilitati”.

Invitiamo comunque tutti i cittadini a negare il proprio assenso a questa schedatura elettronica che mira, in modo evidente, a classificare la popolazione anche in base alla propria storia vaccinale.

Al link (https://www.garanteprivacy.it/documents/10160/0/MODELLO+esercizio+diritti+in+materia+di+protezione+dei+dati+personali.pdf/af5f258d-5a81-0c82-6a45-2a06ac860ffb?version=1.2) potete trovare il modulo per negare il proprio consenso.

Gli interessati che ritengono opportuno negare il trattamento dei dati personali a loro riferiti effettuati attraverso il Portale Regionale della Salute hanno il diritto di proporre reclamo al garante per la protezione dei dati personali come previsto dall’art. 77 del RGPD seguendo procedure e indicazioni pubblicate su www.garanteprivacy.it

Il consenso si può negare anche scrivendo una email apposita utilizzando il modulo scaricabile all’indirizzo https://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/9038275?fbclid=IwAR2uXpNEQl6yrM1iKAWUO_QxyElH8PXhjJb8eJHOVwAnVFfnCC4KLnx7wJg

Da inviare per la Regione Lazio ai seguenti indirizzi:

[email protected]

[email protected]

Per la Regione Liguria:

[email protected]

Per la Regione Emilia Romagna

[email protected]

Per le altre regioni utilizzando le corrispondenti pagine.

Se la possibilità di negare il proprio assenso non verrà assicurata European Consumers ricorrerà presso tutte le sedi legali competenti.

Riferimenti normativi

DECRETO-LEGGE 19 maggio 2020, n. 34  Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonche’ di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19. (20G00052)

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/05/19/20G00052/sg 

GU Serie Generale n.128 del 19-05-2020 – Suppl. Ordinario n. 21  

DECRETO-LEGGE 18 ottobre 2012, n. 179 Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese. (12G0201). chrome-https://www.gazzettaufficiale.it/moduli/DL_181012_179.pdf
Fascicolo Sanitario Elettronico. Gestione del consenso e della privacy

Allegati

Esercizio di diritti in materia di protezione dei dati personali

Fonte:  http://www.europeanconsumers.it/2021/01/02/attenzione-alla-schedatura-sanitaria-se-non-la-negate-e-automatica/