Crea sito

CO2 & Pubbliche relazioni

 
Campagna ufficiale di PR 
per l’ingegneria del clima (= scie chimiche)
 
Così ora è ufficiale: l’ingegneria del clima, in particolare il Solar Radiation Management (cioè la sporcizia chimica nel cielo = scie chimiche), sarà la salvezza del nostro pianeta!
 
Ce lo dicono l’IASS Potsdam (Istituto for Advanced Sustainability Studies eV), il ministero federale tedesco dell’Istruzione e della ricerca (BMBF), lo Stato di Brandeburgo e il BMBF Programma di Ricerca per lo Sviluppo Sostenibile (FONA) in un lucido video promozionale. Guardatelo con i vostri occhi:
 

Ecco come viene presentato il farmaco necessario per salvare il nostro pianeta, con molte “illuminanti” animazioni fornite ai bambini di 8 anni (attualmente in inglese). 

Il cambiamento climatico artificiale causato dalla CO2 viene così deliberatamente assunto e (se lo si guarda due volte, si arriva ad un risultato molto diverso!). 

Ecco alcune “innovative” cure per la dannosa CO2 che verrà liberata, CO2 nei campi e nella terra, CO2 per gli alberi, alimentazione artificiale e fertilizzazione con CO2 degli oceani che sono propagandati come modi per aiutarli a rilasciarla nel momento successivo, perché troppo rischioso. 

Ma c’è ancora una cura miracolosa: Gli occhiali da sole per la Terra artificiale! Perché, come tutti sappiamo, almeno dopo questo video, il sole sarà molto dannoso per la terra e deve essere tenuto a distanza. Inviando una flotta di aeromobili di salvataggio attorno al pianeta per evitare il peggio. 

Oh, prima che ci dimentichiamo: Una volta avviato l’esperimento, non può più essere annullato. perché le conseguenze potrebbero poi essere anche peggio che se non avessimo fatto nulla. Gli ultimi secondi del video riprendono ancora la critica di eventuali interventi a causa del clima. L’intero video è piuttosto scadente considerando il fatto di ciò che ci potrebbe “proteggere” contro la presunta CO2 causata dal cambiamento climatico e dalle grandi misure innovative. 

Quindi soffiare chimica nel cielo per proteggere le persone, l’ambiente e gli animali avvelenati con nanoparticelle nocive e produrre condizioni meteorologiche estreme, viene trovato sexy dall’IASS Potsdam (Institute for Advanced Sustainability Studies eV), il ministero federale tedesco dell’Istruzione e della ricerca (BMBF), lo Stato di Brandeburgo e l’BMBF il programma quadro di ricerca per lo sviluppo sostenibile (FONA).

Se questo non è un passo di apertura per una prossima campagna propagandistica, lo sarà senz’altro prossimamente, i tecnocrati dovranno dotarsi di un sacco di soldi da investire in tempo per il movimento globale delle scie chimiche, e nulla potrà opporsi a loro. 

http://www.sauberer-himmel.de/ 

La mossa finale degli Illuminati

Caos

Attenzione, l’élite sta preparando un’ampia Catastrofe sulla Terra

David Vose emette un “avvertimento in tutto il mondo”, indicando che le élite stanno ora attivamente preparando un’ampia catastrofe per la Terra, dove le persone “ricche” stanno complottando la fine del mondo come lo conosciamo. A partire dall’Africa, secondo Vose, i loro piani includono la sradicamento della maggioranza della popolazione della Terra, lasciando solo la loro gente, con la convinzione della loro superiorità. Vose crede anche che l’élite abbia approntato una lista che include gli africani, latinoamericani e asiatici siano i primi (come è ben esposto nel video qui sotto).

Questo video mostra come e quando gli Illuminati sono saliti al potere. Documenta la loro ascesa e rivelerà la loro ultima e definitiva presa in consegne dell’intero mondo. Questo monito per tutti è arrivato, ed ora sta per essere collocato a tutta la popolazione mondiale.

VIDEO

Si potrebbe pensare che questa sia semplicemente a una cospirazione, ma considerando i principali passi falsi già visti e segnalati dal MSM, e aggiungendo le avvertenze che abbiamo ricevuto in precedenza con tutto quello che stiamo vedendo, sembra sia stato fatto di proposito come parte dell’agenda dello spopolamento. Con i nuovi rapporti che velocemente e furiosamente stanno uscendo sull’Ebola, come i forti e folli errori che sono stati commessi, si deve almeno prendere in considerazione che non tutto può essere solo riportato ad un solo “incidente”, ma ad una regia intenzionale. 

Sarà l’umanità a scongiurare la grande tribolazione entrando nel nuovo paradiso terrestre istituito da una umanità libera? O siamo semplicemente controllati a fare esattamente quello che “loro” hanno pianificato lasciando solo lo spazio per la BESTIA, che “tutti gli uomini dovranno adorare”? Noi siamo i giudici. Non sto sostenendo che noi dobbiamo scoraggiarci, né che non ci stiamo provando. Io dico solo questo: Procediamo con cautela eguardiamoci le spalle!

Articoli correlati:

Nin.Gish.Zid.Da: Ebola E DINTORNI

Nin.Gish.Zid.Da: Ebola e dintorni (seconda parte) 

Nin.Gish.Zid.Da: Ebola e dintorni (terza parte)

Nin.Gish.Zid.Da: Ebola e dintorni (quarta parte)
Nin.Gish.Zid.Da: Ebola e dintorni (quinta parte)

Obesità e sindrome Metabolica

Il Dottore Franco Berrino nel suo video sotto esposto ci dice che dopo i 65 anni di età si diventa anziani e fra il popolo degli anziani il 90% assume uno o più medicinali.

 
Il professor Berrino dice una “fastidiosa” verità sul business della morte di una sanità che non cura e non previene ma diffonde l’uso di farmaci spesso pericolosi. Consigliato da: Link
Il dottore Franco continua con un commento in occasione dell’EXPO 2015, il grande supermercato del futuro: In tutto questo c’è un richiamo etico di che cosa vuol dire nutrire il pianeta, le due cose sono legate, più noi ingrassiamo, più loro muoiono di fame…
Sig, Sob, hai-me, io fra cinque mesi diventerò anziano e condivido pienamente il video (qui sotto esposto) del Dottore Franco Berrino, gentilmente consigliato per la divulgazione dall’Amico Corrado.
 
La mia dieta è prevalentemente vegetariana, non faccio uso di nessun medicinale, legumi, noci e nocciole, mandorle fanno parte della mia dieta, oltre alla frutta di stagione che non manca mai, melatonina per un buon sonno quando serve, curcuma e aglio per infiammazioni, prugne secche Italiane per un buon funzionamento intestinale, olio d’oliva e tanta verdura a foglia verde ecc.
 
Sto eliminando piano piano i quattro “Bianchi”: sale, farina raffinata, zucchero, latte, sostituendo il sale con erbe aromatiche officinali, la farina con quella integrale e/o di legumi come il farro, lo zucchero con (poco) miele nell’ambito del possibile biologico di acacia, il latte con latte di mandorla e/o latte di soia non OGM.
 
Che dire, sono oltre trent’anni che ho eliminato le proteine animali; qualche acciacco capita anche a me, ma come sappiamo nessuno è immortale e, il nostro corpo è una continua copia di una copia, come una fotocopiatrice che fotocopia sempre la stessa pagina, alla fine la degenerazione delle cellule è inevitabile, ma il più tardi possibile.
 
Bisogna inoltre tener conto di quello che ci spruzzano dall’alto, giorno dopo giorno con la Geo-Ingegneria alias scie chimiche che inquinano l’acqua e il terreno, portando nella catena alimentare ogni sorta di veleni che vengono assorbiti dalla flora e dalla fauna, noi compresi, ma questa è un’altra cosa, per difenderci da questa piaga bisogna aprire gli occhi e protestare pacificamente in forma energica verso chi ci governa.  
Ti potrebbero anche interessare:

Legge marziale e quarantena

Quarantena e Legge Marziale i dettagli operativi: “I malati … saranno Incarcerati E Isolati contro la loro volontà”

 

Nota del redattore: L’analisi che segue è stato redatto da Dave Hodges ed è stato originariamente pubblicato in The Sense Mostra Common .
La ricerca dettagliata di Hodges ci dà alcune visioni spaventose su uno scenario della legge marziale che verrà instaurata per l’Ebola o altre forzate malattie trasmissibili che le assomiglia. Certo, Ebola non ha ancora raggiunto lo status ufficiale di una “emergenza di sicurezza nazionale”, ma esistono già procedure di governo per un tale scenario. In realtà, come notato da Hodges, questa estate il presidente Obama ha modificato un ordine esecutivo esistente per includere malattie respiratorie come potenziali condizioni di salute in cui potrebbe essere dichiarata la legge marziale. E, come un orologio, ora abbiamo il virus respiratorio EV-D68 che si fa strada in tutto il paese. 
 
Coincidenza? Forse.
Qualunque sia il caso, dovrebbe mai un virus minacciare gli Stati Uniti con la pandemia, al governo sarà lasciato altra scelta che rispondere. La domanda è: quale sarà quella risposta? Le prove, come di seguito evidenziato, suggerisce che non sarà solo di dire ai cittadini di ricoverarsi in luogo e aspettare che le cure mediche siano approntate. No, in una emergenza dichiarata a livello nazionale il governo federale sarà più che probabile che cederà parte o tutte le loro procedure di emergenza alle Nazioni Unite, e, quindi, a un esercito straniero. Inoltre, chiunque sarà designato come una potenziale minaccia – e che rischia di includere non solo quelli con una malattia, ma coloro le cui opinioni contraddicano quella del foro dello Stato – saranno braccati, arrestati e incarcerati e, con la forza se necessario.
 
Questo non è un complotto per un romanzo di fantasia. La legislazione, ordini esecutivi e procedure segrete sono stati documentati da innumerevoli ricercatori. Ignorarli è solo a vostro rischio e pericolo.
 


 

Dettagli operativi sulla quarantena di Ebola, 
Zone e Martial Law Enforcement Con Dave Hodges (The Common Sense Visualizza)
 

Se si pensa che i “Centers for Disease Control” (CDC) e l’Istituto Nazionale della Salute (NIH) siano i guardiani meramente fiscali che tutelano la salute e il benessere del pubblico, siete seriamente illusi e ingenui. Queste due organizzazioni canaglia stanno dimostrando di essere il più avido, astuto male come Goldman Sachs e che, così come Bill Gates, si preparano a inaugurare una pandemia Ebola accompagnata da vaccinazioni obbligatorie e quarantene forzate attraverso l’uso della forza letale.
 

A Seguire i dati:
 
cdc-principale

Quando si tratta di Ebola, si deve solo seguire il sentiero dei dati a disposizione del pubblico per capire quello che sta avvenendo riguardo a ciò che si rivelerà il flagello del 21° secolo.
 
L’attuale percorso dei dati ci dice che il CDC possiede la malattia e tutte le varianti conosciute come “l’Ebola”. Dal momento che il CDC possiede l’Ebola, chiunque tenti di curare l’Ebola, negli Stati Uniti, deve pagare una royalty al CDC. Il sentiero dei dati rivela anche che NIH possiede i vaccini Ebola-correlati e sviluppati da Crucell e questi vaccini sono stati clinicamente testati su due gruppi di volontari umani nel 2006! Ciò significa che un vaccino contro Ebola è stato reso disponibile per otto anni, una storia di copertura per lo sviluppo di vaccini per la Monsanto e GSK.
 
Ora sappiamo anche che la fondazione Bill e Melinda Gates ha messo 560 milioni dollari in un Fondo Globale, che sarà incaricato di distribuire a livello globale e gestire l’erogazione non solo del vaccino Ebola, ma dell’HIV e TB vaccini che  presto-saranno pure rilasciati. Il fatto che l’US Army Medical Research Institute per le Malattie Infettive (USAMRIID) sia coinvolto suggerisce che o il virus Ebola, o il vaccino, o entrambi, sono stati creati come arma biologica.
 
E’ arrivato il tempo per farsi delle domande di “senso comune”. Pensi che queste entità di cui sopra si aspettino un ritorno sugli investimenti collettivi? Se la risposta ovvia è “sì”, allora è una conclusione scontata che milioni di americani stanno per essere vittime di questa dialettica hegeliana e successivamente infettati con il virus, al fine di preparare il terreno per enormi profitti derivanti dall’attuazione della obbligatoria vaccinazione e la carcerazione forzata per chi non si conforma sottomettendosi.
 

Condizioni di salute utilizzato come strumento di sottomissione politica
 

L’amministrazione Obama ha rispolverato un vecchio ordine esecutivo (13295) e aggiornato l’EO e trasformato le condizioni di salute benigne in una questione di “sicurezza nazionale” e di coloro che sono afflitti con queste condizioni di salute benigne sarà incarcerato e isolato contro la sua volontà.

AVVISO
Ordine Esecutivo 13295 è stato modificato dal Presidente Obama il 31 luglio 2014 sottosezione (b) è stato sostituito con il seguente:
“(B) sindrome respiratoria acuta grave, malattie che sono associate con febbre e segni e sintomi di polmonite o altre malattie respiratorie, sono in grado di essere trasmesso da persona a persona, e che o causano, o hanno il potenziale di causare, una pandemia, o, dopo l’infezione, sono altamente suscettibili di causare mortalità o morbilità grave se non adeguatamente controllate. Questa sottosezione non si applica per l’influenza. “

L’interpretazione successiva dell’ordine esecutivo 13295 ritiene che chiunque con asma, malattie delle vie respiratorie superiori temporanee e la polmonite può, e sarà, messo in quarantena. Asma? L’asma non è contagiosa in qualsiasi forma. E’ genetica, ma non contagiosa. Tuttavia, si stima che il 10% della popolazione ha l’asma in qualche forma. Considerando il fatto che non è contagiosa, ma molto diffusa, è probabile che questo ordine esecutivo fornisca un mezzo all’amministrazione per eliminare un pezzo di dissidenti applicando la patologia dell’asma, infezioni delle vie respiratorie superiori e polmoniti politiche mettendo in quarantena i pazienti con questo ordine esecutivo. 

Nessuna di queste condizioni non hanno nulla a che fare con l’Ebola, tuttavia, il potenziale per l’abuso politico dovrebbe essere evidente. Inoltre, tutti i record di salute sono ora inviati al fisco nel quadro delle politiche e delle procedure Obamacare. Questo è fortemente indicativo per la pianificazione preventiva in tal senso.
 

Dettagli Operativi della Quarantena 
Venuta successivamente alla legge marziale 
 

Il DHS si occuperà delle prossime quarantene e l’attuazione della legge marziale. Sì, questo significa che l’esercito sarà asservito ai dettami del DHS. La semplice ragione di questo sviluppo è che Obama si fida del DHS molto di più che dei militari. Ricordate, Obama ha pensato bene di licenziare più di 260 ufficiali di alto livello di comando. Una delle mie ex fonti militari mi ha introdotto, nelle primissime ore, del 21 dicembre 2013, un generale che è stato licenziato il 14 dicembre, 2013 Il generale licenziato dal suo lavoro, tra gli altri compiti, coordinava le varie unità delle guardie nazionale, una forza combattente coesa a rispondere in modo uniforme ad una minaccia nazionale (vale a dire una pandemia). Le recensioni delle prestazioni di questo genere erano state stellari. Tuttavia, nel corso degli anni aveva visto una crescente usurpazione della sua autorità sul dipartimento sicurezza della patria. Come mi raccontò, il problema principale è iniziato quando gli è stato ordinato dal DHS di dimettersi e girare il controllo della Guardia Nazionale le operazioni di risposta emergenziale in programma al DHS. Quando si è rifiutato di firmare sul trasferimento dei protocolli operativi, senza la firma di un capo comune del Presidente o che gli ordina di farlo, è stato licenziato. Ha detto che, se gli fossero stati dati questi ordini dalla catena di comando li avrebbe trasferiti uniformemente dall’autorità della Guardia Nazionale al DHS. E’ stato licenziato dal DHS! Da quando IL DHS ESEGUE GLI ORDINI MILITARI? Dopo essere stato licenziato gli è stato intimato minacciosamente a lui e alla sua famiglia di mantenere il silenzio. Inoltre, la mia fonte primaria militare afferma che il DHS sarà messo al controllo dei militari americani quando inizierà la crisi dell’Ebola.
Nel prossimo scenario della legge marziale, vengono impiegate l’uso di truppe ONU, straniere. Il lavoro di base per questo sviluppo ha già avuto luogo.
 

russian-e-american-truppe-a-fort-carson1

“Accordi” extra-costituzionali (che significa accordi illegali) sono state inchiostrate a Washington DC, in occasione della quarta illegalmente creata riunione annuale” Gruppo di lavoro USA-Russia Commissione presidenziale bilaterale in situazioni di emergenza. “Questa organizzazione extra-governativa, formata sotto l’amministrazione Obama, è uno delle quasi due dozzine di simili “gruppi di lavoro” che riuniscono alti funzionari degli Stati Uniti e russi. Questi due corpi secondo il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, stanno collaborando su tutto, dalla guerra alla droga e l’agricoltura al terrore, la scienza, “Stato di diritto” (che potrebbe essere il codice per la legge marziale?), La salute, l’ambiente, l’energia, questioni nucleari, l’istruzione, la cultura, i media, le imprese, il controllo degli armamenti, e di più ancora. Il Senato non ha ratificato nessuna delle offerte internazionali, come richiesto dalla Costituzione degli Stati Uniti. E come tale, si tratta di un accordo illecito. Tuttavia, questo non è solo un accordo illecito, esso costituisce tradimento contro il popolo americano.
L’accordo prevede che le truppe russe siano impegnate in attività di polizia in occasione di eventi pubblici americani sul suolo americano, che ha già avuto luogo a Colorado Springs, CO.
 

veicoli non-militari
Una forza di occupazione viene mobilitata.
 

Inoltre, ai primi di giugno del 2014, ho scritto un articolo che ha svelato la presenza di avvistamenti di veicoli militari dell’ONU in giro per gli Stati Uniti. La comparsa di questi veicoli non è una coincidenza. E’ mia opinione, e la credenza collettiva delle mie fonti militari, che le Nazioni Unite (ad esempio i soldati russi) saranno utilizzati per contrastare qualsiasi dissidente alla risposta militare americana.
 
Se ricordate, ho scritto su entrambi, e trasmesso su, l’uso di forze dell’ordine locali da utilizzare sul tipo DUI dei posti di blocco per far rispettare le vaccinazioni obbligatorie nella paura dell’H1N1 del 2009. L’ex soldato dello Stato del Kansas, Greg Evensen, ha dichiarato lo stesso sul mio talk show. Questo è stato apparentemente un beta test per quello che sta arrivando nel 2014-2015.
 

 
Milgram-300x217 (1) 
 
L’esperimento Migram
Il 9 settembre 2014, ho scritto un articolo intitolato Le ragioni psicologiche perché i soldati americani aprirebbero il fuoco su cittadini americani. L’articolo recensisce tre studi di riferimento, Solomon Asch, Stanley Milgram studio Obbedienza e l’Università di Stanford Prison Studio di Phillip Zimbardo, che hanno dimostrato che con la pressione applicata in minima parte, circa i due terzi di tutti gli americani potrebbero mettere qualcuno a morte, perché una “figura autorevole” ha detto loro di farlo.  
Quando si tratta di far rispettare le zone di quarantena, accoppiato al trattare con i dissidenti politici, circa il 65 al 70% dei soldati americani probabilmente sparerebbe sui cittadini americani quando gli viene ordinato di farlo. Tuttavia, questo significa anche che il 30-35% dei soldati americani, della Guardia Nazionale e la polizia non lo farà. Certo, la presenza delle forze di occupazione ONU dei caschi blu (ad esempio russi) potrà probabilmente migliorare la resistenza in campo militare americano per l’implementazione della brutale legge marziale. Penso che sia probabile che l’applicazione obbligatoria di un vaccino contro l’Ebola potrebbe aprire la strada e innescare una guerra civile con le forze militari dissidenti. Questo è il motivo per cui credo che abbiamo truppe di formazione russa sul nostro suolo. È l’inizio di una guerra civile il vero obiettivo dell’amministrazione Obama?
 

Queste scene, raffigurate qui di seguito, saranno presto un luogo comune negli Stati Uniti dopo l’introduzione dell’Ebola e la messa in quarantena segmenti della popolazione. Quando le persone sane vengono messe in quarantena, esse sono effettivamente condannate a morte, perché è solo una questione di tempo fino a quando il virus non li raggiunge.
 
Il video seguente mostra la risultante del caos della quarantena dell’Ebola e di come la polizia spara sulla folla dei disperati in Liberia, nella zona sigillata della capitale. Pensate che gli americani, armati di fucili stiano accettando la condanna a morte in una zona messa in quarantena, o, cercheranno di combattere per trovare una via d’uscita?
 
Questo certamente ci spiega l’uso di truppe straniere che non esiteranno a sparare sui cittadini americani e soldati americani resistenti. Tutte le mie fonti militari credono che una rivolta militare sia l’unico modo per evitare la legge marziale una volta che la repressione verrà attuata. Quello che farà scattare il grilletto saranno le vaccinazioni obbligatorie accoppiate con la messa in quarantena di alcuni segmenti della popolazione.
 
Quali saranno i segni premonitori di questa imminente calamità? Credo che i segnali di pericolo in primo luogo si mostrerà nel settore economico della nostra economia e scriverò su questo in un prossimo articolo.

Dave Hodges è un premiato professore in psicologia, statistica e ricerca, un allenatore di basket del college, un consulente per la salute mentale, un attivista politico e scrittore che ha pubblicato decine di editoriali e articoli in diverse pubblicazioni come Freedom Phoenix, News Con Vista, e The Arizona Republic. Il senso Mostra Common offre una vasta gamma di argomenti importanti che vanno dalla perdita di libertà costituzionali, per la successiva attuazione di uno stato di polizia sotto una governance mondiale, per esplorare i limiti del potenziale umano. Lo scopo principale di The Sense Visualizza comune è quello di fornire agli americani gli strumenti necessari per recuperare sia la nostra individualità che sovranità nazionale. È possibile seguire il lavoro di Dave nel suo sito web, su Facebook e Twitter .
 

http://www.shtfplan.com
Traduzione curata da wlady
Articolo Correlato:
GUERRA BIOLOGICA: EFFICIENZA LETALE A BASSO COSTO

EBOLA E DINTORNI (quinta parte)

GUERRA BIOLOGICA: EFFICIENZA LETALE A BASSO COSTO

sabato, 13 settembre 2014 Articolo di NoGeoingegneria


Da dicembre del 2013 è in corso un’epidemia da virus Ebola in Africa occidentale.
Fino almeno ad aprile l’OMS non raccomandava restrizioni di viaggio o rotte commerciali da applicare a Guinea, Liberia e Sierra Leone, dove l’epidemia ha iniziato a dilagare.

Oggi invece l’OMS valuta la situazione un’”emergenza di salute pubblica di livello internazionale”. Lo status prevede misure aggiuntive di contenimento. Tutti gli aeroporti internazionali sono considerati a rischio. L’OMS parla della peggior epidemia da 40 anni. Mentre cresce l’allarme, gli immigrati africani continuano ad arrivare sul continente europeo e i governi tranquillizzano sui rischi.
Il virus Ebola è misteriosamente apparso la prima volta nella Repubblica del Congo nel 1976 e sporadicamente è ritornato in zona, ma questa volta lo scenario è ben diverso e più serio.

Scrive l’ANSA: “…Un virus per cui non c’è cura o vaccino, che ‘emerge’ misteriosamente e deturpa il corpo in maniera orribile prima di uccidere il 90% dei pazienti. Ebola ha tutti gli ingredienti per scatenare bufale e teorie complottiste…”(1).

E’ infatti proprio la premurosa agenzia nazionale ANSA a scoprire un piccolo blog che collega il fantomatico agente batterico con quanto spruzzato da aerei, secondo la convinzione del blogger per cui “è risaputo che i paesi meno sviluppati vengono utilizzati come laboratori a cielo aperto…” e ritiene necessario sgombrare il campo dai facili complottismi con un comunicato dal titolo eloquente: Ebola: bufale web, tesi complottiste e casi nascosti.
Ma davvero soltanto i paesi sottosviluppati vengono sottoposti a sperimentazioni segrete?

Senza capire da quale fonte deriva la trasmissione del virus Ebola, se l’attacco sia arrivato via aria, acqua, cibo, animali o altro, sorgono molte domande. L’origine dell’epidemia non è nota, tuttavia si suggerisce che i casi primari possano essere stati esposti a cacciagione locale infetta (bush meat). Osserviamo le impressionanti coincidenze.
 
La zona con maggior numero di infetti e morti è la Sierra Leone e proprio in questo paese troviamo ospitato un centro di ricerca sull’Ebola operante anche in Guinea. Il Ministero della Salute di Sierra Leone ha annunciato di aver ordinato alla Tulane University di interrompere la sperimentazione in merito al virus Ebola (http://tulane.edu/news/newwave/061314_ebola.cfm) e di trasferire il laboratorio statunitense di Kenema (USAMRIID, U.S. Army Medical Research Institute of Infectious Diseases, un centro noto per la guerra biologica di ricerca con sede a Fort Detrick, nel Maryland). L’epicentro dell’epidemia di Ebola è proprio l’ospedale dove erano in corso sperimentazioni cliniche sugli esseri umani per lo sviluppo del relativo vaccino.
Si chiede un’indagine immediata sulle ricerche e le operazioni del centro (vedi qui e qui).

Sia l’OMS che alcuni documenti del CDC (Center for Disease Control) ammettono che molte delle vittime di Ebola sono morti nell’ospedale di Kenema.
“Don’t touch the walls” (non toccate i muri) scrive il New York Times. (http://www.nytimes.com/2014/08/08/world/africa/dont-touch-the-walls-ebola-fears-infect-hospital.html)

Un’altra notizia aggiunge ulteriori interrogativi.
Si scopre in questi giorni che gli Stati Uniti detengono un brevetto (concesso nel 2010) su un particolare ceppo di Ebola noto come “EboBun”(questo link ). Perché voler essere creatore e proprietario di un virus omicida? Perché si sta lavorando su un vaccino contro un virus (quello attualmente conosciuto) che ha ucciso non più di 1000 morti dal 1976 e sempre in una zona circoscritta? Da dove nasce la promessa di lucro che spinge allo sviluppo molto complesso e costoso di un vaccino? E le strane coincidenze non finiscono qui.
Glenn Thomas, autorevole consulente dell’OMS a Ginevra, esperto in AIDS e, soprattutto, in virus Ebola, era a bordo del Boeing 777 della Malaysia Airlines abbattuto ai confini tra l’Ucraina e la Russia. Glenn Thomas era anche il coordinatore dei media ed era coinvolto nelle inchieste che stavano portando alla luce le controverse operazioni di sperimentazione del virus Ebola nel laboratorio di armi biologiche presso l’ospedale di Kenema.

Materiale per fantasticare non manca. Ma di questi FATTI che non sanno troppo di bufala, l’ANSA non parla.

Dopo mesi di negazione del pericolo oltre i confini dei paesi coinvolti, ora si parla molto dell’Ebola.Vedi pagina dedicata.
Il Center for Disease Control (CDC) classifica il virus Ebola come agente diguerra biologicae estremamente potente arma di distruzione di massa (2).

Torna in mente un’epidemia non lontana nel tempo. L’OMS in quella occasione ebbe un suo ruolo e fece dichiarazioni significative. Era l’anno dell’epidemia H1N1, nel 2009.

INFLUENZA UCRAINA: L’OMS RINTRACCIO’ GLI STESSI RECETTORI DELLA SPAGNOLA DEL 1918
Nonostante le disperate dichiarazioni delle autorità, dei medici e degli esperti biologi ucraini, l’OMS ci aveva messo del tempo per ammettere la verità, ovvero che una patologia stava uccidendo in maniera orribile in Ucraina concludendo che non esisteva una mutazione particolare del virus H1N1 diffuso in tutto il mondo nel 2009.

In Ucraina si era presentata un’epidemia con terribili complicazioni polmonari con frequente decesso per numerose emorragie nell’apparato respiratorio. La chiamarono peste polmonare o influenza da polmoni neri, che uccise indiscriminatamente sia persone di costituzione sana e robusta che soggetti più a rischio, e sopratutto tra i 20 e i 60 anni di età. L’Ucraina fu presto sotto legge marziale, alcune regioni ad ovest furono messe in quarantena, le autorità chiesero aiuto all’OMS e nessuno, NESSUN telegiornale, nessuna agenzia italiana d’informazione parlarono di ciò che stava succedendo in Ucraina.

L’OMS dichiarò inizialmente, pur sottolineando la propria tranquillità in merito, che il virus H1N1 si era ricombinato, che in Ucraina ed in Norvegia era in atto una sindrome respiratoria acuta (particolarmente letale, che distrugge i polmoni), e aveva ammesso che si è notato un mutamento di un particolare recettore con il quale il virus si lega alle cellule dell’ospite. Il dato preoccupante era che si trattava del D225G, lo stesso ‘legante’ dell’influenza spagnola del 1918, famosa come la più letale pandemia di sempre.
Ne diede notizia Russia Today
VIDEO
https://www.youtube.com/watch?v=OXcPr3QzChs

Il giorno 31 ottobre le autorità avevano raccomandato alla cittadinanza di non uscire all’aria aperta.
Giornali locali di Kiev riportarano di aver ricevuto centinaia di chiamate da parte dei residenti. In molti denunciarono di aver visto aeroplani sorvolare la città spruzzando una sostanza sospetta.

Su internet si moltiplicarono le testimonianze provenienti da diverse regioni del paese. Le autorità distrettuali dichiarano di non aver concesso nessun permesso a qualsivoglia aereo di volare sopra la città, ma le segnalazioni dei testimoni oculari continuarono numerosi da Lviv, Ternopil, Kiev e da altre piccole città ucraine.

Poche settimane prima:
Joseph Moshe, microbiologo del Mossad con doppia cittadinanza statunitense-israeliana, esperto in manipolazione genetica di virus, intervenne in diretta in un programma radiofonico, dicendo in sostanza questo: in Ucraina la Baxter stava preparando un vaccino che è in realtà un’arma biologica bioingegnerizzata; di tutto ciò Moshe avrebbe voluto rendere pubbliche le prove. Disse che il vaccino della Baxter conteneva adiuvanti che indeboliscono il sistema immunitario e RNA replicato dal virus che causò l’influenza spagnola del 1918.
Dopo questa rivelazione, una task-force dell’FBI fermò il microbiologo con la singolare accusa di aver minacciato la Casa Bianca.
Altre informazioni qui https://forum.termometropolitico.it/31774-joseph-moshe-microbiologo-del-mossad-il-vaccino-antinfluenzale-e-un-arma-biologic.html

VIDEO

https://www.youtube.com/watch?v=675y0MP31ig

 

UN PO’ DI STORIA DELLE GUERRE BIOLOGICHE

Nel 1950 era l’esercito nordamericano ad organizzare un test militare in alcuni quartieri popolari di St. Louis, caratterizzati da popolazione in gran parte nera. Il governo disse agli abitanti che avrebbe realizzato un esperimento con fumogeni di illuminazione “contro minacce russe”. Invece, la sostanza immessa nell’atmosfera conteneva gas soffocanti (ndt: secondo la professoressa Lisa Martino-Taylor’s del St. Louis Community College a Meramec, si trattò probabilmente di “un mix di particelle radioattive con cadmio solfuro di zinco”). Dopo i test, un grande numero di persone della zona svilupparono un cancro. Non esistono note ufficiali sul numero delle persone vittime dell’attacco chimico (3).

MILIONI DI BRITANNICI SONO STATI SOTTOPOSTI AD ESPERIMENTI DI GUERRA BATTERIOLOGICA

Una gran parte della Gran Bretagna fu esposta al contagio batteri irrorati nel corso di esperimenti segreti
Antony Barnett, redattore per gli affari pubblici
The Observer – Domenica 21 aprile 2002


Il Ministro della Difesa ha trasformato ampie aree del paese in un gigantesco laboratorio per condurre sul pubblico una serie di esperimenti segreti di guerra batteriologica. Un rapporto appena rilasciato dal Governo fornisce, per la prima volta, un’esauriente resoconto ufficiale degli esperimenti britannici con armi biologiche condotti tra il 1940 e il 1979.

Durante molti di questi esperimenti sono stati rilasciati prodotti chimici potenzialmente pericolosi e di microrganismi su vasti strati della popolazione senza che nessuno sapesse niente.
Mentre i dettagli di alcuni esperimenti segreti sono emersi negli ultimi anni, il rapporto di 60 pagine fornisce nuove informazioni su oltre 100 esperimenti segreti.

Il rapporto rivela che il personale militare fu istruito per dichiarare agli eventuali investigatori che gli esperimenti facevano parte di un progetto di ricerca sul clima e sull’inquinamento dell’aria.
Gli esperimenti, condotti da scienziati del governo a Porton Down, avevano come scopo di aiutare il Ministro della Difesa a valutare la vulnerabilità britannica, nel caso in cui i Russi avessero rilasciato nubi di germi mortali sopra il paese.

Nella maggior parte dei casi, durante gli esperimenti non furono utilizzate armi biologiche ma alternative che gli scienziati ritenevano potessero simulare la guerra batteriologica e che il Ministro della Difesa sosteneva fossero innocui. Ma le famiglie che in alcune aree del paese hanno figli con deformazioni alla nascita, richiedono ora un’inchiesta pubblica.

Un capitolo del rapporto “Esperimenti con particelle fluorescenti”, rivela come tra il 1955 e il 1963 gli aerei abbiano volato da nord-est dell’Inghilterra all’estremità della Cornovaglia, lungo la costa sud e ovest, scaricando enormi quantità di solfuro di cadmio e zinco sulla popolazione. La sostanza chimica fu trasportate all’interno per miglia, ma la sua fluorescenza permise il controllo della sua diffusione. In un altro esperimento un generatore fu trascinato per un’ora lungo una strada vicino a Frome nel Somerset mentre rilasciava nell’aria solfuro di cadmio e zinco.

Mentre il Governo insiste che le sostanze chimiche sono sicure, il cadmio è considerato come una delle cause di cancro ai polmoni e durante la Seconda Guerra Mondiale gli Alleati lo classificavano come arma chimica.
In un altro capitolo “Esperimenti a vasto raggio”, il Ministro della Difesa descrive come tra il 1961 e il 1968 più di un milione di persone lungo la costa sud dell’Inghilterra, da Torquay a New Forest, fu esposto ai batteri, compreso l’escherichia coli e il bacillo globigii, che simula l’antrace. Le sostanze chimiche furono rilasciate da una nave militare, la Icewhale, ancorata nella costa del Dorset, da dove spruzzò i microrganismi in un raggio di 5/10 miglia.
Il rapporto rivela anche dettagli sugli esperimenti DICE, nel sud Dorset, tra il 1971 e il 1975, che coinvolsero scienziati militari americani e anglosassoni e durante i quali furono spruzzati nell’aria quantità enormi di batteri di serratia marcescens, con un simulante dell’antrace e del fenolo.

Batteri simili furono rilasciati durante gli “Esperimenti di sabotaggio” tra il 1952 e il 1964. Questi esperimenti servirono a determinare la vulnerabilità di molti edifici governativi e dei trasporti pubblici in caso di attacco. Nel 1956, all’ora di pranzo furono rilasciati batteri nella metropolitana di Londra, lungo la linea nord, tra Colliers Wood e Tooting Broadway. I risultati mostrano che gli organismi si dispersero per 10 miglia. Test simili furono condotti nei tunnel sotto gli edifici governativi di Whitehall.

Esperimenti condotti tra il 1964 e il 1973 hanno riguardato l’attacco dei germi a fili di ragnatele di ragni dentro a scatole, per testare come i germi sarebbero sopravvissuti in ambienti diversi. Questi esperimenti furono effettuati in una dozzina di località del paese, compreso il West End di Londra, Southampton e Swindon. Il rapporto espone anche i dettagli di più di una dozzina di esperimenti meno vasti effettuati tra 1968 e 1977.

In anni recenti, il Ministro della Difesa ha incaricato due scienziati di esaminare la sicurezza di questi test. Entrambi hanno riferito che non c’era alcun rischio per la salute pubblica, sebbene uno abbia ipotizzato che gli anziani o le persone che soffrivano di malattie all’apparato respiratorio avrebbero potuto subire seri danni nel caso avessero inalato sufficienti quantità di microrganismi.
In ogni caso, alcune famiglie delle aree che hanno subito questi test segreti sono convinte che gli esperimenti abbiano causato difetti di nascita, handicap fisici e difficoltà di apprendimento ai figli.

David Orman, un ufficiale dell’esercito di Bournemouth, ha chiesto un’inchiesta pubblica. Sua moglie, Janette, nata nell’est Lulworth nel Dorset vicino a dove furono condotti molti degli esperimenti, ebbe un aborto spontaneo e poi diede alla luce un figlio con una paralisi cerebrale. Le tre sorelle di Janette, anche loro nate nel villaggio dove i test furono condotti, partorirono figli con problemi inspiegabili così come numerosi loro vicini.

Il servizio sanitario locale ha negato che ci sia un’omogeneità dei casi, ma Orman la pensa diversamente e dice: “Sono convinto che sia successo qualcosa di terribile. Il villaggio era una comunità unita e così tante malformazioni alla nascita, in uno lasso di tempo così breve, non possono essere solo una coincidenza”.

I governi successivi hanno provato a tenere nascosti i dettagli sugli esperimenti di guerra batteriologica. Mentre i rapporti su alcuni esperimenti sono emersi nel corso degli anni dagli archivi di stato, quest’ultimo documento del Ministro della Difesa, rilasciato dal membro del Parlamento liberal-democratico Norman Baker, fornisce la più completa versione ufficiale sugli esperimenti di guerra batteriologica.

Baker afferma: “Accolgo con piacere il fatto che il Governo abbia finalmente rilasciato queste informazioni, ma mi chiedo perché ci sia voluto così tanto tempo. È inaccettabile che la gente sia stato trattata come cavie da laboratorio senza esserne informata e voglio assicurarmi che corrispondano al vero le dichiarazioni del Ministro della Difesa riguardo al fatto che le sostanze chimiche e i batteri utilizzati siano innocui.

Il rapporto del Ministro della Difesa percorre la storia delle ricerche del Regno Unito sulla guerra batteriologica a partire dalla Seconda Guerra Mondiale, quando Porton Down produsse 5 milioni di cattle cakes (cibo concentrato per vacche a forma di polpetta o simile) piene di spore mortali di antrace che avrebbero dovute essere buttate in Germania per sterminare il bestiame. Il rapporto fornisce anche dettagli sugli ignobili esperimenti con l’antrace sull’isola di Gruinard, nella costa della Scozia, contaminata al punto che non poté essere abitata fino alla fine degli anni Ottanta.

Il rapporto conferma anche l’utilizzo di antrace e di altri batteri in esperimenti a bordo di navi nei Caraibi e al largo delle coste scozzesi durante gli anni Cinquanta. Il documento afferma: “La tacita approvazione agli esperimenti di simulazione dove la gente avrebbe potuto essere esposta fu fortemente influenzata da considerazioni sulla sicurezza con l’obiettivo ovviamente di limitare la conoscenza da parte dell’opinione pubblica. Un importante corollario a questo fu la necessità di evitare l’allarme pubblico e l’inquietudine sulla vulnerabilità della popolazione civile a un attacco di guerra biologica.

Sue Ellison, portavoce di Porton Down, afferma: “Rapporti indipendenti di eminenti scienziati hanno mostrato che non c’era pericolo per la salute pubblica a causa di questi esperimenti, che furono condotti per proteggere la gente.
“I risultati di questi esperimenti salveranno delle vite, nel caso in cui il paese o le nostre forze debbano fronteggiare un attacco chimico e armi biologiche”.
Alla domanda se questi test vengano ancora portati avanti Sue Ellison ha risposto: “Non è nostra regola parlare delle ricerche in corso”.
Versione originale inglese disponibile all’indirizzo internet: http://www.guardian.co.uk/politics/2002/apr/21/uk.medicalscience .
FONTEhttp://lists.peacelink.it/disarmo/2011/01/msg00007.html
 Documenti di approfondimento

LA GUERRA BIOLOGICA

di Magg. Co. sa. Lorenzo FUNARO
Biografia dell’autore http://www.storiamilitare.net/Funaro.htm
Estratto dal testo
Tra il 1956 e il 1958 sulle comunità afro-americane di Savannah (Georgia) e Avon Park(Florida), si liberarono sciami di zanzare, sia a livello del suolo che da aeroplani ed elicotteri, tipica tecnica dell’Unità 731. Molti abitanti si ammalarono, alcuni morirono. Successivamente, personale dellEsercito, facendosi passare per ufficiali pubblici della Sanità, sottoposero ad indagine le vittime e quindi sparirono. E’ stato teorizzato che le zanzare fossero portatrici di febbre gialla. Anche in questo caso, i risultati dei test sono ancora top secret. ……
Con l’identico scopo di verificare la vulnerabilità delle città ad un’aggressione batteriologica, dal 7 al 10 giugno 1966, l’Esercito diffuse il Bacillus subtilis nel sistema della metropolitana di New York. I risultati mostrarono che l’intero sistema di tunnel sotterranei poteva essere infettato mediante il rilascio in una sola stazione, a causa dello spostamento d’aria creato dal movimento dei treni. Sebbene non siano noti effetti nocivi per questa diffusione, fu calcolato che quell’attacco infettò oltre un milione di persone.

CLASSIFICAZIONE DELLE ARMI BIOLOGICHE

 

Le armi biologiche possono essere classificate, in base alla natura dell’agente patogeno utilizzato in:
a.virus b.batteri  c.tossine (sostanze tossiche prodotte da virus e batteri)
d.organismi geneticamente alterati (ottenute con la tecnica del Dna ricombinante o con altre manipolazioni geniche).
Esiste anche una classificazione che tiene conto del rischio e del potenziale danno biologico che possono arrecare, secondo le indicazioni del Ministero della Salute (ripresa dalla classificazione dei Centers for Disease Control americani), laddove sono stati utilizzati come criteri di classificazione la facilità di trasmissione, la severità di morbilità e di mortalità e la possibilità di utilizzo:

CATEGORIA A:

  • possono essere disseminati agevolmente e trasmessi da persona a persona (per via aerogena);
  • causano alta morbosità e mortalità con rischio di grave impatto sulla salute pubblica;
  • possono provocare panico e perturbamento sociale;
  • richiedono impegno di preparazione nel campo della sanità pubblica.

Questa categoria include il VAIOLO (Variola major), il CARBONCHIO (Bacillus anthracis), la PESTE (Yersinia pestis), il BOTULISMO (Clostridium Botulinum), la TULAREMIA (Francisella tularensis), la FEBBRE EMORRAGICA EBOLA.

DOCUMENTO COMPLETO

http://www.storiamilitare.net/L.%20Funaro%20-%20La%20guerra%20biologica%20%281%29.pdf
INTELLIGENCE NATO– NUOVA ENFASI SULLE BIOWARAS

 

di Antonio Cucurachi, Ufficiale Superiore dell’Aeronautica Militare
Introduzione
Con la fine della Guerra Fredda l’Alleanza Atlantica si è trovata a fronteggiare una vasta gamma di minacce, in particolare quelle legate alla proliferazione delle cosiddette WMD (Weapons of Mass Destruction-armi di distruzione di massa) ed alla diffusione delle conoscenze relative alla loro realizzazione. Strumenti di questo tipo costituiscono, alla luce della più ampia disponibilità di sistemi/vettori di lancio (si pensi ad esempio ai moderni UAV), un notevole rischio non solo per eventuali contingenti di truppe schierate sul terreno ma anche per lo stesso territorio metropolitano dei membri della NATO. Benché in questi ultimi anni le strutture di Intelligence dell’Alleanza abbiano compiuto notevoli sforzi per monitorizzare ogni possibile minaccia di tipo chimico e nucleare non altrettanta attenzione sembra sia stata dedicata a quella biologica.

VEDI QUI
http://www.difesa.it/Pubblicistica/info-difesa/Infodifesa140/Documents/Intelligence_NATO_nuova_enfasi_su_690Biowar.pdf
*************************************************************

(1) http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/08/06/ebola-bufale-web-tesi-complottiste-e-casi-nascosti_532b731e-09a1-407a-bff7-06ebeedbaf94.html
(2) http://www.globalresearch.ca/the-ebola-virus-pandemic-a-weapon-of-mass-destruction/5394976

(3) http://www.businessinsider.com/army-sprayed-st-louis-with-toxic-dust-2012-10 e http://informazionescorretta.altervista.org/blog/dieci-attacchi-chimici-cui-gli-usa-ci-vogliono-far-parlare/

Download PDF

 

Nin.Gish.Zid.Da: Ebola E DINTORNI

Nin.Gish.Zid.Da: Ebola e dintorni (seconda parte) 

Nin.Gish.Zid.Da: Ebola e dintorni (terza parte)

Nin.Gish.Zid.Da: Ebola e dintorni (quarta parte) 

NYT: “Ebola presto si diffonderà come un’influenza”

Alcune notizie dissonanti sull’origine della recente epidemia di Ebola

 

 

Ti potrebbero interessare:


Scie chimiche: la guerra segreta (Documentario-Promo I)
https://www.youtube.com/watch?v=BL18rHHzYoU

Scie chimiche: la guerra segreta (Documentario-Promo II)
https://www.youtube.com/watch?v=qtavoCdpIVI

Scie chimiche: la guerra segreta (Documentario – Promo III)
https://www.youtube.com/watch?v=DFtOQFdWnQM

Documentario Promo IV – La polimerizzazione dei carburanti avio
https://www.youtube.com/watch?v=GFaf5-9vG5Y

DOC Promo V: i Turbofan Highbypass non possono produrre scie di condensazionehttps://www.youtube.com/watch?v=7_FBSUK4J4E 

La punta dell’iceberg

 
 Crisi respiratoria nel Midwest – Un collaudo infettivo con le Chemtrail? (scie chimiche?)
Zen Gardner dice: chiamatemi paranoico, ma il colore mi insospettisce. Non si può fare a meno di chiedersi se questo non sia il caso. In una zona localizzata nel cuore dell’America, si stanno verificando una massa di malattie respiratorie. Non abbiamo bisogno di conoscere appieno i “fatti” per esaminare le loro azioni, abbiamo seguito i loro piani e le loro attività per decenni. 
Il record dei pazienti ricoverati in ospedale 
stabilisce di come il virus si diffonde

I funzionari e i medici hanno ammesso di aver ricoverato un numero record di bambini in un ospedale locale durante il fine settimana: a causa di quello che credono essere un raro virus delle vie respiratorie che si sta diffondendo in tutto il paese.

 

Anche se ci sono stati casi confermati di entero-virus nell’Ospedale Medical Center di Cincinnati per bambini, i funzionari hanno ammesso che venerdì sono stati ricoverati 540 pazienti, lo ha riferito il dottor Derek Wheeler, direttore associato del personale presso l’ospedale.

Wheeler ha detto che il record precedente, era intorno 515.
Alcuni rapporti appresi fuori del Missouri e Colorado suggeriscono che il virus, ha sintomi simili al raffreddore comune, Wheeler ha detto che i pazienti più gravi sono stati portati negli ospedali.

“Ha inoltre detto che, stiamo solo vedendo un (aumento) dei volumi, non abbiamo visto (pazienti) ancora più malati del solito”.

Ospedali di altri stati hanno posto restrizioni alle visite ma Wheeler ha detto che ci sono piani per farlo a Cincinnati.

Il virus è simile a quello che i medici trattano nella stagione fredda come l’influenza. Ciò significa che nulla cambia veramente se un bambino viene ricoverato con un raro virus.

Wheeler ha detto che la linea di fondo è questa: è un virus che non dovrebbe essere trattato con antibiotici, ma in modo diverso come quelli interessati (di alto livello), avremmo bisogno di sapere se si tratta di un enterovirus”. (Fonte)

Questo non è l’unico rapporto fatto. La CNN, naturalmente, come al solito, sta montando la paura e la frenesia a riguardo di questo virus “sconosciuto”, un’altra estensione di questo “test” è stato fatto al pubblico ignaro: 

Un ufficiale del CDC dice che il virus che colpisce gli americani potrebbe essere solo la ‘punta dell’iceberg’
(CNN) – I funzionari della sanità dicono: è un virus delle vie respiratorie che sta inviando molti bambini negli ospedali in tutto il Midwest e oltre.
 

L’insolito numero elevato di ricoveri segnalati potrebbe essere  “solo la punta di un iceberg in termini di casi gravi,” lo ha dichiarato Mark Pallansch, virologo e direttore dei Centers for Disease Control e la Divisione di prevenzione delle malattie virali.

 
Dodici Stati hanno contattato il CDC per l’assistenza nelle indagini nei gruppi di enterovirus: Alabama, Colorado, Michigan, Georgia, Ohio, Iowa, Illinois, Missouri, Kansas, Oklahoma, Kentucky e Utah. Solo quattro hanno confermato i casi di enterovirus D68, noto anche come EV-D68. Colorado, Illinois, Missouri e Iowa.

 

La quantità di laboratori nella ricerca di malattie in tutti gli Stati Uniti è sconcertante. Non sono in cerca di risposte, ma stanno coltivando armi biologiche, che i poteri attuali starebbero militarizzando, nulla di tutto questo è un fatto comune. Aggiungi le scie chimiche all’equazione e si ha il quadro generale finale. Quelli di noi che sono svegli e consapevoli lo sanno molto bene. Praticamente mi aspettavo tutto questo. Non è mia intenzione portarvi sulla via di queste mie  intuizioni, ma questa è una realtà che ci sta guardando in faccia.
 
Ma questa è solo una prova delle sentenze folli della élite. Ci sono stati molti altri casi così come  altre “sperimentazioni”, documentate.
Sulla grande scala Essi sono suscettibili di scatenare qualcosa di molto più letale e diabolico, questo è il motivo per cui ho detto di avvalersi delle maschere di protezione da tenere a portata di mano in ogni momento. Siamo contro una forza mostruosa e non si può rimanere ingenui difronte alle loro intenzioni.
 
Un vivere sano, mangiare frutta e verdura fresca, vivere nel verde il più possibile consapevolmente, e fate attenzione ai meccanismi di sintesi. I problemi respiratori sono già fuori classifica, ma noi, non ne avremo mai sentito parlare se non avessimo scovato e scavato le informazioni. Fintanto che questo programma di aerosol persisterà, continueranno inesorabilmente a contaminare oltre l’aria, le piante, terra, acqua e tutto ciò che vive.
Prendetene nota, e divulgate.
 
La “Reattività Risvegliata” è ciò che trasforma la marea. E’ la cosa amorevole da fare, non importa la reazione da parte degli altri.
La verità deve essere condivisa. Fatelo e basta.

di Zen Gardner
Traduzione a cura di wlady

EBOLA E DINTORNI (quarta parte)

Ebola

 

Epidemia di Ebola? Prove tecniche di controllo…
Marcello Pamio – 25 agosto 2014

 

Passano le stagioni e gli anni, cambiano apparentemente anche i burattini della politica che si alternano a marionette manovrate dagli stessi fili, eppure le strategie del Sistema sono sempre le medesime. Non cambiano di una virgola.
A parte qualche sfumatura infinitesimale, la strategia è sempre la stessa: controllare dal punto di vista fisico, mentale ed emozionale, la popolazione intera del pianeta, o una buona fetta di essa.
Come fare?

E’ più semplice di quello che si possa immaginare, e lo stile di vita moderno ne è la prova lampante: respiriamo aria avvelenata (scie chimiche, inquinamento), beviamo acqua sterilizzata la cui vitalità è meno di zero, mangiamo alimenti morti, pastorizzati, pregni di chimica e adesso anche transgenici. Se tutto ciò non bastasse ci intossichiamo quotidianamente il fisico e le menti con veleni quali droghe, farmaci e vaccini. Dall’altra parte, i super controllati e potentissimi mezzi di comunicazione massa (cinema, giornali, radio e televisioni), apparentemente disgiunti, lavorano invece in sinergia col Sistema, perché si occupano di tenere distratte le menti, le intasano e ingolfano di false notizie, spacciate però per informazione, e avvelenano le anime con emozioni e sentimenti deleteri e assolutamente devianti.

 

Ricordiamo che il fine ultimo è il controllo dell’uomo!
Un persona malata, intossicata, emotivamente destabilizzata è una persona che si manipola facilmente. Un vero e proprio suddito.
Non hanno bisogno di persone libere di pensare, sentire e agire, ma di sudditi ammansiti, di un gregge di pecore ammaestrate tenute a bada da qualche cane-pastore. Ogni tanto però qualche pecora scappa dal gruppo e cerca la libertà, cerca di capire cosa c’è aldilà del recinto.
Libertà che nonostante la tecnologia, i navigatori satellitari, gli i-phone e i cellulari, è sempre più risicata e sempre più a rischio.
L’odierno caso della epidemia di Ebola rientra in tutto questo?

Secondo dati dell’OMS, tra il 19 e il 20 agosto 2014 sono stati segnalati un totale di 142 nuovi casi, tra Guinea, Liberia, Nigeria e Sierra Leone. Mentre i morti accertati – sempre per l’Organizzazione sovranazionale di Ginevra – sono saliti a 1427.
Secondo le agenzie di stampa, ci sarebbero 70 morti per febbre emorragica “di origine sconosciuta” in Congo, e c’è chi addirittura parla di casi sospetti in Austria e Germania, quindi in piena Europa!
Il passato continua a ripetersi se non viene ben compreso…

 

Le pandemie inventate precedenti
Senza andare troppo in là nel tempo, e ridestare alla memoria pandemie come la Spagnola del 1918 o l’Asiatica, è bene però ricordare cos’è accaduto al mondo nell’ultimo decennio.
Tra il 2002 e il 2003 il mondo ha iniziato a sentir parlare di SARS (Severe Acute Respiratory Syndrome), forma atipica di polmonite apparsa nella provincia del Guangdong in Cina.
Dopo pochi anni, nel 2005 è apparsa dal nulla l’influenza aviaria H5N1 che allarmò il mondo, ma rimase una pandemia mancata. E’ solo nel 2009 con la mitica influenza suina, che si iniziò a parlare della prima pandemia del nuovo secolo. 
Oggi sappiamo bene come sono andate a finire simili bufale: sono servite per inoculare la paura e il panico nelle masse; spacciare farmaci (antibiotici) e vaccini, ingrassando le lobbies della chimica e farmaceutica; modificare e allargare la definizione stessa di pandemia, esattamente come è avvenuto a maggio del 2009 durante l’epidemia di suina, per opera dell’OMS.

Sono trascorsi solo cinque anni dall’ultimo vergognoso terrorismo virale, e oggi tocca a Ebola.
L’Ebola, secondo le fonti ufficiali, sarebbe un virus della famiglia Filoviridae estremamente aggressivo per l’uomo (virus di tipo A), che causa una febbre emorragica e uccide nel giro di pochissimi giorni. Il tasso di mortalità è altissimo: va da un 50% all’89%.
Potenzialmente – dicono sempre le fonti autorevoli – il virus Ebola potrebbe essere utilizzato come arma biologica, come un agente di bioterrorismo. L’unico inghippo, come arma, sta paradossalmente proprio nella sua altissima mortalità: infatti una epidemia termina velocemente perché muoiono tutti gli ospiti.

Per quale motivo i militari americani hanno sperimentato in questi anni l’Ebola in Sierra Leone e negli altri paesi africani? Forse per trovare un sistema che ne riduca la mortalità in modo tale da avere nelle mani un’arma biologica perfetta e potentissima? 
Forse tra qualche giorno i media mainstream, pubblicheranno la notizia che il virus Ebola ha mutato geneticamente, diminuendo da una parte la sua altissima mortalità, ma permettendo dall’altra il contagio virale di massa. Contagio che forse qualcuno sta desiderando?
Magari verranno pubblicate notizie che il vaccino contro l’Ebola è stato trovato, esattamente come quanto ha riportato la Pravda dell’11 agosto 2014: “Si scopre che c’è un vaccino contro Ebola. Gli scienziati del Pentagono lo stavano sviluppando da 30 anni, e tutti i diritti della cura appartengono al governo degli Stato Uniti. Due medici statunitensi infetti hanno ricevuto iniezioni di vaccino e hanno cominciato il recupero dalla malattia immediatamente”.
Quindi si parla già di vaccino.

Un vaccino i cui diritti sono del governo statunitense, o meglio, del ministero della Difesa: il Pentagono. Per cui ci stanno già dicendo che tale vaccino funziona perché due medici americani infettati dal virus Ebola sono guariti. Il miracolo della scienza e delle coincidenze!
Per tanto, chi vorrà vaccinarsi per non morire, dovrà chiederlo in ginocchio al governo americano, altrimenti, se renderanno obbligatorio il vaccino per tutti, a guadagnarci, sarà sempre il governo democratico a stelle e strisce. Il paese che salverà il mondo dalle pandemie.
Pandemie che prima creano e poi aiutano a debellare…e non sarebbe certo la prima volta.

Il dott. Leonard Horowitz in un suo articolo “SARS: Great Global Scam”, ne è convinto.
Il dottor Horowitz è l’autore di tredici libri compreso il bestseller nazionale: “Virus emergenti: AIDS & Ebola, incidenti o intenzionali?”
In questo articolo egli sostiene che questo attacco virale senza precedenti è, alternativamente,o un ingegnoso esperimento del bioterrorismo istituzionalizzato, o uno strumento per il controllo psicosociale diffuso.
Quale modo migliore di vendere giornali, che guerre e disastri? Quale modo migliore per aumentare i preventivi per gli ospedali ed il personale dell’ennesima “emergenza sanitaria”? Quale modo migliore per aumentare le vendite di farmaci e vaccini, riempiendo la gente di spavento e convincendola che queste malattie siano allarmanti e che la loro speranza migliore è un’inoculazione inoffensiva? Quale modo migliore per deviare l’attenzione di un Paese da importanti questioni estere e da problemi interni, che spaventandolo presentandogli un problema mondiale che lo colpisce così da vicino?

George Bush per esempio ha aggiunto la SARS alla lista delle malattie per le quali è necessaria la quarantena con l’ordine esecutivo nr. 13295. Il governo dell’Ontario, sempre per la SARS aveva dichiarato l’ ”emergenza sanitaria” che richiede la quarantena (se necessario con la forza) per chiunque sia ritenuto sospetto di poter diffondere l’epidemia o abbia avuto contatti con persone che potrebbero essere malate. 

 

Stessa cosa oggi con l’Ebola, con la differenza che in questo caso si tratta di una potenziale arma biologica di tipo militare molto pericolosa. E le parole del coordinatore dell’Onu contro il virus Ebola, non lasciano spazio a molti dubbi. Ha dichiarato qualche giorno fa di voler essere pronto ad “affrontare una fiammata se necessario” dell’epidemia. A quale fiammata si riferisce? Alla pandemia vera e propria? La stanno per caso attendendo? O peggio ancora, inducendo?

 

Strani incidenti…chi tocca il virus muore!
Ovviamente si tratta della classica coincidenza, ma nel Boeing 777 della Malaysia Airlines, abbattuto nei cieli tra Ucraina e Russia vi era tra le persone presenti, un certo Glenn Thomas. Un nome non molto conosciuto…
Glenn Thomas era un autorevole consulente dell’OMS a Ginevra, esperto in AIDS e, soprattutto, in virus come l’Ebola. Egli era anche il coordinatore dei media ed era coinvolto nelle inchieste che stavano portando alla luce tutte le controverse operazioni di sperimentazione del virus Ebola nel laboratorio di armi biologiche presso l’ospedale di Kenema in Sierra Leone. Ora questo laboratorio è stato chiuso per volontà del Governo, ma stanno emergendo particolari interessanti in merito agli interessi nascosti dietro la sua gestione…
Ovviamene queste cose non le sentiremo dire in televisione.

Tra gli interessati, la coppietta del secolo: il miliardario Bill Gates e sua moglie Melinda, con la loro omonima fondazione “Bill & Melissa Gates”. I due filantropi, che guarda caso, lavorano in ambienti eugenetici e contribuiscono, mediante le vaccinazioni di massa, alla sterilizzazione delle donne dei paesi del Sud del mondo, hanno connessioni con i laboratori di armi biologiche situati proprio a Kenema, epicentro, guarda caso, dell’epidemia di Ebola sviluppatasi dall’ospedale dove erano in corso trial clinici sugli esseri umani per lo sviluppo del relativo vaccino. 

 

Anche l’ebreo George Soros non manca mai. Il miliardario ungaro-statunitense, onnipresente quando si tratta di finanziare la destabilizzazione di un paese (le varie rivoluzioni colorate e arabe sono una sua creazione), tramite la sua Fondazione, finanzia lo stesso laboratorio di armi biologiche. Sono sempre banali coincidenze…
Attraverso la Fondazione “Soros Open Society”, per molti anni ha attuato “investimenti significativi“ nel “triangolo della morte Ebola” della Sierra Leone, Liberia e Guinea.

 

Glenn Thomas, lo sfortunato esperto di virus precipitato con il Boeing, era a conoscenza di prove concrete che dimostravano come il laboratorio, finanziato dai sopra filantropi, aveva manipolato diagnosi positive per Ebola, per conto della Tulane University, al fine di giustificare un trattamento sanitario coercitivo alla popolazione e sottoporla al trattamento sperimentale del vaccino che, in realtà, trasmetteva loro Ebola!
Purtroppo per noi che vogliamo capire, e per fortuna per coloro che invece stanno gestendo il gioco, i testimoni di questa criminale operazione spariscono, muoiono o precipitano…
Qual è alla fine l’operazione che stanno cercando di mettere in atto?
Innanzitutto è bene comprendere che si tratta di un’operazione militare.
Il virus Ebola esce infatti da un laboratorio militare di massima sicurezza. Lo stanno sperimentando in segreto da anni sulla ignara popolazione locale di vari paesi africani. Ogni tanto sfugge al controllo qualcosa, ma poi il focolaio epidemico viene gestito. Fino ad ora… 
Dopo anni di esperienze dirette sul campo africano, vogliono forse creare una e vera e propria epidemia o pandemia (Problema) che interessi il mondo intero?

A questo punto viene in mente la solita strategia: Problema-Reazione-Soluzione.
Il Problema è l’epidemia inventata e creata a tavolino.
La Reazione è sempre la stessa: la paura. Emozione che blocca e paralizza le coscienze e che permette a lorsignori di fare qualsiasi cosa. La paura di morire di febbre emorragica spingerà la gente a fare la fila per farsi iniettare veleni e vaccini sperimentali. La paura farà accettare senza battere ciglio, ulteriori leggi repressive che violano tutti o quasi i sacrosanti diritti civili. La paura è il collante emotivo, il vero e proprio virus che quando ha infettato la popolazione permetterà alla Sinarchia mondialista, di andare avanti indisturbata nei suoi progetti…
La Soluzione è sempre pronta: vaccinare tutta la popolazione mondiale (iniettando non si sa bene cosa!); far passare leggi e decreti, in nome della sicurezza nazionale, ancor più repressivi di quelli post 11 settembre 2001 (l’auto-attentato o per meglio dire il false flag più famoso degli ultimi decenni); instaurare la legge marziale e prepararsi a mettere in quarantena chiunque possa essere un intralcio o un pericolo.

Insomma, l’agenda è fitta e sempre molto ricca, ma la fantasia è finita da tempo. 
Il Sistema è assolutamente monotono e si trova alle strette, oramai è alle corde del ring e non sa più cosa fare, se non accelerare il disegno con la dottrina dello shock ad awe, delloshock e sgomento. Fa sempre più rumore un albero che cade, rispetto una foresta che cresce.
Trovandosi all’ultima spiaggia, stanno abbattendo sempre più alberi per shoccarci e impaurirci.
Ma tale dottrina non sta funzionando, e quindi non ce la faranno nel loro intento, e la prova sta nel fatto che la strategia adottata per i piani di dominio globale è sempre la medesima.
Le forze in atto non hanno più fantasia, sono diventate, per così dire, monotone.
Mentre le coscienze odierne dell’umanità, una volta totalmente addormentate e obnubilate, ora si stanno lentamente destando da questo grande Truman Show planetario.
Tale risveglio è il pericolo numero uno per i grandi manovratori che lavorano nell’ombra. 
Una persona sana, una persona non addormentata, che conosce la propria interiorità, il proprio mondo emozionale, e sa come agire, è una persona libera.
Libertà non intesa nel senso esteriore del termine, ma libertà interiore!
Questa persona non potrà mai essere ingabbiata, e sicuramente saprà decidere in libertà di coscienza se farsi vaccinare oppure no…

 

http://www.disinformazione.it/ebola2.htm 

 

Articoli correlati:

Nin.Gish.Zid.Da: ” EBOLA E DINTORNI” 

Nin.Gish.Zid.Da: Ebola e dintorni (seconda parte) 

Nin.Gish.Zid.Da: Ebola e dintorni (terza parte)