Crea sito

NOSTALGIA

Il testo della canzone milanese

“Se el mar con l’onda salada, el toccass la Baia del Re, Cors San Gottard e via Meda, sarien pien de forestee. Fuss Grattasoeui on’isoletta, piena de oliv e de agrumm e ben piantada in Conchetta, fuss ‘na montagna col fumm, se tutt quest chi el fuss possibil ghe sariom minga nun.”

“Milan,bella Milan, te see la mia innamorada. Per ti,bella cittaa, hoo pestaa ona gran crappada. Stanott,chi in de per mi, settaa su ona banchetta, mi voraría vess poetta e cantà Milan.”

“Se el Paradis che prometten, el fuss bell come te see. Se in de ‘sto Regn trasportassen el Vicolin di Lavandee. Se i Sant cantassen in coro, i canzonett meneghinn, fuss angiolin e angiolette tucc Martinitt e Stellinn Se tutt quest chi el fuss possibil me faria Cappuccin.”(Nino.Rossi)

Traduzione 

Se il mare con l’onda salata, toccasse la Baia del Re, Corso San Gottardo e via Meda, sarebbero piene di forestieri. Se Grattosoglio fosse un’isoletta con una montagna con il fumo (vulcano), piena di ulivi ed agrumi e ben piantata in Via Conchetta, se tutto questo fosse possibile, noi non saremo qui.

Milano, bella Milano, tu sei la mia innamorata. Per te bella città, ho picchiato una grande testata. Questa notte tutto solo, seduto su di una panchina, vorrei essere un poeta e cantare le lodi di Milano.

Se il paradiso che promettono, fosse come sei tu. Se in questo regno trasportassero il vicolino dei lavandai. Se i santi cantassero in coro, le canzonette meneghine, Se i Martinit e le Stelline, fossero angiolini e angiolette, io mio farei Frate Capuccino. 

La Milano che non c’è più

ποίησις, poiesis

Verità e menzogna

Verità e menzogna non possono armonizzare, 
compromettersi con la menzogna
non è degno della verità.

Per il virtuoso, il bene e il male non si frequentano.
La verità deve sempre rispettare il bene,
sia in età avanzata che in gioventù.

La verità non sempre appare bella,
la bellezza non è necessariamente vera.
I cattivi non sono veritieri,
le loro menzogne ​​diventano più grandi e complicate
e, attraverso il passare del tempo crescono ancora di più.

La Danza del vento

In verdi vallate e incantevoli boschi sussurra ancora la tesa brezza.
Una gaia ed equa fanciulla amoreggia sulla collina, 
a piedi nudi, si gode il calore della terra,
senza i suoi stivali.

La burrasca gira in tondo,
attraversa la foresta in tumulto,
la tempesta piena di energia si erge in alto.

Il vento soffia formando vortici, 
senza un momento di tranquillità,
la sua volontà si inalza, per raggiungere la sommità

del cielo.

Ora costantemente la danza diventa forte e ruvida,
si torce e piroetta, con ululati, riempiendo il cielo,
disperdendosi a volte in folla,
portando voci nitide, urlando,
come se disperatamente stesse tentando di volare.

O bel vento lenitivo e mio dolore,
saluti a te, il tuo sospiro di sollievo non è vano
per la gioia che respira in me. 

Ora io e te, siamo uniti in un’unica persona,
come amanti abbiamo attraversato il mondo e
senza amici abbiamo combattuto e vinto.

Insieme raggiungiamo una terra felice dopo aver lasciato
la sofferenza passata.

Polarità

Si dice spesso che la bellezza
è negli occhi di chi guarda,
ma una maggiore verità è
nelle audaci e seguenti affermazioni:
Quando tutto il mondo conosce la bellezza come bellezza,
è brutto, non è vera bellezza.
Quando tutto il mondo viene presentato come buono e,
senza cattiveria, non è buono.

La verità sulla realtà
non può venire attraverso le parole,
ma solo attraverso le esperienze,
la gnosi e, parole non vuote.

Quando tutto il mondo annuncia
qualcosa come la verità, si può essere certi che
è lontano dalla verità.

“STELLA D’ARGENTO”

https://www.youtube.com/watch?v=audSVes4G0s
Stella d’argento che brilli nel ciel
il tuo splendor mi fa morir di nostalgia
oh, quanti ricordi fai vivere tu
stella d’argento che brilli lassùNotti d’incanto che vuoto nel cuor
due cuori amanti pieni di malinconia
un bacio fremente e poi nulla più
stella d’argento che brilli lassùSe ti guardo rivedo il suo viso
i suoi occhi ricordo ancora
io le dissi ritorna domani
ma non tornò mai più da me Stella d’argento che brilli nel ciel
forse il mio amore morirà di nostalgia
il mio grande tormento lo sai solo tu
stella d’argento non splendere più 

……

Gino Santercole – Stella d’argento Video, testo e accordi

Un solo amore – Un solo cuore

Testo di One Love di Bob Marley
Ascolta QUI la canzone

Un solo cuore
Uniamoci e sentiamoci bene
Qui i bambini stanno piangendo
Dico – Lodiamo e ringraziamo il Signore
E mi sentirò bene
Dico-Uniamoci e sentiamoci bene
Lasciamo correre i loro sporchi rilievi
C’è una sola domanda che davvero vorrei fare
Esiste un posto per il peccatore senza speranza
Che ha ferito tutta l’umanità
Soltanto per fare il proprio interesse?
Credi in me
Un solo amore
Un solo cuore
Uniamoci e sentiamoci bene
Com’è stato in principio
Così sarà alla fine
Lodiamo e ringraziamo il Signore
E mi sentirò bene
Uniamoci e sentiamoci bene
Ancora una cosa
Uniamoci per combattere questo sacro Armageddon
Così che quando l’uomo verrà
Non ci sarà alcun Giudizio
Abbi pietà di coloro
Che vedono assottigliarsi le loro possibilità
Non vi saranno nascondigli
Dal Padre del Creato
Dico – Un solo amore
Un solo cuore
Uniamoci e sentiamoci bene
Mi appello all’umanità
Un solo amore
Un solo cuore
Lodiamo e ringraziamo il Signore
E mi sentirò bene
Uniamoci e sentiamoci bene
odiamo e ringraziamo e sentiamoci
Bene – Uniamoci e sentiamoci bene 

                             
Testo di No Woman No Cry
Ascolta QUI la canzone
No donna, non piangere
No donna non piangere
No donna, non piangere
No donna, non piangere
Perché ricordo quando sedevamo
Nel cortile del ministero a Trenchtown
Osservando gli ipocriti
Mescolarsi alle brave persone che si incontrano
Abbiamo buoni amici
Oh, e buoni amici abbiamo perso lungo la strada
Con questo futuro grandioso, non puoi dimenticare
il tuo passato
Quindi asciugati le lacrime, dico io
No donna, non piangere
No donna, non piangere
Carina, non versare lacrime
No donna, non piangere
Ho detto che mi ricordo quando sedevamo
Nel cortile del ministero a Trenchtown
E poi Georgie accendeva il fuoco
Dico io, la legna bruciava nelle notti
Poi preparavamo il pasticcio d\’avena che
dividevo con te
I miei piedi sono il mio solo mezzo di trasporto,
e quindi devo andare avanti
Oh, ma in mia assenza
Tutto andrà per il verso giusto
Tutto andrà per il verso giusto
No donna, non piangere
No donna, non piangere
Dico io, carina non versare lacrime
No donna, non piangere

Una Poesia per Te …

 Sei qui con me

Ascolta i nostri cuori
ascolta come cantano
si sono ritrovati
di tanta gioia piangono.


Mi avevi detto addio
credevo di morire
ma ho pregato Dio
e sei ancora mia.

Sei qui con me
per amarmi ancora
sei qui come allora
per restare con me
sei qui con me
i tuoi occhi brillano
piangi e sorridi che felicità
sei qui con me

Sei qui con me
per amarmi ancora
sei qui come allora
per restare con me
ascolta non parlare
to aspettata tanto
ascolta non turbare
un così dolce incanto
ascolta quei violini
che dolce sinfonia
ascolta come gridano
che sei ancora mia
sei qui con me i tuoi occhi brillano
piangi e sorridi che felicità
sei qui con me.

Salvatore Adamo 
Ascolta la canzone QUI