Crea sito

Progresso tecnologico: il presunto orgoglio della nuova creazione del mondo

 

VACCINAZIONE OBBLIGATORIA CHE MODIFICA GENETICAMENTE IL CORPO UMANO … NON PIÙ A “UN ESSERE UMANO”?

I “Guardiani della Porta” della cosiddetta pandemia Corona ci imporranno una vaccinazione, senza il quale non ci sarà il permesso di tornare alla normalità? Cosa si intende veramente per “nuova normalità”?

Sono intensamente dibattuti: ci sono speculazioni, insinuazioni, poi ancora smentite. La resistenza sta crescendo tra la popolazione, semmai, per un senso di premonizione.

Secondo la dott.ssa Claudia von Werlhof,  sociologa e professore di scienze politiche, la questione centrale di questo intero dibattito non ha avuto un contatto. 

Gli eventi attuali sono presenti in un contesto molto più ampio. Nella sua analisi, anticipa una varietà di scenari, che sono tutti in un “piano” già esistente, molto più ampio, appartenente al campo del “transumanesimo”, il paradigma apparentemente inevitabile della 4a rivoluzione industriale. Salvo che …

***

“Siamo umani e non macchine!” Ha gridato uno degli oratori durante la manifestazione del 1° maggio a Vienna, ricevendo applausi dalla folla. In effetti, tutte le misure prese contro il virus Corona potrebbe essere riassunto in questo motto: 

ci viene chiesto di comportarci come fossimo umani, ma macchine. 

Siamo scoraggiati dal provare sentimenti empatici verso l’altro, pensare i nostri pensieri, parlare le nostre menti o agire spontaneamente. Almeno dovremmo cantare, ballare ed esercitarci insieme, o anche alzarci insieme. Non dovremmo essere vicini l’uno all’altro, sicuramente non toccarci e nel complesso uscire dai reciproci modi. Dovremmo lasciare da soli gli anziani e indottrinare i nostri figli con l’idea di rappresentare una minaccia per la nonna e il nonno, quindi anche loro hanno già bisogno di sapere com’è essere una macchina – senza quell’empatia. 

Come si sentono umani simili a quelli di una macchina, si sente l’emozione che ci è permesso di mantenere e che siamo anche incoraggiati a provare la sensazione di paura. Paura del virus perché il virus potrebbe essere dannoso per noi, come “parassita”, e come tutti quelli che devono essere considerati come interessati portatori di esso.

In questo modo la paura è un’insediamento; paura di non seguire abbastanza attentamente le istruzioni per proteggerci dal “parassita” – attraverso la costante spinta del messaggio di igiene – lavaggio delle mani, pulizia generale e disinfezione – allontanamento dal corpo e dalla sua “sporcizia”, ​​che ora è selezionato come pericolo, per noi stessi e nei rapporti con gli altri. 

Siamo ancora un pericolo per noi stessi essendo ancora vivi e avendo ancora un essere corporeo, un organismo sensoriale, piuttosto che essere una macchina; in questo modo, abbiamo paura di noi stessi.

Dovremmo “purificarci” dal nostro io corporeo. Dovremmo provare disgusto verso noi stessi e persino verso il nostro essere somatico e corporeo, per non parlare di quello degli altri. 

Dal punto di vista tecnologico, “un essere umano” è un modello obsoleto e ha urgente bisogno di essere “trasformato”. In questo processo, sarà presumibilmente “migliorato”.

Quali sono i risultati di questo? Dovremmo davvero desiderare di essere più una macchina che un essere umano, più morti che vivi, meglio essere in una prigione di massima sicurezza piuttosto che vivere in libertà dove ci minacciano pericoli invisibili e onnipresenti. 

Una vera teoria della cospirazione dall’alto

La mia proposta è la propagazione implacabile dei pericoli del virus Corona funzioni come una teoria della cospirazione dall’alto.

Ha lo scopo di terrorizzarci a tal punto da consentire alle pratiche che altrimenti non avremmo mai accettato (1). Per essere precisi, ci viene fatto temere un presunto pericolo dalla natura, che ora è, con l’aiuto di enormi contromisure, presumibilmente eluse per “proteggerci”. 

Inoltre, sostengo, le pratiche descritte hanno lo scopo di trasformarci in coloro che sono meglio equipaggiati contro tali presunti pericoli della natura. In questo modo, ci sarebbe permesso di trasformarci in esseri umani “migliori”, ovvero essere sempre più modificati nella direzione delle macchine; così smetteremmo di essere solo umani, umani naturali. In questo caso: l’avanzamento medico lo rende possibile! 

Certamente, la scena di questa modifica è già scritta da qualche tempo, visibile nel corso dell’azione particolarmente deliberata attualmente in corso (2). A questo punto, tuttavia, siamo lungi dal conoscere tutto. Questa corona-mania non è stata messa nel mondo – dall’alto – solo per divertimento, portando la vita in tutto il mondo a un punto morto, solo per tornare più tardi alla “normalità” come la conosciamo. 

La cosiddetta “nuova normalità” attesa deve essere conclusa da ciò che già conosciamo oggi. Non è previsto un ritorno alla stessa economia di prima del Corona, né è previsto che dopo il Corona si disponga di un corpo più forte e più sano. Rimarremo ora con l’argomento, quello della nostra salute fisica, la parte somatica del problema, perché questa parte rimane completamente ispezionabile.

Perché, prima che venga sviluppato un vaccino regolarmente testato, si sta già parlando di un programma di vaccinazione obbligatorio che sarà presto implementato per tutte le persone su questo Pianeta, e sono attualmente in preparazione anche le norme legali.

Ciò di cui abbiamo a che fare qui e ora, per sostenere la mia tesi, non è una misura di servizio della nostra salute, ma una nuova definizione di ciò che noi siamo, di come viviamo esseri umani viventi, dovremmo essere in futuro, o meglio, non dovremmo più essere in futuro, così come è pratica di tale concetto. 

La trasformazione di noi stessi come gli umani   

 

Questo problema in quanto tale non è ancora parte della discussione pubblica.  L’attuale discussione è concentrata principalmente sul denaro, sui profitti dell’industria farmaceutica e sulle sue misure scandalose per aumentarli. Un altro focus è sul tentativo di stabilire il massimo controllo sulle persone e, a tal fine, l’abolizione dei loro diritti.  

 

Tuttavia, ciò che finora non è stato concentrato, è il “progresso tecnologico” che ha avuto luogo a porte chiuse e che è ora in fase di attuazione. La questione in gioco è la trasformazione di noi stessi come esseri umani. Questo argomento non è affrontato da nessuna parte nel regno pubblico. Non è considerato una questione degna di un dibattito pubblico. 

 

Il “progresso tecnologico”, di cui sto parlando qui, non viene usato solo per “dominare” la natura esterna, sezionandola e riassemblandola in nuovi modi, trasformandola in una “seconda”, presumibilmente “migliore” natura – la macchina – ma questo è anche ciò che paradossalmente sembra essere in serbo per noi stessi, il presunto “orgoglio della creazione”. Dal punto di vista del progresso tecnologico “un essere umano” è un modello logoro, che ha urgente bisogno di essere “trasformato”.

 

Nel suo corso, sarebbe presumibilmente “migliorato”. Gli esseri umani devono diventare qualcosa di simile a “macchine”. Il primo che stiamo ascoltando su questo è “l’inoculazione”. Questo è esattamente ciò che ci aspetta presto, dopo aver prestato giuramento sulla paura della natura, la paura dell’altro e la paura di noi stessi. Dovremmo essere inoculati con qualcosa, anche se non dovremmo volerlo. 

 

In questo contesto, può significare solo due cose: questo diventa un gigantesco business da molti miliardi di dollari, questo è chiaro. Inoltre, questa potrebbe essere la grande opportunità per iniziare la trasformazione del genere umano in qualcosa come chimere uomo-macchina, “cyborg” o “transumani”.   

 

La macchina viene presunto miglioramento della natura, un sostituto della natura è – in congruenza con la sua stessa invenzione – non un costrutto democratico, ma un totalitario.

 

Il dibattito su macchine-uomo e macchine-uomo 

 

Questo dibattito si sta svolgendo in modo molto concreto (3), non solo come fantasia, come in passato. La ragione di ciò è ovvia: il progresso tecnologico ha portato all’invenzione della macchina come tecnologia centrale dei tempi moderni. La macchina sta costantemente subentrando in tutte le aree della vita. Funzionalmente in modo imperialista, per così dire, e non si ferma affatto, cioè non si ferma agli umani. Il principio della macchina è trasformare qualsiasi cosa della natura in macchina. Ciò significa che anche noi, quelli che vivono già accanto, con e persino all’interno della macchina. Questa è la logica della macchina, apparentemente presente in gran parte non riconosciuta.

 

Inizialmente, inizialmente c’era un adattamento del comportamento umano a quello della macchina, dai soldati agli operai. E oggi è da tutti noi verso il computer, “la macchina delle macchine”. Dobbiamo seguire gli ordini (istruzioni) di questa macchina (4) come fossimo parte di essa o, proprio come qualsiasi macchina, non funzionerà correttamente.

 

Perché la macchina viene presumibilmente migliore del sostituto della natura non è – in congruenza con la sua invenzione – non un costrutto democratico ma totalitario (5). La macchina ha la precedenza sulla natura ed è sempre richiesto il violento di distruggerla. Tuttavia, dall’avvento della scienza e della sua metodologia violenta, la scienza si è difesa sostenendo che la natura è “materia morta”, il che non è vero, ovviamente (6).

 

Non dovremmo sorprenderci che il contatto con la macchina abbia già avuto conseguenze che ci hanno cambiato. Sono un’approssimazione crescente di misure esterne per un’approssimazione “mimetica” e una convergenza del corpo con la macchina – “estetica”.

 

L’adattamento degli arti artificiali ha avuto luogo e persino organi sostitutivi sono stati impiantati nel corpo umano.

 

Fino ad ora, tuttavia, la trasformazione del corpo umano dall’interno, alla fine di rendere il corpo simile a una macchina o compatibile con la macchina e persino la trasformazione graduale del corpo in una macchina vivente o in una macchina-vita, nel complesso, non è ancora avvenuto. Tuttavia, questo è esattamente ciò che è ora all’ordine del giorno delle nuove tecnologie (7). È già all’ordine del giorno da abbastanza tempo.

 

Il famoso sociologo americano Daniel Bell ha dichiarato:  “Le PERSONE possono Essere create di nuovo o rilasciate, il Loro Comportamento PUÒ Essere Controllato e la Loro Coscienza PUÒ Essere manipolata”  (8) Lo intende Come una positiva Dichiarazione, proprio i Suoi colleghi lo Fanno nel campo della scienza. Questo e ingenuo? Da dove viene altrimenti questo ottimismo che circonda ancora il progresso tecnologico e che, attualmente, ha impedito a molti di noi di sfidarlo sistematicamente? 

 

Qual è la relazione tra la “pandemia” e tale “progresso”?  

 

Ora che dobbiamo avere una relazione con un “progresso”. Al momento, sembra che ci sia un grande piano per vaccinare tutta l’umanità in un presunto tentativo di liberare l’umanità dall’ostaggio del virus. 

 

Dopotutto, la vaccinazione offre ora la possibilità unica di entrare direttamente in tanti corpi come mai prima d’ora e, in questa occasione favorevole, di collocare qualcosa nel corpo che lo trasformerà dall’interno. Inoltre, renderà il corpo “disponibile” dall’esterno, ovvero collegandolo a un sistema tecnologico più ampio, la Mega-Machina (9). Di conseguenza, nel frattempo, è necessario porre domande su ciò che il progresso tecnologico ha da offrire a questo proposito. 

 

Bill Gates, ex capo di Microsoft e pianificatore della vaccinazione mondiale Corona, vuole comunque vaccinare tutti i possibili 7,8 miliardi di persone sul pianeta terra, comprese le donne in gravidanza, gli uomini e coloro che sono già stati colpiti dal Corona (!). Tuttavia, per il momento, il governo tedesco non ha ancora deciso di attuare la cosiddetta “carta d’identità dell’immunità”.

 

Inoltre, nel frattempo preoccupante è  la sorveglianza continua dei cittadini attraverso l’intelligenza artificiale,  i sistemi di intelligenza artificiale e la censura di Internet, vale la pena l’abolizione della libertà di parola in Internet (10). Apparentemente, ci si aspetta che tutti siano entusiasti del presunto sollievo che una vaccinazione potrebbe portare, nonostante la relativa promessa di libertà di viaggiare e libertà di scelta professionale considerata essere allettante. Inversamente, è  nel caso del rifiuto della vaccinazione, c’è la minaccia che tali libertà si sostituiscano trattenendoci, che non è altro che l’abolizione dei diritti civili!

 

Nel trattamento della pandemia e delle sue conseguenze, la nostra salute non è il problema.

 

Perché la nostra salute è minacciata da pericoli molto più gravi, ad esempio radioattività, inquinamento da particolato, glifosato, alimenti pericolosi per la salute e 5G, nessuno dei quali è menzionato da nessuna parte. Anche le maschere facciali prescritte non servono alla nostra salute, al contrario. Sono un pericolo per la salute in quanto possiamo portare ad autoinfezione ed escluderci dall’apporto di ossigeno. Pertanto, può anche causare i sintomi della malattia, per non parlare delle ripercussioni psicologiche. Il problema è proprio non la battaglia contro il virus, anche se questo è ciò che ci hanno fatto credere per mesi. 

 

Perché, secondo autentiche prospettive mediche, il virus Corona non è più pericoloso di altri virus influenzali, il virus è costantemente e, soprattutto, non può essere considerato un nemico che potrebbe essere sradicato con un vaccino, soprattutto a lungo termine (11).

 

Inoltre, a questo punto, non è stato sviluppato un vaccino poiché il virus non è stato identificato ancora correttamente. La scoperta di un vaccino, deve essere testato per un periodo di diversi anni prima che venga concesso di essere somministrato, per non parlare della probabile mutazione del virus.

 

Non è logico e non è responsabile per una rapida vaccinazione obbligatoria di massa, eventualmente entro la fine del 2020, e per inciso, senza che chiunque abbia il diritto legale di ritenere qualcuno responsabile di eventuali effetti nocivi (12). Tali effetti sono spesso usati anche con i vaccini che sono stati testati per molti anni e che vengono somministrati regolarmente. Ciò significa che non si tratta di una vaccinazione in senso medico. La vaccinazione pianificata può quindi essere spiegata da solo in modo tale da essere destinata a scopi molto diversi. 

 

Di cosa si tratta davvero Siamo attualmente nel mezzo della cosiddetta 4a rivoluzione industriale. Ciò significa che la massa è l’espansione di tutte le nuove tecnologie, vale a dire  ingegneria genetica tra cui biologia sintetica, intelligenza articolare e nanotecnologia, nonché la geoingegneria, insieme a un maggiore utilizzo delle tecnologie elettromagnetiche  nelle atmosfere più elevate della terra e anche, nei nostri corpi (13).

 

Allo stesso tempo, alla luce dell’attuale successo delle aziende che regolano tali tecnologie, collegati, il complesso militare-industriale, si può riconoscere quale sia la nuova struttura economica globale, usando il suo “collasso controllato” attraverso il “blocco”, è tutto su (14). 

 

Il modello economico e la forma della società ormai propagata, collegatia alle nuove tecnologie, sono anche collegate al “New Deal verde”. Si tratta presumibilmente dell’introduzione di una società post-capitalista, de-globalizzata e rispettosa della natura. 

 

Tuttavia, in questo contesto – e in modo strano – le nuove tecnologie sono in gran parte considerate “verdi”, tra cui anche l’energia nucleare, la nuova rivoluzione industriale ei mezzi con cui sono previste le tecnologie. Questo “accordo”, tra l’altro la Commissione europea e in particolare anche le parti “verdi” si stanno propagando, è in realtà il contrario di ciò che afferma di essere (16). Come deve essere capito? 

 

La digitalizzazione è un nuovo progetto  che – sorprendentemente – non riceve altro che un ampio consenso, ma attualmente la digitalizzazione è un’espressione delle nuove tecnologie, in particolare sotto forma di IoT “Internet of Things”. Questa è una mega-macchina digitalizzata di intelligenza artificiale nella quale e attraverso cui tutte le “cose” correlate devono ora essere “ciberneticamente” collegate.

 

La digitalizzazione, ormai diffusa ovunque, rende esattamente questo possibile. Ogni “cosa” deposita le sue “informazioni” nell’IoT. Questa informazione è l'”energia” su cui gira l’IoT, cioè è il suo “petrolio” – come la   chiamava il cancelliere Angela Merkel, in senso figurato. 

 

Le attività dell’IoT vengono immesse nel sistema tramite sensori che devono essere montati su tutte le apparecchiature, edifici, infrastrutture, anche all’aperto, nonché su esseri umani che interagiscono con l’IoT (17). 

 

All’interno e tramite la macchina IoT, tutte le informazioni ricevono “parità di trattamento”, vale a dire informazioni fattuali e informazioni umane. Pertanto, non vi è più alcuna differenziazione tra diversi tipi di informazioni.

 

Di conseguenza, gli esseri umani non sono considerati diversi dalle cose e dalle loro informazioni. Esiste un programma software che regola il trattamento di queste cose, cioè queste informazioni, essendo in grado di inoltrarle o cancellarle. È come lavorare sul nostro personal computer, a cui siamo abituati negli ultimi decenni.

 

Ciò che è nuovo, tuttavia, è il fatto che è applicato a noi stessi, vale la pena che siamo noi a essere trasformati in una “cosa” o in “informazioni” nell’IoT. Ciò significa che noi stessi dobbiamo essere associati a sensori che segnaleranno tutte le nostre attività. È solo in questo modo che possiamo partecipare o farci partecipare alla Mega-Machina. Questa nuova “partecipazione” dovrebbe diventare la premessa per la nuova norma per tutti i cittadini. Il cellulare o lo smartphone sono già i suoi precursori. 

 

La “trasformazione del genere umano” 

 

Ora dovremmo essere collegati alla macchina anche dall’interno dei nostri corpi, non solo dall’esterno. Intendiamo entrare a far parte della Mega-Machina dell’IoT e persino trasformarci in quasi-macchine.

 

Perché, presto, siamo percepiti non solo come macchine, e questo significa che non dovremmo solo aspirare a tali acquisti, ma potremmo piuttosto essere tecnicamente costretti a diventare macchine: 

 

Prevedibile, quantificabile, ridotto nella nostra complessità, da rendere operativo, obbediente a vincoli pratici, essere regolato dall’esterno, riproducibile in modo identico, intercambiabile, in grado di essere controllato, reso trasparente e indiscutibile all’interno del sistema di controllo a circuito chiuso”,  in un modo per farlo senza fallo al cento per cento nei modi previsti (18).

 

Per funzionare in modo affidabile come utilizzare le macchine, dobbiamo essere modificati a livello corporeo, cioè all’interno dei nostri corpi. L’adattamento esterno alla macchina, cioè l’obbedienza incondizionata, non è più sufficiente per il sistema, una causa del “rischio residuo di essere umani”. Parte dell’agenda è che dovremmo impiantare diversi chip, una pratica già stabilita con gli animali da qualche tempo. Dovremmo essere “vaccinati” con sensori e altri dispositivi di memoria della mini-macchine, compresi i nanobot. A condizione che tali dispositivi, compresa la loro capacità di auto-replicarsi, cioè di auto-riprodursi, siano stati descritti, cosa che si prevede esattamente nel corso di quest’anno (19).

 

Attraverso questo trattamento verremmo “collegati”, registrati e raggiungibili dall’esterno, tramite onde elettromagnetiche e presto anche tramite satelliti nello spazio (20). È anche possibile che questa procedura di “meccanizzazione” interna possa trasformarsi in progressiva e trasformare costantemente gli umani in macchine. Un modello per il monitoraggio e l’individuazione di un individuo al momento è l’I2020-impianto (21).  

 

la questione qui nel gioco non è altro che trasformare intenzionalmente l’uso umano nel caos. Questo tentativo culmina nello sviluppo di nuovi vaccini che, con l’aiuto dell’ingegneria genetica, possono alterare geneticamente il corpo umano.

 

Questo sembra essere inteso (direttamente tramite il nostro DNA e indirettamente tramite mRNA). Questo è programmato per essere realizzato tramite iniezioni specifiche a 3 vie, assicurando che la resistenza cellulare contro il DNA estraneo venga scomposto, per “elettroporazione”, ovvero elettro shock quasi interno, costruendo le cellule e inserendo le loro membrane per DNA estraneo o trasmettitori di mRNA (22).

 

In tal modo saremmo trasformati con la forza in organi geneticamente modificati, OGM e possiamo indovinare cosa dovremmo essere: Chimere? Macchine senza testamento? Sicuramente non saremmo più esseri umani in pieno possesso del nostro potere naturale.

 

La questione in gioco qui è altro che portare intenzionalmente il tenuto umano nel caos: la fiducia fondamentale nel corpo umano che avrebbe potuto avere fino ad ora diventerà costantemente obsoleta. Nessuno sa come reagirà il corpo e quel tipo di conseguenze otterrà tale interferenza, né come gestirle, se non avremo più modelli di affidamento sulle capacità di auto-guarigione dell’organismo umano. 

 

I messaggi genetici, che la natura ha conservato per rimanere separati dal millennio … si suppone si mescolino e la strana chimera popolerà il futuro … 

… Ciò che mi spaventa è il racconto dell’irreversibilità del processo”, ha  commentato Erwin Chargaff (23), il grande chimico, genetista e critico di ingegneria genetica su questo tipo di progresso tecnologico.

 

Sembra che sia arrivato a questo punto ora. Jeremy Rifkin, ex critico dell’ingegneria genetica, ora offerto  al Green New Deal, che propaga usando nuove tecnologie, chiede una  trasformazione globale del genere umano” una fusione di tecnologia informatica e genetica verso una nuova reale e potente tecnologia (24).

 

Quindi, è perfetto con il signor Bill Gates.

 

Ciò che è in gioco non è altro che una “nuova creazione del mondo”  e accanto ad essa, la nuova creazione degli umani. Si tratta anche di un: 

 

“La seconda storia della creazione, nata nei meandri dei laboratori (e) l’instaurazione di una natura creata artificialmente attraverso una bioindustria, intesa a sostituire il concetto originale di evoluzione della natura” (25). 

 

Un “Nuovo Ordine Mondiale” con “nuovi umani”?.0 

 

Sarebbe davvero un “nuovo ordine mondiale” se tali invasioni oltraggiose, di per sé dannose, irreversibili, persino ereditabili dal nostro diritto all’integrità fisica, del nostro patrimonio genetico nel futuro, riuscissero ad essere attuate su scala globale.

 

Tale interferenza potrebbe anche influenzare la stessa Conditio Humana, ovvero la nostra riproduzione come specie umana. Non sarebbe un’esagerazione definire un tale intervento il più grande crimine possibile contro l’umanità. 

 

Tuttavia, anche se siamo riusciti a sfuggire a questo tipo di massacro sull’essere umano, un’esistenza al di fuori delle Mega-Machine dell’IoT non è intesa a lungo termine. La Cina è il primo paese che è cresciuto in avanti, ma probabilmente solo a livello organizzativo, tuttavia per quanto riguarda le forme esterne di “meccanizzazione” o “macchinizzazione”. Non è un caso che la Cina sia sempre più citata come esempio positivo di uno sviluppo futuro. Oltre al problema del totalitarismo politico e dell’eventuale trasformazione tecnica dell’essere umano, esiste già un problema giuridico generale. 

 

Diritti umani – tecnicamente obsoleti?  

 

Neanche nell’IoT non esiste alcuna differenziazione tra informazione e esseri umani, poiché tutti sono trattati come “cose”, non siamo più definiti o trattati come umani all’interno della Mega-Macchina dell’IoT. Questo è il motivo per cui i nostri diritti sono umani e gli umani cadranno tenuti a pezzi in tali condizioni, perché tecnicamente “obsoleti”. Ciò vale anche per i diritti umani fondamentali, non solo per le libertà civili. Le cose, le informazioni e le macchine non hanno tali diritti. Una parità di trattamento, basata sulla norma delle “cose”, tali diritti si dissolverebbero, e con essi alla fine gli effetti legali sulla nostra contingente trasformazione genetica artificiale, cioè anche la stessa Conditio Humana! Con il progresso tecnologico, la normativa può essere ripulita, per così dire. O cosa? 

 

La Mega-Machina, come qualsiasi altra macchina, ha per definizione un carattere totalitario ed è in realtà un’arma. Consiste in ordine e obbedienza. Chiunque o qualunque cosa non sia obbediente sta diventando dannoso per se stesso. 

 

Le libertà civili sono già ampiamente limitate o sono crollate a causa del blocco dovuto alla pandemia del Corona. 

 

Inoltre, un quanto non è previsto è il ripristino totale di queste libertà. Anzi, al contrario, i diritti umani stessi, come il diritto all’integrità fisica e alla dignità umana ad un certo punto forse anche il diritto alla vita … Questa è la logica della “macchinizzazione”. Ciò significa che non ci sarebbe vita se non quella della macchina che è davvero definita come tale. Perché adesso la macchina stessa significa “vita”, anche una forma di vita “migliore”. In un mondo simile, gli umani diventano “obsoleti”, persino una “specie in via di estinzione” (26). In che modo ciò si rifletterà nella legislazione? 

 

Nel contesto delle nuove tecnologie, tutto ciò è già stato verbalizzato e discusso a lungo. Quando si tratta di intelligenza artificiale, i diritti umani non sono un problema, né in senso generale né individuale. Questo vale anche per il campo dell’ingegneria genetica e persino per la biologia sintetica, un tentativo che cerca di creare gli esseri umani in modo artificiale.

 

Piuttosto, alla fine, si tratta di noi possibili “invenzioni”, sulle quali qualcuno può, ad esempio, rivendicare un brevetto, presumibilmente quello che ci ha alterato geneticamente.

 

Se i brevetti sulla vita umana e non solo sulla vita degli animali e delle piante dovessero essere registrati, allora apparteniamo al nostro inventore e questa persona potrebbe annientarci, spazzarci via – ”eliminare“ noi.

 

All’interno della Mega-Machina, che appartiene all’intelligenza artificiale, questo è già stabilito. Solo nella “comunità” dell’IoT come macchina siamo qualcosa o qualcuno. Non esistiamo indipendentemente. In questo modo, non saremmo più considerati “individui” liberi, sovrani e indipendenti. (Stranamente, alcune persone chiamano questo “socialismo”). 

 

Democrazia e natura: tecnicamente obsoleta?  

 

Da questo punto di vista possiamo capire perché la democrazia non sarebbe più necessaria e non esisterebbe di più, perché la macchina funziona in modo strettamente gerarchico, secondo “vincoli pratici” come parte del sistema di controllo a circuito chiuso. Secondo questa definizione nessuna legge etica o morale può penetrarla.

 

Inoltre, nella Mega-Macchina, il sesso, il genere, i genitori, la genealogia dei genitori non sono più compresi, poiché nella matrice non è più pianificato nulla che sia un fatto naturale.

 

La stessa Mega-Machina è espressione di una tecnologia che trasforma la natura in macchina e in questo processo, distrugge la natura e presumibilmente la sostituisce” (27).

 

Quindi, possiamo vedere che la macchina non solo emerge dalla distruzione ma continua con la distruzione. In questo modo, tutto si inverte: la materia vivente si trasforma in materia morta, la società si trasforma in prigione, gli umani si trasformano in qualcosa di meccanico …

 

Il trucco è che tutte queste nuove creazioni devono apparire come qualcosa di “migliore” e secondo Rifkin:  devono essere presentate e giustificate come continuazione di principi e processi naturali.“(28)

 

Questo è il motivo per cui la nuova creazione fatta a macchina è ora quella “verde”. Si chiama semplicemente verde, perché mira al “verde”, ai vivi! Nell’inversione le parole hanno in molti casi assunto il significato opposto che aveva prima. 

 

Mega-Machine – Arma con “Mind-Control” 

 

La Mega-Machina, come ogni macchina, è, per definizione, di carattere totalitario ed è in realtà un’arma. Consiste in ordine e obbedienza.Chiunque o qualunque cosa non sia obbediente, diventa dannoso per se stesso.

 

Non può continuare, “si arresta in modo anomalo” o, i punti vengono detratti perché non forniti più informazioni / dati. Parla contemporaneamente di “sorveglianza  punizione” (Foucault); sul controllo totale di tutto e sulla capacità di influenzare l’influenza diretta dall’esterno, possibilmente andando fino alla “cancellazione”.

 

Il chip, il sensore o il nanobot può essere localizzato e, tramite il software del computer, può essere alimentato con informazioni. Tali informazioni, sotto forma di onde elettromagnetiche in varie frequenze, possono essere indirizzate al cervello, come una forma di “controllo mentale” e indurre controlli e sentimenti. Questo è stato sperimentato da decenni (29).

 

Inoltre, presto ci sarà un 5G diffuso, che ci collegherà ai satelliti e ad una vasta rete o rete elettromagnetica globale (progetto “Starlink” (30)). Quindi saremo anche in un “blocco” dall’alto e non solo dal basso (31) e, non è chiaro se e come sopravviveremo a questo – forse solo come quasi macchine.

 

Tuttavia, ciò di cui si parla è necessario per la nostra “salute”. Anche i bambini piccoli sono intenzionalmente gravati da un potenziale senso di colpa, vale a dire da forse la causa della morte dei nonni, che ovviamente li traumatizza … 

 

PLANdemic: “1984” di Orwell e “Brave New World” 

di Huxley tutto in uno 

 

Non sto dicendo che siamo già a questo punto. Ma siamo su un percorso diretto verso di esso. Negli ultimi 40 anni questo percorso è stato discusso negli ambienti professionali ed è in via di definizione. Quindi, è del tutto incomprensibile fino a oggi non vi è alcun dibattito critico su questo argomento esplosivo. Nessuno ne sta discutendo.

 

Questo sembra essere il percorso che verrà seguito a vari livelli durante e dopo la pandemia, il “PLANdemic”. Assumere qualcosa di diverso non sarebbe solo ingenuo, ma anche completamente irrealistico. 

 

Il futuro compito della medicina è iniziare a trasformarci in macchine umane o umane macchine

 

Il futuro compito della medicina è iniziare a trasformarci in macchine umane o umane macchine e, secondo l’eroe dell’IA, Ray Kurzweil,  fondendoci con il computer” (32) contribuendo così alla vittoria del “transumanesimo”. Il “bellissimo nuovo umano” (33), che fino ad ora esiste solo nella propaganda e nella fantasia alchemica degli “estropiani” è visto come il “migliorato umano”- di non essere più un essere umano.

 

È una questione di rottura sprezzante da parte nostra, mammiferi, dinosauri e la gelatina primordiale (34), di coloro che sono ancora nati da una madre e che sono presumibilmente obsoleti da “evoluzione dell’intelligenza” (35). I nuovi creatori simili a Dio ci salutano e, dopo la forte distruzione della materia e di tutte le sue manifestazioni, credono di essere strappati al Big Bang e, quindi, di poter ricreare qualsiasi cosa a piacimento.

 

Questo è veramente patriarcato, immaginando di essere “la fonte paterna della vita” in contrapposizione alle comuni origini della vita della madre, cercando di affermarsi irrevocabilmente oggi. (41)

 

Perché nessuno legge le opere dei pazzi nell’IA, nell’ingegneria genetica e nella scena delle nanotecnologie? Hanno da tempo iniziato a metterlo in pratica – perché in questo campo, saranno fatti ulteriori miliardi di dollari! 

 

La “nuova evoluzione” – una “civiltà eugenica” con una 

“razza umana sintetica”  

 

A lungo termine, la presunta possibile nuova evoluzione non conta più con nessun essere umano. Piuttosto, sarà popolato dal “post” – umano “Homo Deus”. Si suppone che il dio-umano faccia parte della “macchina-dio”, la cosiddetta “singolarità”, che avrà trasceso l’essere umano nella vecchia comprensione e che presumibilmente sta assumendo la leadership sull’universo stesso (36). Ecco, Yuval Harari, l’autore di  Homo Deus, è famoso in tutto il mondo e favorito, secondo a nessuno, tra tutti quelli al potere, da Obama alla Merkel.

 

Questo è ciò che ci dicono gli eroi del campo delle nuove tecnologie. Propagano apertamente una “civiltà eugenetica”, anche una “umanità sintetica” (37) e Bill Gates, seguendo le orme di suo padre, è determinato a servire questo scopo. Non è un caso che abbia intenzione di combinare la tecnologia AI con i suoi vaccini e l’ingegneria genetica.

 

Sappiamo che è interessato all’eugenetica. Lo stesso ha affermato: le vaccinazioni sono state osservate allo scopo di ridurre la popolazione mondiale (38). In questa logica inquietante, la sottopopolazione sarebbe un argomento di discussione. Ma anche questo, attualmente, non è il caso.

Già un secolo fa Rudolf Steiner ci avvertì:

L’anima verrà eliminata tramite un farmaco. Sulla base di una “prospettiva ragionevole” si svilupperà un vaccino, che influenzerà l’organismo, a partire dalla prima giovinezza, preferibilmente al momento della nascita, in modo che questo corpo umano non arrivi al pensiero: (che) c’è un’anima e uno spirito. – Le due visioni del mondo si opporranno in modi così feroci. Una visione del mondo deve pensare a come termini  e concetti che consentano alle persone di affrontare la vera realtà dell’anima e dello spirito. L’altro, i successori dei materialisti di oggi, cercheranno il vaccino per rendere il corpo “sano”, in questo modo in cui questo corpo attraverso le sue condizioni costituzionali non parlerà di cose sciocche come l’anima e lo spirito, ma invece parlerà in “sano” “modi di forze nelle macchine e nella chimica, di quali sono i pianeti e dei soli all’interno della nebulosa planetaria. Ciò sarà raggiunto attraverso la procedura somatiche. Sarà lasciato ai medici materialisti per eliminare l’anima dall’umanità.” (39)

Nel corso del tempo, i trasformati saranno considerati i “migliori”. Tuttavia, la domanda è: quanto “sani”, nel senso più ampio, potrebbero essere quelli migliori? O mancheranno il corpo e / o l’anima e lo spirito originali. Una terza categoria rimarrebbe composta da coloro che saranno sfuggiti a tali misure, quelle non vaccinate – a parte il signor Gates ei suoi figli, a proposito. Il dibattito sull’esclusione di tali disobbedienti è già iniziato. La “grande trasformazione” di cui tutti parlano, è davvero in arrivo. 

 

Addio essere umano? 

 

Quindi, non è sempre stato “malvagio”? E questo non gli serve, vero? Ormai, tuttavia, è chiaro chi è il malvagio, e non solo in modo banale ma radicale. L’era dell’umanità, l’Antropocene, di cui è così orgoglioso ai nostri tempi – sarà un’era senza esseri umani alla fine? Ciò che rimarrebbe è “postumanesimo”, liberandoci finalmente da questa folle “vita” …

 

Il progresso tecnologico sta ora mostrando il suo vero volto. È il volto delle sante “forze produttive”. Ma i “Ludditi” sono quelli che sono presenti nella discussione sulle macchine erano e sono tuttora scherniti e ridicolizzati per essere arretrati.

 

Oggi stiamo pagando per la nostra obbedienza. Ostacola a riconoscere veramente ciò che è stato e ciò che sta realmente succedendo e quale significato ha. Questo fallimento sta tornando a casa da noi. Nessuno è abbastanza preparato per questo. Il dibattito non riguarda niente di meno che la “vita” stessa – non, tuttavia, la “vita” simile a uno zombi della macchina, che attenua la nostra forza vitale e quella del pianeta.

 

Il vero problema riguarda la nostra vita e la nostra esistenza vivente, che ora dobbiamo difendere dalle oscene nuove creazioni, contro coloro che affermano di possedere la capacità di migliorare la vita al di là delle capacità intrinseche del nostro Pianeta Terra e Madre Natura. 

 

Dovremmo continuare a credere in tali affermazioni? Ora che si tratta innanzitutto di noi? Ora che abbiamo sostituito da revocare questa inversione di vita in morte e distruzione invece di cadere in preda per sempre all'”era tecnotronica”? (40) Che imbarazzo per l’autoproclamata “resistenza” se i suoi protagonisti non hanno ancora capito di cosa si tratta oggi – al di là del denaro e del potere.

 

Allo stesso tempo, li vedo ovunque, emergono dal basso, molte facce chiare stanno confrontando nella folla e persone meravigliose stanno alzando la voce. Vedono ciò che deve essere fatto e vedono il percorso che ora deve essere preso. È una vera gioia!

 

*Nota per i lettori: fare clic sui pulsanti di condivisione sopra o sotto. Inoltra questo articolo alle tue mailing list. Crosspost sul tuo sito blog, forum internet. Eccetera. 

 

Questo è stato originariamente pubblicato in tedesco su  www.pbme-online.org, il 14 maggio 2020. Traduzione dal tedesco di MLOberem.

Prof. Claudia Von Werlhof, 

è un autore distinto, professore di scienze politiche e studi sulle donne, Università di Innsbruck, Innsbruck, Austria. È un ricercatore associato del Center for Research on Globalization (CRG) 

 

appunti 

 

1. https://gedankenwelt.de/das-overton.fenster/;precisely: Werlhof, Claudia von, 2020: Wir sind Virus! Auf/ on pbme-online.org; also in Neue Rheinische Zeitung, /April 29th

3. Bammé, Arno et al., 1983: Maschinenmenschen-Menschmaschinen, Reinbek, Rowohlt

4. Schirrmacher, Frank, 2013: EGO. Das Spiel des Lebens, München, Karl Blessing

5. Mumford, Luis, 1977: Mythos der Maschine, Frankfurt, Fischer (orig. The Myth of the Machine 1964/66); Ullrich, Otto 1990: Technik und Herrschaft, Frankfurt, Fischer

6. Merchant, Carolyn, 1987: Der Tod der Natur, München, Beck (orig. The Death of Nature)

7. Schirrmacher, Frank (Hg.) 2001: Die Darwin AG. Wie Nanotechnologie, Biotechnologie und Computer den neuen Menschen träumen, Köln, Kiepenheuer & Witsch; Moravec, Hans, 1988: Mind Children. The Future of Robot and Human Intelligence, Cambridge/London, Harvard University Press; Kurzweil, Ray, 2016: Die Intelligenz der Evolution. Wenn Mensch und Computer verschmelzen, Köln, Kiepenheuer & Witsch (orig. The Age of Spiritual Machines); Preston, Christopher, 2019: Sind wir noch zu retten? Wie wir mit neuen Technologien die Natur verändern können, Berlin, Springer (orig. The Synthetic Age, Cambridge 2018, MIT Press); Rifkin, Jeremy, 2007: Das Biotechnische Zeitalter, Frankfurt a.M./New York, Campus (orig. The Biotech Century, New York 1998, Tarcher/Putnam); Sorgner, Stefan, 2016: Transhumanismus, Freiburg, Herder

8. Bell, Daniel, 2007: Cover, in Sitter-Liver, Beat (Hg.): Utopie Heute, I, Fribourg/Stuttgart, Academic Press/Kohlhammer

9. „Mega-Machine“ is a term by Lewis Mumford from ”The Myth of the Machine”, 1964/1966.With this term he identifies the organisation of the empire of the pharaos in Ancient Egypt, which long before industrialisation and ‘machinisation’ in the modern sense, showed traits of a mechanical organisation of society, in which humans themselves were the ”machine”, similarly to armies. Today, the term Mega-Machine can be taken up again in order to describe the literal ‘machinisation’ of society and the form of integrating its members, even transformating them into machines, i.e. becoming a part of the larger machinery. The machine always stands for a strict hierachical, even totalitarian context.

10. Fikentscher, Anneliese und Neumann, Andreas, 2020:Per Androhung des Grundrechtentzugs zur Zwangsimpfung? In:Neue Rheinische Zeitung. May, 8th

13. Bertell, Rosalie, 2018: Kriegswaffe Planet Erde, Gelnhausen, J. K. Fischer (orig. Planet Earth. The Latest Weapon of War, London 2000, The Womens´ Press): Freeland, Elana, 2018:Under an Ionized Sky. From Chemtrails to Space Fence Lockdown, Port Townsend, Feral House; Werlhof, Claudia von (Ed.), 2020: Global Warning! Geoengineering is Wrecking Our Planet, Dublin, Talma (forthcoming)

14. Wolff, Ernst, 2020: https://www.youtube.com/watch?v=aYZ2gVs9U7o, accessed March 13th, 2020; Wolff, Ernst. 2014:Weltmacht IWF – Chronik eines Raubzugs, Marburg, Tectum Wissenschaftsverlag

15. Rifkin, Jeremy, 2019: Der Globale Green New Deal, Frankfurt a. M., Campus (orig. The Green New Deal, 2019)

16. Werlhof, Claudia von, 2019:Schöne „grüne“ Digi-Welt? Oder: Die neue „grüne Revolution“? in: Neue Rheinische Zeitung, (724, Köln. November 6th, 2019) Morningstar against  the „Deal for Nature“, à la Greta Thunberg and the „Green New Deal“: https://nodealfornature.org

17. Rifkin, Jeremy, 2019, s. (15), p. 14

18. Genth, Renate, 2002: Über Maschinisierung und Mimesis, Frankfurt a.M., Peter Lang, pp. 110 ff.

19. Joy, Bill, 2001: Warum die Zukunft uns nicht braucht, in: Schirrmacher, Frank s. (7), pp. 31-71 (orig. Why the future does not need us)

20. Freeland, Elana, 2018, s. (12)

21. Koenig, Peter, 2020: The Coronavirus COVID-19 Pandemic: The Real Danger is Agenda ID2020, on Global Research, March 12th, a.  https://www.nogeoingegneria.com/effetti/politicaeconomia/i-tentacoli-del-potere-dei-rockefeller-le-rivelazioni-di-aaron-russo/ 

22. The Children‘s Health Defense 2020: https://www.thelibertybeacon.com/covid-19-spearpoint-for-rolling-out-a-new-era-of-high-risk-genetically-engineered-vaccines/; Dr. Kaufman, Andrew, 2020: They Want to Genetically Modify Us with the COVID-19 Vaccine,  forbiddenknowledgetv.net, May 11th.Short version of Interview Spiro Skouras with Andrew Kaufman on May, 10th.https://www.youtube.com/watch?v=qy5FD0XameI, accessed on May 13, 2020, May 11th, Interview Summary by Spiro Skouras with Andrew Kaufmann on May 10th, 2020 

23. Chargaff, Erwin, 1988:Unbegreifliches Geheimnis. Wissenschaft als Kampf für und gegen die Natur, Stuttgart, Klett-Cotta

24. Rifkin, Jeremy, 2007, s. (7), p. 34

25. Rifkin, Jeremy, 2007, s. (7), pp. 41; 33

26. Dupuy, Jean-Pierre, 2005: The Philosophical Foundations of Nanoethics, speech at the Nano-Ethics Conference, University of South Carolina, Columbia, SC, 2.-5.3., Ecole Polytechnique, Paris und Stanford University, pp. 19 f.

27. Werlhof, Claudia von, 2011: Die Verkehrung, Wien, Promedia; dies. 2010a: Fortschritts-Glaube am Ende? In Werlhof, C. v..: West -End, Köln, PapyRossa, pp. 88-129; Werlhof, C. v. 2010b: Gentechnik, moderne Alchemie und Faschismus, in Werlhof, C. v.: Vom Diesseits der Utopie zum Jenseits der Gewalt, Freiburg, Centaurus, pp. 171-209

28. Rifkin, Jeremy, 2007, s. (7), p. 34

29. Begich, Nick und Manning, Jeanne, 2001: Löcher im Himmel, Peiting, Michaels Verlag (orig. Angels Don´t Play this HAARP); Bearden, Tom, 2012: Skalar Technologie, Peiting, Michaels Verlag (orig. Gravitobiology);Krishnan, Armin, 2017: Military Neuroscience and the Coming Age of Neurowarfare, New York, Routledge

31. Freeland, Elana, s. (13)

32. Kurzweil, Ray 2016, Subtitle

33. Sorgner, Stefan, 2018: Schöner neuer Mensch, Berlin, Nicolai publishing

34. Minsky, Marvin, 1988, Massachusetts Institute of Technology, MIT: Interview in the Documentary „Maschinenträume“ by Peter Krieg, s. Werlhof, Claudia von, 1991: Männliche Natur und Künstliches Geschlecht, Wien, Frauenverlag, pp. 54 f.

35. Kurzweil, Ray, 2016, s. (7); Moravec, Hans, 1988, s. (7)

36. Harari, Yuval, 2017: Homo Deus, München, Beck

37. Rifkin, Jeremy, 2007 s. (7); Preston, Christopher, 2019, s. (7)

38. Kennedy, Robert jr. against Gates: https://www.instagram.com/p/B-s-9ZiHOYP/, / accessed May 13th, 2020 ; s. a. Doktoren in Schwarz, Interview with Dr. Mikovits about Dr. Fauci: https://www.youtube.com/watch?v=XnrPboi8FPU, accessed May 13th , 2020; Interview Dr. Dietrich Klinghardt: https://www.youtube.com/watch?v=5jUXxcaZegQ; Chossudovsky, Michel, 2020: After the Lockdown: A Global Coronavirus Vaccination Program, on Global Research, appr. May 5th; Engdahl. William, 2020: The Warp Speed Push for Coronavirus Vaccines, on Global Research, appr. May 10th ; Dr. Kaufman, Andrew, 2020: Sie wollen uns mit dem COVID-19-Impfstoff genetisch verändern: https://forbiddenknowledgetv.net/dr-andrew-kaufman-they-want-to-gentically-modify-ud-with-the-covid-19-vaccine/, accessed May,13th, 2020

39. Steiner, Rudolf, 1917:Vorträge in Dornach vom 29. September bis 28. Oktober 1917, Gesamtausgabe Band 177, pp. 97 f.

40. Brzezinski, Zbigniew, 1982: Between Two Ages: America´s Role in the Technotronic Age, New York, Viking Adult

41. For the English version a general reference to the „critical theory of patriarchy“: LINK 

Fonte: https://www.nogeoingegneria.com/

®wld 

La Fede dei Dati nel truffatore moderno

I dati sono la nostra nuova falsa religione?

 

Nella falsa religione dei dati, l’eresia richiede dati che non vengono raccolti perché potrebbero rivelare realtà poco redditizie non remunerative.

Ecco come inizia ogni truffatore moderno:  diamo un’occhiata ai dati.  Ogni truffatore moderno inizia con un serio appello a  guardare i dati  perché il truffatore ha assemblato i dati per ingrassare le diapositive del truffatore.
Siamo stati indottrinati in una nuova e falsa religione, la  fede dei dati.  Siamo stati indottrinati incessantemente con la convinzione quasi religiosa che “i dati non mentono”, quando la realtà è che i  dati ci fuorviano costantemente perché questo è l’intento.
Nessuno nella  falsa religione dei dati  osserva mai ciò  che non misuriamo  perché ciò svelerebbe verità dirompenti.  Il mio ultimo libro  Will You Be Più ricco o povero ?: Profitto, potere e intelligenza artificiale in un mondo traumatizzato  guarda a tutte le conseguenze che non misuriamo e dato che non lo misuriamo, supponiamo  che non esista.  Questo è il gioco finale della  falsa religione dei daticiò che in realtà è importante non viene misurato e quindi non esiste, mentre ciò che viene misurato è abilmente impacchettato per supportare una narrativa che arricchisce quelli dietro lo schermo di “obiettivi basati sui dati scienza.”
La truffa basata sui dati può essere costruita in vari modi.  Alcuni punti di dati possono essere estrapolati abilmente per “dimostrare” qualche pretesa di egoismo, un po’ di dati possono essere evocati in un modello che proprio per supportare l’opzione di politica più redditizia, i punti di dati scomodi possono essere eliminati di nascosto tramite “filtro” “I trucchi statistici” possono essere invocati (con un’ondata di questa bacchetta magica …) per dichiarare dati semi-casuali “statisticamente significativi”, e così via, in un flusso quasi infinito di trucchi.
Allegato n. 1: il tasso ufficiale di inflazione.  Ecco i dati elevati all’abilità artistica. Come ho spiegato  nell’aggiornamento dell’indice Burrito: Burrito Cost Triple, aumento dell’inflazione ufficiale del 43% rispetto al 2001  (31 maggio 2018), i dati non gestiti da mele a mele mostrano che l’inflazione sta riducendo drasticamente il potere d’acquisto dei salari, una dinamica che non è distribuita in modo uniforme:  L’inflazione non è equamente distribuita: i protetti sono buoni, i non protetti sono servi del debito indeboliti  (25 maggio 2017).
Mentre le statistiche ufficiali sull’inflazione indicano un tasso annuo del 2,5%, le stime non manipolate (ad esempio l’indice Chapwood) rilevano che l’inflazione è a nord del 10% nelle principali aree urbane statunitensi
La borsa dei trucchi degli indovini di dati ufficiali include “aggiustamenti edonici” completamente falsi e inventati che magicamente abbassano il prezzo di beni e servizi del mondo reale.  Le auto sono presumibilmente “più economiche” ora perché sono molto più sicure e affidabili. Forse, ma possiamo essere onesti e ammettere che costano molto di più rispetto a una generazione fa?
I poveri sciocchi che danno centinaia di milioni di dollari ai truffatori del Big Data Marketing apparentemente non capiscono la debolezza della “scienza”.  Mentre Mark, Jesse e io discutiamo nel nostro ultimo Salon,  Algorithmic Guerrilla Warfare, alcuni punti di dati intenzionalmente fuorvianti trasformano l’intera “scienza” del Big Data Marketing nella famigerata “immondizia, immondizia”.
E così eccoci nel mezzo di una pandemia, e le battaglie su “cosa ci dicono i dati” sembrano più guerre di religione che scienza.  Tutti hanno tanta fretta di evocare un profitto redditizio o fare grandi affermazioni per la loro narrativa che  ciò che non stiamo misurando  viene ignorato
Ecco i dati grezzi che vorrei vedere raccolti:
  1. Qual è la percentuale di persone di età inferiore ai 50 anni che non hanno condizioni di salute croniche che risultano positive ai test si ritrovano con sintomi gravi che li rendono inabili per settimane o mesi?
  2. Qual è la percentuale di queste persone più giovani e più sane che presentano sintomi gravi che hanno danni agli organi che non guariscono in pochi mesi?
  3. Qual è la percentuale di persone che avevano anticorpi per il virus che si ritrovano di nuovo con la malattia qualche mese dopo?
La raccolta di questi dati non è banale e quindi potrebbe non essere mai raccolta, in parte perché i risultati potrebbero non supportare le narrative approvate:  qualunque dato non raccogliamo non esiste e non può interrompere i nostri modelli, i nostri centri di profitto, narrazioni, politiche, ecc.
Nella falsa religione dei dati, l’eresia richiede dati che non vengono raccolti perché potrebbero rivelare realtà poco redditizie e non redditizie.  Molto più sicuro bruciare gli eretici sul rogo piuttosto che lasciarli mettere in discussione i contro.
Ti potrebbero interessare:

Non lo hai deciso tu ma il mercato

Ricevo da 

annadoss e pubblico

Leggetelo tutto per favore … poi fatene ciò che volete … questo, che piaccia o no, è quello che sta accadendo …

“Ero a capo della più grande unità aziendale di Vodafone, con sede nel loro quartier generale a Newbury, tra il 2013 ed il 2015. Ero al corrente di una serie di innovazioni tecnologiche che stavano per essere implementate, chiamate “l’internet delle cose”, ed, in secondo luogo, della tecnologia 5g. Sapevo da molto tempo che la 5g era pericolosa, ma non avevo capito la correlazione con il coronavirus, di cui ora sono al corrente e voglio spiegarvi. 

 

Esiste una strategia deliberata per la distribuzione della 5g, che sono le frequenze di quinta generazione, che consentono a tutti i dispositivi di funzionare con una capacità di elaborazione molto più veloce e l’introduzione dell’intelligenza artificiale, l’internet delle cose, dove tutti i dispositivi saranno collegati tra di loro, sia la tua auto, sia il tuo telefono, sia il tuo frigorifero, sia l’elettricità in casa tua, tutto sarà collegato ad una griglia intelligente, una sorta di “matrix”, purtroppo, perciò uso questo termine. Quindi quello che sta succedendo è che questa tecnologia deve essere implementata a livello globale. 

 

La compagnia per la quale lavoravo, la Vodafone, lavora in partnership con la Huawei, la telecom Cinese, ed insieme hanno lanciato l’implementazione della 5g in diversi luoghi. Le frequenze che utilizzano, ed anch’io ho gestito una società di telecomunicazioni dal 2010 al 2013/2014, alcuni di voi lo sanno, sono specializzate nello spettro radio che è la capacità di catturare segnali esterni dai satelliti e spedirli verso gli edifici, in modo che quella che è la potenza di queste frequenze la si ottiene sui dispositivi ed è la stessa sia dentro che fuori gli edifici. 

 

Quando inizialmente furono create le reti telefoniche mobili pensavano che le persone sarebbero state sempre in strada, ecco perchè erano chiamate mobili, ma in realtà quello che succedeva è che le persone usavano i loro telefoni mobili dentro gli edifici ed il segnale non era abbastanza forte da penetrare gli edifici. 

 

E queste sono le frequenze specializzate nello spettro radio che utilizzano vari megahertz, e la frequenza 5g è una frequenza molto, molto, molto alta, ed è appena sotto la classificazione di arma, vi dico perchè. La frequenza che stanno utilizzando, che è 10 volte più veloce della 4g, purtroppo, quando si connette con i corpi umani, provoca un avvelenamento delle cellule. 

 

Quindi i nostri corpi provano a combattere queste radiazioni e quello che succede è che i nostri corpi cacciano via queste tossine, con alcune proteine, DNA ed RNA dai nostri corpi, sotto forma di sostanze chimiche (che è chiamata virus), andando verso gli orifizi per essere espulse dai nostri corpi, dal naso o dalla bocca. Quindi quello che stiamo vedendo non è il coronavirus, ma stiamo vedendo un avvelenamento delle cellule che si manifesta con liquidi, virus, sostanze chimiche che il corpo sta cercando di eliminare perchè dannoso per il nostro fisico. 

 

E’ una reazione del corpo umano alla elettrificazione dell’universo dai satelliti 5g, dalle torri 5g e dalle cellule 5g con cui hanno popolato le maggiori città in tutto il mondo. Quindi questo è quello che sta causando questa pandemia. Quindi, mi dispiace dirlo, punto secondo, questo è il più grande insabbiamento globale della storia, dovuto all’impatto sugli esseri umani dei “progressi” tecnologici. 

 

Quindi quello che sta succedendo non è il coronavirus, ma è un virus prodotto dall’avvelenamento delle cellule, quindi il virus che abbiamo in realtà è la misura, l’indicazione di noi stessi che espelliamo le tossine. Questo è quello che uccide la gente, quindi lasciatemi esporre dei fatti per capirlo. Una delle prime città in cui la Vodafone, la Huawei ed altre compagnie telefoniche hanno implementato la 5g è stata, indovinate, Wuhan in Cina, laddove suppongono che questo virus sia partito, in qualche mercato del pesce. 

 

Questa è una assurdità senza alcun senso, è cominciato dal risultato di frequenze radio ad altissimo livello che hanno creato radiazioni tossiche per le nostre cellule, ecco perchè le persone cadevano e poi morivano per strada. Quindi hanno cercato di nasconderlo perchè questo avvelenamento ha le caratteristiche del tipo di un’influenza ed usano il coronavirus per coprire il fatto che la gente sta morendo a causa delle freuenze radio della 5g. 

 

Ci vogliono 6 mesi affinchè tutto ciò abbia un impatto sui nostri corpi. L’anno scorso Wuhan fu la prima città dove è stato implementata la 5g, poi la Spagna ha implementato la 5g, l’Italia ha implementato la 5g, ecco che stiamo vedendo un numero non comune di morti in questi paesi, a causa del livello di penetrazione della 5g. L’Italia ha avuto più morti degli altri paesi perchè è densamente popolata con la 5g e le vecchie generazioni non hanno il sistema immunitario per combattere questo. 

 

Quindi l’Italia ha implementato più di altri paesi la 5g, la Spagna uguale ed anche la maggioranza delle grandi città del mondo la hanno implementata, Londra è uno delle città con il numero maggiore di videocamere a circuito chiuso e naturalmente sono in procinto di implementare la 5g dappertutto. Quello che è rilevante è che non è il coronavirus che sta uccidendo le persone, ma è chiaramente, categoricamente, inequivocabilmente e scientificamente provato che sono le frequenze radio a cui siamo stati esposti sta uccidendo le persone. 

 

Perchè lo permettono? Perchè seguono agende multiple ma principalmente perchè la 5g è la sola rete con la velocità per gestire il futuro dove stiamo andando velocemente, in un mondo gestito dall’intelligenza artificiale, l’internet delle cose, dove tutto è interconnesso alla rete, con una nuova valuta globale che sta per essere introdotta.

 

In aggiunta avremo auto senza conducente e ci saranno un gran numero di cose che in pratica hanno bisogno di funzionare con la 5g, quindi loro non possono invertire l’implementazione di questa tecnologia. 

 

Solo per dimostrare ulteriormente tutto questo, le navi da crociera sono state costruite con la 5g, quindi le persone in quarantena sulle navi da crociera erano navi con la 5g, ecco perchè la gente si ammalava, gli ospedali hanno la 5g, le maggiori città hanno la 5g, gli aereoporti hanno la 5g, quindi questi sono luoghi in cui le persone si ammaleranno automaticamente, essendo esposti ad eccessivi livelli di radiazioni attraverso specifiche frequenze radio a spettro. Negli ultimi 120 anni abbiamo avuto 3 pandemie.

 

La prima fu nel 1918 e fu chiamata l’influenza Spagnola. In quel periodo hanno implementato le onde radio a livello globale, aumentando l’elettrificazione del nostro universo. 

 

Indovinate cosa successe. Milioni di persone sono morte 6 mesi dopo con una pandemia che loro chiamarono l’influenza Spagnola. Durante la 2a guerra mondiale, appena dopo, un’altra pandemia che non era dovuta altro che alla implementazione di apparecchiature radar, satelliti a livello globale lanciati verso la cintura di Van Allen, dove praticamente mandano i satelliti, e nuovamente ci furono tanti morti. L’ultima grande pandemia fu nel 1968, fu chiamata Honk Kong flu, indovinate cosa fecero allora. 

 

Implementarono un altro livello di penetrazione di satelliti nella cintura di Van Allen, più di 100.000 satelliti che trasmettevano segnali radar e che sostanzialmente causarono la pandemia che uccise tantissime persone. Quindi indovinate cosa sta succedendo adesso, hanno implementato la 5g e questo ha un impatto sulla vita delle persone, uccidendole in tutto il mondo, e lo stanno coprendo con il nome di coronavirus. 

 

Per aiutarvi ancora, c’è un paese enorme con milioni di abitanti, con tempo sempre freddo, la Russia, che però non ha avuto morti da coronavirus. Perchè lì non hanno implementato la 5g per uso pubblico, ma lo hanno fatto solo per uso esclusivo dei militari, ecco perchè non hanno morti. 

 

Per provare ancora questa cosa, sentite le notizie, ci sono persone senza problemi di salute o sistema immunitario compromesso, che muoiono di coronavirus, ma il motivo per cui stanno morendo è che le radiazioni non scendono a compromessi, non hanno pregiudizi, nè per i giovani, nè per gli anziani, questo è un fenomeno globale che non può essere invertito. 

 

Fate delle ricerche, ci sono alcuni articoli accademici su questo impatto, come quello del Boston Health Group che ha indagato sui contagi e sostanzialmente hanno detto, così come fu per l’influenza Spagnola, anche questo non è contagioso. 

 

Quello che stanno facendo è di diffonderlo alle persone attraverso i test, mi dispiace essere così onesto, ma questo è quello che sta succedendo, quindi quando ti fanno il test dai loro una opportunità di contaminarti con il virus perchè vogliono nascondere il fatto che milioni di persone moriranno per le eccessive frequenze radio. 

 

Ora perchè succede questo, dove vogliono arrivare, perchè lo stanno facendo? Conosciamo i motivi tecnologici per i quali hanno bisogno di un internet robusto e veloce in grado di permettergli di gestire l’enorme mole di dati e di informazioni riguardo tutti i nostri movimenti, tutti i nostri spostamenti, tutte le nostre transazioni bancarie, la nostra identificazione attraverso tutte le telecamere a circuito chiuso del mondo, ma il motivo principale per cui stanno facendo questo, che è luciferino e satanico, mi dispiace essere così sincero da usare questi termini, ma ciò che sta succedendo è che stanno implementando 3 nuove strategie. 

 

Uno i vaccini, che contengono tossine, ed una delle cose riguardo i vaccini è che con essi ti trasmettono la vera malattia, ma quel vaccino consisterà di sostanze chimiche che ti illuminano efficacemente per rispondere ancora più efficacemente alle radiazioni, un po’ come la radioterapia, ma quello che iniettano nel tuo sistema consente alle cellule di essere distrutte. 

 

Quel vaccino sarà costituito da una sostanza che consentirà alla frequenza della 5g ad essere più efficace nel creare più vittime, quindi quello che stiamo vedendo nel mondo è che stanno guadagnando tempo per costruire ospedali più capaci, per essere onesti con voi, per ospitare milioni di persone che moriranno per quello che sta succedendo. 

 

Questo è il motivo per il quale negli ultimi 5 annoi ho pressato i presidenti in Africa con il mio modello economico per offrirgli una valuta digitale alternativa per poterli sostenere indipendentemente dalla banca mondiale, indipendente da questo nuovo ordine mondiale controllato dall’1% delle èlites. 

 

Ora, si vede già dalle notizie, annunciano i vaccini che verranno, che avranno un impatto catastrofico sui nostri fisici esposti alle radiazioni, secondo punto, e lo faranno con i vaccini che verranno fatti con un dispositivo di localizzazione, un microchip che verrà applicato insieme con i vaccini.

 

Questo darà loro la possibilità di tracciarci e verrà presentato, diranno loro, perchè hanno bisogno di sapere chi ha avuto i vaccini e chi no, così, diranno loro, possono sapere chi è al sicuro e chi non lo è, ed achi possono fornire la possibilità di viaggiare o meno ed altre cose diverse sulla base di ciò. 

 

La terza strategia, purtroppo, sarà l’introduzione, e questa cosa l’ho vista 5 anni fa perchè ci lavoravo, di una valuta digitale globale, che inizierà negli Stati Uniti e si diffonderà poi in tutto il mondo. 

 

Quindi cosa stanno facendo, ora stanno chiudendo le economie globali contemporaenamente, perchè vogliono introdurre un nuovo livello di monopoli, che ha 4 o 5 elementi chiave, tra cui le multinazionali Amazon e Google, che gestiranno le catene di fornitura globali e tutto ciò che acquistiamo, e vogliono fare quanti più possibili persone disoccupate. 

 

Quindi non credete assolutamente alle misure di cui stanno parlando, sostanzialmente su sovvenzioni e pagamenti per aiutare i lavoratori autonomi, non succederà niente di tutto questo per il sostentamento delle persone. 

 

Stiamo andando verso la più grande recessione globale che il mondo abbia mai visto, ci stanno portando ad una nuova valuta digitale globale, alla quale non potremo avere accesso a meno che non dimostriamo che non siamo più dannosi per l’umanità, avendo i vaccini, che saranno obbligatori, ce li imporranno, e secondariamente insisteranno sul fatto che dobbiamo farci implementare il microchip. 

 

Tutto sarà completamente differente nel giro di qualche mese, nemmeno di anni. Bill gates si è dimesso dalla sua carica di presidente della microsoft e come presidente della fondazione bill e melinda gates sta spingendo per il vaccino e la tecnologia sviluppata di cui è totalmente responsabile, quindi, per favore, quelli che pensano che sia un innovatore, in realtà sappiano che è un innovatore per la scomparsa dell’umanità, i vaccini sono sempre stati un pericolo per l’umanità.

******************************

Copertura 5G Italia, ecco dove è presente la rete di ultima generazione 

ECCO LA LISTA – La rivolta dei Comuni italiani Stop 5G: dei 120 scelti dall’AgCom 44 non lo vogliono, 38 Sindaci l’hanno già fermato, in tutto 146 atti approvati! 

www.alleanzaitalianastop5g.it

 

®wld

#iorestoacasa

 

Covid-19 #iorestoacasa, consigli utili per evitare un’overdose elettromagnetica tra le proprie mura  

di Odile Nazart

In un alloggio, le fonti maggiori di inquinamento elettromagnetico sono i cellulari (peggiori gli smartphone), il modem, i tablet in connessione wI-fI ed eventualmente il cordless se si tratta di modello “classico” (non eco, vedi sotto). Vivere per settimane in un ambiente chiuso saturo di elettrosmog può favorire l’insorgenza di una sindrome denominata elettrosensibilità, nonché predisporre a patologie a medio o a lungo termine. L’elettrosensibilità colpisce un numero crescente di persone. Nella maggioranza dei pazienti tende a peggiorare col passare del tempo, tanto da comportare una vera e propria invalidità che impedisce una normale vita sociale: prendere un mezzo pubblico (bus, treno, aereo), frequentare luoghi di incontro (bar, ristoranti, cinema…) e perfino… essere ricoverati in ospedale. Insomma, le persone elettrosensibili medio-gravi vivono una sorta di quarantena permanente… e spesso perdono lavoro e affetti.

 È quindi fondamentale sapere in che modalità di uso le nuove tecnologie producono maggiori emissioni, per ridurre la parte dell’inquinamento elettromagnetico che dipende dai nostri comportamenti. Prima che insorgano i sintomi di elettrosensibilità (descritti più avanti), si possono adottare misure di precauzione. Quando invece la sintomatologia è già comparsa, anche azzerando tutte le emissioni che dipendono da noi, potremmo continuare a peggiorare a causa di fattori che non possiamo modificare: non sopportiamo più il wifi o lo smartphone del vicino (anche se le emissioni sono basse per via della distanza), oppure il ripetitore situato a qualche centinaio di metri. Con il 5G la situazione non potrà che peggiorare ulteriormente. 

Con sentenza del 15 gennaio 2019, il TAR Lazio ha chiesto allo Stato di adottare “una campagna informativa, rivolta alla intera popolazione, avente ad oggetto l’individuazione delle corrette modalità d’uso degli apparecchi di telefonia mobile e l’  informazione dei rischi per la salute connessi ad un uso improprio”. 

Tale campagna non è mai stata fatta

Le seguenti associazioni hanno deciso di provvedere con il pieghevole allegato: A.P.P.L.E. Elettrosmog  (vincitrice della causa), Associazione Italiana Elettrosensibili, Alleanza Italiana Stop 5G, Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale, Società Italiana di Medicina Ambientale. Hanno aderito alla campagna importanti associazioni internazionali: Environmental Health Trust (USA), Phonegate Alert (Francia,Usa), ARTAC (Francia, presidente il Nobel di Medicina Luc Montagnier).

Riassumo i consigli che più riguardano la nostra quarantena, aggiungendo qualche precisazione:

–  Per le connessioni a Internetprivilegiate il computer al cellulare. Usate il computer  con il cavo invece che con il wifi. (Quando uscirete per fare la spesa, comprate un cavo se non ce l’avete. Dovrete poi disattivare il wifi sul modem e sul computer). Potrete poi usare Facebook e Whatsapp dal computer.  Privilegiate il computer cablato al tablet in connessione wifi.

–  Per le telefonate,  usate un telefono fisso e spegnete il cellulare, trasferendo le chiamate sul fisso. Se non avete un abbonamento fisso e volete tenere il cellulare acceso,  meglio togliere la connessione dati (sia wifi che 3 o 4 G). Come evidente nelle due slide allegate,  i cellulari in connessione dati emettono molto di più che senza connessione dati, e anche il numero di app aumenta le emissioni (nell’esempio allegato, in connessione con delle app come Facebook e Whatsapp lo smartphone emette un segnale quasi ogni secondo, contro uno ogni 30 minuti senza connessione ne telefonate! slide gentilmente segnalatemi dall’Ing. Davide Palio). Per diminuire le emissioni del cellulare,  tenetelo sempre il più lontano possibile dalle persone (le emissioni decrescono con la distanza). Potete anche  riporlo dietro una scatola metallica con l’apertura rivola verso una finestra (meglio se nella direzione del ripetitore del vostro fornitore).  Telefonate o mandate messaggi di preferenza sul balcone o vicino alla finestra rivolta verso il vostro ripetitore. Privilegiate gli SMS, il vivavoce o l’auricolare “air tube” (quest’ultimo è difficilmente reperibile nei negozi, si compra su Internet; anche i modelli meno cari sembrano avere un buon audio). Se volete usare un  telefono cordless, deve essere un modello Eco Plus, o Eco Dect (costo: 25€ ca.). I cordless “classici” sono altamente inquinanti e da buttare (gli Eco Dect non emettono se il telefono è sulla base, finché non arriva una chiamata; gli Eco Plus emettono solo se arriva una chiamata, anche se staccati dalla base). 

– Disattivate o spegnete gli altri oggetti connessi: orologi, stampanti, babyphone, ecc. Staccate la spina elettrica della TV quando non la guardate, altrimenti il wifi e il Bluetooth continuano ad emettere anche se il televisore è spento. Non fate giocare i bambini con una console di gioco senza filo, ma solo con una cablata. 

Le radiazioni emesse dai cellulari interferiscono con le funzioni elettro-chimiche del nostro corpo. La normativa ignora questi effetti biologici e le patologie correlate, pur ampiamente descritte da centinaia di studi scientifici*.

 

Tali effetti comportano:stress ossidativo, danni al DNA, cancro; alterazione della barriera emato-encefalica, del sistema immunitario, del sistema riproduttivo; malattie neurodegenerative precoci. Per di più, molti cellulari superano i limiti di emissioni (negli Usa, sono in corso delle class actions contro Apple e Samsung;).   

Il governo francese ha pubblicato un dato inquietante: tra il 1990 e il 2018 i glioblastomi (tumori altamente letali del cervello) sono aumentati di 4,2 volte !
I sintomi iniziali più comuni dell’elettrosensibilità sono: disturbi del sonno, problemi cognitivi e della memoria, mal di testa, irritabilità, depressione; stanchezza; palpitazioni cardiache e altri effetti cardiovascolari; disturbi dell’udito, acufeni.

Il Comitato europeo ECRR (European Commitee on Radiation Risk)  recentemente ha chiesto che l’esposizione ai campi elettromagnetici fosse valutata come le radiazioni ionizzanti,  con un limite cumulativo e in funzione dell’età. Bambini e ragazzi sono infatti molto più vulnerabili. I campi elettromagnetici hanno un impatto dimostrato sulle loro funzioni neurologiche, di apprendimento e memoria, e sulle funzioni di controllo del comportamento e delle emozioni. L’epidemiologo Lennart Hardell ha evidenziato che usando il cellulare prima dei 20 anni (età di completo sviluppo cerebrale), il rischio di tumore al cervello (glioma) quintiplica rispetto agli adulti.  Le associazioni sopra nominate raccomandano la massima cautela per le donne incinte, i bambini e i ragazzi, e consigliano di seguire l’esempio di Bill Gates, non dando loro un cellulare o un tablet prima dei 14 anni.  

Si precisa che l’esposizione cronica a campi elettromagnetici può portare a disfunzioni del sistema immunitario, come riportato da Bioinitiative Report 2012:(Belyaev) 

In una recente monografia il prof. Kostoff afferma: « Siamo esposti a molteplici agenti tossici e a numerose frequenze diverse generate dalla telefonia mobile. Inoltre le RF possono alterare la risposta immunitaria come evidenziato in numerosi studi » (pp. 653-655).

E a p. 651 scrive:« L’ipotesi fondamentale di questa sezione è che le radiazioni wireless indeboliscono il sistema immunitario, e un sistema immunitario indebolito aumenta le probabilità che l’esposizione al coronavirus (o a qualsiasi virus) si traduca in sintomi/malattia) 

RIPRODUZIONE CONSENTITA, CITANDO AUTORE E FONTE

*************************************

CON O PER?

 index

 

CON O PER?

Di: Dottor Roberto Slaviero 14 marzo 2020

 

Dopo i primi giorni di chiusura totale delle attività commerciali e le limitazioni degli spostamenti personali, permessi solo nel proprio Comune di residenza, vediamo come si presenta l’emergenza Corona!

Il problema principale è la mancanza di posti letto attrezzati di rianimazione, poiché i pazienti gravi, devono venire assistiti con ossigenazione artificiale, causa le gravi polmoniti interstiziali.

Ieri la protezione civile ha annunciato i dati degli infettati e il direttore dell’ Istituto Superiore di Sanità, ha comunicato le cause principali dei decessi.

Qui sotto un link con la conferenza stampa del 13 marzo

https://compressamente.blogspot.com/2020/03/il-presidente-dellistituto-superiore-di.html

Il direttore dell’ ISS ci dice che, solo 2 dei pazienti morti, sono morti a causa( PER il) del Corona , mentre tutti gli altri sono morti CON il Corona;

ovvero gli è stato trovato il virus nel corpo.
Torniamo quindi al solito discorso sulle morti da complicazioni dei virus influenzali, che ogni anno fanno migliaia di morti in Italia.

Inizialmente, solo l’ Italia in Europa ha preso misure cautelative di emergenza , pare seguita adesso da molte altre nazioni.

Fino ad oggi sappiamo essenzialmente due cose:

-il corona europeo NON è lo stesso della Cina (sempre dati dell’ISS italiano)

-la mortalità per polmoniti interstiziali gravi, sembra si, essere superiore agli anni passati, ma la mortalità giornaliera totale delle complicazioni influenzali, non supera di molto le mortalità degli anni precedenti.

Una domanda sorge spontanea:

perché l’Italia ha  evocato  ed emanato un decreto di stato di guerra il 23.02.2020?

perché l’Italia ha detto pochi giorni dopo “state a casa“ e non uscite?

perché Germania,Austria e Francia hanno inizialmente minimizzato e poi, sull’onda italiana, sono state costrette a seguire parzialmente l’Italia?

perché gli Usa hanno chiuso i voli con l’Europa per un mese, mentre inviano migliaia di soldati in Europa, per un esercitazione Nato, sapendo che molti militari sono positivi al Corona?

perché le borse mondiali vengono assaltate e la concentrazione del potere economico mondiale in pochi giorni cambia assetto?

Non vi è dubbio che quest’ inverno , credo viste anche le condizioni climatiche miti e anormali ,le sindromi influenzali,  già da dicembre sono state toste e vi sono state anche diverse polmoniti infantili nel mese di gennaio!

Perchè politici , attori e presidenti, si fanno vedere a casa infetti da Corona, ma salvi e poi guariti?

Cosa vogliono evocare nella popolazione?

Un governatore del Nord, mi pare voglia fare il test ai suoi cittadini all’ uscita dai Supermercati, per trovare i pazienti infettati ma asintomatici.

Da quali virologi è consigliato, visto che sempre l’ISS, dà indicazioni diverse? Se emergenza è, non mi pare che ogni regione debba fare di testa sua; cosi facendo la confusione aumenta e si genera ancor più panico, in quanto come abbiamo visto, la Mortalità da Corona, senza altre patologie, è minima!

Quello che dobbiamo capire, è perché vi sono limitati focolai infetti con mortalità elevata , come sta avvenendo adesso nel bergamasco, con le strutture sanitarie al collasso e tenute ancora in piedi, dagli Eroi medici ed infermieri che vi lavorano!

E’ la Morte nera di Star wars, che è arrivata in alcune zone specifiche e scelte?

E se si, chi l’ha favorita:

– l’inquinamento ambientale e le polveri sottili che ostruiscono le vie    aeree?

– eccessi di chimica tossica nelle discariche?

– chimica che scende dal cielo?

– onde elettromagnetiche ad alta frequenza, utilizzate a scopo tossico sul sistema immune?

– droni spruzzatori?

 

Stiamo forse vivendo un piano diabolico, messo in atto per limitare le nostre proprie libertà, attaccandoci anche attraverso il nostro sistema immune?

Tra un mese, quanti ammalati di ansia e paranoia avremo, se continuano incessantemente a spaventare la popolazione?

Il Nemico invisibile, il Virus, è l’arma perfetta per zittire tutti quelli che sono fuori dal coro.

Alcuni ci dicono;

Nulla sarà come prima, dovete cambiare le vostre abitudini e stili di vita! Posso essere d’ accordo sul fatto che , una vita vissuta in continuo stress lavorativo, nell’ inquinamento ambientale, sia deplorevole e tossico. Ma non sono stati gli stessi che adesso ci hanno messo in quarantena, a creare questo mondo folle consumistico,con schiavi zombi che vanno al lavoro?

Non sono loro che ci vogliono far vivere nelle Smart City tossiche, che stanno costruendo?

Con questa quarantena imposta, non vi viene il dubbio che possano agevolmente fare installazioni di qualsiasi tipo, a loro piacimento senza che nessuno possa controllare?

Quindi voi dite;

cambiate le vostre abitudini e stili di vita….

Io vi rispondo:

sapete dov’è Fanculandia?

Ve lo spiego:

poco dopo il famoso 11.09, con l’abbattimento delle Twin Towers, in Usa inviavano lettere con polvere di Antrace, un bacillo tossico.

Nel paesino dove vivevo al tempo nel bellunese , qualcuno, approfittando del panico del momento, inviò una lettera ad una persona, diciamo un po’ troppo impicciona e pettegola ed avvisò le poste , anonimamente, che una tale lettera antracica sarebbe arrivata.

Le Poste vennero chiuse per due giorni, arrivò la scientifica etc e poi trovarono la lettera in questione.

Sapete cosa c’era scritto:
CHE L’ANTRACE TI DIA LA PACE

Salutoni a tutti e calma e sangue freddo e non lasciatevi intimorire da nulla….

Difendiamo le logica e la libertà, anche in momenti di tragica emergenza, creata o non voluta, questo non importa.

Rischiarate la vostra fiammella divina!

A presto

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/ 

************************** 

In giro per Roma: MENTRE SIAMO IMPRIGIONATI A CASA…LORO MONTANO IL 5G IN TUTTA ITALIA!!!

 

G.Meloni videoGiogia Meloni: Una tempesta perfetta contro l’Italia: il mio “j’accuse” a Germania e Francia

 L'ESPERIMENTO DI RIDUZIONE DELLA DEMOCRAZIALa parte interessante QUI: https://youtu.be/Ak1mBy-vQ0U?t=2514 Guarda l’intero video QUI L’ESPERIMENTO DI RIDUZIONE DELLA DEMOCRAZIA – Mazzucco, Grimaldi, Sansoni #Byoblu24

 

®wld

A livello globale, le ramificazioni del 5G sono immense

  

5G e l’epidemia cinese  

Jon Rappoport, Ospite

Tempi di veglia  

Quando si verifica un evento importante, le persone pesano. Una persona dice: “X è la causa”. Un altro dice: “No, Y è la causa”. È possibile che X e Y causino entrambi l’evento? Ovviamente. Ma le persone hanno la tendenza a puntare a una e una sola spiegazione. Questo è un fattore psicologico che non ha nulla a che fare con la verità. Se una persona muore di fame e va anche senza acqua, c’è solo una ragione per la sua malattia? Entrambe le cause insieme stanno creando una situazione terribile. Nell’attuale “epidemia”, la combinazione di un mortale inquinamento atmosferico nelle città cinesi e il lancio della tecnologia 5G potrebbero funzionare entrambi con un effetto orribile.

Ecco una tipica definizione standard di 5G, del settore: “5G è la rete mobile di quinta generazione. Ci vorrà un ruolo molto più ampio rispetto alle generazioni precedenti. 5G eleverà la rete mobile non solo per interconnettere le persone, ma anche per interconnettere e controllare macchine, oggetti e dispositivi. Garantirà nuovi livelli di prestazioni ed efficienza che consentiranno nuove esperienze utente e collegheranno nuovi settori.” (Qualcom.com)

“Noi sottoscritti scienziati, medici, organizzazioni ambientaliste e cittadini di (__) paesi, chiediamo con urgenza di fermare lo spiegamento della rete wireless 5G (quinta generazione), incluso 5G da satelliti spaziali. Il 5G aumenterà enormemente l’esposizione alle radiazioni di radiofrequenza (RF) in cima alle reti 2G, 3G e 4G per le telecomunicazioni già in atto. Le radiazioni RF si sono dimostrate dannose per l’uomo e l’ambiente. Lo spiegamento del 5G costituisce un esperimento sull’umanità e sull’ambiente definito come un crimine ai sensi del diritto internazionale.”

“Le società di telecomunicazioni di tutto il mondo, con il supporto dei governi, sono in procinto di lanciare nei prossimi due anni la rete wireless di quinta generazione (5G). Questo è destinato a fornire ciò che è riconosciuto per essere un cambiamento sociale senza precedenti su scala globale. Avremo case “intelligenti”, imprese “intelligenti”, autostrade “intelligenti”, città “intelligenti” e auto a guida autonoma. Praticamente tutto ciò che possediamo e acquistiamo, dai frigoriferi e lavatrici ai cartoni del latte, spazzole per capelli e pannolini per bambini, conterrà antenne e microchip e sarà collegato in modalità wireless a Internet. Ogni persona sulla Terra avrà accesso immediato alle comunicazioni wireless ad altissima velocità e bassa latenza da qualsiasi punto del pianeta, anche nelle foreste pluviali, nell’oceano centrale e nell’Antartico.”

“Ciò che non è ampiamente riconosciuto è che ciò comporterà anche un cambiamento ambientale senza precedenti su scala globale. La densità pianificata dei trasmettitori di radiofrequenze è impossibile da prevedere. Oltre a milioni di nuove stazioni base 5G sulla Terra e 20.000 nuovi satelliti nello spazio, 200 miliardi di oggetti trasmittenti, secondo le stime, faranno parte dell’Internet of Things entro il 2020 e un trilione di oggetti pochi anni dopo. Il 5G commerciale a frequenze più basse e velocità più basse è stato distribuito in Qatar, Finlandia ed Estonia a metà 2018. Il lancio del 5G a frequenze estremamente elevate (onde millimetriche) dovrebbe iniziare alla fine del 2018.”

Nonostante la diffusa negazione, l’evidenza che le radiazioni in radiofrequenza (RF) siano dannose per la vita è già travolgente. Le prove cliniche accumulate di esseri umani malati e feriti, prove sperimentali di danni a DNA, cellule e sistemi di organi in un’ampia varietà di piante e animali e prove epidemiologiche che le principali malattie della civiltà moderna – cancro, malattie cardiache e diabete – sono in gran parte causato dall’inquinamento elettromagnetico, costituisce una base di letteratura di oltre 10.000 studi peer-reviewed.”

“Se i piani del settore delle telecomunicazioni per il 5G giungono a compimento, nessuna persona, nessun animale, nessun uccello, nessun insetto e nessuna pianta sulla Terra saranno in grado di evitare l’esposizione, 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno, ai livelli di radiazione RF che sono decine a centinaia di volte più grandi di ciò che esiste oggi, senza alcuna possibilità di fuga in qualsiasi parte del pianeta. Questi piani del 5G minacciano di provocare effetti gravi e irreversibili sull’uomo e danni permanenti a tutti gli ecosistemi della Terra.”

Poiché le trasmissioni di segnali 5G possono spostarsi, con precisione utile, solo su distanze molto brevi, si vede il riferimento, nella petizione, a milioni di stazioni di base che verranno costruite in tutto il mondo. Direi MOLTI milioni, se non miliardi. Saranno posizionati su pali della luce, su edifici, su recinzioni, su ogni tipo di struttura. Prossimamente nel tuo quartiere; forse sul marciapiede proprio fuori dalla casa o dal condominio. 

E alla fine, quando nel corpo sono installate minuscole nanomacchine (sensori) per segnalare, in tempo reale, i cambiamenti fisici e diagnosticare le malattie, avrai il tuo trasmettitore 5G interno. Le meraviglie non cesseranno mai? 

Numerosi ricercatori indipendenti hanno attribuito i cosiddetti effetti “epidemici” in Cina al lancio della dannosa tecnologia 5G. 

Ho scritto e pubblicato diversi backgrounder sul 5G e sto stampando degli estratti alla fine di questo pezzo. 

Il primo problema è: quanto 5G è attualmente attivo e funzionante nelle principali città cinesi? E una domanda alleata: quanta parte del 5G cinese sta funzionando nella banda di frequenza 60HGz, che sembra essere la più dannosa per la salute? 

Ecco una dichiarazione da lightreading.com, datata 24 febbraio di quest’anno. Unisce la previsione al rapporto: “China Unicom e il suo partner di lancio China Telecom hanno concordato in una conferenza speciale giovedì scorso per accelerare il loro sviluppo del 5G”.

“Le due telecamere, che l’anno scorso hanno raggiunto un accordo per costruire e condividere congiuntamente le loro reti 5G, si sono impegnate a distribuire 250.000 stazioni base entro la fine del terzo trimestre, un quarto in anticipo rispetto al programma …”

“Nella prima metà del 2020 prevedono di distribuire 100.000 stazioni base in 47 città, secondo quanto riferito da China Security Times”.

“A partire dal 20 febbraio, i due operatori avevano messo in servizio 64.000 stazioni base 5G a livello nazionale.”

Cos’è una stazione base? Il termine sembra applicarsi alle installazioni di relè sia piccole che grandi per il passaggio lungo le trasmissioni 5G. Una piccola stazione potrebbe avere le dimensioni di una scatola da scarpe attaccata a un palo della luce. Potrebbe essere molto, molto più grande, un hub contenente molte antenne. 

Per il momento, supponiamo che le stazioni base citate nell’articolo precedente siano una combinazione di installazioni grandi e piccole. Entrambi i tipi sarebbero necessari per lanciare una vasta rete 5G. 

64.000 stazioni base 5G attualmente in funzione in tutta la Cina potrebbero non sembrare un numero molto grande. Ma potrebbe essere un gran numero, se solo un numero limitato di città ospiterà queste stazioni. E forse altre società di telecomunicazioni sono molto attive e forse hanno installato più stazioni. 

Quanto 5G è attualmente distribuito a Wuhan, che si dice sia il centro cinese iniziale per la distribuzione del 5G? Wuhan, ovviamente, è stato chiamato “l’epicentro dell’epidemia di coronavirus”. Se le previsioni del 5G per il 2018 e il 2019 sono vicine alla precisione, la risposta sarebbe: molto.  

Qualsiasi dispiegamento significativo del 5G nelle città cinesi può creare danni umani. E, naturalmente, per nascondere questo danno, sarebbe invocata la storia di copertina di THE VIRUS. “Non incolpare il nostro 5G aziendale, né cercare di far deragliare le centinaia di miliardi di dollari che ci arrivano immediatamente. È il coronavirus. Saluta il virus.”  

Un’affermazione MOLTO seria: quando il 5G impiega una banda di frequenza a 60 GHz, si verifica un’interruzione delle molecole di ossigeno e la capacità cruciale dell’emoglobina di raccogliere ossigeno e trasportarlo in tutto il corpo è gravemente compromessa. Ho consultato una fonte attendibile. Finora, mentre continuo a cercare ulteriori prove, ritengo che questa valutazione sia troppo convincente per essere respinta. La mancanza di un dibattito aperto tra i professionisti è un segno del fatto che la questione vitale viene messa in secondo piano. 

Tutto sommato, data la letteratura disponibile sul 5G, di fronte al stonewalling e al rifiuto dei professionisti del settore delle telecomunicazioni di avanzare con rapporti onesti, il buonsenso ci dice di guardare a Wuhan e alle altre principali città cinesi e il loro lancio del 5G, per capire il danno umano lì, che viene etichettato erroneamente: “IL VIRUS LO STA CAUSANDO.” 

A livello globale, le ramificazioni del 5G sono immense. Ecco alcuni estratti di precedenti articoli che ho scritto sull’argomento: 

Qualche decennio fa, è stato avviato un movimento per creare una rete elettrica interconnessa per l’intero pianeta. Ci è stato detto che questo sarebbe stato l’unico modo per evitare di sprecare enormi quantità di elettricità e, voilà, portare tutte le nazioni e tutte le persone in un moderno 21° secolo. 

Ma ora è una storia diversa, un’esca classica e un interruttore. L’esca era la promessa di One Grid per tutti. L’interruttore è ciò che il 5G ci porterà: 

100 miliardi o più NUOVI dispositivi online, tutti connessi a Internet e al Cloud. Cosa potrebbe esserci di più sprecato? Cosa potrebbe esserci di più ridicolo? Questo è l’opposto dell’uso di energia sana. 

A chi importa davvero se il suo frigorifero collegato al 5G tiene traccia dei prodotti alimentari al suo interno e ordina nuovi articoli quando la fornitura diminuisce? Chi deve avere un’auto senza conducente 5G che lo porta a lavorare? Chi deve avere una stufa 5G che rileva ciò che viene cucinato e imposta la temperatura per quattro minuti? Chi vive e chi muore se una lavatrice non misura la quantità di sapone immagazzinata all’interno e non ordina il nuovo sapone? Chi sta chiedendo un centinaio di dispositivi a casa sua che lo spiano e registrano le sue azioni? Chi deve caricare un film in due secondi? 

Con 5G, l’obiettivo finale è: ogni dispositivo in ogni casa che utilizza energia sarà “il proprio computer” e la griglia planetaria collegherà TUTTI questi dispositivi a un’autorità di monitoraggio e regolazione dell’energia. 

Come Patrick Wood spiega nel suo classico, Technocracy Rising, che l’Energy Authority mondiale era il sogno degli uomini che hanno lanciato il movimento Technocracy, in America, negli anni ’30. 

Stabiliscono i requisiti chiave – che non erano tecnicamente possibili allora, ma sono abbastanza fattibili ora: misurazione in tempo reale continua della produzione e dell’uso di energia da un’estremità all’altra del pianeta …

… In modo che sia la produzione che il consumo di energia possano essere controllati. “Per il bene di tutti”, ovviamente.

Il 5G è una tecnologia per realizzare ciò.

Globalisti: “Stiamo promettendo uno straordinario futuro a lungo termine di” case automatiche “, dove tutto è fatto per te. Ma davvero, questa è la storia di copertina. In definitiva, vogliamo essere in grado di misurare ogni unità di energia utilizzata da ogni dispositivo in ogni casa – e attraverso l’IA, regolare quanta energia lasceremo che ogni individuo consumi, momento per momento. Controlliamo l’energia. Siamo i padroni di energia. Se vuoi correre, operare e dominare il mondo, controlli la sua energia.”

Termini e progetti come rete intelligente, contatori intelligenti, sostenibilità, agenda 21, città intelligenti, cambiamenti climatici: tutto ciò è pianificazione tecnocratica e giustificazione per la regola attraverso l’energia. 

L’inizio di un vero piano razionale per l’energia inizierebbe così: DUMP 5G. Scarica l’intero piano di installazione di piccole celle-trasmettitore su edifici e case, alberi, lampioni e recinzioni in tutto il pianeta. Dimenticalo. Non portare in linea 100 miliardi di nuovi dispositivi. A parte gli estremi pericoli per la salute, è ridicolmente costoso. È sull’ordine di dire che abbiamo bisogno di robot di mezzo metro in piedi sui marciapiedi che lavano le finestre degli edifici per uffici. 

Se una star del cinema vuole installare 30 generatori sulla sua proprietà e fare in modo che gli ingegneri lo costruiscano in una casa automatica, dove può sedersi, premere un interruttore e fare in modo che tre androidi lo portino nella sua vasca da bagno e lo lavino e lo asciughino, bene. Ma progettare una città intelligente completamente interconnessa dal 5G all’Internet of Things? Chi ha dato il consenso informato a ciò? Nessuno. 

Un’autorità globale per l’energia, ovviamente, deciderà che un piccolo Paese africano deve ricevere molta più energia, mentre la Germania, la Francia o gli Stati Uniti dovranno sacrificare l’energia per la causa della giustizia sociale. Ma questo è ancora un altro svantaggio, perché non vedrai i governi ripulire le riserve idriche contaminate di quel piccolo paese africano, o installare impianti sanitari moderni, o limitare il movimento forzato delle popolazioni in città colpite dalla povertà, o il recupero di vaste terre agricole rubate da mega-corporazioni e restituendo quella terra agli agricoltori locali. 

L’intero scopo nascosto di un’autorità energetica è il controllo. 

E poiché l’Autorità è globalista e tecnocratica, mira a ridurre il consumo di energia nelle nazioni industriali e contribuire a rovinare le loro economie, rendendo molto più facile spostarsi e assumere quei paesi. 

Chi nella sua mente corretta proporrebbe un sistema wireless che si affida a molte, molte, molte celle / trasmettitori posizionati uno vicino all’altro, in tutto il mondo? Questo sistema sarebbe molto più vulnerabile alle interruzioni fisiche rispetto all’attuale 4G. 

Puoi trovare molti articoli che affermano che le forze armate statunitensi devono avere il 5G per i loro aerei più avanzati e per lo sviluppo di armi controllate dall’IA. Come funziona? Dove saranno posizionati tutti i trasmettitori / celle a terra e in aria ?? Qui manca qualcosa. Esiste un’altra versione di 5G di cui non ci viene detto? La geoingegneria dell’atmosfera è il mezzo per sintonizzare lo spazio in modo che i segnali 5G possano essere trasmessi senza celle / trasmettitori? 

Parte dell’ossessione degli Stati Uniti di portare il 5G online deriva rapidamente dalla concorrenza con la Cina, che al momento è in testa allo sviluppo e all’esportazione della tecnologia. “Se la Cina ce l’ha, dobbiamo averlo prima e meglio”. Questo atteggiamento elude la questione del perché in primo luogo dobbiamo avere il 5G.

“Insieme al 5G sta arrivando un’altra cosa: Internet of Things. Se lo guardi … il livello di radiazione aumenterà enormemente, eppure l’industria ne è molto entusiasta … proiettano business 5G / IoT come business da $ 7 trilioni”. Prof. Girish Kumar, professore presso il dipartimento di ingegneria elettrica dell’IIT Bombay

E il consumatore ottiene cosa? La capacità di guardare le repliche di Law & Order che sta già guardando? La sua attuale ricezione TV non è abbastanza buona? Gli elettrodomestici di casa sua saranno tutti collegati a Internet, parleranno tra loro, spieranno e registreranno il suo consumo di energia, in combinazione con contatori intelligenti, per il Bene superiore. 

In qualche modo, hai davvero bisogno del tuo tostapane collegato a Internet? Lo vuoi? Non puoi andare d’accordo senza quello?

Indubbiamente, UNA PARTE CHIAVE DEL PROGRAMMA 5G SONO, EVENTUALMENTE, MASSIVI NUMERI DI AUTO GUIDABILI SU STRADE IN TUTTO IL MONDO. Questo è il piano Le auto sono collegate e parlano tra loro. Gli umani non svolgono alcun ruolo in questo. L’Internet of Things tecnocratico decide come, in un dato momento, regolare i flussi di traffico. Gli umani imparano ad essere passivi. 

E CON L’INTERNET DELLE COSE, L’ELITE TECNOCRATICA SARÀ IN GRADO DI INSTALLARE QUOTE E SOFFITTI PER USO DI ENERGIA PER OGNI PERSONA ED ESEGUIRE IL CONTROLLO TOP-DOWN SUL PIANETA.

“Sig. Jones, questa è la voce di casa tua che parla. Hai raggiunto il limite assegnato del tuo consumo di energia per il mese. Prova ad andare d’accordo senza energia fino a quando l’assegnazione del mese prossimo non sarà online …”

Su electricsense.com (5/12/17), viene esposto il “lato positivo” del 5G: “5G e IoT [Internet of Things] promettono di collegarci nelle nostre case, scuole, luoghi di lavoro, città, parchi e spazi aperti a oltre un trilione di oggetti in tutto il mondo. Promette auto che guidano se stesse, lavatrici che ordinano il proprio detersivo e ammorbidente oltre a download e streaming super veloci.”

Secondo Fortune.com il 5G supporterà almeno 100 miliardi di dispositivi e sarà da 10 a 100 volte più veloce dell’attuale tecnologia 4G. (Il 4G era già circa 10 volte più veloce del 3G).”

“Aumenterà la velocità di download fino a 10 Gigabit al secondo. Questo ci permetterebbe che un intero edificio di persone si invii a vicenda i dati in pochissimo tempo, migliorando così la produttività “.

electricsense.com: “5G utilizzerà stazioni cellulari più piccole (e la tecnologia del beamforming) che rimescolerà / decodifichee reindirizzerà pacchetti di dati su un percorso senza interferenze. Ciò potrebbe significare antenne wireless su ogni lampione, palo di servizio, casa e impresa in interi quartieri, città e paesi.

“Migliaia di studi collegano le esposizioni di radiazioni a radiofrequenza wireless di basso livello a un lungo elenco di effetti biologici avversi, tra cui:

* Rotture del DNA a filamento singolo e doppio
* danno ossidativo
* interruzione del metabolismo cellulare
* aumento della permeabilità della barriera ematoencefalica
* riduzione della melatonina
* interruzione del metabolismo del glucosio nel cervello
* generazione di proteine ​​dello stress”

“Dato che il 5G è impostato per utilizzare le frequenze sopra e sotto le bande di frequenza esistenti … Ma la tendenza (varia da paese a paese) è che il 5G utilizzi le bande di frequenza più alte. Il che porta le sue preoccupazioni particolari …”

La più grande preoccupazione è come queste nuove lunghezze d’onda influenzeranno la pelle. Il corpo umano ha tra i due ei quattro milioni di condotti di sudore. Il Dr. Ben-Ishai della Hebrew University, Israele, spiega che i nostri dotti del sudore si comportano come “una serie di antenne elicoidali quando esposti a queste lunghezze d’onda”, il che significa che diventiamo più conduttivi. Un recente studio di New York che ha sperimentato onde a 60 GHz ha affermato che “le analisi della profondità di penetrazione mostrano che oltre il 90% della potenza trasmessa viene assorbita nell’epidermide e nello strato del derma.”

Si dice che gli effetti degli MMW [onde millimetriche] studiati dal dottor Yael Stein della Hebrew University causino anche dolore fisico all’uomo mentre i nostri nocicettori si infiammano riconoscendo l’onda come stimoli dannosi. Quindi stiamo esaminando le possibilità di molte malattie della pelle e il cancro, nonché il dolore fisico alla nostra pelle.”

“Uno studio del 1994 ha scoperto che le radiazioni a microonde di basso livello millimetrico producevano opacità delle lenti nei ratti, che è legata alla produzione di cataratta.”

“Un esperimento condotto dal Medical Research Institute della Kanazawa Medical University ha scoperto che le antenne a onde millimetriche a 60 GHz possono causare lesioni termiche di vari tipi di livelli. Gli effetti termici indotti dalle onde millimetriche possono apparentemente penetrare sotto la superficie dell’occhio.”

“Uno studio russo del 1992 ha scoperto che le frequenze nella gamma 53-78 GHz (quella che il 5G propone di usare) hanno influenzato la variabilità della frequenza cardiaca (un indicatore di stress) nei ratti. Un altro studio russo su rane la cui pelle è stata esposta a MMW ha riscontrato variazioni della frequenza cardiaca (aritmie)”.

“Il 5G utilizzerà onde millimetriche pulsate per trasportare informazioni. Ma come sottolinea il Dr. Joel Moskowitz, la maggior parte degli studi sul 5G sono fuorvianti perché non pulsano le onde. Questo è importante perché la ricerca sulle microonde ci dice già come le onde pulsate abbiano effetti biologici più profondi sul nostro corpo rispetto alle onde non pulsate. Studi precedenti, ad esempio, mostrano come le frequenze del polso delle frequenze abbiano portato a tossicità genetica e rotture del filamento di DNA.”

Questo è solo un esempio degli effetti disastrosi del 5G. C’è molto di più

Sta andando avanti a pieno ritmo per il 5G sul pianeta Terra.

Profitti, controllo dall’alto verso il basso, nuove tecnologie: perché preoccuparsi di approfonditi studi sulla salute? 

Una volta che gli effetti sulla popolazione prendono piede, i medici faranno diagnosi di MALATTIE che sembrano non avere nulla a che fare con il 5G. La chiameranno Sindrome da affaticamento cronico, o una varietà di disturbi del sangue, cercheranno THE VIRUS e svilupperanno nuovi farmaci … l’unica causa che non troveranno è il 5G. 

Cosa sai? Ho scritto l’ultimo articolo su THE VIRUS il 26 marzo 2018, molto prima che emergesse l’attuale “epidemia cinese

Fonte: https://www.wakingtimes.com/

®wld