Archivi categoria: HAARP

Annunci di Ere glaciali, poi cambiate in riscaldamento globale

ANCORA UN ALTRO STUDIO SUL CAMBIAMENTO CLIMATICO …

K.L. ha notato questa storia, e vale la pena parlarne perché è un esempio di ciò che sta accadendo, o meglio, non sta accadendo nell’intera discussione sui cambiamenti climatici. Sottolineo che è emerso uno strano modello nel corso dei decenni, se lo avete seguito. Lo schema, in breve, è questo: ogni poche settimane viene pubblicato uno studio che “prova” che il “cambiamento climatico” è reale e che è antropogenico (creato dall’uomo). Poi, poche settimane dopo, verrà rilasciato un altro studio, “dimostrando” che non sta accadendo e non è fatto dall’uomo. Lungo la strada, siamo trattati con storie occasionali in cui i record del computer sono stati rubati, fabbricati dati e così via. E naturalmente c’è tutta la natura tautologica dell’argomento circolare del “cambiamento climatico” stesso. Ne ho anche parlato a lungo, poiché negli anni ’70 abbiamo iniziato con le previsioni sull’oscurità e sulle prossime ere glaciali, poi è cambiato in “riscaldamento globale” e, dato che questo è stato sempre più messo in discussione, ora abbiamo “cambiamenti climatici” un concetto così ampio che nell’immaginario popolare ogni cambiamento è “prova” che dobbiamo “cambiare i nostri modi”.

Ma ci vorrebbe qualcuno con la testa in un sacchetto di carta per non notare che ultimamente il tempo è stato terribilmente “azzardato”. L’Europa sta cuocendo in un’ondata di caldo con temperature che hanno recentemente raggiunto i 32 gradi Celsius in Norvegia. Norvegia! (Per quelli nel mondo Fahrenheit, questo è di circa 90 gradi). Qualche settimana fa il Midwest americano è stato colpito da così tanta pioggia, e da così tanti tornado, che i record sono stati stabiliti, i raccolti sono stati lasciati non piantati. E se stavi osservando i modelli, le inondazioni iniziarono nell’alto Midwest, le forti piogge colpirono più a sud, proprio mentre le acque di inondazione da nord iniziarono a defluire nei bacini fluviali del Missouri-Mississipi, diretti a sud. Quindi, come colpo finale, un uragano ha colpito New Orleans, proprio mentre colpiva tutta quell’acqua di inondazione. Alcune parti di Brooklyn assomigliavano a Venezia, e mentre tutto succedeva, ho scritto sul blog degli scienziati che volevano scaricare una quantità orribile di neve sull’Antartide per fermare lì il pack di ghiaccio che si scioglieva (e sembrano aver dimenticato che il pack di neve si blocca davvero nel calore, nel caso dell’Antartide, in gran parte geotermico, quindi la “soluzione” potrebbe essere persino peggiore del problema stesso.)

In altre parole, per tutti voi “negazionisti del cambiamento climatico”, il tempo è pessimo (come molti scienziati ne parlano).

Il che ci porta all’articolo condiviso di KL e al “modello” di “discussione” sul “cambiamento climatico”:
La notizia esplosiva: gli scienziati trovano che “Il cambiamento climatico creato dall’uomo in pratica non esiste”

Voglio citare gran parte dell’inizio di questo articolo, per uno scopo torneremo a:

Un nuovo studio scientifico potrebbe svelare presupposti fondamentali profondamente imperfetti alla base della controversa legislazione sul clima e iniziative come il New Deal verde, in particolare il grado in cui il “cambiamento climatico” è guidato da fenomeni naturali rispetto a problemi causati dall’uomo misurati e improntati sul carbonio. Gli scienziati finlandesi, dopo una serie di studi  hanno scoperto “praticamente che nessun cambiamento climatico antropogenico è stato [creato dall’uomo]” .

“Negli ultimi cento anni la temperatura è aumentata di circa 0,1 ° C a causa del biossido di carbonio. Il contributo umano è stato di circa 0,01 ° C”, affermano senza mezzi termini i ricercatori finlandesi in una serie di articoli.

Questo è stato collaborato da un team dell’Università di Kobe in Giappone, che ha promosso la teoria dei ricercatori finlandesi: “Nuove prove suggeriscono che le particelle ad alta energia dallo spazio conosciute come raggi cosmici galattici influenzano il clima della Terra aumentando la copertura nuvolosa, causando un “effetto ombrello”, “ha trovato lo studio appena pubblicato, un riassunto del quale è stato pubblicato sulla rivista Science Daily. I risultati sono estremamente significativi dato che questo “effetto ombrello” – un evento del tutto naturale – potrebbe essere il motore principale del riscaldamento climatico e non fattori causati dall’uomo.

Gli scienziati coinvolti nello studio sono molto preoccupati del fatto che gli attuali modelli climatici che guidano il lato politico del dibattito, in particolare la scala di sensibilità climatica del Pannello intergovernativo sui cambiamenti climatici (IPCC), non riescono a incorporare questa variabile cruciale e potenzialmente centrale di aumento del cloud della copertura.

“Il gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici (IPCC) ha discusso l’impatto delle coperture nuvolose sul clima nelle loro valutazioni, ma questo fenomeno non è mai stato preso in considerazione nelle previsioni climatiche a causa dell’insufficiente comprensione fisica di esso”, commenta il professor Hyodo in Science Daily. “Questo studio offre l’opportunità di ripensare l’impatto delle nuvole sul clima. Quando i raggi cosmici galattici aumentano, così fanno anche le nuvole basse e quando anche i raggi cosmici diminuiscono, così il riscaldamento climatico può essere causato da un effetto a ombrello opposto”

Nel loro documento correlato, intitolato giustamente, “Nessuna prova sperimentale per il significativo cambiamento climatico antropogenico [creato dall’uomo]”, gli scienziati finlandesi scoprono che la bassa copertura nuvolosa “praticamente” controlla le temperature globali ma che “solo una piccola parte” dell’aumento la concentrazione di anidride carbonica è antropogenica o causata dall’attività umana.

Quella che segue è una sezione chiave esplosiva, in uno degli studi condotti dal team finlandese dell’Università di Turku:

Abbiamo dimostrato che i modelli GCM utilizzati nel rapporto IPCC AR5 non sono in grado di calcolare correttamente il componente naturale incluso nella temperatura globale osservata. Il motivo è che i modelli non riescono a derivare le influenze della frazione di copertura nuvolosa bassa sulla temperatura globale. Un componente naturale troppo piccolo si traduce in una porzione troppo grande per il contributo dei gas serra come l’anidride carbonica. Ecco perché 6 J. KAUPPINEN E P. MALMI IPCC rappresentano la sensibilità climatica più di un ordine di grandezza più grande della nostra sensibilità 0,24° C. Poiché la parte antropogenica nell’aumento di CO2 è inferiore al 10%, non abbiamo praticamente alcun cambiamento climatico antropogenico. Le nuvole basse controllano principalmente la temperatura globale.

Ciò solleva domande urgenti e contraddizioni centrali riguardo ai modelli attuali che i politici e i gruppi ambientalisti di tutto il mondo stanno usando per spingere cambiamenti economici radicali sulle popolazioni dei loro paesi.

E il team in Giappone ha chiesto una rivalutazione totale degli attuali modelli climatici, che rimangono pericolosamente imperfetti per respingere una variabile cruciale:

Questo studio offre l’opportunità di ripensare l’impatto delle nuvole sul clima. Quando i raggi cosmici galattici aumentano, così fanno anche le nuvole basse, e quando anche i raggi cosmici diminuiscono, anche il riscaldamento climatico può essere causato da un effetto a ombrello opposto. L’effetto ombrello causato dai raggi cosmici galattici è importante quando si pensa al riscaldamento globale attuale e al periodo caldo dell’era medievale. (Enfasi in grassetto nell’enfasi originale, corsivo aggiunto).

Ora, se hai seguito i miei blog occasionali su questo argomento, o per quello, il lavoro e la ricerca di Elana Freeland e altri (consiglio vivamente il suo libro, Under an Ionized Sky), noterai immediatamente che l’unica cosa condivisa dalla maggior parte degli studi sui cambiamenti climatici disponibili al pubblico e discussi – sia pro che contro – è la totale mancanza di discussione di varie tecnologie di ingegneria geofisica: il seeding delle nuvole e, per i nostri scopi qui, i riscaldatori ionosferici. Queste tecnologie sono reali e possono causare danni significativi. La tragica alluvione di Rapid City, nel Dakota del Sud, nel 1972, seguì direttamente un enorme sforzo di semina delle nuvole. Quella semina si è espansa, se hai seguito la storia della scia chimica, per includere la semina dell’atmosfera con tipi di metalli pesanti molto diversi da quelli usati per la pioggia, metalli progettati per aumentare la conduttività elettrica dell’atmosfera, e questi a loro volta avrebbe un effetto sul bombardamento dei raggi cosmici, che influenzerà il tempo atmosferico come sottoprodotto di qualunque motivazione possa essere alla base di questa attività, e non ho dubbi che questa motivazione sia di natura militare.

Più importante per i nostri scopi qui, sono i potenti riscaldatori ionosferici come l’array HAARP. Ancora una volta, è ammesso nel brevetto originale per questo dispositivo che avrebbe la capacità di apportare modifiche significative alle proprietà della ionosfera su scala planetaria, influenzando la magnetosfera e quindi (ancora una volta) le proprietà di schermatura magnetica del pianeta. In breve, esiste una componente antropica ai cambiamenti climatici, ma, come dimostra questo studio, nessuno vuole parlarne né ammetterlo nei loro studi. Come Elana Freeland ha giustamente affermato in un’intervista recentemente con questo autore, queste tecnologie e il loro uso significano, in effetti, che non esiste più un clima puramente “naturale”.

E come ho affermato in precedenza, mi sembra che l’intera discussione sui cambiamenti climatici sia gestita con cura, in modo che tali tecnologie non emergano mai nella discussione pubblica. Il motivo è semplice: non è Johnny Rancher o Susie la casalinga che causa il maltempo. È più probabile che sia il complesso militare-industriale, gli stati profondi del mondo e i loro “giocattoli”.

E questo studio giapponese è ancora un altro esempio dell’evidente omissione del materiale: non una parola sulle scie chimiche, non una parola sui riscaldatori ionosferici e altre tecnologie esotiche di ingegneria geofisica. È pazzo e inutile come il New New Deal di Ocasio Cortez che pretende di sfidare.

Fonte: https://gizadeathstar.com/

®wld

Le armi a onde scalari sono probabilmente la cosa più pericolosa per la vita sul pianeta

 
12 cose che dovresti sapere sulle armi scalari 
BY JUSTIN DESCHAMPS Image Source.   di Christi Verismo

ALCUNE IPOTESI DI GUERRA SULLE ARMI SCALARI CHE POTREBBERO VERIFICARSI

1. UN POSSIBILE SCENARIO DELLA GUERRA SCALARE
2. COME SONO STATE SCOPERTE LE ONDE SCALARI?
3. UNO SGUARDO PIÙ VICINO A ONDE-FORME SCALARI
4. COME FUNZIONANO LE ARMI SCALARI?
5. COSA POSSONO FARE LE ARMI SCALARI?
6. IRRADIAZIONI SCALARI CONTRO I SINGOLI
7. CONTROLLO DELLA MENTE SCALARE
8. LA RETE DI CONTROLLO DELLA MASSA AMERICANA SENZA ‘NESSUN CONTATTO’
9. INDUZIONE DELLE MALATTIE CON LE ONDE SCALARI
10. LA TECNOLOGIA DI TESLA E STATA SEGUITA DALLA RUSSIA E DAI NAZISTI
11. C’È UNA GUERRA SEGRETA CHE SI STA VERIFICANDO NEI CIELI?
12. CHIUNQUE SIA CONTINUA LA TECNOLOGIA SCALARE DI TESLA?

PREMESSA: (nda) Il presente articolo, è frutto di una ricerca fatta in rete, non necessariamente tutte le ipotesi sono affini al pensiero mio e di tanti altri lettori. Questo articolo, ha degli adentellati interessanti su quello che è capitato nel mese di giugno 2019 e i primi mesi di quest’anno. Si è passati da una primavera fredda e piovosa, con nubifragi e grandine, mini uragani mai riscontrati in tutti i miei ’70 anni, così dicasi (dalla metà del mese di giugno 2019) del caldo anomalo che a Bolzano ha registrato una temperatura  di 41°, in Germania (più a nord) 40°. e così via dicendo su tutta l’Europa. Questa discussione è scaturita dalla conversazione fatta con un amico domenica, ci si domandava come mai una bolla di calore (alta pressione) che arriva dall’Africa(Africa subsahariana), possa arrivare alle latitudini attuali, e come mai città come ‘Tunisi‘ molto più a sud nel Meditterraneo, registri delle temperature inferiori, con uno scambio termico durante la notte accettabile, mentre in ‘Italia‘, le temperature sono fuori misura, e con poca differenza tra il giorno e la notte. Mentre sto postando questo articolo, qui a Milano, ci sono 33° con un sole abbagliante, di per se’ non sarebbe poi così strano, lo strano è che nel mentre il Sole scalda e abbaglia sta piovendo con forti raffiche a intervalli di vento.
Ebbene questo corposo articolo, potrebbe dare alcune risposte.

1. UN POSSIBILE SCENARIO DELLA GUERRA SCALARE

La seguente sembra fantascienza, ma le armi a raggi scalari furono inventate nel 1904 da Nicola Tesla, un immigrato americano dalla Yugoslavia. (1856 o 57 -1943) Da quando morì nel 1943, molte nazioni hanno segretamente sviluppato le sue armi a raggio che ora sono ulteriormente raffinate sono così potenti che solo via satellite si può: fare una distruzione nucleare simile; terremoto; uragano; maremoto; causa il congelamento istantaneo – uccidendo ogni essere vivente istantaneamente su molte miglia; causare calore intenso come una palla di fuoco ardente su una vasta area; indurre il controllo mentale ipnotico su un’intera popolazione; o persino leggere chiunque sulla mente del pianeta da remoto; influire sul sonno dei sogni REM di chiunque inviando immagini subliminali alla corteccia visiva; causare effetti simili a droghe allucinogene o sintomi di avvelenamento chimico o biologico; fare un’epidemia di malattia imprimendo la “firma” della malattia direttamente nella struttura cellulare; paralizza e / o uccide tutti istantaneamente in un raggio di 50 miglia e infine rimuove qualcosa di proprio dal suo posto nel tempo e nello spazio più veloce della velocità della luce, senza alcun avvertimento rilevabile incrociando 2 o più raggi tra loro e qualsiasi bersaglio può essere mirato addirittura fino al lato opposto della terra. Se uno dei principali paesi armati di armi scalari, ad esempio Stati Uniti o Russia, dovesse sparare un missile nucleare per attaccarsi a vicenda, questo potrebbe anche non raggiungere l’obiettivo, perché il missile potrebbe essere distrutto con la tecnologia scalare prima ancora di lasciare il suo posto o origine. La conoscenza tramite onde radio che stava per essere sparata potrebbe essere orecchiata e l’obiettivo potrebbe essere distrutto nel bunker, sparato dallo spazio via satellite.

In alternativa barriere mobili invisibili e globi fatti di plasma (prodotto da raggi incrociati) potrebbero distruggere facilmente qualsiasi missile nucleare mentre si muove verso il bersaglio e, in mancanza di tutti questi, potrebbe essere distrutto entrando nel territorio del bersaglio passando attraverso uno scudo di Tesla facendo esplodere qualsiasi cosa entri nel suo spazio aereo. Per cominciare, la difesa che utilizza la tecnologia scalare potrebbe intercettarlo prima ancora che atterri. L’intercettazione segreta delle comunicazioni radio che si collegano al normale contatto radio militare usando l’inosservabile “scalar wave carriers” potrebbe aver sentito il personale militare dire che stava per essere licenziato. Il missile può essere distrutto da sopra il sito, usando satelliti equipaggiati con armi a raggi o particelle o un UFO occultato (disco antigravitazionale fabbricato in Russia o in America originariamente fatto da dischi alieni precipitati) o aereo che utilizza fasci scalari o di particelle che potrebbero invisibilmente (e non rilevabile con le attrezzature standard) causare malfunzionamenti e cadute del bersaglio. Utilizzando una “griglia di interferenza” a onda scalare (radar), che copre sia le attività militari di tutto il paese in aria, sotterranee o sottomarine, i trasmettitori scalari inviano onde su vaste aree con angoli di 90 gradi l’una rispetto all’altra. Queste onde seguono la guida d’onda terra-ionosferica e la curva attorno al pianeta. Si chiama una “griglia di interferenza” perché tutti gli oggetti in movimento solidi si presentano come un punto luminoso che si muove attraverso i quadrati della griglia marcati sullo schermo video di un operatore. Le onde scalari sono una forma più alta di onde radar, ma fanno un passo avanti passando anche attraverso qualcosa di solido e sono in grado di rilevare ed essere in grado di essere trasformate in un raggio focalizzato per indirizzare qualsiasi cosa attraverso la terra o il mare.

Un raggio scalare può essere inviato da un trasmettitore al bersaglio, accoppiato con un altro inviato da un altro trasmettitore e mentre attraversano un’esplosione può essere fatto. Questo metodo di griglia di interferenza potrebbe consentire ai raggi scalari di far esplodere il missile prima del lancio, nonché in rotta con la conoscenza delle coordinate giuste. Se il bersaglio riesce a lanciare, quelli che sono conosciuti come globi di Tesla o scudi emisferici di Tesla possono essere inviati per avvolgere un missile o un aereo. Questi sono fatti di plasma luminoso che emana fisicamente da raggi incrociati e possono essere creati di qualsiasi dimensione, anche oltre 100 miglia di diametro. Inizialmente rilevato e tracciato mentre si sposta sulla griglia di interferenza scalare, un globo di plasma Tesla EMP (impulso elettromagnetico) continuo potrebbe uccidere l’elettronica del bersaglio. Globi di sfere di Tesla più intensamente incandescenti potrebbero vaporizzare il missile. I globi di Tesla potrebbero anche attivare la testata nucleare di un missile lungo il percorso creando una violenta esplosione nucleare di basso ordine. Varie parti dei detriti volanti possono essere sottoposte a globi di Tesla più piccoli e intensi in cui la densità di energia da distruggere è più potente di quella incontrata per la prima volta nel globo più grande. Questo può essere fatto in modalità a impulsi con qualsiasi detrito rimanente dato il massimo riscaldamento continuo per vaporizzare metalli e materiali. Se qualcosa dovesse ancora piovere sulla Russia o sull’America, potrebbe aver già realizzato uno scudo di Tesla sull’area bersaglio per impedirgli di entrare nello spazio aereo.

2.  COME SONO STATE SCOPERTE LE ONDE SCALARI?

Le lunghezze d’onda scalare sono più sottili dei raggi gamma o dei raggi X e solo un centomilionesimo di un centimetro quadrato di larghezza. Appartengono al sottile campo gravitazionale e sono anche conosciute come onde gravitazionali. Unicamente, fluiscono in più direzioni ad angolo retto dalle onde elettromagnetiche, come una fonte di energia non sfruttata chiamata “potenziali”. I potenziali sono particelle non organizzate nell’iperspazio: pura energia eterica che non si manifesta nel mondo fisico. In confronto, le onde elettromagnetiche (misurate da così tanti hertz o impulsi al secondo, che conosciamo ad esempio onde radio) esistono normalmente nel mondo fisico, ma possono essere misurate solo a livelli determinati dalla sensibilità dell’apparecchiatura usata come a quanti cicli al secondo operano.

Onde scalari furono originariamente scoperte da un genio matematico scozzese chiamato James Clerk Maxwell (1831-1879). Legò elettricità e magnetismo e pose le basi per la fisica moderna, ma sfortunatamente le onde scalari molto sottili (incluse nella sua ricerca) furono lasciate deliberatamente dal suo lavoro da parte dei 3 uomini, tra cui Heinrich Hertz, che ha stabilito le leggi insegnate per la fisica come disciplina nei college. Ignoravano le onde scalari o potenziali di Maxwell come “mistiche” perché erano fisicamente non manifeste e esistevano solo negli “eteri” e quindi erano decise a essere troppo inefficaci per ulteriori studi. Queste onde scalari enigmatiche (ma più potenti di persino le microonde quando sono imbrigliate e concentrate in un raggio) possono essere state dimenticate, tranne che Nicola Tesla le ha riscoperte accidentalmente. Inizialmente aveva lavorato con Thomas Edison che scoprì la corrente continua, ma Tesla scoprì la corrente alternata. I due uomini non furono d’accordo e alla fine si separarono e Tesla in seguito sperimentò usando la ricerca del tedesco Heinrich Hertz, che stava dimostrando l’esistenza di onde elettromagnetiche. Tesla trovò, mentre sperimentava violentemente brusche correnti elettriche a corrente continua, che una nuova forma di energia (scalare) venne fuori.

Nel 1904, Tesla aveva sviluppato trasmettitori per sfruttare l’energia scalare da un trasmettitore a un altro, ignorando in modo impercettibile il tempo e lo spazio. Poteva materializzarlo da un posto all’altro attraverso l’iperspazio, senza l’uso di fili, è stato semplicemente risucchiato dallo spazio-tempo / vuoto e in un trasmettitore e in un raggio che potrebbe essere indirizzato a un altro trasmettitore. Sfortunatamente non ha ricevuto alcun supporto finanziario per la sostituzione dell’elettricità, che utilizzava fili e quindi ha guadagnato denaro, e fino ad oggi, questo è il motivo per cui l’energia scalare non è ancora riconosciuta nella fisica tradizionale. Tesla, anche se ha scoperto di più per l’umanità nella scienza di molti altri, non è ancora accreditato nei libri di scienza per la sua scoperta di onde scalari, una fonte di “energia libera” ottenibile come fonte illimitata di energia che non costa nulla. Altri inventori hanno sporadicamente riscoperto “energia libera” ma sono eliminati o sono stati messi a tacere dalla somma di milioni di dollari di denaro segreto, una piccola somma rispetto alla vendita di elettricità, petrolio, gas e una miriade di altri produttori di energia che sarebbe quindi reso inutile. La grande affamata di denaro ha duramente annientato qualsiasi opposizione alle proprie ricchezze, generata da più obsoleti combustibili fossili inquinanti della terra.

3. UNO SGUARDO PIÙ VICINO ALLE FORME D’ONDA SCALARE Queste forme d’onda scalari più sottili sono state scoperte periodicamente da altri matematici, che sono stati in grado di calcolare nuove equazioni soprattutto in armoniche (usate nella fisica iperdimensionale) che collegano le lunghezze d’onda della materia, la gravità e luce reciproca e come tutti questi si bloccano e creano la nostra espressione del tempo (come si manifesta nello spazio) – che ora è stata scoperta come energia potenziale ‘inutilizzata’ che scorre nell’iperspazio. Il tempo scorre come un fiume di forma d’onda nell’iperspazio in uno schema a griglia. Questo consiste di interblocco di grandi cerchi che circondano i poli e comprendono una griglia reticolare di linee che si trova a 30 miglia nautiche o 55,5 km di distanza. Quando i raggi scalari si caricano attraverso l’iperspazio questi “fiumi di tempo” vengono bloccati e reindirizzati temporaneamente. C’è un piano nascosto sotto i piedi per cambiare il modo in cui il tempo viene espresso su questo pianeta usando la fisica iperdimensionale e la tecnologia Tesla, riconducendo la terra su una timeline di Atlantide, ora defunta, in cui Lucifero non era caduto in disgrazia. (vedi il mio altro lavoro su questo nei libri The Universal Seduction Vols 2 e 3 alla fine di questo articolo)

La nostra “realtà” attuale è espressa nel modo in cui il tempo corre lungo i corridoi nell’iperspazio dal modello che segue. Altre “linee temporali” esistono in un diverso tipo di schema a griglia, creando versioni alternative del nostro “presente”. Più versioni della realtà (o per esempio il 2 aprile 2004) possono essere manipolate con la giusta tecnologia, e le persone possono entrare in universi paralleli fare ogni sorta di cose e poi rientrare in questo. Uno ha bisogno di un generatore di riferimento temporale Zero di Tesla, che può presentare una realtà specifica nel tempo al centro dell’universo, in cui rimane immobile, agendo come un’ancora. Sia l’America che il governo britannico sono in grado di manipolare e entrare in realtà diverse.

Le varie dimensioni comprendono ciascuna un complesso schema di forme d’onda ad incastro. Si è scoperto che la materia è solo un’onda di un polso che comprende un ciclo positivo, mentre il ciclo negativo si manifesta come “anti-materia”. L’impulso ‘materia’ porta qualcosa ‘in’ visibilità fisica, poi scompare momentaneamente e ritorna. Ma gli impulsi sono così rapidi che non vediamo qualcosa di non manifesto mentre temporaneamente smaterializziamo. Il tempo fisico è misurato solo dalla visibilità del processo di invecchiamento di qualcosa, o in altre parole il suo passaggio attraverso un viaggio che inizia da un punto di riferimento temporale misurato a un altro. Diverse forme d’onda ci appaiono solide perché siamo composti dalla stessa materia. Se le frequenze che governano il tempo tra un impulso di materia e un impulso anti-materia sono abbreviate o allungate con la tecnologia, il tempo andrà più veloce o più lento nello spazio circostante o ciò che esso produce. Pertanto le onde scalari appartengono allo spazio-tempo in cui esiste l’antimateria o l’iperspazio. Il tempo può essere alterato da onde scalari cablate e dirette (inclusi magneti che emettono onde scalari che piegano il tempo) perché interrompono il polso della materia e dell’anti-materia e quindi la velocità con cui qualcosa passa normalmente attraverso il tempo con la sua solita morbidezza. Un esperimento con onde scalari negli Stati Uniti ha causato una volta che tutti gli orologi e gli orologi nel quartiere dei test di andare in berserk per 4 giorni, fino a quando il flusso del tempo è tornato al suo flusso normale e sono tornati come prima. Questo è stato notato da Frank Golden.

I “potenziali” scalari possono essere creati artificialmente e, se focalizzati su un’arma, possono causare danni maggiori alla posizione di un oggetto nello spazio-tempo. Ciò che determina il polso naturale dell’oggetto della materia e il ciclo anti-materia può diventare stressato quando bersagliato da onde scalari composte da potenziali artificiali, perché sono quasi sempre assorbiti dal nucleo di un atomo, non dagli elettroni in orbita. L’iperspazio può diventare temporaneamente deformato, sebbene lo spazio-tempo si curvi naturalmente attorno ai vortici naturali che la terra ha e che forma i “chakra” per assorbire e rilasciare le energie universali. Questi sono aperti e chiusi in cicli naturali secondo le posizioni del sole e della luna in relazione alla terra. Poiché le onde scalari sono più sottili delle onde gamma, possono passare attraverso qualsiasi sostanza fisica senza essere rilevate. Tuttavia, il danno inflitto può essere così potente da poter spostare un oggetto fuori dal tempo e dallo spazio e farlo sparire temporaneamente dal suo normale movimento nel tempo. Tutti gli oggetti si muovono nel tempo e si muoveranno nello spazio anche se una forza fisica esterna attiva le proprie onde scalari interne naturali per puntare nella direzione in cui è inviata a farlo muovere da A a B a seconda di quanta forza viene usata. Oppure sono intrappolati immobili nello spazio dall’energia scalare interna all’interno di un vortice che si incastra in un punto morto, (facendolo sembrare immobile), tuttavia l’oggetto si muove ancora nel tempo. Un raggio di energia scalare può causare il lasso di tempo in cui l’oggetto risiede per deformarsi, facendolo scomparire in un’altra realtà.

4. COME FUNZIONANO LE ARMI SCALARI?

Le particelle che non sono organizzate nell’iperspazio (potenziali) possono essere sfruttate per ricreare più frequenze di onde scalari e queste possono ora essere fabbricate artificialmente e possono includere frequenze tra infrarosso e ultravioletto. Se un trasmettitore è a un “potenziale” di riferimento più elevato rispetto alla zona di interferenza di 2 raggi scalari incrociati, l’energia emerge nel “flacone” del plasma che si materializza fisicamente e si chiama modalità “esotermica”. Ciò può causare esplosioni e può essere “nucleare” se impostato ad alta frequenza. Anche se nessuna energia elettromagnetica è volata attraverso lo spazio tra i trasmettitori e il bersaglio, e poiché ha bypassato lo spazio fisico, l’energia può improvvisamente apparire più veloce della velocità della luce e distruggere qualcosa senza preavviso. È solo un potenziale artificiale bloccato che è un “fiume di forza” diretto nell’iperspazio ed è del tutto inosservabile con le apparecchiature scientifiche convenzionali, che è il luogo in cui si trova il pericolo. Nessuno potrà mai sapere cosa sta progettando il nemico o chi sono i suoi nemici e poiché non ottiene alcuna pressione, il personale militare normale senza questa conoscenza non saprebbe mai cosa li ha colpiti, specialmente se si tratta di controllo mentale scalare. Per estrarre energia dai trasmettitori dal flacone di energia di 2 raggi scalari incrociati, il potenziale deve essere impostato in una modalità inferiore e questa viene chiamata modalità “endotermica” e poiché l’energia viene estratta dall’area “bottiglia”, si verificherà un congelamento, probabilmente causando un suono fragoroso.

Quando 2 trasmettitori inviano impulsi temporizzati, che si verificano, si verificherà un’esplosione che produce energia o la estrae. Se 2 raggi incrociati sono in modalità “continua”, l’energia tra i fasci è continua e si possono creare globi di Tesla e emisferi che agiscono come uno scudo continuo per distruggere le armi in arrivo e gli aerei che vi entrano. Se vengono trasmesse più frequenze sul raggio, all’intersezione appare un globo tridimensionale. Questo può essere manipolato per avere un’energia molto elevata con qualsiasi emissione di luce, forma, colore o intensità desiderata. Può persino causare l’ammorbidimento o la fusione del metallo. Questa ‘bottiglia’ di energia può essere fatta esplodere all’interno della terra per creare un terremoto o in un edificio per fare un’esplosione ‘nucleare’. Questa ‘bottiglia’ può essere spostata ovunque sul pianeta o attraverso di essa in qualsiasi dimensione.

I russi nel 1985 una volta hanno minacciato la terra stessa attivando le loro armi scalari con trasmettitori scalari multipli attivati ​​contemporaneamente, mettendo in pericolo la sopravvivenza dell’intero pianeta. Secondo il fisico nucleare Bearden, hanno condotto un massiccio sistema di armi scalari “pieno” e un esercizio strategico per le comunicazioni. Durante questo improvviso esercizio, l’americano Frank Golden scoprì che i russi attivavano 27 giganteschi “rubinetti”, facendo risuonare la terra elettrograficamente su 54 potenti frequenze scalari (27 coppie in cui i due sono separati l’uno dall’altro da 12 kHz.) Trasmessi nella terra e hanno utilizzato questo per stimolare la terra in risonanza elettrogravitazionale forzata su tutte le 54 frequenze. Ciascuno dei 27 rubinetti ha estratto un’enorme energia dal nucleo fuso della terra stessa, trasformandola in corrente elettrica ordinaria. Ogni gigantesco rubinetto è in grado di alimentare da 4 a 6 dei più grandi obici EM scalari posseduti dalla Russia. Scrive Bearden: “Apparentemente sono state attivate oltre 100 gigantesche armi EM scalari e un gran numero di trasmissioni di comando e controllo e sono durate diversi giorni. Alternando i potenziali e i carichi di ciascuno dei due trasmettitori accoppiati, l’energia elettrica in enormi quantità può essere estratta dalla terra stessa, alimentata dal “catodo gigante” che è il nucleo fuso della terra. Anche i sistemi scalari di comando e controllo EM, comprese le comunicazioni ad alta velocità di trasmissione dati con sottomarini, sono stati attivati ​​su vasta scala. L’esercizio andò avanti per diversi giorni, dal momento che i rubinetti sono stati inseriti e disinnestati, mentre i sistemi di comando e controllo sono andati su e giù. Bearden non afferma che un laboratorio di intelligence americano o uno scienziato l’ha rilevato perché non avevano un rivelatore per le radiazioni EM scalari e che nessuno ufficialmente crede che l’esercizio sia mai accaduto. “Tuttavia, è stato monitorato su un sistema di rilevamento proprietario avanzato di Frank Golden per diversi giorni e di Bearden per diverse ore.

Questo esercizio ha dimostrato la dichiarazione del 1972 di Brezhnev che nel 1985 i sovietici sarebbero pronti a fare ciò che desiderano, in qualsiasi parte del mondo. I sovietici stanno utilizzando gli attributi sconosciuti della materia, dei fenomeni e delle leggi della natura mediante ricerche che coprono l’equivalente di 7-8 progetti di bombardamenti atomici statunitensi di cui si fa già parte. Comunque sia l’America che la Russia stanno facendo attraverso le trasmissioni di raggi scalari terrestri e da allora la dinamo interna della terra è stata colpita. Improvvisamente si è verificato un improvviso rallentamento inaspettato della rotazione 1984. È diventato come una lavatrice sbilanciata, che ondeggia mentre gira. Le onde scalari passano naturalmente tra il centro della terra e il sole, e questo, insieme a molteplici test nucleari annuali (che hanno dimostrato di disturbare la ionosfera e il campo magnetico) l’equilibrio della terra con la luna, può anche causare il capovolgimento, se le onde scalari prodotte naturalmente sono dirottate su un’altra rotta, che stanno mantenendo la terra in rotazione armoniosamente.

5. COSA POSSONO FARE LE ARMI SCALARI?

Uno scudo di Tesla che protegge un bersaglio militare potrebbe essere costituito da tre o più scudi concentrici, che produrrebbe più energia di impulsi elettromagnetici e un forte riscaldamento di qualsiasi cosa entri in esso. Questi scudi concentrici di Tesla possono anche ripulire e sterilizzare qualsiasi radiazione gamma risultante da un’esplosione di una testata nucleare. Nicola Tesla, anche negli anni Venti, poteva creare uno “scudo” o “cupola” protettiva tridimensionale formata da 2 o più trasmettitori che inviavano raggi scalari allargati collegati insieme su un bersaglio in una forma dell’emisfero. Invece di far esplodere il bersaglio che avrebbe stretto raggi incrociati più intensi, un raggio più ampio e avvolgente potrebbe formare un grande guscio di plasma all’esterno di qualcosa da proteggere. Questo ha agito come un campo di forza elettrizzante a forma di cupola, che potrebbe far sì che tutto ciò che è entrato abbia la sua doppia tecnologia, (inoperativa) far morire i piloti di aerei in arrivo distruggendo il loro sistema nervoso e / o un missile, un aereo o un colpo in arrivo.

Più strati possono essere annidati fatti di diversi tipi di plasmi che garantirebbero che nulla possa penetrare nello spazio o spazio aereo di un bersaglio protetto. I russi possono creare uno scudo di Tesla largo fino a 200 miglia. Questi grandi scudi di plasma luminosi sono stati testimoni di tanto in tanto dai marinai sugli oceani, in quanto varie nazioni testano le loro armi scalari in segreto. Tesla, già negli anni ’20 creava globi o proiettili di plasma con raggi scalari incrociati che succhiavano l’energia dallo spazio aereo in una “esplosione fredda” facendola congelare, o mandando un calore estremo in essa per bruciare come un raggio laser molto potente. Questi potenti raggi possono anche viaggiare attraverso la terra e creare un terremoto agli antipodi della terra e Tesla ha anche sperimentato questo. L’energia del flusso iperspaziale (potenziale) fluisce come se le onde in un mare di potenza intensa nella prossima dimensione non fosse assegnata, tuttavia quando l’energia è fabbricata artificialmente può essere trasformata in diverse modalità, ad esempio modalità impulso, modalità di estrazione energia o modalità esplosione. Se 2 impulsi temporizzati si incontrano, l’estrazione di un’esplosione fa un forte raffreddamento e tutta l’energia riscaldata viene estratta dall’aria verso il trasmettitore. Questo può rendere tutto e tutti congelati. Conserva macchine ed edifici ma non le persone. Se viene inviata un’energia in fiamme, il bersaglio ha una “detonazione” nucleare simile perché l’energia emerge verso un bersaglio che distrugge il nucleo degli atomi. È anche possibile combinare più modalità e frequenze scalari in un unico fascio.

I globi di Tesla possono essere manipolati per essere piccoli o grandi in molteplici tipi di frequenze di energia e indirizzati a un bersaglio da 2 o più trasmettitori scalari lontani. Molti piccoli globi di frequenza intensa possono essere diretti verso più bersagli in arrivo, come palle di cannone che causano grandi esplosioni. In alternativa, un globo più grande e meno intenso inviato può causare danni all’impianto elettrico in un aereo, elicottero o missile, causandone il malfunzionamento e l’atterraggio. Questa tecnologia è stata usata molte volte per far schiantare aerei o elicotteri usando un bazooka scalare portatile portato da un terrorista o soldato nascosto. Vietnamiti e sovietici hanno usato questa tecnologia nella guerra del Vietnam contro gli aerei americani. Molti aerei si schiantarono con cause inspiegabili possono essere ricondotte a questo. Questi bazooka portatili fatti in Russia furono anche usati dai serbi contro gli elicotteri americani durante la guerra in Bosnia. I sovietici usarono armi scalari contro gli afgani durante la loro guerra. Ci si potrebbe chiedere se questo spieghi gli attuali incidenti in elicottero americani in Afghanistan e in Iraq.

Le onde scalari possono essere utilizzate per la comunicazione impenetrabile all’interno di un’ordinaria onda portante. I potenziali artificiali possono essere utilizzati per comunicazioni a 2 vie con sottomarini, aerei e navi. Le onde scalari possono essere utilizzate per attingere alle normali comunicazioni anche se crittografate. Possono persino distruggere l’equipaggiamento dei nemici se desiderano utilizzare la modalità di blocco per localizzare la fonte o semplicemente continuare a intercettare. l’invisibilità del radar può essere effettuata mettendo più trasmettitori attorno a qualcosa per creare un guscio di interferenza sferica nella larghezza di banda del radar di ricerca. Nulla nell’aria è al sicuro con le armi scalari o con qualsiasi cosa sul terreno, perché qualsiasi edificio può essere penetrato e il contenuto interno viene distrutto da raggi stretti o larghi. Non c’è nessun posto dove nascondersi. I raggi scalari possono essere inviati da aerei o satelliti o addirittura dagli UFO governativi di Russia, Gran Bretagna, Australia e America. Possono essere inviati dagli UFO che i nazisti che hanno sviluppato segretamente in Germania durante la seconda guerra mondiale e che sono stati trasferiti nelle loro basi sotterranee in Antartide e in tutto il Sud America prima della fine della guerra.

6. IRRADIAZIONI SCALARI CONTRO I SINGOLI

Per distruggere completamente il sistema nervoso di una persona e ucciderla istantaneamente, un’arma scalare può essere impostata sulla ‘modalità di pulsazione ad alta intensità’. Questo distruggerà ogni cellula vivente, i batteri e tutti i germi, così il corpo cadrà come uno straccio flaccido, non decadendo nemmeno in 30-45 giorni. Non c’è nessun aspetto vivente lasciato al decadimento. Interi gruppi di persone possono essere uccisi in questo modo anche in un raggio di 50 miglia al picco di potenza. I raggi scalari fissati su un potere inferiore possono rendere una persona incosciente per essere rianimata in un secondo momento per l’interrogatorio. I raggi scalari incrociati possono coprire una vasta gamma di bersagli da qualcosa proprio attraverso l’altro lato della terra, a qualsiasi cosa sott’acqua o al suolo. Neanche il metallo sarà sufficiente a proteggere, poiché è possibile utilizzare una modalità di rammollimento del metallo. I raggi scalari possono essere messi in modalità a raggi X dove uno schermo può mostrare cosa c’è dentro qualcosa, anche sotto il mare e la terra o all’interno di edifici. Questo è chiamato un radar di visione remota.

Qualsiasi cosa nel cielo può essere immediatamente distrutta anche da un paese all’altro. Tutto quello che un paese ha bisogno di distruggere qualsiasi cosa in un paese nemico è mettere 2 o più trasmettitori scalari formando una griglia di interferenza di forma d’onda scalare in cui uno schermo è bloccato su un paese in modalità ad alta intensità e questo causerà qualsiasi cosa entri in esso distruggendolo. Questo può anche distruggere qualsiasi cosa nel mare e detonare mine. L’esplosione appare sullo schermo come una fioritura della luce in movimento sulla piazza. I russi usano principalmente le loro reti di interferenze negli Stati Uniti per controllare il clima che muove l’aria calda o fredda dove possono incontrarsi e creare tempeste, uragani, piogge torrenziali o siccità a loro piacimento. I terremoti possono essere creati insieme ai vulcani in eruzione secondo Tom Bearden. L’umidità può essere portata dall’oceano e inviata via terra e aria fredda dal nord inviato a sud. Si possono creare violenti temporali. Inoltre sostiene dal 1989 che i giapponesi Yazuka e Aum vendono interferometri scalari dai russi per fare ingegneria meteorologica negli Stati Uniti.

Tuttavia l’America può contrattaccare con le proprie armi scalari. Si può silenziosamente abbattere gli aerei passeggeri come necessario inviando un raggio scalare a bassa frequenza per far fallire il motore, sia dai quadrati della griglia di interferenza che dai bazooka delle armi scalari portatili, che possono essere mirati agli elicotteri o agli aerei sopra. Le navi da guerra di superficie possono essere attaccate attraverso i loro scafi e le mine sul fondo dell’oceano esplodere. Ogni aereo o nave terrestre, compresi i carri armati, può essere equipaggiato con armi scalari portatili. Sebbene i carri armati possano facilmente essere distrutti con loro.

Tom Bearden sostiene che i sovietici e gli americani hanno silenziosamente abbattuto l’un l’altro a partire dagli anni ’80. Le armi scalari fatte dai sovietici abbatterono gli aerei americani in Vietnam. Sin da quando gli Stati Uniti hanno montato i loro primi satelliti, i russi li hanno abbattuti in UFO con mantello e particelle. Tra il 1977 e il 1982 la Russia abbatté molti satelliti statunitensi. A quel tempo volevano il controllo completo sui cieli e avevano installato satelliti killer completi di armi a raggi per colpire i satelliti degli Stati Uniti e persino le navicelle spaziali. Tom Bearden ha affermato che tutte le prime navicelle spaziali sono state abbattute dai russi e navette doppie sono state sbarcate da un’altra base. C’è stata una folle corsa da parte del governo USA a sviluppare armi a raggi per difendersi dai russi, e alla fine hanno abbattuto un paio di UFO russi contenenti armi a raggi. La vendetta seguì silenziosamente gli aerei passeggeri dei rispettivi paesi presi di mira.

7. CONTROLLO DELLA MENTE SCALARE

Nei primi anni ’70, centinaia di detenuti nel Gunniston Facility della Prigione Statale dell’Utah furono sottoposti al controllo mentale delle onde scalari. I detenuti hanno cercato invano di combattere in tribunale. L’Università dello Utah ha studiato a quel tempo in che modo le onde scalari potevano indurre la mente a sentire voci, a scavare e ad impiantare pensieri nella mente, oltre a leggere i pensieri. Hanno anche sviluppato protesi oculari. Nel 1998 le onde scalari furono utilizzate per testare le voci subliminali nella testa in 2 prigioni dello Utah. In Draper Prison, nello Utah, un uomo chiamato David Fratus nel 1988 sosteneva che le voci nelle sue orecchie interne erano indotte in lui in modo chiaro come se si stesse ascoltando un paio di cuffie stereo. Le vittime del controllo mentale degli impianti governativi statunitensi sono anche soggette a voci artificiali nella testa che vengono inviate su un raggio scalare via satellite e dai trasmettitori HAARP e trasmesse alle GWEN Towers poste approssimativamente ogni 200 miglia attraverso gli Stati Uniti. Si dice che molti dei messaggi trasmessi a queste vittime americane sul controllo mentale provengano dagli alieni, con un “messaggio per l’umanità”. Questi “messaggi alieni” furono dati per la prima volta ai prigionieri nello Utah e tutti ricevettero gli stessi messaggi.

I russi, iniziando a decifrare il cervello, possono inviare messaggi subliminali via satellite su interi paesi nelle loro stesse lingue, in onde scalari così sottili che le vittime pensano che siano i loro stessi pensieri. Potrebbero far pensare alla gente che “Dio” sta parlando a loro e può anche dare un pensiero suicida alla gente. C’è una lunghezza d’onda del suicidio. Si dice che i russi e gli israeliani lo facciano sui siti web di controllo mentale. Inoltre, gli americani hanno usato questi messaggi subliminali per dare messaggi “voci nella testa” (che includono quelli con la CIA o impianti militari controllati) che sono presumibilmente di “alieni” o “Lo Spirito Santo” per dire ad esempio la Seconda Venuta sarà qui presto o la terra deve essere evacuata o che una persona è stata ‘scelta’. Solo alcune persone possono capirlo a seconda che abbiano degli impianti (che trasmettono messaggi nella testa) o se sono telepatici naturali. Si dice che il selenio minerale ingerito oltre i livelli normali aumenta la capacità di sentire le voci nella testa. Sebbene alcune razze abbiano una soglia uditiva più elevata e siano in grado di cogliere la telepatia sintetica trasmessa attraverso l’atmosfera più di altre.

I trasmettitori scalari della Russia sono chiamati “Woodpeckers” a causa del tipo di picchiettamento delle intercettazioni dei picchi rilevati da loro sulla banda radio. Hanno la tecnologia per inviare i subliminali direttamente nel subconscio di una persona, scavalcando il cervello e potrebbero influenzare drasticamente i pensieri, la visione, il funzionamento fisico, le emozioni e lo stato cosciente di una persona inviando segnali subliminali anche da una grande distanza. Alla fine degli anni ’60 i sovietici spezzarono il codice genetico del cervello umano. Aveva 44 cifre o meno e impiegava 22 bande di frequenza su quasi tutto lo spettro EM. Ma solo 11 delle bande di frequenza erano indipendenti. I sovietici hanno scoperto che potevano far fare una persona qualcosa semplicemente inviando subliminali nel corpo, aggirando le orecchie.

Fino a 16 dei trasmettitori scalari di Woodpecker russi sono stati osservati come portatori di una modulazione a fase 10 bloccata in fase comune. 10 Hz è usato per mettere le persone in uno stato ipnotico. I russi possono manipolare gli stati d’animo di tutti in un raggio di 75 miglia, con un’antenna polarizzata circolarmente, e ai corpi delle persone è stato mostrato di prendere la “nuova” modalità di espressione. Anche la frequenza del “sonno” renderà tutti stanchi e si addormenteranno.

8. LA RETE DI CONTROLLO DELLA MASSA AMERICANA SENZA ‘NESSUN CONTATTO’

Secondo il libro Project LUCID di Texe Marrs, John St Clair Akwei sostiene che la US National Security Agency (NSA) ha avuto i computer più avanzati al mondo dagli anni ’60. La missione SIGINT (Signals Intelligence) della NSA utilizza onde scalari per la copertura coperta degli Stati Uniti e può collegarsi in modalità wireless a qualsiasi computer negli Stati Uniti e leggere i contenuti. Oltre a tracciare le persone con le correnti elettriche nei loro corpi, che emanano una particolare “frequenza della firma”. Ciò è possibile perché tutto nell’ambiente emette onde scalari con rotazioni ad angolo retto al di fuori della normale onda elettromagnetica. Questi possono essere cercati e monitorati e non sono soggetti a vincoli di tempo e spazio. La frequenza di una persona può essere memorizzata su un supercomputer e questo può essere monitorato ovunque. Possono essere inviate parole subliminali inviate in onde scalari che sono così sottili che la persona penserà che sono i loro pensieri. Anche la NSA utilizza un programma segreto (sviluppato dal programma di controllo mentale MKULTRA degli anni ’50) che viene chiamato “Intelligenza delle Radiazioni”. La ricerca scientifica da parte di questo è trattenuta dal pubblico e ci sono accordi internazionali di intelligence per mantenere segreta questa tecnologia. Usando questa tecnologia, l’NSA registra e decodifica le singole mappe del cervello di centinaia di migliaia di persone a scopi di sicurezza nazionale. È anche usato segretamente dai militari per un collegamento cervello-computer. L’attività nel centro del discorso del cervello può essere tradotta nei pensieri verbali del soggetto e può anche mostrare attività dalla corteccia visiva su un monitor video. Gli operatori della NSA possono vedere cosa sta vedendo il soggetto. È anche possibile vedere la memoria visiva e l’NSA può posizionare le immagini direttamente nella corteccia visiva, aggirando gli occhi e i nervi ottici.

Quando un bersaglio dorme, segretamente, le immagini possono essere installate nel cervello durante il sonno REM per scopi di programmazione cerebrale. La voce, il suono 3D e l’audio subliminale possono anche essere inviati alla corteccia uditiva del cervello, bypassando le orecchie. Questo “Remote Neural Monitoring” (RNM) può alterare completamente le percezioni, gli stati d’animo e il controllo motorio dei soggetti. Le diverse frequenze delle onde cerebrali sono collegate a varie parti del corpo e quando viene inviata la giusta frequenza per attivare una sezione del corpo, una persona non ha il potere di fermarla. Il dolore può essere indotto nelle vittime del controllo mentale in questo modo prendendo di mira una sezione del corpo. Questo è stato detto da molte vittime del controllo mentale, accompagnate da “voci nella testa” dagli operatori che chiedono crudelmente se fa male e tutto viene fatto a distanza senza alcun contatto fisico con la vittima. Secondo gli studi di John St Clair Akwei, negli Stati Uniti esisteva negli Stati Uniti una rete di monitoraggio del cervello delle onde scalari wireless SIGINT. Ci racconta come viene fatto con la decodifica digitale dei “potenziali” evocati (vedi prima sezione per maggiori informazioni sui potenziali) nelle emissioni elettromagnetiche da 30-50Hz e 5 milliwatt del cervello. In questi picchi di emissioni e schemi mostrano come potenziali evocati. “Ogni pensiero, reazione, comando motorio, evento uditivo e immagine visiva nel cervello ha un corrispondente” potenziale evocato “o insieme di” potenziali evocati”. Questi possono essere decodificati nei pensieri, nelle immagini e nei suoni correnti presenti nel cervello di un bersaglio. Quando segnali complessi codificati vengono inviati a una vittima, aggirando gli occhi, i nervi ottici e le orecchie, le immagini sbiadite appaiono come schermi 2D galleggianti nel cervello. Allucinazioni uditive possono essere indotte, creando schizofrenia paranoide.

La frequenza con cui le aree del cervello rispondono sono da 3 Hz a 50 Hz. Per ciascuna area del cervello vengono utilizzati: Area del cervello: frequenza di risonanza bioelettrica: informazione indotta tramite modulazione. Corteccia del controllo motorio: 10 Hz: coordinazione degli impulsi del motore Corteccia uditiva: 15 Hz: suono che aggira le orecchie Corteccia visiva: 25 Hz: immagini nel cervello, aggirando gli occhi Somasensoriale: 9 Hz: Senso tattile fantasma Centro di pensiero: 20Hz: Imputato subconscio pensieri Solo la NSA modula questa banda di segnale in potenziali evocati o portatori scalari. Ci sono circa 100 persone che lavorano 24 ore al giorno per l’NSA a Ft Meade su questo “Remote Neural Monitoring” (RNM). John St Clair Akwei, dopo essere stato molestato da questa tecnologia NSA, ha intentato una causa contro l’NSA. Durante il procedimento legale è stato molestato dal suono 3D, e anche i suoi collaboratori sono stati molestati per tenerlo isolato. Nessuna azione è stata presa contro l’NSA nella causa del 1991. Nel 1967 un “scienziato di fama internazionale” e Christopher Hills, un esperto di pendoli, comunicavano con alcuni ET. (Non si sa chi fosse lo scienziato ma una volta sia Hills che Puharich lavoravano con il medium Eileen Garrett e Puharich stava comunicando con ET chiamati The Nine. Gli stessi ET del gruppo Bilderberger (composto da leader mondiali e reali europei) chi controlla gli affari del pianeta) Questo è ciò che gli ET hanno detto a Christopher Hills tramite il pendolo:

In breve, gli ET hanno comunicato con noi tramite onde radio modulate, tra 10.000 e 20.000 cicli al di sotto dello spettro elettromagnetico noto. Nell’onda portante mediante modulazione di ampiezza, miscelata con modulazione di frequenza. Energia a banda singola, potenza di trasmissione inferiore a 25 watt. Un’onda naturalmente presente sulla terra modulata dal cervello – un’onda che risuona tra la terra e la ionosfera. Tutti gli umani influenzano la ionosfera in questo modo. Una tecnica di riflessione coinvolta. La modulazione del cervello consisteva di impulsi, simili a quelli noti dai neurotrasmettitori. Due umani possono usare questo. Relativo a qualcosa di simile al radar a bassa frequenza e alle tecniche ultrasoniche ma qualificato. Una funzione d’onda elettroacustica mista. L’onda elettromagnetica ha indotto una trasduzione ultrasonica nel tessuto umano. La radiazione cerebrale ha una componente sonora e un componente elettromagnetico. La radiazione elettromagnetica ha una componente sonora e dipende dal mezzo attraverso cui viaggia. Lo scienziato ha tagliato mesi di lavoro. Ora HAARP sta affettando la ionosfera, il cervello del mondo, come un coltello a microonde, producendo incisioni di lacrime lunghe che distruggono la membrana che contiene il serbatoio di dati accumulati dalla storia di tutta la terra. HAARP ha già perforato buchi di 360 x 30 miglia nella ionosfera.

9. INDUZIONE DELLE MALATTIE CON LE ONDE SCALARI

Tom Bearden scrive anche che una forma più avanzata di arma scalare è conosciuta come un’arma ‘potenziale quantico’ sviluppata da Stati Uniti, Russia, Cina, Israele e possibilmente Brasile. Queste armi imitano la firma o la frequenza di una malattia ricreandole su portatori scalari. Inoltre qualsiasi malattia può essere impressa sul nostro sistema cellulare usando frequenze che vanno dall’ultravioletto all’infrarosso. Intere popolazioni possono avere nuove malattie e morte indotte, nonché malattie latenti attivate con malattie potenzialmente quantiche in aree mirate. Sintomi manifatturieri di avvelenamento da radiazioni, avvelenamento chimico, infezione batterica e persino gli effetti di molti tipi di farmaci tra cui quelli allucinogeni possono essere indotti con queste onde scalari molto sottili che fluiscono nell’iperspazio o nel mare dell’etere. Si inseriscono direttamente nel sistema immunitario o nella controparte eterica del corpo fisico.

Sul sito www.freedomdomain.com un uomo di nome Kaznacheyev ha scoperto che l’induzione delle malattie poteva essere effettuata dai trasmettitori scalari di Woodpecker nella gamma vicino all’ultravioletto. Esperimenti presso l’Università di Marburg, nella Germania occidentale, hanno duplicato questi esperimenti di onde scalari nell’infrarosso. La dott.ssa Popp della Germania Ovest, dopo aver analizzato il sistema di controllo del fotone virtuale delle cellule, ha scoperto che il flusso di particelle virtuali scalari che determina il modello di matrice genetica delle cellule può essere facilmente inserito con tecniche scalari per indurre la malattia e il disturbo cellulare a volontà.

10. LA TECNOLOGIA DELLE ONDE SCALARI DI TESLA È STATA SEGUITA DALLA RUSSIA E DAI NAZISTI

Mentre il governo americano ha rifiutato l’energia di Tesla senza fili e lo ha lasciato senza un soldo, la Russia e la Germania hanno chiesto a Tesla di lavorare per loro. Li rifiutò, ma secondo Preston Nichols fece la sua finta morte nel 1943 e fu portato via nel Regno Unito. Da quel momento in poi fu una frenetica battaglia tra sovietici e Germania per sviluppare la tecnologia scalare. La Russia ha iniziato a capire come le onde scalari possano essere tratte dall’iperspazio inviando un agente per cercare un uomo nello Utah che abbia costruito una macchina per fare questo. Un agente sovietico ha distrutto il dispositivo dopo aver appreso come funzionava la macchina.

L’uomo, TH Moray, apprese del “mare dell’etere” di Tesla e aveva creato un interferometro scalare. La Germania aveva sviluppato la tecnologia antigravitazionale nel 1939 eseguendo il back-engineering di un UFO precipitato. Con la seconda guerra mondiale, hanno guidato il mondo nella scienza dei radar e dell’infrarosso, oltre ai materiali di assorbimento del radar e alla sezione radar. Alcuni importanti esperti occidentali pensano di aver sviluppato una sezione trasversale radar al di là dei livelli occidentali oggi, ma ci sono prove di un’alleanza aliena durante la guerra, quindi questo potrebbe essere stato influente. I tedeschi stavano usando onde invertite dal tempo, che hanno causato un’onda scalare a seguire e rispondere alla sorgente di un’onda elettromagnetica ordinaria ricevuta. Durante la seconda guerra mondiale molti dei migliori scienziati nazisti fuggirono da una base che avevano sviluppato segretamente in Antartide, ricevendo rifornimenti dal Sudafrica e dalle comunità tedesche in Argentina, Cile, Paraguay, Perù, Uruguay e altri paesi dell’America Latina. Dopo la guerra, gli americani trasferirono il resto dei migliori scienziati nazisti negli Stati Uniti, mentre i sovietici, i francesi e gli inglesi portarono il resto nei loro paesi. Tuttavia i sovietici si arrabbiarono con gli americani per aver preso la prima scelta dei cervelli scientifici nazisti, così nel 1946 ripulirono la maggior parte degli scienziati e dei tecnici dall’Unione Sovietica, circa 275.000 uomini più tutte le loro famiglie dalla Germania orientale occupata dai sovietici. Nel 1950 i sovietici avevano sviluppato onde a tempo inverso. Hanno anche costretto i tedeschi catturati a costruirle una flotta di dischi antigravici completa di fascio di particelle e armi a raggi scalari. In Antartide, i nazisti possedevano il “Raggio della morte” di Tesla, capace di inviare un raggio letale persino alla luna per creare un punto incandescente, quando era puntato su di esso. Tesla ha devastato con il suo “Raggio della Morte” – paragonato a un’arma a raggio di particelle moderne. Secondo Al Bielek i russi hanno armi a raggio particellare che possono sparare 1000 miglia nello spazio, e le usano per abbattere qualsiasi UFO entro 200 miglia dal loro cielo. Gli americani hanno anche molte armi a fascio di particelle e anche loro abbattono gli UFO. Apparentemente c’è una guerra nello spazio, e russi e americani si sono segretamente riuniti per combatterlo. Non si sa chi siano gli occupanti degli UFO, ma si dice che i nazisti in Antartide siano invincibili con il loro superpotere.

11. C’È UNA GUERRA SEGRETA CHE SI STA VERIFICANDO NEI CIELI?

Il Giappone ora ha armi scalari e si è unito alla Russia per svilupparle. Nel 1991, secondo Harry Mason, il presidente russo Gorbechev offrì di affittare ai giapponesi le armi scalari intercontinentali super-segrete, capaci di produrre terremoti per 900 milioni di dollari, che avevano usato nell’Unione Sovietica sin dagli anni ’60. Tom Bearden sostiene anche di averli affittati nel 1989. Un’università congiunta russo-giapponese è stata creata per sviluppare nuove armi con microchip giapponesi per sopraffare gli Stati Uniti e governare congiuntamente il mondo. Dopo che Tesla “morì” nel 1943, i suoi documenti furono inviati ad un Museo Tesla in Jugoslavia, dove i giapponesi ottennero la conoscenza della tecnologia Tesla. Le armi scalari sono state sviluppate da uno scienziato giapponese un QI superiore a Einstein. Anch’essi, come gli americani hanno testato le loro armi scalari nell’entroterra dell’Australia occidentale, possibilmente utilizzando una base in Antartide in cui inviare onde scalari al loro trasmettitore australiano per produrre terremoti e globi di Tesla. Gli scienziati scalari giapponesi sono legati a vari culti e sentono che l’imperatore giapponese dovrebbe governare il pianeta, oltre ad avere una politica di rigida vendetta sugli ex nemici che culmina in una “Guerra finale” contro l’Occidente cristiano e il mondo islamico. È la mafia giapponese Aum e la mafia Yakuza che stanno ancora affittando i trasmettitori scalari russi e li hanno costantemente utilizzati per l’ingegneria meteorologica in America a partire dagli anni ’90 per la pratica degli obiettivi. Bearden afferma che i giapponesi possono essere autorizzati dai russi a ridurre gli aerei di tanto in tanto. I membri della setta giapponese nel loro governo sono anche legati ai membri del culto della Corea del Nord. I russi sono stati esperti di ingegneria meteorologica in America fin dagli anni ’60, utilizzando la loro rete di interferenza per individuare aree specifiche.

12. CHINQUE SIA, CONTINUA LA TECNOLOGIA SCALARE DI TESLA?

A differenza delle università occidentali, dell’Europa dell’Est e della Russia hanno sempre incluso apertamente le ricerche scalari di Tesla nel loro curriculum e quindi hanno avuto un vantaggio con numerose strutture costruite in tutta l’Unione Sovietica per costruire trasmettitori di armi scalari a partire dagli anni ’50. Ciò fu ulteriormente accelerato facendo lavorare gli scienziati catturati della Germania dell’Est ai sovietici che conducevano quel paese direttamente nell’era spaziale, dando loro UFO dotati di armi a raggi e particelle. Gli UFO avevano persino la tecnologia di occultamento. L’America, anche se aveva gli scienziati nazisti che lavoravano per loro dopo la guerra nell’area anti-gravità, non si rendeva conto di quanto i sovietici fossero avanzati con la tecnologia scalare fino a quando non scoprirono di essere stati segretamente attaccati durante gli anni ’50 inosservati. Nel 1960 il premier sovietico Kruschev annunciò al mondo che avevano delle “super armi”. Nel 1963 deliberatamente distrussero un sottomarino atomico americano da Porto Rico con armi scalari. Il giorno successivo, durante la Trincea di Porto Rico, i sovietici hanno usato armi scalari in una modalità diversa per produrre una gigantesca esplosione subacquea. Gli Stati Uniti erano senza difese contro un tipo sconosciuto di arma. Nel 1965 il Grande Deserto Sabbioso nell’Australia Occidentale fu mappato e scelto dal governo degli Stati Uniti per iniziare i test sugli armamenti scalari. Anche se “ufficialmente” i documenti di Tesla sono stati conservati dall’FBI dopo la sua morte e sono stati etichettati come “top secret”, per non essere tra le mani del nemico, Tesla aveva passato tutte le sue conoscenze e ricerche su un giovane fisico americano 2 settimane prima di lui morì nel 1943. L’esercito americano nell’Australia Occidentale sperimentò raggi incrociati puntati nel terreno per creare terremoti su una mappa bersaglio di piazze e creò anche globi di Tesla da raggi incrociati scalari nel cielo. Pine Gap la base militare americana sotterranea segreta ha 2 trasmettitori scalari e ne ha almeno un’altra in Exmouth, N Western Australia. Altri trasmettitori scalari americani oltre a vari altri in tutti gli Stati Uniti sono in Alaska, Porto Rico, Groenlandia, Norvegia e Antartide.

Sebbene molti paesi abbiano ora armi scalari, altri paesi potrebbero facilmente essere un bersaglio di quelli con armi scalari e non sapere mai quale sia stata la causa delle loro esplosioni, del controllo mentale o dell’ingegneria meteorologica. Quindi, sempre più paesi stanno ottenendo la tecnologia scalare che ha bisogno di essa per difendersi e questo continua a essere trasmesso soprattutto dai russi. L’altra cosa è che uno può sapere che è un attacco scalare ma non ha idea di chi lo abbia fatto. I paesi conosciuti che hanno armi scalari sono: America, Russia, Francia, Australia, Germania, Giappone, Cina, Taiwan, Sud Africa, Israele, Brasile, Regno Unito e Argentina, oltre a varie popolazioni di nazisti che operano ancora in Antartide e in tutto il Sud America. Non si sa come i brasiliani abbiano armi scalari e potenziali quantici, ma i brasiliani hanno avuto tecnologia aliena da un po ‘di tempo e anche il Vaticano ha una tecnologia segreta e si dice che abbia una base per questo in Sth America per il loro programma spaziale segreto. C’è un’ampia copertura del programma spaziale del Brasile nel mio articolo di 40 pagine “Armi scalari: leggilo e piangi” nel Vol 3 delle serie di libri www.theuniversalseduction.com. Questo copre le armi della Cina e del Giappone, nonché un’ampia copertura degli attacchi della Russia all’America, in particolare le navicelle spaziali e la tecnologia dei nazisti in Antartide. Altri potrebbero averli come l’Ucraina e l’ennesima Corea, ma non esiste ancora alcuna prova per questi paesi. Anche nella stampa alternativa non è stato detto abbastanza sulle armi scalari nella misura in cui i normali ricercatori e scrittori di cospirazione hanno familiarità con i loro pericoli come dovrebbero essere, perché anche online raramente ricevono una menzione sui siti della cospirazione. Eppure sono probabilmente la cosa più pericolosa per la vita sul pianeta.

_________________________
Stillness in the Storm Nota del redattore: hai trovato un errore di ortografia o di grammatica? Pensi che questo articolo abbia bisogno di una correzione o di un aggiornamento? O hai solo un feedback? Inviaci un’e-mail all’indirizzo [email protected] Grazie per aver letto.   

Scielti per Voi, buon fine settimana

4684 

La piccola Greta e i grandi gretini dell’ambientalismo malthusiano 

Di Marceello Pamio

Da settimane i media mainstream hanno acceso e puntato i riflettori su una sconosciuta ragazzina svedese, spuntata letteralmente dal nulla.

Nessuno l’aveva mai vista. Di punto in bianco….puff….esce dal cilindro, viene invitata a parlare al vertice sul clima delle Nazioni Unite e poi al Forum di Davos, oggi addirittura è stata candidata al Premio Nobel.

Tutte cose normali per una qualsiasi ragazza di 16 anni, vero?

Ma i suoi discorsi hanno emozionato e toccato le corde profonde dell’anima, appassionando gli ambientalisti di tutto il mondo, così è stata presa come modello da stimare ed emulare.

Se non bastasse per capire il quadro, persino Sergio Mattarella l’ha elogiata, e il diversamente-sobrio Jean-Claude Junker le ha fatto il baciamano.

trasferimento2

Da agosto 2018, ogni venerdì mattina, invece di andare a scuola Greta si piazza davanti al Parlamento svedese con il cartello “Sciopero scolastico per il clima”, e in pochissimo tempo è diventata la più giovane ambientalista europea e promotrice delle marce degli studenti per il clima.

Il suo motto è: «non mi fermerò. Non fino a quando le emissioni di gas serra non saranno scese sotto il livello di allarme».

La realtà è che Greta Thunberg è stata fatta diventare un simbolo.

Da una parte sicuramente c’è lo sfruttamento in una «campagna di pubbliche relazioni» in vista dell’uscita del nuovo libro della madre, la cantante d’opera svedese Malena Ernman

malena-ernman-greta-thunberg-980x515-c3

che sta strumentalizzando la povera figlia affetta dalla Sindrome di Asperger. Conosciamo anche il nome dello stratega della campagna di PR, Pubbliche Relazioni, Ingmar Rentzhog, un esperto di marketing e pubblicità. Dall’altra però Greta fa comodo anche al Sistema…

Quello che Greta non dice…

La giovane svedese è portatrice sana di cose ovvie e assolutamente scontate.
Il punto non è quello che Greta dice, ma quello che non dice!

Non è un po’ strano che nonostante attacchi i Poteri Forti, venga appoggiata dagli stessi, cioè dai circoli malthusiano-globalisti, e dalla dittatura europea? Gli stessi circoli che vogliono austerità, deflazioni, disoccupazioni di massa, depopolazione e gli stessi che stanno creando il problema climatico!

Global Warming

L’immensa grancassa di Poteri Forti sta tambureggiano l’allarme del Riscaldamento Globale, attribuendone la causa SOLO alla produzione industriale e ai consumi umani!

Il Global Warming è un fatto accertato e la causa dell’effetto serra è il cancro chiamato uomo, per cui la “soluzione” è quella di aderire immediatamente ai vari Protocollo di Kyoto ecc. che impongono la riduzione delle emissioni industriali, costi quel che costi.

Nessuno sta negando l’ovvietà: basta aprire la finestra per capirlo.

Il pianeta sta certamente vivendo un periodo di riscaldamento globale, e il nostro stile di vita, improntato esclusivamente al consumismo sfrenato, è follia allo stato puro! Questi sono dati oggettivi e inoppugnabili, ma quello che si vuole sottolineare è che il Global Warming (non è solo causa dell’uomo) è usato dall’élite dominante come un Cavallo di Troia per scopi tutt’altro che ambientalistici o naturalistici: fomentare e instaurare il terrore nella popolazione (paura di allagamenti, nubifragi, tornado, uragani, ecc.), far passare leggi sempre più repressive, spingere l’acceleratore della riduzione della popolazione, impedire a paesi emergenti di uscire dal loro baratro, ecc.

La storia docet

Anche perché a proposito di riscaldamento, va detto che nel 1719 una canicola eccezionale, che sarà difficile attribuire all’industria umana, fece morire non i 15.000 anziani francesi deceduti nel 2013, ma oltre 450.000 persone. I sudditi del Re Luigi XV erano allora solo 22 milioni.

Per lo più i morti erano bambini colpiti da diarrea perché le falde, prosciugate per metà, erano infette. Altre dissenterie canicolari si produssero nel 1706 e nel 1747 e ciascuna fece oltre 200.000 morti.

Quindi prima della grande industrializzazione, prima che le attività dell’uomo liberassero anidride carbonica nell’aria, vi sono stati periodi molto più caldi dell’attuale. Come la mettiamo?

Sono banali esempi, che insegnano come la storia dell’umanità sia costellata da periodi caldissimi (e periodi freddissimi) indipendentemente dall’uomo.

Cambiamento climatico o guerra climatica?

james-lovelock-4-Medium-1002x6754

È l’inventore anche del buco dell’ozono, provocato a suo dire dal gas CFC, il cui brevetto della Dupont scadeva casualmente quando si scoprì il buco…

Lovelock è profondamente inserito nelle centrali di potere che protraggono l’impero britannico, anche perché egli è un uomo del liberismo secondo Adam Smith e seguace di progetti di riduzione della popolazione secondo Malthus*.

Quello che Lovelock adombra è il progetto di un governo autoritario mondiale con la scusa del controllo del riscaldamento globale.

Oggi ha 99 anni ed è ancora membro del The Optimum Population Trust, un think tank che promuove la riduzione della popolazione umana nel mondo, e della Royal Society of Edinburgh, società filosofica che promuove le azioni adatte ridurre dell’80% le emissioni di gas di carbonio.

Infine ha lavorato a stretto contatto con l’americano John Holdren, il fisico aeronautico diventato un fondamentalista della denatalità (consigliere del presidente Obama).

6a00d83451d3b569e201b7c72771aa970b5

Holdren già nel 2009 proponeva di spargere milioni di tonnellate di particolato nell’alta atmosfera onde formare una nube capace di respingere i raggi solari…

Ricordo che l’ambientalismo catastrofico, l’effetto serra e il buco dell’ozono sono mossi da interessi costituiti potenti e dalle ideologie della crescita zero, teleguidati dalle Fondazioni Rockefeller.  

«Alla ricerca di un nuovo nemico che ci unisse, giungemmo all’idea che l’inquinamento, la minaccia del riscaldamento globale, mancanza d’acqua, la carestia e cose del genere fossero adatte»
Così riporta una pubblicazione del Club di Roma**.
Il controllo del clima è una priorità per il Sistema.

Ecco cos’è riportato in un documento sugli armamenti futuribili della Us Air Force dal titolo Air Force 2025: «la modificazione del clima offre nel quadro bellico un ampio ventaglio di opzioni per sconfiggere o coercire un avversario. Negli Stati Uniti la modifica del tempo atmosferico diverrà parte della sicurezza nazionale con applicazione all’interno e all’estero».

Controllare il clima rientra nella guerra militare, e quindi per gli Stati Uniti d’America una priorità per la sicurezza nazionale.

Geo-ingegneria climatica

scie-chimiche-la-guerra-segreta-libro-92383

Quali sono le cose che Greta e tutti gli ambientalisti malthusiani non denunciano nel cambiamento climatico che stiamo vivendo? Nessuno di loro ha il coraggio di tirare in ballo le scie chimiche (chemtrails) e le ingerenze dei potenti campi elettromagnetici usati nei vari programmi militari come HAARP. Irrorare quotidianamente, spruzzando sostanze tossine e metalli pesanti nei cieli non ha ripercussioni nel clima globale?

Riscaldare la ionosfera (progetto HAARP) con quantità abnormi di energia non ha ripercussioni nel clima globale?

Come mai nessuno denuncia la guerra climatica in atto? Non lo sanno, non sono coscienti, oppure fanno parte del giochetto?

Queste sono le cose da denunciare al mondo, da gridare in faccia ai potenti della Terra, non le fregnacce messe in circolazione dal Sistema stesso.
Per questo motivo Greta è diventata la paladina ambientale, l’eroina dei più deboli e indifesi, ma anche dei potenti della Terra…

*Thomas Malthus

Il reverendo Thomas Robert Malthus oltre due secoli fa elaborò una teoria che pone in relazione la crescita della popolazione con lo sviluppo economico.
Il pastore anglicano, oltre ad essere economista e demografo britannico, sosteneva che la tendenza della popolazione di un paese è di crescere a tasso geometrico (1-2-4-16-32), mentre l’offerta di cibo segue un tasso aritmetico (1-3-5-7-11).

Quindi per evitare bassi livelli di vita o di assoluta povertà la strategia è di limitare il numero delle nascite!

Malthus, al soldo della Compagnia delle Indie Orientali, si mise a capo dell’ideologia del limite delle risorse a fronte della crescita demografica.

Successivamente la sua visione è stata fonte di ispirazione di moltissimi personaggi della politica, economia e finanza. Per esempio negli anni Trenta, la politica del genocidio che sottende l’ideologia dei «limiti delle risorse», fu riformulata nel corso di un incontro tra Adolf Hitler e Lord Lothian (Philip Kerr) il capo della Tavola Rotonda, la formazione più direttamente impegnata a sostenere la scalata al potere di Adolf Hitler in Germania. Il resto è storia…

** Il Club di Roma fu fondato durante alcuni incontri tenutisi a Villa Serbelloni, proprietà della Fondazione Rockefeller a Bellagio, sul Lago di Como.

CB-Villa-Serb-21-1024x6836

Con il libro: «I limiti dello sviluppo» il Club propose nel 1972 le sue strampalate teorie ambientali che sollevarono una tempesta. Purtroppo il testo e le successive edizioni esercitarono una notevole influenza sul nascente movimento ambientalista italiano…

Il vero scopo del Club di Roma era – ed è – quello di organizzare la propaganda sulla crisi ambientale e sfruttare quest’ultima per giustificare la centralizzazione del potere, la soppressione dello sviluppo industriale sia in Occidente che nel Terzo Mondo ed il controllo della popolazione mediante l’eugenetica.

Fonte: https://disinformazione.it/

************************** 54799668_715700925511732_4097825647118778368_n-600x414 

CLIMA, METEO, INQUINAMENTO

Forse è bene dare una ripassata ad alcuni termini.

Non userò definizioni che solo io riesco a trovare…. ma riporterò testualmente ciò che viene scritto su Wikipedia: (ndr articolo interessante da leggere) Leggi QUI l’intero articolo

**************************

GretaBR 

Urgente è cambiare il modello economico. La salvaguardia del pianeta verrà poi da sè.

di Davide Gionco

Chissà perché nel giro di pochi giorni tutti i giornali e i telegiornali, e di consenguenza anche la gente sui social media (che dai primi dipendono) hanno iniziato a parlare di ambiente.

La cosa è molto sospetta. La prima cosa che viene da chiedermi è quali siano dei poteri forti del mondo, senza il permesso dei quali giornali e tv non si occupano mai di un certo argomento.

L’attuale presidente della RAI Marcello Foa ci ha spiegato bene i meccanismi che portano alla diffusione simultanea di notizie sui mass-media mainstream. L’articolo continua QUI

************************** 

greta-seated

Il Giudizio Universale di Greta. Siamo tornati al Medioevo

di Gianmarco Landi

La Globalizzazione sta assumendo contorni di idiozia inquietanti, ed è assolutamente agghiacciante il clamore giornalistico al servizio di una colossale bugia planetaria propalata oggi da un’eroina dei media, una ragazzina di 16 anni. Greta, purtroppo, è affetta da sindrome di Asperger e me ne duole, ma il punto non è questo; è che una ragazzetta incompetente, portata alla ribalta dal mainstream, che ha costruito il personaggio, non può certo indirizzare l’Umanità, quando invece pare che così debba essere! Tutti gli ambientalisti, i radical chic, i liberal glamour e i sinistroidi del Mondo, con Greta hanno trovato la loro giusta dimensione perché, proprio come lei, credono acriticamente ad un allarmismo apocalittico di antico richiamo all’umanità peccaminosa tardo medievale. L’articolo continua QUI 

**************************

Environment-Forest-Green-Landscape-Leaves-Mist-Mountain

Il riscaldamento globale è un “imbroglio e truffa” gestito da scienziati corrotti, avverte il co-fondatore di Greenpeace

(NaturaleNews)

Sebbene l’organizzazione oggi sia tra le più schiette quando si tratta di scatenare l’isteria di massa sul “riscaldamento globale” e sul “cambiamento climatico”, la sua homepage ha attualmente un pop-up che esorta i visitatori a firmare una petizione per “Dillo al Congresso” spingere per un New Deal verde”- Greenpeace non è stato sempre un sostenitore spudorato della scienza spazzatura.

Infatti, il co-fondatore di Greenpeace Canada, Patrick Moore, ha recentemente versato i fagioli durante un’intervista su Breitbart News Tonight di SiriusXM, spiegando che non solo il riscaldamento globale è completamente falso , ma che viene utilizzato anche dagli ingegneri sociali di tutto il mondo – incluso Greenpeace – per spaventare il pubblico nel rinunciare ai propri diritti e alle proprie libertà. L’articolo continua QUI in lingua inglese

 

®wld

Gli scenari che si potrebbero verificare solo se …

Uno scenario futuro 

Avete presente i proclama cui siamo sottoposti ogni santissimo giorno che ci avvertono come il clima del nostro pianeta sia destinato a “surriscaldarsi” di tot gradi da qui alla fine del secolo?

In molti pensano sia una previsione basata su dati certi e inconfutabili. In realtà è solo il peggiore di una serie di scenari possibili… ovvero “proiezioni” nel futuro di condizioni arbitrariamente imposte ad un modello matematico al computer.

Per capire questo passaggio è necessario un esempio.

Immaginate di essere un venditore ambulante di gelati. Per un certo periodo riuscite a vendere 10 gelati l’ora per 4 ore… tutti i giorni per 30 giorni di fila. Alla fine del mese vi fate 2 conti e, soddisfatti, iniziate a pensare a cosa fare del guadagno futuro. E’ piena estate, diciamo luglio, e la gente in giro c’è… ed è vogliosa del vostro ottimo gelato.

Passa anche il secondo mese e i dati raccolti vi dicono che avete venduto 10 gelati in più rispetto al mese precedente. 

Spinti da questo entusiastico dato, prevedete di vendere in totale 8700 gelati nei 6 mesi da Luglio a Dicembre. E con questo dato, considerando che per ogni gelato guadagnate 1 euro netto, decidete di farvi un bel regalo… acquistando il tanto desiderato salotto di casa che costa 8000 euro.

Ecco. Avete già speso quasi tutti i soldi che dovrebbero rientrare, dati alla mano, dalla proiezione per i successivi 4 mesi di ciò che è accaduto nei primi 2 mesi di attività.

Passano i giorni e voi continuate a lavorare sodo… ma Settembre sta finendo e non siete neanche arrivati a 1000 gelati venduti.

Ottobre va ancora peggio… per non parlare di Novembre… e Dicembre!
Il risultato è che la proiezione che avete fatto, basata unicamente sui dati dei 2 mesi estivi iniziali, è risultata totalmente sbagliata. E voi state sotto i 8000 euro! Però il divano è bello e molto comodo

Cosa significa questo…

Il problema delle proiezioni in ambito climatico, non solo quelle dell’IPCC, è che non possiamo essere mai sicuri della loro attendibilità. Ci sono miliardi di variabili che possono cambiare in ogni istante e noi, di queste variabili, ne conosciamo solo alcune decine. Forse.

L’IPCC ha prodotto una serie di proiezioni e queste sono state pubblicizzate dai media come previsioni. In molti, purtroppo, tali previsioni le hanno considerate come una realtà ormai certa al 100%. Ma, la verità, è che restano solo delle proiezioni… ovvero degli scenari che si potrebbero verificare solo se… ma che, molto probabilmente, non si verificheranno, proprio perché ci sono troppe variabili da considerare.

A questo punto, ignorando tutti i possibili scenari, andiamo ad analizzarne 2 a caso… tra gli estremi opposti:

1) RISCALDAMENTO GLOBALE (di origine Antropica)
Questo scenario prevede un continuo aumento della temperatura dovuto all’aumento della CO2 in atmosfera. Aumentando la temperatura, secondo chi ha prodotto tale scenario, aumenteranno gli eventi estremi, aumenterà lo scioglimento dei ghiacci, il mare salirà di livello e sommergerà molte zone costiere. Molte aree diventeranno desertiche e la popolazione avrà grossi problemi perché la produzione agricola risentirà pesantemente delle temperature alte e della carenza di pioggia.

2) RAFFREDDAMENTO GLOBALE (di origine Naturale)
Questo scenario prevede una diminuzione della temperatura dovuta alla riduzione dell’attività solare. Diminuendo la temperatura, ovvero l’energia, il clima risulterà meno stabile. Si avranno quindi eventi estremi sempre più spesso e in sempre maggiori zone del pianeta. Gli inverni diventeranno (in media) gradualmente più freddi e lunghi, mentre le estati diventeranno più corte e fresche. I ghiacci di tutto il mondo aumenteranno e grazie alla maggior quantità di CO2 in atmosfera, molte zone torneranno ad essere verdi. Purtroppo la popolazione avrà grossi problemi, perché la produzione agricola risentirà pesantemente degli eventi meteo fuori stagione.

Indipendentemente da ciò che pensate attualmente, entrambi questi scenari sono comunque ipotetici e futuri. Non riguardano l’oggi e neanche il domani. Quello che è descritto sopra è ciò che avverrà nel corso dei prossimi 80 anni che ci separano dalla fine del secolo.

Ma oggi, quali sono i dati a supporto dell’uno o dell’altro scenario?

Per quanto riguarda il Riscaldamento Globale di origine Antropica, si parte dal presupposto che la CO2 è un Gas Serra altamente inquinante… che ha il potere di trattenere il calore riflesso dalla superficie terrestre e di intrappolarlo all’interno dell’atmosfera. Tale gas sta aumentando in modo evidente rispetto al periodo pre-industriale e la causa di tale aumento è da attribuire alle attività antropiche. Diminuire le emissioni di CO2 potrebbe non bastare più ed è necessario investire migliaia di miliardi per tentare a tutti i costi di evitare un riscaldamento di 2°C in tot decenni, altrimenti per l’umanità non ci sarà alcun futuro. Tra i progetti proposti ve ne sono essenzialmente 2 che hanno attirato le attenzioni degli esperti… Il primo prevede di “catturare” la CO2 presente in atmosfera e di immagazzinarla sottoterra, all’interno di vecchi giacimenti di petrolio e gas metano ormai esausti. Il secondo è di cospargere l’atmosfera con sostanze in grado di riflettere parzialmente la luce del Sole.

Ora… sono convinto che in molti nomineranno le scie chimiche, haarp e quant’altro, alludendo al fatto che tali pratiche sono in corso da anni e che il clima viene manipolato per interessi di pochi. Vi avverto che il ban è sempre pronto…. e questo per il semplicissimo fatto che il CLIMA non è modificabile dall’uomo. Non in modo così evidente e in un periodo così breve. Qualunque alterazione TEMPORANEA delle condizioni atmosferiche, come potrebbero essere l’uso di sostanze chimiche disperse per mezzo di aerei, provocherà un’alterazione TEMPORANEA delle condizioni METEO. NON DEL CLIMA.

Il clima è lo stato medio del tempo atmosferico a varie scale spaziali (locale, regionale, nazionale, continentale, emisferico o globale) rilevato nell’arco di almeno 20-30 anni.

fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Clima

Spero che questo concetto sia chiaro.

Per quanto riguarda lo scenario opposto, invece, si parte dal presupposto che il clima è la conseguenza (risposta del pianeta) delle variazioni, nel breve, medio e lungo termine, dell’attività solare. Essendo il sistema climatico terrestre un sistema altamente complesso e molto dinamico, composto da sottosistemi molto diversi tra loro e con inerzie termiche molto diverse e variabili, ne consegue che ad una variazione dell’attività solare, corrisponderà una variazione della temperatura media del pianeta SOLO DOPO un certo periodo di tempo. E tale ritardo dipenderà da una serie di fattori dipendenti dalle condizioni dei singoli ambienti (climatici) in giro per il mondo… quali ad esempio la quantità di ghiaccio accumulata ai poli e sulla terraferma, l’estensione delle foreste, lo sfruttamento del suolo, lo stato delle correnti oceaniche ecc… ecc… ecc….
Considerando che l’attività solare segue dei cicli di decine, centinaia e migliaia di anni, ne consegue che questa (può essere prevista) seguirà un andamento determinabile nel medio-lungo periodo. La proiezione futura dell’attività solare, stando alle stime più recenti, viene data ad un livello estremamente basso della stessa per almeno 60 anni. Considerando un ritardo medio di 15 anni della variazione della temperatura media del pianeta rispetto alla variazione dell’attività solare, si arriva a stimare una ripresa concreta delle temperature solo verso la fine del secolo.

Qual’è lo scenario più probabile?

Da una parte abbiamo delle proiezioni modellistiche riguardanti l’andamento della temperatura sulla base della quantità di CO2 presente in atmosfera. Dall’altro abbiamo la variazione della temperatura sulla base della variazione dell’attività solare.

La Scienza ci offre dati sufficientemente precisi riguardanti l’attività solare degli ultimi 400 anni. Ce ne offre poi una certa quantità di tipo “proxy” (ovvero derivati da altri dati) per diversi milioni di anni… passati. Questi dati ci dicono che, SEMPRE, la variazione della quantità di CO2 (ma anche di Metano) presente in atmosfera, SEGUE sempre con un certo ritardo stimabile in alcuni secoli, l’andamento della temperatura. E mai il contrario. Gli stessi dati ci dicono inoltre, che la temperatura media del pianeta è variata continuamente nel corso del tempo e che tale variazione corrisponde a quella dell’attività solare.

Sempre i dati scientifici, ci spiegano che la variabilità climatica c’è sempre stata e che la temperatura media del pianeta sta progressivamente diminuendo sin dall’inizio dell’attuale Periodo Interglaciale Caldo… avvenuto circa 12000 anni fa… e che tale periodo è molto simile ad altri Periodi Interglaciali Caldi che si sono alternati con una “sorprendente” regolarità nel corso degli ultimi (almeno) 500.000 anni. Da tali dati si evince come la durata media dei Periodi Interglaciali Caldi ammonti proprio a circa 12.000 anni, mentre quella dei Periodi Interglaciali Freddi sia di circa 120.000. Inoltre sempre da questo tipo di dati, si evince come attualmente il pianeta stia vivendo un’Era Glaciale… ovvero un periodo geologico durante il quale c’è presenza di ghiaccio nelle aree polari …da alcuni milioni di anni. Era che ha fatto seguito ad una Era Interglaciale che è invece caratterizzata dall’assenza di ghiaccio sul pianeta.

Ma a questo punto, quale degli scenari è corretto?

E’ sbagliato il termine “corretto”. Meglio è usare un termine tipo “probabile”. Quale dei 2 scenari è il più probabile?

Noi di Attività Solare propendiamo per lo scenario freddo. E lo facciamo sulla base di tutta una serie di dati verificabili relativi sia al passato climatico del nostro pianeta, sia all’attuale presente. 

Gli eventi “nefasti” che si sarebbero dovuti verificare secondo i sostenitori dello scenario “caldo”, al momento non si sono visti. Ed è inutile giustificarsi sostenendo che “un anno non fa tendenza“, perché di anni ne sono passati 20 e la temperatura media del pianeta, ad esempio, non è affatto aumentata (ovviamente a parte i 2 eventi EL Niño del 2008 e il 2015). Ma anche il ghiaccio marino Artico è ancora presente… come anche quello Antartico. 

Il resto, invece, è ascrivibile alle naturali e continue fluttuazioni cicliche….. per le quali, attualmente, stiamo “assistendo” solo una parte del loro ciclo naturale.
 

Buona giornata

Bernardo Mattiucci
Attività Solare
 
https://www.attivitasolare.com/uno-scenario-futuro/
 

5G: La fascia delle microonde che penetrano nella pelle umana

 

Generazione 5G: controllo globale e cancro serviti caldi 

Marcello Pamio 

Sarà una delle rivoluzioni tecnologiche più imponenti del nostro tempo e avrà effetti e ripercussioni sulla vita e sulla salute di miliardi di persone.

Mi riferisco al “5G”: la nuovissima generazione di trasmissioni dati, che permetterà di connettere ad altissima velocità miliardi di dispositivi che oggi sono semplici elettrodomestici “passivi”.

A breve gli oggetti dentro e fuori casa si trasformeranno in “esseri attivi”: frigoriferi, tivù, radio, forni, perfino abiti e qualsiasi oggetto elettronico o meno.
Secondo le previsioni, oltre 20 miliardi di dispositivi saranno interconnessi con la Rete entro il 2020.
 

Attualmente sarebbero “solo” più o meno 6 miliardi. 

La connessione di quinta generazione renderà possibile lo sviluppo della telemedicina, dell’auto a guida autonoma e delle cosiddette città intelligenti, dove tutto è costantemente tenuto sotto controllo elettronico.

La “G” sta per “Generation” e infatti è la quinta generazione del cosiddetto standard per la trasmissione dati attraverso una rete di telefonia mobile. I precursori sono stato l’1G (il famoso e obsoleto «TACS») in cui i segnali radio erano “analogici”, il 2G (il GSM), il 3G (UMTS) e l’ultimo 4G (LTE, long term evolution, “evoluzione a lungo termine”).

Attenzione che a differenza delle altre generazioni, il 5G non è solo una nuova “interfaccia radio” perché qui la rete da “fisica” diventa “virtuale”, qui si vuole inglobare tutto…   

Rischi elettromagnetici 

Qualsiasi tecnologia presenta dei rischi, e quando si è nell’ambito delle onde elettromagnetiche tali rischi sono estremamente pericolosi perché riguardano la salute.

Con la nuova generazione ci potranno essere anche rischi di cyber-attacchi sulle future reti mobili, le quali conterranno informazioni personali e dati sensibili oggi inimmaginabili.

L’intero globo e tutti i dati umani finiranno nei server o nei cloud virtuali, mettendo a rischio la sicurezza planetaria. 

Sul fronte dell’inquinamento delle onde elettromagnetiche invece, coloro che speculano e guadagnano stanno chiedendo la revisione delle regole italiane sui limiti elettromagnetici che rappresentano un freno alla realizzazione della futura rete. 

Come sempre la follia e la cupidigia umane rasentano il paradosso: invece di diminuire i limiti attuali che sono di per sé troppo alti per garantire la sicurezza della salute, questi sciacalli chiedono di eliminare e/o abbassare tali limiti per far posto alla nuova tecnologia.

Il punto cruciale è il seguente: per raggiungere velocità così elevate è necessario utilizzare uno spettro di frequenza finora mai utilizzato. Il 5G sfrutta le onde millimetriche, vale a dire onde radio tra 30 e 300 GHz. Stiamo parlando di uno spettro di frequenza talmente elevato che nessuno Stato ha ancora assegnato, anche perché fino a qualche anno fa era impensabile utilizzare questo spettro per la comunicazione. Siamo nella fascia delle microonde, la cui frequenza va appunto da 250 MHz a 300 GHz, e la lunghezza d’onda da 1 mm a 10 cm. 

Queste onde attraversano i muri come fossero di carta e possono penetrare di qualche millimetro l’epidermide umana. Questa caratteristica particolare, come verrà spiegato tra poco, viene sfruttata nelle armi-non-letali a energia diretta in dotazione al Pentagono.

La caratteristica principale del 5G, che lo differenzierà dai precedenti standard, è la velocità di connessione: secondo gli operatori dovrebbe viaggiare 100-1000 volte più veloce dell’attuale 4G.

Ma come sempre il rovescio della medaglia è molto insidioso e pericoloso…

Italia e le sperimentazioni del 5G

L’Italia è il paese-cavia ideale per le lobbies. Lo sappiamo molto bene.

Con qualche spicciolo è possibile testare di tutto. Non è un caso che siamo l’unico paese al mondo a inoculare sulla popolazione infantile oltre 10 vaccini obbligatori, senza avere nessuno studio o trials clinici che ne garantiscano la sicurezza.

Quindi potevamo perdere anche questa sperimentazione? Ovviamente no, e infatti il nostro Paese è stato tra i primi in Europa e nel mondo ad avviarla. 

Sono diverse le città scelte per le sperimentazioni (che sono già avviate): Milano, Prato, l’Aquila, Bari, Matera sono le cinque città dove il Ministero dello Sviluppo Economico ha fatto partire la sperimentazione del 5G, alle quali si sono aggiunte Roma e Genova. 

Città distribuite lungo tutto lo stivale che permetteranno di testare al meglio le potenzialità della nuova tecnologia e mettere alla prova le capacità degli operatori italiani di realizzare un’infrastruttura tecnologicamente all’avanguardia nel giro di pochi mesi.

Frequenze & appalti 

Il governo Conte, quello del grande “cambiamento”, ha appaltato le frequenze del 5G.
Le frequenze in gioco sono: 700 MHz, 3.700 MHz e 26 GHz.

Ad accaparrarsi i blocchi i soliti noti: Iliad, Telecom, Vodafone, Fastweb e Wind-Tre.
I 700 MHz sono andati a Iliad, Vodafone e Telecom.
I 3.700 MHz sono andati a Telecom, Vodafone, Wind-Tre e iliad
I 26 GHz invece a Telecom, Iliad, Fastweb e Wind-Tre Soltanto Telecom e Vodafon hanno investito 4,8 miliardi di euro!
Il governo ha fatto Bingo perché è stato ampiamente superato l’obiettivo minimo: l’asta per il 5G porterà ben 6,55 miliardi di euro, oltre 4 miliardi in più dei 2,5 miliardi preventivati come soglia minima! 

 
Infrastrutture per 5G

La nuova tecnologia impiegherà un’infrastruttura differente rispetto a quella del passato (a livello d’antenne e non solo) e protocolli comunicativi in grado di garantire una maggior capacità di banda, una maggior velocità di connessione e una minor latenza.

Vi sarà quindi l’implementazione di «piccole cellule», di cui si ignora il numero, ma sicuramente elevatissimo, che non andranno a sostituire le altre, ma a sommarsi alle attuali reti wireless in uso da Telecom (17.000), Vodafone (altrettanti), Wind Tre (26.000). 

In Italia complessivamente ci sarebbero già 60.000 antenne di telefonia mobile, con quelle per il 5G raggiungeremo un numero folle.

Le antenne del 5G dovranno per forza di cosa crescere come funghi in ogni dove. 

Attualmente le antenne per la telefonia sono distanti tra loro qualche centinaio di metri o qualche chilometro, per la nuova tecnologia dovranno essere presenti ogni cento metri e anche meno.

Le città e le campagne saranno invase da antenne: tetti, alberi, lampioni, campanili, ecc. 

Ma tutto questo è per il nostro stile di vita, per il nostro ben-essere.

Pensate: potremo guidare la nostra autovettura seduti comodamente sul water di casa, mentre sorseggiamo una tazzina di caffè macchiato. Oppure potremo farci controllare a distanza la prostata dal medico urologo, grazie ad una app dello smartphone e un piccolo sensore che va infilato nel retto collegato al cellulare con cavo usb, e questo anche se il dottore è in vacanza e si sta rilassando alle isole Fiji. Ma sarà anche possibile, sempre dal cesso ma questa volta dell’ufficio, controllare se nel frigo di casa vi sono alimenti scaduti; se per esempio dobbiamo fermarci a comprare il latte parzialmente scremato con il quale macchiamo il caffè che beviamo alla mattina sopra il water…
Questa sì che è tecnologia!

Armi ad energia diretta

L’esercito statunitense ha sviluppato un sistema di controllo della folla non letale, chiamato «Active Denial System» (ADS). Dei veri e propri cannoni portatili montati su camion sparano onde millimetriche a radiofrequenza nella frequenza dei 95 GHz (esattamente lo spettro che rientra nel 5G) in grado di penetrare l’epidermide di 0,4 mm delle persone, producendo istantaneamente un’intollerabile sensazione di riscaldamento che li porta alla fuga.

 

Esattamente come il forno a microonde che purtroppo ancora molte persone usano in cucina, questi cannoni militari vanno a scaldare gli strati di acqua contenuta sotto la pelle…

Quindi per dare avvio al «Progetto 5G», migliaia di antenne, cioè piccoli cannoni («armi non letali»), saranno disseminati nelle città di tutto il mondo.

Quale sarà l’effetto sulla salute pubblica di un bombardamento costante di microonde? L’effetto sugli animali lo sappiamo già… 

5G e la strage degli innocenti (uccelli) 

In giro per il mondo si stanno verificando delle cose molto strane. 

Casualmente nelle città scelte per la sperimentazione del 5G avvengono delle morie di uccelli da film di Hitchcock.

A Roma oramai lo hanno definito «l’incubo storni», in pratica uccelli dal cielo cadono stecchiti in terra come le mosche. Un vero e proprio disastro sia per i residenti che per gli automobilisti. 

La stessa stranissima cosa sta avvenendo anche a l’Aquila.
Sono in corso indagini, ma al momento gli esperti interpellati non sanno dare nessuna spiegazione, anche perché forse non stanno seguendo la pista giusta, quella delle microonde!
 

La realtà è che migliaia di uccelli precipitano dal cielo… 

Sappiamo benissimo che le onde possono disturbare seriamente l’orientamento spaziale degli animali che usano da sempre il campo magnetico terrestre (uccelli migratori, cetacei, delfini, ecc.). 

Qui però gli uccelli vengono letteralmente stecchiti sul colpo!

Il mistero della Smart-Dust 

Si chiama «Polvere intelligente» (smart-dust) e il Pentagono l’ha definita «la tecnologia strategica dei prossimi anni».[1]  

Si tratta di un “pulviscolo intelligente” composto da miliardi di microscopici computer, della dimensione di un millimetro cubo, in grado però di incorporare sensori elettronici, capacità di comunicare via onde radio, software e batterie.
Questa “polvere” in grado di captare calore, suoni e anche movimenti, si può disperdere su territori immensi, anche grazie all’avio dispersione in cielo (tramite le scie chimiche).

 

Quando si parla di ricerche militari fantascientifiche il nome DARPA, braccio scientifico del ministero della Difesa, non manca mai. Dietro la smart-dust infatti c’è la «Defense Aduanced Research Projects Agency» (Darpa), l’Agenzia potentissima che ha inventato, tra le altre cose, Internet.
Per la polvere magica la Darpa si è affidata al dipartimento di ingegneria elettronica e informatica di Berkeley!

La rivoluzione di questi microsensori diffusi nell’ambiente «diventerà la primaria fonte di superiorità nei sistemi di armamento», come hanno candidamente dichiarato nel sito ufficiale www.darpa.mil.

Il problema è che la smart-dust abbinata sinergicamente alla tecnologia 5G potrà rappresentare il pericolo numero uno per la libertà, perché fornirà gli strumenti perfetti per il controllo globale assoluto.

Come sempre, purtroppo la realtà supera ogni più fervida immaginazione… 

Conclusione

Dopo quanto detto diventa di vitale importanza impedire lo sviluppo della quinta generazione.

Rifiutiamo telefoni, smartphone e qualsiasi altro apparecchio e/o elettrodomestico nato per il 5G, o anche solo predisposto e implementabile alla nuova tecnologia militare!

Il nostro futuro e quello dei nostri figli lo abbiamo nelle nostre mani oggi.

Ricordiamo che i bambini sono gli esseri (come gli animali) più a rischio di ammalarsi, proprio perché si trovano nella fase delicata di crescita e di sviluppo.
Sarà un caso ma nel nostro paese i tumori in età pediatrica stanno crescendo a ritmo pandemico, e l’Italia vanta il triste primato a livello europeo.
 

Se non vogliamo avere il primato di mortalità infantile anche a livello mondiale, pensiamoci molto seriamente e subito… 

Per maggiori informazioni  

http://www.tankerenemy.com/2007/09/smurt-dust-ecco-la-polvere-che-spia.html?m=1

http://www.nogeoingegneria.com/tecnologie/sistemi-radar/smart-dust-una-griglia-di-controllo-globale/

[1] «Smart-Dust: ecco la polvere che spia», Federico Rampini «La Repubblica» del 31 ottobre 2002  

Fonte: https://disinformazione.it/ 

®wld

CORRELAZIONI

 

Fukushima: Dottori e il trattamento delle Radiazioni   

by Mark Sircus 

October 19, 2018 

from DrSircus Website   

Nel luglio del 2005 l’ Accademia Nazionale delle Scienze giunse alla conclusione che la preponderanza delle prove scientifiche dimostra che anche dosi molto basse di radiazioni pongono un rischio di cancro o altri problemi di salute e non esiste una soglia al di sotto della quale l’esposizione può essere considerata innocua. [1]

Molti medici, tuttavia, hanno generalmente ritenuto che bassi livelli di radiazioni siano innocui in quanto non hanno prodotto effetti immediatamente osservabili. 

Assumono anche che alti livelli di radiazioni siano innocui e quindi espongono i bambini alle scansioni CAT.

La radiazione è veleno. 

Stiamo lentamente uccidendo il nostro mondo con, 

  • radiazione 
  • metalli pesanti 
  • plastica 
  • pesticidi 
  • erbicidi 
  • fungicidi 
  • più sostanze chimiche che la maggior parte delle persone può contare 
  • frequenze delle microonde 
  • toro politico che corre così in profondità non c’è possibilità che qualcosa cambierà … 

Per una rapida uccisione tutto ciò di cui abbiamo bisogno è una guerra nucleare; e sembra che molti politici in America vorrebbero esporre tutti noi a radiazioni killer con una guerra con la Russia.

Perché?
 

C’è qualche ragione se non una follia eccezionale che giustificherebbe rischiare tutte le donne e i bambini, tutti i nostri animali e persino noi uomini in un olocausto nucleare? 

La radiazione è morte, significa cancro. È difficile da trattare …

Fukushima per sempre  

In cima alla lista tossica dei problemi nucleari c’è Fukushima, un problema che non andrà mai via. 

Il disastro della fusione della centrale nucleare di Fukushima, 

“Non è finita e non finirà mai”, avverte la dottoressa Helen Caldicott, candidata al premio Nobel per la pace e titolare di 21 diplomi di dottorato onorari. 

Il proprietario della centrale nucleare di Fukushima, distrutta da un terremoto e uno tsunami più di sette anni fa, ha detto che l’acqua trattata nel sito contiene ancora materiali radioattivi che per anni ha insistito che fossero stati rimossi. 

L’ammissione di Tokyo Electric Power potrebbe rovinare le sue possibilità di rilasciare l’acqua nell’oceano, una mossa che il regolatore nucleare dice che è sicura, ma che i pescatori locali si oppongono.  

Solo a Fukushima il governo e la Tokyo Electric Power Holdings Inc (TEPCO) sono sotto pressione per scaricare 920.000 tonnellate di acqua contenente trizio, che vengono immagazzinate in circa 680 serbatoi all’interno dei locali della centrale in mare. 

Quest’acqua è gravemente contaminata con 62,2 Becquerel per litro di Iodio 129, molto più alto del limite legale di 9 becquerel, è stato trovato nell’acqua filtrata dal Sistema di elaborazione del liquido avanzato utilizzato per rimuovere vari tipi di materiali radioattivi. 

Lo iodio 129 ha un’emivita di 15,70 milioni di anni.  

TEPCO ha detto all’inizio di ottobre che gli studi hanno scoperto che l’acqua contiene ancora altri elementi, tra cui iodio radioattivo, cesio e stronzio.

Circa 161.000 tonnellate di acqua trattata hanno da 10 a 100 volte il limite per il rilascio nell’ambiente, e altre 65.200 tonnellate hanno fino a quasi 20.000 volte il limite, ha detto TEPCO.   

L’articolo continua QUI in lingua inglese 

 

5G, cellulari e Wi-Fi: le prove scientifiche sull’effetto cancro dallo studio più importante al mondo. Denunciata la Commissione negazionista (‘protegge la lobby, non la salute pubblica’). Ora l’OMS chiarisca (e pure subito!) 

Tanto tuonò che piovve. Il 1° Novembre 2018 l’americano National Toxicology Program pubblica i risultati definitivi della più grossa ricerca al mondo mai condotta sugli effetti biologici delle radiofrequenze, in piena corsa 5G. I dati dello studio, 30 milioni di dollari in anni di ricerca su cavie uomo-equivalenti, spazza via ogni dubbio: il wireless provoca il cancro, tumori al cervello e danni al DNA. Ora tocca all’Organizzazione Mondiale della Sanità prendere atto di quest’incresciosa situazione, prima che sia troppo tardi e il 5G ricopra interamente l’umanità di pericolose irradiazioni elettromagnetiche. Intanto divampa la polemica sull’attendibilità della Commissione per la Protezione dalle Radiazioni non-ionizzanti (deputata dall’OMS ad un parere preliminare sullo studio del NTP e dell’Istituto Rmazzini): in esclusiva per OASI SANA pubblichiamo il commento dell’accreditata Microwave News sullo studio uscito ieri e la diffida prodotta da 244 scienziati contro l’ICNIRP, tacciato di mistificazione dati. 

La lotta per la verità sul pericolo invisibile continua! 

L’articolo continua QUI

Clima da guerra o guerra climatica?

Di Marcello Pamio 

Tanto di cappello alle «armi di distrazione di massa» perché stanno lavorando egregiamente.

I neuroni della maggior parte delle persone vengono tenuti occupati da notizie inutili per non dire offensive. Ma forse al popolo-gregge va benissimo così.
Avanti quindi con le letterine del presidente Mattarella, uomo-pedina dei potentati europei e dei banchieri internazionali; avanti con gli sfoghi del multimiliardario Ronaldo; con Berlusconi, gli stupri di gruppo, ecc.

Stiamo parlando di fuffa, o per meglio dire nebbia, per il cervello già di per sé atrofizzato da anni di interventi di brain washing. 

L’Italia è sotto attacco economico-finanziario-climatico e il popolino si preoccupa se Asia Argento parteciperà o meno a X-Factor, o se la coppietta dell’anno Ferragni-Fedez, organizzerà ancora festine al supermercato.

Stiamo assistendo e vivendo a scenari che superano la fantasia fervida dei registi hollywoodiani ma sembra che a nessuno interessi. Trombe d’aria e tornado da far invidia ai tropici stanno flagellando l’Italia; grandinate inverosimili; milioni di pesci nuotano per le strade del trentino; migliaia di uccelli piovono dal cielo stecchiti a l’Aquila; mille auto prendono fuoco nel porto di Savona; ponti crollano trascinandosi via vite umane; migliaia di alberi letteralmente sradicati dal terreno; voragini si aprono nella terra, ecc. ed è tutto normale! 

Piovono uccelli

Forse siamo stati indottrinati dai cartoni nei quali piovono polpette dal cielo, ma non è tanto normale che migliaia di uccelli cadano sull’asfalto morti stecchiti…
L’episodio curioso è avvenuto lungo la statale 17, tra Bazzano e la stazione di Paganica, a l’Aquila. Una vera e propria “pioggia” che cadeva letteralmente dal cielo. 

 

Oltre al numero di uccelli, a rendere la scena ancora più inquietante è che sembravano tutti morti all’istante. Sul luogo sono intervenuti l’ufficio animali problematici del Dipartimento, Asl e Istituto Zooprofilattico per indagare sulle cause del fenomeno. L’articolo continua QUI

Apocalisse maltempo: qualcuno sta bombardando l’Italia? 

Siamo stati deliberatamente “bombardati” da nubifragi devastanti, scatenati da perturbazioni artificiali? «Il prossimo che riparla di scie chimiche andrà sottoposto a un Tso», disse a mo’ di battuta Matteo Renzi, scoraggiando ulteriori interrogazioni parlamentari, sul fenomeno, da parte di esponenti del Pd. Oggi però, con il Nord-Est raso al suolo da eventi mai visti a memoria d’uomo, c’è chi torna sul tema in modo più che esplicito: «Bombardamento climatico sull’Italia, un avvertimento al governo?», si domanda il blog “Disquisendo”, secondo cui «nei giorni precedenti al disastro, ci sono state fortissime operazioni di aviodispersione a bassa quota». Tutti hanno visto il cielo sereno “rannuvolarsi”, dopo l’emissione di una rete fittissima di migliaia di scie bianche rilasciate dagli aerei di linea. Follia? Complottismo da strapazzo? L’unica vera certezza è la storica carenza (in Italia, non all’estero) di spiegazioni ufficiali, definitive ed esaurienti, sulla manipolazione del clima. Si accumulano invece informazioni parziali, da fonti indipendenti, riguardo al presunto impiego clandestino della geoingegneria, inaugurata da Israele per far piovere sul deserto del Negev. La stessa Cia, oggi, ammette che sono in corso vaste sperimentazioni. Nel saggio “Owning the wheather” (possedere il clima), l’economista canadese Michael Chossudowsky svela che la “guerra climatica” è ormai una realtà. L’articolo continua QUI  

®wld

Un bailamme economico-finanziario-climatico

Italia sotto attacco: finanziario e climatico? 

di marceellopamio  

Il periodo storico che stiamo vivendo attualmente in Italia è certamente molto pregnante sotto vari punti di vista. 

Nonostante i tentativi beceri del Sistema di deviare l’attenzione pubblica mediante le armi di «distrazioni di massa» (tragedie umane, violenze e stupri di gruppo, innocenti incarcerati, ecc.), quello che sta avvenendo è scandaloso. E quello che sta avvenendo non deve essere percepito dal popolo-gregge.  

Il nocciolo della questione è questo: che piaccia o meno (che sia coerente o meno) in Italia c’è un governo democraticamente eletto dai cittadini. Abbiamo avuto una serie di governi tecnici (tecnicamente governi golpisti) che nessuno aveva voluto e/o votato. L’ultimo in ordine cronologico, sicuramente il più scandaloso, quello del Pd è stato una emanazione diretta dei Poteri Forti internazionali, e i risultati sono sotto gli occhi di coloro che ancora hanno dei neuroni adibiti a trasdurre la realtà: distruzione sistematica dello stato sociale.

Ora (apparentemente) le cose, anche a livelli internazionali, hanno preso un’altra piega, per qualcuno inaspettata: l’elezione di Donald Trump negli States, l’uscita dalla zona euro dell’Inghilterra e qui da noi l’elezione di un governo per così dire popolare.

Veniamo al punto: il governo giallo-verde, secondo l’establishment dittatoriale europeo, avrebbe la grave colpa di essere un governo populista, quindi molto pericoloso per la stabilità del Sistema stesso. 

Certi Poteri stanno temendo l’effetto domino: l’Italia potrebbe infatti essere un esempio per altri paesi e quindi generare a cascata una deriva destabilizzante per l’ordine costituito. Per questo e altri motivi si deve fermare con ogni mezzo lecito o meno. 

Attacco speculativo e finanziario 

Esistono vari strumenti per far ritornare all’ovile la pecora nera smarrita: dalle agenzie di rating, al fantomatico spread. 

Le agenzie di rating sono nate agli inizi del Novecento negli Stati Uniti e hanno lo scopo di analizzare la solidità finanziaria di soggetti quali stati, enti, governi, imprese, banche, assicurazioni. Le principali agenzie sono tutte statunitensi: Moody’s, Standard & Poor’s e Fitch. 

Il rating, che valuta l’entità del rischio di credito, si divide in due principali categorie: il rischio commerciale ed il rischio paese, ma non misura altri tipi di rischi quale il rischio di tasso o di cambio, ecc. La valutazione della capacità del debitore di far fronte al rimborso del proprio debito finanziario viene fornita ricorrendo ad una scala alfabetica, che va da un valore massimo ad uno minimo.

Un monitoraggio effettuato dall’Adusbef su oltre 1.000 “report” emessi a pagamento dalle maggiori agenzie di rating, anche di origine bancaria, ha rappresentato la prova che tali rapporti sono risultati sballati al 91% ed efficaci al 9%.  

Quando le agenzie diffondono su internet, tramite lettere finanziarie o stampa specializzata i loro reports su società quotate, i consigli (ad acquistare: buy; vendere: sell; o tenere: hold ) 9 volte su 10 si sono rivelati vere e proprie bufale a danno dei risparmiatori i quali hanno messo a repentaglio il loro risparmio, con perdite maggiori rispetto alla loro normale capacità di investimento. 

Le società di rating essendo pagate dai committenti e non dagli investitori, sono portatrici sane di un conflitto di interessi gravissimo. 

Il 19 ottobre 2006, 2 delle 3 agenzie di rating che agiscono in regime di oligopolio, hanno declassato l’Italia, hanno dato cioè un voto negativo alla capacità dell’Italia di gestire la sua economia.

Non è la prima volta che questo accade, infatti nell’agosto 1992, Standard & Poor’s declassava il debito italiano e casualmente a settembre, l’ebreo ungherese George Soros, speculava sterlina contro lira.

Il risultato è stato la svalutazione del 30% della lira, uscita dallo SME (mercato europeo) e l’apertura ai capitali anglo-statunitensi che sono entrati nel nostro paese per comprare a prezzi stracciati aziende e società importanti come Iri, Enel, Ina, Eni, Cirio, ecc. 

Grazie alla deregolamentazione dell’economia, queste agenzie sono diventate il “Grande Fratello” finanziario e hanno progressivamente accumulato un potere immenso, superiore a quello degli stati e delle banche centrali, determinando le decisioni di tutti gli attori economici globali. 

Dietro le agenzie… 

Le «tre sorelle» del rating non sono solamente l’espressione dell’intreccio dominante delle multinazionali, ma una vera e propria struttura organizzata delle principali banche planetarie che controllano il sistema finanziario e debitorio delle nazioni e di tutti i settori dell’economia sia privata che pubblica.  

Dietro le potentissime agenzie ci sono infatti i soliti noti, come Capital World Investors, The Vanguard Group, BlackRock Fund Advisors, State Street Global Advisors. 

Eccoli qua i signori della finanzia internazionale, coloro che decidono le sorti di società, multinazionali, governi e paesi.  

Attacco all’Italia 

E’ fuori da ogni discussione che nel nostro paese sta imperversando dall’esterno una vera e propria dittatura finanziaria e politica (Commissione Europea e banchieri internazionali) che a colpi di normative, spread e declassamenti vuole da una parte avvertire il governo di turno, e dall’altra intimorire le masse mediante spauracchi. 

Si tratta di strategie magistrali che hanno lo scopo di indurre nel cervello delle persone la paura del cambiamento. E’ sempre meglio che le masse «preferiscano rimanere nelle loro catene abbandonando ogni velleità di liberazione».[1]  

La paura di perdere denari, di inficiare il tasso del mutuo, di perdere valore di acquisto sta letteralmente bloccando e condizionando milioni di coscienze.

Una conferma arriva da «Zero Hedge», uno dei più importanti siti economici alternativi americano. 

«L’Establishment europeo ha appena dichiarato guerra all’Italia» è il titolo con cui Zero Hedge commenta un’intervista alla CNBC di Jeroen Dijsselbloem, l’ex ministro delle finanze olandese che è stato presidente dell’Eurogruppo. 

Nell’intervista Dijsselbloem invita apertamente la speculazione a lanciare un attacco alle finanze italiane, spiegando loro (ai mercati) esattamente come devono fare.[2]  

La cosa gravissima è queste dichiarazioni sono uscite dalla bocca di un «consigliere strategico del Meccanismo Europeo di Stabilità, EMS», ossia quell’istituzione europea che dovrebbe fornire assistenza ai paesi dell’area euro che sono in crisi economica, e al quale l’Italia partecipa con più di 125 miliardi di euro, di cui oltre 14 miliardi già versati. 

Ci si mette pure il clima 

Non bastavano le critiche e gli attacchi politici da parte dell’Unione Europea, le speculazioni da parte delle istituzioni finanziarie globaliste, ora ci si mette anche il clima. 

Il cambiamento climatico è oramai una verità oggettiva fuori da ogni discussione, se poi sia un fenomeno ciclico naturale o del tutto innaturale causato dall’uomo, questo è un altro discorso.

In questa sede interessa solo la guerra climatica. Usciamo una volta per tutte dall’aureola della cospirazione perché oggi sappiamo che la «guerra climatica» è una triste realtà. Lo sappiamo anche grazie alla denuncia di Fabio Mini, generale della Nato. 

Secondo Mini: «La guerra ambientale non è più solo una ipotesi: è già in atto. Ma guai a dirlo, si passa per pazzi». 

«La bomba climatica è la nuova arma di distruzione di massa a cui si sta lavorando in gran segreto per acquisire vantaggi inimmaginabili su scala planetaria. Alluvioni, terremoti, tsunami, siccità, cataclismi. Uno scenario che purtroppo non è più fantascienza».

«I militari hanno già la capacità di condizionare l’ambiente: tornado, uragani, terremoti e tsunami alterati o addirittura provocati dall’uomo sono una possibilità concreta»[3]  

Se è vero quello che dice il generale, oggi i militari possiedono e usano una tecnologia in grado di modificare a proprio piacimento il clima di una regione. 

Per cui se il governo di un paese qualsiasi non si sta comportando secondo il ruolino di marcia imposto dal regime, il Sistema può interferire direttamente e/o indirettamente sul clima (Haarp, scie chimiche, ecc. ma anche sul lato economico-finanziario e sanitario con epidemie) facendo piegare le ginocchia ai governanti di turno. 

Viene da sé che in uno stato di calamità o di crisi diventa molto complesso portare avanti le proprie politiche per chi è al comando, anche perché essendo ancora dentro il meccanismo europeo (vera e propria prigione che ha di fatto cancellato le sovranità), non si possono mettere in atto politiche economiche e monetarie (stampare moneta per esempio), per cui si finirà incastrati ancor di più nella morsa degli aguzzini. A meno che… 

Con questo non si vuole affermare che la situazione post-apocalittica che stiamo vivendo in queste ore in Italia sia una macchinazione diabolica di qualche mente perversa, ma la sincronicità quasi perfetta con gli altri accadimenti economico-finanziari fa sorgere almeno qualche dubbio… 

Nonostante tutto questo bailamme economico-finanziario-climatico, il Regime che sta facendo di tutto per non perdere il potere acquisito è prossimo al collasso. E lo sanno alla perfezione. 

Quello che è in atto – ignorato e oscurato volutamente dai media mainstream – è un profondissimo e inesorabile risveglio di coscienze. Certamente un processo lento, ma inesorabile e inarrestabile. 

E va anche detto che dietro a questo movimento, altri governi stanno lavorando nell’ombra, non per contrastarlo ma per agevolarlo…

Note   

[1] Diego Fusaro citazione   

[2] «Hanno progettato il golpe. Per aggiotaggio», Maurizio Blondet, www.maurizioblondet.it/hanno-progettato-il-golpe-dijsselbloem-lo-ha-ammesso/  

[3] «Clima impazzito? No è guerra climatica» Fabio Mini generale Nato,  http://retenews24.it/clima-impazzito-no-e-guerra-climatica-parla-il-generale-nato-ecco-costa-accadendo-davvero-e-cosa-accadra-entro-il-2025/   

Fonte: https://disinformazione.it/ 

®wld