Crea sito

Complottando ma … non troppo!

Proteste di Lockdown – Il Grande Risveglio in tutto il mondo Enorme Compilazione Maggio 2020 – QUI il link alternativo nell’eventuale rimozione

MONTANARI II – LA RIVINCITA – vediamo se anche questo video verrà rimosso QUI le motivazioni sulla violazione della “community” – Poliziotti attoniti e increduli QUI

IN GERMANIA SI STANNO RIBELLANDO SUL SERIO (ndr) e noi multati ma…solo alcuni – Dicono: Video non disponibile Questo video è stato rimosso dall’utente che lo ha caricato

https://mail.google.com/mail/u/0?ui=2&ik=d230fda565&attid=0.1&permmsgid=msg-f:1666507597025746186&th=17209fd478359d0a&view=att&disp=safe&realattid=17209fb280dc0b3df411Silvana Demari #complottista 11 Maggio  silvana.demarchiocciolalibero.it

________________________________________________

QUI invece: Portano via un bambino alla madre per non mantenere la distanza sociale! Qui non si tratta neppure più di dittatura, qui si tratta di sorprusi inumani! Due risposte a frequenti commenti: 1) E´recentissimo ed è avvenuto in Australia dove l’uso di mascherine (come in Germania) non è obbligatorio in luoghi aperti. Ma se anche non fosse recente NULLA giustificherebbe un tale comportamento. 

2) Se c’è una legge va rispettata. Con questo ragionamento allora tutti i nazisti dovrebbero essere scusati: obbedivano agli ordini. ANZI, ovviamente non si giustificano, ma e´più comprensibile il comportamento dei nazisti che quello degli odierni poliziotti. I nazisti o ubbidivano o finivano fucilati. I poliziotti odierni NON RISCHIANO NULLA, ma agiscono di propria volonta´. Non per nulla nelle forze dell´”ordine” abbiamo una grande percentuale di individui con QI basso e particolarmente crudeli. Devono solo UBBIDIRE. CHIUNQUE che abbia un minimo di intelligenza ed empatia non puo´che indignarsi.

______________________________________________

  

Twitter alza la barra della censura su COVID-19

Twitter è pieno di tecnocrati che vogliono controllare la narrazione di ogni problema. Una volta iniziata la censura su COVID-19, è andata in una sola direzione: più di essa. Ora, Twitter ti avvertirà e / o censurerà su tutto ciò che differisce dalla narrativa ufficiale WHO / CDC. ⁃ Editor TN  

Sembra che sia stato solo ieri che  abbiamo sottolineato  che la macchina censuratrice di Twitter era andata in overdrive, occupandosi di commenti meschini di polizia e parolacce. Ora, la macchina della censura sta scivolando ancora più in basso lungo il pendio scivoloso. 

In un  post sul blog  pubblicato ieri, Twitter ha affermato che sarebbe “l’introduzione di nuove etichette e messaggi di avviso che forniranno ulteriori contesto e informazioni su alcuni tweet contenenti informazioni contestate o fuorvianti relative a COVID-19”. 

In altre parole, gli sforzi del sito per sorvegliare la discussione sul coronavirus usando l’OMS come una rubrica di verità – che ha portato al divieto permanente di Zero Hedge  dal sito  di prevedere con precisione che l’Istituto di Virologia di Wuhan era probabilmente al centro dell’attuale pandemia globale – è stato abbastanza. 

Il sito afferma che ora aggiungerà etichette ai Tweet “contenenti informazioni potenzialmente dannose e fuorvianti relative a COVID-19” e che la modifica sarà adattata a tutti i Tweet precedenti. 

Le etichette si collegheranno a una “pagina curata da Twitter  o a una fonte attendibile esterna contenente informazioni aggiuntive sui reclami presentati all’interno del Tweet”. 

Gli avvisi potrebbero anche essere applicati ai Tweet, ha detto il sito. Gli avvertimenti “informeranno le persone che le informazioni contenute nel Tweet sono in conflitto con le indicazioni degli esperti di salute pubblica prima che le visualizzino.”

Twitter ha dichiarato che agirà in base a tre grandi categorie:

  • Informazioni fuorvianti  : dichiarazioni o affermazioni che sono state confermate false o fuorvianti da esperti in materia, come le autorità di sanità pubblica.
  • Reclami contestati  – dichiarazioni o asserzioni in cui l’accuratezza, la veridicità o la credibilità del reclamo sono contestate o sconosciute.
  • Reclami non verificati  : informazioni (che potrebbero essere vere o false) non confermate al momento della condivisione.

Ha quindi pubblicato questo grafico vago, che fa ben poco per chiarire qualsiasi cosa:

 

Leggi la storia completa qui …

®wld 

GIU’ LA TESTA…NEIN GIU’ LA MASCHERA!

di: Dottor Roberto Slaviero collaboratore

06.05.20

Tra minacce di nuove ondate coronali e tra riaperture con distanze e plexiglas vari, il potere governativo si appresta a liberare le pecore rinchiuse e traumatizzate, da due mesi di arresti domiciliari!

La mancanza di sole ed ossigeno ha veramente compromesso molte situazioni, soprattutto tra gli anziani.

La maledetta TV Pravda Italia e i virologi terroristi dei salotti televisivi, hanno creato situazioni di ansia, panico, paranoie ed infarti, nonché ondate di suicidi.

Non ve lo diranno, poiché in Italia, la dittatura mediatica è arrivata ai massimi livelli e la opposizione al governo è nulla se non sterile.

Si comincia comunque a dire che non tutte le morti sono da corona, che forse a Bg-Bs vi è stato un attacco chimico -batteriologico, difficilmente rintracciabile

(virus modificato o gas?), anche perché hanno cremato i corpi.

Purtroppo sappiamo anche che, le prime cure erano errate dal punto di vista medico, perché trattasi di problemi trombotici cardiovascolari e non polmonari virali.

Ovvero, la polmonite interstiziale è provocata da trombi che si generano nel sangue, in seguito ad una infiammazione protratta nel tempo con febbri alte.

Sciogliendo i trombi, si risolve il problema nella grandissima maggior parte dei casi.

E chi muore lo stesso, muore come gli altri quasi 600mila morti annuali in Italia, per patologie varie pregresse.

Sappiamo per certo che l’inquinamento ambientale è la causa principale delle morti:

polveri pm 2,5 e 10

onde elettromagnetiche ad alta frequenza

veleni chimici stagnanti nell’aria.

Mi viene in mente la situazione di New York: sapete che le Torri gemelle erano piene di Amianto? secondo voi dove sarà finito tutto quell’amianto?

Città piena di grattacieli, senza finestre, aria impestata e sole che non arriva in molti appartamenti! Come probabilmente in molte altre metropoli. Cosa c’entra un virus?  Avete rotto le palle con queste storie.

Chi sta all’aria aperta praticamente non si ammala…Sole e ossigeno…vit D….

Governi, all’ordine dei golpisti mondiali, che usano tracotanza violenza e falsità con i propri cittadini Uno scandalo abominevole!

Costituzioni stracciate da chi dovrebbe garantirle, con decreti di emergenza!

Economie distrutte e persone distrutte nel loro intimo animico e di dignità lavorativa!

Per un cazzo di virus, che ha fatto poco più di 3 milioni di contagiati nel mondo, quando solo in Italia, la normale influenza ne infetta ogni anno 8 – 10 milioni! Idioti, svegliatevi dal torpore mentale!

Questo è un golpe mondiale economico, fatto anche per schiavizzarvi, l’avete capito o no? Vi vogliono tracciare e attivare o disattivare, attraverso i “vaccini“ chippati con nanotecnologie, peggio che nei film!

Bill e Melinda Gates…forse sono degli attori che inscenano queste commedie, con le loro facce sorridenti …Dietro loro, ci sono magari, i nascosti detentori del potere mondiale, i senza nome che tirano le fila?

Un dubbio viene perché ormai, anche i sassi, sanno che loro vogliono salvare l’umanità con il vaccino contro il cattivone corona ed i politici si prostrano ai loro piedi, dicendo … si,si, finanziamo i progetti del vaccino…l’Europa è con voi con la ricerca del salva tutto, grazie salvatori del pianeta e giù miliardi dei contribuenti … coglioni

Vi sono già i farmaci per curare il tutto, vi sono le immunoglobuline anche specifiche, c’è l’ozonoterapia c’è l’enoxeparina per dissolvere i trombi …dai, basta rompere con ste seghe vaccinali!

Allora: se per caso qualcuno ha creato il virus in laboratorio e poi lo ha “spruzzato” in località ben mirate, per iniziare il panico generale e la chiusura del pianeta, con conseguente catastrofe economica e sociale, va identificato ed eliminato.

Visti ad esempio i casi della Svezia, che ha tenuto tutto aperto, senza che accadesse nulla di particolare rispetto agli anni precedenti, continuando la vita normale senza distruggere la propria economia e vita sociale, vien da pensare ad una specifica guerra in atto, che colpisce principalmente alcuni paesi del mondo, tra i quali purtroppo il nostro (Nord Italia).

Se fosse veramente una Pandemia mondiale, ci sarebbero milioni e milioni di morti, come ai tempi della peste!

Sappiamo bene le tensioni Usa Cina e la dichiarazione di due giorni fa, del Segretario di Stato Usa Pompeo, che accusa il laboratorio di Whuan!

C’è il business soprattutto poi delle bande ad alta frequenza Giga, che sappiamo già oggi essere corresponsabili di una caduta del sistema immune, con conseguenze nefaste per la salute.

Ma a chi gliene frega?

Anzi, più gente crepa e meno pensioni si pagano e meno persone saranno disoccupate,  con l’introduzione dei Robot, le Int Artif che tanto piacciono ai potenti! Non saranno disoccupate, perché sono crepate!

Capite o no, che abbiamo a che fare con assassini e schiavizzatori senza scrupoli. Demoni viventi Incarnati!

Ma la gente non ha capito e non capisce: telefona alla polizia, se vede una persona senza maschera o tre amici che chiacchierano, uno scandalo delatorio che ha reso molti italiani, informatori anonimi, come avviene ancor oggi nei regimi totalitari.

Gli italiani, si stanno scavando la fossa da soli, se continuano a non capire quello che è successo e potrà succedere.

Distanze,

mascherine,

App di tracciamento,

isolamento forzato: ubbidienza ceca, per la paura della morte

Perdita di fede totale nel proprio Sistema Immune, un disastro epocale; la gente cammina all’aperto mascherata, respirando le proprie esalazioni tossiche ed aumentando cosi il rischio di gravi malattie, soprattutto bronco polmonari e del sangue, con accumuli di CO2, altro che corona!

Ma i politici si fanno vedere cosi in TV e minacciano di chiudere tutto di nuovo se…non ubbidite. Sottomissione, come per le donne con il burka; incredibile ed impensabile fino a pochi mesi fa.

Martellamento psicologico ed ipnosi televisiva e radiofonica; nelle due guerre mondiali, credo nulla di ciò fosse accaduto.

Pensate adesso di andare al ristorante per divertirvi e socializzare con: …

maschere?

Distanze e plexiglass?

Oppure nuotare in piscina?

Oppure ballare in Disco?

Non riaprono gli asili, o forse con 3 o 4 bambini alla volta … E nessun bambino o giovane, si è beccato il corona…ma la gente ha paura, non capisce, è stordita e non ragiona più e telefona alle forze dell’ordine:

ho visto quello la…senza maschera vicino a uno con la bici …

follia mentale assoluta!

Termino dicendo: se hanno spruzzato un virus di laboratorio o gas od altro, facciamoli la guerra ed eliminiamoli dalla faccia del pianeta!

Come dice Montagnier, se il virus è stato manualmente modificatolo si auto distrugge la Natura lo elimina  in poco tempo e quindi il problema è già risolto, come ben si può vedere dai dati reali e non strombazzati dalle falsità governative.

Del famigerato vaccino ne abbiam già parlato; il corona o i corona si modificano cosi rapidamente, che pensare ad un vaccino è RIDICOLO ed antiscientifico, secondo i 4 postulati di Koch; chiedetelo pure a microbiologi non pagati dal regime!

Quello che metteranno dentro, sarà veleno per fottervi la vita!

Il resto è solo controllo psicologico e distruzione economica e sociale: noi siamo lo Stato e chi ha posti di responsabilità, a noi deve rispondere.

Ci dicono…vi è permesso fare questo e questo no…COSA, PERMESSO?

I diritti della Costituzione sono inviolabili!

Consiglio finale: mandate a fan culo questi politici inetti e se trovate per strada per caso chi avete votato, non dategli una carezza. Spegnete la televisione e non credete a nessuna notizia rilasciata dai soliti giornali di regime…quasi tutti.

TUTTO DEVE RIAPRIRE COME FINO AL 23 DI FEBBRAIO 2020…NESSUNA RESTRIZIONE…

E quando siete in giro, NON GIU’ LA TESTA come gli schiavi, ma GIU’ LA MASCHERA ed in ALTO  I CUORI!

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

®wld

LEGULEI PEDANTI E CAVILLOSI

SI COMINCIA A CAPIRE

Dottor Roberto Slaviero collaboratore – 09.04.20

Titolone:

Ieri 2000 morti negli Usa…Su 320 milioni di abitanti, fate voi le riflessioni in % pari al 0,00…

Mi raccontava ieri una persona, che il Cancelliere austriaco si è rivolto ai suoi cittadini dicendo; scordatevi quest’estate di passare le vacanze in Italia!

Il baffetto passato alla Storia diceva; ein Reich, ein Volk, ein Fuhrer ovvero un impero, un popolo, un condottiero

In Austria si comincia a dire; ein Virus, ein Volk, ein Kanzler ovvero un virus, un popolo, un cancelliere

Quando questi politicanti smetteranno di impaurire e sbeffeggiare la popolazione?

Ma veniamo a parlare sulle possibili cause di questa falsa pandemia, dichiarata da quei marpioni dell’Oms; andate a vedervi il simbolo e capirete a chi ubbidiscono!

Noi farmacisti abbiamo come simbolo il Caduceo, due serpenti intrecciati, simboleggianti la Vita, la spirale della Vita, ossia il Dna.  L’Oms ha un serpente solo … “questa ti schiaccerà la testa e tu la insidierai col calcagno“

Pandemia del 1918-20 (spagnola) dai 50 ai 100 milioni di morti stimati. Influenza 1968 di Hong Kong si parla di circa 4-5 milioni di morti e circa 20mila decessi in Italia.

https://www.epicentro.iss.it/passi/storiePandemia

Sulla raccolta dei dati e sulle cause dei decessi, ne abbiamo parlato a sufficienza e basta solo verificare le differenze tra gli infettati ed i presunti morti per il corona, tra Italia e Germania.

Nel frattempo è stato sdoganato il vecchio farmaco Clorochina, conosciuto come antimalarico, che ha ottimi effetti anti virali; c’è un piccolo problemino però … costa pochissimo e quindi per le Big pharma, non è un businnes calcolabile come le vaccinazioni.

Infatti dopo che Trump, lo ha sdoganato in Usa, facendo incazzare molti della banda dei criminali della Big ph, si parla già di un vaccino anti corona quasi pronto!

Ah ah ah ah … una risata vi seppellirà!

Razza di imbroglioni assassini; sappiamo che vi sono diversi tipi di corona e sappiamo che il corona si modifica velocemente e quindi quali porcherie vorreste iniettare alla popolazione? Senza nessuno studio e prova?

Beh … proviamolo sugli animali oppure sugli sfigati del mondo o sugli orfani africani od indiani … chi se ne frega se crepano! Figli di … ttana…

Voi pensate che uscendo da questa situazione di prigionia, le persone poi accetteranno qualsiasi imbruglio ad imbroglio, che gli volete somministrare?

Lo sapete che la gente si sta accorgendo di qualcosina, che ha dei collegamenti con le disgrazie,  nelle zone con più mortalità …

  • – stra vaccinazioni anti influenzali e meningococciche C nelle zone di Bg e Bs – installazioni ed attivazione del nuovo sistema ad emissioni 5G
  • – alto tasso di inquinamento e polveri sottili
  • – mancanza di posti letto di rianimazione dovute al massacro, perpetrato dai nostri politici sulla sanità pubblica
  • – veleni respirati di fumi tossici industriali e chimici

Ma di che cazzo ci volete parlare; di un minuscolo virus grande miliardesimi di metro (10 alla – 9), ricoperto da proteine, difficilissimo da isolare con certezza assoluta, nel mare enorme di virus presenti nel nostro organismo?

E’ morto causa corona … si, e avete anche bruciato i corpi! E se fosse morto per lo sfinimento immunitario, causato da tutto il tossico sopra descritto, con la botta finale di un virus molto “virulentato“ da situazioni ambientali?

E speriamo non da una manipolazione ad hoc…ben studiata ad orologeria? E se c’è stato un attacco NBC, che la magistratura indaghi ok! Avete rotto i coglioni, politici e media irreggimentati ed ubbidienti ai pochi riccastri planetari che vi foraggiano!

Internet delle cose, tutti collegati, il frigo vi dirà cosa manca, le auto viaggeranno da sole senza pilota … stronzi al quadrato!

Adesso dobbiamo elemosinare soldi dagli Usurai della Bce o Mes o altra merda, poiché abbiamo ceduto la sovranità monetaria; siamo stracolmi di riserve di oro e allora mandiamo a fa un culo tutti ed emettiamo Titoli di Stato italiani, solo ed esclusivamente per i cittadini italiani e cosi abbassiamo e ci ricompriamo il debito e finanziamo il post bellico, come sempre avvenne nella storia!

Ci vuole molto a capirlo?

Però poi, chi ci ha svenduto e chi continua a farlo, dovrà essere processato per attentato alla Costituzione; traditori per un pugno di dollari!

E la cosiddetta opposizione che fa? I Lumbard…proprio li è scoppiato il casino hanno la coda di paglia? Ma pensate che la gente sia idiota, che non capisca; tenetela ancora chiusa per un po’ in prigione e poi vedrete.

State chiusi davanti al computer e tv, senza aria e sole, impauriti da media tossici … andrà tutto bene … loro sono la Fake vera! Volete fare lo Stato ideale platonico, in cui i saggi governino e si prendano cura del popolo?

Voi non sapete minimamente cosa sia la saggezza, quindi per favore, almeno evitate di coniare frasi per imbonire il popolo…per quelli che vi credono ancora…;

certo adesso con la paura della morte, li avete in pugno, ma poi?

Auguri a voi, se non saprete adesso uscire bene da questa fase ed evitare la catastrofe economica e sociale.

Adesso basta! Dovete cambiare per sempre abitudini … chi … Noi? Che cosa? Pezzi di … solido marron scuro, voi dovete smettere di romperci le palle, con la vostra arroganza di potere ed incapacità nel gestire lo Stato.

Voi siete i nostri sudditi, non noi, NOI siamo la Stato e non voi incapaci gestori, chiacchieroni legulei di basso rango! Infatti la maggior parte di voi non ha nessuna esperienza lavorativa gestionale od aziendale: siete solo bla bla bla…

E adesso organizzate bene la fase 2 e smettete di dare numeri falsi sui morti!

E voi fautori del governo mondiale e delle valute elettroniche e dei certificati chippati sulla pelle delle vaccinazioni, senza le quali la gente perderà i propri diritti…che palle che siete…distopici lettori di romanzi orwelliani!

E voi italiani, smettete di criticare  alla cazzo di cane ed impegnatevi nel raddrizzare i vostri esecutori, quelli che avete votato o voterete!

E non siate codardi, non lasciatevi intimidire dal sistema tossico autoritario… io sto zitto, cosi non avrò rogne, lasciamo parlare gli altri…vergognatevi rammolliti e senza palle o magari delatori!

Mi avrai tradito, prima che il gallo canti tre volte…ve lo ricordate? Idioti succubi del vostro smart! Altro non c‘è da dire, anzi

ARTICOLO 21 COSTITUZIONE

Art.21 della Costituzione recita: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

AVETE CAPITO??

E imprigionare le persone su tutto il territorio, senza distinzioni, è contro la Costituzione; non avete dichiarato lo stato di guerra!

Chi vorrà vivere come i rincoglioniti, nelle metropoli tossiche senza sole e piene di polveri, girerà come automa con maschera, per il resto della sua esistenza e vivrà intercalato con le macchine…che bel transumanesimo chi si ravvedrà, cambierà il suo pensiero tossico virale, e smetterà di acquistare la loro fottuta tecnologia maledetta, che ogni anno vi fa spendere quasi uno stipendio mensile, per mantenervi sempre più  poveri ed idioti!

Scegliete e comportatevi di conseguenza e se ci sarà da alzare la voce od altro, per garantire la propria salute e sacra individualità, fatelo!

Ed al Lupo cattivo che vuol comandare il mondo dico: “Poi si rivolse a quella infiata labbia, e disse: Taci, maladetto lupo! Consuma dentro te con la tua rabbia.

Non è sanza cagion l’andare al cupo: vuolsi ne l’alto, là dove Michele fé la vendetta del superbo strupo”.

E Michele è sceso, ed ha la Spada sguainata e Benedetta!

Lasciate ogni speranza o voi che entrate…(negli inferi)

Resistere e reagire!

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

***************************

N.D.A – Intanto si continueranno a perdere migliaia di posti lavoro grazie al parere pilotato dai professoroni veicolato a chi ci governa che nulla sanno di sponte loro, e a oggi nelle tasche degli italiani non è arrivato un solo euro.

Leggete, la chiamano graduale ripartenza: https://www.ilsole24ore.com

®wld

L’influenza del terzo millennio

Screenshot_2020-02-24-11-05-18

Premessa di di Anna Dossena:

Stimo molto Brizzi e penso che ciò che ha scritto in merito a ciò che sta succedendo in questi due giorni sia lucido, intuitivo e abbastanza comprensibile per i membri di questa pagina. Proprio queste situazioni sono il banco di prova per rendersi conto di quanto siamo ancora addormentati e contagiosi.

La paura è  il virus più letale e pericoloso.

Rimaniamo presenti, sempre. Questo  sarà il nostro vaccino mentale. 

Ti svegli un giorno e ti ritrovi dentro un film di fantascienza di serie B.

Badate bene che sta succedendo solo in Italia. Gli altri paesi europei (ma anche il resto del mondo) ci guardano sbigottiti. Presi dal panico, senza alcuna giustificazione razionale (a meno che non ci sia un preciso disegno dietro!) iniziamo a fare controlli a nastro su tutto il territorio nazionale a caccia del coronavirus. Per una banale legge dei grandi numeri, diveniamo in pochi giorni il terzo paese al mondo per numero di contagi!

Panico chiama panico, e in un paese governato da inetti, i ministri e il capo di governo anziché gettare acqua sul fuoco, rilasciano dichiarazioni dove fanno intendere che ci stiamo preparando al peggio. I tg, da parte loro, ci vanno a nozze.

Il risultato è che ad oggi la situazione è già ampiamente sfuggita di mano. Supermercati presi d’assalto, gente che va in giro con le mascherine, scuole ferme, manifestazioni pubbliche interrotte, cinema chiusi e… capolavoro dei capolavori… sospese anche le messe!

Ci sono già le “zone rosse” dove non si può circolare per strada, ma tranquilli… sono stati creati “corridoi sterili” (hanno davvero usato questa espressione, non ci potevo credere!) per far entrare derrate alimentari e farmaci nelle zone devastate dal virus!

Ripeto. Sta succedendo tutto solo in Italia. Ma cosa sta accadendo esattamente? In realtà niente. L’anno scorso, come ogni anno, in Italia sono morte centinaia di persone a causa di influenza (ricordo che anche questa è un’influenza, la cui mortalità al momento è impossibile definire in soggetti sani). Di solito di influenza muoiono dalle 300 alle 400 persone solo in Italia, per cui, in confronto agli altri anni, non sta succedendo proprio niente. Ma l’anno scorso non sono stati sospesi i festeggiamenti di carnevale e, soprattutto, non sono stati creati i “corridoi sterili”!

Perché scrivo questo post? Solo per portare, almeno sul piano energetico, un po’ di equilibrio. Invito altri che godono di una certa notorietà in rete a fare la stessa cosa. Smorzate per quanto possibile la follia collettiva. Si stanno creando situazioni assurde dove i cittadini normali non possono comprare da mangiare perché i supermercati delle “zone rosse” sono già stati svuotati!

Cerchiamo di essere più responsabili di coloro che ci governano, anche perché questo atteggiamento psicologico sconsiderato finirà per attirare davvero una reale epidemia.

S. Brizzi

*******************************

virus91_01_small

L’economia delle Pandemie e delle Quarantene

di Vincent Geloso traduzione di Nicoletta Marino Versione originale in inglese Versione in spagnolo

Vincent Geloso, ricercatore presso AIER, è professore associato di economia al King’s University College. Ha conseguito un dottorato in Storia dell’economia presso la London School of Economics.

Le notizie di Wuhan in Cina hanno generato un’ondata di paura riguardo alla diffusione del coronavirus.

Le organizzazioni di sanità pubblica hanno pubblicato linee guida su come ridurre al minimo i rischi di infezione e il governo cinese ha fatto il passo drastico di sigillare Wuhan.

La storia si svolge in modo molto simile allo scoppiodell’Ebola di qualche anno fa.

Le autorità reagiscono con forti misure come la quarantena e i divieti di viaggio per limitare il contagio.

A prima vista, tali misure appaiono – puramente dal punto di vista delle questioni di salute pubblica – ragionevoli.

Tuttavia, la teoria economica suggerisce la possibilità che misure estreme come sigillare una città, un divieto di viaggio o quarantene possano effettivamente far apparire le cose peggiori.

Innanzitutto, è necessario sottolineare che le pandemie, dal XIX secolo, hanno perso importanza.

Per esempio:

un articolo del 2006 sulle malattie infettive emergenti ha messo a confronto le epidemie di influenza del 1918, 1951, 1957 e 1968 in Inghilterra, Galles, Canada e Stati Uniti e ha scoperto che i tassi di mortalità ad ogni focolaio continuavano a scendere rispetto a quelli precedenti.

Utilizzando un orizzonte temporale più lungo che presenta alcune incertezze sulla mortalità per caso, un articolo del Journal ofApplied Microbiology del 2001 documenta un rapido collasso dei decessi correlati all’influenza (che, se combinato con i dati sulla popolazione, suggerisce un crollo più rapido dei tassi di mortalità).

Altri articoli rilevano che, a partire daglianni ’50, i tassi di mortalità per diversi ceppi di influenza si sono stabilizzati a livelli storicamente bassi nonostante il fatto che viviamo in un mondo con più viaggi, più scambi e più connessioni sociali (vale a dire più possibilità di trasmettere malattie infettive).

E questi numeri parlano solo dell’influenza.

I decessi per altre forme di malattie infettive sono a livelli storicamente bassi se non direttamente completamentescomparsi. Pertanto, è necessario collocare la situazione attuale in un contesto storico.

Ciò non invalida l’idea che vi siano gravi costi derivanti dalle pandemie attualmente osservate:

e stime collocano questo dato allo 0,6% del reddito globale, il che non è un dato banale soprattutto nei paesi a basso reddito dove i costi sono più del doppio.

Ma,

perché le quarantene e i divieti di viaggio potrebbero essere problematici?

La risposta è che tutto si riduce a come le persone colpite dalle risposte della politica di salute pubblica percepiscono i costi.

Considerate il seguente esperimento mentale costruito da Alice Mesnard e Paul Seabright sul Journal of Public Economics (Escaping epidemics throughmigration? Quarantine measures under asymmetric information about infectionrisk).

Le persone che vivono in aree con alta prevalenza di malattie infettive affrontano i costi sotto forma di maggiori rischi di infezione.Pertanto, i non infetti che comprendono appieno il proprio stato di infezione trarranno vantaggio dalla migrazione. Di conseguenza, implicitamente mettono in quarantena la malattia e riducono il potenziale di contagio.Questo è ciò che Mesnard e Seabright definiscono “il primo è meglio”.Tuttavia, se gli individui a rischio non sono sicuri del loro stato di infezione (ovvero hanno contratto la malattia ma non ne sono ancora consapevoli o non sono infetti), la loro decisione di migrare può consentire alla malattia di diffondersi.L’singhiozzo viene da questi individui in quella cornice di informazioni imperfetta.

Se viene applicata una quarantena, gli individui a rischio sono bloccati con quelli già infetti.

Ciò aumenta la loro percezione dei costi e, per definizione, porta a investire di più nel tentativo di migrare.Se non sono consapevoli di essere già malati, ma riescono a fuggire dall’area di quarantena, diffondono la malattia.Pertanto, una quarantena troppo estrema induce una risposta comportamentale di tentare in modo più aggressivo di sfuggire alla quarantena.Alla fine, questo può aumentare i tassi di infezione.

Questo potenziale contraccolpo delle misure di sanità pubblica suggerisce la possibilità che misure più lievi possano essere più economiche e più efficaci nel contenere le malattie infettive.

Ad esempio, un articolo sul PlosOne (Skip the Trip – Air Travelers’Behavioral Responses to Pandemic Influenza) ha studiato i voli acquistati che sono stati persi dai passeggeri in relazione alle tendenze relative alle malattie infettive.

In altre parole, le persone che hanno perso i loro voli perché temevano le infezioni.

Questa mossa difensiva da parte di privati ha avuto un costo di $ 50 milioni di dollari in due anni.

Lo stesso studio ha tuttavia riscontrato che le fonti dinotizie erano altamente imprecise nel descrivere casi di infezione reali, ma le persone rispondevano ancora alle reazioni dei media.

Gli autori dell’articolo sottolineano che i passeggeri hanno risposto a casi reali di infezione piuttosto che a spaventare le notizie, il costo di $ 50 milioni avrebbe potuto essere ridotto alla metà di tale cifra.

Ciò suggerisce che una più chiara comunicazione del rischio potrebbe migliorare la comprensione delle persone dei loro vincoli. Pertanto, gli individui si auto-mettono in quarantena e riducono i rischi di contrarre la malattia.

Il contrasto di cui sopra suggerisce che le misure morbide sono più economiche e più efficaci nel ridurre il contagio rispetto alle misurepesanti.

Questo è qualcosa che vale la pena tenere a mente mentre continuano a svolgersi notizie sulla reazione delle autorità cinesi allo scoppio del coronavirus.

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

Aricolo correlato 

*******************************

******************************

Incompetenti e insolenti al Governo Chi pensava che l’attuale Governo fosse pericoloso per aver riaperto i porti e aver introdotto nuovi extracomunitari sul territorio, temo dovrà ricredersi! Nella loro cupidigia, che qualcosa o qualcuno deve aver per forza scatenata, in quanto il comportamento folle di questo Governo non può essere solo frutto di falso buonismo, non si capisce come si possa ordinare la quarantena per interi paesi lombardi e visto che il virus è un ospite seppur “indesiderato” peraltro proveniente dall’esterno dell’Italia, poi non venga richiesta dal Governo e ancora più dalla Comunità Europea, la sospensione del Trattato di Shengen e la chiusura dei porti come invece è stata fatta per gli aeroporti, dimostrandosi cosi completamente incompetenti e insolenti a svolgere il proprio lavoro.

Che per i componenti del PD la messa in sicurezza da parte dello Stato sia cosa questa da escludersi non è cosa nuova, che invece gli si permetta di perpetrarla in momenti problematici come l’attuale, è cosa scandalosa! https://dammilamanotidounamano.altervista.org/

*******************************

 Fonte: Radio TV

******************************

Articoli correlati:

https://www.mittdolcino.com/2020/02/22/i-veri-numeri-del-virus-forse-qualcuno-vuole-seminare-il-panico/

https://www.ilgiornale.it/news/cronache/coronavirus-altro-che-pandemia-infezione-appena-pi-seria-1830933.html

 

®wld

#Mainstream Media – Censura

Soros e Gruppi Cnnessi cercano di eliminare gli scettici del clima su YouTube

I sostenitori della tecnocrazia come George Soros odiano i critici che li affrontano con fatti che confutano la loro propaganda. Questa non è una nuova rivelazione, ma la battaglia della censura sta crescendo e diventa sempre più brutta di giorno in giorno. ⁃ Editor TN

La censura continua, poiché un gruppo collegato a George Soros ha unito le forze con i media mainstream per garantire che gli scettici sul clima siano messi a tacere su YouTube. Il gruppo Avaaz, gruppo no profit di sinistra, ha pubblicato un rapporto il 16 gennaio sul suo sito Web in cui si afferma che YouTube “sta guadagnando trasmettendo disinformazione” a milioni di persone dando troppa importanza ai video sulla negazione del clima.

I media indipendenti indipendenti si stanno impegnando in una campagna motivata politicamente per costringere YouTube a demonetizzare e nascondere qualsiasi video che neghi il cambiamento climatico. Indipendentemente dai fatti o dalle prove scientifiche rivelate nei video, se uno non si sottomette alla religione del cambiamento climatico, saranno messi a tacere se Avaaz ha qualcosa da fare al riguardo.

Il rapporto è una campagna di intimidazione non mascherata, in quanto non solo elenca i principali inserzionisti che pubblicano annunci su video che mettono in dubbio la legittimità della minaccia che il cambiamento climatico rappresenta per l’umanità, ma li chiede esplicitamente di esercitare pressione sulla piattaforma come mezzo di porre fine alla cosiddetta disinformazione.

Nonostante i risultati siano stati pubblicati proprio ieri, molti siti mainstream hanno pubblicato articoli lunghi non molto tempo dopo, che contenevano citazioni di coloro che hanno lavorato al rapporto. I tempi che suggeriscono che alcuni siti Web selezionati hanno avuto un accesso anticipato, chiarendo quale agenda è stata promossa, tanto più che hanno tutti gli stessi punti di discussione. Vice, Time, Gizmodo, The Verge e innumerevoli altre entità di notizie vogliono che YouTube punisca i creatori che non rispettano la linea ideologica “corretta”. L’obiettivo è quello di demonetizzare, e quindi censurare, gli individui in quanto saranno meno inclini a lavorare sul contenuto da cui non potranno trarre profitto. RT

Nell Greenburg, direttore della campagna di Avaaz, afferma che il rapporto non riguarda la rimozione di contenuti e censura, tuttavia, che contraddice il messaggio stesso del rapporto. Esiste un chiaro tentativo di nascondere i contenuti mentre il rapporto mette in discussione la promozione di tali video nella casella “avanti successivo” sul sito. È semantica a questo punto, ma nascondere i video farebbe del male ai creatori e li dissuaderebbe dal persino provare a condividere i loro pensieri. È un modo indiretto di rimuovere “il pensiero sbagliato”. La narrativa ufficiale è l’unica narrativa e quando si tratta di dominare gli altri, queste persone vogliono essere al top.

I diritti umani di base sono attaccati da tutti i tipi di gruppi. Ed è abbastanza sicuro affermare che YouTube risponderà alle richieste di questo gruppo, mettendo a tacere e demonetizzando chiunque sia stato sorpreso a non pappagallo sulla narrazione orwelliana che la classe dirigente tramanda.

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/

*********************************

#TgByoblu 10 – IL DITTATORE POTENZIALE (SECONDO SOROS)

®wld

Le fatiche di Sisifo

Sisifo spinge faticosamente il masso in cima alla montagna delle proprie ambizioni; la pietra cade inesorabilmente dall’altro versante, verso gl’inferi. Sisifo ricomincia l’assurda fatica.

Propaganda e post-verità 

 di Thierry Meyssan  

Ormai da diciott’anni discutiamo della strana trasformazione dei media, che sembrano attribuire sempre meno valore ai fatti. Ascriviamo la causa del fenomeno alla democratizzazione dei mezzi di comunicazione, dovuta all’avvento dei social-network. La qualità dell’informazione sarebbe precipitata perché chiunque ormai può improvvisarsi giornalista. Il diritto di esprimersi dovrebbe perciò essere opportunamente riservato alle élite. E se fosse vero l’esatto contrario? Se l’auspicata censura non fosse in realtà una risposta al fenomeno, bensì ne fosse l’evoluzione?   

Propaganda  

Nei sistemi in cui il potere ha bisogno della partecipazione del popolo, la propaganda ha lo scopo di ottenere l’adesione del maggior numero possibile di persone a un’ideologia e di mobilitarle per metterla in pratica.  

I metodi di convincimento sono gli stessi, vengano essi usati in buona o malafede. Nel XX secolo i primi teorici del ricorso alla menzogna e alla reiterazione, nonché all’eliminazione dei punti di vista che si scostano dall’opinione corrente e all’irreggimentazione in seno a organizzazioni di massa, sono stati il deputato britannico Charles Masterman, il giornalista statunitense George Creel e, soprattutto, il ministro tedesco Joseph Goebbels, con le devastanti conseguenze che conosciamo [1]. Per questo, alla fine della seconda guerra mondiale, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato tre risoluzioni di condanna dell’uso deliberato da parte dei media di menzogne al fine di provocare guerre, e a ingiungere agli Stati membri di vegliare sulla libera circolazione delle idee, unico antidoto all’intossicazione delle menti [2].  

Le tecniche di propaganda perfezionate negli ultimi 75 anni, utilizzate in ogni conflitto internazionale, sono ora progressivamente sostituite da nuove tecniche d’influenza, da utilizzare nei Paesi in situazione di pace: non si tratta più di convincere le persone ad aderire a un’ideologia e ad agire al servizio del potere, si tratta invece di dissuaderle dall’intervenire, di paralizzarle.  

Una strategia che si conforma a un’organizzazione della società “democratica”, dove il pubblico ha facoltà di sanzionare il potere, un fatto in altre epoche raro.  

Una strategia che si diffonde da 18 anni con la “Guerra al terrorismo”. Espressione di cui numerosi intellettuali hanno rilevato l’assurdità: il terrorismo non è un nemico, bensì una tecnica militare. Come si può fare guerra alla guerra? Benché all’epoca non lo avessimo capito, l’invenzione di questa paradossale locuzione mirava a instaurare l’epoca della post-verità.
Post-verità 
 

Prendiamo l’esempio della recente esecuzione di Abu Bakr al-Baghdadi. Sappiamo che una squadriglia di elicotteri non può attraversare, volando raso terra, il nord della Siria senza essere né vista dalla popolazione né intercettata dai sistemi antiaerei russi. Quel che ci hanno raccontato è chiaramente impossibile. Ciononostante, lungi dal mettere in discussione quel che noi bolliamo come propaganda, ci ritroviamo a discutere per scoprire se il califfo, acculato dalle forze speciali USA, si sia fatto saltare in aria con due piuttosto che con tre bambini. 

In altri tempi saremmo stati tutti d’accordo nel dire che, se un elemento essenziale della narrazione è inverosimile, non possiamo prendere per buoni gli altri elementi del racconto, a cominciare, nel caso citato, dalla morte stessa del califfo. Ora invece i nostri meccanismi mentali sono cambiati: accettiamo che un elemento fattuale sia stato falsificato a priori per ragioni di sicurezza nazionale e consideriamo il resto della storia autentico. Alla fine dimenticheremo la diffidenza suscitata da questo o quest’altro elemento e verseremo fiumi d’inchiostro per raccontare una bella storia, costruita sugli elementi più inverosimili.  

In altre parole, ci rendiamo istintivamente conto che la narrazione non relaziona fatti, ma veicola un messaggio. La nostra mente non esamina elementi, bensì assorbe il messaggio veicolato: anche Abu Bakr al-Baghdadi, come Osama Bin Laden, è stato giustiziato. Che la Forza sia sempre dalla parte degli Stati Uniti d’America.  

Per spostare la nostra coscienza dai fatti al messaggio, gli speech writer sono costretti a diffondere una narrazione incoerente. Non commettono un ulteriore infelice errore, ma soddisfano un’esigenza tecnica del loro lavoro.  

Nella propaganda classica si cercava di costruire storie coerenti, anche mascherando o travisando fatti. Ora non più. Non si cerca di persuadere con storie ben architettate, manipolando all’occorrenza e a proprio piacimento la realtà, bensì ci si rivolge a uno strato di coscienza intermedio, permeabile ai messaggi. Siamo consapevoli che la faccenda degli elicotteri è impossibile, tuttavia possiamo ragionare eliminando questo elemento dal campo della coscienza. Parte del nostro cervello è inibita.   

Mentiamo a noi stessi.   

Nella cronaca degli ultimi anni possiamo trovare numerosissimi esempi di come sia stata usata questa tecnica di condizionamento. Tutti quelli che potrei citare irriterebbero la maggior parte dei lettori perché ogni esempio implicherebbe il prendere atto di essere stati raggirati con la nostra stessa complicità. Detestiamo venir messi di fronte ai nostri errori.  

Mi limito a un solo esempio, non recente ma fondamentale, che ancor oggi svolge ruolo di primaria importanza. Dopo gli attentati dell’11 Settembre le compagnie aeree pubblicarono immediatamente le liste d’imbarco complete dei passeggeri e del personale deceduto. Due giorni dopo il direttore dell’FBI raccontò la storia dei dieci pirati dell’aria, autori, lui disse, degli attentati. Ebbene, secondo la testimonianza a caldo delle compagnie aeree, nessuno di costoro si era imbarcato su uno dei quattro aerei. La versione dell’FBI è quindi impossibile. Eppure, diciotto anni dopo stiamo ancora discutendo della personalità degli “attentatori”.  

Antidoto  

Da 18 anni ci viene spiegato che, con la possibilità offerta a tutti di esprimersi su un blog o su un social-network, il progresso della tecnica ha svalutato la parola pubblicamente profferita. Chiunque può dire qualunque cosa gli passi per la testa. In altri tempi soltanto gli uomini politici e i giornalisti professionisti avevano la possibilità di esprimersi pubblicamente. Prestavano attenzione alla qualità dei contenuti dei loro discorsi e di quanto scrivevano. Oggi il vulgus pecus, il popolo ignorante, prende lucciole per lanterne e diffonde fake news.  

Quel che accade è esattamente l’opposto. Uomini politici di primo piano, a cominciare dal presidente George Bush Jr. e dal primo ministro britannico Tony Blair, hanno tenuto discorsi incoerenti per inibire le reazioni del pubblico in generale e dei loro elettori in particolare: una tecnica che sostituisce l’assurdo alla verità, come altri in precedenza alla verità sostituivano la menzogna. Una tecnica che ha distrutto il funzionamento di sistemi democratici, che il comune mortale tenta di ripristinare con i mezzi di cui dispone.  

Nelle reti televisive catodiche le righe di scansione dell’immagine sono 625. Basta che una sola di queste righe sia disturbata perché l’intera immagine si offuschi. In base allo stesso principio, basta un unico punto di vista discordante perché le menzogne diffuse da una propaganda onnipresente balzino agli occhi. Per questa ragione la propaganda menzognera esige una censura implacabile. Ma se la menzogna introduce volontariamente nel discorso un’incoerenza, facendola risaltare, non bisogna censurare i punti di vista alternativi. Al contrario bisogna lasciare che si esprimano al fine di sfruttarli, bollandone pubblicamente alcuni come fake news.  

L’antidoto alla post-verità non è la verifica dei fatti – da sempre appannaggio di giornalisti e storici – bensì il ristabilimento della logica. Per questo motivo oggi sta prendendo piede una nuova forma di censura. La maggior parte degli utilizzatori di Facebook si sono visti disconnettere, senza tuttavia capirne, in numerosissimi casi, la ragione. Invano hanno cercato di scoprire quale parola proibita il sistema avesse scovato, o quale presa di posizione incivile avesse censurato un vigilante. In realtà quel che spesso è loro rimproverato, nonché arbitrariamente sanzionato, è il ripristino della logica nel ragionamento.   

Thierry Meyssan 

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo 

Fonte: https://www.voltairenet.org/

 

®wld

La sensazione che ci sia un pensiero libero, mentre una gabbia è attorno a noi

L’incredibile finestra di Overton che si restringe

“Il modo intelligente per mantenere le persone passive e obbedienti è limitare rigorosamente lo spettro di opinioni accettabili, ma consentire un dibattito molto vivace all’interno di quello spettro – persino incoraggiare le opinioni più critiche e dissidenti. Questo dà alla gente la sensazione che ci sia un pensiero libero in corso, mentre continuamente i presupposti del sistema vengono rafforzati dai limiti posti sulla portata del dibattito.” ~ Noam Chomsky

I gestori narrativi di proprietà plutocratica della classe politico / media lavorano costantemente per restringere la finestra di Overton, lo spettro del dibattito che è considerato socialmente accettabile. Lo fanno dando sempre più dibattiti in termini di come l’impero oligarchico dovrebbe essere sostenuto e sostenuto, allontanandoli dai dibattiti sull’opportunità di autorizzare l’esistenza di quell’impero.

Fanno discutere le persone sulla necessità di apportare modifiche moderate o di non apportare modifiche significative, piuttosto che le enormi e radicali modifiche che tutti sappiamo che devono essere apportate all’intero sistema.

Fanno discutere le persone se dovrebbero eleggere un truffatore in un cappello rosso o un truffatore in un cappello blu, piuttosto che se debbano essere costretti o meno a eleggere truffatori.

Fanno sì che le persone discutano delle violazioni delle leggi sulla segretezza del governo, non se il governo abbia degli affari che trattengano quei segreti dalla sua cittadinanza.

Fanno discutere le persone su come dovrebbe avvenire la censura di Internet e su chi dovrebbe essere censurato, piuttosto che se si debba verificare qualsiasi censura di Internet.

Fanno discutere le persone su come e in che misura dovrebbe avvenire la sorveglianza del governo, non se il governo ha qualche attività di spionaggio sui suoi cittadini.

Fanno discutere le persone su quanto deve essere sottomesso e conforme qualcuno per non farsi sparare da un ufficiale di polizia, piuttosto che se un ufficiale di polizia debba sparare alla gente per quei motivi.

Inducono le persone a discutere se un gruppo di manifestanti sia sufficientemente educato, piuttosto che discutere sulla cosa contro cui stanno manifestando quei manifestanti.

Inducono le persone a discutere se questa o quella cosa sia una “teoria della cospirazione”, piuttosto che discutere del fatto noto che cospirano le persone potenti.

Fanno discutere le persone sul fatto che Tulsi Gabbard sia una pazza pericolosa, una risorsa russa, una risorsa repubblicana che si prepara per una corsa da parte di terzi, o solo un innocuo crackpot del Partito Democratico, piuttosto che discutere sul fatto che la sua politica estera sarebbe stata considerata perfettamente normale prima dell’11 settembre.

Fanno discutere la gente se Bernie Sanders è eleggibile o troppo radicale, piuttosto che discutere ciò che dice sullo status quo secondo cui le sue proposte estremamente modeste che ogni altro grande paese già implementa sono trattate come qualcosa di stravagante negli Stati Uniti.

Fanno discutere le persone sul fatto che Jeremy Corbyn abbia fatto abbastanza per affrontare la crisi dell’antisemitismo laburista, piuttosto che se quella “crisi” sia mai esistita al di fuori dell’immaginazione dei mercanti che diffondono l’establishment.

Fanno discutere la gente se Joe Biden o Elizabeth Warren vincessero contro Trump, piuttosto che se uno di quei lacchè dell’establishment sia un degno candidato.

Le persone discutono se i politici debbano avere sponsor aziendali, piuttosto che se le società debbano interferire nel processo elettorale.

Fanno discutere le persone se gli Stati Uniti dovessero perseguire un cambio di regime in Iran o in Siria, piuttosto che se gli Stati Uniti abbiano qualche attività per rovesciare i governi delle nazioni sovrane.

Fanno discutere le persone sul numero di truppe statunitensi in Siria, piuttosto che sull’invasione e l’occupazione illegali in primo luogo.

Fanno discutere le persone se uccidere lentamente le persone con sanzioni o ucciderle rapidamente con le bombe, piuttosto che se dovessero essere uccise affatto.

Fanno discutere le persone sul fatto che il leader di qualche altro paese sia o meno un dittatore malvagio, piuttosto che se siano affari tuoi.

Fanno discutere le persone sulla misura in cui Russia e Trump sono stati coinvolti nelle fughe di e-mail del Partito Democratico 2016, piuttosto che sul contenuto di tali fughe.

Fanno discutere le persone su quale dovrebbe essere la risposta all’interferenza russa nelle elezioni, piuttosto che sull’interferenza che ha avuto luogo e se sarebbe davvero importante se lo facesse.

Fanno discutere le persone su quanto sostegno governativo dovrebbe essere concesso ai poveri, piuttosto che se i ricchi dovrebbero essere autorizzati a mantenere ciò che hanno rubato ai poveri.

Fanno discutere le persone sul tipo di tasse che i miliardari dovrebbero pagare, piuttosto che sul fatto che abbia senso esistere per i miliardari.

Fanno sì che le persone discutano impotentemente delle cose cattive che altri paesi fanno, piuttosto che delle cose cattive che il loro stesso paese fa in cui possono effettivamente fare qualcosa.

Fanno discutere le persone su ciò che dovrebbe essere fatto per prevenire l’ascesa della Cina, piuttosto che se un mondo multipolare potrebbe essere utile.

Fanno discutere le persone se le escalation della guerra fredda occidentale contro la Federazione Russa sono sufficienti, piuttosto che se vogliono che gli orrori della guerra fredda siano resuscitati in primo luogo.

Stanno inducendo le persone a discutere in che misura la cannabis dovrebbe essere depenalizzata, piuttosto che se il governo dovrebbe essere autorizzato a rinchiudere chiunque per aver deciso di mettere qualsiasi sostanza nel proprio corpo.

Vengono indotti a discutere se le truppe statunitensi debbano essere ritirate o meno dall’Afghanistan, piuttosto che se vi siano o meno truppe statunitensi al di fuori degli Stati Uniti.

Fanno discutere le persone sul fatto che Julian Assange sia “un vero giornalista”, piuttosto che se debbano stabilire precedenti legali che criminalizzano necessariamente gli atti di giornalismo.

Fanno sì che le persone discutano dei sottili dettagli del protocollo su cauzione, dell’asilo politico, dell’igiene dei gatti dell’ambasciata e delle perdite piuttosto che se debba mai essere legale incarcerare un editore per aver denunciato crimini di guerra governativi.

Fanno discutere le persone su quale punizione dovrebbe essere per gli informatori, non su quale punizione dovrebbe essere per coloro su cui soffiano il fischio.

Fanno discutere le persone se Fox o MSNBC sono le vere “notizie false”, piuttosto che se la totalità dei media mainstream è la propaganda oligarchica.

Fanno discutere le persone su come le cose che tutti fanno impazzire per Trump siano state precedentemente fatte da Obama, piuttosto che discutere sul perché tutti i presidenti degli Stati Uniti fanno le stesse cose malvagie indipendentemente dai loro partiti o piattaforme di campagna.

Fanno discutere le persone su ciò che dovrebbe essere fatto con il denaro, non se il concetto stesso di denaro abbia bisogno di una revisione completa.

Fanno discutere le persone su ciò che dovrebbe essere fatto con il governo, non se il concetto stesso di governo abbia bisogno di una revisione completa.

Fanno discutere le persone sul fatto se lo status quo debba essere rafforzato o rivisto, piuttosto che se debba essere scaricato nel water a cui appartiene.

Fanno sì che le persone discutano con rabbia cose che non possono cambiare, piuttosto che lavorare costruttivamente su ciò che possono.

Fanno spingere le persone l’una contro l’altra in direzioni opposte, mentre costruiscono rapidamente una gabbia attorno a noi tutti.