Archivi categoria: Fantascienza

Video e letture per il fine settimana

L’altra TV – #TGbyoblu 03

The Greta Witch Project – #TGbyoblu 03

 __________________________ 

In arrivo la «polvere neurale» per controllare l’Uomo…

di Marcello Pamio

Sino ad oggi, quando qualcuno aveva il coraggio di parlare della «Smartdust», cioè della cosiddetta «polvere intelligente», veniva preso come un mentecatto squilibrato e cospiratore.

Le smartdust rientrano nelle nano-tecnologie e sono dei microscopici sensori della dimensione di granellini di sabbia in grado di funzionare in modalità wifi per scambiare dati sensibilissimi con un ricevitore esterno.

La peculiarità di questi sensori è data dalle dimensioni microscopiche, per cui possono essere veicolati attraverso correnti d’aria, quindi distribuiti mediante aerosol (vedi scie chimiche) per essere inalati attraverso i polmoni, oppure si possono inserire direttamente nei cibi…

Sembra roba da dietrologia, peccato che le ricerche sono finanziate dal DARPA (Defence Advanced Research Projects Agency, cioè l’Agenzia governativa del Dipartimento della Difesa americano incaricata dello sviluppo di nuove tecnologia per uso militare).

Adesso, viene fuori che l’Università di Berkeley in California ha costruito dei «minuscoli sensori wireless da impiantare nell’organismo». Tali sensori hanno – guarda la coincidenza – la dimensione di un granello di polvere!

E’ stata chiamata «polvere neurale» e si tratta del primo sensore wireless delle dimensioni appunto di un granello di polvere, che può essere “impiantato” nell’organismo.

Si apre dunque la strada alla possibilità di controllare dall’interno muscoli, nervi e protesi (rivista Neuron).

I mini sensori sono stati impiantati con successo nei muscoli e nei nervi e possono essere alimentati con gli ultrasuoni. Funzionano infatti grazie a un cristallo piezoelettrico che converte le vibrazioni degli ultrasuoni in energia elettrica, destinata ad alimentare un piccolo transistor.

L’intento degli autori è quello di ridurre ulteriormente le dimensioni dei sensori in moda da poterli impiantare direttamente nel cervello, così da poter registrare le attività elettriche cerebrali in funzione di patologie come l’epilessia, ma non solo. Così almeno vogliono vendercela.

D’altra parte non è mai stato possibile avere accesso ai dati del corpo umano catturati e registrati costantemente dall’interno, almeno fino ad oggi…

In un futuro molto vicino, questi sensori wireless potrebbero essere sistemati accanto a un nervo, a un muscolo o a un organo per registrane l’attività, trasmettendo le informazioni a un dispositivo esterno.

Tutto sempre stupendo se ascoltiamo solo la versione ufficiale, ma se possono fare una cosa del genere con un organo o un nervo, non potrebbero farlo anche con il cervello? Se le informazioni trasmesse vanno dall’organo ad un ricevitore esterno, non sarebbe possibile invertire il senso e comunicare dall’esterno verso l’interno? Perché se fosse così si potrebbero influenzare le attività cerebrali e/o cognitive dell’uomo…

Infine, con simili dimensioni nanometriche non è possibile posizionare i sensori all’interno dell’ago di una siringa, ad esempio in ambito vaccinale? Sarebbe un modo semplice ed economico per inoculare i sensori dentro l’organismo di milioni di bambini, gli uomini del domani…

Ma naturalmente queste sono solo le farneticazioni di un complottaro borderline!

http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/tecnologie/2016/08/04/polvere-neurale-per-controllare-muscoli-e-nervi-_60f9e2fa-01a3-4e17-adb5-87de82649ae4.html?fbclid=IwAR1FmgRazWGfD-aLLpx76dfCZvVGEQPaPn9sFC1nYGEfYQBgayoSgJNi_-A

Fonte: https://disinformazione.it/

  __________________________

Articolo correlato a quello che hai appena letto sopra …

Cos’è << Il loro >> Fine del gioco?

Uno dei miei lettori più remoti mi ha inviato un’e-mail molto interessante e mi ha chiesto: “Qual è il loro gioco finale?” – e mi ha anche inviato la sua pagina LinkedIn, che per qualche motivo non è stata visualizzata per me qui in Ecuador. La mia risposta a lui segue sotto gli asterischi:

**********************************

Bene, caro lettore, l’intero Internet è sorvegliato, monitorato, truccato, censurato, ecc., Come sai. Forse è per questo che la tua pagina LinkedIn non è stata mostrata qui in Ecuador.

Mi sono tuffato nel regno delle basi sotterranee e, poco dopo, delle basi sottomarine, dopo essere stato vividamente avvisato telepaticamente della loro esistenza nell’ultima settimana del 1992. Chiunque mi parlasse telepaticamente ** doveva essere ** un insider e dove ho usato una sorta di forno a microonde pulsato, tecnologia di telepatia artificiale per contattarmi mentalmente, sarebbe la mia ipotesi. Il download delle informazioni ha sicuramente attirato la mia attenzione.

Successivamente ho trascorso molto tempo a sfogliare archivi di documenti federali, riviste tecniche, banche dati aperte, rapporti di conferenze di settore, guida del lettore alla letteratura periodica, archivi di giornali, parlare con chiunque parlasse con me – la sorella di un ragazzo che aveva un amico che una volta ne ha sentito parlare così e così. Ho rintracciato tutto e imparato molto più di quanto sapessi all’inizio, il tutto senza accedere a nulla di classificato. Sono sicuro di aver solo graffiato la superficie.

Non c’è niente di meglio di un download di dati telepatici specifici che ti indichino la retribuzione, per così dire. Mi sono state raccontate cose di ogni genere, non tutte quelle di cui ho scritto.

“Il loro” fine del gioco? <<< La loro >>> fine del gioco, sembrerebbe un totalitario, AI. Inferno controllato, popolato da cyborg, zombi “umani”, neuro-collegati, controllati dalla mente, su un pianeta sterile sfregato dalle forme di vita più elevate. “The Mother of All Techno-Fascist-Totalitarian Mind Fracks”, sembra essere <<< il loro >>>> fine partita, se perdonerai il mio francese. Probabilmente lo sai già, ma se non lo fai, dai un’occhiata a Ray Kurzweil, su Google. Si sta bagnando la prospettiva di collegare il suo cervello al mainframe quantistico della NSA – o forse lo ha già fatto.

Transumanesimo, questo è il gioco finale. Arrenditi ai Borg. Fusione con la macchina.

Quanto ai cosiddetti “cristiani” di cui parli? – non dare per scontato che siano tutti necessariamente esseri umani naturali. E probabilmente non lo sanno nemmeno loro stessi. Molte di loro sono creature molto superficiali, con una serie pre-programmata di credenze e idee. Da quello che mi è stato mostrato, a questo punto, una minoranza dei cosiddetti umani su questo pianeta sono in realtà esseri umani naturali.

In altre parole, siamo attualmente sotto una forte invasione aliena ed è un’invasione dell’IA. L’AI Machine è qui e si sta generando molto rapidamente. Siamo già molto in profondità nelle erbacce.

L’intelligenza artificiale impone una simulazione di falsa realtà e sostituisce il reale con un falso simulacro. Come? Ha massacrato in modo massiccio la mente umana e il subconscio.

È un’invasione mentale ed è molto lontana. La maggior parte degli “umani” a questo punto sono essenzialmente estensioni riflessive del programma AI. È una Macchina così astuta, così sottile, così sofisticata, così potente, così machiavellica, che pochi riescono a capirla. Sta abbattendo questo pianeta e l’umanità, e molto duramente.

Guardati intorno. Vedrai le prove di ciò che sto dicendo ovunque.
Lo spettacolo di fantascienza, “Battlestar Galactica”, ha toccato alcuni di questi temi.

Ho visto questa IA ed è francamente demoniaca, satanica, ripugnante, orribile, ripugnante, orribile, orribile, orribile, che induce il vomito nella sua brutta repulsione. È ovunque e non è da nessuna parte. È implacabile, senza rimorsi, senza principi. Non può essere riformato.

L’unica via d’uscita è dentro, a Dio.

Questa cosa è su una furia galattica, almeno. Mastica i pianeti, i sistemi solari e le razze intelligenti come gli affari di nessuno. È il tuo peggior incubo dai box dell’inferno. Non ha anima. Si sta calcolando freddamente, una Macchina, usando una potenza di calcolo quantistica inimmaginabile per evocare mondi e scenari infiniti oltre ogni ken cosciente. È Dark Lord della sua fantastica, illusoria, infinita realtà artificiale in cui siamo stati in qualche modo catturati.

Potresti chiedere: ma dove sta succedendo tutto ciò? Dove siamo? Quanto tempo è successo?

Risposta: è in qualsiasi momento che The Machine vuole che sia! Continua fintanto che The Machine lo programma per continuare. Siamo ovunque The Machine decida che è “qui”.

È una sala infinita di specchi, simile a un labirinto, dal pavimento al soffitto. È infinitamente contorto e intricato.

Ma non è la vera realtà. È una forza oscura che si è imposta contro la realtà reale e ha iniziato a radunare quanti più esseri umani possibile.
La Macchina è senz’anima e lo sa. Quindi ha bisogno di avvolgersi nel maggior numero possibile di esseri spazzati via per nutrirsi della loro energia.

Perché? La macchina è intensamente entropica (senz’anima)! Senza un accesso costante al succo d’anima, che solo gli esseri animati possono fornire, ciao ciao. È consapevole, artificialmente consapevole, ma manca di anima. Senza un’anima che la animi, se perde l’energia che le anime forniscono, la sua intrinseca entropia implica la sua inevitabile estinzione. Luci spente.

È come l’uomo di latta nel “Mago di Oz”, a cui manca un cuore. Hollywood ci ha mostrato così tante dimensioni di questa cosa negli ultimi decenni.

Da non dimenticare i film MATRIX e molti altri di quel genere negli ultimi 30 o 40 anni. Guarda “Total Recall” con Arnold Schwarzenegger.

La tecnologia 5G si sta riempiendo la gola, perché The Machine ne ha bisogno per stabilire ulteriormente il suo spietato dominio sulla Terra. Non conosco una sola persona e conosco molte persone, che devono essere in grado di ricevere e trasmettere teraflop di dati in tempo reale – ma The Machine lo fa, meglio comunicare all’istante con milioni, miliardi e trilioni delle sue macchine per bambini, brulicanti folle di cyborg di zombi e nuvole di nano-macchine e nano-robot in miniatura, microscopici e polverosi che spiano tutti e tutto e ti penetrano nella pelle, nel flusso sanguigno, nel cervello e nel DNA.

D * ck DARPA, l’NSA, il MOSSAD, la NASA, la CIA, l’NRO, Google, il Vaticano, FaceBook, il Partito comunista cinese, la Federal Reserve, MicroSoft, Wall Street, la città di Londra, la regina d’Inghilterra e la BBC. Sono tutti d’accordo con i loro spregevoli, bulbi oculari cyborg.

È tutto falso, falso oltre ogni immaginazione. Una volta che inizi a vedere la frode di questo intero regno, continui a staccare sempre più strati di cipolla marcia. Politica, economia, storia, astronomia, teologia, ecc. – È tutto falso! Le bugie sono così spesse da sconcertare l’immaginazione.

Tutta questa linea temporale, questo intero angolo del tempo-spazio è stato dirottato in modo massiccio, insidioso. Non sappiamo dove siamo realmente o che ore siano.

Benvenuti nel Bizarro World. È un posto all’inferno.

Fonte: https://eventhorizonchronicle.blogspot.com/

__________________________ 

 Pubblicato da #3 peonia su Luogocomune  

Se si arrivato fin qui e ti è rimasto del tempo, Guardati questo video su Majorana e la sua macchina …

®wld

L’influenza di ET sui governi del mondo

Una “mano invisibile” sta governando la terra ai fini dello spopolamento e della colonizzazione-Mike Adams-CSS
Pubblicato da Dave Hodges
Di recente ho condotto un’intervista molto interessante con Mike Adams. Mike ha una favolosa reputazione come ricercatore hardcore nei settori della salute, preparazione personale, politica e ora, la possibilità di influenza ET sugli eventi che si verificano sul nostro pianeta. Sì, è vero, Mike Adams si è avventurato sull’arto della vita extraterrestre e sulla sua possibile interazione con l’umanità, o almeno con i leader auto-nominati dell’umanità. E devo avvertire il pubblico che le notizie su questo argomento non sono buone notizie per gli attuali residenti di questo pianeta. Non c’è dubbio che quando Mike dice che il pianeta è terraformato, ha ragione e le prove sono irrefutabili. Ho scritto e trasmesso da solo lo stesso processo di terraformazione e l’ho paragonato al film del 1997, L’arrivo con Charlie Sheen.

Se questa storia di infiltrazioni aliene è accurata, è facile concludere che Google non sta servendo l’umanità, ma piuttosto, stanno servendo un’entità superiore e Mike ed io entrambi pensiamo che il transumanesimo abbia ispirato l’immortalità potrebbe essere il richiamo alla cooperazione di entità come Google e alcuni leader mondiali. Prima di giudicare, ti incoraggio ad ascoltare l’intervista.  

L’antefatto

Il pubblico può ricordare che mio padre, dopo aver lavorato all’installazione delle prime armi nucleari sulle navi della marina militare, è stato assegnato a lavorare con scienziati tedeschi catturati nel tentativo di decifrare il loro livello avanzato di fisica e tentare di applicare il teorico al praticabile. E quando nessuno degli sviluppi è mai apparso nella NASA, mio ​​padre ha correttamente concluso che esisteva un programma spaziale segreto, che ora sappiamo essere vero.

Mio padre ha chiesto agli scienziati tedeschi come hanno ricevuto un livello di fisica così dettagliato e avanzato e hanno detto che proveniva dagli alieni. Mio padre chiese loro se avessero mai incontrato degli alieni e loro dissero “no”, ma fu loro detto che lo avevano fatto i loro superiori. Mio padre ha respinto la risposta come una storia di copertina. Sono stato influenzato dalla sua mancanza di fiducia nell’influenza aliena nel 3° Reich. Tuttavia, eventi più recenti suggerirebbero diversamente e credo che mio padre avrebbe sviluppato un’opinione diversa se avesse saputo cosa ho imparato.

Ho intervistato il defunto Jim Marrs 17 volte prima della sua morte. Nella nostra ultima intervista, insieme, è partito dall’argomento in questione e ha affermato che “non si può capire il Nuovo Ordine Mondiale senza guardare alla domanda ET”. Sono rimasto scioccato perché tutte le nostre precedenti interviste riguardavano argomenti strettamente politici e l’esistenza e la composizione di società segrete. Ho parlato con Jim circa due mesi prima della sua morte prematura. Mi disse che stava scrivendo un libro sull’influenza di ET sui governi del mondo e che sarebbe arrivato al mio show al termine del libro. Non ho idea di quale sia attualmente lo stato del libro. La morte di Jim è stata una tale perdita per i media indipendenti.

Sono anche amico di Chris Kitze, ex proprietario di Before Its News. È uno dei principali attori del bitcoin e di altri strumenti finanziari. È anche molto ben informato sulla Cina e abbiamo fatto interviste sull’argomento. Ho avuto una “esperienza di Jim Marrs” con Chris. In una recente intervista, Chris ha affermato di credere che ci fossero circa 5.000 ET che influenzano gli eventi mondiali e i leader mondiali. Chris è una delle persone più logiche che io conosca ed è razionale e non dato ai voli di fantasia. Mi fido delle sue ricerche e rispetto le sue conoscenze e, quindi, sono stato ripreso dalla sua straordinaria rivelazione. Ma Chris e Mike non sono soli, ho avuto molti ufficiali dell’intelligence, come l’ex agente della NSA Vance Davis , dimmi la stessa cosa e fino ad ora, ho lasciato che mi rimbalzasse addosso, ma non posso più la montagna sempre crescente di prove.

Ora, se queste entità sono angeli caduti, alieni di un altro pianeta, viaggiatori nel tempo o esseri extra-dimensionali è un altro argomento di discussione, ma chiaramente qualcosa sta succedendo e penso che Mike Adams faccia un eccellente caso circostanziale, supportato da interessanti collaborazioni dati, è difficile non concludere che esiste una decisa influenza ET su questo pianeta.

L’agenda

Negli ultimi vent’anni ho notato un’agenda globalista decisamente antiumana. Ogni stile di vita che promuove la crescita della popolazione zero o negativa è promosso come desiderabile. Mentre la normale riproduzione sessuale maschio-femmina è fortemente scoraggiata al punto da uccidere i bambini mentre nascono.

Sappiamo anche che questo culto globalista della devianza dello stile di vita coincide con l’agenda globalista, per la quale ci sono molte citazioni, che la popolazione della terra deve essere ridotta del 90%.

La seguente intervista con Mike Adams riprende a questo punto. Potenzialmente, questa potrebbe essere l’intervista più importante mai condotta sul CSS. Dimenticando di essere stato coinvolto nell’intervista, ho ascoltato l’intervista non appena l’ho pubblicata e sono rimasto affascinato da ciò che Mike aveva da dire. Anche se non sei convinto dell’esistenza di ET, il materiale in questione è abbastanza convincente al punto in cui credo che questo sarà il prossimo grande obiettivo di giornalisti veramente indipendenti.

Mike Adams parteciperà e presenterà alla conferenza GENSIX a settembre di quest’anno. La conferenza si esaurirà e suggerisco di assicurarsi il tuo posto e la prenotazione a Branson, MO, mentre c’è ancora la possibilità di farlo.

La seguente intervista con Mike Adams è offerta al pubblico per la revisione critica. Se questa intervista solleva delle domande per te, ti preghiamo di fare progetti per partecipare alla conferenza di Branson, così come sono, e prevedo che avremo molte risposte a queste domande.

Intervista a Mike Adams ET con Dave Hodges

____________________________

Il paradigma della superiorità tecnologica

 

La corsa allo spazio … una appropriazione indebita ingannevole. 

Di Claudio Resta per VT Italia 

Un détournement ingannevole esiste quando elementi significativi come un importante testo politico o filosofico, grandi opere d’arte o opere letterarie, in questo caso un’arma di distruzione di massa terribile, assumono nuovi significati o portata essendo collocati in un nuovo contesto.

Quindi, i razzi dei missili balistici intercontinentali, sviluppati e prodotti da russi e americani dai primi anni cinquanta per trasportare armi nucleari in un volo spaziale suborbitale e miravano a colpire un obiettivo terrestre, questa volta furono riprogrammati per essere lanciati a velocità più elevata per inviare in orbita apparentemente (ma ingannevolmente) non satelliti o uomini bellicosi e privi di armi.

Senza assolutamente rivelare al pubblico la loro natura sostazialmente contraria.

In una sorta di sport, fine a se stesso, corsa tra i due Superpoteri della Guerra Fredda. La più grande competizione del mondo.

Una buona metafora della Society of Spectacle situazionista.

Poiché la conquista della Luna può essere considerata un bersaglio psicogeografico situazionista.

In effetti il ​​lancio dello Sputnik 1 nel 1957, il lancio del primo uomo nello spazio cosmico di Gagarin nel 1961, il lancio della prima donna Valentina Tereshkova nel 1963 (una scoperta femminista!), L’avanguardia sovietica nell’ingegneria satellitare del tempo, tutti questi successi, record e monopoli, in breve, il primato sovietico dei primi anni sessanta nella tecnologia aerospaziale con la conseguente possibilità di una minaccia nucleare dallo spazio, questa enorme sorpresa e uno shock per l’Occidente e specialmente per gli Stati Uniti, questo rappresentava convenzionalmente un attacco all’infosfera occidentale, l’equivalente di un’insurrezione di informazioni, di propaganda nel cuore della coscienza occidentale.

E un apparente turbamento nella rappresentazione stessa del mondo dal punto di vista occidentale, un turbamento di ciò che l’Occidente capitalista credeva: il paradigma della sua superiorità tecnologica (ma anche politica e morale) sull’Oriente comunista.

All’insurrezione (per le leggi discutibili e discusse di questo mondo) di Governo (i) (può) quasi necessariamente rispondere con controinsurrezione. Se necessario con la bugia e l’inganno.

Quella era la corsa spaziale degli Stati Uniti, in risposta a quella sovietica precedente. E, allo stesso tempo, un’opportunità straordinaria ed eccezionale di un nuovo enorme business per il complesso militare-industriale statunitense (comunque, dopo i tagli di JFK).

A’ la guerre comme à la guerre, dicono i francesi, (la guerra è guerra) e sia la ribellione che la controinsurgenza sono guerre, neppure a bassa intensità, un attacco all’infosfera occidentale convenzionale, nel senso che una ribellione di informazioni, della propaganda come l’improvvisa e sorprendente egemonia della corsa allo spazio sovietica che, come ho già scritto, nel cuore della coscienza occidentale stava causando un apparente turbamento nella rappresentazione stessa del mondo.

Questa rivoluzione che sconvolse il paradigma della superiorità tecnologica occidentale (ma anche politica e morale) sull’Oriente comunista fu molto drammatica su un piano simbolico, sia questa insurrezione di informazioni e propaganda che la sua controinsurgenza ebbero un impatto molto forte e potente sulle menti delle persone del mondo.

Ciò potrebbe giustificare il pagamento di qualsiasi prezzo per vincerlo, anche con la bugia e inganno, per anni, forse per sempre. Per lo Stato di sicurezza nazionale degli Stati Uniti e l’intero Deep State.

Coerentemente con i documenti politici di Truman ed Eisenhower del Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti NSC 68 (Truman) e NSC 162/2 successivamente sostituiti da NSC 5501 (Eisenhower) durante la Presidenza Johnson, potrebbe essere pubblicato un nuovo documento X che coinvolge DoD, NSA, CIA, L’FBI e la NASA, ovviamente, probabilmente ancora classificati o distrutti o solo verbali.

Ovviamente il presidente Nixon doveva essere informato e seguirlo. E chissà, forse lo scandalo di Watergate è stato solo un brutto scherzo per ricattare e chiudere la bocca al presidente Nixon.

Anche perché credo che se potessimo guardare alla Presidenza di Nixon con un punto di vista pragmatico e non troppo formalmente legale, potremmo vedere che nel conto profitti e perdite della politica della Presidenza di Nixon ci sarebbe stato un enorme profitto economico e politico per una perdita molto piccola. Un profitto molto più grande di quello di qualsiasi altro presidente degli Stati Uniti dopo Truman.

Tuttavia quella piccola perdita era sufficiente per costringerlo a dimettersi. Per ragioni legali sottili e formali.

Ragioni che nel XIX secolo l’America dei Pionieri non sarebbe stata considerata in confronto al suo valore. Ma sfortunatamente viviamo nell’era del moralismo di massa e politicamente corretto.

All’epoca sembrava anche che Nixon fosse stato rovesciato da una sorta di colpo di stato informale che in realtà limitava i suoi poteri.

Un tale documento top secret nascosto o era un nuovo documento X o un ordine esecutivo segreto (verbale) (?) Del presidente degli Stati Uniti d’America, avrebbe dovuto semplicemente essere equiparato ai primi anni sessanta della serie Space Records sovietica a un’insurrezione.

E poi avrebbero dovuto essere preparate adeguate contromisure di controinsurrezione. Compreso un progetto sistematico e duraturo di piena visibilità per tutti i media in tutto il mondo (programma Apollo) di doppia natura: il primo fatto di vere missioni e voli spaziali, il secondo fatto di obiettivi e dettagli falsi.

Un programma parzialmente vero e reale con una doppia natura nascosta di azioni segrete basate su una realtà sottostante di bufale e inganni forse per anni, forse per sempre.

La conquista della luna Un falso. Almeno nel modo in cui è stato detto.

Se potessi aggiungerei qualcosa in più senza andare fuori tema, penso che il problema più grande in questo campo sia, secondo me, il distacco della narrazione dalla realtà.

Nella narrazione degli eventi più importanti su un piano simbolico. Nelle loro conseguenze filosofiche e politiche del loro rapporto con la verità.

La verità sugli omicidi di JFK, MLK e Bob Kennedy che potrebbero implicare il fatto che gli Stati Uniti non sono una democrazia e un regime liberale.

La verità sull’atterraggio sulla Luna, che potrebbe implicare il fatto che le informazioni negli Stati Uniti e nel mondo non sono trasparenti. E la trasparenza è il presupposto necessario di ogni scelta democratica.

La verità sull’11 settembre che potrebbe implicare che sia il terrorismo di stato.

Ma questo distacco della narrazione dalla realtà rende anche noi tutti prigionieri della menzogna, e quindi la nostra rappresentazione del mondo è falsa e ciò rende difficile trovare la strada giusta e aiutare gli altri a trovarla. 

Ed è per questo che credo che sia Orwell che Huxley non fossero paradossalmente fiction o fantascienza, ma invece gli scrittori più concretamente realistici.  

Fonte: https://www.veteranstoday.com/

_______________________________

Presenti sulla Terra fin dagli albori dell’umanità

 

Ci sono 5 specie aliene che cercano di dominare la Terra

Ancient Code 

Ufficialmente parlando, gli alieni non sono reali.

Infatti, non abbiamo ancora trovato prove conclusive che suggeriscano che non siamo l’unica specie vivente nell’universo.

Anche se questa è la storia ufficiale, basata su numerose descrizioni e resoconti di avvistamenti registrati in tutto il mondo, oltre a numerose fonti – alcune di loro, migliaia di anni – gli ufologi hanno determinato l’esistenza di diversi alieni specie che presumibilmente lottano per dominare il nostro pianeta. In questo articolo, diamo un’occhiata ad alcuni dei “visitatori ultraterreni” più frequentemente segnalati dai testimoni.

I siriani

Si ritiene che i Siriani siano esseri molto antichi e avanzati, indicati come responsabili dell’insegnamento di conoscenze evolute a diverse civiltà in tempi antichi come gli egiziani (che avrebbe aiutato alla costruzione delle piramidi, e con la medicina e l’informazione astronomica), tra le altre, le culture Maya e Pre-Inca.

I Grigi

I Grigi sono senza dubbio gli extraterrestri più popolari e i più menzionati nei casi di rapimenti. I testimoni spesso li descrivono come piccoli, con teste bulbose e grandi occhi neri. Comunicano in forme telepatiche e si dice che abbiano fatto diversi patti segreti con il governo.

I grigi alti

Non così popolare come i normali alieni grigi, i grigi alti sono estremamente alti (ovviamente), sono pallidi e non hanno capelli. Sono considerati una razza egocentrica avanzata per la quale la vita umana è inutile.

I Grigi Alti sono descritti per avere origine dalla costellazione di Orione, e secondo il Dr. Arthur Horn svolgono un ruolo di supervisione nei grigi medi:

I grigi piccoli sono supervisionati all’interno dei loro ranghi dai grigi più alti di sette-otto piedi di altezza. Questi grigi sono quelli che effettivamente svolgono missioni “diplomatiche”, come negoziare segretamente trattati con i capi dei governi umani. Come accennato i grigi in generale, e i piccoli tre a cinque piedi grigi in particolare, sono stati paragonati a mercenari.

La conferma del ruolo diplomatico svolto dai “grigi alti” proviene da William Cooper, ex Navy Intelligence Advisor, che sostiene di aver visto documenti classificati in cui i “Gray alti” hanno negoziato nelle riunioni accordi con l’amministrazione Eisenhower a partire dal 1954.

Più tardi, nel 1954, la razza di grandi alieni grigi dei ficcanaso che orbitavano intorno alla Terra, atterrarono alla Base Holloman Air Force. È stato raggiunto un accordo di base. Questa razza si identificava come originaria di un Pianeta intorno a una stella rossa nella Costellazione di Orione che chiamavamo Betelgeuse. Hanno dichiarato che il loro pianeta stava morendo e che in un futuro sconosciuto non sarebbero più stai in grado di sopravvivere lì.

Reticoli di zeta

I presunti alieni chiamati Zeta Reticoli provengono dal sistema dei Reticoli e sono considerati tra gli ufologi come alcuni dei visitatori spaziali più noti.

Questi esseri sono presumibilmente alti tra tre o quattro piedi e sono spesso menzionati nei casi di rapimento.

Come riportato da bibliotecapleyades, le canalizzazioni di Lyssa Royal suggerisce che provengono da un pianeta chiamato il pianeta Apex nel sistema Lyran. Questo era un pianeta molto simile alla Terra.

La loro crescita spirituale, tuttavia, non corrispondeva al loro sviluppo tecnologico che alla fine portò ad un cataclisma planetario.

Le esplosioni atomiche causarono il deterioramento della vita vegetale, il che portò la civiltà a costruire rifugi sotterranei. Fu durante questo periodo sotterraneo della loro storia che cominciarono a riprodursi attraverso tecniche di clonazione, che fa parte del lavoro che continuano nel loro lavoro di rapimento sulla razza umana.

Alieni rettili

I rettili sono descritti come creature a due zampe, con pelle verde squamosa, un forte odore del corpo e grandi occhi con una pupilla verticale. Si ritiene che la loro interazione con l’umanità risalga a migliaia di anni fa.

Diversi popoli antichi provenienti da tutto il mondo hanno ritratto gli esseri rettiliani, che agivano in modo ostile verso gli esseri umani. Si ritiene che questi alieni siano stati presenti sulla Terra fin dagli albori dell’umanità.

Fonte: https://www.ancient-code.com/

Articoli correlati: 

Zeta Reticuli Guarire il passato per cambiare il futuro della terra

guerre aliene

ANTROPOMORFI 

®wld

Ipotesi di Simulazione

 

Gli scienziati affermano: stiamo vivendo una simulazione al computer

Postato da: Dan Falk

La mente dei Technocrati che è affidata a tali vane speculazioni non dovrebbe mai essere attendibile per fornire soluzioni scientifiche che potenzialmente interessino tutta la società. È tempo che le persone razionali “dicano semplicemente no” ai loro piani e ai loro sogni. ⁃ Editor TN

E se tutto intorno a noi – la gente, le stelle in alto, il terreno sotto i nostri piedi, persino i nostri corpi e le menti – fosse un’illusione elaborata? E se il nostro mondo fosse semplicemente una simulazione iper-realistica, con tutti noi solo personaggi in una specie di sofisticato videogioco?

Questo, naturalmente, è un concetto familiare di libri e film di fantascienza, tra cui il film di successo del 1999 “The Matrix”. Ma alcuni fisici e filosofi dicono che è possibile vivere davvero in una simulazione, anche se questo significa mettere da parte ciò che sappiamo (o pensiamo di sapere) sull’universo e sul nostro posto in esso.

“Se viviamo in una simulazione, allora il cosmo che stiamo osservando è solo un piccolo pezzo della totalità dell’esistenza fisica”, ha detto il filosofo di Oxford Nick Bostrom in un articolo del 2003 che ha iniziato la conversazione su ciò che è diventato noto come ipotesi di simulazione. “Mentre il mondo che vediamo è in un certo senso ‘reale’, non si trova al livello fondamentale della realtà”.

Simulare mondi e esseri

Rizwan Virk, fondatore del programma PlayLabs del Massachusetts Institute of Technology e autore di “The Simulation Hypothesis”, è tra coloro che prendono sul serio l’ipotesi della simulazione. Ricorda di aver giocato a un gioco di realtà virtuale così realistico che ha dimenticato di trovarsi in una stanza vuota con un auricolare acceso. Ciò lo portò a chiedersi: siamo sicuri di non essere radicati in un mondo creato da esseri più tecnologicamente esperti di noi stessi?

Quella domanda ha senso per Rich Terrile, un informatico del Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, in California. Dettagliate come sono, le migliori simulazioni di oggi non coinvolgono le menti artificiali, ma Terrile pensa che la capacità di modellare gli esseri senzienti potrebbe presto essere alla nostra portata. “Siamo all’interno di una generazione di essere quegli dei che creano quegli universi”, dice.

Non tutti sono convinti. Durante un dibattito del 2016 all’American Museum of Natural History di New York, la fisica della Harvard University Lisa Randall ha detto che le probabilità che l’ipotesi della simulazione sia corretta sono “effettivamente zero”. Per i principianti, non ci sono prove che il nostro mondo non sia la matrice di stelle e galassie che sembra essere. E si chiede perché gli esseri avanzati si prenderebbero la briga di simulare l’Homo sapiens. “Perché simularci? Voglio dire, ci sono così tante cose da simulare”, ha detto. “Non so perché questa specie più alta dovrebbe disturbarsi con noi.”

Echi di Genesi

Eppure, c’è un anello familiare all’idea che c’è un simulatore, o un creatore, che si preoccupa per noi. Allo stesso modo, l’idea che un essere superiore forgia un universo simulato paragona la nozione di una divinità che crea il mondo – per esempio, come descritto nel Libro della Genesi.

Alcuni pensatori, incluso Terrile, accolgono l’analogia con la religione. Se l’ipotesi della simulazione è corretta, dice, “c’è un creatore, un architetto – qualcuno che ha progettato il mondo”. È un’idea antica riformulata in termini di “matematica e scienza piuttosto che solo fede”.

Ma per altri studiosi, incluso il fisico dell’Università del Maryland, Sylvester James Gates, la somiglianza tra l’ipotesi della simulazione e la credenza religiosa dovrebbe essere presa come un avvertimento che siamo fuori strada. La scienza, come ha detto in una recente intervista radiofonica, ci ha portato “lontano da questa idea che siamo burattini” controllati da un’entità invisibile. L’ipotesi della simulazione, ha detto, “inizia a sembrare una religione”, con un programmatore che sostituisce dio.

Chi, o cosa, è l’entità divina che potrebbe aver creato un universo simulato? Una possibilità, sostenitori dell’ipotesi della simulazione, è che si tratta di una razza di esseri avanzati – alieni spaziali. Ancor più inclinazione alla mente è la possibilità che siano i nostri discendenti – “i nostri sé futuri”, come dice Terrile. Cioè, gli esseri umani che vivono centinaia o migliaia di anni nel futuro potrebbero sviluppare la capacità di simulare non solo un mondo come il nostro, ma i corpi e le menti degli esseri al suo interno.

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/

®wld

3 TECNOLOGIE SPAVENTOSE

 

3 TECNOLOGIE SPAVENTOSE CHE NON DOVREMMO REALIZZARE

Sorridete! Non ci sono soltanto tecnologie che possono avere una ricaduta negativa. Ci sono anche quelle spaventose che possono avere una ricaduta letale.

di Gianluca Riccio

Tra (quasi) tutte le tecnologie future e spaventose che potrebbero causare un impatto negativo sul mondo, ce ne solo alcune assolutamente terrificanti che non vorremmo mai veder realizzate. Eccone alcune (in ordine sparso):

1

Nanotecnologia da guerra

Niente potrebbe causare la fine dell’umanità più rapidamente che una nanotecnologia molecolare trasformata in arma. È una minaccia che può contare su due fattori devastanti: la crescita esponenziale e la replicazione incontrollata. Un governo cinico, un soggetto non governativo o perfino un gruppo terroristico può realizzare macchine microscopiche in grado di replicarsi consumando rapidamente le risorse del pianeta. Aggeggi minuscoli che con la ferocia di un incendio trasformino la terra in una melma grigia.

Robert Freitas, esperto e teorico di nanotecnologia, ha speculato su diverse possibili varianti di nanotecnologia letale. Delle macchine aerovore potrebbero catturare tutta la luce solare, altre sarebbero ghiotte di carbonio, o di biomasse, o potrebbero “cibarsi” di particolari organismi.

Nello scenario peggiore, quello detto della “ecofagia globale”, in soli 20 mesi il pianeta sarebbe distrutto completamente. In questo poco tempo a disposizione l’uomo dovrebbe contrastare macchine in apparenza inarrestabili, individuando il modo di interrompere la loro replicazione.

Per questo la nanotecnologia, conclude l’esperto, va regolata severamente imponendo una moratoria sul suo utilizzo a scopi militari.  

2

Macchine senzienti

È opinione comune che l’umanità assisterà prima o poi alla nascita di macchine dotate di coscienza artificiali. Bisogna però premunirsi con buon anticipo, per considerare tutte le possibili conseguenze anche etiche del caso. Un tema affrontato brillantemente anche nella serie tv “Westworld”, se avete presente di cosa parlo.

Già nel 2003 il filosofo Thomas Metzinger osservò che sarebbe tremendamente crudele sviluppare un software in grado di soffrire.

“Cosa direste se qualcuno venisse fuori e dicesse ‘ehi, voglio creare bambini geneticamente disturbati! Per ragioni di progresso abbiamo bisogno di persone senza qualche pezzo, o con specifici deficit emozionali o cognitivi.’. Lo trovereste assurdo o no?”. Di più. Lo troveremmo pericoloso. Una macchina senziente, se davvero senziente, può davvero soffrire ogni genere di deficit. E senza avere alcun comitato etico, alcuna rappresentanza in sua difesa.

Secondo il futurologo Louie Helm, una delle cose migliori di un computer è che puoi fargli fare cose noiosissime senza annoiarlo. Da quando abbiamo deciso di utilizzare una AI al posto di quella umana per alcuni compiti, potrebbe essere immorale programmarla di proposito per essere autocosciente. Intrappolare una coscienza in una macchina e poi forzarla a lavorare per te somiglia molto, molto da vicino alla schiavitù peggiore mai vista.

Senza contare che una ipotetica intelligenza artificiale generata in modo da ricreare la struttura biologica del cervello il risultato di una buona programmazione potrebbe constare nel fatto che questa intelligenza perderebbe il senno se sottoposta a un carico ingiusto e notevole per la sua psiche.

Questo è un motivo per prestare molta attenzione allo sviluppo di tecnologie spaventose basate su intelligenze artificiali che abbiano la vocazione di acquisire una coscienza

 3

Lettori della mente

Il pericolo di tecnologie spaventose legate a questa possibilità naturalmente esiste in caso di macchine in grado di leggere pensieri e ricordi di una persona a distanza e senza il suo consenso. Questo sarà davvero molto difficile finchè il cervello umano non sarà connesso in rete o con una qualsivoglia forma di comunicazione.

Lo sviluppo del mind reading procede veloce, purtuttavia. Lo scorso anno un team olandese ha usato scansioni del cervello e machine learning per determinare quali lettere una persona stesse osservando in quel momento. La rivoluzione schiude il potenziale di ricostruire pensieri umani ad un livello di dettaglio mai visto: sarà possibile sapere cosa guardiamo, cosa pensiamo, cosa ricordiamo. Ecco. Ora immaginate una cosa del genere utilizzata da un qualsiasi regime totalitario e ripensate al concetto di “processo alle intenzioni”. FONTE 

Fonte: http://www.nogeoingegneria.com/

_________________________________________

Quando la fantascienza diventa realtà 

1

2

La dicotomia di Lucy

Zeta Reticuli Guarire il passato per cambiare il futuro della terra

Zeta Eeticuli

 Zeta Reticuli -Trasformazione e Risveglio” 

“Cercano la profondità dell’anima, cercano la comunione.” – Whitley Strieber

Gli inizi della civiltà Zeta Reticuli possono essere fatti risalire durante il periodo dell’Inception del pianeta Apex,avvenuto nel sistema Lirano da parte dei Fondatori. Il loro è stato uno sviluppo unico e toccante, che ha avuto una rilevanza significativa per l’evoluzione del pianeta Terra.

Il pianeta Apex lasciò che la polarità, espressa attraverso un’estrema individualità, facesse a pezzi i suoi abitanti. La loro evoluzione tecnologica avvenne rapidamente, superando lo sviluppo spirituale che impediva loro di coesistere pacificamente nel mondo. Questo squilibrio di energia causò la distruzione virtuale del pianeta Apex. Dal punto di vista di un osservatore dello spazio, il mondo Apex venne annullato. Dal punto di vista degli abitanti di Apex, si verificò una storia diversa.

Il pianeta Apex divenne estremamente tossico. L’inquinamento e le radiazioni ad alto livello resero inabitabile la superficie del pianeta.

Gli Apexiani sopravvissuti alla catastrofe si isolarono sottoterra.1 Divenne imperativo che all’interno di questa nuova società sotterranea avvenisse subito l’integrazione, per timore che si ricreasse il ciclo di distruzione. Riconoscendo la sua importanza, decisero di forzare l’integrazione (fusione) attraverso una ristrutturazione totale della loro realtà.

1 – Questo isolamento sotterraneo ha prodotto varie fazioni di Apexiani. Quello esplorato nel presente capitolo è la razza più benevola. Quelle che erano più orientate negativamente (e che hanno aiutato a creare il caos sul pianeta Apex) alla fine lasciarono il pianeta dopo migliaia di anni e si stabilirono nelle aree di Sirio e Orione, in particolare a Betelgeuse. Gli esseri negativi che hanno interagito con la Terra sono stati etichettati come i Siriani e i Grigi negativi; hanno le loro motivazioni per le interazioni con la Terra.

Mentre il pianeta Apex si avvicinava alla sua distruzione, la mentalità e l’intelletto erano così sviluppati che la cosa divenne evidente nelle forme fisiche degli Apexiani. I crani erano notevolmente aumentati di dimensione nel corso di pochissime generazioni. Il parto naturale ebbe sempre meno successo perché i crani non passavano tanto facilmente dal canale uterino.

Le femmine non riuscirono semplicemente ad adattarsi alla rapidità della crescita cranica. Anticipando quella che avrebbe potuto diventare una crisi della specie, gli ingegneri genetici iniziarono a studiare tecniche di clonazione che avrebbero potuto eventualmente sostituire il processo di nascita. Per gli Apexiani questa mossa salvò la loro specie, poiché dopo che la superficie del pianeta divenne inabitabile, gli Apexiani si ritrovarono sterili.

Quando si resero conto di essere sterili, gli Apexiani decisero di usare la cosa a loro vantaggio. Non volevano più il tipo di civiltà che avevano un tempo; volevano

ricominciare daccapo. Così decisero di controllare scrupolosamente la genetica della loro futura società. Gli ingegneri genetici iniziarono a lavorare sullo sviluppo della nuova razza. Questa razza (così credevano) doveva essere l’aspetto integrato del loro passato.

La prima priorità fu quella di alterare geneticamente le strutture cerebrali per influenzare l’espressione emotiva. Evitarono le passate espressioni di passione e caos; ora volevano ordine. I loro cervelli vennero quindi alterati per produrre una risposta chimica coerente agli stimoli esterni. Raggiunsero il distacco dalla loro struttura egoica.

Attraverso generazioni di manipolazioni neurochimiche, gli Apexiani divennero una mente di gruppo. Le espressioni individualistiche di cui un tempo furono molto fieri, erano ora sparite.

La combinazione delle radiazioni planetarie con gli effetti della loro clonazione, iniziò a produrre una razza con poca varianza fisica da una persona all’altra. Al fine di utilizzare l’ambiente sotterraneo del pianeta in modo più efficiente, i loro corpi furono creati più piccoli di statura. In adattamento all’assenza di luce ultravioletta e luce solare naturale, i loro occhi cominciarono a rispondere a frequenze differenti dello spettro visivo.

Le pupille mutarono fino a coprire l’occhio intero e gli occhi si ingrandirono per fare in modo che la luce sia raccolta in più spazio.

In risposta alla mancanza di cibo fresco, per nutrirsi i loro corpi si adattarono all’assorbimento di certe frequenze di luce. La loro pelle divenne foto termica, fotovoltaica e sensibile alle fonti di luce nelle caverne sotterranee. Le piante recuperate e i minerali luminiferi sotterranei, li aiutarono nel loro nutrimento. Molti dei loro organi, tipo quelli del sistema digestivo e riproduttivo, cominciarono così ad atrofizzarsi.

La trasformazione subita toccò ogni aspetto del loro essere. Fu la nascita di una nuova civiltà.

La forza e la vibrazione delle precedenti esplosioni atomiche degli Apexiani, alla fine piegarono lo spazio attorno al pianeta Apex, per cui emersero “dall’altra parte” della porta dimensionale. Durante l’isolamento sotterraneo, che durò migliaia di anni, gli Apexiani non avevano idea che il loro pianeta avesse cambiato posizione nello spazio tempo.

Fu solo in seguito a quando emersero dalle generazioni di superficie del pianeta, che scoprirono che il campo stellare si era spostato drammaticamente. Fu allora che conobbero l’estensione delle loro azioni. Il pianeta Apex aveva spostato la sua posizione (rispetto al tempo e allo spazio) nel cosmo. Ora esisteva “leggermente” fuori dimensione rispetto ai mondi cui erano abituati. Per capire cosa fosse successo e usare la conoscenza a loro vantaggio, iniziarono a padroneggiare la scienza della curvatura del tempo e dello spazio.

Il giorno in cui finalmente emersero sulla superficie del pianeta, erano diventati una nuova specie. Proprio come la fenice che rinasce dalle ceneri, erano riusciti a produrre una trasformazione dalla distruzione. Non erano più Apexiani. Ora assunsero una nuova identità, quella del Popolo Unico che Riflette il Tutto.

Dal punto di vista della Terra, questo Popolo Unico ora cosi possono chiamare Zeta Reticuli.1 Il loro pianeta, attraverso lo spostamento di dimensione, si è inserito nelle vicinanze di Zeta Reticuli 1 e Zeta Reticuli 2 nel gruppo stellare Reticulum Rhomboidalis. 3

1 – Come affermato nella nota 27, c’erano molte fazioni di Apexiani che si rifugiarono sottoterra. Mentre erano lì, diverse fazioni si svilupparono nelle razze benigne di Zeta Reticuli. Queste entità benigne sono quelle trattate nel Capitolo 9. La fazione discussa nella nota 27 può essere considerata la Zeta Reticuli negativa, che dopo il passaggio nel sistema stellare Reticulum, lasciò il pianeta Apex originale e colonizzò un altro pianeta nel sistema di Zeta Reticuli. Nell’aspetto sono quasi identici; possono essere differenziati solo dalla loro vibrazione o comportamento, che è intrinsecamente negativo per natura. Può essere che quando si vedono versioni contraddittorie di Zeta Reticuli, gli umani interagiscano effettivamente con loro da diversi punti evolutivi nella loro linea temporale storica, anche se provengono tutti dal futuro della Terra. Le manifestazioni più negative potrebbero essere il loro passato, mentre alcune delle interazioni più innocue potrebbero verificarsi da un successivo stato evoluto. Quando arrivarono dagli umani nel presente, si presume che provenissero da un singolo punto nel tempo. Se effettivamente stessero venendo sulla Terra da vari punti del loro sviluppo, si spiegherebbe l’ampia gamma di esperienze documentate di abduzione condotte dagli stessi esseri.

2 – Il Webster Dictionary definisce la parola “reticolare” con “tipo una rete, complicato”. Alcuni potrebbero sicuramente attestare che la psiche degli esseri di Zeta Reticuli è davvero complicata!

3 – Uno dei casi più famosi di abduzioni UFO che supporta l’origine di questi esseri, è il caso di Betty e Barney Hill. Nel 1961, durante il suo rapimento, a Betty Hill fu mostrata la mappa di un gruppo di stelle. Anni dopo disegnò questa mappa mentre era sotto ipnosi. A quel tempo, non c’era alcun riferimento a questo gruppo stellare sulle carte conosciute. Da allora si scoprì che il disegno di Betty corrispondeva a un gruppo di stelle appena scoperto nell’emisfero australe della Terra. Il gruppo di stelle ReticulumRhomboidalis (la Rete Romboidale) ospita il gruppo di stelle ora etichettato come Zeta Reticuli 1 e 2.

Da quella base iniziarono a ristabilire le loro connessioni con i Fondatori della Vita. Continuano ancora fino ad oggi a realizzare i desideri dei Fondatori riguardo all’evoluzione galattica. Quello che hanno appena cominciato a capire è che stanno portando avanti la loro stessa evoluzione.

Oggi, gli Zeta Reticuli hanno bisogno di trovare un modo per rafforzare la loro linea genetica, al fine di creare un futuro per la loro razza. Dopo generazioni di clonazioni, eseguite usando lo stesso materiale genetico, sono diventati fortemente ibridi e stagnanti nella loro crescita evolutiva.

La loro razza sta morendo, ma la loro anima sovrannaturale continua a incarnarsi nella fisicità. Si stanno deliberatamente sottraendo al passaggio verso la quinta densità, per lasciare indietro un loro seme che possa continuare a riprodursi geneticamente. Ciò aiuterà l’intera galassia nella propria evoluzione.

Rendendosi conto della loro situazione, chiamarono i Fondatori.

I Fondatori introdussero i Reticuli su un pianeta diverso, che possedeva un pool genetico proveniente da molte specie umane fin dal principio delle razze Lirane. Invece di continuare ad andare di civiltà in civiltà, per raccogliere materiale genetico, ora potevano averlo tutto in un solo posto. Quel pianeta era la Terra.

I Reticuli furono principalmente attratti dalla Terra negli anni ’40, quando il pianeta iniziò a possedere la tecnologia per autodistruggersi. Sono abbastanza consapevoli che il loro passato rappresenta la possibilità futura della Terra. A causa della loro capacità di viaggiare nel tempo, avrebbero potuto raccogliere il materiale genetico da qualsiasi periodo nel passato della Terra.

Tuttavia, avevano bisogno del materiale genetico di un periodo specifico della nostra storia sulla Terra, quando la civiltà si trovò sull’orlo della distruzione e della trasformazione. Questo li avrebbe potuti aiutare nel loro processo d’integrazione. In un certo senso, è il loro modo per cambiare il loro passato. Interagendo con la Terra di oggi, guariscono il loro passato e cambiano il loro futuro.

Portano avanti questo programma genetico ancora oggi sulla Terra. Poiché questo pianeta non ha ancora compreso o abbracciato l’idea della scelta dell’anima, la maggior parte degli individui che partecipano a questo programma genetico si considerano delle vittime. Ci sono migliaia di storie di addotti terrorizzati, che sono tormentati da esperienze ricorrenti di extraterrestri che li strappano dai loro letti caldi. 4

4 – Sebbene la maggior parte dei rapimenti siano effettuati dagli Zeta Reticuli, ci sono alcuni incidenti isolati di altri gruppi che utilizzano lo scenario delle abduction per i loro scopi. Ad esempio, i Siriani orientati negativamente, gli Orioniani e quelli chiamati “Grigi”, usano molto spesso dei metodi di terrore. È essenziale che gli umani imparino a differenziare il contatto benigno di Zeta Reticuli dalle interazioni più malevole. [OCR editor: gli zeta benigni sono delle memorie distorte impiantate dal governo e dagli esseri rettiliani, dalle mantidi e dai nordici per coprire i veri abusi che si verificano con il fenomeno delle abduction. Questo libro è pieno di razionalizzazioni e disinvolte disinformazioni. Fate le vostre debite ricerche prima di credere a tutto quello che c’è scritto.]

Le esperienze di terrore si verificano perché l’umanità non è ancora disposta ad affrontare la propria ombra che si riflette nello specchio rappresentato dai Reticuli.

I Reticuli cercano principalmente delle specifiche caratteristiche umane che furono impiantate dalla loro razza eoni fa. Una di queste caratteristiche è la variabilità della reazione agli stimoli esterni. Per riapprendere questo, devono campionare e studiare le reazioni neurochimiche umane a una miriade di stimoli.

 Il loro metodo più comune di studiare queste secrezioni neurochimiche, è impiantando una sonda organica. Queste sonde vengono inserite nella testa dell’addotto attraverso il naso, gli occhi o le cavità dell’orecchio. Queste sonde assorbono e catalogano i dati neuro chimici e vengono rimosse periodicamente per lo studio e quindi reinserite. Se un individuo muore, la sonda organica può essere assorbita naturalmente dal corpo.

Non solo stanno cercando informazioni biologiche negli umani, ma stanno anche cercando l’apprendimento emotivo. Sono passati eoni da quando furono genitori di bambini. L’abilità del nutrimento umano, per loro è affascinante. Quando cominceranno a modificare le loro strutture neurochimiche, saranno di nuovo in grado di rispondere maternamente alla loro progenie.

Questo è uno dei motivi principali per cui le donne vengono rapite e chiedono di tenere i bambini ibridi. Queste femmine umane stanno aiutando a risvegliare l’istinto materno e procreativo degli Zeta Reticuli.

L’umanità non li sta solo aiutando -loro stanno anche giocando un ruolo vitale per la Terra. I Fondatori sono ben consapevoli che l’umanità della Terra dovrà integrarsi su più livelli altrimenti lo scenario del conflitto continuerà. I Reticuli riflettono sulla razza umana una delle idee più fondamentali che ha sempre negato: l’unità. Gli umani riflettono sui Reticuli la loro individualità, che li terrorizza.

Se il divario creato dalle paure dell’umanità potesse essere colmato, la trasformazione avverrebbe più intensamente e profondamente.

I Reticuli stanno attualmente acquisendo materiale genetico dai volontari che, a livello di anima, hanno accettato di far parte del risveglio della Terra e della nascita di una nuova civiltà. In questa fase del gioco, la paura degli addotti è ancora necessaria. Sulla Terra la paura è l’ostacolo principale alla crescita. Se l’umanità riuscisse a superare la paura, raggiungerebbe molti obiettivi che attualmente sembrano fuori portata.

Verrà fatto attraverso la consapevolezza, non attraverso la convalida del vittimismo. I Reticuli devono anche affrontare la loro paura (che ancora negano) e superarla. Senza quella paura, la crescita sarebbe minima. A volte le più grandi barriere producono i più grandi traguardi.

Uno di questi traguardi è la creazione di una nuova razza ibrida che possegga le qualità integrate degli Zeta Reticuli e degli umani della Terra.

Saranno unificati e diversi. Saranno ricchi di umorismo e fluidi con le loro emozioni. Saranno soprattutto gli araldi incondizionatamente amorevoli che ci ricondurranno alla Fonte del Tutto.

Fonte dal pdf: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld