Crea sito

La specializzazione della falsa propaganda

Perché la Cina Xi Jinping improvvisamente vuole “giustizia, non egemonia” nell’ordine mondiale

A cura di: Gravitas scrivania WION

Il presidente cinese Xi Jinping ha affermato martedì che il sistema di governance globale dovrebbe essere reso più equo ed equo e che le regole stabilite da un paese o da alcune nazioni non possono essere imposte ad altri. “Il mondo vuole giustizia, non egemonia”, ha detto Xi nel suo discorso di apertura all’annuale Forum Boao per l’Asia, la risposta della regione a Davos.

Guarda il video alla pagina originale QUI

Ma perché Xi Jinping fa e dice quello che è?

Per capirlo, dobbiamo guardare alla storia del suo paese. Gli ultimi 100 anni sono stati un secolo rosso per la Cina dominata dal comunismo. Il veicolo di questo dominio era il Partito Comunista Cinese. Molti leader sono andati e venuti, ma il partito resta.

Tra un paio di mesi il PCC celebrerà il suo centenario – 100 anni dalla fondazione del partito. Molto è cambiato in questi 100 anni: il socialismo è passato in secondo piano, l’uguaglianza è diventata un inconveniente. Il partito dei contadini e dei guerriglieri cerca il dominio globale e non fa prigionieri.

Mao Zedong era solito parlare della ricerca della verità dai fatti. Oggi il suo paese è specializzato in propaganda e falsità.

Come è successo?

La Cina è un’immagine del suo leader e il comunismo cinese è guidato dalla personalità. Il leader decide in che direzione vanno il partito e il paese. Tre capitoli del comunismo cinese ne sono una testimonianza.

La prima è stata l’era di Mao Zedong, un leader insicuro e spietato che ha presieduto a carestie mortali e una violenta rivoluzione culturale, poi è arrivata Deng Xiaoping e l’era delle riforme. La Cina ha iniziato ad adottare la tecnocrazia, abbracciando la modernità che si è conclusa con la presidenza di Hu Jintao. E poi è arrivato Xi Jinping, che guida la Cina su un sentiero di guerra. Questo capitolo del comunismo cinese è ancora in corso e lui ha già deciso il culmine.

Leggi anche: la  Cina sta affrontando una crisi dei talenti legali per proteggere interessi crescenti, dice Xi Jinping

Un mondo dominato dalla Repubblica Popolare con lui al timone. Xi Jinping continua a parlare del sogno cinese. Ha intenzione di farlo mettendo il partito saldamente in cima. Il politburo è ora una cabala segreta di cui le società statali sono diventate patrimonio del partito. L’Esercito popolare di liberazione è stato ridotto a mercenari. Xi Jinping è intenzionato a creare un nuovo ordine mondiale.

La Cina sta dirottando le organizzazioni mondiali e le sta rimodellando. I cittadini cinesi sono a capo di quattro delle 15 agenzie delle Nazioni Unite. Hanno lasciato senza denti l’Organizzazione mondiale del commercio e l’Organizzazione mondiale della sanità.

Quindi ecco come apparirà un mondo guidato da Pechino: la libertà sarà regolata dallo stato, Internet sarà pesantemente censurato e la democrazia sarà ridotta a una teoria. Inoltre, possiamo dire addio a un ordine basato su regole. Questo è il mega piano della Cina e il primo passo è testare le acque. Il Mar Cinese Meridionale, dove centinaia di navi cinesi navigano ancora nelle acque contese, è la prova generale di Pechino.

Le Filippine hanno chiesto alla Cina di ritirarsi, ma la Cina dice che sono pescherecci. Il presidente Duterte dice di essere pronto a schierare la sua marina per far valere rivendicazioni sulle isole contese. Duterte ha detto questo lunedì – “Non sono molto interessato ora alla pesca. Non credo che ci sia abbastanza pesce per cui litigare ”. Si scopre che non ci sono pesci.

Come può affrontarlo il mondo?

Le democrazie devono serrare i ranghi. Ne abbiamo visto un esempio la scorsa settimana a Washington, quando il primo ministro giapponese Yoshihide Suga ha incontrato il presidente degli Stati Uniti Joe Biden.

Leggi anche: Il  mondo vuole giustizia, non egemonia, dice il presidente cinese Xi Jinping

La loro dichiarazione congiunta menzionava tre questioni chiave: il genocidio degli uiguri, la repressione di Hong Kong e l’intimidazione di Taiwan. La menzione di Taiwan ha davvero irritato i cinesi. Il Giappone è sempre stato debole con Taiwan e l’ultima volta che ha menzionato Taiwan in una dichiarazione congiunta è stato nel 1969.

Ma per quanto riguarda l’Europa?

Storicamente, sono stati un attore chiave nella politica mondiale e questo è un conflitto che non possono permettersi di tenere a bada. Lunedì l’UE ha presentato un nuovo documento politico sull’Indo-Pacifico. Non nomina la Cina ma l’intenzione è chiara.

L’Europa vuole un Indo-Pacifico libero, aperto e sicuro. Stati membri come Francia, Germania e Paesi Bassi stanno pianificando di aumentare la loro presenza navale lì. Il documento parla anche di promozione della democrazia e dei diritti umani. Questi sono chiari riferimenti alla Cina. Ma nella tipica moda europea, hanno tirato i pugni. L’UE sta assistendo alla concorrenza dove c’è conflitto e si è ancora impegnata a firmare un accordo di investimento con la Cina.

Fonte: https://www.wionews.com/

®wld

Figli e figliastri, una storia senza fine

Figli e figliastri, una storia senza fine
Visto che a tenere banco come notizie sono da un tredici mesi i morti per C/ov/id, se se lo prende Zingaretti o Berlusconi la guarigione è quasi immediata, tanto che se il v/ir/us lo prende la Signora Maria questa muore in tre giorni, il marito il giorno dopo ed i figli non potranno neanche andare al funerale.

Notizie come queste sono facilmente reperibili ogni giorno su giornali e telegiornali. Quello che invece rimane spiegabile almeno per me, su come sia possibile che miliardari, alti prelati, politici e vip di ogni genere, fateci caso, non muoiono mai cosi come accade ai comuni mortali.

Questa osservazione non va vista come un malaugurio a chicchessia, ma come uno strano dato di fatto, che si constata ogni qual volta uno dei candidati vive, per cosi dire, ad ovest di Paperino o in tutt’altro mondo.

Indubbiamente deve essere l’aria che si respira in loco, non può essere solo questione di culo o di differente classe sociale, anche perché se cosi fosse dimostrerebbe che: non solo siamo davanti a un pericoloso v/ir/us, ma che siamo davanti, con evidenza, ad un pericoloso v/ir/us razzista, non credete?

Finora tranne i due presidenti africani morti per cosi dire di C/ov/id dopo che hanno tentato in vita di non piegarsi all’O/M/S e al F/M/I, sono le uniche unità di un certo peso, la cui vita è trapassata causata da un destino crudele che se la prende mica con tutti, eh.

L’importante per il sistema ora è, che rimaniate e rimembriate discorsi che vi tengono immersi nella paura, paura che andrete peraltro a condividere con chi non nasconde la “sua” di paura rimanendo ancora più terrorizzato di quanto già non lo sia. E’ cosi schierando le parti contrapposte, come sempre d’altronde, facendo poi come si è soliti fare, si denota la differenza che notoriamente si fa’ tra figli e figliastri, dove i primi li si culla ed i secondi li si sgrida anche se hanno fatto quanto loro richiesto.

Vi lascio con un illuminante video che espone le ricerche di Sonia Savioli, la quale espone al pubblico i risultati di quanto da essa scoperto, risultati che giornali e media in generale omettono per convenienza dei loro editori, un silenzio al quale se non prenderemo urgenti provvedimenti, pagheremo caro essere rimasti nell’ignoranza nella quale intendono farci rimanere per fare i loro “porci” comodi, ricordandovi che nel mondo nel quale noi tutti viviamo, nessuno di noi siamo figli ma solo figliastri senza alcun futuro, se non quello che ci è stato predestinato senza il nostro consenso.

Mi scrive in privato l’autore dell’articolo sopra esposto:

“dopo 47 minuti il video salta inserendo nuovi video, ma è il messaggio ivi inserito ad essere interessante, peraltro è spiegato in maniera talmente semplice e comprensibile da chiunque, tanto da superare qualsiasi interlocutore sinora ascoltato suglii stessi temi e non mi sembra cosa di poco conto! Per questo e non per altro ho tenuto a presentartelo.”

Il Codice QR – la Nuova stella a sei punte

La Commissione europea introduce i passaporti COVID a livello di UE

Questa follia sta investendo il mondo e sicuramente colpirà l’America come una tonnellata di mattoni. Tuttavia, non cercare entità governative qui per implementarlo; piuttosto, saranno le corporazioni globali dalla mentalità tecnocratica ad operare nell’UE e quindi a portare qui le loro politiche. ⁃ TN Editor

La Commissione Europea propone di creare un file Certificato verde digitale per “facilitare la libera circolazione sicura all’interno dell’UE durante la pandemia COVID-19”. La Commissione ha poteri antidemocratici per pubblicare un regolamento, che è una legge per decreto, che tutti gli Stati membri dell’UE devono attuare nelle proprie giurisdizioni come legge statale. Di solito, gli Stati membri attraversano due anni di dibattito parlamentare e ratifica dei regolamenti CE, che diventa automaticamente legge due anni dalla pubblicazione da parte della Commissione o prima.

Questo decreto a livello dell’UE per un passaporto vaccino / Covid che in realtà è una carta d’identità digitale che traccia il portatore, si applicherà a tutti gli Stati membri dell’UE a 27 ea tutti i 447 milioni di persone dell’UE. Nessuno di loro ha avuto voce in capitolo in questo decreto, che ora deve essere loro imposto dalla Commissione europea, anche se alcuni negoziati sono consentiti agli Stati membri.

“Il vicepresidente per i valori e la trasparenza presso la Commissione europea, V? Ra Jourová ha dichiarato:” Il certificato verde digitale offre una soluzione a livello di UE … ” Ognuno dei 447 milioni di cittadini dell’UE dovrà ora avere questa carta d’identità digitale, che la commissione sostiene non è un passaporto Covid, e “garantirà che i cittadini dell’UE beneficino di uno strumento digitale armonizzato per sostenere la libera circolazione nell’UE”. Ignorando apparentemente che uno dei diritti umani e dei principi fondanti dell’UE è già la libertà di circolazione delle persone, sembra che la Commissione pensi che la loro “Soluzione” sia basata su una “App” che ti rende libero.

La Commissione Europea, che è un ente non eletto, sostiene che i “Certificati Verdi Digitali” non saranno discriminatori, perché tutti, non importa chi siano, dovranno portare il “Certificato Verde Digitale, in particolare i non vaccinati e i visitatori del UNIONE EUROPEA. La Commissione propone che coloro che devono sopportare questa App non diventino cittadini di seconda classe e saranno comunque gratuiti perché avranno la possibilità di avere un codice QR cartaceo o un’app di codice QR digitale nel proprio telefono che includerà, il loro nomi, data di nascita e numero assegnato nel codice.

Il codice QR è un codice a barre bidimensionale. Quindi tutti i 447milioni cittadini dell’UE ora, dalla Commissione europea, la legge promulgata deve avere il proprio marchio con codice a barre unico. Non è chiaro il destino di coloro che sono ritenuti indesiderabili o che si rifiutano di portare questo marchio.

Nel 1942, quando gli Stati Uniti e i canadesi decretarono che i giapponesi americani e canadesi erano “indesiderabili” e “nemici alieni dello stato” attraverso la Proclamazione 2537 del presidente Roosevelt e l’Ordine del Primo Ministro Mackenzie King nel Consiglio del 1665, tutti i giapponesi che vivevano in questi paesi erano obbligatori ottenere un “Certificato di identificazione” e portarlo “sempre”. Sebbene non dovessero indossare una stella colorata, ai giapponesi non era permesso entrare nelle aree riservate; i trasgressori di questi regolamenti sono stati soggetti ad arresto, detenzione e internamento nei campi per tutta la durata della guerra. Molti di loro hanno trascorso nove anni nei campi e hanno perso le loro case, tutti i beni, i loro affari e i loro cari.

La Commissione Europea sostiene che il “Certificato Verde Digitale” sarà solo temporaneo fino a quando l’Organizzazione Mondiale della Sanità non dichiarerà la pandemia finita. Ma nel luglio 2020 il comitato di emergenza dell’Organizzazione mondiale della sanità ha avvertito che la pandemia di coronavirus sarebbe stata probabilmente “lunga”.

Come ci mostra la guerra, un rapido “intervento militare” o un attacco chirurgico “può trasformarsi troppo facilmente in una guerra, un conflitto e un’occupazione di decenni. E quanto velocemente pochi giorni per appiattire la curva sono diventati un anno? Quale sarà questa politica se il virus muta regolarmente o raggiunge il 100% di infezione della popolazione mondiale? Dobbiamo vivere in blocchi permanenti che richiedono il permesso del governo per andare a fare una passeggiata o al negozio, o per vedere i parenti morenti? Ciò richiederà l’applicazione della legge marziale? Dove porterà questo stato di cose? E che ne sarà di quegli obiettori di coscienza che non vorranno seguire i decreti del nuovo Covidismo? Verranno dichiarati i nuovi “indesiderabili” e “nemici dello stato”?

Il “Certificato verde digitale” europeo e il “Passaporto vaccino” britannico, il loro codice a barre QR e l’app, saranno in grado di monitorare e tracciare il movimento di tutti i cittadini dell’UE e del Regno Unito per garantire la loro sicurezza e libertà. Forse i governi riterranno i cittadini più sicuri rimanendo a quindici chilometri dalle loro case? La scansione di un codice QR nel tuo telefono consente ai produttori e ai proprietari del codice QR di monitorare il tuo telefono, accedere ai tuoi dati privati ​​e tracciare e registrare i tuoi movimenti e le tue parole. All’inizio della crisi Covid, molti governi colsero l’opportunità per approvare in silenzio leggi di sorveglianza draconiane che avrebbero fatto arrossire Hitler. Tutti gli smartphone sono diventati automaticamente strumenti di sorveglianza potenziati dello stato e della grande tecnologia, e nessuno ha obiettato perché venivano pagati per stare a casa e guardare la TV.

Il Partito Comunista Cinese ha utilizzato con successo il sistema di app del codice QR e carte d’identità digitali e certificati per il loro sistema di punteggio di credito sociale, che è l’invidia dei leader dell’occidente che hanno sogni bagnati di controllo feudale sui mangiatori inutili e sui grandi non lavati che potrebbero insorgere contro di loro e trascinarli fuori dalle loro torri d’avorio nelle strade per aver forzato la chiusura dei loro mezzi di sussistenza se non fosse per il pubblico che viene comprato con assegni salariali al costo di centinaia di miliardi di debiti futuri che lo faranno aumentare seriamente il carico fiscale sulla cittadinanza europea per le generazioni a venire.

Il leader del partito laburista britannico e l’avvocato per i diritti umani Sir Keir Starmer QC ha avuto un assaggio di ciò che verrà per i politici dalla sua disastrosa visita a un pub a Bath dove è stato buttato fuori e poi bloccato dal proprietario del pub Rod Humphris per aver parlato. fino al signor Humphris. Humphris ha accusato Starmer di non fare il suo lavoro di opposizione alle politiche di blocco del governo, e poi gli ha chiesto: “Perché abbiamo appena accettato la perdita di tutte le nostre libertà?” Starmer ha detto a Humphris “Non ho bisogno di avere lezioni da te”.

Ha quindi proceduto a vagare nel pub dell’uomo invitando un’espulsione rabbiosa. Le attuali normative Covid nel Regno Unito vietano l’accesso ai pub, richiedendo che i frequentatori dei pub siano seduti solo all’esterno. Forse se Sir Keir avesse avuto un’app per la libertà del codice QR sul suo telefono, lo avrebbe avvisato che non gli era stato permesso di entrare nel pub in primo luogo o che non gli era stato permesso di aver viaggiato per quindici chilometri da casa sua, risparmiando così Starmer il suo imbarazzo.

Quindi codici QR, certificati digitali e punteggi di credito sociale devono essere la nuova normalità. Nel 2015, la Banca popolare cinese ha concesso a otto società una licenza per avviare una sperimentazione sui sistemi di credito sociale che si sono evoluti in una lista nera decretata dal governo che ha negato con successo i viaggi aerei ad almeno 27 milioni di persone e i viaggi in treno a 6 milioni di persone che sono considerate da il governo ad essere “disonesto”.

Il punteggio di credito sociale è collegato allo stato di credito bancario e all’opinione del governo o del partito al governo. In occidente questo sistema svantaggerebbe i poveri, criminalizzandoli efficacemente e impedendogli di viaggiare, mentre l’uno per cento arriva a volare sui propri jet privati ​​per visitare località turistiche senza essere disturbato dalle orde di contadini ormai assenti e rinchiuse.

Qui in Europa abbiamo le nostre amate libertà, o almeno pensiamo di avere, dopo migliaia di anni di storia umana, i diritti umani sono un concetto molto giovane che è stato realmente codificato solo dopo i processi di Norimberga settantacinque anni fa. L’Europa prima della seconda guerra mondiale ha dimostrato che il sistema economico occidentale è abbastanza compatibile con il totalitarismo politico.

È quindi dovere della società civile europea guardarsi dagli eccessi dei nostri leader e chiedere loro di rendere conto delle loro azioni. Se i cittadini europei devono perdere le loro libertà e libertà concesse loro dai leader del contratto sociale del dopoguerra, allora i nostri leader dovrebbero offrirci un reale sviluppo economico, opportunità e prosperità come hanno fatto i leader cinesi per il loro popolo, che sembra accettare meno libertà in cambio di maggiore prosperità.

Nel trimestre di marzo del 2021, l’economia cinese è cresciuta del 18.30% accelerando bruscamente da una crescita del 6.5% nel quarto trimestre e ha l’obiettivo dichiarato di una crescita del PIL del 6% per il 2021. Rispetto alla crescita del PIL dell’Unione europea, che si è contratta del 4.60% nel quarto trimestre del 2020 e toccando il livello minimo del 13.8% nel luglio 2020.

Gli europei non sono ancora sul punto di dirigersi verso le colline per coltivare cibo e scavare bunker. La recessione europea non è ancora diventata una depressione. Ma lo sarà ufficialmente se non ci sarà un aumento del PIL rispetto alla crescita economica reale entro due anni dai blocchi. È a quel punto in cui si renderà conto che l’opinione pubblica europea probabilmente si ribellerà e trascinerà i politici nelle strade.

Purtroppo oggi, al mondo mancano i principali filosofi architetti delle istituzioni ispirate ai diritti umani come Aristotele, Hugo Grotius, Lionel Curtis, Eleanor Roosevelt, Aristide Briand, Jean Monnet o René Cassin. C’è stata l’unica voce del buon senso politico in questa nuova era di Covidismo nei pensieri di Lord Jonathan Sumption, ma non c’è nessuna voce guida per una rinascita economica che affronti le sfide globali.

Ciò che emana dal favolosamente ricco World Economic Forum è nel migliore dei casi banale e nel peggiore dei casi distopico, e sembra dimenticare i poveri del mondo concentrandosi invece su un grande ripristino, Internet of Things e intelligenza artificiale e che si collegherà alla coscienza umana direttamente da Davos.

I veri bisogni umani sono che più dell’ottanta per cento della popolazione mondiale vive con meno di dieci dollari al giorno. Quasi la metà della popolazione mondiale, oltre tre miliardi di persone, vive con meno di due dollari e cinquanta centesimi al giorno. Queste persone hanno bisogno di cibo, acqua e riparo, non app, server cloud e concetti astratti.

Forse ora è il momento per i leader di considerare l’umiltà in quanto non hanno le risposte alla pandemia e dichiarare guerra a un virus è più o meno efficace quanto dichiarare guerra al vento. Le pandemie evaporano nel tempo. Invece di chiudere e distruggere l’economia dei colletti blu, esentando i colletti bianchi che potrebbero lavorare da casa, gli stati dovrebbero semplicemente aumentare gli investimenti nella costruzione e nell’equipaggiamento degli ospedali e nella formazione del personale medico.

Forse i leader dovrebbero considerare la creazione di una nuova istituzione funzionalista che aiuti l’umanità nei suoi prossimi passi; ci sono abbastanza sfide presenti e future che richiederanno l’integrazione piuttosto che la disintegrazione come modello. Il sistema di pace funzionante della governance globale odierna è più simile al sistema di pace di David Mitrany, costruito attorno ad agenzie internazionali con responsabilità funzionali, piuttosto che al sogno di un mondo federale di Lionel Curtis. L’esperimento dell’Unione europea è stato complicato dalla capacità della Commissione europea di governare per decreto e il Parlamento europeo non è l’autorità esecutiva con iniziativa. Anche le evoluzioni delle agenzie dell’Unione europea sembrano stentate nella loro forma attuale.

La fondazione del Consiglio d’Europa è stata un buon tentativo di un modello più ampio, da cui è uscita la Corte europea dei diritti dell’uomo. Tuttavia, il Consiglio non è mai diventato l’organizzazione universalmente inclusiva che si sperava fosse al suo inizio. La creazione di nuove istituzioni non è sempre la risposta alle sfide sistemiche globali e spesso sono comunque messe da parte dalle grandi potenze o utilizzate come strumenti quando necessario e scartate come giocattoli quando non lo sono.

Ma forse, invece di evocare nuove ideologie di “reimpostazioni” basate sulla tecnologia, i robot volanti, l’orrore acuto del transumanesimo, l’intelligenza artificiale e l’automazione dei lavori umani, che escluderanno dal progresso solo larghe fasce della popolazione mondiale, i leader dovrebbero considerare qualcosa di più rappresentativo delle persone della coscienza collettiva del mondo: un’istituzione che è più serena e meno strutturale pur essendo complementare agli obiettivi delle istituzioni e dei governi attuali, da qualche parte per il pensiero, la discussione e l’azione significativi e ponderati, ma al livello globale.

Con le nuove polarità crescenti nel mondo che esprimono punti di vista, prospettive e obiettivi diversi da coloro che hanno progettato l’architettura del secondo dopoguerra e che offrono persino un modello e un paradigma concettuale diverso del pensiero politico e dello sviluppo economico, forse è il momento per un nuova conversazione multipolare e universale inclusiva sul futuro non solo per il rinnovamento economico globale, ma su quale tipo di futuro vogliamo per tutti i popoli e tutte le nazioni su questo pianeta?; e dove è probabile che si dirigerà la nostra civiltà umana data la traiettoria attuale e le sfide comuni che affrontiamo?, Ma soprattutto, la famiglia umana ha bisogno di una conversazione su che tipo di mondo vogliamo vivere?

Leggi la storia completa qui …

®wld

DEAGEL – L’agenzia di intelligence più segreta d’America

DEAGEL, l’agenzia di intelligence più segreta d’America, prevede lo spopolamento del mondo da COVID-19

dal sito web:  GreatGameIndia

Una delle previsioni dell’agenzia di intelligence più segreta americana DEAGEL nel suo ultimo rapporto, lo spopolamento del mondo a causa di,

Afferma che le nazioni precedentemente note come “nazioni del secondo e terzo mondo” sono sconosciute a questo punto.

Il loro destino dipenderà dalle decisioni che prenderanno in futuro …

Se rimangono legati all’ex Ordine Mondiale, andranno giù insieme alle potenze occidentali.

DEAGEL – L’agenzia di intelligence più segreta d’America DEAGEL è l’agenzia di intelligence più segreta d’America – così segreta che poche persone conoscono la sua esistenza e altri affermano che l’organizzazione non esiste legittimamente per niente.

Nonostante la schiacciante soppressione del suo significato, DEAGEL è abitualmente utilizzato dalla CIA e da altri organi di sicurezza.

I documenti di WikiLeaks hanno rivelato che DEAGEL è stato legittimamente utilizzato come materiale di riferimento in un rapporto Stratfor sulle capacità tecnologiche della Repubblica popolare della Corea del Nord.

Stratfor è noto nella comunità dell’intelligence come Consultant CIA o Shadow CIA.

Secondo il proprio sito web, DEAGEL.com, DEAGEL fornisce notizie e intelligence sull’aviazione militare internazionale e sulle tecnologie avanzate.

Il loro sito web ha articoli risalenti al 2003, ma si sa poco dei veri proprietari …

I rapporti di DEAGEL, in particolare la suddetta ricerca sulla Corea del Nord, sono stati forniti al Presidente anche durante i Presidential Daily Briefing.

DEAGEL fornisce quindi informazioni che vengono successivamente utilizzate dalle comunità e dai governi dell’intelligence globale .

Ecco un elenco parziale di partner e clienti DEAGEL noti, secondo il loro sito web:

  • Agenzia per la sicurezza nazionale (NSA)

  • Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO – OTAN)

  • Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE)

  • OSCE

  • Agenzia russa per gli appalti per la difesa

  • Stratfor

  • La Banca Mondiale

  • Nazioni Unite (ONU)

Spopolamento dovuto alla crisi del COVID-19

Questa organizzazione di intelligence altamente apprezzata ha una prospettiva cupa per gli Stati Uniti e il mondo nei prossimi anni, inclusa una significativa diminuzione della popolazione

DEAGEL prevede da tempo nelle sue previsioni per il 2025 un forte calo della popolazione statunitense e di quella mondiale.

Di seguito vengono forniti estratti dalle inquietanti previsioni:

Nel 2014 abbiamo pubblicato un disclaimer sulle previsioni. In sei anni lo scenario è cambiato radicalmente. Questo nuovo disclaimer ha lo scopo di individuare la situazione dal 2020 in poi.

Parlare di Stati Uniti e Unione Europea come entità separate non ha più senso. Entrambi sono il blocco occidentale, continuano a stampare denaro e condivideranno lo stesso destino.

Dopo COVID possiamo trarre due conclusioni principali:

  1. Il modello di successo del mondo occidentale è stato costruito su società prive di resilienza che riescono a malapena a sopportare qualsiasi difficoltà, anche a bassa intensità. Era scontato ma abbiamo avuto la piena conferma al di là di ogni dubbio.

  2. La crisi COVID verrà utilizzata per prolungare la vita di questo sistema economico morente attraverso il cosiddetto Great Reset.

The Great Rese come il,

  • cambiamento climatico

  • ribellione di estinzione

  • crisi planetaria

  • rivoluzione verde

  • olio di scisto ecc.,

… le bufale promosse dal sistema, è un altro tentativo di rallentare drasticamente il consumo di risorse naturali e quindi allungare la vita del sistema attuale …

Può essere efficace per un po ‘, ma alla fine non affronterà il problema della linea di fondo e ritarderà solo l'{liteinevitabile

Le élite centrali al potere sperano di rimanere al potere, il che è in effetti l’unica cosa che le preoccupa davvero.

Il crollo del sistema finanziario occidentale – e in definitiva della civiltà occidentale – è stato il principale motore delle previsioni insieme a una confluenza di crisi con un esito devastante.

Come ha dimostrato COVID, le società occidentali che abbracciano il multiculturalismo e il liberalismo estremo non sono in grado di affrontare nessuna vera difficoltà.

È molto probabile che la crisi economica dovuta ai blocchi causerà più morti del virus in tutto il mondo.

La dura realtà delle diverse e multiculturali società occidentali è che un collasso avrà un costo compreso tra il 50 e l’80 percento a seconda di diversi fattori, ma in termini generali i più diversi, multiculturali, indebitati e ricchi (il più alto tenore di vita) subiranno il pedaggio più alto .

L’unico collante che tiene unito un collage così aberrante dal cadere a pezzi è il consumo eccessivo con dosi pesanti di degenerazione senza fondo mascherata da virtù .

Tuttavia, la censura diffusa, le leggi sull’odio e i segnali contraddittori fanno sì che anche quel collante non funzioni più. Non tutti devono morire. Anche la migrazione può svolgere un ruolo positivo in questo.

Le nazioni precedentemente note come nazioni del secondo e terzo mondo sono sconosciute a questo punto.

Il loro destino dipenderà dalle decisioni che prenderanno in futuro …

Le potenze occidentali non le prenderanno come hanno fatto in passato perché questi paesi non saranno in grado di controllare le proprie città molto meno probabili paesi che sono lontani.

Se rimangono legati all’ex Ordine Mondiale, andranno giù insieme alle potenze occidentali.

C’è molto sangue cattivo nelle società occidentali e le proteste, le manifestazioni, i disordini ei saccheggi sono solo i primi sintomi di ciò che sta arrivando. Tuttavia si sta verificando una nuova tendenza che oscura questa.

Sei anni fa la probabilità di una grande guerra era minima. Da allora è cresciuto costantemente e in modo drammatico e oggi è di gran lunga l’evento principale più probabile degli anni ’20.

Un’altra particolarità del sistema occidentale è che,

ai suoi individui è stato fatto il lavaggio del cervello al punto che la maggioranza accetta come un dato di fatto il proprio livello morale e il proprio vantaggio tecnologico …

Ciò ha fatto sorgere la supremazia degli argomenti emotivi su quelli razionali che vengono ignorati o deprecati.

Questa mentalità può svolgere un ruolo chiave nei prossimi eventi catastrofici …

Nel prossimo decennio diventerà ovvio che l’Occidente sta rimanendo indietro rispetto al blocco RussiaCina e il malessere potrebbe trasformarsi in disperazione.

Andare in guerra potrebbe sembrare una soluzione rapida e facile per ripristinare l’egemonia perduta e ritrovarli finalmente in un momento della Francia 1940.

Se non ci sarà un cambiamento radicale di rotta, il mondo sarà testimone della prima guerra nucleare .

Il crollo del blocco occidentale può avvenire prima, durante o dopo la guerra.

Non importa.

Una guerra nucleare è un gioco con miliardi di vittime e il collasso gioca a centinaia di milioni.

Una dichiarazione interessante sulla previsione è stata fatta dagli autori sulla pagina delle previsioni di DEAGEL il 26 ottobre 2014 .

Storicamente un cambiamento nel paradigma economico ha provocato un bilancio delle vittime che è raramente evidenziato dagli storici tradizionali.

Quando è avvenuto il passaggio dalle aree rurali alle grandi città in Europa, molte persone incapaci di accettare il nuovo paradigma si sono suicidate.

Si sono uccisi per un fattore psicologico.

Questo non è mainstream ma è vero.

Una nuova crisi unisce schemi vecchi e ben noti a modelli nuovi.

Non siamo una setta mortale, una setta satanica o trafficanti di armi, dato che su questo argomento circolano in Internet alcune chiacchiere.

Tieni presente che la previsione non è altro che un modello errato o corretto.

Non è la parola di Dio o un dispositivo magico che permette di prevedere il futuro.

Henry Kissinger e NSSM 200

Il 10 dicembre 1974 , il Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti sotto Henry Kissinger completò uno studio classificato di 200 pagine NSSM 200, National Security Study Memorandum 200: Implications of Worldwide Population Growth for US Security and Overseas Interests“.

Lo studio ha affermato falsamente che la crescita della popolazione nei cosiddetti Paesi meno sviluppati (LDC) come l’India fosse una grave minaccia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti.

Adottato come politica ufficiale nel novembre 1975 dal presidente Gerald Ford, NSSM 200 ha delineato un piano segreto per ridurre la crescita della popolazione in quei paesi, inclusa l’India, attraverso il controllo delle nascite e anche, implicitamente, la guerra e la carestia.

Brent Scowcroft, che a quel tempo aveva sostituito Kissinger come consigliere per la sicurezza nazionale, fu incaricato dell’attuazione del piano.

Il direttore della CIA George Bush Senior ricevette l’ordine di assistere Scowcroft, così come i segretari di stato, tesoro, difesa e agricoltura.

Re Giorgio VI e la Commissione reale sulla popolazione

Le false argomentazioni avanzate da Kissinger non erano originali.

Una delle sue principali fonti era la Commissione reale sulla popolazione , che re Giorgio VI aveva creato nel 1944,

“considerare quali misure dovrebbero essere prese nell’interesse nazionale per influenzare l’andamento futuro della popolazione”.

La commissione ha scoperto che la Gran Bretagna era gravemente minacciata dalla crescita della popolazione nelle sue colonie – la più grande delle quali era l’India, da allora,

“un paese popoloso ha dei vantaggi decisi rispetto a uno scarsamente popolato per la produzione industriale”.

Gli effetti combinati dell’aumento della popolazione e dell’industrializzazione nelle sue colonie, ha avvertito,

“potrebbe essere decisivo nei suoi effetti sul prestigio e sull’influenza dell’Occidente”, in particolare effettuando “forza e sicurezza militare”.

Allo stesso modo, NSSM 200 ha concluso che gli Stati Uniti erano minacciati dalla crescita della popolazione nell’ex settore coloniale.

Ha prestato particolare attenzione a 13 “paesi chiave” in cui gli Stati Uniti avevano un “interesse politico e strategico speciale”:

  1. India

  2. Bangladesh

  3. Pakistan

  4. Indonesia

  5. Tailandia

  6. le Filippine

  7. tacchino

  8. Nigeria

  9. Egitto

  10. Etiopia

  11. Messico

  12. Brasile

  13. Colombia

Affermava che la crescita della popolazione in quegli stati era particolarmente preoccupante , poiché avrebbe rapidamente aumentato la loro forza politica, economica e militare relativa.

Legge sul controllo della popolazione

Questa politica, nota come “ politica di spopolamento ” e ora normalizzata attraverso i film di Hollywood, l’ultima personificata da Thanos in Infinity War della Marvel è stata importata in India tramite l’Agenda 21 delle Nazioni Unite.

La nuova legge sul controllo della popolazione sostenuta di recente è in realtà l’Agenda 21, che è una politica britannica per ridurre la popolazione delle ex colonie come l’India attraverso vari progetti di sterilizzazione e altre politiche implementate attraverso le Nazioni Unite e rese popolari da Hollywood per mantenere efficacemente le nazioni sotto anglo-americana orbita.

Purtroppo molti primi ministri indiani successivi hanno attuato questa politica pericolosa …

Agenda 21 – Una valutazione dal Ministero dell’Ambiente e delle Foreste

Governo dell’India. Prefazione dell’allora Primo Ministro indiano Atal Bihari Vajpayee

Questo memorandum del 1974 redatto da Henry Kissinger portò direttamente alla diffusione di vaccini sperimentali sul pubblico ignaro.

Ha individuato i paesi come obiettivi per “la sperimentazione iniziale di riduzione della popolazione da attuare intorno all’anno 2000”.

Hanno identificato India, Bangladesh, Pakistan, Nigeria, Messico, Indonesia, Brasile, Filippine, Tailandia, Egitto, Turchia, Etiopia e Colombia per lo studio.

A 3 milioni di filippini di età compresa tra 12 e 48 anni è stato somministrato un vaccino di prova che ha rovinato la loro salute.

Alle donne nordamericane nere e native americane è stato somministrato lo stesso vaccino con tassi di sterilità rispettivamente del 25% e del 35%.

La direttiva proveniva dall’OMS ed era direttamente collegata al rapporto di Kissinger.

Decine di milioni di sterline di aiuti statunitensi e britannici sono stati spesi per sterilizzare con la forza le donne indiane. Molti sono morti maltrattati, provocando indignazione da parte di coloro che sospettano che la Gran Bretagna voglia semplicemente frenare la popolazione del paese per secondi fini.

Di seguito sono riportati solo alcuni degli incidenti che menzioniamo qui che sono il risultato diretto dell’attuazione dell’Agenda 21 in India da parte di AB Vajpayee .

Incoraggiamo i nostri lettori a esaminare ulteriormente la questione.

Gli aiuti del Regno Unito aiutano a finanziare la sterilizzazione forzata dei poveri dell’India

Il denaro del Dipartimento per lo sviluppo internazionale ha contribuito a pagare un programma controverso che ha portato ad aborti spontanei e persino a morti dopo operazioni fallite

Cosa compra l’aiuto straniero della Gran Bretagna

Aiutare il controllo coercitivo della popolazione in India offende i valori britannici anche se danneggia le persone che dovrebbe aiutare.

Le donne indiane sono passate all’isterectomia

Migliaia di donne indiane stanno subendo la rimozione dell’utero durante le operazioni

che gli attivisti affermano non sono necessari e vengono eseguiti solo per fare soldi per medici privati ​​senza scrupoli.

Gli aiuti esteri USA-Regno Unito legati alla campagna di sterilizzazione forzata dell’India

I dollari delle tasse statunitensi nel Regno Unito supportano procedure di 2 minuti eseguite con la torcia.

E per tutti voi fan di Thanos o comunque che credono che il problema sia la sovrappopolazione, ecco una guida rapida ai manichini.

Questo mito ha causato violazioni dei diritti umani in tutto il mondo, controllo della popolazione forzata, negazione di medicinali ai poveri e attacchi mirati alle minoranze etniche e alle donne.

Allora da dove viene questo mito? Quando avrebbe dovuto finire l’umanità? 

La sovrappopolazione è un mito

Pubblicato sul sito web https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

Città intelligenti – Prigioni digitali del grande ripristino

di Derrick Broze
dal sito web: TheLastAmericanVagabond

La spinta per un futuro “Smart City” è stato progettato da organizzazioni internazionali come il World Economic Forum, gli architetti di The Great Reset.

Leggi la parte 1, CAPIRE I PERICOLI DI ZONE DI INNOVAZIONE E CITTÀ SMART,  per comprendere meglio i pericoli di Città intelligenti e zone di innovazione.

Il pubblico viene spinto verso un futuro di “città intelligente” che ci viene detto,

‘finirà’ il razzismo sistemico, il sovraffollamento, l’inquinamento e la criminalità …

Come spiegato nella Parte 1 di questa indagine, ci sono legittime preoccupazioni con il movimento Smart City.

Senza adeguate protezioni, questa visione segnerà la fine della privacy, della proprietà e della libertà di movimento. Questo è il sogno del World Economic Forum e dei loro partner alle Nazioni Unite.

In un futuro in cui tutte le città sono dotate delle ultime tecnologie intelligenti, lottare per mantenere la privacy e la libertà di movimento è fondamentale. È anche importante comprendere le “zone di innovazione”, le “zone economiche speciali” e le “città intelligenti” nel contesto della visione “The Great Reset” del World Economic Forum .

In che modo queste tecnologie e concetti emergenti giocano un ruolo nel fomentare la visione centralizzata e autoritaria immaginata dalle teste parlanti del WEF?

The Great Reset, Agenda 2030 e Smart Cities
Una Smart City è promossa come un ambiente urbano che,

“utilizza i dati e le tecnologie emergenti per migliorare la qualità della vita dei cittadini, condividere le informazioni con il pubblico, guidare la crescita economica e costruire una società più inclusiva”.

Questa città implicherebbe l’uso di tecnologie come Internet of Things (IoT), intelligenza artificiale e droni per,

“migliorare la vita dei cittadini e risolvere le sfide di oggi preparandosi ad affrontare quelle di domani”.

Il World Economic Forum – gli architetti di The Great Reset – e una serie di altri partenariati internazionali pubblico-privato promuovono da anni il concetto come soluzione per combattere il cambiamento climatico.

L’operazione COVID -19 ha contribuito a consolidare ulteriormente l’idea che le nostre città e infrastrutture non sono sostenibili e, quindi, dobbiamo passare alle città intelligenti.

Nel giugno 2019, il WEF ha annunciato che stava collaborando con la leadership del G20 per guidare una,

“nuovo sforzo globale per stabilire norme e linee guida universali per l’implementazione della tecnologia della città intelligente” .

La mossa ha portato il WEF tra le organizzazioni globali focalizzate sul dare vita alla visione della Smart City.

Questa “Global Smart Cities Alliance” (GSCA) è stata costituita per

“stabilire standard globali per la raccolta e l’uso dei dati, promuovere una maggiore trasparenza e fiducia del pubblico e promuovere le migliori pratiche nella governance delle città intelligenti”.

Il WEF e la Smart Cities Alliance hanno descritto la necessità di una tecnologia per città intelligenti come segue:

“Per supportare le loro popolazioni urbane in forte espansione, molte città si sono affidate all’Internet delle cose ( IoT ), ovvero la rete mondiale di dispositivi connessi in continua espansione, per raccogliere, condividere e analizzare dati in tempo reale sugli ambienti urbani.

I dati raccolti utilizzando le tecnologie IoT stanno aiutando queste “città intelligenti” a combattere la criminalità, ridurre l’inquinamento, diminuire la congestione del traffico, migliorare la preparazione alle catastrofi e altro ancora.

Tuttavia, sta anche sollevando crescenti preoccupazioni in merito alla privacy, alla sicurezza e ad altri rischi.

Senza un’adeguata governance, queste tecnologie per le città intelligenti pongono sfide significative che possono superare i loro benefici.

Ma nonostante il numero crescente di città intelligenti in tutto il mondo, non esiste alcun quadro globale per regolamentare il modo in cui i dati dovrebbero essere raccolti negli spazi pubblici (come le telecamere del traffico o gli hotspot Wi-Fi) e successivamente utilizzati “.

La GSCA e il WEF sono ora pronti per essere le organizzazioni principali per stabilire un quadro globale per la governance della città intelligente

Inoltre, nel novembre 2020, il WEF ha selezionato 36 città per,

“Pioniere di una nuova roadmap politica globale per le città intelligenti sviluppata dalla G20 Global Smart Cities Alliance” .

Le città devono essere i modelli per il futuro della Smart City.

Queste città saranno utilizzate come terreno di prova per la “roadmap” del WEF e del G20.

Queste cosiddette “città pioniere” includono,

  • Barcellona, ​​Spagna

  • Buenos Aires, Argentina

  • Dubai, Emirati Arabi Uniti

  • Londra, Regno Unito

  • Città del Messico, Messico

  • San José, Stati Uniti

Più recentemente, il WEF ha lanciato una piattaforma chiamata “Shaping the Future of the Internet of Things and Urban Transformation” per aiutare a trasformare,

“gli spazi in cui viviamo, lavoriamo e giochiamo per consentire un più sostenibile, resiliente e ‘futuro prospero’ per tutti”.

Il WEF sta lavorando con più di 100 partner globali per implementare le iniziative chiave della piattaforma, che includono,

  • Future of the Connected World, incentrato sull’Internet of Things (IoT)

  • Future of Real Estate , discutendo la transizione del settore immobiliare

  • Future of Cities , che discuterà di,

“Uso responsabile ed etico delle tecnologie delle smart city con partner che rappresentano più di 200.000 città e governi locali”.

Chiaramente, il World Economic Forum è uno dei principali fautori della spinta verso le città intelligenti.

Attraverso i loro partenariati, iniziative e pubblicazioni, il WEF sta svolgendo un ruolo enorme nella promozione della visione tecnologica per le aree urbane.

Tuttavia, a un esame più attento diventa chiaro che,

il WEF sta semplicemente ripetendo a pappagallo gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite

L’obiettivo di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite n. 11

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) delle Nazioni Unite sono una raccolta di 17 obiettivi interconnessi progettati per essere

“progetto per realizzare un futuro migliore e più sostenibile per tutti”.

Gli SDG sono stati fissati nel 2015  dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite con l’intenzione di raggiungerli entro il 2030.

Gli SDG facevano parte di una risoluzione più ampia nota come Agenda 2030 o Agenda 2030. Il linguaggio del WEF e dell’Alleanza globale per le città intelligenti rispecchia chiaramente il linguaggio degli obiettivi di sviluppo sostenibile e dell’Agenda 2030 .

Ad esempio, l’undicesimo SDG è,

“rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, resilienti e sostenibili”.

Gli “Obiettivi dell’obiettivo 11” includono,

ridurre l’impatto ambientale negativo pro capite delle città “e fornire” un accesso universale a spazi verdi e pubblici sicuri, inclusivi e accessibili “entro il 2030.

Le Nazioni Unite hanno anche lanciato l’iniziativa United for Smart Sustainable Cities” (U4SSC ) per aiutare a raggiungere l’OSS 11.

Secondo il loro sito web, 

“U4SSC funge da piattaforma globale per sostenere la politica pubblica e incoraggiare l’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) per facilitare e facilitare la transizione verso città sostenibili intelligenti”.

Casualmente, il 5 ° incontro dell’iniziativa U4SSC ha avuto luogo il 9 ottobre 2020, circa una settimana prima che il World Economic Forum è stato coinvolto in eventi 201 ‘pandemia’ esercizio di simulazione.

Le Nazioni Unite non sono le sole a guidare la carica per le città intelligenti per aiutare a raggiungere gli SDG delle Nazioni Unite. Ci sono anche organizzazioni non governative (ONG) coinvolte nel processo.

Questi includono 100 Resilient Cities Network (100RC), sviluppato dalla Fondazione Rockefeller per aiutare,

“le città di tutto il mondo devono diventare più resilienti agli shock fisici, sociali ed economici” ,

e il C40 Cities Climate Leadership Group, finanziato da Bloomberg Philanthropies con l’ex sindaco di New York City Michael Bloomberg come presidente del consiglio di amministrazione.

Come si diffonde la propaganda di Smart City a livello locale

La spinta alla tecnologia e ai programmi Smart City non è esclusivamente l’attività dei governi internazionali e delle ONG.

La diffusione della propaganda delle Smart City avviene anche attraverso gli organi di governo locali che aiutano a implementare gli SDG delle Nazioni Unite. In questo modo i funzionari locali adottano risoluzioni e formano comitati volti a implementare gli obiettivi dell’Agenda 2030 / Great Reset con il pretesto di abbellire le rispettive città e paesi.

Un ottimo esempio è il sindaco di Houston Sylvester Turner.

Turner è un ottimo esempio di un individuo che usa la propria posizione di potere per emulare gli SDG delle Nazioni Unite …

Nel maggio 2018, Turner ha istituito un consiglio consultivo per la città intelligente per aiutare la transizione di Houston alla città del futuro mentre lavorava per ridurre il cambiamento climatico .

“L’era della tecnologia è qui e non possiamo permetterci di restare inattivi”, disse Turner all’epoca.

“Dobbiamo fare un salto, non camminare nel futuro. Il consiglio consultivo preparerà il terreno affinché Houston diventi la Smart City del mondo”.

Sotto la presidenza di Turner, Houston ha anche stretto una partnership con il gigante tecnologico Microsoft come parte dell’iniziativa Microsoft Innovation Alliance.

Turner ha anche collaborato con Verizon Inc per rendere Houston il sito della prima implementazione del 5G negli Stati Uniti.

Il rapporto di Turner con Verizon e l’industria wireless è così eccezionale che il gruppo di lobbying della Cellular, Telephone and Internet Association (CTIA) gli ha conferito il ” 5g Wireless Champion Award” 2018 per la rimozione,

“ostacoli alla diffusione di infrastrutture wireless di prossima generazione”.

Il CTIA ha dichiarato che, 

“Sotto la guida del sindaco Turner, Houston ha semplificato il processo di autorizzazione non richiedendo una licenza o un accordo di collegamento per nuovi pali o piccole celle, e completa la revisione prima delle scadenze”.

La connessione alle reti 5G è importante perché la tecnologia è la spina dorsale della visione Smart City.

Affinché i veicoli autonomi, i droni, gli assistenti robot, le luci intelligenti ei sensori in strada funzionino, deve esserci poca o nessuna latenza tra i dispositivi sull’Internet delle cose (IoT).

Ciò significa che le città intelligenti devono essere dotate del 5G. In effetti, la piattaforma di intelligenza strategica del World Economic Forum ha una pagina dedicata ai modi in cui il 5G plasmerà il mondo nei prossimi anni.

Il sindaco Turner ha anche cercato di utilizzare COVID-19 come promozione per l’ iniziativa Smart City per la resilienza di Houston.

Forbes osserva che Houston “utilizza dati in tempo reale” e “tracciamento digitale dei contatti” per identificare la diffusione della comunità e sviluppare più rapidamente le politiche.

La città ha anche collaborato con la società tecnologica Intel per un “programma idrico intelligente” che utilizza i marcatori genetici per comprendere la diffusione nella comunità.

A gennaio, i Climate Mayors hanno annunciato Turner come prossimo presidente della coalizione nazionale.

In questo ruolo, Turner,

“contribuire a catalizzare le azioni favorevoli al clima intraprese a livello locale, fornire un esempio di azione per il clima per i leader a tutti i livelli di governo” .

Turner è anche il vicepresidente dell’Agenda nazionale per l’azione per il clima , un membro del Patto globale per i sindaci per il clima e l’energia e, da ottobre 2020, il presidente del Resilient Cities Network.

Uno dei “principali finanziatori” del Resilient Cities Network è la Rockefeller Foundation, la stessa organizzazione che ha fondato la rete 100RC.

Infatti, come parte di 100RC, la Fondazione Rockefeller aiuta le città partner a stabilire “Chief Resilience Officers” per implementare gli obiettivi dell’organizzazione.

La Fondazione Rockefeller è intrecciata con la Fondazione Gates come parte dell’operazione COVID-19. Stanno anche lavorando con il World Economic Forum sul passaporto vaccinale CommonPass.

Nel febbraio 2020, Turner e il suo team hanno pubblicato il rapporto Resilient Houston come parte del Resilient Cities Network. Resilient Houston include 62 azioni allineate con gli SDG delle Nazioni Unite.

Il rapporto ha identificato sei temi,

“per far avanzare l’attuazione” di questi obiettivi, comprese le città intelligenti.

“Saranno sfruttati i progressi tecnologici e l’innovazione alla base del progresso delle iniziative per le città intelligenti”, afferma il rapporto.

Sostenibilità per equità o controllo?

A prima vista, c’è la tendenza a riconoscere esclusivamente i vantaggi degli schemi proposti da queste organizzazioni:

  • Il World Economic Forum

  • Alleanza globale per le città intelligenti

  • Le Nazioni Unite

  • 100RC

  • Sindaco Turner,

tutti affermano che la tecnologia delle città intelligenti aiuterà a inaugurare un’era di ambienti urbani sostenibili e inclusivi.

Dicono che l’IoT, il 5G e le città intelligenti sono necessari per portare questo futuro utopico …

Queste organizzazioni e gli SDG che cercano di implementare parlano spesso di equità e suonano piuttosto innocui al lettore occasionale.

Dopotutto, creare più piste ciclabili e spazi verdi in cui le persone possano rilassarsi all’aperto sembra meraviglioso. Fino a quando non ti rendi conto che l’agenda WEF Agenda 2030 / Great Reset prevede la limitazione di chi può guidare e chi può volare.

La realtà è che l’ONU e il WEF stanno solo a parole per proteggere la privacy e la libertà.

Ad esempio, Port-au-Prince, Haiti, utilizza i record di dati dei telefoni cellulari, combinati con tecniche di apprendimento automatico, per identificare i modelli di traffico più comuni e i rischi di allagamento al fine di pianificare e proteggere meglio le infrastrutture di trasporto della città in futuro.

Tuttavia, non si discute di cosa accadrà a quei tabulati telefonici che sono stati raccolti e chi ha accesso ad essi e per quanto tempo.

Senza un’adeguata protezione, miliardi di dati personali delle persone verranno utilizzati per plasmare il mondo tecnologico che li circonda.

In verità, la spinta per le città intelligenti, gli SDG delle Nazioni Unite e il Great Reset si basa su un’agenda più profonda per

monitorare , controllare e dirigere tutta la vita sul pianeta usando la tecnologia …

Il vero programma del WEF e delle Nazioni Unite è quello di stabilire uno Stato tecnocratico globale in cui presunti esperti e tecnologi prendono decisioni per la stragrande maggioranza delle persone nel nome della salvaguardia dell’ambiente .

L’unica cosa che ostacola l’attuazione di Agenda 2030 e The Great Reset è l’attuale risveglio di massa di esseri umani liberi in tutto il mondo.

Milioni di persone hanno iniziato a mettere in dubbio il vero scopo dietro i blocchi e i mandati di COVID-19.

Milioni di persone stanno ora cercando di istruirsi e costruire un mondo migliore al di fuori delle mani della classe Predator.

La gente rifiuta la “Nuova Normale” e abbraccia il Risveglio

Pubblicato sul sito web: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

Il vice del diavolo parla con Klaus Schwab

by Jon Rappoport

Ciao, Klaus. Satana mi ha chiesto di passare a fare due chiacchiere con te.

Come sta?

Vuole davvero far decollare The Great Reset. Fascismo mondiale. Reddito garantito universale legato al punteggio di credito sociale.

Ci stiamo lavorando.

Sa che tu e la tua gente al Forum economico mondiale state spingendo più forte che potete.

Speravo avessi un aggiornamento sulla mia suite di stanze all’Inferno. La costruzione è in corso da un anno.

Gli operai sono quasi finiti, Klaus. Ti manderò presto delle foto. Vogliamo ottenere il giusto panorama virtuale. Guardi da ogni finestra e vedi le Alpi svizzere. Installazione dei cambiamenti climatici… c’è stato un piccolo problema con il passaggio dall’inverno alla primavera, ma penso che l’abbiamo risolto.

Molto bene.

Potremmo avere un problema con l’NBA, Klaus. I rapporti di schiavi che fabbricano scarpe da ginnastica in Cina si stanno accumulando. I giocatori della NBA stanno sostenendo le proteste per la “giustizia sociale”, ma in campo indossano scarpe fatte da schiavi. Se ESPN copre la storia …

Non credo che succederà. Sono in gioco troppe entrate pubblicitarie.

È complicato, Klaus.

Il mese prossimo vado in Cina. Parlerò con Xi Jinping.

Vedi se riesci a passare qualche minuto con Michael Jordan.

Come sta procedendo l’operazione Hell on Earth?

Bene, Klaus, potremmo aver bisogno dell’aiuto dei tuoi ingegneri informatici. Abbiamo problemi di misurazione con gli algoritmi attuali. Il piano centenario è rifare la Terra in modo che rispecchi l’inferno sotto tutti gli aspetti. Ma come si calcola precisamente il progresso verso quell’obiettivo? Esistono migliaia di variabili. Ovviamente, in generale, ci stiamo riuscendo. Ma siamo scienziati. Vogliamo essere in grado di applicare numeri precisi ai nostri rapporti. Satana è un pignolo per i numeri. MIT, Harvard. Ha quel background.

Ho persone acute. Tienimi aggiornato. Te li posso prestare. — Ascolta, sono preoccupato per il v-a-c-c-i-n-o.

Lo stiamo tenendo d’occhio. Fauci continua a menar il can per l’aia. È fuori controllo. Ego. Si contraddice ogni pochi giorni. Potremmo doverlo mettere da parte. Dagli una medaglia, un Nobel e mandalo al pascolo. Quale nuovo virus falso stai prendendo in considerazione per la prossima fase, Klaus?

Stiamo pensando a una replica di Ebola e Zika. Entrambi. Abbiamo già accumulato molta propaganda precedente su di loro. Il sintomo emorragico e sanguinante dell’Ebola spaventa a morte le persone. È utile. Tutto quello che dobbiamo fare è aumentare l’uso di antibiotici e l’irrorazione di insetticidi organofosfati e, voilà, produciamo sanguinamento. È un vincitore.

Buona. Perché la fantasia del “nuovo ceppo COVID” non si vende. Sono in arrivo altri blocchi in America?

Ci stiamo provando. Non voglio vedere grandi folle al NSCAR e al football universitario il prossimo autunno.

Continua a testare questi atleti, Klaus. Ogni giorno, se necessario. Metti quel lungo bastone fino al cervello per ottenere campioni per la PCR.

Allora perché sei davvero qui? Cosa vuole Satana?

Questa è roba da società segreta, Klaus. Hai solo bisogno di sapere. Mantenerlo strettamente confidenziale.

Ovviamente.

L’inferno è sovraffollato. È un problema serio. Come vi abbiamo detto molto tempo fa, le persone vengono qui perché VOGLIONO. Non vengono consegnati. Nell’ultimo anno abbiamo avuto un grande afflusso. Abbiamo indagato. Si scopre che è il fattore di esitazione della reincarnazione. Meno persone vogliono tornare sulla Terra per un’altra vita. E hanno paura dei requisiti di ingresso per il paradiso, quindi si presentano all’Inferno.

Perché esitano a reincarnarsi?

Il caos crescente sulla Terra. Ma il motivo principale è: non vogliono rinascere da bambini e prendono tutti i vaccini dell’infanzia. Sanno che i iniezioni sono molto dannose. Chi vuole vivere un’intera vita in una specie di grottesca condizione di lesione cerebrale?

Vedo. Bene, come posso aiutarti?

Vogliamo che il tuo popolo al World Economic Forum lanci una nuova religione globale. Non apertamente, ovviamente. Usa ritagli. Ma il tema della religione è la reincarnazione. Usa qualche forma corrotta di induismo come guida. Insisti sul fatto che la reincarnazione è obbligatoria. È il percorso verso l’illuminazione. Le persone devono tornare indietro, ancora e ancora, finché non imparano ogni lezione che consente loro di trascendere il bisogno di una forma umana. Hai l’idea.

Interessante. Sai, con una combinazione di vaccinazione obbligatoria e reincarnazione obbligatoria, potremmo davvero avere qualcosa. Uno-due pugno. Un gioco di compressione.

In questi giorni, le porte dell’inferno sembrano il confine meridionale degli Stati Uniti. Molte persone lottano per entrare. Non possiamo elaborarle tutte. Quindi li inviamo tutti per la programmazione preliminare, come primo passo.

Che tipo di programmazione?

È fondamentalmente il sistema di istruzione pubblica degli Stati Uniti. Dopo alcuni mesi, il calo medio del QI è di 20 punti. Quindi li assegniamo a lavori di scrivania privi di significato. Ma questa è solo una soluzione temporanea. Abbiamo bisogno di più supervisori per gestire le persone individualmente. Il trucco in ogni caso è ottenere le giuste proporzioni di piacere e dolore. Quando lo facciamo, possiamo tenere una persona per circa mille anni, prima che se ne vada.

Vorrei che tu potessi sollevare l’inferno sulla Terra e installarlo all’ingrosso. Renderebbe il nostro lavoro molto più semplice.

Lo stiamo facendo su base limitata. Si chiama Cina.

Il regime di Pechino sta lavorando a un piano ventennale per sorvegliare, in tempo reale, ogni centimetro quadrato dell’intero Paese. All’interno e all’esterno. È abbastanza ambizioso.

La loro ultima innovazione sono sciami di piccoli droni spia travestiti da colombe.

Metterò alcune persone al lavoro per elaborare progetti per una nuova religione mondiale. Potremmo essere in grado di aggiungere alcune rughe alla reincarnazione obbligatoria. Mentre sei sulla Terra, conosci il tuo posto. Vivi la vita che ti è stata assegnata. Questo si adatta perfettamente alla panoramica tecnocratica: a ogni essere umano viene assegnato uno spazio nel Sistema, a beneficio di tutti. Quel genere di cose.

Mi piace, Klaus. Una versione “scientifica” di “accetta il tuo destino”.

La nuova religione è sicura ed efficace.

La Chiesa di Biologia.

Il DNA determina il destino.

Getta una promessa di esseri umani OGM. “Puoi accelerare il tuo percorso verso l’illuminazione, ridurre il numero delle tue reincarnazioni sottomettendoti all’alterazione genetica.”

Una serie completamente nuova di vaccini che alterano il DNA.

È bello fare un brainstorming con te, Klaus. Datti da fare su questo.

Saluta Satana. Digli grazie per il mio passaporto immunitario. Non vedo l’ora di poter viaggiare avanti e indietro tra l’Inferno e la Terra su base regolare.

Fonte: https://blog.nomorefakenews.com/

®wld

I leader mondiali chiedono una maggiore globalizzazione per risolvere la pandemia globale

I leader mondiali chiedono una maggiore globalizzazione per risolvere la pandemia globale

La risposta alla pandemia, portata a noi dagli oligarchi d’élite della globalizzazione, è più globalizzazione.

Questa è la menzogna del secolo, ed esattamente la stessa trippa ascoltata alla conferenza Agenda 21 nel 1992 a Rio, chiamata UNCED (Conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo economico) Questo gruppo aveva già distrutto la maggior parte dell’ecologia mondiale negli ultimi 50 anni, ma ha insistito sul fatto che la risposta a tutti questi problemi sarebbe stata più sviluppo. Secondo le Nazioni Unite, eliminerebbe la povertà, fornirebbe istruzione a tutti, posti di lavoro dignitosi, standard di vita, ecc. Oggi, quasi 30 anni dopo, la menzogna è completamente smascherata, ma la gente continua a innamorarsene ancora e ancora.

Questo è il testo completo della lettera scritta da 25 eminenti leader mondiali:

‘La pandemia di Covid-19 è la più grande sfida per la comunità globale dagli anni ’40. A quel tempo, in seguito alla devastazione di due guerre mondiali, i leader politici si unirono per forgiare il sistema multilaterale. Gli obiettivi erano chiari: riunire i paesi, dissipare le tentazioni dell’isolazionismo e del nazionalismo e affrontare le sfide che potevano essere raggiunte solo insieme in uno spirito di solidarietà e cooperazione: vale a dire, pace, prosperità, salute e sicurezza.

“Oggi, nutriamo la stessa speranza che mentre combattiamo per superare insieme la pandemia di Covid-19, possiamo costruire un’architettura sanitaria internazionale più solida che proteggerà le generazioni future. Ci saranno altre pandemie e altre importanti emergenze sanitarie. Nessun governo o agenzia multilaterale può affrontare da solo questa minaccia. La domanda non è se, ma quando. Insieme, dobbiamo essere meglio preparati per prevedere, prevenire, rilevare, valutare e rispondere efficacemente alle pandemie in modo altamente coordinato. La pandemia di Covid-19 è stata un duro e doloroso promemoria che nessuno è al sicuro finché tutti non sono al sicuro.

“Siamo quindi impegnati a garantire un accesso universale ed equo a v-a-c-c-i-n-i, medicinali e strumenti diagnostici sicuri, efficaci ed economici per questa e le future pandemie. L’immunizzazione è un bene pubblico globale e dovremo essere in grado di sviluppare, produrre e distribuire v-a-c-c-i-n-i il più rapidamente possibile. Questo è il motivo per cui è stato istituito l’Acceleratore degli strumenti per il Covid-19 (ACT-A) al fine di promuovere la parità di accesso a test, trattamenti e v-a-c-c-i-n-i e supportare i sistemi sanitari in tutto il mondo. ACT-A ha prodotto molti aspetti, ma deve ancora essere raggiunto un accesso equo. Possiamo fare di più per promuovere l’accesso globale.

‘A tal fine, crediamo che le nazioni dovrebbero lavorare insieme per un nuovo trattato internazionale per la preparazione e la risposta alle pandemie. Un impegno collettivo così rinnovato rappresenterebbe una pietra miliare nell’intensificare la preparazione alla pandemia al più alto livello politico. Sarebbe radicato nella costituzione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, attingendo ad altre organizzazioni rilevanti chiave per questo sforzo, a sostegno del principio della salute per tutti. Gli strumenti sanitari globali esistenti, in particolare il Regolamento sanitario internazionale, sosterrebbero un tale trattato, garantendo una base solida e collaudata su cui possiamo costruire e migliorare.

‘L’obiettivo principale di questo trattato sarebbe quello di promuovere un approccio per tutto il governo e per tutta la società, rafforzando le capacità nazionali, regionali e globali e la resilienza a future pandemie. Ciò include il potenziamento della cooperazione internazionale per migliorare, ad esempio, i sistemi di allarme, la condivisione dei dati, la ricerca e la produzione e distribuzione locale, regionale e globale di contromisure mediche e di salute pubblica, come v-a-c-c-i-n-i, medicinali, diagnostica e dispositivi di protezione individuale.

“Includerebbe anche il riconoscimento di un approccio” One Health “che collega la salute degli esseri umani, degli animali e del nostro pianeta. E un simile trattato dovrebbe portare a una maggiore responsabilità reciproca e responsabilità condivisa, trasparenza e cooperazione all’interno del sistema internazionale e con le sue regole e norme.

‘Per raggiungere questo obiettivo, lavoreremo con i capi di stato e di governo a livello globale e tutte le parti interessate, compresa la società civile e il settore privato. Siamo convinti che sia nostra responsabilità, come leader di nazioni e istituzioni internazionali, garantire che il mondo apprenda le lezioni della pandemia Covid-19.

‘In un momento in cui Covid-19 ha sfruttato le nostre debolezze e divisioni, dobbiamo cogliere questa opportunità e unirci come una comunità globale per una cooperazione pacifica che va oltre questa crisi. Sviluppare le nostre capacità e i nostri sistemi per farlo richiederà tempo e richiederà un impegno politico, finanziario e sociale sostenuto per molti anni.

‘La nostra solidarietà nel garantire che il mondo sia meglio preparato sarà la nostra eredità che protegge i nostri figli e nipoti e riduce al minimo l’impatto delle future pandemie sulle nostre economie e sulle nostre società. La preparazione alla pandemia richiede una leadership globale per un sistema sanitario globale adatto a questo millennio. Per rendere questo impegno una realtà, dobbiamo essere guidati da solidarietà, correttezza, trasparenza, inclusività ed equità. ‘

Boris Johnson, Primo Ministro del Regno Unito; Emmanuel Macron, presidente della Francia; Angela Merkel, cancelliera della Germania; Dr Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità e altri 21 leader mondiali .

Pubblicato sul sito web: https://www.technocracy.news/

*************************************

Gli aborti nel Regno Unito aumentano del 366% dopo l’assunzione del v-a-c-c-i-n-o COVID-19

Patrick Wood

Ammesso che i numeri siano ancora relativamente piccoli, ma l’aumento statistico è sbalorditivo. Le conseguenze mediche dell’assunzione del v-a-c-c-i-n-i COVID non saranno imminenti da Big Pharma, che invariabilmente afferma che le reazioni sono casuali quando si prende l’iniezione. In altre parole, non sono collegati. ⁃ TN Editor

Perdere un neonato è un’impresa che spezza il cuore, così come il dolore di perdere un bambino non ancora nato. Questo è il motivo per cui siamo entrambi rattristati e scioccati di portarvi l’ultimo aggiornamento sul numero di nascituri e neonati che hanno perso la vita a causa delle madri che hanno ricevuto uno dei v-a-c-c-i-n-i Covid-19 nel Regno Unito.

Il governo ha pubblicato rapporti settimanali sulle reazioni avverse ai v-a-c-c-i-n-i sperimentali Covid-19, il primo dei quali ha riguardato i dati immessi nel sistema di cartellino giallo MHRA dal 9 dicembre 2020 al 24 gennaio 2021. Il loro ultimo rapporto (lo trovi qui), che è il settimo ad essere rilasciato, copre i dati immessi nel sistema di cartellini gialli MHRA dal 9 dicembre 2020 al 7 marzo 2021.

Solo sei settimane separano il primo e il settimo rapporto e lo scioccante aumento del numero di donne che perdono il nascituro e il neonato in quel periodo a causa del v-a-c-c-i-n-o Pfizer o AstraZeneca Covid è spaventoso.

Questo era il consiglio del governo in merito all’approvazione di emergenza del v-a-c-c-i-n-o Pfizer / BioNTech –

Gravidanza” I
dati sull’uso del v-a-c-c-i-n-oCOVID-19 mRNA BNT162b2 non sono disponibili o sono disponibili in quantità limitata.
Gli studi di tossicità riproduttiva sugli animali  non sono stati completati. COVID-19 mRNA  v-a-c-c-i-n-o
BNT162b2 non è raccomandato durante la gravidanza.

Per le donne in età fertile, la gravidanza deve essere esclusa prima della vaccinazione. Inoltre, si
deve consigliare alle donne in età fertile di  evitare la gravidanza per almeno 2 mesi dopo  la seconda dose.

Ve ne abbiamo parlato a dicembre, poiché i consigli del governo includevano anche commenti sull’allattamento al seno e sulla fertilità che erano i seguenti:

Allattamento
Non è noto se il v-a-c-c-i-n-o COVID-19 mRNA BNT162b2 sia escreto nel latte materno.
Non si può escludere un rischio per i neonati / lattanti. Il v-a-c-c-i-n-o COVID-19 mRNA BNT162b2 non deve essere utilizzato
durante l’allattamento.
Fertilità
Non è  noto  se il v-a-c-c-i-n-o COVID-19 mRNA BNT162b2 abbia un  impatto sulla fertilità. “

È a causa di questo consiglio rilasciato dal governo del Regno Unito che siamo rimasti così scioccati nel vedere nel primo rapporto pubblicato di reazioni avverse ai v-a-c-c-i-n-i Covid, utilizzando i dati immessi allo schema della carta gialla MHRA fino al 24 gennaio 2021 per un totale di 4 le donne avevano subito un aborto spontaneo a causa del v-a-c-c-i-n-i Pfizer / BioNTech.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://www.technocracy.news/

Articolo correlato:

La finesttra si sta chiudendo, I Nuovi Normali stanno discutendo la questione dei non v-a-c-c-i-n-a-t-i

®wld