Crea sito

Il prossimo passo nell’evoluzione della crisi COV-19 – Senza precedenti nella storia moderna

 

DOPO IL BLOCCO: UN PROGRAMMA DI VACCINAZIONE GLOBALE CORONAVIRUS … 

 

Di Michel Chossudovsky 

 

La tendenza è verso un blocco mondiale guidato dalla paura e dalla disinformazione dei media. Attualmente, centinaia di milioni di persone in tutto il mondo sono sotto blocco. 

 

Qual è il prossimo passo nell’evoluzione della crisi COV-19?

 

Un programma di vaccinazioni contro il coronavirus è stato annunciato a Davos al World Economic Forum (21-24 gennaio) appena 2 settimane dopo che il cornonavirus è stato identificato dalle autorità cinesi il 7 gennaio. 

 

L’entità principale dell’iniziativa del nuovo vaccino contro il coronavirus è la Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (CEPI), un’organizzazione sponsorizzata e finanziata dal World Economic Forum (WEF) e dalla Bill and Melinda Gates Foundation. 

 

Nota la cronologia: lo sviluppo del vaccino nCoV 2019 è stato annunciato al Forum economico mondiale di Davos (WEF) una settimana prima del lancio ufficiale da parte dell’OMS di un’emergenza sanitaria pubblica mondiale (30 gennaio) in un momento in cui il numero di ” casi confermati ”In tutto il mondo (fuori dalla Cina) erano 150 (di cui 6 negli Stati Uniti). 

 

CEPI sta cercando un ruolo di “monopolio” nel settore delle vaccinazioni il cui obiettivo è un “progetto globale di vaccinazione”, in collaborazione con un gran numero di “candidati”. Ha annunciato finanziamenti per la sua partnership esistente con Inovio e l’Università del Queensland (Australia). Inoltre, il CEPI ha confermato (23 gennaio) il suo contratto con Moderna, Inc. e il National Institute of Allergy and Malattie infettive (NIAID), guidato dal Dr. Anthony Fauci, che è stato determinante nel condurre la campagna di paura e panico in tutta l’America: “Dieci volte peggio dell’influenza stagionale”.

 

È una menzogna in grassetto, secondo l’OMS:Il ruolo centrale di CEPI 

 

CEPI sta trattando contemporaneamente con diverse aziende farmaceutiche. Con ogni probabilità il Moderna-NIAID è previsto per l’implementazione del vaccino COV-19 negli Stati Uniti. 

 

Il 31 gennaio, il giorno successivo al lancio ufficiale della pandemia dell’OMS e alla decisione di Trump di ridurre i viaggi aerei con la Cina, CEPI ha annunciato la sua partnership con CureVac AG, una società biofarmaceutica con sede in Germania. Pochi giorni dopo, all’inizio di febbraio, CEPI “ha annunciato che il principale produttore di vaccini GSK consentirebbe ai suoi adiuvantiproprietari – composti che aumentano l’efficacia dei vaccini – di essere utilizzati nella risposta”. 

 

Ci sono molti “potenziali vaccini in cantiere” con “dozzine di gruppi di ricerca in tutto il mondo che corrono per creare un vaccino contro COVID-19”. 

 

A sua volta, l’UE e gli Stati Uniti sono attualmente in competizione per i mercati dei vaccini per conto di potenti conglomerati farmaceutici, con la Commissione europea che “offre fino a 80 milioni di € di sostegno finanziario alla CureVac AG” dopo che è stato riferito che Trump “stava tentando di garantire l’accessoesclusivo a un vaccino COVID-19 che sta sviluppando”, sotto l’egida del NIAID guidato dal Dr. Anthony Fauci...

 

Esercizio di simulazione dell’evento 201 del Coronavirus di ottobre

 

Il coronavirus è stato inizialmente nominato   2019-nCoV di CEPI e dell’OMS: esattamente lo stesso nome di quello adottato nell’evento 201 WEF-Gates-John Hopkins relativo a un esercizio di simulazione del coronavirus tenutosi a Baltimora a metà ottobre 2019.

 

The Event 201 John Hopkins simulazione   affrontato losviluppo di un vaccino efficace in risposta a milioni di casi (nella simulazione di ottobre 2019) del 2019 nCoV. La simulazione ha annunciato uno scenario in cui l’intera popolazione del pianeta sarebbe interessata. “Durante i primi mesi della pandemia, il numero cumulativo di casi [nella simulazione] aumenta esponenzialmente, raddoppiando ogni settimana. E man mano che i casi e le morti si accumulano, le conseguenze economiche e sociali diventano sempre più gravi.” 

 

Lo scenario termina al punto di 18 mesi, con 65 milioni di morti. La pandemia sta iniziando a rallentare a causa della diminuzione del numero di persone sensibili. La pandemia continuerà in una certa misura fino a quando non vi sarà un vaccino efficace o fino a quando l’80-90% della popolazione mondiale non sarà stata scoperta. Da quel momento in poi, è probabile che sia una malattia endemica dell’infanzia. 

 

Il programma di vaccinazione globale COV-19

 

CEPI (per conto di Gates-WEF, che ha finanziato l’esercizio di simulazione) sta attualmente svolgendo un ruolo chiave in un programma di vaccinazione su larga scala (globale?) In collaborazione con aziende biotecnologiche, Big Pharma, agenzie governative e laboratori universitari. 

 

 

Stiamo conversando con una vasta gamma di potenziali partner. E fondamentale per queste conversazioni è: qual è il piano per fare grandi quantità di vaccino in un arco di tempo che è potenzialmente rilevante per ciò che le persone sembrano essere sempre più certi che sarà una pandemia, se non è già lì? … [Richard Hatchett, CEO di CEPI in un’intervista a stat.news.com].  

 

L’obiettivo sottostante è lo sviluppo di un vaccino globale.

 

E parte di questo stava facendo un sondaggio globale sulla capacità di produzione per pensare a dove volevamo piantare la produzione di qualsiasi prodotto di successo che siamo riusciti a portare avanti. 

 

Hackett conferma che il progetto è iniziato prima della scoperta e dell’identificazione del coronavirus all’inizio di gennaio 2020: “L’abbiamo fatto nell’ultimo anno o giù di lì. … Stiamo usando le informazioni che abbiamo raccolto e ora quel team sta pensando a opportunità per ridimensionare i vaccini di vari tipi diversi. Questo è un lavoro in corso. Per alcune delle tecnologie, il trasferimento di tecnologia [a un produttore] potrebbe essere qualcosa che potrebbe essere fatto in un arco di tempo pertinente all’epidemia, potenzialmente. 

 

Penso che sarà davvero importante coinvolgere quelle persone che hanno accesso a una capacità produttiva davvero notevole. E avere i grandi produttori al tavolo – per la loro profondità, per la loro esperienza, per le loro risorse interne – sarebbe molto, molto importante. 

 

I vaccini candidati saranno molto, molto veloci. Il Dr. Anthony Fauci, direttore di NIAID [che ha diffuso il panico sulla rete TV], è in pubblico dicendo che pensa che la sperimentazione clinica per il vaccino Moderna potrebbe essere già all’inizio della primavera. (enfasi aggiunta) 

 

Ciò che si sta svolgendo nella vita reale è per alcuni aspetti simile all’esercizio di simulazione di ottobre 2019 a John Hopkins. Lo scenario è come produrre milioni di vaccini sulla presunzione che la pandemia si diffonderà. 

 

I conglomerati di vaccini sponsorizzati dalla CEPI avevano già pianificato i loro investimenti con largo anticipo rispetto all’emergenza sanitaria mondiale in tutto il mondo. 

 

Io [Hackett] penso che parte della strategia generale sia quella di avere un gran numero di candidati. [e] vuoi avere abbastanza candidati che almeno alcuni di loro si muovano rapidamente attraverso il processo. 

 

E poi per ogni candidato, devi porsi la domanda: come lo produci? … [E] come hai intenzione di arrivare a quel punto con una produzione su una scala significativa nel contesto di una malattia che sta per infettare l’intera società? (Intervista condotta da Helen Branswell, statsnews, 3 febbraio 2020) Moderna Inc 

 

Moderna Inc con sede a Seattle è uno dei numerosi candidati coinvolti e supportati da CEPI. 

 

Moderna ha annunciato il 24 febbraio lo sviluppo di “un vaccino sperimentale per mRNA COVID-19, noto come mRNA-1273″. “Il lotto iniziale del vaccino è già stato spedito ai ricercatori del governo degli Stati Uniti dall’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive (NIAID)” guidato dal Dr. Antony Fauci. 

 

Mentre Moderna Inc inizialmente affermava che i primi test clinici sarebbero iniziati alla fine di aprile, i test sui volontari umani sono iniziati a metà marzo a

 

https://www.globalresearch.ca/wp-content/uploads/2020/03/Screen-Shot-2020-03-22-at-18.12.03.png

Seattle: I ricercatori di Seattle hanno dato il primo colpo alla primapersona 

in un test di un vaccino sperimentale contro il coronavirus lunedì – che ha dato il via a una caccia in tutto il mondo per la protezione, anche se le pandemie aumentano.  

 

Alcuni volontari sani accuratamente scelti dello studio, di età compresa tra 18 e 55 anni, otterranno dosaggi più elevati rispetto ad altri per testare la forza delle inoculazioni. Gli scienziati verificheranno la presenza di effetti collaterali e trarranno campioni di sangue per verificare se il vaccino fa rivivere il sistema immunitario, cercando indizi incoraggianti come il NIH precedentemente trovato nei topi vaccinati. 

 

Non sappiamo se questo vaccino indurrà una risposta immunitaria o se sarà sicuro. Ecco perché stiamo facendo una prova”, ha sottolineato Jackson. “Non è nella fase in cui sarebbe possibile o prudente darlo alla popolazione in generale.” (Notizie locali FOX)

 

Vaccino globale nCoV-2019 di CEPI e piattaforma di identità digitale ID2020 

 

Mentre il CEPI ha annunciato il lancio di un vaccino globale al Forum economico mondiale di Davos, è stato avviato un altro importante e correlato sforzo. Si chiama Agenda ID2020, che, secondo Peter Koenig, costituisce “un programma di identificazione elettronica che utilizza la vaccinazione generalizzata come piattaforma per l’identità digitale”. 

 

Il programma sfrutta le operazioni di registrazione delle nascite e di vaccinazione esistenti per fornire ai neonati un’identità digitale portatile e persistente collegata biometricamente”. (Peter Koenig, marzo 2020) 

 

I soci fondatori di ID2020 sono Microsoft, la Rockefeller Foundation e la Global Alliance for Vaccines and Immunization (GAVI), tra gli altri. 

 

Vale la pena notare la cronologia: l’Alleanza ID2020 ha tenuto il suo vertice a New York, intitolato “Rising to the Good ID Challenge”, il 19 settembre 20,20, esattamente un mese prima dell’esercizio di simulazione nCov-2019 intitolato Event 201 presso John Hopkins in Baltimora. 

 

È solo una coincidenza che ID2020 sia stato lanciato all’inizio di ciò che l’OMS chiama Pandemic? – O è necessaria una pandemia per “lanciare” i molteplici programmi devastanti di ID2020? (Peter Koenig, marzo 2020) 

 

ID2020 fa parte di un progetto di “Governance mondiale” che, se applicato, estenderebbe i contorni di ciò che alcuni analisti hanno descritto come uno Stato di polizia globale che comprende attraverso la vaccinazione i dettagli personali di diversi miliardi di persone in tutto il mondo. 

 

In the Wake of the Lockdown 

 

La campagna della paura continuerà sulla scia del blocco.

 

Le difficoltà della crisi economica e sociale incoraggeranno le persone a farsi vaccinare? 

 

Per implementare il vaccino globale, la campagna di propaganda deve continuare. La verità deve essere soppressa. Queste sono le loro “linee guida”, che devono essere affrontate e sfidate. 

 

I principali attori, incluso il CEPI, richiederanno la ferma approvazione dell’OMS (che controllano), il via libera della comunità scientifica e dichiarazioni audaci da parte di politici corrotti. 

 

Inoltre, dovranno sopprimere informazioni e analisi sulle caratteristiche del virus, su come può essere curato, che è attualmente oggetto in diversi paesi di dibattito da parte di virologi e medici. 

 

Ricorda la pandemia di influenza suina H1N1 del 2009, quando il Consiglio dei consulenti di scienza e tecnologia di Obama ha confrontato la pandemia di H1N1 con la pandemia di influenza spagnola del 1918, rassicurando il pubblico sul fatto che quest’ultimo era più mortale. (CBC: Preparare il vaccino contro l’influenza suina: consulenti USA) 

 

Sulla base di dati incompleti e scarsi, il Direttore Generale dell’OMS ha previsto con autorità che: “fino a 2 miliardi di persone potrebbero essere infettate nei prossimi due anni, quasi un terzo della popolazione mondiale”. (Organizzazione mondiale della sanità come riportato dai media occidentali, luglio 2009).

 

Fu una donazione multipla di Big Pharma sostenuta dal direttore generale dell’OMS Margaret Chan. 

 

In una successiva dichiarazione ha confermato che: “I produttori di vaccini potrebbero produrre 4,9 miliardi di vaccini contro l’influenza pandemica all’anno nel migliore dei casi”, Margaret Chan, direttore generale dell’Organizzazione mondialedella sanità (OMS), citato da Reuters, 21 luglio 2009). 

 

L’influenza suina potrebbe colpire fino al 40% degli americani nei prossimi due anni e potrebbero morire anche diverse centinaia di migliaia se una campagna di vaccinazione e altre misure non riuscissero”. (Dichiarazione ufficiale dell’amministrazione Obama, Associated Press, 24 luglio 2009). 

 

Non vi è stata alcuna pandemia che ha colpito 2 miliardi di persone … Milioni di dosi di vaccino contro l’influenza suina erano state ordinate dai governi nazionali da Big Pharma. Milioni di dosi di vaccino sono state successivamente distrutte: una manna finanziaria per Big Pharma, una crisi di spesa per i governi nazionali.

 

Non ci sono state indagini su chi fosse alla base di questa frode multimiliardaria. Diversi critici hanno affermato che la pandemia H1N1 era “falsa” 

 

L’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (PACE), un cane da guardia dei diritti umani, sta indagando pubblicamente sui motivi dell’OMS nel dichiarare una pandemia. In effetti, il presidente del suo influente comitato sanitario, l’epidemiologo Wolfgang Wodarg, ha dichiarato che la “falsa pandemia” è “uno dei più grandi scandali di medicina del secolo”. (Forbes, 10 febbraio 2010).

 

Siamo attualmente in un blocco, abbiamo tempo per riflettere. Ci sono importanti lezioni da trarre dalla pandemia H1N1 del 2009 

 

Questa pandemia è molto più grave e diabolica dell’H1N1 del 2009. Questa pandemia di COV-19 ha fornito un pretesto e una giustificazione per destabilizzare le economie di interi paesi, impoverendo grandi settori della popolazione mondiale. Senza precedenti nella storia moderna. 

 

Ed è importante agire in modo coerente e solidale con coloro che sono vittime di questa crisi. Le vite delle persone sono in caduta libera e il loro potere d’acquisto è stato distrutto. Che tipo di struttura sociale contorta ci attende sulla scia del blocco? 

 

Possiamo fidarci dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e dei potenti gruppi di interesse economico dietro di essa. 

 

Possiamo fidarci dei principali attori alla base del progetto di vaccinazione globale da miliardi di dollari? 

 

Possiamo fidarci dei media occidentali che hanno guidato la campagna della paura? La disinformazione sostiene le menzogne ​​e le fabbricazioni. Possiamo fidarci dei nostri governi “corrotti”? La nostra economia nazionale è stata devastata. 

 

Questo è un atto di “guerra economica” contro l’umanità. 

La fonte originale di questo articolo è Global Research 

Copyright © Prof MichelChossudovsky, Ricerca globale, 2020 

FONTE: https://www.globalresearch.ca/after-the-lockdown-a-global-coronavirus-vaccination-program/5706547 

Fonte articolo ripubblicato https://www.nogeoingegneria.com/news-eng/after-the-lockdown-a-global-coronavirus-vaccination

 

®wld

La più grande PsyOps mai realizzata

Intervista dott Claus Koehnlein #coronavirus 

Il Patto Trasversale per la Scienza di Burioni chiede alla Procura l’oscuramento di Byoblu #Byoblu24

Coronavirus: stanno sbagliando tutti?

 

Il provvedimento sulle intercettazioni è legge

La Camera ha approvato definitivamente e con voto segreto il decreto legge. Ecco le novità

*****************************

Nano-Microchip nei vaccini?

Prima Parte:

La popolazione sta per essere preparata a ricevere dei Nano-Microchip insieme ai vaccini?

E’ quasi surreale, sembra una cosa uscita fuori da un fim di fantascienza, ma i nano-microchip invisibili all’occhio nudo sono una realtà già utilizzata in un’ampia gamma di applicazioni. La domanda è: quanto tempo ci vorrà perché i governi e le grandi case farmaceutiche decidano di “immergere” questi nano-microchip all’interno dei vaccini per etichettare e sorvegliare la popolazione mondiale? L’articolo continua QUI

 ****************************

La più grande PsyOps mai realizzata!

di: Marcello Pamio

Siamo di fronte alla più grande PsyOps, operazione psicologica, mai messa in atto nel mondo.

Problema – Reazione – Soluzione

Problema: VIRUS

Reazione: PAURA

Soluzione: DITTATURA (medica, mediatica, sociale, finanziaria, politica e culturale)

Con la scusa di un misterioso virus, arrivato dall’Oriente (forse), il Grande Fratello affina le armi e stringe sempre il cappio attorno alle già risicate libertà.

Isolamento sociale (che fa crescere non solo la paura ma anche rabbia/rancore).

Tracciamento digitale, incrociando tabulati, carte di credito e satellitare dei cellulari.

Per sapere in ogni momento dove siamo e cosa stiamo acquistando.

Telecamere, sensori biometrici e termici per vedere in ogni istante cosa facciamo.

Nell’attesa del microchip e della sparizione del contante, passaggi questi ultimi obbligatori! Nel biochip saranno registrati tutti i dati individuali, sanitari, fiscali, compreso l’ID, l’Identificativo Digitale che tutti avranno.

Il denaro cartaceo dovrà sparire per lasciare il posto alla moneta virtuale, elettronica, facilmente manipolabile e gestibile dalle mani dei manovratori.

Mentre i sudditi impauriti e reclusi in casa attendono il vaccino, le antenne per il 5G spuntano come i funghi, perché tale tecnologia è importantissima per la dittatura (medica, mediatica, sociale, finanziaria, politica e culturale)…

****************************

®wld 

La Medicina Marziale: all’Hotel California

Jade Helm 16 sta per vivere con il personale medico nei campi di medicina marziale (parte 2) 

di Dave Hodges 

Lettura consigliata prima di leggere questo articolo:   

L’idea che un campo FEMA di medicina marziale tratterà dal punto di vista medico i pazienti in carcere è un errore. Non c’è assolutamente alcuna prova che questi campi di detenzione involontaria non siano altro che campi di sterminio! 

Sulla base di oltre 5 anni di ricerche sull’argomento generale dei campi FEMA della legge marziale medica, il CSS è giunto alla conclusione che la legge medica marziale è stata implementata in Texas sotto forma di personale per queste strutture che ospiterà cittadini involontari, entrambi infettati dal Coronavirus e che sarebbero considerati imprigionati con false pretese. Il secondo gruppo, il CSS sostiene che sono prigionieri politici descritti come vittime infette senza veri e propri sintomi di coronavirus. La ragione di questa convinzione si basa sulle seguenti deboli ragioni associate al parto forzato:

Prima che uno possa “legalmente” trasportare pazienti presumibilmente infetti in “campi di sterminio” e attendere l’inevitabile, il pubblico deve essere rassicurato sul rispetto dello stato di diritto. Quando colpisce Ebola, i cambiamenti nella gestione dei pazienti con Ebola sono già stati pianificati attraverso una serie di azioni legali, la maggior parte delle quali sono ordini esecutivi. Ad esempio, l’Ordine esecutivo, intitolato Elenco rivisto delle malattie trasmissibili in quarantena, modifica l’ordine esecutivo 13295, approvato da George W. Bush nell’aprile del 2003, che consente “l’apprensione, la detenzione o il rilascio condizionale di persone” e Ebola, o il Coronavirus è menzionato in modo specifico. L’ordine esecutivo di Obama, intitolato Elencorivisto delle malattie trasmissibili in quarantena, modifica l’ordineesecutivo 13295 di Bush, che consente, “apprensione, detenzione o rilascio condizionale di persone per impedire l’introduzione, la trasmissione o la diffusione di sospette malattie trasmissibili.” Anche se il presidente Bush ha specificamente menzionato l’Ebola come una malattia che consentirebbe alle autorità di utilizzare le quarantene forzate, lo stesso vale per i sospetti casi di Coronavirus. Obama porta questa parte dell’Ordine esecutivo a un livello completamente nuovo. Obama ha concesso alla sua amministrazione l’autorità per trattenere, in qualsiasi modo ritenuto necessario, qualsiasi persona che manifesti qualsiasi grado di difficoltà respiratoria. Ciò significa che le persone con asma non infettivo potrebbero essere detenute.

Questi sono motivi estremamente deboli di detenzione e di essere trasformati in un campo di medicina marziale medica. Nel paragrafo precedente, è stato osservato che non esiste nemmeno un’organizzazione in grado di applicare cure mediche.

Qualcun altro trova inquietante che il trasporto di persone molto malate venga condotto e il punto finale sia privo di organizzazioni e / o strutture di trattamento medico? 

Questi campi sono campi di sterminio. Non vi è alcuna briciola di prove del fatto che questi campi siano destinati a curare o persino a mettere a proprio agio persone che contrarranno l’Ebola o il Coronavirus. La cosa più inquietante è che questi campi saranno campi di sterminio per persone relativamente sane. Se sei una persona abbastanza sfortunata da scoprire di avere l’asma o semplicemente di soffrire temporaneamente di congestione nei polmoni di allergie o di un semplice raffreddore, potresti ritrovarti in uno dei servizi di ambulanza approvati dal governo federale (autobus, treno, aereo) che si dirige verso la destinazione finale.  

Jade Helm 16 – Conversioni HEB e Walmart 

Dalle mie conversazioni con un addetto ai lavori (agente federale senior delle forze dell’ordine), ho appreso che è in corso quanto segue in Texas e segna l’attivazione di Jade Helm 16.

Il servizio del Federal Marshall ha offerto alle forze dell’ordine locali $ 50 l’ora per garantire la sicurezza del negozio HEB chiuso e dei Walmarts chiusi. I negozi sono attualmente liberi e si trovano a Dallas, San Antonio e Austin. Tutte e tre le città sono “città blu”, che significa democratica.

Se questo ti prende alla sprovvista e ti stai chiedendo perché un negozio vuoto abbia bisogno di sicurezza, è ovvio che i negozi non rimarranno vuoti a lungo. Inoltre, il CSS ha appreso che Allied Signal fornisce sicurezza anche a questi negozi. Se i negozi non resteranno vuoti, chi alloggerà in questi negozi ora vuoti?

La descrizione delle attività pianificate per questi negozi corrisponde a ciò che Celeste Solom e io abbiamo detto riguardo ai campi FEMA di Medical Martial Law. Mi dispiace per le persone che finiranno in quarantena in queste strutture perché il documento guida per questo processo, EFS # 8, non mostra nessun gruppo partecipante che offre cure mediche. In altre parole, si tratta di campi di sterminio e le persone che entrano hanno una probabilità molto bassa di rimanere in vita. 

Benvenuto all’Hotel California dove puoi fare il check-out ma non puoi mai andartene.

Ci sono altre storie importanti sul Coronavirus e su ciò che sta realmente accadendo e tratteremo questi eventi qui sul CSS.

La FEMA si prepara alle quarantene?

La FEMA si prepara per Trump a dichiarare l’emergenza nazionale di coronavirus, scatenando le forze armate e miliardi di aiuti ai federali.

(Natural News) Nonostante i ripetuti tentativi di assicurare al pubblico che la pandemia di coronavirus è sotto controllo negli Stati Uniti, il governo federale continua ad adottare misure drastiche, per ogni evenienza .

Una fonte vicina a NBC News afferma che la Federal Emergency Management Agency (FEMA) si sta preparando per il presidente Donald Trump a dichiarare una “dichiarazione di emergenza per malattie infettive”.

Una volta che questa emergenza nazionale sarà dichiarata dal Presidente, la FEMA sarebbe in grado di attivare i 34 miliardi di dollari in fondi attualmente gestiti dall’agenzia. “Sono i soldi che sono seduti lì e pronti”, ha detto un ex funzionario della FEMA.

“Per me questa è un’altra indicazione che il presidente e la Casa Bianca sono finalmente consapevoli della gravità della situazione”, ha affermato Michael Coen, ex capo dello staff della FEMA. “Devono prendere in considerazione tutti gli strumenti a loro disposizione e avere contingenze per l’azione”.

La dichiarazione di emergenza avrebbe sbloccato i militari e miliardi di dollari in assistenza medica

Questi fondi della FEMA aiuterebbero la forte risposta dell’amministrazione coronavirus, arruolando le forze armate per dare una mano. La dichiarazione di emergenza consentirebbe ai funzionari della FEMA di fornire finanziamenti per i disastri agli stati e ai governi locali. Il CDC ha già identificato casi di coronavirus in quattordici stati. Questa dichiarazione di emergenza consentirebbe alla FEMA di colpire le aree già colpite dal virus, consentendo alle squadre di assistenza medica, agli ospedali mobili e ai trasporti militari di dare una mano con ospedali potenzialmente sovraffollati e persone in preda al panico.

Al fine di mobilitare i militari e attivare i fondi di assistenza in caso di catastrofi della FEMA, l’amministrazione Trump avrebbe dovuto utilizzare lo Stafford Act del 1988. Lo Stafford Act è stato utilizzato dal presidente Bill Clinton nel 2000 per combattere il virus del Nilo occidentale a New York e nel New Jersey. Fino a $ 5 milioni in aiuti federali sono stati utilizzati per aiutare questi stati a controllare le zanzare e aiutare le persone a riprendersi dalla malattia trasmessa dalle zanzare. Questa volta, la dichiarazione potrebbe avere un impatto su più stati e potenzialmente attivare la Guardia Nazionale in tutto il paese.

Health and Human Services (HHS) ha già dichiarato che questa varietà di coronavirus è una “emergenza sanitaria pubblica”. La FEMA sta attualmente collaborando con HHS per assistere il governo federale.

Con miliardi di dollari a disposizione, il governo federale tratterà i cittadini statunitensi come i cinesi vengono trattati?

Il presidente Trump ha ripetutamente elogiato il presidente cinese per la sua forte risposta al controllo del coronavirus. Con miliardi di dollari a sua disposizione, Trump utilizzerà tattiche simili a quelle utilizzate dal governo cinese?

I camion attraverseranno le strade della città, spruzzando sostanze chimiche ?

Gli individui febbrili verranno prelevati dalle loro case e messi in quarantena, non importa quale sia la causa?

Alle scuole verrà ordinato di chiudere per mesi?

Le strade della città diventeranno spaventose città fantasma, le attività commerciali locali verranno chiuse, le catene di approvvigionamento interrotte?

Quanti luoghi pubblici saranno chiusi e per quanto tempo?

I dipendenti saranno costretti a lavorare da casa?

Se i corpi si accumulano, come saranno trattati i defunti?

Le strade saranno bloccate, i viaggi saranno limitati all’interno del confine?

Per quanto tempo sarà sospeso il viaggio aereo da tutti i paesi interessati?

Quando cesserà la paura del virus?

Le quarantene e le misure drastiche saranno utilizzate per tutte le infezioni future, inclusi ma non limitati a: influenza, mielite flaccida acuta, morbillo, parotite, virus respiratorio sinciziale, polmonite, bronchite, ecc.?

Non importa quanti soldi vengono spesi per rassicurare, i virus continueranno a esistere e sfideranno le nostre economie. Non importa quante sostanze chimiche vengano spruzzate, i microbi attendono di ricolonizzare lo spazio, evolvendosi con tratti più forti. Non importa quanto siano difficili le quarantene, i virus vivono in un piano di esistenza che ancora non capiamo, sfuggendo ai confini fisici con cui cerchiamo di rassicurarci. Indipendentemente dal numero di emergenze dichiarate dagli esperti, esistono già le condizioni affinché i virus possano trarre vantaggio dalle popolazioni malnutrite e immuno-compromesse.

Non importa quanta “sicurezza” siamo rassicurati dal governo, dobbiamo imparare a rafforzare i nostri corpi e i nostri sistemi immunitari e prenderci cura delle nostre famiglie, preparandoci per potenziali sconvolgimenti sociali e sconvolgimenti del governo che potrebbero arrivare in America. Non importa quanta paura e morte siamo alimentati dai media, dobbiamo continuare a interagire l’uno con l’altro, a trattarci l’un l’altro con dignità e rispetto, ad abbracciarci, baciarci, dare alla luce e celebrare la vita.

Le fonti includono:

NBCNews.com

BusinessInsider.com

Fonte Articolo: https://www.naturalnews.com/

®wld

Più grande della caduta dell’Impero Romano e la caduta di Atlantide

Informazione su Atlantide attualmente JERRYE AND ROY KLOTZ MD Wikimedia Commons 

Il Tonificante per il mondo – Crollo sistemico

Gli anni ’50 furono il punto di svolta, il momento in cui si sarebbe potuto ancora fare qualcosa sulle questioni importanti che l’umanità e il pianeta avevano di fronte. Il periodo tra la seconda guerra mondiale e l’inizio degli anni ’60 è stato quando le principali decisioni prese dai principali responsabili delle politiche di potere per sviluppare e promuovere la tecnologia dei missili balistici, armi nucleari, tecnologia satellitare orbitale, computer elettronici, cultura televisiva di Hollywood, agricoltura industriale, medicina industriale, ingegneria e ricerca genetica, produzione automobilistica globale di massa, industria dell’aviazione civile, industria degli alimenti a rapida preparazione, distruzione della famiglia tradizionale, industria delle materie plastiche, impianti di generazione di energia elettrica a propulsione nucleare, massiccia dollariizzazione dell’economia globale e molto altro. Tutte queste decisioni politiche hanno avuto effetti importanti e negativi che stanno venendo a buon fine ora.

Il risultato di tutto ciò è che ora siamo una specie e un pianeta in terribili guai – economicamente, socialmente, ecologicamente, agricolo, nutrizionale, medico, mentale, geneticamente, spiritualmente, militarmente, ecc. Quanto è terribile la situazione? È così grave che il sistema globale è sull’orlo di un imminente, catastrofico fallimento con implicazioni estremamente terribili praticamente per ogni uomo, donna e bambino nel mondo.

Te lo sto dicendo convintamente. Questa è la mia valutazione personale della nostra situazione.

Ma se desideri una seconda opinione da una figura “autorevole”, che ne dici di una dichiarazione schietta proprio il mese scorso, da Herman Gref, membro del consiglio del World Economic Forum, e dal CEO e presidente di Sberbank, una grande banca russa:

“Dovremmo prepararci per il collasso dell’ordine mondiale esistente. Sarà molto doloroso.”   https://tass.com/top-officials/1043741

Herman Gref dovrebbe saperlo.Sberbank è una grande banca, e sono sicuro che sia collegato all’alta finanza come chiunque altro al mondo.

La semplice traduzione inglese delle sue osservazioni è che la Federal Reserve Note (FRN) sta per crollare e ci sarà l’inferno da pagare quando ciò accadrà. “L’ordine mondiale esistente” significa: l’attuale sistema di finanza e pagamenti internazionali basato sulla USSA Federal Reserve Note come valuta di riserva globale. Sta per finire. Quando gli oggetti di scena vengono espulsi da sotto la FRN vedrai cose che non avresti mai immaginato fossero possibili.

Per favore, non cadere in preda al pregiudizio della normalità e presumere che le cose saranno sempre come le hai conosciute, perché NON LO SARANNO. Ci stiamo rapidamente avvicinando a un enorme punto di flesso storico, più grande della caduta dell’Impero Romano. Se le armi nucleari volano? – oh, beh – buona notte, ai suonatori! Un sacco di persone e infrastrutture si saluteranno, molto violentemente e molto ipersonicamente. 

L’epidemia di coronavirus cinese fa parte di questo scenario

Siamo in un grande punto di svolta storico, nelle questioni umane. Le cifre della mortalità per quello che succede dopo? – Non voglio nemmeno pensarci. Fame, malattie, acqua imbevibile o assente, terremoti, tsunami, pestilenza, avvelenamento da radiazioni, guerre, maramaglia infuriata, povertà terminale, collasso ecologico, ondate di calore mortali, ondate di freddo mortali, fallimento del sistema bancario, fallimento dei governi, fallimenti delle colture, siccità, ecc. abbatteranno molte persone.

Le cose non possono andare avanti più a lungo come sono state, e quindi non lo faranno.

Dick Allgire, uno dei migliori visualizzatori remoti al mondo, ha recentemente rilasciato una breve dichiarazione sulla situazione del virus Corona:  

https://www.youtube.com/watch?v=SbnOE54_62w

Controlla al minuto da 4:04 a 4:20. Vai alla sua pagina di Patreon, se vuoi, ma il breve messaggio “libero” di Dick Allgire è che l’impatto economico del virus Corona sarà “oltremodo”. 

Oltre dire.

Non ho intenzione di discutere con lui.

Questo sembra essere il “reset” globale di cui così tante persone hanno parlato e scritto negli ultimi anni. Potrebbe rivelarsi assolutamente vizioso, e nemmeno in un lontano futuro.

Ciò che accade in Cina non rimarrà in Cina.

Questo è gestito da un livello meta-politico, da un livello meta-nazionale, e comunque non ci sono “paesi” – solo entità aziendali. Il sistema globale è aziendale e lo è stato per molto tempo. La maggior parte delle “nazioni” sono filiali aziendali e non entità “sovrane”. Seguono il piano del gioco o la sceneggiatura dettata loro dai loro padroni aziendali. Il combattimento pubblico e politico dei parlamenti e dei presidenti è per lo più, uno spettacolo di burattini politici Punch e Judy per occupare inutilmente il tempo, l’attenzione e l’energia delle classi di schiavi e farli correre senza speranza in circoli politici creati artificialmente, secolo dopo secolo.

Alcuni dei principali attori di questo caos di Coronavirus? – da quello che posso vedere includono il Forum economico mondiale, l’OMS, la Fondazione Bill e Melinda Gates, forse la BRI in Svizzera e altri. Questa non è una semplice operazione.

Non mi sorprenderebbe se questa operazione alla fine si esaurisse dalla Svizzera (ma non dal governo svizzero, di per sé).

Questo è per tutti i marmi, per il dominio e il controllo spietato e planetario.

L’industria cinese si è chiusa

Lo scopo di ciò che sta accadendo sta cambiando il mondo. Leggi il seguente articolo, ad esempio: 

https://www.zerohedge.com/economics/terrifying-charts-show-chinas-economy-remains-completely-paralyzed

La Cina, la fabbrica globale che esporta tutto in tutto il mondo, ha effettivamente chiuso. Se ciò persiste ancora per molto, ci saranno sbalorditivi terremoti socio-economici-politici, sia in Cina che altrove.

A parte il virus stesso, gli effetti economici, sociali e politici secondari e terziari saranno FUORI DIAGRAMMI. La Cina è la fabbrica mondiale, quindi l’economia globale sarà martellata molto, molto duramente.

Questo deve essere il “reset” di cui tutti hanno parlato negli ultimi anni. Non è carino. Se continua, ucciderà e / o impoverirà un grandissimo numero di persone, rovesciando definitivamente molti governi e grandi industrie.

Dai un’occhiata al grafico della diffusione globale del virus CoViD-19. Fai clic sul collegamento ipertestuale e osserva quella curva del bastone da hockey che si sta piegando bruscamente verso l’alto.

Se questa crisi globale continua e peggiora, l’intero sistema mondiale crollerà e sarà duro prima che finisca l’anno. Questa è roba grande, come la caduta dell’Impero romano e la caduta di Atlantide.

I prossimi 40 giorni saranno determinanti per tante cose. Se la Cina non tornerà a lavorare in modo rilevante in quel lasso di tempo e la diffusione del virus rimarrà esponenziale, allora la vita come la conosciamo ci saluterà.

Le banche falliranno, il dollaro crollerà, i confini nazionali si chiuderanno, ci sarà la legge marziale in molti luoghi, la disoccupazione e la povertà saliranno alle stelle, le principali industrie chiuderanno, milioni di imprese falliranno.

E quello sarà solo l’inizio.

Conserva un po’ di cibo e acqua se puoi.

Fonte: https://eventhorizonchronicle.blogspot.com/

************************** 

®wld

Un impero elitario senza fine

La centralizzazione globale è la causa della crisi, non la cura

Di Brandon Smith

Una volta compresa la mentalità globalista, quasi tutto ciò che fanno diventa piuttosto robotico e prevedibile. Non dovrebbe sorprendere che l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), un ramo delle Nazioni Unite, sia stata così aggressiva nella cheerleaderper il governo cinese e nella sua risposta allo scoppio del coronavirus. Dopotutto, il modello dello stato di sorveglianza comunista cinese è un beta test per il tipo di centralizzazione che le Nazioni Unite desiderano per l’intero pianeta. Certamente non faranno notare che è stato il sistema totalitario della Cina a permettere all’epidemia di diffondersi fin dall’inizio.

Anche ora Xi Jinping sta cercandodi riscrivere la storia, sostenendo di essere stato rapido nel rispondere alla crisi più di un mese prima di farlo. La menzogna che il coronavirus sia mutato naturalmente in un mercato alimentare e animale a Wuhan continua ad essere commercializzata dai media mainstream anche se non esistono prove a sostegno di questa affermazione. E la Cina sta ancora rilasciando numeri di morte e infezione truccati mentre hanno oltre 600 milioni di persone sotto blocco della legge marziale e i loro crematori continuano a pompare i fumi dei morti 24 ore al giorno 7 giorni alla settimana.

Operatori sanitari coraggiosi come Li Wenliang, che è stato punito dal governo per aver avvertito del virus a dicembre, sono morti nel tentativo di combattere il colosso centralizzato solo per ottenere informazioni vitali per il mondo, ma non è mai successo, giusto? In realtà è stato il presidente Xi e il CPC a salvare la situazione. L’OMS e il CPC lo dicono. Non sentirai mai le Nazioni Unite lodare gli sforzi di Li Wenliang; vogliono che il suo nome scompaia nella fossa della memoria tanto quanto fa il governo cinese.

La narrativa in via di sviluppo è familiare: i funzionari locali hanno “soffocato” la risposta allo scoppio mentre la leadership nazionale centralizzata ha rimesso le cose in pista con misure di controllo estreme che hanno trasformato la provincia di Hubei in un vero campo di internamento. Qualunque cosa tu faccia, non sottolineare che è stata l’abitudine del governo nazionale di incarcerare i funzionari della salute che ha rilasciato “informazioni false” che ha portato alla reazione ritardata sul coronavirus. Inoltre, non sottolineare che il ground zero per l’epidemia è proprio in fondo al più grande laboratorio di rischio biologico di livello 4 in Asia, perché ciò ti renderebbe un “teorico della cospirazione”.

Il messaggio che viene martellato nella coscienza pubblica è chiaro: “Stai zitto e accetta che la centralizzazione funzioni”. Anche quando fallisce miseramente, è ancora la risposta a tutti i nostri problemi. Tutto ciò che dobbiamo fare è “aggiustare” un po ‘il record storico ogni volta che il sistema si rompe e quindi istituire ancora PIÙ centralizzazione in risposta.

In altre parole, se la struttura dall’alto verso il basso interdipendente e draconiana dello stato globalista porta alla crisi, è perché non è stata centralizzata abbastanza. La centralizzazione genera sempre più centralizzazione.

Il sistema fascista finanziario delle banche centrali e l’oligarchia corporativa conduce allo stato sociale socialista, e lo stato sociale socialista conduce allo stato di sorveglianza, lo stato di sorveglianza conduce allo stato di legge marziale e lo stato di legge marziale porta a una governance globale a pieno titolo ; un impero elitario senza fine.

I fallimenti della centralizzazione hanno causato numerosi problemi molto prima che portasse a una potenziale pandemia. La pandemia chiarisce semplicemente il problema. Ad esempio, la rottura della catena di approvvigionamento globale sta diventando una minaccia più grande di giorno in giorno. L’indice Baltic Dry, una misura delle tariffe di spedizione e della domanda globale di beni, è sostanzialmente crollato. Questo avrebbe dovuto essere il primo segnale di avvertimento che la catena di approvvigionamento era in difficoltà, ma il mainstream non presta attenzione ai fondamentali, ma solo ai mercati azionari. Entra in Apple, una delle più grandi aziende del mondo, che ora ha abbandonato le sue proiezioni per il 2020 e ha finalmente ammesso che la chiusura delle fabbriche cinesi potrebbe essere solo un problema.

Alcune persone con problemi mentali là fuori stanno deridendo sarcasticamente a questo problema, dicendo “Oh no, qualunque cosa faremo senza i-Phones …?”. Non comprendono le implicazioni più ampie. Se la produzione di Apple sta diminuendo a causa dell’interruzione della catena di approvvigionamento, questo è unsegnale che anche molte aziende e la maggior parte dell’economia stanno diminuendo a causa di interruzioni della catena di approvvigionamento.

Non si tratta di i-Phones, si tratta del quadro più ampio.

Il globalismo ha portato a economie interdipendenti e stati nazionali che non hanno più esuberi nella produzione. Siamo stati costretti a fare affidamento su centri di produzione dall’altra parte del mondo per la stragrande maggioranza dei nostri beni.

Quando la Cina si arresta, l’economia americana perde quasi il 20% della sua catena di approvvigionamento. Quando Giappone, Singapore, Taiwan, Hong Kong e Vietnam si chiudono dal virus, puoi aggiungere un altro 10% al 15%. I rivenditori negli Stati Uniti rappresentano circa il 70% del PIL. Tagliare la catena di approvvigionamento in Asia e i rivenditori perdono una vasta gamma di prodotti da vendere. L’economia americana alla fine si arresta, anche se il virus non si diffonde mai qui.

Qualcuno sosterrà che non abbiamo bisogno di tutta la “merda di plastica economica” proveniente dall’Asia, e questa situazione è una “cosa positiva”. Mi dispiace dirtelo, ma l’economia americana è costruita sulla vendita di cazzate di plastica economiche (insieme alla vendita del dollaro fiat come valuta di riserva mondiale). Dopo tutto, Walmart (Chinamart se si scontano prodotti agricoli) è il principale datore di lavoro negli Stati Uniti e nel mondo. Giusto o sbagliato, il nostro sistema economico è così globalizzato che la caduta dei domino cinesi finirà per abbattere i nostri domini.

Ma quando si verifica questo disastro e numerose economie nazionali soffrono di un’integrazione globalista forzata, indovinate cosa accadrà dopo? I globalisti cavalcheranno in nostro “salvataggio” con una centralizzazione ancora maggiore

Questa era la loro agenda da sempre.

Molte persone nel movimento per la libertà sono ora a conoscenza della simulazionedell’Event 201, un gioco di guerra gestito dai globalisti della Bill and Melinda Gates Foundation e dal World Economic Forum su una pandemia “teorica” ​​di coronavirus che uccide 65 milioni di persone. Questa simulazione ha avuto luogo solo un paio di mesi prima che la cosa vera fosse esplosa in Cina a dicembre. Ma hey, forse è solo una coincidenza incredibile. Ciò che mi preoccupa ancora di più è la soluzione che è stata presentata alla fine dell’Evento 201 – la creazione di un ente finanziario globale centralizzato che gestisse la risposta internazionale allo scoppio.

Non è sorprendente come ogni grande catastrofe causata dal globalismo sembri portare a più globalismo? Si potrebbe iniziare a chiedersi se alcuni di questi eventi siano stati innescati dall’incompetenza o se siano stati deliberatamente progettati. Per lo meno, gli eventi di crisi sono stati autorizzati a combattere senza controllo da organizzazioni come l’OMS mentre continuano a cancellare il coronavirus come un problema che è “ben sotto controllo” da un governo cinese che ne ha causato la diffusione nel primo posto.

Quindi ecco cosa succederà dopo:

Lo scenario migliore è che il mondo occidentale è per lo più indenne dal virus stesso, ma la catena di approvvigionamento economica subisce gravi battute d’arresto. L’economia globale, che stava già crollando nell’ultimo anno a causa dei livelli storici del debito delle imprese e dei consumatori, per non parlare delle incertezze delle esportazioni e del trasporto merci, è stata finalmente ribaltata. L’imponente Tutto Bubble, alimentato da un decennio di stimoli inflazionistici della banca centrale, implode. I governi rispondono con misure totalitarie nel nome di “proteggere il pubblico”.

Istituzioni globaliste come l’FMI intervengono e suggeriscono che i fragili sistemi monetari nazionali rientrano nella gestione del paniere dei diritti speciali di prelievo per mitigare la crisi del debito. In sostanza, questo è il primo passo verso la governance globale.

Nel peggiore dei casi, il virus si diffonde negli Stati Uniti e in Europa e i governi rispondono allo stesso modo del governo cinese; legge marziale e cultura del campo di concentramento in piena regola. Ciò porterebbe alla guerra civile negli Stati Uniti perché siamo armati e molte persone spareranno a chiunque tenti di metterci nei campi di quarantena. L’Europa è per lo più fregata.

L’istituto suggerisce quindi che la carta moneta venga rimossa dal sistema perché è uno spargitore virale. La Cina sta già spingendoquesta soluzione ora. Magicamente, ci troviamo in una società senza contanti nel giro di un anno o due; che è ciò che i globalisti chiedono da anni. Tutto diventa digitale e quindi anche le economie locali diventano completamente centralizzate man mano che il commercio privato muore.

Ancora una volta, questo potrebbe essere un evento ingegnerizzato, o potrebbe essere semplicemente che i globalisti stiano sfruttando un focolaio naturale. Ad ogni modo, non lasceranno sprecare una buona crisi. Se ci riescono dipende da diversi fattori, ma soprattutto dipende da noi. Quante persone crederanno nell’idea che la centralizzazione sia la risposta ai nostri problemi? Quante persone capiranno che la centralizzazione è la CAUSA di tutti i nostri problemi? E quante persone combatteranno per impedire la massima centralizzazione nell’ambito di un culto psicopatico globalista?

Un focolaio virale è un pericolo significativo per tutti noi, ma una presunta minaccia è la presunta cura. Scambiare la nostra libertà economica e sociale in nome dell’arresto del coronavirus? Non importa quanto sia micidiale il bug, non ne vale la pena.

Fonte: http://www.alt-market.com/

**********************

Articoli correlati

Coronavirus e 5G: c’è correlazione? LO STUDIO, IL VIDEO

 

HIDING THE OUTBREAK: Florida nasconde il numero di persone sottoposte a test per il coronavirus, quindi per cui stupidamente mente sul motivo (articolo e video in lingua inglese)

Manomettere i mattoni della nostra esistenza – Coronavirus 5G Connection and Coverup

®wld

Il Marketing della paura

Marcello Pamio

Il Regime del Caos ha inciso un’altra tacchetta nel freddo “registro” del controllo globale.

A livello internazionale stiamo assistendo infatti alla crescita esponenziale del contagio da parte di uno dei più terribili virus che si conoscano. Uno di quelli che non risparmia nessuno: la paura!

Un virus intelligentissimo e astuto, che nel corso della storia ha mutato molte volte l’informazione contenuta nel suo DNA. Se in passato infatti colpiva le persone per contatto diretto, ora è in grado di trasferire la sua virulenza passando attraverso le radiazioni di uno schermo televisivo o di un dispositivo digitale, addirittura qualche ricercatore azzarda l’ipotesi di un possibile contagio mediante l’inchiostro nero usato dai media cartacei…

Situazione internazionale
Nessuno sa con certezza quello che sta accadendo in Cina, anche perché stiamo parlando di uno dei regimi più spietati e isolati al mondo, sotto tutti i punti di vista: sociale, mediatico, informativo, ecc.

Anche in questo caso, però, sono proprio il dubbio e l’incertezza a fomentare la paura!

Trapela pochissimo e, quel poco, è ovviamente terrorizzante: scenari da film di fantascienza.

Immagini di persone con le mascherine, di militari in tenuta da guerra batteriologica, veicolate dai soliti media, non fanno altro che gonfiare la paura e il panico tra la popolazione.

Se riuscissimo a sganciarci emotivamente da questo coronavirus, cercando di usare un eccezionale strumento oggi sempre più raro come la logica, forse il quadro assumerebbe dei colori diversi.

Chi beneficia dall’infettare le masse con la paura? O come direbbero i latini: “Qui Bono”, “Cui Prodest”?

Dalla paura scaturiscono conseguenze e reazioni che vanno ovviamente a beneficio delle case farmaceutiche che producono vaccini, farmaci, antibiotici, ecc. Come vedremo dopo, le azioni delle multinazionali che stanno guarda caso lavorando per creare il vaccino (che forse è già pronto) sono schizzate alle stelle.

Ma dalla paura ne giovano anche tutte quelle realtà, quei gruppi di potere che lavorano per stringere sempre di più il cappio del controllo globale: leggi repressive che, nel nome della sicurezza nazionale, possono andare dall’obbligatorietà vaccinale – o di altri prodotti farmaceutici – per tutti i sudditi, all’impedimento di lavorare o viaggiare in aereo senza il libretto o il passaporto in regola con la prassi vaccinica; dai sempre più ferrati controlli con dispositivi biometrici negli aeroporti, all’impianto del microchip, ecc.
La paura inoltre blocca, congela e paralizza le coscienze!

Infine ma non per importanza questa emozione è il nutrimento prediletto per certi figuri…

In un periodo storico come l’odierno, dove oggettivamente è in atto un risveglio delle coscienze (seppure lento), dove sempre più persone hanno tolto e stanno togliendo il velo di Maya, cosa arriva? Una pandemia devastante che ucciderà decine di milioni di persone….

Possiamo realmente credere alle coincidente?

Ecco alcuni passaggi cronologici molto interessanti, che da una parte ci devono far vedere che vi sono dei personaggi e delle entità che realmente stanno lavorando per bloccare l’evoluzione dell’uomo, ma dall’altro ci danno l’opportunità di evolvere con ancor più velocità…

– Dal 2001, dopo il morbo della “Mucca pazza”, abbiamo visto nel 2002, 2005 e 2009 rispettivamente Sars, Aviaria e Suina. Pandemie devastanti che avrebbero decimato la popolazione del pianeta.
Secondo i giornali avremmo camminato sopra montagne di cadaveri virulenti, ma stranamente le uniche montagne sono state di soldi per le lobbies farmaceutiche che hanno gentilmente sfornato vaccini, tamiflu, antibiotici, ecc.

– Nel novembre 2013 la Fondazione Bill & Melinda Gates finanzia con 189,000 l’Istituto britannico Pirbright.

– A luglio 2015 l’Istituto Pirbright deposita il brevetto per i coronavirus attenuati per essere usati come vaccino per prevenire malattie polmonari e respiratorie…

– Nel 2017 in Cina viene costruito, nel centro di Wuhan, il primo laboratorio con il massimo livello di biosicurezza (BSL-4), con lo scopo di affrontare le più grandi minacce biologiche del pianeta (sars, ebola, ecc.). Stranamente sarà la città dove si è registrato il primo caso del nuovo coronavirus…

– Ad aprile 2018, durante la conferenza annuale della Massachusetts Medical Society a Boston il miliardario filantropo Bill Gates aveva predetto la diffusione di un nuovo virus che avrebbe potuto colpire il Sud dell’Asia causando 30 milioni di morti in 6 mesi. Profezia molto precisa: “il mondo ha bisogno di prepararsi per le pandemie come i militari si preparano alla guerra

– Il 18 ottobre 2019 a New York si è svolto l‘Event 201, una esercitazione di pandemia del massimo livello, con lo scopo ufficiale di gestire e ridurre le conseguenze economiche e sociali su larga scala di un’eventuale epidemia virale da coronavirus, che avrebbe causato “65 milioni” di vittime.
Gli organizzatori dell’evento: Johns Hopkins Center for Health Security, World Economic Forum e l’immancabile Fondazione Bill & Melinda Gates.

Vediamo ora quali sono le “fortunate” lobbies che lavorando alla produzione vaccino stanno guadagnando montagne di soldi ancora prima della messa in commercio. Le quotazioni sono dell’ultime mese.
Attenzione ai partners…

VIR BIOTECHNOLOGIES

Sembra la più vicina al vaccino. Si tratta una sconosciuta clinica specializzata nel settore immunologico di San Francisco. Da inizio anno però le azioni della compagnia sono balzate del 97%, portando la capitalizzazione di mercato vicino ai 3 miliardi di dollari.

PARTNER VIR
Alnylam Pharmaceuticals, Brii Biosciences, Fondazione per l’Istituto di ricerca in biomedicina, OHSU e la Fondazione Bill & Melinda Gates

Le azioni della VIR nell’ultimo mese…


INOVIO PHARMACEUTICALS

La sede è in Plymouth Meeting in Pennsylvania

PARTNER INOVIO
ApolloBio, AstraZeneca, Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (CEPI) della Fondazione Bill & Melinda Gates, Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA), Drexel University, GeneOne Life Science, HIV Vaccine Trials Network, NIAID (The National Institute of Allergy and Infectious Diseases of the National Institutes of Health), Parker Institute for Cancer Immunotherapy, Regeneron, Roche/Genentech, Università della Pennsylvania e The Wistar Institute

Le azioni della INOVIO nell’ultimo mese…

NOVAVAX

Società che produce vaccini nel Maryland.

PARTNER NOVAVAX
Tra i collaboratori sempre la Fondazione Bill & Melinda Gates

Le azioni della NOVAVAX nell’ultimo mese…

MODERNA Inc.

E’ una società di biotecnologia con sede a Cambridge nel Massachusetts, specializzata nella scoperta e nello sviluppo di farmaci basati sull’RNA messaggero.

PARTNER MODERNA Inc.
Astrazeneca, Merck, Fondazione Bill & Melinda Gates, Darpa (Defense Advanced Research Projects Agency) l’Agenzia del Dipartimento della Difesa americano che si occupa di ricerche militari…

Le azioni della MODERNA Inc. nell’ultimo mese…

VAXART Inc.

Una multinazionale di San Francisco che promuove la salute globale attraverso lo sviluppo di vaccini efficaci somministrati per via orale, quindi tramite compresse anziché iniezioni

PARTNER VAXART Inc.
La multinazionale collabora con il BARDA, “Office of Biomedical Advanced Research and Development Authority” e da questo ha ricevuto oltre 15 milioni di dollari per sostenere “lo sviluppo avanzato di vaccini antinfluenzali più efficaci per migliorare in definitiva la preparazione contro l’influenza stagionale e pandemica”. Il BARDA ha numerose partnership con industrie, OMS e recentemente anche con fondazioni come Bill & Melinda Gates

Le azioni della VAXART nell’ultimo mese…

Conclusione

Su cinque multinazionali interessate alla produzione del vaccino contro l’ultimo pericolo globale, il coronavirus, c’è sempre la Fondazione Bill & Melissa Gates.

L’ex patron della Microsoft, detto l’oracolo delle pandemie, è senza alcun dubbio il losco individuo (almeno tra quelli noti al grande pubblico) che più sta lavorando per la creazione di vaccini…
Due su quattro di queste lobbies vedono addirittura la partecipazione del DARPA, l’Agenzia della Ricerca militare statunitense.

Potrebbe destare preoccupazione sapere che i militari s’interessano di vaccini e quindi anche di virus e, per forza di cose, anche di armi batteriologiche. Ma da che mondo è mondo l’uomo, soprattutto quello in mimetica, fa di tutto per avere strumenti di offesa invisibili, come gli agenti batterici e/o virali.

A questo punto è necessario sapere che esiste per fortuna un vaccino che protegge e immunizza da qualsiasi virus e dalla paura: si chiama “conoscenza”.

L’antidoto per la paura è solo la conoscenza!

Attenzione: non è un vaccino distribuito gratuitamente dalle ASL, le dosi hanno il loro costo, perché l’immunizzazione necessita di studio, letture, approfondimenti. Ma questo per il suddito medio è inaccettabile, per cui è meglio prendere per oro colato quello che il Sistema dice e propone (quindi tutti in fila per tre -come cantava Bennato– a farsi i vaccini).

Non è facile comprendere per chi non ci ha mai messo il naso, ma una persona sana, il cui organismo è in uno stato di equilibrio psicofisico, che conosce la Natura e la Vita, non ha paura di batteri o virus perché ne conosce il senso biologico.

L’uomo potrà certamente modificare e violentare la Natura, creare e/o ingegnerizzare agenti batterici in un laboratorio di massima sicurezza, e liberararli in un mercato, ma quello che non potranno mai modificare è la meravigliosa, perfetta e magica natura dell’organismo, in grado di reagire e interagire con questi. Dove sono le prove? Davanti agli occhi di tutti: nonostante le numerosissime epidemie o pandemie, non tutti si ammalano: come mai?

Se è vero che sono agenti che si trasmettono per via aerea, tutti dovrebbero infettarsi e tutti dovrebbero ammalarsi, ma nella realtà non è così! Si ammalano e muoiono solo le persone che stanno vivendo qualcosa di preciso, che si trovano in conflitto e in un terreno biologico intossicato…

Viene da sé che in simili condizioni, al contrario di quello che dicono gli esperti, farsi inoculare vaccini o prendere veleni significa inquinare il terreno aumentando di molto il rischio di ammalarsi.
Ma sappiamo bene che la paura fa……novanta!

PS: la natura ha contemplato sostanze eccezionali come la Vitamina C (acido ascorbico) e gli oli essenziali (l’anima della pianta), che lavorano in totale sinergia con i processi biologici dell’uomo, e contemporanemente potenziano e amplificano le attività di difesa dell’organismo. Per cui il momento è catartico per staccarsi sempre di più dal Regime del Caos che si nutre e si alimenta di Paura….

L’occasione è assai ghiotta per iniziare ad informarsi seriamente e correttamente.

Approfittiamo quindi del caos esterno per comprendere interiormente il vero senso della malattia, del perché ci si ammala e si guarisce, solo così vedremo sciogliersi come neve al sole ogni forma di paura…

Infine, la cosa forse più simpatica di tutta la vicenda del virus cinese sono le mascherine (vedere foto a lato).

Se infatti comperate in farmacia questo ausilio per proteggervi da eventuali liquidi umorali foresti, sappiate che vengono prodotte non solo in Cina (ma questa non fa notizia), ma nientepopodimenoché da una fabbrica nel distretto di Wuhan!
Quando si dicono coincidenze…

Fonte: https://disinformazione.it/

®wld