Archivi categoria: Costume & Società

Il livello della nostra intimità

Intelligenza emotiva e intima 

di Bernhard Guenther

L’intimità è spesso erroneamente intesa come sola vicinanza fisica:

abbracciare, coccolare, baciare, sesso.

Tuttavia, se non vi è alcuna intimità emotiva (come nelle relazioni emotive) e un sentimento di sicurezza in una relazione, allora l’intimità fisica non può che andare così lontano.

Per poter veramente aprirci ad un partner e andare in profondità, dobbiamo sentirci sicuri e poter condividere l’intimità emotiva, le nostre paure, gli errori e i dolori e ricevere l’altro con compassione ed empatia. 

Per molte persone l’intimità fisica è più facile dell’intimità emotiva. Per gli altri è il contrario. Spesso le persone evitano l’intimità emotiva concentrandosi sull’intimità fisica, usando il sesso per tamponare la loro vulnerabilità. 

Per essere intimi emotivi con un partner, dobbiamo essere in grado di essere intimi con noi stessi, sentendo la nostra vulnerabilità senza giudizio e sviluppando un sano amore per se stessi. 

Se non ci sentiamo a nostro agio con la nostra vulnerabilità, non possiamo ricevere pienamente la vulnerabilità di un’altra persona e l’intimità emotiva è bloccata. 

Non importa quanto sia caldo il sesso e quanto sia grande l’intimità fisica, se non sviluppiamo o non abbiamo un’intimità emotiva e la sicurezza di esprimerci in quel modo, solo così una relazione potrà andare lontano.  

Abbiamo bisogno di limiti sicuri e salutari per stabilire l’intimità a tutti i livelli. Questa sicurezza è molto più che sentirsi “sicuri” e i confini non significano rifiuto o evitamento. Si tratta di prendersi cura di noi stessi. 

Il nostro corpo ci dà costantemente indizi su ciò che è sicuro per noi e cosa no. Più siamo in contatto con i nostri corpi, più possiamo ricevere questi messaggi che ci mettono anche in contatto con la nostra vulnerabilità. 

È importante ascoltare queste sensazioni corporee che vanno più in profondità delle sole sensazioni sessuali. Molto spesso sono sepolti sotto strati di “armature”. 

È facile razionalizzare queste sensazioni più profonde, valutando se stessi per non aprirsi quando non ci si sente sicuri. Non ascoltare la mente, fidati del tuo corpo e non giudicare te stesso per quanto tu provi. 

L’intimità emotiva va di pari passo con la fiducia, sapendo che possiamo essere completamente noi stessi con tutta la nostra vulnerabilità ed essere sempre ricevuti con compassione ed empatia in un contenitore sicuro da un partner.

Ma prima di poter ricevere un’altra persona come quella di noi stessi, o persino esprimerci in quel modo, dobbiamo essere capaci di essere compassionevoli con noi stessi e amare noi stessi, l’oscurità e la luce, senza gonfiarci o diminuirsi.

Altrimenti continueremo a cercare il partner illusorio, che non arriva mai e che vogliamo essere in un certo modo, quando in realtà questo è ciò che dobbiamo dare prima a noi stessi. 

A volte cerchiamo inconsciamente un “salvatore” in un partner, ma è una proiezione di ciò che abbiamo negato o evitato di dare a noi stessi: 

un sano auto-amore, vulnerabilità e sicurezza interiore.

Prima di poter sviluppare una fiducia più profonda con un partner, dobbiamo essere in grado di fidarci di noi stessi e degli indizi più profondi che i nostri corpi ci stanno dando.

“Hai paura di essere intimo con te stesso – di essere solo con te stesso. Una volta che sviluppi un’intimità, un silenzio, un amor proprio e un contenimento della tua energia, allora vorrai rendere quell’aspetto del tuo livello di intimità con qualcun altro.”

Barbara Marciniak

Bringers of the Dawn  

Dal sito: http://www.bibliotecapleyades.net/

Traduzione e adattamento: Nin.Gish.Zid.Da 

Almanacco di gennaio 2018

Il mondo della Geoingegneria Il gruppo ETC mappa le sperimentazioni sulla terra. 

Il gruppo ETC ha pubblicato una mappa mondiale sulla geoingegneria – la manipolazione del clima su larga scala.

Questa mappa rappresenta il primo tentativo di documentare l’espansione del raggio di ricerche e sperimentazioni.

Quasi 300 progetti/esperimenti rappresentati sulla mappa riguardano 10 differenti tipi di tecnologie in grado di alterare il clima.

Oltre alla mappa, al link etcgroup.org/content/world-geoengineering sono consultabili due tabelle di riferimento che forniscono informazioni addizionali su progetti, ricerche e sperimentazioni riportati sulla mappa.Continua QUI

******************

Lo zenzero e il rosmarino hanno trovato benefici per il cuore mantenendo livelli di colesterolo sani 

by  Natural News

Lo zenzero e il rosmarino possono aiutare il cuore e la salute delle arterie di una persona, secondo uno studio pubblicato sul Journal of Traditional, Complementary and Alternative Medicine . La carta, dal titolo Possibile effetto ipocolesterolemizzante dell’olio di zenzero e rosmarino nei ratti , ha indicato che lo zenzero e il rosmarino hanno effetti di riduzione del colesterolo dopo studi in vivo su ratti che sono stati nutriti con una dieta ricca di grassi.

L’ipercolesterolemia è la condizione di avere quantità eccessive di colesterolo nel corpo. Questo, a sua volta, può portare ad alterazioni nel trasporto delle lipoproteine ​​e nel metabolismo. Inoltre, avere un’alta quantità di colesterolo è un fattore di rischio per l’aterosclerosi, che genera la placca nelle arterie. Il colesterolo altera la struttura e la funzione vascolare di un corpo accumulandosi all’interno del rivestimento della parete vascolare, interrompendo così l’azione endoteliale, causando lesioni e occlusioni. Continua QUI

******************

“Siamo cyborg da molto tempo, e stiamo migliorando continuamente”  

Di Samuel Schlaefl

“In un futuro prossimo la persona convenzionale come noi oggi la conosciamo non giocherà più un ruolo importante”, sostiene Jürgen Schmidhuber.

Jürgen Schmidhuber è da molti considerato il padre dell’intelligenza artificiale moderna (IA). Sin dagli anni ‘90 conduce ricerche di base presso l’Istituto Dalle Molle di Studi sull’Intelligenza Artificiale (IDSIA) di Lugano. Oggi, il riconoscimento vocale e la traduzione basati su questa tecnologia funzionano su miliardi di smartphone. Schmidhuber è convinto che l’IA supererà presto l’intelligenza umana.

Swissinfo.ch: Continua a raccontare nelle interviste che vuole lavorare come scienziato fino a quando non avrà sviluppato una macchina più intelligente di lei. Da dove nasce questo sogno?

Jürgen Schmidhuber: Da ragazzo mi chiedevo come potevo massimizzare la mia influenza sul mondo. Quando ho capito che non ero molto intelligente, ho pensato che la soluzione fosse costruire una macchina che imparasse ad essere molto più intelligente di me e potesse così risolvere i problemi decisamente troppo difficili per il sottoscritto. Così il mio lavoro oggi è una naturale conseguenza di questa idea megalomaniacale e infantile. Continua QUI 

******************

LA VERA LOTTA E’ SOLO UMANA. GLI HACKERS SONO FALSARI, LADRI O BUFFONI.

di Paolo Barnard

Questo combattente ha cambiato la Storia, in meglio.

 

 

 Questi truffatori col cappuccio, no, eppure ci dissero che…

 

Edward Snowden ha fatto la cosa vecchia che ha sempre cambiato la Storia: ci ha messo la sua persona, col rischio di morire – ha avuto coraggio fino in fondo – ha rivelato al pubblico il marcio del Potere. Gli Hackers in 50 anni, e tutti messi assieme, non hanno saputo fare un millesimo di Snowden. Perché sono dei venduti, dei ladri o dei pagliacci, anche se nella fantasia popolare si sono dipinti come i Che Guevara col pc.

Please, welcome l’ovvio unito all’utile: EVIDENCE BASED HISTORY. La Storia raccontata dalle evidenze disponibili.

Le verità in Storia sono quasi impossibili da stabilire, ma quando le evidenze disponibili sono soverchianti, almeno possiamo decretare un indirizzo, o una scelta. E’ per questo motivo che descrivo gli Hackers come falsari nelle mani del Servizi, oppure banali ladri, o dei pagliacci, in diverse proporzioni. Lo dimostrano in modo eclatante le evidenze di cinque decadi. EVIDENCE BASED HISTORY. L’equazione è semplicissima e a portata di ragionamento di chiunque si accenda anche solo il neurone N. 23. Iniziamo: Continua QUI 

******************

Cambiamo il mondo un sacchetto alla volta…

di Marcello Pamio

L’Italia è stata trasportata in discarica e serve quanto prima un sacchetto. Possibilmente biodegradabile…
Il cervello e l’intelligenza del gregge oramai sono un optional e un vero e proprio mistero.
Viviamo in una dittatura oligarchica sfacciatamente manifesta, nella quale ci hanno svuotato e privato di ogni diritto, libertà e sovranità (monetaria, economica, politica, ecc.) e il popolino si preoccupa e si scandalizza per il sacchetto della spazzatura!
Migliaia di persone su Facebook e nel web si stanno mobilitando per acquistare le zucchine senza sacchetto.
Spedizioni punitive di consumatori furibondi entrano nei supermercati con la maschera di Anonymous per prendere in ostaggio le bilance pesa-verdura.

Ha ragione il grande Natalino Balasso quando dice che siamo un popolo da «rivoluzione polleggiate».
«Siamo i Pile Fighter: combattenti con la tuta di pile e le ciabatte a forma di Brunetta che si scandalizzano per le ingiustizie di X-Factor».
E’ come affogare in un oceano e preoccuparsi dello schizzetto di fango nella maglietta nike…
Abbiamo una gigantesca trave nel didietro e un anello al naso, ma il gregge si preoccupa di pesare singolarmente frutta e verdura per attaccare le etichette evitando così di pagare l’ingiusto balzello legato al sacchetto.
Alla fine tutti soddisfatti per il grande risultato ottenuto, lo postano con tanto di foto fatte magari con l’i-phone da 1000 euro.
Ma ovviamente il problema non sono i centesimi rubati ma il principio.
Poco importa se poi la frutta e verdura senza sacchetto sono state coltivate con quintali di chimica cancerogena, teratogena e mutagena (Glifosato della Monsanto, la società che produceva l’Agente Orange usato nella Guerra del Vietnam).
La cosa importante è scardinare il Sistema NON pagando il sacchetto-balzello!
Una rivoluzione che rimarrà certamente nella storia, come pure i Robespierre con il guantino trasparente…
Ma la trave fanno finta di non vederla!Continua QUI

******************

LA DEMOCRAZIA NELLA SUA FORMA MIGLIORE:  VOTO DI SCAMBIO A CASINI

di Maurizio Blondet

La mattina, La Stampa (e chi se no) rivela “un rapporto del Senato Usa” che espone le ingerenze della Russia sulle nostre prossime elezioni il 4 marzo. C’è “ il sospetto, ripreso da un articolo del Telegraph, che i leghisti abbiano preso anche soldi. «Mentre non ci sono prove conosciute – prosegue il rapporto – che M5S abbia ricevuto fondi da fonti legate al Cremlino, un funzionario della sicurezza italiana ha detto a Business Insider che “alcuni dei nostri partiti sono vulnerabili alle infiltrazioni. Non hanno l’ esperienza, gli anticorpi, per contrastare servizi di intelligence così formidabili”».

I tiggì serali accennano a queste ingerenze di Mosca. E subito dopo mostrano, in video, le ingerenze di Macron sulle nostre elezioni: plateale e comicamente spudorata. “L’Italia entra in un periodo elettorale e vorrei sottolineare quanto sono stato contento di lavorare con Gentiloni, la sua azione in Italia, in Europa, con la presidenza del G7 e al Consiglio di sicurezza dell’Onu ha consentito di avviare una nuova dinamica”, ha detto l’uomo Rotschild. E temendo di non essere stato chiaro: “Spetterà al popolo italiano esprimersi, ma consentitemi di dire che l’Ue ha avuto molta fortuna ad avere Gentiloni in questi ultimi mesi. Il mio auguro è che potremo continuare il lavoro che abbiamo cominciato”.

E’ la democrazia nel punto più alto della sua maturità, quella che ci porta alle elezioni. Dove un giornale-megafono dei neocon può buttare lì calunnie contro Lega e 5 Stelle (“c’è il sospetto…”, “mentre non ci sono prove…”), nella più bella tradizione giornalistica mainstream, tutti riconosciamo che queste non si chiamano “fake news” né ingerenze. E’ la nuova frontiera della democrazia, che ci sta difendendo con ogni mezzo contro “i populisti” e “i sovranisti”.  Continua QUI

Un percorso tra materia, spirito, coscienza e verità

Il processo del risveglio è un processo ruvido e distruttivo 

– non esiste alternativa – 

dal Sitio Web SimpleCapacity traduzione di Adela Kaufmann
Versione originale in inglese

Molte persone vorrebbero credere che il processo di risveglio sia glorioso.

Che il sentiero è pieno di luce e devi solo seguirlo per raggiungere il Divino. Anche se molti falsi guru possono volere che tu ci creda, se vuoi veramente svegliarti, dovrai abbandonare completamente quella nozione.

Il risveglio è difficile, è crudele e disordinato e non esiste un modo indiretto per arrivare a quel punto senza sporcarsi prima.

Senza nemmeno rendercene conto, abbiamo interiorizzato così tante idee sbagliate sul mondo e su noi stessi. Siamo così abituati all’ascolto, alla credenza e alla ricreazione delle bugie che abbiamo dimenticato dove finisce la realtà e comincia la fantasia.

E anche se recuperiamo il senso e realizziamo la verità, la maggior parte delle volte non siamo disposti a rinunciare a quelle bugie.

È troppo comodo gongolarsi pensando di essere svegli solo a causa della nostra visione. Ma il vero risveglio si verifica quando siamo in grado di smantellare completamente noi stessi e abbandonare tutte le bugie, e finalmente possiamo iniziare il processo di ricostruzione.

Può essere molto difficile liberarsi di queste bugie perché nel tempo si sono incorporate nel nostro senso del sé. Senza di loro, non sapremmo dove siamo.

Abbiamo sopportato tanta resistenza perché siamo rigidi con questa nostra identità. Ma dimentichiamo che si basa anche sulle falsità.

Il modo per iniziare il processo di risveglio, è quello di arrenderci completamente a questo senso di noi stessi e arrenderci all’oblio di non sapere chi siamo. Non è facile e diventa molto doloroso e difficile da gestire con così tante cose.

Ma, per quanto sia schiacciante, è il primo passo e dobbiamo fare il salto.

Quando ciò accade, vediamo che il mondo in cui crediamo crolla intorno a noi. Tutte le nostre relazioni e amicizie e tutte le altre cose che abbiamo raggiunto sembrano inutili e false.

Questo, di per sé, è abbastanza per schiacciare chiunque, ma continuiamo a lottare contro quella sensazione che nulla di ciò che credevamo fosse vero. Ed è una lotta difficile perché non si potrà mai vincere.

L’unica opzione che abbiamo è di arrendersi alla sofferenza. Una volta che si smette di combattere contro l’inevitabile e si accetta l’oblio, possiamo finalmente avanzare dagli ultimi pezzi di ornamenti e bugie.

Sarà difficile e per molti giorni tutto sembrerà tetro e desolato.

Ma se ti impadronisci, un giorno, la luce tornerà alla tua vita. E quando entri in questa luce, finalmente inizierà a dare un senso. Dove inizialmente pensavi di essere vuoto e sterile, troverai una fonte eterna di amore.

Questo amore è ciò che connette tutti gli esseri nell’Universo e attraversa ognuno di noi. Ti sentirai immediatamente parte di tutto e allo stesso tempo a distanza da tutto.

Il percorso di Siddharta verso se stessi non è facile da percorrere.

Il tuo più grande nemico è la tua mente che è stata sottoposta a così tante illusioni che non può più dire quale sia la verità e cosa non sia. Non solo, ma non ci sono amici o persone care che possono viaggiare con te perché loro stessi sono delusi.

I tuoi unici strumenti sono la tua sicurezza e il tuo coraggio. A meno che tu non sia pronto a distruggere te stesso, non sarai in grado di trovarti. Sarai messo alla prova oltre la tua resistenza e non molti sopravviveranno.

Quindi pensaci.

Sei pronto a dare ciò che è necessario e non tornare mai indietro dalla tua missione, non importa cosa …?

http://www.bibliotecapleyades.net/

***********

L’uomo con il cervello più piccolo del mondo… 

scopre il segreto della coscienza

dal Sito Web PijamaSurf 

Non si tratta di materia – come quantità – ma piuttosto è la connessione tra materia e spirito – o coscienza – cosa consente il funzionamento ottimale di un individuo …

Con più di 100 miliardi di neuroni che usano più di 30 mila geni collegati per formare un miliardo di connessioni per millimetro cubico di corteccia cerebrale, il cervello è considerato uno degli elementi più ipnotici del corpo umano.

In realtà, si dice che la sua complessità permetta la sopravvivenza del corpo stesso, così come il corretto funzionamento dei processi cognitivi – linguaggio, immaginazione, coscienza … – ed emotività.

Tuttavia, dal 2003 è emerso un caso clinico che ha lasciato senza parole il mondo della medicina.

Si tratta di un uomo che, lamentandosi di un dolore alle gambe, ha provocato una scansione del cervello e un cervello che occupava poco meno del 10 percento della cavità cranica.

Cioè, un cranio pieno di liquido e una regione molto piccola di massa cerebrale.

Secondo la sua storia clinica, il personaggio ha sofferto durante i suoi primi anni di vita di idrocefalo – accumulo di liquido all’interno del cranio – e dopo anni di trattamento il suo cervello era,

             “relegato alle pareti della cavità cranica”.

La società medica aveva ipotizzato che gli effetti sulla vita generale del bambino sarebbero stati seri.

Tuttavia, col passare del tempo, è stato in grado di condurre una vita completamente normale: lavora come impiegato statale, è felicemente sposato e ha due figli.

In altre parole, è una persona in piena consapevolezza di se stesso e della sua realtà.

Secondo i ricercatori, questo è dovuto al fatto che la possibile posizione nel cervello della coscienza si trova in una regione molto specifica senza aver ricevuto alcun danno apparente dalla situazione.

Mentre per uno dei ricercatori, Axel Cleeremans, uno psicologo presso la Libera Università di Bruxelles, in Belgio,

“la posizione della coscienza può essere flessibile e può essere appresa da diverse regioni del cervello”, è ancora un’ipotesi che resta da indagare in profondità.

fonte

Per ora, questa ipotesi è coerente con quella evidenziata anni fa come neuroplasticità, la capacità del cervello di adattarsi ai cambiamenti e assumere nuovi ruoli in caso di infortunio.

Grazie a ciò, Cleeremans spiega che le dimensioni del cervello non contano:

“La materia grigia che ha è sufficiente per creare un’immagine di se stesso, il che significa che l’uomo è ancora consapevole delle sue azioni”.

Quindi si potrebbe considerare che non è la materia – come quantità – ma la connessione tra materia e spirito – o coscienza – che consente il funzionamento ottimale di un individuo.

Dal perfetto equilibrio tra questi ultimi due elementi per liberare le paure, superare gli ostacoli e scoprire i misteri del corpo umano.

http://www.bibliotecapleyades.net/

 

Almanacco di fine anno

Giovani: morti improvvise, malori (IENA) e infarti a scuola sul computer. C’entra il Wi-Fi?

di Maurizio Martucci

Chi o cosa sta falcidiando un’intera generazione? Minando lo stato di salute dei più giovani? Ieri è toccato ad una famosa Iena. Ma, riduzionista, il titolo è semplificato: in discussione non ci sono solo gli effetti sulla salute pubblica del Wi-Fi e dei diversi sistemi wireless (H24, ubiquitari e cumulativi), ma l’Elettrosmog nel suo complesso: invisibile e silente, il fenomeno elettromagnetico c’entra qualcosa con l’inquietante lista di lutti (prematuri) e malori (improvvisi) registrati nell’ultimo anno? Se si, cosa, come e perché? Se no, perché? Ecco i fatti. Continua QUI

************************ 

QUESTO VIENE DAL SUOLO ITALIANO DI TUTTI I GIORNI.  AUGURI, INCOSCIENTI. 

di Paolo Barnard

Caro Paolo,

Sono un informatico di lunga data con una propria aziendina che opera in Europa…. Avendone esperienza, condivido pienamente le tue preoccupazioni per il futuro riguardo il lavoro in forte calo. In ogni settore…

Pensa solo all’auto ELETTRICA che oggi viene spinta in modo deciso… Il motore elettrico rispetto al motore a scoppio (benzina o diesel) è estremamente più semplice.

Spariscono: Basamenti, Pistoni, Bielle, Spinterogeno, Carburatori, Iniettori, Turbine… meccanica di precisione ed elettronica di controllo…

Quindi sparisce tutto il lavoro di progettazione, costruzione, assemblaggio ecc… Ma sparirà anche tutto il lavoro di manutenzione. Migliaia di piccole o grandi officine che ci lavorano sopra. (nota **) 

Prevedibile -80% del lavoro relativo… E dei lavoratori… Tanto, purtroppo, il popolo è bestia. (triste considerazione a 66 anni !) Magna, beve, tromba e… se ne fotte… Vedranno e capiranno…

Firmato: lo 0,2% italiano (cioè un imprenditore consapevole).

** Nota di PB: e i nuovi lavori in nascita sulle auto elettriche saranno al 99% svolti da COBOTS, cioè robotica che produce come 200 umani e comandata da solo due o tre dipendenti, che dialogano con le macchine. Spero non farete figli, fate COBOTS.

Fonte: http://paolobarnard.info/

************************

Mattei: siamo merce da macello, controllata via smartphone

Negli ultimi tre o quattro anni sono stati installati, soltanto nella parte occidentale del mondo, quindi nel nord globale, circa un miliardo e quattrocentomila sensori per l’Internet delle cose. Gran parte dei quali sono costruiti nei muri delle case, nei nuovi televisori – in tutti gli apparecchi elettronici che comperiamo – e nelle automobili. Parte di questi sensori, che sono invece fissi, sono inseriti negli spazi pubblici e sono quelli con i quali i nostri meccanismi elettronici si collegano senza che noi lo sappiamo.

Queste cose vengono chiamate “Smart”, nel senso che noi sentiamo parlare costantemente di “Smart City”, “Smart Card”, eccetera. Tutte le volte in cui si sente la parola “Smart” io penso sempre che gli “Smart” siano loro e i cretini siamo noi. Qui la situazione sta diventando davvero molto preoccupante. C’è in costruzione un gigantesco dispositivo (e qui proprio la parola “dispositivo” studiata da Foucault è direttamente utilizzabile per parlare dei dispositivi elettronici che noi compriamo).

Un gigantesco dispositivo di controllo sociale di tutti quanti, che viene ovviamente sperimentato per fare un passo in avanti in modo da rendere in qualche modo l’umanità coerente con la nuova frontiera. Continua QUI 

************************

 Davvero ironico per non dire insultante ed osceno: i maestri della menzogna a caccia di “bufale”

di Enrico Galoppini

A tutti i falsi, falsoni e falsissimi che si riempiono la bocca con ‘ste “fake news” vorrei – giusto a titolo d’esempio – ricordare che l’Iraq, che non ci minacciava in alcun modo (ma forse minacciava qualcun altro di sacro ed inviolabile…), è stato devastato e ridotto ad un campo di battaglia proprio grazie alle spudorate e criminali menzogne propalate da chi ora si ritrova a convegno (http://www.ansa.it/…/fake-news-la-notizia-al-centro-e-larma…) per discutere di “notizia al centro”, “giornalismo veritiero” ed altre chimere.

Chiedo a padre Jean-Marie Benjamin: quanti sono i morti iracheni imputabili alle bugie e alle “bufale” messe in circolazione da tutti i media occidentali? 500.000? Un milione tondo? Ve le ricordate, no, le fialette con l’antrace (!) agitate da Colin Powell? Le “armi di distruzione di massa”? Il “supercannone” di Saddam? I bambini tolti dalle incubatrici a Kuwayt City e il cormorano (dell’Alaska?) impiastricciato di greggio? Chi era che pubblicava paginoni sulla “alleanza tra Bin Laden e il rais di Baghdad” prima dell’attacco finale del 2003? Continua QUI  

************************  

L’ETEROGENESI DEI FINI Violenza sulle donne, molestie, fascisti, migranti, Regeni, ciberbullismo… Ma anche Honduras e Israel – MA ANCHE I LOBBISTI ITALIANI DI SOROS NELL’EUROPARLAMENTO!

Fake news

I dominanti sono quattro gatti e campano di rendita, nel senso che campano alle spalle di tutti gli altri. I dominati sono tutti gli altri , ormai anche più del 99% reclamato dagli Occupy, oggi svaporati. Per cui aveva ragione Gramsci a chiamarli popolo e si aggirano tra i sepolcri coloro che ancora invocano la classe operaia e il proletariato a guidare la rivoluzione. Irriducibili alla presa di coscienza che proletario è il mio fruttarolo ridotto al nocciolo dal proliferare dei supermercati e operai sono la cassiera di qualsiasi supermercato e l’insegnante di qualsiasi scuola. Compresi coloro che questi lavori se li sognano, o li fanno da tre giorni a un mese. L’operaio Fiat oggi sta alla FCA di Detroit o Pomigliano e, come l’altofornista dell’Ilva, sta attaccato con i denti alla catena di montaggio, o alla palata di carbone, che avvelenano lui, i suoi figli e la sua comunità.

I dominanti per mantenere questo assetto delle cose devono mentire per forza. Con le bugie, oggi dette fake news, lo mettono in quel posto ai dominati. I dominati possono mentire anch’essi, ma costretti, e perlopiù a se stessi, per cavarsela in qualche modo, o per non dar fuori di matto. Nel primo caso è dolo, nel secondo colpa, ma neanche tanto. La vicenda delle fake news è tutta qui. Sarebbe facile smascherare il gigantesco inghippo planetario, radicato in una storia che inizia 2017 anni fa e che raggiunge la perfezione con il finanz-militar-securitar-capitalismo dei nostri giorni. Non fosse che i dominanti hanno messo in campo una formula assolutamente geniale: quella delle fake news a fin di bene con dentro, però, il batterio dell’eterogenesi dei fini. Fini malvagi. Continua QUI  

************************

I ricchi sempre più ricchi, mentre i poveri in Italia sono diventati 18 milioni

di Anna Padri

Roma, 6 dic – Mai prima d’ora gli italiani sono stati così poveri. Quasi un italiano su tre è a rischio povertà. Un dato sconfortante, quello dell’Istat, che arriva proprio a ridosso del periodo natalizio e che ci dice che ben 18 milioni di italiani rischiano l’esclusione sociale. Una situazione che peggiora di anno in anno, aumentando di quasi un punto e mezzo percentuale rispetto al 2015: dal 28,7% si è passati al 30%, tra poveri, deprivati e persone che faticano a trovare un lavoro.

E sebbene si registri una “diffusa crescita del reddito disponibile e del potere d’acquisto delle famiglie”, dovuto anche a un lieve calo del cuneo fiscale rispetto agli anni passati con un’aliquota media del prelievo fiscale a livello familiare del 19,4% , questo si associa a un “un aumento della disuguaglianza economica”, con i poveri che sono sempre più poveri e i ricchi sempre più ricchi, con il quinto più ricco della popolazione che vede il proprio reddito impennarsi. Continua QUI 

************************

I BRICS stanno creando un loro internet

BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica) intendono dotarsi di una propria governance internet per sfuggire al controllo degli Stati Uniti

Fino a oggi internet è governata dall’ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers), organizzazione para-amministrativa del dipartimento del Commercio degli Stati Uniti.

L’istituzione di una nuova governance internet è stata proposta dal Consiglio di Sicurezza Nazionale russo. Non si sa come si articolerà con il DNS alternativo, già operativo in Cina. Se il sistema si estendesse, gli Stati Uniti perderebbero il controllo delle telecomunicazioni mondiali. Internet dovrebbe dividersi in due e i siti potranno essere accessibili solo a condizione d’scriversi in ciascuno dei due sistemi, qualunque sia la localizzazione degli internauti. Traduzione Rachele Marmetti Il Cronista

Fonte: http://www.voltairenet.org/  

************************

Secondo lo studioso il Planet X sarebbe un astro gemello del Sole con 7 pianeti orbitanti

Nibiru nel 2020 secondo un astrofisico russo

Nibiru sta entrando nel Sistema Solare, sta accelerando e raggiungerà il punto più vicino a noi (0.3 unità astronomiche) nel 2020. Tutto questo secondo l’astronomo russo Dr. Dyomin Damir Zhakarovich.

Ex amico e consulente astronomico del presidente russo Vladimir Putin, il dottor Zhakarovich lavora ora sotto copertura, emergendo di volta in volta per un unico scopo: avvisare il mondo a proposito di Nibiru, una nana bruna con sette pianeti in rotta verso il sistema solare interno.

La sua conoscenza del sistema Nibiru è così accurata che molti governi lo hanno considerato un’arma pericolosa, in grado di seminare il caos con i suoi annunci. Per impedire che la verità venga rivelata, i leader mondiali come Angela Merkel, Benjamin Netanyahu, Kim Jung-un, Theresa May e Salman bin Abdulaziz Al Saud hanno vietato al dottor Zhakarovich di entrare nelle rispettive nazioni, temendo che le sue parole possano scatenare potenziali insurrezioni e colpi di stato.

L’anno scorso, durante una trasmissione pre-registrata dello show televisivo tedesco Space and Beyond, il dottor Zhakarovich è stato rimosso forzatamente dallo studio e gettato in strada dopo aver espresso preoccupazione per Nibiru. Naturalmente, l’episodio non è mai emerso

Una nuova data, ancora

Ora, il dottor Zhakarovich fa nuova luce sulla data di arrivo. Aiutato da colleghi, il telescopio più potente della Russia e un supercomputer di ultimagenerazione, afferma che Nibiru sarà chiaramente visibile nei cieli del sud tra il settembre e il dicembre 2019 e renderà catastrofico il clima entro il 2020.

Ma né la nana bruna né i suoi pianeti rappresentano la più grave minaccia per la Terra, dice. I maggiori pericoli sono i trilioni di asteroidi e micrometeoriti che accompagnano il sistema Nibiru.

Il problema maggiore sono i detriti

“Mentre Nibiru attraversa lo spazio nel suo viaggio di 3600 anni, raccoglie ogni tipo di oggetto celeste. Questo vortice di spazzatura spaziale rappresenta una doppia minaccia per noi, perché la Terra passerà due volte in questa tempesta cosmica. La schermatura atmosferica che protegge la Terra dai piccoli asteroidi sarà sopraffatta dalla mole di detriti, consentendo a grandi asteroidi di colpire il pianeta e devastare le nostre città”.

Il problema non è il sistema ma la scia di detriti spaziali che si porta dietro  

Inoltre, gli asteroidi all’interno del sistema Nibiru ereditano proprietà dalla stella oscura stessa; Molti sono costituiti da ferro di magnesio, circondato da una guaina porosa che permette effettivamente di penetrare la nostra atmosfera senza disintegrarsi.

Osserviamo i cieli meridionali

La distanza di Nibiru alla terra è circa di 156.000.000 miglia e la velocità trasversale di 6.000 mph; Questa velocità, aggiunge, fluttua a seconda della posizione perpendicolare di Nibiru rispetto ai corpi astronomici vicini.

“Non credo che Nibiru sarà la fine per tutta la vita sulla Terra”, ha detto il dottor Zhakarovich, “ma cercherà di ucciderci. Purtroppo, molti capi di stato pensano di risparmiare e non si preoccupano delle persone che governano. Nibiru presenterà loro il conto. Non credo che la nostra civiltà sia così tecnologicamente avanzata per difendersi dal rosso distruttore”.

In chiusura, il dottor Zhakarovich esorta le persone nell’emisfero meridionale a mantenere una vigilanza dei cieli notturni, nel caso che Nibiru arrivi molto prima del previsto. Fonte pubblicazione nibiru2012.it

Fonte:  https://guardforangels.altervista.org/

Identità da cancellare – La Vita non ha più alcun valore

Sferrato l’attacco all’evoluzione dell’uomo
Marcello Pamio – 26 novembre 2017 

La situazione in Italia sta degenerando.

Da una parte il Sistema rappresentato da una Sinarchia di immensi potentati finanziari internazionali in grado di manovrare squallidi e vuoti cloni umani posizionati nelle stanze che contano di governi illegittimi.

Controllano ovviamente anche tutte le istituzioni che contano non solo in ambito politico ma pure giuridico, economico e religioso.

L’esempio della Consulta che non blocca una legge incostituzionale, classista e devastante per la salute di milioni di persone è chiarissimo. 

Mettono gli individui manipolati nelle posizioni che contano. L’ultimo in ordine cronologico è il presidente della Sip (Società italiana pediatri) Alberto Villani, che l’altro giorno è stato nominato dal ministro Beatrice Lorenzin membro del Comitato Regionale per l’Europa dell’OMS (SCRC – Standing Committee of the Regional Committee). 

Il Comitato Regionale si occupa principalmente di formulare le politiche regionali, di supervisionare le attività dell’Ufficio Regionale OMS e di promuovere iniziative di sanità pubblica internazionale!

Qualcuno non lo ricorderà ma questo individuo è il medico che pubblicamente continua a dire che NON esiste alcun danno da vaccino e che NON c’è mai stato un solo morto per questi farmaci!
Mente sapendo di mentire?

Ricordo che la Sip da lui diretta ha ricevuto nell’anno 2015 dalle lobbies che spacciano vaccini (Sanofi, Glaxo e Pfizer) la bellezza di 64.000 euro, mentre nel 2016 e soltanto dalla Glaxo ha ricevuto 26.840 euro per “oneri da contratto”. 

Un mese fa circa è toccato al dottor Raniero Guerra (già cda della Fondazione Glaxo), nominato Assistant Director general dell’OMS. Al dottor Guerra, Direttore Generale della Prevenzione va il “merito” di aver pianificato il nuovo piano vaccinale che i nostri bambini hanno iniziato a subire.

Quindi oggi tutti quei personaggi che lavorano a testa bassa per il Sistema, difendendo a siringa tratta le vaccinazioni vengono premiati con cariche onorifiche e posti di rilievo, mentre i medici che in Scienza e Coscienza mettono in discussione la rischiosissima pratica vaccinale vengono semplicemente radiati.
Un Sistema quindi che sta lavorando contro Natura, contro la Vita stessa.
 

Dall’altra parte della barricata, all’interno del sempre più crescente (e forse proprio per questo motivo) movimento di coscienze che lottano per arginare e impedire questa pericolosissima deriva dittatoriale con l’unico intento di cambiare il mondo, salvando il salvabile e proteggendo i più indifesi, i bambini, si muovono e si infiltrano strani individui che remano contro. 

Lupi travestiti da agnelli; sciacalli mascherati da protettori; divisori che apparentemente uniscono; coagulatori che sottilmente dividono.

Quando le coscienze si uniscono e si muovono le divisioni diventano funzionali e quando le coscienze crescono, gli attacchi e la paura diventano basilari.

Schiavi venduti che hanno sacrificato la propria anima al potere, all’ego e al denaro. 

In questa categoria vi sono coloro che partecipano a tale ambaradan non tanto per soldi (almeno non apparentemente) ma per squilibri psichici, come i neosacerdoti e le neosacerdotesse con l’evidente «disturbo narcisistico di personalità». 

Quello che conta è il proprio Ego per cui gli altri che si fottano.

Per evangelizzare i loro discepoli-non-pensanti mantenendoli sempre più sotto controllo li devono mettere tutti contro tutti, nel famoso “divide et impera”.
Il mantra è sempre quello: «tutti sono dei collusi e venduti, solo io sono Puro e sono il Verbo!»
 

Questi e gli altri, anche se apparentemente in opposizione stanno lavorando a favore del Sistema, e il risultato pericolosissimo è che le persone iniziano a perdere fiducia nelle associazioni, nei movimenti e soprattutto nei confronti dell’uomo e della Vita. 

Spegnere la speranza nei confronti della Vita, e annichilire la speranza di un cambiamento per un mondo migliore è un crimine contro l’evoluzione delle coscienze. Grasso che cola per un Sistema che sguazza e sopravvive proprio grazie alle divisioni e alla paura! 

E mentre il popolo in risveglio si divide per colpa dei falsi profeti, loro alla finestra godono…

Tutti impegnati e intanto l’olocausto prosegue: giornalmente aumenta il numero di bambini sacrificati sull’altare della scienza.

Quella scienza basata sulle evidenze (delle lobbies) e protocollata dalle medesime. 

Attenzione però: il problema vaccinale è solo la piccolissima punta dell’iceberg; quello che infatti si sta affacciando all’orizzonte è assai ben più grande e inquietante…

Il progetto mira all’attacco fisico, emozionale e spirituale che passa attraverso il cambiamento antropologico dell’essere umano!

Oltre all’indebolimento fisico, che avviene attaccando il sistema immunitario con vaccini, farmaci e alimenti innaturali, c’è un attacco mirato al mondo emozionale (astrale) mediante il “virus” deleterio della paura, per giungere a snaturare l’identità intima dell’uomo.

Necessario è demolire le «vecchie identità», siano esse sociali, religiose, politiche o culturali perché rappresentano un ostacolo all’omologazione e al controllo globale. 

Tra le identità da cancellare con una certa priorità vi sono quelle sessuali ovviamente.

E lo stiamo vedendo proprio in questo periodo, per chi ha occhi e orecchie aperte…

Secondo l’ideologia gender (ridicolizzata e sminuita dai servi del Sistema) le differenze sessuali tra “maschio” e “femmina” sarebbero solo “morfologiche” e quindi senza nessuna importanza. La differenza che conta è solo di tipo “culturale”.

L’attacco alla sessualità rappresenta il più sconcertante piano di manipolazione dell’essere umano mai tentato prima d’ora nella storia. Mentre il cervello della maggior parte delle persone è anestetizzato, stanno succedendo alcuni passaggi epocali.  

    – Fanno scomparire i crocifissi dalle scuole in nome della libertà religiosa, cancellando di fatto una tradizione millenaria e che piaccia o meno le nostre stesse radici e origini. 

     – Cancellano le diversità sessuali e insegnano a scuola la pornografia.

     – Stanno letteralmente distruggendo la famiglia, in quanto ultimo baluardo e importantissimo punto di riferimento. Un uomo senza dei punti ben fermi è un burattino facilmente manipolabile. I termini “padre” e “madre” saranno sostituti dai più neutri “genitore 1” e “genitore 2”.  

    – Cancellano le differenze sessuali (oltre al sesso “maschile” e “femminile” vi

è “altro”) per omologare tutto e tutti.

    – Il bambino non è più un atto di amore ma un atto di compra-vendita.  

Per far nascere un bimbo infatti oggi non serve più un rapporto amoroso tra un uomo e una donna, perché bastano i soldi per “acquistarlo” tranquillamente al supermercato. Donne prive di moralità e scrupolo affittano a pagamento il proprio utero per generare un bambino che sarà poi ceduto con tanto di contratto alla nuova amorevole famiglia: coppie etero oppure due uomini o due donne o ancora una persona sola. La Vita non ha più alcun valore perché è diventata una merce che si può ordinare on-line… e se per qualche motivo non dovesse andare bene, il “pacco” lo si può sempre rispedire al mittente. 

Sul gender perfino l’American College of Pediatricians – l’Associazione dei pediatri americani – a settembre 2017 ha preso pubblicamente una posizione ferma. I pediatri quindi escono allo scoperto per denunciare una deriva gravissima che sfocia nella prescrizione del Gonapeptyl Depot, ormoni di sintesi che bloccano la pubertà per consentire in seguito la trasformazione nel «genere» voluto.

Un bombardamento chimico a suon di ormoni che ha gravi rischi per la salute e l’equilibrio psichico dei bambini.

Il problema non riguarda solo i bambini americani ma tocca i bambini di tutto il mondo visto che il farmaco della Ferring spa è prescrivibile anche in Italia…  

La crescita di tale fenomeno è a dir poco orripilante: secondo il Mirror in Inghilterra «50 bambini a settimana alla clinica del cambiamento di sesso.

Alcuni hanno 4 anni, alcuni sono confusi, altri sono prigionieri nel corpo sbagliato».

La fortuna di questi bambini è che a Londra esiste qualcuno che può liberarli dalle sofferenze: hanno infatti aperto un reparto, pagato dal servizio sanitario nazionale, chiamato «Gender Identity Development Service (GIDS)», che soccorre «bambini, giovani e loro famiglie che sperimentano difficoltà nello sviluppo del loro genere».

Questo umanitario servizio è nella sede del Tavistock and Portman NHS Foundation Trust, una filiale del tristemente noto Tavistock Institute di Londra, specializzato nel realizzare «cambiamenti di paradigma» nella mentalità di massa.

Il numero dei piccoli che bussano alla sua porta «è salito del 24% negli ultimi sei mesi, fino a 1302», di cui 2 di questi pazienti hanno 4 anni, altri 17 hanno solo 6 anni. 

Solo dall’età di 11 anni circa il Tavistock – riconoscendo in loro «disforia di genere» – li “cura” con potentissimi e pericolosissimi ormoni per ritardare l’inizio della pubertà… 

«Giunti a età più matura, 16-17 anni, possono decidere se vogliono proseguire con riallineamento del gender. Allora alle fanciulle viene somministrato testosterone e ai ragazzi estrogeni per innescare il cambiamento».  No comment.  

Quindi oltre al gravoso e scandaloso obbligo vaccinale ci sono delle dinamiche estremamente inquietanti che si stanno muovendo.

Progetti che mirano all’attacco degli «adulti in divenire», come amava definire i bambini lo scienziato e filosofo Rudolf Steiner. I nostri figli sono il bersaglio primario, e non è solo un discorso economico che indubbiamente esiste e serve al Sistema.

L’attacco, come detto, avviene su vari livelli: corpo fisico (ogm, vaccini, ormoni, farmaci, scie chimiche, ecc.), corpo astrale (paura, emozioni, ecc.) e spirito con la trasformazione e omologazione antropologica dell’essere umano….Quindi tutte le persone che hanno ancora dei neuroni connessi, e soprattutto che amano la Vita e hanno a cuore i bambini dovrebbero andare oltre il proprio Ego e i propri problemi mentali cercando di stare uniti nella lotta. 

Un popolo frammentato e diviso è la manna dal cielo per il Sistema.

Di mezzo non c’è il proprio Ego ma l’evoluzione stessa dell’umanità. 

Per cui d’ora in poi quando sentite qualche sacerdote o qualche sacerdotessa aizzare le persone contro questo o contro quello sappiate che sta lavorando per l’ombra e non per la Luce!!!

Per maggiori informazioni 

“L’ideologia Gender e la distruzione della famiglia”: www.disinformazione.it/gender.htm 

“Sempre nuove conquiste della liberazione”: www.maurizioblondet.it/sempre-nuove-conquiste-della-libera…/ 

«UNISEX: la creazione dell’uomo ‘senza identità’», Enrica Perucchietti e Gianluca Marletta

Fonte: http://www.disinformazione.it/

La Tecnologia come Nuova Religione

                                                      Clicca sull’immagine per guardare il video

Psicologia della razza umana

In un momento di profonda crisi chi non vorrebbe un salvatore? Nelle giuste condizioni e con un po di tempo la gratitudine diventa Adorazione o peggio DEVOZIONE.

Il nostro senso di smarrimento di fronte alle “catastrofi” e la smarrita capacità di comprendere il mondo, ci rendono pedine manipolabili da chi usa queste tragedie come opportunità – PROBLEMA – REAZIONE – SOLUZIONE.

Ed ogni aiuto che riceviamo genera due aspetti fondamentali, DEVOZIONE appunto. E altro aspetto è la RICATTABILITÀ L’opposizione rafforza la maggioranza.

La Tecnologia come Nuova Religione. 

Ma che cos’è la TECNOLOGIA? In greco “tekhnologhia” significa: Trattato, grammatica di una lingua, deriva dall’unione tékhne che significa arte e logos che vuol dire discorso. Siamo schiavi di un’Arte fisica che manipola la materia, che sostituisce la tecnologia intrinseca dell’uomo.

Ad esempio, le Api per comunicare hanno sviluppato una tecnologia interna, capace di leggere le frequenze e le vibrazioni, senza far uso di qualche linguaggio. La Telepatia nell’uomo è una TECNOLOGIA di comunicazione.

Ma tutte le scoperte e i mille modi “FISICI” di comunicare, dal Pc, al Cellulare, non fanno altro che atrofizzare queste nostre possibilità. L’uomo vuole trascendere, vuole andare sempre oltre, ed è una dote Sacra che ci ha portato lontano, ma stiamo atrofizzando l’Empatia a vantaggio di una Tecnologia esterna a noi e da cui siamo dipendenti.

E la DIPENDENZA porta a sua volta ad altri DUE aspetti, Schiavitù e Controllo. La Dipendenza porta alla paura del distacco, e la PAURA porta alla manipolazione. La Paura, la Disperazione, l’Odio, sono EMOZIONI di bassa frequenza, figlie della mancanza di CONSAPEVOLEZZA e mentre le emozioni nella maggior parte dei casi portano a delle REAZIONI, spesso inconsce.

Le sensazioni che hanno picchi emozionali più tenui, insieme alla consapevolezza portano all’Azione consapevole. Chi conosce le nostre emozioni, è di conseguenza le nostre reazioni può controllarci e manipolarci semplicemente toccando i nostri punti deboli, giocando con le nostre Reazioni Prevedibili, che mancano di consapevolezza.

E la PAURA è l’arma che tutti noi usiamo per raggiungere certi scopi (pensate all’Uomo Nero che viene raccontato ai bambini per non fargli fare certe cose, o all’Inferno per chi va in chiesa). E di conseguenza è l’arma che viene usata contro di noi per farci fare, o farci accettare realtà che non accetteremmo mai.

Chi conosce la natura umana sà bene come impiantare certe paure a livello globale e sa bene come usare queste Paure per poterci Controllare. Siamo PREVEDIBILI.

La Mente è un grande mezzo ma se non la conosciamo bene diventa una prigione, cominciamo quindi a studiare noi stessi, la nostra psicologia, rafforziamo la “VISTA” del nostro Osservatore esterno e cominciamo ad AGIRE invece di REAGIRE, dominando le EMOZIONI, osservando senza reprimerle e coltivando le sensazioni.

Siamo prima di tutto Esseri Spirituali, non siamo macchine. Ascoltiamo il CUORE che è il collegamento diretto con la FONTE, agiamo il più possibile con Amore Incondizionato. Diamo al cuore il timone della mente e manteniamo la fede in questo principio universale.

Non facciamoci illudere da falsi Profeti, da false Correnti Spirituali che promettono la Pace e la Gioia, escludendo la Sofferenza e la fatica e sarà la Mente il suo vero obiettivo. Addestriamo il cuore, l’empatia e la nostra fede nell’universo.

Smettiamo di essere Prevedibili

Trascrizione dei sottotitoli del video: “Psicologia della razza umana”

Critica alla democrazia

 Perché Socrate odiava la democrazia … e cosa possiamo fare per questo

by Scotty Hendricks
October 08, 2017
from BigThink Website

In tutto il mondo, persone di tutte le età hanno una ragione per essere preoccupate del governo democratico.

Mentre il mondo occidentale pone oggi un valore elevato sulla democrazia, questo non è sempre stato così. Alcune delle più grandi menti della storia della civiltà occidentale hanno avuto forti critiche sulla democrazia, critiche che sarebbe da idioti ignorare.

In Repubblica, Platone scrive che Socrate stava discutendo (molto più che in forma docente) sulla natura dello stato ideale.

Ad un certo punto chiede al suo compagno, Adeimantus,

che avrebbe preferito gestire un viaggio per mare, con un qualche passeggero casuale o un capitano ben addestrato, istruito ed esperto

Video Sottotitolato in lingua italiana

Ovviamente, dopo che il capitano è stato scelto per validi motivi di competenze, Socrate estende la metafora allo stato, chiedendo perché lasciare che qualcuno cerchi di gestire la nave dello stato.

Egli continua a proporre un regime totalitario come lo stato ideale, in cui i governanti sono stati tutti istruiti in decisioni per decenni prima di assumere il potere assoluto.
Le obiezioni di Socrate per il governo democratico possono essere trovate anche in altre opere.

Ha lodato la monarchia Spartana come ben gestita, e in vari dialoghi sulle virtù lamenta che, sono così poche le persone le hanno e ancora meno persone che siano in grado di capirlo.

È senza dubbio che non ha considerato abbastanza intelligente la generale popolazione per gestire le cose.

Questa non è l’unica critica inerente all’intelligenza della popolazione che vota nella culla della democrazia. Nelle parti successive della Repubblica, Platone suggerisce che la democrazia è una delle fasi successive al declino dello stato ideale. Una cosa così sbagliata e male gestita che la gente in ultima analisi grida per avere un dittatore per essere salvata.

Questa era una grande idea per Platone, la democrazia porterebbe ai tiranni.

Aristotele, da parte sua, ha elencato che la democrazia è come la versione fallita della regola da parte delle moltitudini.

La “timocrazia”, la regola della classe privilegiata o anche solo una forma più costituzionale del governo repubblicano che nella mente dei molti era il tipo ideale di regola. Avrebbe visto l’Atene come una città sempre in decomposizione, allontanandosi dalla sua originaria costituzione timocratica come stabilito da Solone.

L’idea che la democrazia sia fondamentalmente sbagliata è addirittura sponsorizzata nei successivi e più liberali pensatori.

Voltaire, che ha sostenuto tutte le libertà liberali del discorso e della religione, ha detto alla Grande Caterina di Russia che,

“Quasi niente di grande è mai stato fatto nel mondo tranne per il genio e la fermezza di un solo uomo che combatte i pregiudizi della moltitudine”.

La sua comprensione del liberalismo è stata quasi completamente separata dalla democrazia.

Se allora la democrazia era così deleteria, perché l’abbiamo ora? E perché ripetere l’errore?

Ora, è importante capire che la democrazia ad Atene era molto diversa da quella che abbiamo oggi. Atene era molto più vicino a una democrazia diretta che la maggior parte di noi sarebbe a suo agio.

Era anche molto limitata; solo il venti per cento della popolazione era mai stato affidato allo stesso tempo, tutti i maschi bianchi liberi all’età di 18 anni con genitori che erano anche cittadini.

Alcuni uffici avevano un requisito minimo di ricchezza.

Il quorum per l’Assemblea era di 6000 cittadini, in modo da aumentare la presenza degli schiavi con una corda tinta di rosso che avrebbe portato gente lì all’agorà e, chiunque catturato con tinture rosse sui loro vestiti veniva mutilato.

Molti posti nel governo sono stati tenuti da cittadini selezionati a caso per servire in essi.

Socrate stesso si trovò in questo modo una volta, e testimoniò di che cosa si trattava a una folla arrabbiata che mise illegalmente i generali a morte. Allora, naturalmente, una giuria decise con una sottile maggioranza di metterlo a morte su accuse deboli.
Platone ci dice che solo 30 voti, da una giuria di 500, lo hanno condannato a morte uccidendolo.

La morte di Socrate

Ma perché contano ancora le critiche se non abbiamo la Democrazia Ateniese?

Beh, il fatto che abbiamo un governo diverso da Atene non significa che non condividiamo problemi simili.

Socrate era preoccupato per i problemi posti da una popolazione non addestrata e facilmente capace di avere potere sullo stato. Un problema che continua a disturbare i pensatori come Richard Dawkins.

Negli Stati Uniti gli elettori possono essere poco meno informati di quello che votano.

Jimmy Kimmel ci mostra come le persone non sanno molto dell’Obamacare e che i risultati della mancanza di informazione si sono dimostrati negativamente per loro.

Questi fatti, combinati con il potere degli uffici nelle mani del pubblico votante, avrebbero fatto raggiungere a Socrate le porte dell’inferno.

Cosa possiamo fare?

“C’è un bene, una conoscenza e un male, ignoranza”.

Così ha parlato il Socrate antidemocratico …
L’istruzione è la “migliore” speranza di una democrazia. Una popolazione che comprende i tratti necessari in un leader, conosce la differenza tra un artista e un legittimo leader e sa quale sia il cammino da intraprendere che è la differenza tra un’efficace democrazia e l’incubo socratico.

Mentre nella nostra democrazia l’elettore tipico non ha bisogno di preoccuparsi di essere messo in una posizione di potere per via di una lotteria, hanno bisogno di capire abbastanza per selezionare la persona ‘giusta’ per metterla e porla al potere.

Per i Greci questo era un’istruzione in grammatica, logica e retorica, aritmetica, geometria, musica e astronomia. Tutte le cose vissute come vitali per partecipare alla vita pubblica e vivere la vita di un cittadino libero, avvenne solo più tardi la fondazione della nostra moderna educazione all’arte liberale.

Mentre l’idea che,

“l’argomento migliore contro la democrazia è una conversazione di cinque minuti con l’elettore medio”,

… può ancora suonare vero, migliorando l’educazione dell’elettore medio si indebolisce tale argomento.

“La democrazia è la forma peggiore di governo, eccetto tutte quelle altre forme”, ha affermato Winston Churchill, noto campione di ideali democratici.

Qualsiasi governo è solo buono come i suoi governanti …

In una democrazia, questo significa che la popolazione generale deve essere adeguatamente istruita per governarsi.

  • Le critiche della democrazia date dalla sua culla saranno riconosciute?
  • O finiremo come ad Atene?
  • Una democrazia in nome, ma in realtà governata dalla folla non erudita?

Fonte: http://www.bibliotecapleyades.net/

Traduzione e adattamento: Nin.Gish.Zid.Da