Crea sito

CIÒ CHE TUTTI DOVREBBERO SAPERE SULL’EMERGENZA

CIÒ CHE TUTTI DOVREBBERO SAPERE SULL’EMERGENZA - Scardovelli intervista Stefano Manera  

 Clicca sull’immagine per guardare il video

Scardovelli intervista Stefano Manera

Mauro Scardovelli incontra il dottor Stefano Manera, anestesista e rianimatore, che nel periodo più cruciale dell’emergenza ha lavorato al pronto soccorso di Bergamo. In questa intervista disponibile su Davvero TV viene analizzato il problema Covid, individuandone e chiarendone gli aspetti più importanti e rendendoli comprensibili a tutti.

Oggi, dopo molti mesi dall’inizio dell’emergenza, non esiste ancora un piano terapeutico ufficiale per la cura del Covid-19 spiega il dottor Manera: “I medici sono disorientati. Alcuni sono addirittura spaventati dal non poter curare i pazienti perché ad oggi nessuno ha fornito, in maniera ufficiale, uno schema terapeutico da seguire”.

Secondo Manera in realtà, le tre fasi del Covid-19, per chi le ha potute osservare da vicino, sono oramai evidenti, ed è chiaro anche il tipo di interventi da adottare, a partire dalla cosiddetta fase 0: “È la fase che abbiamo in tutta la vita: quella della prevenzione. Nessuno in tutti questi mesi ha parlato di prevenzione. Perché un altro dato incontrovertibile è che i pazienti sani non si ammalano, o comunque non si complicano”.

Prevenire e intervenire con puntualità sono le misure indispensabili che, se messe concretamente al primo posto, possono modificare, risollevare e rilanciare le sorti del nostro Paese.

Segui l’intervista di Mauro Scardovelli su Davvero Tv.


VOTA ADESSO NELLA GRANDE CONSULTAZIONE POPOLARE PER SEGNALARE AL PARLAMENTO I NOMI CHE VORRESTI FOSSERO AUDITI, IN UNA NUOVA COMMISSIONE TECNICO SCIENTIFICA DI FIDUCIA DEI CITTADINI. Segui questo link: https://go.byoblu.com/GrandeConsultazionePopolare.

vota adesso la Grande Consultazione Popolare per un Comitato Tecnico Scientifico di fiducia dei cittadini in Parlamento 

 Fonte: https://www.byoblu.com/

 ®wld

Libertà è partecipazione, partecipa alla tua libertà

Libertà è partecipazione, partecipa alla tua libertà

Consiglio vivamente la visione del video su stante, in quanto le denunce effettuate dal Dott. Mariano Amici un’altra voce che si unisce a Medici che demoliscono in maniera più che esaustiva il business e la conseguente truffa sanitaria, che si sta verificando da più di qualche mese in Italia come nel resto del mondo, soffocando la libertà individuale di ogni singolo componente, con provvedimenti atti a soffocare sanità, quanto economie nazionali.

Tutto ciò che viene effettuato dagli Stati per conto dell’OMS e del FMI, è palesemente un atto criminologo atto alla resa degli stessi Stati e delle Costituzioni su cui tutti questi si avvalgono, mentre una buona parte della classe medica, quella più attenta e ovviamente più onesta, sta inondando di informazioni basate su fatti concettuali scientifici e non di parte, come sembra siano quelli dei ben più noti e meno autorevoli pseudo-esperti, che in questi giorni si prestano ad interviste, peraltro senza contraddittorio su giornali e TV.

libertàPurtroppo come accade per le elezioni americane, siamo davanti a una lotta intestina del bene contro il male, una lotta per la libertà che solo con il supporto di noi tutti, ma proprio tutti, decreterà il futuro e l’esistenza stessa dell’umanità, per cui tu lettore, non sentirti in alcun modo esulato dalle responsabilità, che sono parte della resilenza umana per la libertà che è parte della nostra esistenza e nella quale anche tu sei nato, in quanto questo ti sia ben chiaro, non ti si chiede di abbandonare ciò che stai facendo e di abbracciare un fucile, ma di fare la tua parte per mantenere salute, dignità e libertà, tua come quella dei tuoi familiari se questi ti sono cari.

Nulla ci viene regalato, in maggior modo le informazioni basilari che sono le prime ad essere nascoste, non a caso sin dall’antichità chi conquistava una Città o uno Stato, riduceva in cenere le biblioteche che contenevano informazioni storiche e quindi di riferimento per le generazioni future, che ignorando cosi il loro passato non tentavano la riconquista di quanto in precedenza perduto. Mica penserete che gli attuali problemi della scuola siano differenti, essi servono per tenere i nostri giovani nell’ignoranza, per farli in un prossimo futuro schiavi del transumanesimo, una teoria questa, che ben si adatta ad appiattire ogni forma di ribellione per controllare intere masse di persone, le quali ignorando il passato accettano supini il futuro triste che le attende.

Vi siete chiesti peraltro cosa differisce il Covid-19 dalle precedenti Aviaria, Suina e la stessa Sars che sono andate a vuoto negli anni scorsi con la tentata vendita di vaccini risultata poi inutile? Poco o nulla, se non il fatto che anche allora chi come oggi tenta di fare è imbrigliare il mondo per sottometterlo ai loro voleri, immettere una unica valuta mondiale, ed un Unico Ordine Mondiale (NWO) dove pochi oligarchi disporrebbero di tutto e di tutti.

Con l’esperienza pregressa questi soggetti neanche tanto avvezzi all’anonimato, visto che non si fanno neanche più scrupolo di mostrarsi per ciò che sono e rappresentano, hanno capito che per avere la vittoria in tasca, solo la paura immessa nelle persone poteva loro aprire la strada su quelli che sono stati con la Aviaria, Suina e la Sars, queste mancavano di un unico dominatore fondamentale “i morti” non a caso si cerca oggi di moltiplicare i morti di qualsiasi ragione e stato di morte, per morti per Covid, cosi come si tenta di comunicare fomentando ulteriore paura con ogni tentativo, che per fortuna va a vuoto, in quanto parte delle persone prendono sempre più coscienza dell’inganno in corso.

I tamponi fanno parte del business sia nelle strutture ospedaliere sia in quelle di prevenzione, come ho già avuto modo di evidenziare in un post precedente all’attuale, grazie al supporto del Prof. Stefano Scoglio candidato al Nobel per la Medicina, il quale ci svela cosi l’inutilità dei tamponi inutili e pericolosi essendo una tecnica intrusiva in special modo sui bambini, che potrebbe peraltro essere sostituita con un gettito salivare in una provetta, ed avere un minor costo per la Sanità, soprattutto!

Senza poi contare che più tamponi vengono fatti, più assintomatici vengono trovati positivi! Ma non per questo sono poi in grado di infettare, in quanto, essendo il Covid-19 appartenente alla famiglia dei coronavirus, il coronavirus è il classico virus che si riscontra poi nell’influenza, quindi basta che il soggetto sia stato colpito in vita sua dall’influenza e questi diventa per associazione positivo, perdendo cosi la sua libertà per una malattia che non ha.

Nella capitale c’è un detto che cosi recita: fatti furbo che stupido già ci sei – sarà mica il caso di farci più che un pensiero, voi che ne dite?

Fonte: https://dammilamanotidounamano.altervista.org/

®wld

L’ANTICA PULIZIA PLANETARIA

1/11/1755…LISBONA, L’ANTICA PULIZIA PLANETARIA…MANCA POCHISSIMO ALLA PROSSIMA!

Di: Dottor Roberto Slaviero 17.10.20

Nel giorno dei Santi, nel 1755, si verificò la più immane tragedia planetaria degli ultimi 265 anni.

Nella sola Lisbona, si calcola una perdita di vite umane tra i 60 e 90mila.

Ma il sisma, seguito da tsunami spaventosi ed incendi che durarono giorni e giorni, colpì gran parte del pianeta, dall’Africa, all’Europa e Americhe.

Ciò fa pensare non ad un semplice terremoto, ma a qualcosa di più potente, uno squassare di terra e cielo, che durò, (cosi affermano le cronache), 6 MINUTI!

Avete letto bene, si, sono stati 6 minuti.

L’estensione di questo terremoto fu la caratteristica più saliente. Il sommovimento colpì maggiormente Spagna, Portogallo e Africa del Nord, ma tremò quasi tutta l’Europa, e, in quel giorno, tremarono anche le Antille. Un porto chiamato Setubal, a 30 km da Lisbona, s’inabissò.

Ad Algeri (Algeria) e a Fez, in Marocco, la scossa fu così violenta, che un paese di ottomila abitanti, situato ad otto leghe da Marrakech, fu inghiottito dalla terra con tutto il suo bestiame; poi il suolo si richiuse sugli sventurati. Il sisma si sentì anche in mare.

Alle Antille e alle Barbados, come anche in Svezia,Norvegia, Germania, Paesi Bassi, Svizzera, Italia e Corsica, si avvertirono dei tremori e leggere oscillazioni del suolo. In Gran Bretagna l’agitazione di laghi, fiumi e sorgenti fu notevole. https://it.wikipedia.org/wiki/Terremoto_di_Lisbona_del_1755

Non oso pensare alla quantità di morti che potrebbe causare  oggi, un avvenimento cosi devastante.

Pochi anni dopo tale disgrazia,  l’Europa cambiò totalmente con la Rivoluzione francese e poi con l’avvento di Napoleone, il Bonaparte di Ajaccio, di origini nobili italiche.

Prima della rivoluzione francese però, un anno dopo il disastroso terremoto, nel 1756 iniziò la guerra dei 7 anni, che vide come vincitrice la Gran Bretagna, che ottenne dai francesi il Canada.

La Spagna fu costretta a cedere la Florida.

La Prussia si affermò come maggiore potenza continentale europea. https://it.wikipedia.org/wiki/Guerra_dei_sette_anni

Il 4 luglio del 1776, con la dichiarazione di Indipendenza, redatta da Thomas Jefferson, il congresso sancì la rottura dei rapporti istituzionali con la Gran Bretagna e diede vita agli Stati Uniti.

Il primo paese, che riconobbe gli Stati Uniti fu il Marocco, che aprì i propri porti alla navi americane nel 177. Il Marocco aveva subito gravi perdite nel terremoto lisbonese…

https://it.wikipedia.org/wiki/Storia_degli_Stati_Uniti_d%27America_(1776-1789)

Le cronache storiche antecedenti all’anno del terremoto comunque non sono molte.

Probabilmente, date e avvenimenti dei secoli dall’inizio del 18.mo all’indietro, verso Cristum natum, hanno subito varie modifiche e riscritture.

I potenti del pianeta, hanno sempre cercato di modificare od occultare a loro piacimento gli avvenimenti ed al tempo Internet, Tv e Radio non esistevano.

Recenti ricerche, individuano nei sottosuoli di varie città e  località sparse nel pianeta, grossi edifici ed enormi strutture sommerse da strati di fango di alcuni metri, fango probabilmente creatosi da una catastrofe planetaria, di cui non si hanno cronache ufficiali.

E non si parla di migliaia di anni fa…avvenimenti invece di un recente passato.

Per chi ne ha voglia, ricerchi il Regno di Tartarea, scomparso appunto da tutti i libri di storia, come scomparsa è ad esempio, la 13ma tribù di Israel, che si collocava all’incirca nell’odierno Kazakistan, alcune centinaia di anni D.Cristum.

Sarebbero gli odierni Ashkenit o Askenaziti, che poco avevano a che fare con la Palestina e la genetica degli ebrei giudei: avevano solo adottato la religione di Abramo, ma la loro collocazione geografica era completamente in altro luogo.

Dopo il dissolvimento del loro impero, molti si trasferirono in Europa, ove divennero potenti commercianti e banchieri…!

Comunque, tornando a Lisbona, mi risulta che la città, non abbia poi subito altri eventi devastanti; l’Italia ne ha sofferti parecchi in più. Si parla di Lisbona, ma abbiamo visto l’estensione enorme ed anomala di tale evento sismico.

Al tempo, il Portogallo era il più importante snodo commerciale europeo e probabilmente mondiale, con ampi commerci dalle Americhe, all’Africa ed  Asia.

L’isola di Macao,di fronte alla Cina, già nel 1552 divenne colonia portoghese.

Il Brasile venne scoperto dal grande navigatore portoghese Pedro Alvarez Cabral nel 1500; in Africa … Angola, Capo Verde, Guinea Bissau, Mozambico, San Tomè…

Insomma, tanta roba mi pare per il piccolo staterello iberico dei grandi Vasco da Gama e Bartolomeo Diaz, straordinari navigatori ed esploratori.

Al tempo del 1755, venne  chiamata in causa l’ira e la punizione divina, soprattutto per una nazione che probabilmente, come molte altre, non si era comportata molto bene per il rispetto dei diritti umani, con trattamenti brutali e schiavitù varie.

Un certo reset comunque arrivò, forse per il fato o per una concatenazione di cause geologiche e per chi ci crede, per un intervento in alto Loco.

dopo alcuni anni il potere in Europa e nel mondo non fu più lo stesso.

Dopo 265 anni da allora, l’Europa si trova avvinghiata in questa morsa criminale e mortale di una guerra sporca, voluta dai potenti di oggi, che non hanno più come sede principale Lisbona.

Se al tempo, lo schiavismo era  orribile, che ve ne pare della schiavitù odierna, fatta con il lavaggio del cervello e con il terrore del virus cattivo, che sta aumentando a dismisura il livello di povertà e sottomissione?

Guerra con la quale gli psicopatici della Silicon valley  & C e delle intelligenze artificiali e dei vaccini e dei chipp forzati, europei o asiatici o americani che siano, vogliono diminuire e rincretinire la popolazione mondiale, per concentrare denaroe potere sempre più in cima alla piramide.

Ma non provate ancora nausea per queste canaglie al governo, che vorrebbero nuovamente rinchiudervi e farvi fallire, economicamente e moralmen

Ma non provate schifo per uno Stato, che opprime e toglie le libertà essenziali costituzionali, con tutti i partiti allineati? Un popolo di ubbidienti sudditi, che sognano il reddito di cittadinanza per stare a casa a fancazzare!

Ma non siete preoccupati per la sorte dei vostri figli e nipoti, che stanno venendo schiavizzati mentalmente nelle scuole tra maschere, protezioni e studi online se uno starnutisce?

Ma non capite che il virus cattivo ve lo stanno impiantando nel vostro cervello, con il tam tam quotidiano di positivi al corona? Lo capite che questi criminali possono portare avanti questa farsa indecente, ma tragica per i risvolti umani edeconomici, per anni ed anni, se continuate a credere ai quei pezzenti mentali e  medici svenduti, che vanno in Tv e Radio, per raccontarvi stronzate allucinanti e proiezioni mortali per i prossimi mesi?

Visto che la massa non si sveglia, visto che la massa ha perso il senso critico, visto che la massa ha abdicato al semplice ragionamento umano, ci penserà la Natura a sfoltire e redimere, prima che quei banditi malavitosi dei chipp e vaccini lo facciano.

A proposito di malavita: vi ricordate cosa successe negli Usa  al tempo della legge secca, quando non si potevano bere alcolici? Secondo voi le bische clandestine aumentarono?

Non vi viene in mente che, con i provvedimenti dei malavitosi al governo, chi ci guadagnerà saranno i loro compari di merende? Coprifuoco per le normali attività, ma champagne e baldracche nelle bische dorate e protette…

Ma svegliatevi cazzo e mandate a casa questi infami esecutori del piano diabolico mondiale in atto.

Come farlo? Studiate la Costituzione italiana in vigore ed applicatela! Tornando ai positivi corona, il tampone PCR rileva i seguenti ceppi della famiglia dei coronavirus presenti da molti anni:-229E

-NL63

-OC43

-HKU 1

tipici delle influenze stagionali, inoltre;

– MersCoV

– Sars-CoV

– Sars- CoV 2

Pensate poi, che i cosiddetti test falsi positivi, sono % altissime e tirate le vostre conclusioni; e fatelo presto, perché Cielo e Terra, non aspetteranno ancora molto!

Laboratori seri, non svenduti ai terroristi mondiali, stanno analizzando le mascherine usate dai sudditi idiotizzati; centinaia di migliaia di colonie batteriche concentrate, dagli stafilococchi agli streptococchi, che il suddito auto respira, tralasciando le altre porcherie organiche, tipo funghi, virus vari ed esalazioni metaboliche tossiche.

Già parlai anche della CO2, che rientra nei polmoni, creando uno stato di Ipercapnia, con acidosi metabolica.

Si sa benissimo , da decine di anni, che le malattie degenerative, tumori inclusi, prediligono ambienti acidi e con ridotto contenuto di ossigeno, per svilupparsi!

Mi pare superfluo continuare e mi pare superfluo immaginare le molte malattie che si svilupperanno nei prossimi mesi e che saranno tutte catalogate come Covid…

“il Capitano Clarke della Denia, mentre navigava a 36° e 24’ di latitudine nord, tra le nove e le dieci del mattino del 1 novembre 1755, sentì che la nave era scossa e trattenuta, come se si fosse incagliata.

Un altra nave a 48 miglia a est di San Vincente, subì un contraccolpo dal basso cosi violento, che gli uomini che si trovavano sovra coperta, furono lanciati verso l’alto di almeno mezzo metro…

Una grande onda si abbattè sulle coste spagnole e si dice che a Cadice, abbia raggiunto i 18 metri di altezza…”

Charles Lyell, geologo scozzese” (1797-1875)

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

®wld

Risiko – 2020

Il più grande spettacolo dopo il Big Bang
Immaginate un’altra visione di ciò che sta accadendo: un gioco perverso fra potenti stanchi della routine e presi da un’insana voglia di cambiare il mondo, come in un film dove alla fine si scopre che si erano giocati 1 dollaro.
 
Quando hai tutti i soldi del mondo e non sai più cosa fartene puoi inventare qualsiasi cosa, come il più grande gioco mai visto, studiato da un computer, che ha pensato anche a tutte le varianti che possono accadere e che si può fermare solo se all’improvviso si rompe qualcosa che il computer non ha previsto.
 
 

Verso la Proroga dello Stato di Emergenza – fino al 31 gennaio 2021

La proposta di prorogare lo stato di emergenza fino al 31 gennaio 2021, sarebbe stata valutata positivamente dal governo. Che pensa anche a una sorta di maratona tv per rilanciare la App Immuni.

 

di Federico Giuliani

 

Prorogare lo stato di emergenza collegato all’emergenza coronavirus dal prossimo 15 ottobre al 31 gennaio 2021: è questa l’ultima idea del governo giallorosso, che starebbe valutando di allungare il periodo speciale per un mese in più rispetto alle ipotesi recentemente circolate.

 

Verso la Proroga dello Stato di Emergenza

 

Secondo quanto riportato da Adnkronos, la proposta sarebbe stata valutata positivamente nel corso della riunione intercorsa tra il premier Giuseppe Conte e i capi delegazione di maggioranza seguita al Consiglio dei ministri. Ricordiamo che, in caso di eventuale proroga, lo stato di emergenza andrebbe a tagliare il traguardo di un anno, visto che venne decretato il 31 gennaio 2020.

 

A quanto pare sarebbero stati gli esperti del Comitato tecnico scientifico, considerando gli ultimi dati registrati in Italia (“narrati” in modo totalmente ingannatorio e manipolatorio), a suggerire di allungare i tempi dello stato di emergenza. Il dossier è quindi finito sul tavolo dei capi delegazione, con il governo che, da quanto filtrato, sembrerebbe favorevole a seguire il consiglio dei suddetti esperti.

 

Una Maratona tv per rilanciare Immuni

 

Nella stessa riunione in cui è filtrata l’idea di prorogare lo stato di emergenza, sarebbe stata sottolineata anche la necessità di spingere ulteriormente sulla diffusione di Immuni, cioè della app pensata appositamente per gestire il contact tracing dei contagi.

 

L’applicazione, pensata dal governo per per contrastare la “pandemia”, fin qui è stata un vero e proprio flop. I dati rilasciati alla fine di agosto dal Ministero della Salute hanno certificato l’insuccesso della strategia dei giallorossi. Immuni è stata scaricata 5,5 milioni di volte, cioè dal 9,9% degli italiani e al lordo di disinstallazioni e/o installazioni multiple da parte di uno stesso utente.

 

Per ridare slancio al sistema di tracciamento, è così balenata l’idea di affidarsi a una specie di maratona tv, proposta dal ministro della Giustizia e capodelegazione del Movimento 5 Stelle, Alfonso Bonafede, per “convincere” gli italiani a scaricare la app.

 

La posizione del Governo giallorosso

 

Ricapitolando: in Europa quasi ovunque, dalla Spagna alla Francia, passando per Germania e Regno Unito, i cosiddetti contagi sono in umento, con numeri nettamente superiori rispetto a quelli registrati in Italia. Eppure nessuno sta pensando di prorogare lo stato di emergenza.

 

Se non bastasse il confronto con i vicini, si potrebbe dare un’occhiata al rapporto dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc). Ebbene, alcuni paesi, tra i quali l’Italia, risultano tra i Paesi a “basso rischio” e con un “trend stabile”. Il governo giallorosso, invece, non solo potrebbe pensare a nuove strette, ma sarebbe addirittura favorevole a prolungare lo stato di emergenza.

 

Quado lo Stato di Emergenza si cronicizza

 

Il suggello del parlamento italiano sul prolungamento delle misure emergenziali le normalizza: l’eccezione diventa nuova norma. Sfortunatamente questa cronicizzazione dell’emergenza tende a essere una pratica ormai consolidata (vedi G. Agamben, “Stato di eccezione”, 2003).

 

Basti pensare alle leggi eccezionali promulgate in numerosi paesi durante la sedicente “guerra al terrorismo”, quando l’impiego di sistemi di sorveglianza e le restrizioni a diritti politici e diritti civili fu esteso oltre le necessità temporali.

 

Questa volta la “guerra”, metafora che alimenta il bisogno di misure drastiche, è stata dichiarata al virus, ma colpisce molti aspetti della socialità e del vivere collettivo, deformando e limitando l’applicabilità di vari diritti: diritto al lavoro, a condizioni di lavoro giuste e favorevoli, a riunirsi e organizzarsi in ambito lavorativo, all’educazione, alla vita familiare, alla salute, alla vita culturale, alla libertà di movimento e di aggregazione. (Antonio Freddi – https://www.osservatoriodiritti.it/2020/09/15/stato-di-emergenza-covid-italia-coronavirus-fino-a-quando-prolungato)

 

Articolo di Federico Giuliani

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

 

Riferimenti: https://www.osservatoriodiritti.it/2020/09/15/stato-di-emergenza-covid-italia-coronavirus-fino-a-quando-prolungato

 

Fonte: https://www.ilgiornale.it/news/politica/coronavirus-governo-valuta-proroga-dello-stato-emergenza-1893678.html

Pubblicato su: https://www.conoscenzealconfine.it/stato-d-emergenza-infinito-conte-vuol-prolungarlo-ancora/

******************************************

Ti potrebbero interessare:

Non bisogna lasciare che una crisi vada sprecata

… come se a parlare fosse uno scienziato serio e affidabile

L’Europa ignora risoluzione del Parlamento e introduce nuovi OGM

 

®wld

Quando smetteremo di muovere la nostra “Linea nella sabbia” e staremo come INDIVIDUI LIBERI?

Allora, chi vuoi essere?

E’ una questione d’età, non è vero? E non in “Che cosa vuoi essere quando sarai grande?” Un modo, che ha il solo requisito di diventare come qualcun altro come un indicatore per essere ‘cresciuto’ (posso essere come un pompiere, amministratore delegato, metalmeccanico, scienziato … ma soprattutto, un contribuente). Finché sembri “curare” te stesso, seguire le regole ed essere un membro produttivo della società, è più facile credere nel “normale” poiché sembra che ci siano “ricompense” per andare avanti.

Ma in chi ti trasformi? Cosa sacrifichi? Cosa sei disposto a regalare? I resti di ciò che “avremmo potuto essere” non sono che un lontano ricordo (fantasia); persi tra le proiezioni ad alta definizione che ci hanno aiutato a guidarci, al punto che ora affrontiamo la (maschera).

 

Allora chi vuoi essere? Ebbene, forse dovremmo definire in primis chi “noi” siamo diventati. È sicuramente facile in questi giorni inventare elenchi di cose da sottolineare sulla mia specie che porterebbero a una visione “negativa”, ma ti risparmierò questa volta e ti farò notare semplicemente che ci sono molti articoli precedenti che, potresti trovare, elabora il mio punto.

 

Che cosa siamo diventati se non xenofobi che vivono nella paura della nostra morte fino al punto di non vivere; disgusto di sé al punto da accettare la nostra stessa distruzione? Persone così spaventate da “distinguersi” che vanno avanti, a vivere nell’ombra, anche quando poi sentono che non è giusto. Troppa paura per parlare, per non offendere ed essere giudicato “uno di quelli”. Cosa ci rende tali? Stiamo semplicemente mentendo ipocritamente? Siamo la definizione della codardia, minacciata principalmente da ciò che noi percepiamo e, che gli altri percepiscono di noi?

 

Creiamo continuamente i nostri “demoni” da temere per sentire qualcosa che possa somigliare alla “vita”? Afferriamo qualche ‘emozione’ nel nostro mondo inattivo per sentirci vivi? Seguiremo ciecamente qualsiasi “autorità” semplicemente per sentirci parte di qualcosa; o, nulla? Guardati intorno dove siamo oggi e dimmi che la nostra mentalità mondiale non si è attenuata dalla vita. Guarda negli occhi i tuoi simili mascherati e dimmi che non sono sconfitti nella loro stessa anima. Dov’è la VITA, LA GIOIA, L’AMORE e la FORTITUDINE della mia specie?

 

Credo che una parte della causa di quella sconfitta possa essere attribuita all’incapacità di definire se stessi onestamente. La costante fiducia nelle “protezioni” esterne piuttosto che nell’autoriflessione e nel miglioramento, ha reso semplice per le “soluzioni” offerte trovare un’ampia “accettazione” insieme all'”appartenenza” e all’apatia.

 

Le paure “presentate” sono semplicemente “definizioni” di ciò che si accetterà della loro ignoranza. “Lotta o Fuggi” non riguarda solo il suo significato letterale, in questo caso può rappresentare la pigrizia apatica della mente che “blocca” le basi della domanda e quindi della conoscenza.

 

Ho detto la scorsa settimana in una discussione:

 

L’intelligenza inizia con la semplicità delle domande.
Peccato che la maggior parte creda di aver semplicemente bisogno di “risposte”.

 

Alla ricerca di quelle risposte esterne, si continua semplicemente a inseguire le storie di altri che producono “nomi” e “azioni” ma non rivelano il come e il perché della questione; perché quelle sono “scelte” fatte lungo la strada. Che tipo di “persone” hanno fatto le scelte che ci hanno messo nella “situazione” che ci coinvolge tutti in questo momento? Non importa dove ti trovi nel mondo, sei “coinvolto” in questa “operazione” globale su una scala o sull’altra; volontariamente o con la forza. Ci sono “Giocatori” e “Pedine”; indovina quale siamo.

 

Senza un’onesta “definizione” (attenta a non vincolare) del ME, come posso sapere che potere “io” ho? Gli io del mondo sono quelli che conoscono il potere e l’equilibrio del “ME” e del “NOI”; comprendono anche il potere del “NO”. “No! Non vivremo così” detto all’unisono è tutto ciò che ci vorrebbe per cambiare il ‘corso’ del nostro attuale ‘destino’.

 

L’Io sa di non essere frivolo, sfrenato o infantile con i loro no. Sanno la necessità di comprendere la base e la moralità del loro no e non la basano sull’egoismo, ma piuttosto sulla fortezza.

 

Fortezza – forza d’animo che consente a una persona di affrontare il pericolo o sopportare il dolore o le avversità con coraggio – Merriam-Webster

 

Si può considerare che nel “teatro” odierno di oggi si può vedere il contrario. La breve durata dell’attenzione, che è stata sviluppata, nel corso della vita, per non essere mai soddisfatta e quindi facilmente “adescata” in comportamenti e schemi di pensiero incentrati su desideri e desideri. Questo può lasciare che non si sia mai soddisfatti di ciò che si “sa”, il che può portare a rincorrere molte storie così come la più facile “accettazione” di “nuove norme”. Per sempre ‘distratto’ dall’acquisizione di vera conoscenza.

 

Il “Grande Risveglio” e i “Media alternativi” sono ottimi esempi di distrazioni per il “pensatore”. Perché si può stare al passo con i desideri programmati che alimentano la breve capacità di attenzione; quali sono le novità, le ultime novità, le tendenze, i virali? Finché riescono a convincersi della “differenza” di “informazione”, possono sentirsi “elevati” al di sopra della programmazione delle masse.

 

Tanti sono rimasti in diversi stadi di “risveglio”. Vedere oltre il paradigma ‘speculare’ che l”alt’ ha da offrire ma sparsi in tutto il mondo in diversi stadi di angoscia, povertà, solitudine e salute mentre si cerca di mantenere un decoro di ‘stabilità’ per pensare abbastanza chiaramente da provare e vedere cosa giace oltre le montagne delle distrazioni (drammi).Sembra che ci siano molte cose per cui COMBATTERE.

 

Non puoi combattere il nemico esterno perché perderai. Il nemico esterno viene semplicemente presentato perché uno possa vedere se stesso, vedere cosa ha permesso di diventare e liberarsi volontariamente e condurre se stesso ad essere esseri liberi; per diventare il tuo “eroe” come comunità di individui.

 

La “scelta” è sempre stata nostra. Ogni giorno che passa ormai, è un altro chiodo nella bara dell’umanità. Quando grideremo “NO” all’unisono e ci rifiuteremo di essere “governati” nell’oblio? Quando smetteremo di muovere la nostra “Linea nella sabbia” e staremo come INDIVIDUI LIBERI?

 

Postato da SylvainLamoureux

 

®wld