Crea sito

H.A.A.R.P. chiude nel mese di giugno 2014

Il portavoce dell’US Air Force David Walker ha dichiarato: il Progetto HAARP è chiuso!
Il portavoce dell’US Air Force David Walker ha dichiarato: il Progetto HAARP è chiuso!
Come riportato dal sito russo gismeteo.ru, le autorità statunitensi della Army Research HAARP  («Programma di ricerca aurorale ad alto impatto”) hanno dichiarato che HAARP chiuderà i battenti nel mese di Giugno 2014.
HAARP è stato lanciato nel 1997, si trova in Alaska e la sua potenza, presumibilmente – 3.6 MW (la capacità esatta non è nota), si trova in circa 13 ettari di terreno. L’impianto è composto da un campo di antenne irradianti onde radio ad alta frequenza, che possono ionizzare una piccola area nell’Atmosfera. Il sistema è costituito da una antenna radar con radiazioni incoerenti del diametro di venti metri, magnetometri per studiare le proprietà fisiche della porzione artificialmente eccitata della ionosfera, un radar laser, un computer per controllare l’antenna e l’elaborazione del segnale.
stazione Haarphaarp 1 Alla stazione sono state effettuate ricerche per la possibilità di migliorare lo sviluppo dei sistemi di radiocomunicazione e di difesa missilistica, oltre a studiare la natura della ionosfera.  Nel 2005, l’impianto è stato utilizzato per creare aurore boreali artificiali.

Questo progetto è diventato una leggenda – molti denunciano e sostengono tuttora, che gli Stati Uniti hanno condotto una ricerca segreta utilizzando la stazione come arma di controllo del clima Flash1154AQ-AKhaarp2Nel 2010, il presidente venezuelano Hugo Chavez ha detto che HAARP e altri programmi simili, hanno causato il terremoto di Haiti.  Nello stesso anno, il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad alle Nazioni Unite ha detto che l’installazione ha portato a devastanti inondazioni in Pakistan. Al Progetto HAARP inoltre, gli sono state attribuite responsabilità per il terremoto in Giappone nel 2011, le frane nelle Filippine, e incidenti ai satelliti russi e questo è stato anche dichiarato dal quotidiano russo “Gazeta.”

Il rappresentante della US Air Force David Walker, ha detto che il comando generale che gestisce l’impianto HAARP, non sta più supportando l’installazione, che continuerà a sviluppare altri modi per controllare la ionosfera di cui HAARP ne è stato maestro.

Il Professore di Fisica e Astronomia dell’Università del Maryland Dennis Papadopoulos ha affermato che i dipendenti di alcuni laboratori, le agenzie federali e le università, così come la Gran Bretagna, Taiwan, Canada, Corea del Sud, Svezia e Norvegia vorrebbero approfittare delle straordinarie risorse di HAARP, quando appunto la stazione sarà chiusa nel mese di giugno 2014, dopo il completamento del programma di progetto di ricerca DARPA.
Redazione Segnidalcielo
riferimenti: fonte
Uno dei tanti modi galleggianti in giro negli oceani
Uno dei tanti modi terrestri come il MUOS di Niscemi in Sicilia

Un disperato tentativo

Anti-EU rivoluzione, Ucraina crisi minacciano di far deragliare governo mondiale – See more at: http://translate.googleusercontent.com/translate_c?depth=1&hl=it&ie=UTF8&prev=_t&rurl=translate.google.it&sl=de&tl=it&u=http://www.globalresearch.ca/bilderberg-agenda-revealed-elite-desperate-to-rescue-unipolar-world/5384291&usg=ALkJrhhxlzEmIUicwBR65ZCuVkWPNrLJLQ#sthash.FKWF56oy.dpuf
La rivoluzione Anti-EU, e la crisi in Ucraina, 
minacciano di far deragliare governo mondiale
“rivelazioni” di grande attualità, anzi, la volpe sta usurpando e non riesce più a tenere i polli svegli e consapevoli nel pollaio. E’ solo un altro indicatore, ma ne vedremo molti di più. Guardando gli atti di disperazione, sono pronti a chiamarsi fuori! Un forte vento li sta soffiando via increspando le loro subdole coscienze di intrighi poco ying-yang!

Indagine Globale
Il meeting del Bilderberg del 2014 a Copenaghen in Danimarca, si svolge in mezzo a un clima di panico per molti dei 120 globalisti presenti per partecipare alla confab segreta, con l’intransigenza della Russia sulla crisi in Ucraina e la rivoluzione anti-UE che sta spazzando l’Europa costituendo una seria minaccia per l’ordine mondiale unipolare, che il Bilderberg ha trascorso e contribuito a costruire in oltre 60 anni.

All’interno del élite, (da fonti confermate) la conferenza, che ci sarà da Giovedi in poi si svolgerà  presso l’hotel Marriott a cinque stelle, sarà incentrata intorno a come far deragliare un risveglio politico globale che rischia di ostacolare l’agenda di lunga data del Bilderberg a centralizzare il potere in una federazione politica mondiale, fissando un obiettivo di avanzamento con il passaggio del commercio e degli investimenti di partenariato Trans-Atlantic (TTIP), che sarà senza dubbio, un argomento centrale della discussione alla riunione di quest’anno.

Il TTIP Rappresenta la parte integrante del tentativo del Bilderberg di salvare il mondo unipolare con la creazione di una “società mondiale,” Inizialmente una zona di libero scambio, che collegherebbe gli Stati Uniti con l’Europa. Proprio come l’Unione europea ha iniziato come una semplice zona di libero scambio e quello che alla fine si è trasformata in una federazione politica che è controllata dall’alto con il 50 per cento delle leggi e dei regolamenti sugli Stati membri “con totale disprezzo per la sovranità nazionale e la democrazia, il TTIP è stato progettato per realizzare lo stesso obiettivo, solo su scala più grande.

L’accordo è stato guidato da Obama US Trade Representative Michael Froman, un insider di Wall Street e un membro del CFR, l’organizzazione sorella del Bilderberg. Froman sta aiutando a costruire Contemporaneamente un altro blocco di questo governo globale, la Trans-Pacific Partnership, che è un progetto simile che coinvolgerà i paesi asiatici.

Il fatto è che il Bilderberg ha tramato per creare la moneta unica dell’euro fino dal 1955 (presidente del Bilderberg Étienne Davignon si vantava di come la moneta unica Euro è stata un frutto del Bilderberg nel 2009 l’intervista), a titolo definitivo i risultati delle elezioni europee hanno senza dubbio suscitato, allarme tra i globalisti del Bilderberg che si sono fortemente preoccupati dal fatto che la super pianificazione della UE, viene erosa a causa di una resistenza populista, principalmente incentrata dall’animosità verso le politiche di immigrazione incontrollata.

Nella stessa Danimarca, il brusio è centrato intorno Morten Messerschmidt e il partito del popolo danese, che ha vinto con il 27% dei voti nelle euro-elezioni e raddoppiato il numero dei deputati. Anche se alcuni sono diffidenti nei confronti delle passioni di estrema destra di Messerschmidt, il suo successo riflette un risentimento generale non solo in Danimarca ma in tutta Europa verso l’immigrazione e lo stato sociale, le sole preoccupazioni della UE è l’esasperazione di queste passioni.

Intanto in Francia, Marine Le Pen si sta ritagliando un ruolo con il volto di un movimento conservatore che minaccia la “rottura di un’Europa unita “, con la vittoria della sua elezione europea, viene descritta come un “terremoto” che ha scosso il cuore politico dell’Europa.

Gli elettori nel Regno Unito hanno così manifestato un rifiuto martellante alla UE e, a sua volta al Bilderberg, con il successo di Nigel Farage e UKIP, un trionfo euroscettico che alcuni hanno etichettato il “più straordinario” risultato elettorale negli ultimi 100 anni.

Così come TTIP e la ricaduta dal disastro delle elezioni europee, il Bilderberg dovrà affrontare una serie di altre questioni chiave, la maggior parte dei volontari che ruotano intorno allo sforzo continuato a centralizzare il potere economico con diverse maschere, tra cui la carbon tax pagata direttamente alle Nazioni Unite, un colpo finanziario preso da individui come le grandi aziende per avere concessioni speciali “deroghe” che permetteranno loro di continuare a inquinare.

La crisi che incombe in Ucraina e il rapporto tra la Russia e la NATO, sarà quindi un punto focale del gruppo Bilderberg per il 2014. I Globalisti ora considerano Vladimir Putin responsabile di aver ostracizzato la Russia dal nuovo ordine mondiale perché ha osato “sfidare il sistema internazionale”, come John Kerry ha ammesso.

Il Bilderberg vuole discutere ora il preoccupante intento di Putin di voler costruire un nuovo ordine mondiale alternativo, basato soprattutto con i paesi BRICS, un sistema “multi-polare” che potrebbe devastare il dollaro come valuta di riserva mondiale e, quindi, fortemente diluire gli attuali assi di potere USA-UE-NATO.

Link

I partecipanti al gruppo Bilderberg

Intimidazioni & Manipolazioni

Slider

Cumuli nembi-naturali

Slider

Scie persistenti..,

Slider

che riducono la luminosità del sole rendendo l’aria che respiriamo tossica.

https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=OJcB7yZpbtU

1. Quello che  viene taciuto sull’aumento delle condizioni meteorologiche estreme manipolate dalla geo-ingegneria , è che portano all’aumento dei prezzi alimentari e alle malattie :

Questa era la mia prima presentazione che ho fatto a marzo 2013. Successivamente , la mia università ha minacciato di intraprendere un’azione legale contro di me se non mi fossi tolto da Internet . Così ho fatto . Fortunatamente, il clip è stato ripubblicato da altri individui e organizzazioni , questo , naturalmente, è fuori dal mio controllo , da qui il titolo di questo è stato opportunamente modificato con:  ‘Quello che i piloti devono imparare sulla Geo-ingegneria e le scie chimiche , presentazione di David Lim , UK marzo 2013 ‘ .

2 . Quello che stanno spruzzando in tutto il mondo


E’ uscito nel 2010:  La Verità Media Productions e prodotto da G. Edward Griffin , Michael Murphy e Paul Wittenberger , questo documentario a tutto tondo fornisce uno sguardo olistico alla scienza della geo-ingegneria e il suo insabbiamento .

Link

Articolo correlato Articolo correlato Articolo correlato

 

Ci risiamo a far cassa con il …. degli altri

Riforma pensioni Governo Renzi: modifiche negative

Per finanziare i promessi sgravi fiscali per le pensioni più basse, gli incapienti e le partite IVA, il governo Renzi potrebbe chiedere un nuovo contributo di solidarietà agli assegni previdenziali più alti.

Non è un buon periodo per parlare di riforma delle pensioni. Il segno negativo sulla crescita del Pil di questo primo trimestre è un dato poco incoraggiante nel cammino della ristrutturazione del welfare in Italia. Questa è poi l’ultima settimana di campagna elettorale per le europee, il cui voto è in programma il 25 maggio. L’appuntamento con le modifiche è dunque rimandato alla seconda parte dell’anno o, più verosimilmente, al 2015. E non è detto che le novità estratte dal cilindro delle pensioni siano tutte positive. All’orizzonte si intravedono strette e nuove tassazioni.

Nonostante le smentite del premier Matteo Renzi, potrebbe trovare nuova linfa vitale la proposta del commissario per la spending review, Carlo Cottarelli, di un prelievo aggiuntivo dagli assegni più alti. Basta leggere le dichiarazioni di Enrico Morando, viceministro dell’Economia, in audizione alle commissioni Finanze e Bilancio del Senato, per farsi un’idea dell’aria che tira.

A suo dire per finanziare interventi agevolativi sulle pensioni più basse (e su incapienti e partite IVA), nella scia di quanto già fatto per i lavoratori dipendenti e assimilati con reddito da 8.000 a 26.000 euro, occorre prevedere “misure di solidarietà interne al sistema previdenziale”.

Un esempio? “Chiedendo un contributo a pensioni di importo estremamente elevato e acquisite sulla base di rivalutazioni del monte contributivo del tutto disancorate rispetto ad altri regimi pensionistici”. Si tratta di uno scenario che, appena paventato, era stato respinto dallo stesso presidente del Consiglio. Non sono poi state negate le possibili sforbiciate anche su pensioni di reversibilità e doppi assegni. Solo dopo le urne di domenica le nubi sulla questione inizieranno a diradarsi.

Link

“COERENZA”

Aldilà di ogni appartenenza politica,
devi informarti e poi giudicare.

Il video è concepito per coloro che, hanno capacità critica, sanno distinguere il profeta dal ciarlatano, e tutta l’ipocrisia che si cela nel suo partito. Mi si perdoni la durata del video, ma i fatti da raccontare erano davvero tanti

Al nostro presidente del consiglio piacciono 
le “slide” (diapositive) e noi lo accontentiamo:
Questo vuol dire “cessioni di sovranità
non l’ho detto io ma monti
Questo vuol dire meno sanità, meno scuola,
meno mezzi di trasporto, meno sicurezza del territorio,
meno sicurezza sociale, 
uguale più povertà e precarietà.
Guarda il video sopra

Come il famoso PIL che doveva crescere. 

Crescita, Istat: nel primo trimestre 2014, Pil giù dello 0,1%. In Germania sale dello 0,8%
Video visto su: http://www.menphis75.com/ 
rielaborato da: http://ningizhzidda.blogspot.it/