Crea sito

Indossare le maschere d’estate

Indossare maschere in estate può portare a un colpo di calore; I medici giapponesi sollecitano l’autoidratazione

Lei ha domande da fare Mc Murphy?

 

I SENZA VOLTO

Biancaneve era un principessa stupenda, con delle fattezze e lineamenti fantastici. 

Le ultime principesse Disney e molti altri disegni animati, soprattutto giapponesi, mostrano questi personaggi, con occhi abnormemente grandi e spesso nasi mezzi schiacciati, che alterano la normale comprensione ed espressione dei volti. 

Continuiamo a vederli, ansimando per le strade, questi umani col volto appiattito e nascosto; almeno le principesse, non hanno la maschera. 

In alcune regioni, hanno tolto l’obbligo dell’utilizzo della maschera all’aperto, ma nonostante ciò, molti continuano ad usarla: terrore della malattia. 

In tre mesi, la maggior parte degli italiani, ha perso il senso della vita e dei pericoli reali. 

Non ha più fiducia nel proprio sistema immune, che rappresenta il nostro spirito immortale e quindi, ha perso la fede nelle proprie capacità di sopravvivenza. Il terrore e la paura lo attanagliano e cosi facendo, per una naturale concatenazione di eventi biologici, le difese diminuiscono e la persona si ammala molto più facilmente. 

I padroni del mondo lo sanno e con un’abilità ammirevole, dal punto di vista organizzativo mediatico, hanno messo nel sacco miliardi di persone! 

Finito il focolaio in Europa, ecco adesso la catastrofe nelle Americhe, e poi ogni tanto qualche nuovo inizio in Asia … poi verrà il tempo del Continente nero e cosi facendo, con un altro piccolo focolaio nuovamente in Europa, non ci annoieremo mai e saremo pronti per una nuova chiusura. 

Abilissimi i comandanti terrestri, con molta propensione rettiliana. 

Sono riusciti a scollegare il sistema antico rettiliano limbico di reazione e sopravvivenza nell’umano; poche o sporadiche azioni di resistenza, per lo più solo terrore ed apatia. 

Loro invece, sbavano di gioia, nel vedere le masse ubbidienti e paralizzate dal terrore. 

Il filantropo Gates addirittura si scandalizza in un intervista alla BBC di tanto odio nei suoi confronti…lui che vuol salvare l’umanità

Nel frattempo molti cittadini nel pianeta, scendono in piazza per manifestare contro le violenze razziste, della polizia Usa. Esecrabile la situazione accaduta, sicuramente. Ma per le violenze e le sparizioni dei minori a migliaia e migliaia, nessuno muove un dito. 

Lo sappiamo, che l’obbiettivo sono le prossime presidenziali Usa di novembre. 

Il Deep State è inferocito contro Trump e monta “primavere“ di ribellioni in giro per il mondo. 

Beh, forse la castagna gli è scoppiata sul fuoco in casa, poiché sappiamo benissimo, quanto gli Usa abbiano fomentato rivolte tra primavere arabe, Ucraina etc. 

Chi di spada ferisce,di spada perisce! 

Sono già molti anni che la Fema americana (tipo protezione civile), ha preparato campi di concentramento e milioni di bare, anche a sei posti! 

Prevedevano rivolte civili? No scusate…arriva l’asteroide… 

Nel frattempo il nostro “uomo solo al comando“, regala oltre 200 milioni al famigerato Gates per lo sviluppo del vaccino. 

Spero che la notizia sia un falso, non saprei come la Ragioneria di Stato potrebbe autorizzare un simile abuso di potere, con una Nazione in ginocchio, che non riceve aiuti reali, se non qualche centinaio di euro. 

Pochi italiani comunque scendono in piazza incazzati a tal proposito, anche perché bisogna mantenere le distanze di sicurezza per il corona. 

La situazione di un Parlamento che non fa praticamente nulla, per arginare la bulimia presidenziale, sarebbe di facile risoluzione; i parlamentari eletti, che fanno opposizione, potrebbero auto sospendersi in massa o dimettersi ed il problema sarebbe velocemente risolto. 

Se non lo fanno e fanno finta ogni tanto di urlare, vuol dire che sono tutti culo e camicia e si fanno beffe del popolino; ricordatevi quando vi manderanno a votare di nuovo! 

Almeno l’Avv.Prof, ci sa fare con un linguaggio che tranquillizza molti: dicono che il suo nuovo partito in via di formazione, abbia già un potenziale 15% dei consensi! 

Veniamo adesso però ai veri senza volto, che comandano, diciamo, da quasi 1000 anni. 

Dobbiamo tornare indietro al 12mo secolo, quando dopo le prime tre Crociate, le famiglie aristocratiche ed oligarchiche di Venezia e Genova, acquisirono un enorme potere, con i diritti di commercio internazionale. 

Come sapete, all’epoca il mondo era più piccolo e si commerciava tra Europa ed Asia principalmente. 

Si usa parlare perciò, di Nobiltà Nera Veneziana. 

Nel corso poi dei secoli, arrivarono in Europa, provenienti più o meno dall’attuale Kazakistan, furbi ed esperti commercianti, che poi diventarono stampatori di moneta per le Monarchie europee e loro amici. 

Il loro Regno, che si dice durò da circa l’ottavo al dodicesimo secolo, è sparito dai libri di storia. 

La cosa interessante è che la religione adottata in tale regno, fu la religione di Abramo! E da ciò, il fraintendimento sugli ebrei e sulla loro vera storia, che è solo parzialmente legata ai Farisei e colleghi di Israel, dei tempi biblici. 

Le varie Monarchie europee, sono collegate attraverso legami di sangue tra loro e possiedono la gran parte dei terreni e capitali del mondo, banche incluse. Qui sotto un veloce ed interessante riassunto

Poi con la creazione degli Usa, i collegamenti massonici e monarchici si ampliarono, fino ad arrivare allo strapotere tecnologico della odierna Silicon Valley. 

Non penserete mica che due o tre studenti universitari, magari anche sfigatelli, riescano a creare potenze quali Windows o Apple?! Non parliamo di Google e Face… 

Ragazzi dai…un minimo di razionalità. 

L’unico pericolo per loro, credo sia la vicina faglia di Sant’Andrea 

ed i violenti terremoti che tale faglia potrebbe procurare. 

Non dimenticatevi anche dei vari nazisti scappati in Usa dopo la fine del terzo Reich; tra loro vi erano entusiasti dell’eugenetica e delle modificazioni delle razze ed ammiratori delle rigide regole militari della Compagnia di Gesù. Soprattutto il loro capo Adolf, lo era! 

Abbiamo quindi un bel miscuglio e scusate, non dimentico le potenze e massonerie cinesi e russe, nonchè arabe, e da tale miscuglio è stato deciso lo STOP per la quarantena. 

La Chiesa di Roma ha partecipato con molto interesse all’esercitazione in vivo; con il pensionamento di Ratzinger, il decorso stabilito dell’esercitazione Corona, ha avuto una improvvisa accelerazione. 

Adesso stanno lottando tra loro, tra le varie fazioni e tra un pò conteremo vinti e vincitori! 

Oppure, son già tutti d’accordo sulla spartizione dei territori e delle ricchezze ed hanno passato la quarantena nell’Isola che non c’è, con fiumi di champagne e caviale…Sapete com’è, purtroppo il Firmamento non si può oltrepassare ed allora, accontentiamoci dei territori in vicinaza o sulla cintura Antartidea…si dai …il cosiddetto Polo Sud! 

Per quel che resta dell’Italia degli anni ottanta, Colao e soci governativi, daranno il colpo finale a base di privatizzazioni degli ultimi gioielli dello stato italico; mi par di aver capito che anche un pò delle nostre riserve d’oro dell’ex Banca d’Italia, siano in gioco. 

Ai disossigenati cittadini, in preda al panico virale, poco resta da fare, se non spegnere la televisione e non leggere i giornali. 

Altra possibilità sarebbe quella di disdire contratti con PayTv o telefoni. 

Ma visto che, il 99,5 % non lo farà, anche perché è si magari contro il 5G, ma si incazza se la pagina non si carica velocemente, il decorso della malattia virale epidemica cerebrale continuerà a sbalzi, a seconda degli umori dei Nobili massonici. 

Adesso riparte il Calcio e la Formula 1, tra un pò il Ciclismo e tutti a casa a vedere i programmi, finché “l’ultimo dei Moicani” Corona, sarà in circolazione. 

Attenti a chi frequentate, mi raccomando e prima di accoppiarsi alla vecchia cioè maschio con femmina, massime precauzioni, se non c’è il Corona, il famigerato Hiv è sempre in agguato! 

Una cosa almeno, umilmente vi chiedo; se al partire della scuola a settembre, imporranno la mascherina ai vostri figli, non mandateli a scuola. Già molti ragazzini sono nel panico adesso ed hanno paura di riabbracciarsi e giocare: il Plexiglas e la mascherina in aula darà la botta finale…ma chi è quella ministra col rossetto rosso…bohh….Sembrerebbe simpatica… 

In attesa dell’asteroide o meteorite in arrivo (minchia, ma come facciamo col Firmamento?) e delle nuove colonie su Marte, vi invito a rilassarvi , con magari una bella cicca da aspirare a pieni polmoni ed un freschissimo gin tonic, in una splendida notte estiva, ricca di stelle e vi invito a mandare un messaggio telepatico di FANCULANDIA ai potenti, che se amplificato da molti, potrebbe almeno creargli un fastidioso prurito emorroidale. 

In fin dei conti, siamo tutti collegati si dice, nel mondo astrale e quindi… 

Avete visto il film “Qualcuno volò sul nido del cuculo“? 

Vi ricordate il grande Jack? 

Voi non siete più pazzi della media dei coglio…che vanno in giro 

E…Signori avete altre domande da fare…lei ha domande da fare Mc Murphy…. 

Una risata, miei cari signori…vi seppellirà!

®wld 

LA TEMPESTA PERFETTA

SCOOP!!! TRUMP CONTRO POLITICA E TOGHE ITALIANE. LA TEMPESTA PERFETTA STA PER ARRIVARE

SECONDA PARTE DELLO SPECIALE DEL NOSTRO BLOG. (La prima parte QUI)

TRUMP CONTRO POLITICA E TOGHE ITALIANE.

LA TEMPESTA PERFETTA STA PER ABBATTERSI CONTRO IL REGIME ED IL NUOVO ORDINE MONDIALE.

Il mainstream tace, ma dagli Usa sembra arrivare un uragano che metterà a rischio tutto il sistema italiano ed il potere internazionale targato Clinton, Soros e Gates.

di Giuliano Castellino

Seconda puntata del nostro speciale sulla tempesta perfetta che si sta abbattendo sull’Italia.

Ancora una volta, in perfetta solitudine, tentiamo di squarciare il muro di gomma dei media di regime, pronti a fare quadrato intorno al potere tirannico italiano.

Tremano Renzi, Carrai, “spioni nostrani” e toghe militanti, mentre l’ex premier salva Bonafede per tenere uniti Mattarella ed esecutivo, perchè sa che Trump è pronto a colpire i democratici italiani.

Uno tsunami che a giugno potrebbe abbattersi su Politica, Magistratura ed Intelligence italiana.

Dopo le accuse di inquinamento politico, le toghe si trovano a fare i conti con le infiltrazioni delle Spie e di una rogatoria internazionale che li coinvolge insieme a pezzi di potere.

Già da mesi sappiamo che Renzi è molto preoccupato per una eventuale ritorsione americana a causa di un suo ruolo – e dei suoi amici di palazzo – da protagonista nel RussiaGate.

In questi giorni – quelle che sembravano essere indiscrezioni – si stanno trasformando in un uragano.

Il tutto mentre l’Italia è sotto pressione politica per l’emergenza pandemia e Trump si trova al verdetto elettorale per la riconferma alla Casa Bianca.

Non a caso lo sfidante Joe Biden ha avuto un endorsment pubblico di Obama, quest’ultimo accusato dallo stesso Trump di essere stato autore di un complotto internazionale che aveva il compito di spianare la strada alla Clinton, grazie a Mifsud, Renzi e Carrai.

Quello che sta accadendo in USA si sta ripercuotendo sulla stabilità politica italiana nonostante, sia il Governo che l’Opposizione, abbiano fatto fronte comune per tutelare Renzi ed i protagonisti dello scandalo Russia gate.

Quello che è ormai certo è che in questa vicenda di spie e di politici, sembrerebbe esserci un ruolo protagonista ricoperto da uomini della magistratura, che avrebbero spianato la strada non solo alla componente politica Anti-Trump, ma che avrebbero penalizzato anche alcuni progetti strategici del Bel Paese come il porto di Taranto.

Certo è difficile conoscere con precisione le informazioni di cui dispone il Presidente Trump, tuttavia giorno dopo giorno si moltiplicano gli elementi che collegano i governi PD dell’epoca e lo scandalo americano.

Dall’esclusione del Generale Flynn all’imbarazzante posizione del Governo Italiano sul prof. Mifsud, fino ai caldeggiamenti del capo di FBI a Roma Kieran Ramsey per la nomina di Marco Carrai (migliore amico e braccio destro di Renzi, nonchè suo procacciatore di finananziamenti dai tempi del partito popolare) alla direzione della cyber security Italiana c’è solo l’imbarazzo della scelta…

Ma probabilmente questo è ancora nulla rispetto a quello di cui dispongono Trump e gli Usa.

Ricordiamo che nell’esecutivo Renzi era pesante la presenza di Cantone all’ANAC, tra l’altro fotografato alla famosa cena con Obama, in questi mesi è emerso lo scandalo Palamara – Ferri e Lotti al CSM: alla luce di quello che sta emergendo da Wanshington, tutto sembra essere collegato, toghe e politici uniti e coinvolti per difendere interessi e posizioni.

Riguardo, quindi, al dottor Cantone, l’enigma più pesante è scoprire perchè aveva rapporti così stretti con l’ufficio di Victoria Nuland, grande promotrice del Russiagate presso il Dipartimento di Stato Americano, nonché amica personale dell’ex Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.

Attualmente vi sono vari procedimenti alla Procura di Perugia, quella destinata a controllare Piazzale Clodio, tra cui quello contro il Pm Albamonte, indagato per attivitá di hackeraggio di sistemi informatici posti sul territorio Americano.

Un vero colpo di Stato, con registi non solo americani, ma anche italiani, pronti a buttare giù Trump.

Una vicenda che sta tenendo alta l’attenzione di tutto il mondo, ma che in Italia è stata totalmente ignorata e silenziata dalla stampa mainstream.

Dimenticando che l’operazione “anti-trumpista”, non solo doveva favorire la Clinton, ma tendere la mano al nuovo asse “Dem – Soros – Gates – Cina”.

Ancora oggi Renzi e Carrai fanno coppia fissa, l’ex premier è al Governo del paese ed è entrato nel cerchio magico di Obama, Blair e Bildeberg, ma l’aver di fatto fondato ed inventato questo esecutivo e di essere uomo di punta dell’internazionale Dem difficilmente lo salverà da questa bufera.

Nonostante si troverà dalla sua sia Mattarella che le toghe, che faranno di tutto per opporsi alla rogatoria internazionale, sarà difficile fermare l’offensiva di Trump.

La cosa che non ci torna è il comportamento delle destre, dei cosiddetti sovranisti, che invece di favorire la caduta del sistema, sembrano invece difendere il regime.

Perchè Salvini e Meloni sono muti di fronte a questa vicenda? Eppure entrambi si sono sempre definiti sia filo russi, che amici di Trump.

Far cadere il Governo a causa di Renzi e mettere fuori gioco per sempre l’ex segretario del PD, dovrebbe essere “un calcio di rigore” per le destre, eppure non si muovono dalla posizione filo sistema.

Nella migliore delle ipotesi si tratta di uno stato di forte confusione ideologica dei presunti sovranisti, nella peggiore, si tratta di schifosi e viscidi rapporti tra esponenti del centro-destra Italiano e protagonisti dello SpyGate.

Rapporti che non mancheranno di essere portati alla luce, perchè davvero quella che dovrebbe arrivare d’oltre oceano è una tempesta perfetta che sembra destinata a non fare prigionieri.

Tremano il regime Italia e tutto il nuovo ordine mondiale…

Fonte: https://www.litaliamensile.it/

____________________________________

Leggi anche:

Diagnosi errate e quindi cure sbagliate
CABALA VIRALE SVELATA, GUINZAGLIO ALLA MERKEL ED EUROPA SMANTELLATA

Ciò che gli ingegneri sociali hanno in serbo

®wld

Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) – inserito nell’articolo 13 con carattere d’urgenza

 

 

Col decreto “Rilancio” saremo spiati a norma di legge 

 

Marcello Pamio 

 

Quanti hanno sentito parlare del Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE)?

 

Eppure dovrebbe interessare tutti visto che si tratta di una cartella che raccoglie i nostri dati sanitari, anche i più sensibili: esami, cartelle cliniche, diagnosi, patologie, farmaci, consenso o diniego alla donazione degli organi, vaccinazioni, ecc.

 

Stiamo parlando di una vera e propria identità digitale di tipo sanitario! 

 

Questa registrazione non è mai partita nonostante ci abbia provato nel 2012 il governo Monti, e in effetti ad oggi risulta attivato solo dal 20% della popolazione. Troppo poco per chi vuole controllare il paese….

 

Ma ecco che la psicopandemia casca a fagiuolo e infatti nel Decreto legge “Rilancio” il FSE è stato rilanciato alla grande. D’altronde in piena emergenza non possiamo mica andare a rompere le balle al Sistema con piccoli dettagli come diritti, libertà e ovviamente privacy. 

 

Tutto è scritto nero su bianco nella bozza del Decreto che deve ancora essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, ma lo sarà a breve.

 

Nell’articolo 13 dal titolo: “Misure urgenti in materia di Fascicolo sanitario elettronico” c’è scritto chiaramente che nella cartella digitale saranno inseriti tutti i documenti del sistema sanitario pubblico e anche di quello privato, inoltre “rende disponibile ai FSE i dati relativi al consenso o al diniego alla donazione degli organi e tessuti; le Anagrafi vaccinali regionali rendono disponibili ai FSE i dati relativi alla situazione vaccinale”. 

 

Avete capito? In un unico file personale sarà riportata vita, morte e miracoli di ognuno di noi, dalle patologie, ai farmaci in uso per arrivare alle scelte terapeutiche e/o vaccinali.

 

Tecnicamente tutti questi dati saranno a disposizione solo delle autorità sanitarie e del personale medico per superare l’emergenza. Questo è quello che ci dicono e possiamo crederci oppure no. Ma se venissero usati per altri scopi meno nobili, come per esempio nel caso di una seconda ondata di contagi? O per ficcare il naso dentro ai conti delle famiglie? Ebbene sì, un altro passaggio inquietante del Decreto “Rilancio” è infatti l’art.7 Metodologie predittive dell’evoluzione del fabbisogno di salute della popolazione”. Il governo in pratica conferisce al Ministero della Salute la facoltà di trattare e gestire non solo i dati sanitari di ogni cittadino, ma anche quelli “reddituali riferiti all’interessato e al suo nucleo familiare per lo sviluppo di metodologie predittive dell’evoluzione del fabbisogno di salute della popolazione”. 

 

Quali sarebbero queste metodologie predittive? E soprattutto qual è la ratio di un ministero della salute libero di violare i conti e le tasche delle famiglie? Forse per individuare più velocemente le famiglie “indigenti” o quelle che non accettano i protocolli ortodossi; quelle che intraprendono percorsi terapeutici diversi; o peggio ancora quelle che negano l’utilità delle vaccinazioni?

Magari per sottrarre loro i minori?

 

Fonte: https://disinformazione.it/

 

®wld

La terza guerra mondiale sarà completamente diversa da qualsiasi guerra mai vista prima

Ecco come appare la Terza Guerra Mondiale

di James Corbett 22 Marzo 2020 dal Sito Web TruthComesToLight traduzione di Nicoletta Marino  Versione originale in inglese  Versione in spagnolo

James Corbett vive e lavora in Giappone dal 2004. Ha aperto il sito Web The Corbett Report nel 2007 come punto per analisi critiche indipendenti su politica, società, storia ed economia.

Da allora ha scritto, registrato e modificato migliaia di ore di supporti audio e video per il sito Web, tra cui un podcast e diverse serie di video online regolari.

È il principale redattore editoriale di The International Forecaster, la newsletter elettronica creata dal compianto Bob Chapman. Il suo lavoro è stato messo online da un’ampia varietà di siti Web e i suoi video hanno raccolto oltre 40.000.000 di visualizzazioni solo su YouTube. Il suo pezzo satirico sulle discrepanze nel resoconto ufficiale dell’11 settembre, “9/11: A Conspiracy Theory” è stato pubblicato sul web l’11 settembre 2011 e finora è stato visto quasi 3 milioni di volte.

Ecco una domanda per te:

  • Come fai a sapere quando sei in guerra?
  • Quando ci sono truppe per le strade?
  • Quando arriva il panico di massa?

Quando c’è la legge marziale e alla gente viene detto di chiudere le porte per un isolamento di mesi o anni?

Quando i “leader” mondiali dicono alle loro popolazioni che il nemico è responsabile di tutto il massacro?

Se questi sono i criteri, allora significa che siamo in guerra in questo momento.

Truppe per le strade? Controlla

Panico di massa? Controlla

Alla legge marziale e alla gente viene detto di chiudere le porte? Controlla e controlla

I leader mondiali dicono alle loro popolazioni che il nemico è il colpevole di tutta la carneficina? Controlla e controlla…Sì, con tutti questi metodi, siamo in guerra.

Ma nessuno la chiama guerra. Perchè no…?

Perché, nella mente delle persone, esiste davvero solo un sistema per giudicare il nostro stato di guerra: se le truppe sono sul campo di battaglia si sparano o no.

Sicuramente questa è la guerra, giusto…?

Ma allora,

  • Perché la Merkel invoca la Seconda Guerra Mondiale nel suo tentativo di spiegare la crisi attuale al popolo tedesco?
  • Perché ci viene detto che i tempi in cui viviamo sono peggiori della guerra?
  • Perché è fuorviante, da Trump a Trudeau e a quanto pare tutti gli altri, che invochino le vecchie misure di emergenza in tempo di guerra e che si preparano alla legge marziale su vasta scala?
  • Non è sufficiente a convincerti che il mondo è ora in guerra?

Bene allora:

La verità è che il mondo è in guerra ora. E quella guerra è la Terza Guerra Mondiale…

La differenza è che nessuno (ancora) comprende la natura di questa guerra, chi sono i suoi combattenti e quale sia l’obiettivo di coloro che la combattono.

So che sei incredulo, quindi permettimi di spiegare.

Da decenni ormai, la metafora della guerra è stata usata dai politici per ottenere sostegno per le loro proposte politiche.

Ogni volta che un presidente degli Stati Uniti vuole dichiarare guerra usando un nome astratto

  • la “guerra alla povertà” di Johnson, per esempio
  • o la “guerra alla droga” di Nixon
  • o la “guerra al terrore” di Bush, …

sappiamo cosa aspettarci:

  • miliardi di dollari saranno spesi
  • la burocrazia del governo aumenterà
  • i diritti del cittadino medio diminuiranno
  • e, oh sì, la cosa contro cui si fa la guerra guadagnerà davvero forza…

Ma questa “guerra al coronavirus” è diversa.

Questa particolare “guerra” potrebbe benissimo essere la prima battaglia in quello che gli storici di un’era futura chiameranno la Terza Guerra Mondiale...

Ma proprio come la Prima Guerra Mondiale – con le sue mitragliatrici, la terra di nessuno e le vittime inimmaginabili – era completamente diversa da qualsiasi guerra mai vista prima, e proprio come la Seconda Guerra Mondiale – con i suoi carri armati e bombardieri e la guerra sottomarina e le bombe atomiche e il bersaglio dei civili – era diversa da qualsiasi guerra mai vista prima, così anche la terza guerra mondiale sarà completamente diversa da qualsiasi guerra mai vista prima…

Questa volta, la guerra mondiale sta prendendo la forma di una guerra ibrida.

“Guerra ibrida” è un termine che è entrato in voga tra gli strateghi militari negli ultimi decenni per descrivere un tipo di guerra irregolare che combina la guerra convenzionale (pistole e bombe sui campi di battaglia) con una serie di altri metodi di attacco:

  • guerra cibernetica
  • operazioni di disinformazione
  • campagne di destabilizzazione politica
  • legge e praticamente qualsiasi altra cosa che possa minare o       destabilizzare un nemico durante i periodi di conflitto

Ad un’analisi primaria, non sarebbe difficile etichettare le attuali relazioni tra Stati Uniti e Cina come guerra ibrida.

In effetti, questo è esattamente ciò che il sempre intuitivo Pepe Escobar fa nella sua analisi delle ultime mosse sulla scacchiera geopolitica, “China Encerrada en una Guerra Híbrida con Estados Unidos“.

Come osserva Escobar:

“Tra la miriade di sconvolgenti effetti geopolitici del coronavirus, uno è già graficamente evidente.

La Cina si è riposizionata.

Per la prima volta dall’inizio delle riforme di Deng Xiaoping nel 1978, Pechino considera apertamente gli Stati Uniti una minaccia, come dichiarato un mese fa dal Ministro degli Esteri Wang Yi alla Conferenza per la Sicurezza di Monaco durante l’apice della lotta contro il coronavirus.

Pechino sta modellando attentamente la trama secondo cui, sin dall’inizio dell’attacco al coronovirus, la leadership sapeva che era sotto un attacco di guerra ibrida. La terminologia di Xi è un indizio importante.

Ha dichiarato, per la cronaca, che questa era la guerra. E, come contrattacco, è stata lanciata una “guerra popolare”.

“Escobar continua sottolineando che la recente (e molto pubblica) insinuazione del portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian secondo cui si trattava dell’,

“Esercito americano che ha portato l’epidemia a Wuhan”,

…rappresenta non solo una violazione del protocollo diplomatico, ma la lingua di un belligerante in tempo di guerra.

Dati i punti interrogativi incredibilmente grandi che circondano ogni aspetto di questa attuale pandemia, il suggerimento che il fantascientifico coronavirus provenga effettivamente da Fort Detrick (vedi sotto il video) non è affatto stravagante

a tieni presente che non è un realista della cospirazione online che dà credito questa idea, è un vero appresentante del governo cinese. Questa non è un’accusa presa alla leggera.

Ma non è solo la Cina a indicare lo zio Sam.

Mentre i portavoce del governo cinese stanno facendo insorgere lo spettro che il coronavirus è prodotto negli Stati Uniti ™, l’amministrazione Trump sta facendo del suo meglio per rinominare SARS-Cov-2 come “il virus cinese”.

Per quanto meschine, queste semantiche contano…

Come ha notato chiunque abbia passato del tempo online nelle ultime settimane, la parte del pubblico americano piena di fluoro e dipendente da MSM è stata eccitata da questa retorica anti-cinese e i Cinesi hannosostituito i Russi come il bogeyman du jour nelle menti delle norme facilmente inquietanti.

Escobar conclude la sua relazione avanzando la possibilità che l’intera crisi del coronavirus sia

“una massiccia psy-opera che crea il perfetto ambiente geopolitico e di ingegneria sociale per il dominio a largo spettro”.

La domanda urgente, sostiene, è:

“Le élite imperiali malate sceglieranno ancora di continuare a condurre una guerra ibrida a tutto campo contro la Cina” quando tutto sarà finito?

Dato il contesto più ampio del conflitto americano-cinese che – come ho più volte sostenuto– è impostato per essere la lotta definitiva del 21° secolo, l’analisi di Escobar è abbastanza plausibile.

Ma, come ho anche più volte sostenuto, questa lotta del secolo delle Grandi potenze tra la Cina e gli Stati Uniti è (proprio come la guerrafredda del 20° secolo), un conflitto gestito, manipolato e, in ultima analisi, falso.

La vera battaglia non sarà tra la “Cina” e “gli Stati Uniti”, anche se sono segnalate così nel 21° secolo.

No, la vera battaglia sarà tra i banchieri e gli aspiranti costruttori sociali e la massa dell’umanità.

Se questa guerra ibrida è davvero la terza guerra mondiale, allora dobbiamo prendere una decisione molto basilare:

Chi sono i combattenti e per cosa stanno combattendo?

Questa è la cosa più semplice da determinare in qualsiasi guerra, no?

Guarda in che modo le truppe puntano le loro pistole e scoprirai chi è il loro nemico, giusto?

Quindi diamo un’occhiata.

Le truppe vengonoschierate anche mentre scrivo paese dopo paese.

E contro chi puntano le pistole?

I loro connazionali…

Le operazioni di guerra cibernetica sono intraprese proprio ora per eliminare i sistemi di comunicazione nemica ed etichettare tutte le trasmissioni nemiche come “disinformazione”.

Ma chi viene preso di mira in tutto questo? Giornalisti erealisti della cospirazione.

Si stanno conducendo campagne di destabilizzazione politica… ma è il Partito Democratico che è stato sorpreso a truccare le proprie primarie e la stampa dell’establishment che cerca di minare le decisionipolitiche prese dai referendum e dall’establishment accademico che si oppongono ai governi democraticamente eletti nel presunto “mondo libero”.

E mentre solo pochi mesi fa le proteste e lemanifestazioni erano così diffuse in tutto il mondo, ora paese dopo paese dichiarano illegali le riunioni di oltre 10 persone.

Di volta in volta, scopriamo che la guerra che viene condotta è, una guerra da parte del governo, del potere militare, finanziario e corporativo contro le masse dell’umanità che si opporrebbero loro.

Questa è la vera natura della Terza Guerra Mondiale.

È stata ingaggiata proprio ora.

E, agli occhi delle autorità, noi siamo il nemico.

Oh, certo, ci sono le manifestazioni di scacchi 2D su questo, il conflitto geopolitico e la guerra dello stato nazionale che si svolgono allo stesso tempo.

Ma quelle sono solo battaglie diversive progettate per distrarci dall’evento principale: la battaglia contro la libera umanità.

Questo è il motivo per cui il modello cinese – sorveglianza delGrande Fratello completa e diffusa e di blocco tecnocratico della società – è denunciato dai “leader” del “mondo libero” mentre allo stesso tempo desiderano apertamente quegli stessi poteri a casa.

Sì, gente, che lo sappiate o no, la Terza Guerra Mondiale è già iniziata… E agli occhi di coloro che conducono quella guerra, sei un combattente nemico.

L’unica domanda che conta è:

Ci sveglieremo in tempo per reagire a questo, o ci limiteremo a stenderci e lasciare che le autorità vincano…?

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

E-Mail: leggerne il contenuto è un giochetto da ragazzi

 

 

Email sicure e criptate 

 

Marcello Pamio 

 

La nostra identità quando siamo in Rete si basa fondamentalmente su due cardini: la connessione (Sim del telefono dell’operatore scelto) e l’indirizzo email. Identità ovviamente a rischio, se l’email o il numero di telefono infatti vengono compromessi, avremo moltissimi problemi seri.

 

In Italia dal 2017 la Guardia di Finanza può leggere tranquillamente tutte le email senza il nostro consenso, cioè a nostra insaputa. Per non parlare dell’intelligence, come l’Agenzia per la Sicurezza nazionale statunitense…

 

Tra le comunicazioni più facili da spiare ci sono proprio le mail perché basta avere l’accesso ai server del provider sul quale viaggiano i dati. Questi dati di solito vengono conservati per qualche tempo (non sappiamo quanto) e chiaramente non sono criptati, quindi leggerne il contenuto è un giochetto da ragazzi.

 

Tutta la nostra vita viaggia sotto forma di byte nel web, e le nostre email vengono e rimangono memorizzate nei mega server di pochi colossi del web.

 

Ma cosa succede alle email che eliminiamo? Siamo sicuri che spariscano veramente o rimangono da qualche parte? Le decine di migliaia di e-mail cancellate, ma ancora conservate nei misteriosi cloud, un giorno anche molto lontano nel tempo, potrebbero essere usate contro di noi?

 

Ecco alcune soluzioni che garantiscono una certa sicurezza e privacy. 

 

ProtonMail

 

E’ il servizio che offre il miglior bilanciamento tra sicurezza e facilità nell’utilizzo.

 

Fa uso di un codice open-source e garantisce una cifratura end-to-end.

 

Questo significa che quando scriviamo una email, il messaggio verrà cifrato prima di essere inviato a Protonmail, rendendo la versione cloud completamente illeggibile senza la tua password.

 

E’ gratis per un account che può ricevere allegati per un massimo di 500Mb in totale, e per avere più spazio è necessario pagare un account Premium.

 

ProtonMail garantisce l’anonimato per chi possiede un account, senza richiedere dati personali identificativi in fase di registrazione e senza tracciare gli IP di accesso (e quindi la posizione dove lo stiamo usando). C’è la funzione anche per Android e iPhone.

 

ProtonMail non memorizza alcun dato una volta che viene eliminato, quindi quando si cancella una mail questa è irrecuperabile, a meno che non sia stata memorizzata in un backup, che viene rinnovato ogni 14 giorni, trascorsi i quali però viene eliminato definitivamente.

 

Anche se le email verso altri utenti ProtonMail sono crittografate, se si si ricevono email da servizi come Gmail, ProtonMail fa una scansione di queste e-mail per la protezione contro lo spam.

 

Tutti i dati sono memorizzati sul server di una società svizzera, paese la cui posizione è nota per essere dura e pura in materia di privacy e protezione dei dati.

 

Protonmail è sopravvissuto a attacchi hacker importanti che gli hanno permesso di guadagnarsi un’ottima reputazione.

 

Attualmente conta più di 30 milioni di utenti mensili ed è la soluzione ideale per chi vuole un account di posta sicuro, affidabile e anonimo, anche perché il datacenter si trova sotto 1000 metri di roccia granitica in un bunker super sorvegliato in grado di resistere ad un attacco nucleare.

 

Mailfence

 

Un altro tra i migliori servizi di posta sicura e crittografata in circolazione è Mailfence.

 

Mailfence è mantenuto in Belgio, paese che non risulta aver collaborato con la NSA per i programmi di sorveglianza e che ha leggi sulla privacy piuttosto forti a garanzia dei consumatori.

 

Garantisce la privacy delle email e di altri strumenti integrati come i calendari e l’archiviazione di documenti.

 

Non è open source, quindi non è possibile controllare come funziona in modo diretto e bisogna aver fiducia nell’azienda che lo cura, ContactOffice.

 

Mailfence supporta la crittografia end-to-end e supporta lo standard OpenPGP.
Al momento non fornisce applicazioni per smartphone    

 

Lavabit (da 30€ / anno)

 

Lavabit è stato uno dei pionieri in materia di privacy & anonimato sul web dal 2004.

 

Quando il governo degli Stati Uniti ha richiesto accesso ai dati sulle caselle lavabit – il fondatore ha preferito disattivare completamente il servizio per tutto il 2013 per poi rientrare in gioco con una crittografia end-to-end nel 2014.

 

Come nel caso di Protonmail, Lavabit è Opensource.

 

Era la posta elettronica cifrata usata da Edward Snowden, il whistleblower che ha avuto il merito di far conoscere al mondo la sorveglianza di massa e indiscriminata portata avanti dall’Agenzia per la sicurezza nazionale statunitense (Nsa). Usato da Edward Snowden per le sue operazioni contro il governo degli Stati Uniti.

 

Fonte: https://disinformazione.it/

 

®wld