Archivi categoria: censura

Nascondere elefanti nella stanza

 

Nascondere le eruzioni vulcaniche 

by Mark Sircus

July 01, 2019

from ColdClimate Website 

Nascondere elefanti nella stanza è facile per la stampa e quindi nasconde i più grandi eventi del pianeta come se non importassero.

Non sono solo Google e Facebook a essere colpevoli di manipolazione delle informazioni, ma tutti i giornali mainstream del mondo, che sono di proprietà privata di un piccolo gruppo di persone, stanno dando da mangiare al pubblico in un modo a cui le macchine propagandistiche naziste e comuniste aspiravano a malapena.

Le notizie sono state ridotte a un livello di banalità e peggio.

Ora viene usato come arma per creare divisione, separazione e conflitto, nonché confusione e malattia della mente, del corpo e dello spirito.

Non vogliono che noi sappiamo che stanno accadendo grandi cambiamenti negli ultimi due mesi sul nostro pianeta, che avranno conseguenze disastrose in termini di clima e produzione alimentare.

Non saranno in grado di nasconderlo per sempre, ma proprio come abbiamo visto in innumerevoli film, saremo gli ultimi a saperlo, con la scusa di non creare un panico o un movimento intelligente da preparare.

Nelle scorse settimane abbiamo avuto una serie di enormi eruzioni vulcaniche che insieme stanno iniziando a sembrare uguali a una sola eruzione vulcanica che in passato ha portato a un anno o due senza estati e un disastro nel settore agricolo.  

Abbiamo già avuto disastri quest’anno,

  • Australia
  • gli Stati Uniti
  • Canada
  • Europa
  • Cina,

 … da siccità, inondazioni, freddo, pioggia e neve.

Sono state riportate enormi riduzioni della produzione alimentare e i prezzi stanno appena iniziando a riflettere la nostra nuova realtà alimentare.

Il 1816 è noto come L’anno senza estate quando si verificò uno dei peggiori disastri climatici della storia.

I modelli meteorologici si sono spostati, le temperature sono diminuite in modo significativo, la luce solare è stata bloccata e la neve è caduta in aree che normalmente hanno incontrato climi tropicali.

Enormi eruzioni vulcaniche sono quelle che inviano nuvole al di sopra del livello in cui iniziano ad avere un effetto di raffreddamento.

I particolati espulsi ad altitudini superiori a 32.800 piedi (10 km) – e nella stratosfera – hanno un effetto di raffreddamento diretto sul pianeta.

Venerdì 28 giugno e giovedì 27


Lo scorso venerdì (giugno 2019) un’altra eruzione di grande impatto si è verificata nel vulcano Manam, in Papua Nuova Guinea, a seguito dell’esplosione del giorno prima a 12,2 km, e l’aumento generalizzato iniziato lo scorso anno.

Un denso pennacchio di cenere vulcanica, che si innalza ad almeno 50.000 piedi (15,2 km) sul livello del mare, è stato individuato dal Vulcanic Ash Advisory Centre (VAAC) Darwin alle 06:59 UTC del 28 giugno.

Mercoledì 26 giugno

La precedente eruzione di Ulawun (Nuova Britannia, Papua Nuova Guinea) a 50.000 piedi (15,2 km) oggi, il 26 giugno, è appena stata rivista a quella di un’eruzione subpliniana su larga scala, la prima al mondo da Calbuco, in Cile, nel 2015, che classificato come VEI 4.

CENERE A 63.000 PIEDI (19,2 KM) …

21-22 giugno

 

La NASA ha recentemente pubblicato una straordinaria fotografia della colonna circolare eruttiva durante il risveglio di Raikoke del 21-22 giugno, che ha raggiunto i 43.000 piedi (13 km).

Potenti eruzioni di alto livello sono in corso sul vulcano Raikoke, in Russia, sin dalla massiccia esplosione inaspettata che si è verificata il 21-22 giugno.

Secondo il Vulcanic Ash Advisory Center (VAAC) di Tokyo, l’eruzione precedente ha inviato ceneri vulcaniche a circa 38.000 piedi (11,6 km) sopra il livello del mare. 

17 giugno 

187 esalazioni rilevate nel Popocatépetl Vulcano messicano (appena fuori Città del Messico) in sole 24 ore – la più grande delle quali invia cenere a 42.000 piedi (12,8 km).

Popocatépetl, il cui nome significa Montagna Fumante in Nahuatl, la lingua degli Aztechi, è tornato alla vita nel 1994 (ciclo minimo solare 22) dopo mezzo secolo di silenzio.

Negli ultimi mesi, l’attività violenta del vulcano è aumentata di dieci volte, correlando nettamente con il forte calo dell’attività solare.

3 giugno

Il Popocatépetl del Messico ha continuato il suo esplosivo aumento di stile oggi, il 3 giugno, sparando una colonna di cenere a circa 37.000 piedi (11,3 km) sul livello del mare – la più grande eruzione del vulcano negli anni.

9 giugno

L’incredibilmente attivo Sinabung Volcano di Sumatra è esploso in modo spettacolare ancora oggi, il 9 giugno, inviando cenere vulcanica alta nell’atmosfera. L’esplosione ha coinciso anche con una tempesta geomagnetica minore G1.

Il Centro di consulenza per la cenere vulcanica (VAAC) di Darwin avverte di un denso pennacchio di cenere che si eleva fino a raggiungere i 16.000 chilometri di altezza.

25 maggio 

Il Centro di consulenza sulla cenere vulcanica (VAAC), Darwin, ha avvertito di un colossale pennacchio di cenere vulcanica che sale a 15.000 metri (15.2 km), o livello di volo 500, dal potente stratovulcano settentrionale di Sinatra – Sinabung.

Per i libri di storia 

Il Messico è stato colpito da una strana tempesta mattutina che ha visto accumularsi grandine fino a oltre 1,8 metri nella città di Guadalajara.

Le strade sono state bloccate e sono stati segnalati ingenti danni a seguito della grandine del mostro che ha colpito alle 01:00 di domenica (ora locale). Le strade furono rapidamente trasformate in fiumi di grandine densa e in rapido movimento, intrappolando i conducenti nei loro veicoli e costringendo numerose operazioni di soccorso.

Il cambiamento climatico è reale ma il riscaldamento globale provocato dall’uomo non lo è. La natura sta facendo la storia! Queste serie di eruzioni sono per i libri di storia.

Quindi è la tempesta di grandine di domenica. Nessuno sta aggiungendo le conseguenze combinate dell’effetto di raffreddamento che questi vulcani avranno e certamente non sappiamo cosa verrà dopo.

Ma questo è esattamente ciò che gli astrofisici si aspettano dall’aumento dei raggi cosmici (che penetrano nella terra) mentre il sole si affievolisce durante il suo ingresso nel successivo Grand Solar Minimum.

Tempo più violento, più neve, pioggia, in alcuni punti il ​​calore, ma nel complesso la vera difficoltà sarà stagioni fredde e brevi, a volte inesistenti. Quest’anno è stato un disastro per molti agricoltori americani con le inondazioni record.

Aspettatevi prezzi alimentari e costi energetici molto più alti per riscaldare le case.

Qui in Brasile, la maggior parte delle case non ha il calore e l’unico modo in cui io e mia moglie restiamo a mio agio in inverno è usando materassi a infrarossi. Sono macchine da sogno che si raddoppiano come dispositivi medici e risparmiano quando fa freddo perché non devi riscaldare tutta la casa solo a letto.

Credimi non c’è niente di simile.

Per migliaia di anni i medici orientali tradizionali sanno che il freddo è una delle principali cause di malattia. Una bassa temperatura corporea rende molto difficile sconfiggere il cancro perché, per ogni grado al di sotto del normale, la propria temperatura diminuisce e si perde circa il 25 percento della forza del proprio sistema immunitario.

Raccomando quasi sempre la terapia a raggi infrarossi per i malati di cancro.

C’è anche una branca speciale di oncologia che usa il calore per andare a uccidere le cellule tumorali chiamate Hyperthermic Oncology.

PRIMA SONO VENUTI PER ASSANGE …

 

Più incursioni della polizia mentre la guerra sul giornalismo si intensifica in tutto il mondo

Di Caitlin Johnstone

La polizia federale australiana ha condotto due raid su giornalisti e sequestrato documenti in incidenti presumibilmente non correlati nel giro di soli due giorni.

Ieri l’AFP ha fatto irruzione nella casa della giornalista di News Corp Australia Annika Smethurst, alla ricerca di informazioni relative al suo rapporto investigativo lo scorso anno che hanno messo in evidenza il fatto che il governo australiano ha discusso la possibilità di darsi poteri senza precedenti per spiare i propri cittadini. Oggi hanno fatto irruzione nel quartier generale di Sydney dell’Australian Broadcasting Corp, sequestrando informazioni relative a un rapporto investigativo del 2017 sui possibili crimini di guerra commessi dalle forze australiane in Afghanistan.

In un terzo episodio, anche apparentemente non correlato, un altro giornalista australiano ha rivelato ieri che il Dipartimento per gli affari interni ha avviato un’indagine sulla sua relazione su una storia di richiedenti asilo che potrebbe portare a un caso criminale AFP, dicendo che è sotto pressione per rivelare il suo fonte.

AFP: Sono ancora sconcertato dal potere di questo mandato. Consente all’AFP di “aggiungere, copiare, eliminare o alterare” il materiale nei computer dell’ABC. Tutti gli australiani, per favore pensateci: da questo momento, l’AFP ha il potere di cancellare materiale nei computer dell’ABC. Australia 2019.

– John Lyons (@TheLyonsDen), 5 giugno 2019

“Perché l’AFP ha improvvisamente deciso di eseguire questi due raid dopo le elezioni?” Ha twittato l’editor politico australiano David Speers durante il raid di Sydney. “Le nuove prove sono appena emerse in entrambe le storie di Annika Smethurst e ABC ?!”

Perché davvero?

“Se queste incursioni non sono collegate, come riferito dall’AFP, si tratta di una coincidenza straordinaria”, ha twittato la corrispondente politica del capo della Conversazione , Michelle Grattan. “AFP ha bisogno di spiegare al più presto i tempi così lunghi dopo le storie. Non può essere così inefficiente! Deve essere una spiegazione – il che rende la rivendicazione “non connessa” ancora più strana. “

Strano davvero.

È vero che l’AFP ha formalmente negato che ci fosse qualche collegamento tra i due raid, ed è infatti difficile immaginare come i due potrebbero essere collegati oltre alla loro condivisione di un tema comune di denuncia del malaffare che il governo voleva mantenere segreto. Se è vero che non sono collegati, allora cosa è cambiato? Cosa potrebbe essere cambiato nel mondo per innescare questa improvvisa escalation dell’assalto del governo australiano alla stampa libera?

Bene, se come ho suggerito di recente non pensi in termini di singole nazioni separate, non è difficile pensare ad almeno una cosa che è cambiata.

L’Assange Effect sta prendendo piede in tutto l’impero centralizzato degli Stati Uniti. #auspol

La polizia federale australiana fa irruzione nella casa del giornalista di News Corp per presunta perdita di sicurezza nazionale https://t.co/LntOZRpwA1 via @abcnews

– Caitlin Johnstone (@caitoz) 4 giugno 2019

“La criminalizzazione e il crollo del giornalismo sulla sicurezza nazionale si sta diffondendo come un virus”, ha scritto oggi su Twitter WikiLeaks in risposta al raid della ABC. “Il precedente di Assange sta già avendo effetto. I giornalisti devono unirsi e ricordare che il coraggio è anche contagioso “.

“Le accuse di arresto e spionaggio contro Assange erano solo l’inizio, come molti nei media, anche quelli che odiano Assange, temevano”, ha twittato il direttore del consorzio News Joe Joe in risposta al raid della News Corp. “La casa di un giornalista australiano mainstream è stata perquisita mercoledì. mattina dalla polizia a causa di una storia su cui ha lavorato. “

“Notizie vergognose dall’Australia, quando la polizia fa irruzione negli uffici e nelle case dei giornalisti”, ha twittato il leggendario giornalista australiano John Pilger. “Un mandato consente loro di aggiungere, copiare, cancellare o modificare i file del computer in ABC. L’assalto a Julian Assange è stato un chiaro avvertimento per tutti noi: era solo l’inizio. “

Se ci pensate, sarebbe stato molto meno inquietante dell’alternativa se ci fosse una connessione tra i due raid, perché l’alternativa è molto più sinistra: che l’atteggiamento del governo australiano nei confronti della stampa libera è cambiato. E forse lo ha fatto, come l’Australia ha fatto per decenni, in linea con il comportamento del resto dell’impero centralizzato USA.

In un articolo per il Consortium News intitolato “Dopo l’attacco di Espionage Act di Assange, la polizia si muove contro altri giornalisti per pubblicare materiale classificato”, Joe Lauria ci ricorda che l’Australia non è la prima nazione all’interno dell’alleanza del potere occidentale ad assistere a tale escalation dal paradigma. spostamento carcere di Julian Assange nel Regno Unito.

Dopo l’accusa di spionaggio di #Assange, la polizia si sposta su più giornalisti per pubblicare materiale classificato https://t.co/9sfnYoaMB2

– Notizie del Consorzio (@Consortiumnews) 5 giugno 2019

“La polizia di Parigi ha arrestato due giornalisti che stavano coprendo le proteste della Vest gialla il 20 aprile”, scrive Lauria. “Uno dei giornalisti, Alexis Kraland, ha detto che è stato arrestato dopo aver rifiutato di essere perquisito e aver consegnato la sua telecamera alla polizia della stazione ferroviaria Gare du Nord. Il più grande sindacato di giornalismo in Francia ha chiesto spiegazioni alla polizia “.

“E il 10 maggio a San Francisco, la polizia ha usato le mazze per abbattere la porta, ha fatto irruzione nella casa di Bryan Carmody, un giornalista freelance, per ottenere, mentre era ammanettato, rivelare la sua fonte che gli ha fatto trapelare un rapporto della polizia sulla morte improvvisa il difensore civico eletto della città “, ha aggiunto Lauria. “La polizia ha portato via computer, fotocamere, telefoni cellulari e appunti.”

Quindi stiamo già vedendo uno schema. Puoi scegliere di ignorarlo o di respingerlo con una storia piacevole, oppure puoi riconoscere che sembriamo nel bel mezzo di un arresto rapido e inarrestabile della stampa libera nel mondo occidentale.

Non ci deve necessariamente essere una cospirazione pianificata centralmente dietro questa tendenza; può semplicemente essere il risultato naturale di un impero in difficoltà, visto che avrà bisogno di molta più guerra, menzogne ​​e inganno per evitare di collassare e rispondere di conseguenza. Una volta superata la linea di Assange, avrebbe potuto semplicemente essere un precedente per gli altri governi all’interno dell’impero per iniziare a fare cose che avrebbero già voluto fare comunque.

PRIMA SONO VENUTI PER ASSANGE …

Secondo raid della polizia federale australiana sui giornalisti australiani! 

Stessa ragione!

Per intimidire i whistleblowers / giornalisti dall’esporre le azioni sbagliate del Governo

Questo esattamente come la persecuzione di Julians!

Per coprire i crimini di guerra! https://t.co/vgU6OKQIrT

– Mrs Christine Assange (@AssangeMrs), 5 giugno 2019

Julian Assange è il punto di un punto interrogativo alla fine di una questione storicamente importante che ci viene richiesta in questo momento. Questa domanda si legge come segue: l’umanità desidera creare una società basata sulla verità e che detiene il potere di rendere conto o vuole l’esatto opposto?

Finora, la risposta generale di consenso a questa domanda è andata in qualche modo sulla falsariga di “In realtà stiamo bene con un tuffo a capofitto nella distopia orwelliana, grazie.” Ma come le implicazioni di questa risposta diventano più chiare e limpide, possiamo ancora vedere alcuni sussulti nell’altra direzione prima che sia troppo tardi.

Nota dell’autore:
Il modo migliore per aggirare i censori di internet e assicurarsi di vedere le cose che pubblico è iscriversi alla mailing list per il mio sito Web, che ti farà ricevere una notifica via email per tutto ciò che pubblico. Il mio lavoro è interamente supportato dai lettori, quindi se ti è piaciuto questo pezzo, considera di condividerlo, mi piace su Facebook, seguendo le mie buffonate su Twitter, buttando un po’ di soldi nel mio cappello su Patreon o PayPal, acquistando alcuni dei miei prodotti, acquistando il mio nuovo libro Rogue Nation: Psychonautical Adventures With Caitlin Johnstone, o il mio precedente libro Woke: A Field Guide per Utopia Preppers. Per maggiori informazioni su chi sono, dove sono e cosa sto cercando di fare con questa piattaforma, clicca qui. Tutti hanno il mio incondizionato permesso di ripubblicare o utilizzare qualsiasi parte di questo lavoro (o qualsiasi altra cosa abbia scritto) in qualsiasi modo a loro piaccia gratuitamente. 

Fonte: https://www.activistpost.com/

*******************************************

L’omicidio di Julian Assange

Julian Assange viene lentamente assassinato da “Her Majesty’s Prison Service” nella prigione di Belmarsh nel sud-est di Londra. La prigione è famosa per tenere persone che non sono mai state accusate di un crimine indefinitamente. Viene anche chiamata la versione inglese di Guantanamo, e tipicamente usata per detenere i cosiddetti terroristi, così chiamati dalla polizia britannica e dai servizi segreti e pubblicizzati dal MSM e dallo stabilimento britannico. Terroristi che diventano terroristi con continue e ripetute accuse, dalla propaganda dei media, ma non necessariamente dal fatto.

Ricorda, se una bugia viene ripetuta abbastanza spesso diventa la verità nelle menti indecenti degli ascoltatori. Il suo indottrinamento del pubblico per demonizzare qualcuno o un gruppo di persone, o un paese, che potrebbe diventare pericoloso per gli sforzi viziosi e criminali dell’impero. Questo è quello che stanno facendo con Julian Assange. Esattamente lo stesso principio viene applicato, anche se su scala diversa, contro il presidente Putin e contro la Russia e la Cina. E sembra funzionare in una società occidentale, sottoposta al lavaggio del cervello, gestita dalla loro leadership vassallica statunitense senza spina dorsale.

Sì, quello che sta succedendo a Julian Assange potrebbe accadere a qualsiasi giornalista che rivela la scomoda verità sull’impero e le macchinazioni criminali dei suoi seguaci, qualunque giornalista – o non giornalista, informatore, a tale proposito – chiunque osi alzarsi verso l’AngloSionista atrocità possono finire a Guantanamo o Belmarsh che è considerata una prigione di tipo A per uomini adulti, vale a dire, una prigione “seria”, dove detenuti “pericolosi” sono detenuti fino a quando il servizio carcerario di Sua Maestà ritiene necessario, e si tengono i trattamenti dei prigionieri segreto e includere la tortura.

Il caso di Julian Assange va ancora più lontano che infrangere tutte le regole della libertà di parola “democratica”. Il modo in cui viene trattato è una grave infrazione ai Diritti Umani. I governi statunitense e britannico intendono mettere a tacere e punire un campione di libertà di parola, torturandolo perché il mondo lo veda, e soprattutto come deterrente per i potenziali informatori e altri sostenitori della libertà di parola.

Julian Assange è stato condannato a una pena detentiva “provvisoria” di 50 settimane per aver saltato la cauzione, quando ha cercato e ottenuto un rifugio nel 2012 nell’ambasciata ecuadoriana. E perché ha saltato la cauzione? Perché stava per essere estradato in Svezia neofascista, che agendo in nome di Washington, lo accusò di stupro fasullo e accuse di cattiva condotta sessuale, da dove sarebbe stato probabilmente estradato negli Stati Uniti – dove avrebbe potuto affrontare un tribunale di canguri e un finto processo con possibile condanna a morte o detenzione indefinita a Guantanamo.

Ecco perché è saltato su cauzione e perché è scappato all’ambasciata ecuadoriana, perché l’ingiustizia occidentale era già stata giocata con falsa propaganda, per tutti, ma ciechi e indottrinati, per vedere. Rafael Correa, allora Presidente dell’Ecuador, vide la verità dietro a tutto e concesse asilo a Julian, e in seguito gli diede la cittadinanza ecuadoriana – che nel 2018 fu revocata dal traditore e successore fascista di Correa, l’impiantista statunitense Lenin Moreno, che, come premio, si dice, ha ottenuto un prestito del FMI di 4,2 miliardi di dollari USA per aiutare il governo a portare avanti il ​​suo programma di riforma economica neoliberale, il che significa annullare molti dei programmi sociali di miglioramento dell’eguaglianza economica per la popolazione ecuadoriana, attuati durante la presidenza Correa. 

Bene, quanto può essere malato? – Sfortunatamente, agire patologicamente o anche psicopaticamente nel mondo di oggi è pienamente accettato. È la nuova normalità. Ciò significa che viviamo in una società quasi malata, corrotta e completamente sottoposta al lavaggio del cervello, per essere precisi, la società occidentale. “Quasi-terminale” significa che c’è solo una scarsa speranza di guarigione per l’assoluta mancanza di coscienziosità della società occidentale. La speranza del risveglio delle persone occidentali sta svanendo, mentre scivola sempre più in profondità in un abisso senza fondo.

Julian Assange fu accusato per la prima volta da Washington di false accuse di pirateria informatica e cospirazione per frodare gli Stati Uniti. Di fatto, si tratta della pubblicazione 2010 di Wikileaks del famigerato video che circolava il mondo un milione di volte, raffigurante il mirato, dannoso “omicidio collaterale” di civili innocui da parte dell’equipaggio di un elicottero dell’esercito americano – e di altri dati di atti atroci dell’esercito americano rivelati da Chelsea Manning e pubblicati da Wikileaks. Chelsea Manning è stata ed è lei stessa al servizio di pene detentive.

Nonostante il fatto che questo piccolo video sia stato visto in tutto il mondo probabilmente da più di un miliardo di persone, nessuno è salito sulle barricate – in un’infinita dimostrazione di massa – per fermare lo stato canaglia e la macchina per uccidere gli Stati Uniti d’America dal crimini quotidiani e mortali. Nessuno. E l’uccisione continua. E Washington sta facendo del suo meglio per zittire ogni rivelazione futura delle loro atrocità, facendo tacere Julian Assange e intimidendo qualsiasi potenziale futuro rivelatore di verità.

Ora hanno 50 settimane, mentre è nascosto in una prigione britannica simile a Guantanamo, per ucciderlo lentamente a nome di e come un piccolo favore a Washington, così non deve essere estradato e gli Stati Uniti sono risparmiati dall’essere esposti al processo di canguro che Julian avrebbe altrimenti ricevuto. Se muore di morte “naturale” in una prigione britannica, Trump può lavare le sue mani insanguinate in innocenza, e quelli del Congresso che vogliono mandare uno squadrone della CIA per uccidere Assange – Ti prendo in giro, non si vergognano di dirlo apertamente – sarà anche in grado di imbiancare le loro menti criminali e sanguinose. Nessuno saprà mai cosa è realmente accaduto dietro le mura della prigione di Sua Maestà. – Ci saranno alcune fiammate nei media – e poi tutto si calmerà. Come di solito. Il fondatore di Wikileaks se ne andrà – e tutti i potenziali informatori e giornalisti che cercano la verità saranno in guardia. Obiettivo raggiunto.

Nel frattempo e per raggiungere quell’obiettivo, Julian è molto probabilmente torturato, possibilmente fisicamente e psicologicamente. Julian Assange ha subito “un’esposizione prolungata alla tortura psicologica”, ha detto l’esperto di torture delle Nazioni Unite, Nils Melzer, in un’intervista alla BBC, e ha esortato la Gran Bretagna a non estradare Assange a Washington. Secondo il tenente colonnello in pensione USAF, Karen Kwiatkowski, potrebbe essere stato drogato con farmaci psicotropi, come il 3-quinuclidinil benzilato, noto come BZ che produce allucinazioni, confusione mentale e perdita di memoria. Questo potrebbe essere stato il motivo, il motivo per cui non è stato in grado di parlare chiaramente e di partecipare a un’udienza della Corte svedese – e doveva essere trasferito nell’ala dell’ospedale del carcere di Sua Maestà a Belmarsh. Una delle poche immagini emerse al momento del suo trasferimento all’ospedale era uno di uno zombi.

Speriamo solo di sbagliarmi completamente in questo scenario – e che la pressione della gente (a questo punto sarebbe un miracolo) preda Julian sciolto dalle letali zanne dell’impero e dei suoi seguaci.

Il mondo occidentale continua a guardare – peggio ancora, sostengono persino il servizio carcerario di Sua Maestà, a cui è sottoposto Julian Assange. Hanno in gran parte applaudito il brutale arresto britannico di Julian Assange, quando la polizia lo ha trascinato fuori dall’ambasciata ecuadoriana in un furgone e in custodia cautelare, e ore dopo è stato condannato a 50 settimane con un’accusa fasulla per aver saltato la cauzione.

Cosa si può dire – non è detto meglio che da Paul Craig Roberts,

” Se il mondo rappresenta l’omicidio giudiziario USA / Regno Unito / svedese di un uomo innocente, il mondo non merita di esistere un altro secondo”. – Amen.

*
Nota per i lettori: fai clic sui pulsanti di condivisione sopra o sotto. Inoltra questo articolo ai tuoi elenchi di posta elettronica. Crosspost sul tuo blog, forum su internet. eccetera.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su New Eastern Outlook.

Peter Koenig è un economista e analista geopolitico. È anche un esperto in risorse idriche e ambientale. Ha lavorato per oltre 30 anni con la Banca Mondiale e l’Organizzazione Mondiale della Sanità in tutto il mondo nei settori dell’ambiente e dell’acqua. Tiene lezioni in università negli Stati Uniti, in Europa e in Sud America. Scrive regolarmente per la ricerca globale; ICH; RT; Sputnik; PressTV; Il 21 ° secolo; Telesur; Il Blog di Saker, il New Eastern Outlook (NEO); e altri siti internet. È autore di Implosion – An Economic Thriller su War, Environmental Destruction e Corporate Greed – fiction basato su fatti e su 30 anni di esperienza della World Bank in tutto il mondo. È anche un co-autore di The World Order and Revolution! – Saggi dalla resistenza. È un ricercatore associato del Centro di ricerca sulla globalizzazione.

L’immagine in evidenza è da Media
La fonte originale di questo articolo è Global Research
Copyright © Peter Koenig, Global Research, 2019

 

1984: un mondo che sembra molto simile al libro

 

1984 compie 70 anni in un mondo che sembra molto simile al libro  

 di John Vibes 

12 maggio 2019
dal sito web TruthTheory

Questo mese, il leggendario romanzo di George Orwell Nineteen Eighty-Four (“1984“) compie 70 anni e gli avvertimenti contenuti nella storia sono ora più importanti che mai …

Le previsioni di Orwell erano così azzeccate su questo sembra quasi che fosse usato come un qualche tipo di manuale di istruzioni accidentali per aspiranti tiranni.

Nel mondo di Nineteen Eighty-Four, c’è uno stato di sorveglianza onnicomprensivo che tiene d’occhio tutti, alla ricerca di possibili ribelli e punti di resistenza.

La censura è la norma in questo mondo, ed è così estrema che gli individui possono diventare “impersonali” che sono essenzialmente cancellati dalla società perché le loro idee erano considerate pericolose dall’establishment.

Questa è un’idea molto familiare agli attivisti e ai giornalisti indipendenti che vengono rimossi dalla conversazione pubblica per parlare del governo e della corruzione aziendale sui social media.

Orwell è famoso per aver coniato il termine “doppio linguaggio”, che è un modo per descrivere,

il linguaggio eufemistico che il governo usa per iripulire le loro azioni più sporche.

Ad esempio, nella storia di Orwell,

il ministero della propaganda era chiamato il Ministero della Verità, proprio come oggi l’agenzia governativa che era nota come “Il Dipartimento della Guerra” è ora chiamata “Dipartimento della Difesa”.

C’era anche una guerra senza fine nella storia di Orwell, le cui condizioni sarebbero cambiate regolarmente, mantenendo la popolazione generale confusa sui conflitti, così hanno rinunciato a cercare di capire cosa sta realmente accadendo.

Alcune di queste predizioni erano semplicemente riconoscimenti di modelli nella storia umana, dal momento che l’idea di “impersonalità” e di propaganda di guerra non è una novità.

Tuttavia, Orwell ha avuto un’incredibile comprensione di come la tecnologia avrebbe progredito nel corso del ventesimo secolo, e fu in grado di immaginare in che modo la tecnologia sarebbe stata utilizzata da coloro che erano al potere per controllare le masse.

Le previsioni tecnologiche fatte nel libro erano davvero inquietanti, dato che forniscono una descrizione abbastanza accurata del nostro mondo moderno.

Orwell descrisse i “teleschermi”, che fungevano sia da dispositivo di intrattenimento che da dispositivo di comunicazione a due vie.

Questo tipo di tecnologia era predetto da molti futuristi all’epoca, ma la previsione di Orwell era unica perché suggeriva che questi dispositivi sarebbero stati usati dal governo per spiare le persone, attraverso microfoni e telecamere incorporate nei dispositivi.

Sfortunatamente, proprio come nel libro di Orwell, le persone nel mondo moderno sono così distratte dall’intrattenimento e divise dalla politica da non avere idea di vivere in un tirannico stato di polizia.

Questo stato di polizia era anche un forte deterrente nel mondo di Ottantaquattro, perché sebbene molti dei cittadini nel libro avessero un’opinione positiva del “Grande Fratello“, era ancora qualcosa che temevano, ed era una forza che li ha tenuti sotto controllo.

Naturalmente, questo non è molto diverso dall’atteggiamento che l’americano o l’europeo medio ha di fronte,

  • brutalità della polizia
  • corruzione del governo…

Molte delle idee sul potere e l’autorità che sono state espresse nel classico di Orwell sono senza tempo e vecchie come la storia, ma la sua analisi di come la tecnologia avrebbe amplificato la natura distruttiva del potere era incredibilmente unica, specialmente per il suo tempo …

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

Sporchi Trucchi sull’imperiale rete web globale

 

Protesta di Splinternet: interrompi gli attivisti di ACTA 2 Inizia la petizione online per salvare Internet da consegnare alla Commissione europea

Di Aaron Kesel

Stop Gli attivisti di ACTA 2 composti da anonimi, pirati e sostenitori della libertà di Internet hanno lanciato una nuova petizione di Change.org da consegnare alla Commissione europea il 26 maggio dopo le elezioni europee, con nuovi politici pronti a conquistare la leadership.

Le elezioni europee si svolgeranno tra il 23 maggio e il 26 maggio, a quel punto nuovi politici prenderanno il posto degli ultimi funzionari pubblici che hanno tradito il popolo europeo vendendo il loro Internet per un filtro di upload e una tassa di collegamento che cambierà il mondo come sappiamo esso. Tuttavia, le carni fresche che entrano in carica hanno la possibilità di invertire le cose rovinate dai loro predecessori e rendere le cose giuste per il popolo europeo che in precedenza si è opposto alla direttiva in una petizione di 5,2 milioni di persone che è stata consegnata al Parlamento europeo chiedendo la fine le proposte ACTA 2 nei vari articoli per “riformare la legge sul copyright digitale”.

Gli attivisti si sono incontrati nelle strade di tutta Europa in diverse occasioni in passato per manifestare il loro malcontento per il disegno di legge ACTA 2 dell’UE.

Il 23 marzo, gli attivisti si sono incontrati per la prima volta nelle strade per combattere contro le società di copyright e i burocrati della UE che cercano di distruggere Internet.

La prima ondata di proteste di piazza in almeno 20 diverse città in 15 paesi si è svolta il 19 gennaio 2019, in tutta Europa, come riportato da Activist Post .

Nonostante le proteste in tutta Europa, i deputati hanno votato il 15 aprile per ridisegnare con successo Internet con una direttiva sulla censura mascherata da una proposta di copyright, approvata in un voto di 22 paesi a favore della legge.

Solo sei paesi – Italia, Svezia, Polonia, Finlandia, Paesi Bassi e Lussemburgo – hanno votato contro la proposta di direttiva che cambierà Internet come la conosciamo.

ACTA 2 ha richiesto tutti i trucchi sporchi nel libro per passare il voto iniziale.

Durante il processo di votazione, ci sono stati numerosi politricks da parte del Gruppo PPE e altri partiti politici coinvolti nella direttiva sul copyright, o ACTA 2, come tentare di cambiare la data di voto, intimidire i politici minacciandoli con cattiva stampa e persino modificare i numeri degli articoli prima al voto.

Se ciò non bastasse, un rapporto di una pubblicazione tedesca ha rivelato che la vera ragione per cui la Germania ha ceduto in Francia a febbraio è perché il paese è stato corrotto nei negoziati per ottenere l’approvazione per il gasdotto Nord Stream 2 dalla Russia.

Con il superamento di ACTA 2 ciò significa che i paesi membri dell’UE hanno due anni per conformarsi alla stesura delle proprie leggi nazionali. Questo sicuramente stimolerà proteste e battaglie legali in tutta Europa per i prossimi anni. A meno che attivisti e hacktivisti che usano Change.org abbiano qualcosa da dire contro.

La petizione afferma:

Come probabilmente saprai, è stata introdotta una direttiva sul copyright nell’Unione europea che cambierà per sempre la nostra Internet.

L’articolo 11 e l’articolo 13 (ora chiamato articolo 15 e articolo 17) introdurranno un #uploadfilter e un #linktax. Questo è inaccettabile per noi.

Chiediamo alla nuova Commissione europea di introdurre una nuova direttiva che abroga l’attuale direttiva sul copyright, compresi gli articoli 15 e 17 ampiamente criticati (noti in precedenza come articoli 11 e 13). Il modo in cui ciò viene fatto dipende da voi, ma non diamo il nostro consenso a lanciare QUALSIASI legge che introduca la censura di Internet e costringa i proprietari del sito Web a monitorare proattivamente i loro servizi.

Per chiunque consideri la firma: tra il 23 e il 26 maggio 2019 ci saranno nuove elezioni nell’UE. Questa petizione deve essere consegnata alla nuova Commissione Europea. Diamo loro un chiaro messaggio che vogliamo che creino una nuova direttiva che invalida l’attuale direttiva sul diritto d’autore nel mercato unico digitale, adottata dal Parlamento europeo il 26 marzo e approvata dal Consiglio dell’Unione europea il 15 aprile 2019.

Vuoi saperne di più?

Unisciti a # StopACTA2 su Discord: https://discord.gg/UgvYn3F

Visita il sito Web: https://www.stopacta2.org/en/

In retrospettiva, i nuovi politici che conquistano i leader dei paesi possono rappresentare la gente, la libertà e la trasparenza di Internet o finire un obiettivo dei cittadini di Internet sovrani e distruggere le tue carriere politiche mentre rispondono alle telefonate arrabbiate che spiegano perché ignori la volontà della gente . La scelta, ovviamente, è tua; la decisione di opporsi a te è nostra!

Attualmente, la nuova petizione da consegnare alla Commissione europea il 26 maggio ha un totale di 1.007 persone che hanno firmato al momento della presente relazione.

Vi chiediamo urgentemente di fare tutto ciò che è in vostro potere per supportare il movimento StopACTA2 che è coordinato dall’equipaggio polacco StopACTA2 e dall’equipaggio di Anonymous Worldwide e molti altri tra cui Pirate Parties International con la sua co-presidente Bailey Lamon e il membro del consiglio Raymond Johansen.

Nel frattempo, il Regno Unito stesso nel processo di uscita dall’UE, ha approvato un orribile disegno di legge che renderà illegale la sorveglianza di qualsiasi “propaganda terroristica” (non chiaramente definita) che rechi una condanna a 15 anni, una legge sulla pornografia e l’introduzione del la prima agenzia mondiale per la sicurezza delle normative su Internet, come riportato da Activist Post .

In altre parole questo sta portando a uno “splinternet”, un termine reso popolare l’anno scorso dall’ex CEO di Google Eric Schmidt che ha predetto che Internet sarebbe crollato in due parti: una guidata dai cinesi e l’altra guidata dagli Stati Uniti. Conosco il Regno Unito, l’ex paese dell’UE sembra guidare lo sforzo insieme agli attuali paesi membri dell’Unione Europea.

Per dirla chiaramente, stanno usando il sistema legale come mezzo per dividere Internet; questo porterà i webmaster a dover seguire le leggi di più paesi e dover pagare per un filtro di upload e collegare le tasse o semplicemente bloccare i paesi che supportano tali sistemi.

Un recente articolo della Associated Free Press intitolato: “Rompere Internet: nuove regole sulla rete globale imperiale” evidenzia il problema chiave con cui i singoli paesi creano le proprie leggi regolatorie per un sistema creato per consentire la connettività tra nazioni senza frontiere. Internet è globale, un World Wide Web, quindi questo significa che i proprietari di siti Web dovranno conformarsi alle leggi di più paesi; questo soffoca non solo la libertà di informazione, ma può anche danneggiare le piccole imprese che non sono giganti aziendali come Google o Facebook.

Inoltre, la legislazione di Internet in conflitto da parte di più paesi finirà per frammentare le informazioni tra reti e paesi. Già, con il passare del Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR), come riportato da Gizmodo, abbiamo visto questo prendere forma.

Ora, se visiti decine di siti Web di notizie americane da un indirizzo IP basato sull’UE, alcuni dei siti di notizie affermano quanto segue o qualcosa di simile: “Purtroppo, il nostro sito Web non è attualmente disponibile nella maggior parte dei paesi europei. Siamo impegnati sulla questione e ci impegniamo a esaminare le opzioni che supportano la nostra gamma completa di offerte digitali per il mercato dell’UE. Continuiamo a identificare soluzioni tecniche di conformità che forniranno a tutti i lettori il nostro pluripremiato giornalismo “.

L’Electronic Frontier Foundation (EFF) ha precedentemente avvertito che le politiche proposte all’interno di ACTA 2 aumenteranno la censura e la sorveglianza in tutta Europa e creeranno uno stato Stasi. L’organizzazione per i diritti digitali chiede espressamente a persone provenienti da Germania, Svezia, Polonia e Lussemburgo di parlare.

“Il tuo governo nazionale dipende dalla tua buona volontà per vincere i voti per continuare il suo mandato. Questo è un momento raro nella legislazione europea quando le connessioni locali da parte dei cittadini contano più di società internazionali ben finanziate “, scrive EFF.

EFF rileva che la petizione originale degli attivisti consegnati al Parlamento è stata creata perché la legge porterà inevitabilmente alla creazione di filtri algoritmici sul copyright che solo le società statunitensi della Big Tech possono permettersi (rendendo il campo meno competitivo e quindi più difficile per gli artisti che lavorano negoziare migliori affari in), e perché questi filtri censureranno enormi quantità di materiale legittimo.

Come Activist Post ha riferito continuamente, l’Articolo 13 è progettato per responsabilizzare i proprietari dei siti Web sul contenuto che gli utenti postano sui loro siti web, costringendo i proprietari dei siti Web a spostarsi dietro un filtro di upload per proteggersi dalle enormi richieste dei proprietari e delle agenzie che lavorano su per loro come MPAA e RIAA. L’articolo 11 è un concetto ancora peggiore. Questo è stato soprannominato l’articolo “link tax”; se superato, il collegamento a qualsiasi materiale protetto da copyright è tassato.

Julia Reda, membro della Pirate Party in Germania, annota gli ultimi sconvolgenti cambiamenti sconvolgenti apportati al conto in un post sul blog .

  • I siti commerciali e le app in cui gli utenti possono inviare materiale devono compiere “migliori sforzi” per acquistare preventivamente licenze per tutto ciò che gli utenti possono eventualmente caricare, ovvero: tutti i contenuti protetti da copyright nel mondo. Un’impresa impossibile.
  • Inoltre, tutti i siti, ad eccezione di pochissimi (quelli piccoli e molto nuovi) dovranno fare tutto quanto è in loro potere per impedire che qualcosa possa mai andare online che potrebbe essere una copia non autorizzata di un’opera che un titolare di diritti abbia registrato con la piattaforma. Non avranno altra scelta se non quella di distribuire i filtri di caricamento, che sono per loro natura costosi e soggetti a errori.
  • Se un tribunale dovesse mai constatare che le proprie attività di concessione di licenze o di filtraggio non sono sufficientemente accanite, i siti sono direttamente responsabili delle violazioni come se li avessero commessi personalmente. Questa enorme minaccia porterà le piattaforme a rispettare in modo eccessivo queste regole per stare dalla parte della sicurezza, peggiorando ulteriormente l’impatto sulla nostra libertà di parola.


Reda afferma anche che per la tassa di collegamento, ci sarà il copyright extra per i siti di notizie, come quello che stai leggendo ora.

  • La riproduzione di più di “singole parole o estratti molto brevi” di notizie richiederà una licenza. Questo probabilmente coprirà molti dei frammenti mostrati comunemente accanto ai link oggi per darti un’idea di cosa essi portano. Dovremo aspettare e vedere come i tribunali interpretano cosa significa “molto breve” nella pratica – fino ad allora, il collegamento ipertestuale (con frammenti) sarà impantanato nell’incertezza giuridica.
  • Non vengono fatte eccezioni nemmeno per servizi gestiti da privati, piccole aziende o organizzazioni non profit, che probabilmente include blog o siti web monetizzati.

Il FEP ha dichiarato lo scorso mese che questa battaglia non è finita, che le leggi possono ancora essere impugnate in tribunale, i cittadini dell’UE dovranno organizzare e sostenere gruppi indipendenti di diritti digitali europei.

In un post sul blog, Danny O’Brien, direttore internazionale della Electronic Frontier Foundation (EFF), ha definito il passaggio della legge sul copyright “un sorprendente rifiuto della volontà di cinque milioni di petizioni online e oltre 100.000 manifestanti questo fine settimana”.

Se ritieni che la legislazione dell’UE in materia di internet non ti riguardi, allora ti sbagli e non capisci come funziona Internet.

Oltre al FEP, 54 ONG e 40 accademici hanno pubblicato lettere aperte separate al Consiglio dell’UE affermando che questi “testi rischiano di creare gravi impedimenti” o di Internet e dei suoi utenti.

Le ONG hanno dichiarato che l’attuazione dell’articolo 11 non è necessaria, ma anche un rischio per la maggior parte dei media e ostacola la capacità degli utenti di condividere informazioni. Allo stesso modo, notano che il requisito dell’articolo 13 per i filtri di caricamento “soggetti a errori, intrusivi e legalmente discutibili” rappresenta una minaccia ai diritti fondamentali, che porta al blocco dei contenuti legittimi.

Gli accademici hanno espresso molte delle stesse preoccupazioni quando sono iniziate le voci che l’UE stava discutendo le potenziali politiche copywrong nel 2016.

Inoltre, 70 Internet e i luminari informatici si sono espressi in precedenza contro le disposizioni pericolose. Il gruppo, incluso – pioniere dell’Internet Vint Cerf, l’inventore del World Wide Web Tim Berners-Lee, co-fondatore di Wikipedia Jimmy Wales, co-fondatore del Mozilla Project Mitchell Baker, fondatore di Internet Archive Brewster Kahle, esperto di crittografia Bruce Schneier, e l’esperto di neutralità della rete Tim Wu.

L’informatore della NSA Edward Snowden ha criticato il voto, twittando in tedesco, “Non dimenticare mai cosa hanno fatto qui.”

Il fascismo di regolamentazione di Internet sta aumentando e non sembra essersi fermato presto. La domanda deve essere posta: dov’è Anonymous che ha aiutato a superare la legislazione orwelliana su Internet? Sembra che tutti siano stati tranquilli nonostante questa recente spinta in atto a portare via tutti i nostri diritti e libertà di Internet gratuiti un paese alla volta.

Se i diritti e le libertà di Internet devono essere mantenuti, le persone devono venire insieme, alzarsi e protestare come mai prima e lasciare che le loro voci, i tasti e i sit-in digitali siano ascoltati e sentiti in tutto il mondo. Altrimenti, rischiamo di entrare in un’era che sarà conosciuta come l’era oscura del 21 ° secolo in cui le informazioni vengono dimenticate a causa di controlli di polizia, censura attraverso filtri di upload o contenuti di propaganda terroristica e generalmente persi a causa del mancato pagamento di ogni link esterno su un sito web (link tax). Non si torna indietro una volta che questi sistemi e le agenzie di regolamentazione delle infrastrutture sono in atto.

Sui social media, i sostenitori utilizzano i seguenti hashtag per le proteste digitali: # stopACTA2, #CopyrightDirective, #SaveYourInternet, #SaveTheInternet, #SaveOurInternet # Articolo 11, #Articolo13, #UploadFilters, #LinkTax, #Filternet, # ACTA2 #Anonimo.

Condividi questo articolo, organizza insieme l’un l’altro e manda un messaggio, mostra i poteri che Internet appartiene al popolo e non alle corporazioni o alle élite assetate di potere che cercano di trarre profitto dalla libera condivisione di informazioni.

Puoi firmare la petizione qui, per salvare Internet, esprimere la tua opinione contro lobbisti e burocrati dell’UE che cercano di distruggere il World Wide Web.

I sostenitori della lotta contro ACTA 2 includono:  wolnemedia, SoMee.Social, Bitchute, Presearch, blogmedia24, Anonymous Bites Back, wykop, polskapartiapiratow, Pirate Parties International, kontestacja, Hackread.com, inspro, Stowarzyszenie Libertarianskie, Anonymous Info Army Poland, e Anon Ops Poland secondo il sito web StopActa2.org.

Puoi trovare ulteriori informazioni visitando StopACTA2.org , un sito Web gestito per supportare l’operazione Stop ACTA 2. Il sito Web verrà aggiornato con un elenco completo delle posizioni di protesta esistenti. Sei un organizzatore esperto che vuole aiutare a organizzarsi in Europa per protestare contro ACTA 2? Quindi contatta [email protected] per qualsiasi informazione, o se vuoi iniziare la tua protesta. Come dettagli di questo articolo, le carte sono impilate contro i deputati europei; più presenza vedono da noi le persone, più potranno ascoltare, invece di passare una doppia legge orwelliana draconiana che minaccia le libertà di Internet, così come le pubblicazioni indipendenti più piccole.

Fonte: https://www.activistpost.com/ 

®wld

Se quei pianeti sono davvero lì…

Ci sono altri pianeti ora qui?

La donna che ha questo canale YouTube guarda costantemente le telecamere meteo in Alaska e in Canada. Sembra che abbia individuato almeno due o tre e forse almeno quattro diversi pianeti ora vicino alla Terra, nel sistema solare interno.

Se lei ha ragione, e sembra proprio che possa essere, la Madre di tutti i Cover-up è in corso per nascondere queste informazioni al pubblico.

Significherebbe che ciò che ci è stato insegnato a scuola riguardo al sistema solare è semplicemente una disinformazione sbagliata, falsa, errata, falsa, ingannevole; in breve, che siamo stati nutriti con un mucchio fumante di imbecilli, mendaci, pseudo-scientifici mumbo-jumbo e cazzate glorificate.

Se questi pianeti sono veramente lì, e se arrivano molto più vicini alla Terra, ciò dovrebbe essere più che sufficiente per causare terremoti enormi, malumori e forse anche un capovolgimento del polo o spostamento dei poli; tutti fenomeni che io e molti altri abbiamo visto nei nostri sogni e visioni.

Togli la foschia dalla scia chimica e questo è molto vicino a ciò che il malicagua mi ha mostrato nel 2012: molteplici corpi celesti vicino alla Terra e altrettanto luminosi e visibili come la Luna piena. All’epoca pensavo che quelle visioni fossero dei falsi allarmi, ma ora capisco che il malicagua apparentemente mi sta solo mostrando quello che sta realmente accadendo. Le piante visionarie usate dagli sciamani sudamericani mi hanno mostrato molte cose nel corso della mia ricerca visionaria in Sud America, e questa è una di quelle cose!

Notate come ascoltate la sua narrazione che è stata sottoposta a un’enorme quantità di abusi e censure personali per aver portato questi pianeti a un’attenzione pubblica più ampia. Io stesso sono stato quasi ucciso poco dopo aver iniziato a scrivere delle mie visioni sciamaniche nell’Amazzonia ecuadoriana, nel 2011 e nel 2012, quindi sono solidale con la sua prova personale. Ci sono poteri oscuri in questo mondo che non vogliono che l’umanità sappia la verità sulla maggior parte di qualsiasi cosa.

Giustamente o erroneamente, la donna che ha questo canale YouTube interpreta ciò che sta osservando attraverso una prospettiva fondamentalista cristiana, ma ciò non altera la realtà oggettiva delle immagini che ha rilevato sulle telecamere meteorologiche del governo negli ultimi giorni, settimane, mesi e anni.

I dati rigidi sono ciò che mi interessa. La difficile importazione della presenza di altri pianeti che si avvicinano alla Terra fa riflettere.

Se quei pianeti sono davvero lì, e se si avvicinano molto, è una garanzia certa che ci saranno sconvolgimenti geofisici reali, seri qui sulla Terra. Puoi portarlo in banca – a parte il fatto che la banca non sarà più lì, e forse non lo sarai neanche tu.

Ma tu sai cosa intendo.

Riforme del copyrigt adottata dall’Ueroparlamento

VIDEO

********************************* 

*********************************

https://www.stopacta2.org/en/

 (nda. Qualche minuto prima della delibera dell’Europarlamento)

Cosa devi sapere su ACTA 2 

La direttiva sul diritto d’autore nel mercato unico digitale ha molti nomi su Internet. Eccone alcuni: #CopyrightDirective, #SaveYourInternet, #SaveTheInternet, # Article11, # Article13, #UploadFilters, #LinkTax, #Filternet, #CensorshipMachines. Lo chiamiamo “ACTA 2”, perché ACTA nella comunità online è sinonimo di un tentativo di legalizzare la censura di Internet. La direttiva doveva aggiornare le norme sulla protezione del copyright per aiutare i creatori. Sfortunatamente, i legislatori hanno intrapreso un percorso diverso e hanno preparato soluzioni legali che avrebbero distrutto Internet come lo conosciamo. # ACTA2 costringerà l’UE a creare un’infrastruttura di intelligenza artificiale che censurerà automaticamente i contenuti online prima che vengano pubblicati. Ogni portale e applicazione (desktop o mobile) dovranno essere collegati ad esso per evitare il rischio economico di essere finanziariamente responsabile di un post o di un commento (anche da parte di un utente anonimo) di contenuto protetto. 

Oggi, questa infrastruttura sarà utilizzata per proteggere i diritti d’autore in modo radicale. Sfortunatamente, ACTA 2 non solo impone la creazione di un’infrastruttura di censura, ma introduce anche un precedente al sistema legale europeo, consentendo la censura preventiva dei contenuti. Per questo domani, questa infrastruttura e il precedente legale saranno utilizzati per censurare il contenuto morale. La Commissione europea sta già preparando soluzioni giuridiche sotto forma di diverse direttive che useranno ACTA2 per censurare il contenuto delle organizzazioni considerate “radicali”. L’argomento recentemente popolare nell’UE è l’incitamento all’odio e le “notizie false”. Al momento ci sono idee di “filtraggio” e anche il blocco di questo tipo di contenuto. 

Se ACTA2 entra in vigore, può essere utilizzato per filtrare e bloccare (censurare) qualsiasi tipo di contenuto nell’UE. Da quel momento, non ci sarà via d’uscita.  

# Articolo 11 

Articolo 11 – il #linktax è uno sforzo di lobbing aziendale. Fornisce diritti d’autore aggiuntivi per la stampa, che richiedono una licenza dell’editore per chiunque desideri utilizzare anche il frammento più breve di una stampa o un articolo – questo si riferisce anche ai frammenti di collegamento (il titolo, la descrizione e l’immagine in un collegamento). In effetti l’articolo 11 ucciderà tutti i media indipendenti e la polemica online.

# Articolo 13  

Articolo 13 – i #uploadfilters scaricano la responsabilità per i post e i commenti degli autori ai proprietari dei siti web. Offre uno strumento per aiutare i proprietari del sito Web a filtrare i contenuti: un’infrastruttura IT di filtraggio a cui tutti i siti Web dovranno connettersi. Questo filtro censurerà tutti i contenuti che considereranno che violano i copyright prima che il post o il commento diventino pubblici.  

Perché ACTA 2 è così pericoloso?  

La tentazione è grande con un tale potere. L’infrastruttura, una volta operativa, può essere utilizzata per filtrare e bloccare qualsiasi tipo di contenuto, anche i poteri che lo controllano lo scelgono e non ci sarà ritorno. SÌ! Le leggi sul copyright di oggi non sono eccezionali. SÌ! hanno bisogno di un cambiamento. Ma un cambiamento per il meglio e ACTA2 è un cambiamento che porta a un sistema autoritario. 

Fonte: https://www.stopacta2.org/en/  

Nota del video in testata:

“Il via libera comunque entro maggio 2019 e, tutto diventerà eventualmente legge nei singoli paesi non prima del 2021”

®wld 

Un maiale che pensa di essere più maiale degli altri

-26 Marzo 2019-

La scusante europea a difesa del Copyright non difende il Copyright, ma ammazza la libertà di parola, baluardo di ogni Libertà passata, presente e futura.

Il Re nudo si veste solo con arroganza e idiozia, dimostrando con ciò, che egli riveste un ruolo che non sa assolvere e che la Libertà prospettata in antichità per l’uomo del futuro questa non ci sarà mai, se l’uomo del futuro poi si accompagna con l’uomo senza morale, cosi come si trovato male nel passato dove la morale non ha mai avuto valore, ora si trova male nel presente dove tuttora non vuole riconoscere, che è la moralità delle cose che funge da aggregante sociale semmai ve ne fosse bisogno, la morale con la quale si permetterà di avere una vita nuova con un futuro differente dal presente e con questo poi, avere anche in futuro qualcosa di valore da dare a figli e nipoti.

Questo per qualsiasi persona coerente significa “fare la storia”, mentre per vende se stesso e gli altri per una fetta di mortadella, buona solo se la mangi subito, ma non lo sarà altrettanto se mangiata tra una settimana, quando aprendo la carta che contiene il succulento prodotto non rimetterà più il classico e amabile suo profumo, ma l’odore di acido fenico prevarrà, essendo qualsiasi insaccato un prodotto ottenuto solo con la morte dalla sua materia prima, quanto si prospetta ciò non può che accadere altrimenti!

Allo stesso modo si comportano lor Signori che compongono i ranghi in quel di Bruxelles, i quali sembrano vivere nel mondo delle fiabe, mentre fuori dal Castello tutto brucia e la gente che non ha delegato loro alcunché, arranca nel fango da questi creato e nel quale sono destinati loro stessi a finire, visto che basta loro non essere rieletti per fare la fine di noi tutti! Sembra non vogliano rendersi conto dall’alto della propria superbia, che una volta affossata la Nazione in cui sono nati non potranno riciclarsi in altre, avendo queste che compongono la Comunità, tutte chi prima e chi dopo, dopo l’iniziale fase speculativa arrivare tutte alla stessa medesima fine, perché checché se ne dica, una Comunità è tale finché c’è partecipazione, ma il fine malefico decretato dalla Germania sulla Grecia insegna che è la mancanza di pietà verso il prossimo determina, che se non c’è poi niente in comunione o se preferite in comune, la stessa Comunità decreta la fine della sua stessa esistenza, non essendo capace di saper dare ciò di cui si abbonda in casa a chi non ne ha, pur vivendo come tutti in una casa comune. Una casa povera ovviamente.

Ciò in me non apporta meraviglia alcuna, essendo a conoscenza che le società moderne sono istruite a differenza di quelle medievali, il cui potere dei signorotti dell’epoca poteva avvalersi e prevalere sulla stessa ignoranza denotata dai loro sudditi, viene da se, che nell’era dalla comunicazione ogni comunicazione omessa, nascosta o peggio ancora: censurata, questo crea un ponte mancato su di un fiume che divide i fratelli dai fratelli o fa anche peggio, dividendo i genitori dai figli.

Per questo e non per altro, oggi come oggi in cui qualsiasi opera può racchiudersi in un file, non vede l’autore derubato in caso di pubblicazione fatta da terzi del suo lavoro potendo provare che sia il suo, traendolo facilmente dai file originari sul proprio computer, in quanto il file che è presente nel suo hard disk è stato solo duplicato e non rubato l’originale, inoltre, avendo tutti i file nelle proprietà inseriti nei campi di creazione dove è visibile: l’autore del file, la data e l’ora della creazione del file stesso, il medesimo file seppur duplicato riporta questo nuove informazioni sul file del computer dell’eventuale ladro, il quale non potendo disporre delle stesse proprietà del file originario dimostra che questi non è l’originale ma la copia e trovo giusto che si rimetta all’autore parte dei proventi delle vendite all’autore originario, in quanto oggi il Copyright non ha più senso di esistere essendo stato surclassato, dimostrazione ne sia che la creazione di più e più catene di vendita, garantiscono all’autore del libro o del marchio, un ulteriore guadagno con l’«affiliazione» esterna possibilmente globalizzata, come lo è per esempio l’azienda Mc Donald, presente ormai a livello globale dopo aver dato in gestione il proprio marchio. Ciò dimostra anche ai ciechi che si guadagna molto più con le royalty che non comportano spesa per l’autore, piuttosto che sia l’autore a sobbarcarsi oltre che mettendo a disposizione l’opera d’ingegno anche le relative spese per la riproduzione.

Tutto questo sta a dimostrare che sovente chi dedito alla salvaguardia di diritti altrui, è probabilmente incapace mancando di argomenti validi tangibili per farlo, tanto da peggiorare col suo intervento la situazione e con questo dimostra di non saper salvaguardare neanche i propri di diritti, figuriamoci quelli degli altri!

L’ormai prossimo 26 marzo, la Comunità Europea si appresta a far valere il diritto di Copyright e si assisterà alla moria e conseguente scomparsa nella rete di Blog e siti, la cui unica colpa e informare dove l’informazione manca o vacilla per più motivi o forse è meglio chiamarli in questo caso “interessi privati”, peraltro c’è da scommetterci che, chi incaricato non sa neanche chi è colui a cui pretenderà di farne le parti e come sovente accade in questi frangenti, l’indifeso rimarrà tale e i buoni propositi rimarranno nel cassetto per l’incapacità di renderli tali da chi preposto a tale atto, in cui è prevedibile, esporrà tutta la propria inconsistenza nella valutazione finale, peraltro in una votazione subdola nei fini e farà si, nel caso i chiamati al voto si esprimano per restringere le “libertà” che credevamo ormai acquisite dalla Civiltà a cui apparteniamo, Civiltà di cui sovente questi Signori si riempiono bocca in discorsi inutili, ma che poi nella sostanza, quando questa c’è da metterla in pratica la Civiltà tra i valori esistenziali dell’uomo, stranamente chi poi rappresenta altri non ne da il giusto valore, in quanto probabilmente dimentica che vive in un mondo condiviso, dove peraltro non è l’unico che per sopravvivere alla giornata ha poi bisogno come tutti di nutrirsi, perché parafrasando Orwell, si può essere pure un maiale che pensa di essere più maiale degli altri, ma quando pensa di poter fare a meno di chi accudisce i maiali, per quanto tempo lo stesso soggetto pensa che possa rimanere in vita, pur ritenendosi più maiale degli altri maiali in seno a una qualsiasi fattoria? Possibile che nella sua cupidigia non sappia che egli stesso farà la stessa fine degli altri?

Domenico Proietti

Fonte: https://guardforangels.altervista.org/

®wld