Archivi categoria: Astronomia

Frammenti di Comete e altri corpi Alieni

 

ROSCOSMOS, CHIAMA LA NASA PER DIFENDERSI DAGLI ASTEROIDI

l CV ha avvistato questo e, naturalmente, questa settimana è finita in cima alla mia cartella finale di articoli su cui scrivere nel blog. Come vi ricordate, ieri ho scritto sul Memorandum of Understanding tra gli Stati Uniti e il Granducato di Lussemburgo sulle risorse spaziali. Una delle cose su cui ho costantemente parlato e bloggato riguardo alla commercializzazione delle risorse dello spazio profondo è che inevitabilmente, nel bene e nel male, ciò richiederà la militarizzazione e l’armamento dello spazio per proteggere quei beni da “chiunque”. E se segui questo sito per un po’, saprai anche che io sono una di quelle persone che credono alla dottoressa Carol Rosin quando sostiene che il dott. Werhner von Braun le ha detto quale fosse il “piano” per mettere le armi nello spazio. Sarebbe stato fatto, le disse, in fasi distinte, con ogni fase denotata da un nuovo “nemico” che richiedeva quell’armamentazione: prima il comunismo, poi i terroristi, poi le nazioni che più preoccupano, gli asteroidi e infine, “chiunque”, o extra-terrestri. Quando ha fatto queste affermazioni per la prima volta, è stata denunciata circolarmente in alcuni ambienti, ma è rimasta fedele alle sue affermazioni, ed eccoci qui:

La leadership della NASA e della Roscosmos si uniscono in Call for Defense per gli asteroidi: un cambio di gioco nella politica globale

La minaccia di collisioni di asteroidi con la terra è molto reale e fornisce una base molto seria per la cooperazione internazionale sugli obiettivi comuni e nell’interesse dell’umanità.

Quello che trovo interessante qui è il “tempo di latenza” e il modo in cui questa storia si è svolta. In primo luogo, ricorderete, circa un mese prima dell’incidente meteorologico di Chelyabinsk, il premier russo Dmitri Medvedev è andato in televisione russa e ha chiesto uno sforzo internazionale per la difesa planetaria contro gli asteroidi, ma ha anche aggiunto che, se la Russia non riuscisse a ottenere ciò, avrebbe “fatto da sola”. Interrogato su come la Russia si difenderebbe contro gli asteroidi, Medvedev ha affermato che potrebbe utilizzare il suo arsenale di armi missilistiche e termonucleari, e che aveva “altri mezzi” per farlo, che ovviamente ha lasciato opportunamente non specificato. Poi, proprio al momento giusto, la meteora di Chelyabinsk si presenta, esplode, e in pochi giorni dell’evento, un “qualcosa” viene mostrato alla televisione russa visto nei video presi dai media locali. Il “qualcosa” appare dietro la meteora, che successivamente convenientemente esplode. E naturalmente la televisione russa stava prevedibilmente intrattenendo idee che forse l’UFO aveva eliminato l’astroide / meteora ribelle. Poi, come ho scritto sul blog la scorsa settimana, l’attuale direttore della NASA Jim Bridenstine, ha dichiarato che, sì, in effetti, la NASA aveva rintracciato un “qualcosa” dietro la meteora di Chelyabinsk e – wow! – meno male che non’è “atterrata”.

È come qualcosa uscito dal dottor Stranamore:

“Messaggio ricevuto Dmitri … parliamo … potresti abbassare la musica?”

O per dirla in Bridenstinese e Rogozinese:

“Bridenstine, che è stata a lungo sostenitrice della collaborazione USA-Russia-Cina sulla scienza, ha descritto la sua esperienza in Russia in quel periodo affermando “quando ero finito in Russia, il capo di Roscosmos Dimitri Rogozin ha detto che era in cima alla sua agenda. Come potete immaginare con Chelyabinsk e Tunguska, la Russia è stata significativamente influenzata da questi eventi, quindi hanno una profonda consapevolezza e intensità su ciò che ritengo sia importante”.

Nel 2011 Rogozin ha fatto notizia chiedendo una politica che ha definito “La difesa strategica della terra (SDE)”. Come suggerisce il nome, l’SDE è stato un revival della Strategic Defense Initiative (SDI) che il presidente Reagan aveva fatto per la prima volta ai russi nel 1983, mediato dall’affascinante figura di Lyndon LaRouche. A differenza della versione unilaterale del SDI di George Bush Sr in seguito, questa prima versione era basata sulla collaborazione congiunta USA-Russia di un sistema terrestre e spaziale di tecnologie laser avanzate basate sul plasma che avrebbero reso la guerra nucleare strategicamente impossibile. Mentre i russi rifiutavano l’offerta, l’idea della riattivazione di Rogozin tre decenni dopo fu un colpo di ironia poetica.

Il nuovo progetto di Rogozin non si chiamava solo per la collaborazione internazionale attorno a una politica di guerra anti-nucleare, ma includeva anche la difesa degli asteroidi. Nel 2011 Rogozin è stato molto chiaro sul fatto che questa politica avrebbe ri-canalizzato i trilioni di dollari di hardware militare creati dallo scudo antimissile balistico intorno alla Russia (e alla Cina) in una funzione che protegge piuttosto che distruggere la vita. Poco conosciuto nell’ovest, Russia Today ha riportato nell’ottobre 2011 che il programma si concentra su “combattere le minacce provenienti dallo spazio piuttosto che i soli missili. … Sarebbe un’integrazione di difese antiaeree, missilistiche e spaziali. Il sistema sarebbe mirato contro possibili minacce alla Terra provenienti dallo spazio, inclusi asteroidi, frammenti di comete e altri corpi alieni … Il sistema dovrebbe essere in grado sia di monitorare lo spazio che di distruggere qualsiasi oggetto pericoloso mentre si avvicina al nostro pianeta.”

Si noti che il signor Rogozin, con il quale il signor Bridenstine ha apparentemente “idee condivise”, chiede una difesa contro “possibili minacce provenienti dallo spazio, inclusi asteroidi … e “altri corpi estranei”. Il linguaggio qui è deliberatamente provocatorio e, naturalmente, se affermasse che “possibili minacce spaziali” include asteroidi, ciò significa che non sono limitati agli asteroidi. In effetti, il linguaggio di Rogozin con la menzione di “altri corpi alieni” lascia la porta spalancata per una transizione verso la fase finale della dichiarazione giurata del Dr. Rosin: extra-terrestri.

Ci vuole poca immaginazione per vedere come tutto questo potrebbe essere srotolato. La scorsa settimana, ad esempio, ho parlato della storia degli anni ’90 del professore di Oxford che ha accoppiato “visite aliene” con “riscaldamento globale”, uno sviluppo intrigante poiché ha fornito un “modello di azione” per il futuro: due coppie apparentemente non correlate “problemi globali” insieme ma assicuratevi che almeno uno di questi problemi riguardi lo spazio / UFO / Ets / asteroidi, qualunque cosa. Nel caso della griglia di difesa degli asteroidi planetari di Mr. Rogozin e Mr Bridenstine, si può prevedere che un modello simile verrà proposto per costruire il sistema: le tasse sul carbonio e così via da utilizzare per costruire quei generatori elettrostatici che distruggono i pianeti e generatori di onde gravitazionali … hai l’idea.

E per le persone a cui partecipare, dovranno avere una falsa bandiera di dimensioni planetarie, forse un altro incidente di Chelyabinsk, che implicherebbe che abbiano la tecnologia per gettare asteroidi intorno (come io e alcuni altri abbiamo ipotizzato al momento di l’incidente). Qualche tempo fa, quando stavo bloggando sulla “razza spaziale” e “Asgardia”, ho ipotizzato che sembrava che il signor Globaloney avesse abbandonato lo sforzo di introdurre un governo globale dal “bottom up”, e che ora sembrava che il L’approccio “dall’alto verso il basso” spazio-terra sembrava essere all’ordine del giorno e questo sembra essere certamente l’implicazione di questo sviluppo.

E, naturalmente, per fare tutto questo saranno necessari un sacco di soldi, molto più che tassare te e me a morte potremmo aumentare (anche se certamente lo useranno come una scusa per raccogliere più soldi da noi). E a tale riguardo, forse, ora, ci viene detto il motivo di quei nuovi regolamenti di rendicontazione finanziaria FASB 56, che effettivamente consentono all’intero budget federale di diventare “oscuro”.

Se queste storie sono collegate, allora mi sembra che “loro” abbiano molta fretta, e questo implica che “loro” sanno qualcosa …

Fonte: https://gizadeathstar.com/

Articolo correlato: Le Agenzie Spaziali del Mondo stanno per simulare uno scenario Apocalittico con Asteroidi.

®wld

Lussemburgo: la versione spaziale di The City of London

 

IL GRANDUCATO DI LUXEMSPACE È DI NUOVO …

Ci sono state molte notizie sullo spazio che verranno trasmesse dai Gizar questa settimana, quindi oggi sto dando il calcio d’inizio alla parte “legata allo Spazio” dei blog di questa settimana. TM lo ha notato ed è una di quelle storie “tranquille ma importanti”, e riguarda il nostro vecchio amico, il “Mouse che Ruggisce”, il Granducato di Lussemburgo, quel minuscolo paese bancario europeo che ha grandi ambizioni spaziali:

Lussemburgo e Stati Uniti concordano di approfondire la cooperazione nello spazio

Secondo l’articolo, il Granducato e gli Stati Uniti hanno firmato un memorandum d’intesa sullo sviluppo dello spazio, ma l’articolo dice poco su ciò che contiene questo memorandum d’intesa, oltre a notare questo:

I due paesi hanno firmato oggi un memorandum d’intesa per promuovere la ricerca, l’esplorazione, la difesa e il commercio spaziale e affrontare problemi come la riforma della regolamentazione e i detriti spaziali.

“Copre la più ampia gamma possibile di attività spaziali che i due paesi intraprenderanno come un’importante prossima ondata di crescita economica”, ha detto il segretario al Commercio degli Stati Uniti Wilbur Ross durante una visita in Lussemburgo per firmare l’accordo.

Etienne Schneider, vice primo ministro e ministro dell’economia lussemburghese, ha affermato che l’accordo è “un altro importante passo avanti” per rafforzare la cooperazione spaziale internazionale.

Sospetto fortemente, e probabilmente anche molti lettori di questo blog, che questo memorandum d’intesa contenga alcuni “protocolli segreti”. Ma c’è un accenno a ciò che sta accadendo, ed è forte:

Nel 2015, gli Stati Uniti hanno adottato lo Space Act per consentire l’esplorazione e lo sfruttamento commerciale delle risorse spaziali.

Nel 2017, il Lussemburgo ha introdotto una legge che garantisce alle compagnie spaziali la proprietà delle risorse acquisite nello spazio, il primo paese a farlo nell’Unione europea a 28 nazioni.

Ciò che questo fa presagire è che sono stati fatti accordi bilaterali per creare un modello che sorpassa i trattati internazionali esistenti, consentendo alle società spaziali private di rivendicare la proprietà delle risorse spaziali: se riesci ad arrivare e a estrarre le risorse, sono tue. Ciò che il coinvolgimento del Lussemburgo in tutto questo significa è che sta facendo un gioco, un grande gioco, per diventare la versione spaziale di The City of London, il centro terrestre di compensazione finanziaria interplanetaria, e le sue recenti mosse per piazzare satelliti in orbita e poi affittarli tende a confermare questo punto di vista.

A sostegno di questa speculazione ad alto numero di ottani, l’articolo rileva qualcos’altro:

Il Lussemburgo ha già firmato accordi spaziali con gli Emirati Arabi Uniti, il Giappone e la Cina, nonché con i paesi della Polonia, la Repubblica Ceca e il Belgio.

In totale, circa 20 società private coinvolte nel lavoro spaziale si sono stabilite in Lussemburgo, hanno riferito funzionari.

Ciò che questo suggerisce è che il Lussemburgo è (1) negoziare bilateralmente con altri paesi per farli riconoscere i diritti delle corporazioni stabilite in Lussemburgo per condurre affari spaziali, e (2) è forse anche negoziare per infrastrutture fisiche in quei vari paesi per supportare qualsiasi ruolo di chiarimento interplanetario che desidera svolgere.

Una tale posizione in un sistema di compensazione interplanetaria darebbe a Lussemburgo un potere senza precedenti e preannuncia il modo in cui lo spazio cambierà completamente la natura del potere geopolitico. Ad esempio, “profondità strategica” arriverà a significare qualcosa di molto diverso da quello attuale, con profondità che significa paesi con molta terra – Cina, Russia, Brasile, Stati Uniti – e venire da me ridondanza infrastrutturale nello spazio, e una “profondità” e dispersione di risorse nello spazio. Con quel tipo di terreno di gioco, i paesi più piccoli come il Lussemburgo possono svolgere un ruolo strategico molto più ampio, ben oltre i limiti delle loro dimensioni fisiche terrestri. Il fatto che gli Stati Uniti, la Cina e il Giappone abbiano già concluso accordi con il Granducato suggerisce anche che vi è tacitamente, anche se a questo punto, un accordo segreto tra le grandi potenze che il Lussemburgo è il “centro designato” di tale sistema.

E questo significa, inevitabilmente, dovremo parlare della Luna, ma dovremo aspettare fino a domani per farlo …

Fonte: https://gizadeathstar.com/

 

Il programma segreto spaziale Whistleblower afferma che gli umani sono su Marte dal 70

di Ancient Code

Un informatore del programma spaziale segreto afferma che gli esseri umani hanno viaggiato su Marte per decenni. È interessante notare che molti ex dipendenti della NASA e funzionari militari sono venuti avanti parlando dell’esistenza di un programma spaziale secretivo e la tecnologia che va ben oltre ciò che la società sa.

“Esiste un governo oscuro con la propria Air Force, la propria Marina, il proprio meccanismo di raccolta fondi, e la capacità di perseguire le proprie idee di interesse nazionale, libere da tutti i controlli e saldi, e liberi dalla legge stessa.” Senatore Daniel K. Inouye

Marte è il posto numero uno nel sistema solare dove vogliamo davvero andare. Recentemente, durante il 67° Congresso Internazionale dell’Astronautical NI Guadalajara Mexico, Elon Musk, il capo di Tesla Motors e SpaceX ha annunciato che non solo sono gli esseri umani hanno intenzione di viaggiare su Marte nel prossimo futuro, ma stiamo andando a stabilire una colonia sulla superficie del pianeta rosso dove la gente vivrà.

Tuttavia, tutto questo non è nuovo in base all’informatore del programma spaziale segreto Corey Goode che ha rilasciato una dichiarazione che descrive l’attività umana su Marte, dicendo che l’umanità è stata sulla superficie del pianeta rosso per un lungo, lungo tempo.

Stranamente, non è il primo o l’unico ad averlo detto.

Molte persone hanno dichiarato che queste  ‘notizie’ non sono nuove, e ci sono documenti (WikiLeaks) che sostengono che le collaborazioni umane e aliene sono state fatte per un bel po’ di tempo.

Nella dichiarazione, Corey Goode scrisse:

“Marte fu visitato per la prima volta dai tedeschi fin dagli anni trenta, ma durante gli anni ’70, i programmi spaziali statunitensi stavano esplorando attivamente Marte e altri pianeti per stabilire basi. Nel 1980 il SSP statunitense è diventato-Solar Warden. Sotto progetto Solar Warden un vasto sviluppo e colonizzazione si è verificato su Marte e altri pianeti. Goode continua, “basi su Marte sono state costruite sotto la superficie.”

Ma non sembra assurdo? Beh, non è l’unico ad averlo detto, e se andiamo avanti e dare un’occhiata a una dichiarazione del senatore Daniel K. Inouye, ci renderemo conto per davvero di quanto profondo sia questo argomento.

“Esiste un governo oscuro con la propria Air Force, la propria Marina, il proprio meccanismo di raccolta fondi, e la capacità di perseguire le proprie idee di interesse nazionale, libere da tutti i controlli e saldi, e liberi dalla legge stessa.” (fonte)

La cosa buffa è che secondo diverse affermazioni, gli esseri umani hanno avuto la tecnologia per il viaggio spaziale per lungo tempo:  

“Durante il mio incarico in Marina, abbiamo scoperto che i tedeschi stavano inventando la tecnologia spaziale fin dagli inizi del XX secolo.”William Tompkins.

La suddetta affermazione di Tompkins conferma i commenti fatti da Corey Goode che sono stati contrassegnati come “ridicoli” da molti.

Secondo Tompkins, tre sono i documenti declassificati che mostrano la tecnologia di viaggio spaziale tedesca. Egli sostiene che anche grazie al fatto di aver lavorato estremamente al suo interno ha Classificato, pensato, e creato armi per le aziende aerospaziali.

Oltre a Goode, un ex impiegato della NASA ha affermato che c’erano missioni segrete con equipaggio su Marte oltre 20 anni fa. In un’intervista con Coast-to-Coast AM, una donna di nome ‘Jackie’ ha parlato di esseri umani su Marte, qualcosa che è stato discusso tra gli altri presunti dipendenti della NASA per anni; ‘… Poi ho visto due uomini in tute spaziali-non le tute ingombranti che abbiamo usato normalmente, ma sembravano protettive. Sono arrivati oltre l’orizzonte a piedi per esploratore il viching…’

In aggiunta a quanto sopra, un ex Marine sostiene di aver anche lavorato su Marte. L’ufficiale in pensione conosciuto solo come capitano Kaye (pseudonimo), ha detto che non solo gli esseri umani sono stati su Marte in passato, ma hanno sviluppato un programma spaziale segreto e la flottiglia che opera nello spazio. Secondo l’ex Marine, fu pubblicato sul pianeta rosso per anni e la sua missione era quella di proteggere le cinque colonie umane dalle forme di vita indigene su Marte. Secondo il capitano Kaye, non solo ha trascorso anni su Marte, ma ha anche servito a bordo di un gigantesco vettore spaziale per tre anni.

Leggendo la dichiarazione di cui sopra e confrontandola con ciò che il senatore Daniel K. Inouye, ti fa davvero meraviglia se tutto quanto sopra sia stato possibile.

Il comunicato stampa pubblicato di recente ci racconta di più su questi programmi secretivi e su Marte:

Richardson, Texas, 13 ottobre, 2016 – on Tues, 11 Oct il presidente Barack Obama ha scritto un parere editoriale tramite CNN.com annunciando ai cittadini degli Stati Uniti che, “l’America ha fissato un chiaro obiettivo di inviare gli esseri umani su Marte dal 2030s… Facciamo ciò che è possibile prima di chiunque altro. Il problema qui è che durante una video intervista di novembre 2015 con Gaia.com, l’informatore Corey Goode dal programma statunitense Secret Space (SSP) ha detto, “ci sono esseri umani già su Marte, ed è stato colonizzato.” Nel dicembre 1986, Goode è stato reclutato in SSP – UNSAP (programmi di accesso speciale riconosciuti dall’ONU) sotto Project Solar Warden. È stato assegnato a un vascello di ricerca nello spazio per studiare il sistema solare dal 1986 dicembre – dicembre 2007.

Il Presidente Obama e il governo degli Stati Uniti si uniscono a una lista pesante di visionari del settore privato, come ad esempio il CEO di Boeing Dennis Muilenburg e Elon Musk (SpaceX), in quanto competono per fare un’ammaccatura storica nello spazio. Il 4 ottobre, secondo Bloomberg Technology, Muilenburg ha detto: “è la mia compagnia che manderà i primi umani su Marte, non Musk. Sono convinto che la prima persona a calpestare Marte arriverà lì in sella a un razzo Boeing.”

referenze: 

http://spherebeingalliance.com/blog/whistleblower-discloses-shocking-new-intel-humans-on-mars-since-the-1930s.html 

http://www.gaia.com/bio/corey-goode 

Immagine di http://www.boeing.com/boeing100/ 

Fonte: https://www.ancient-code.com/

Articolo correlato: Le cinque colonie di Marte

®wld

Se quei pianeti sono davvero lì…

Ci sono altri pianeti ora qui?

La donna che ha questo canale YouTube guarda costantemente le telecamere meteo in Alaska e in Canada. Sembra che abbia individuato almeno due o tre e forse almeno quattro diversi pianeti ora vicino alla Terra, nel sistema solare interno.

Se lei ha ragione, e sembra proprio che possa essere, la Madre di tutti i Cover-up è in corso per nascondere queste informazioni al pubblico.

Significherebbe che ciò che ci è stato insegnato a scuola riguardo al sistema solare è semplicemente una disinformazione sbagliata, falsa, errata, falsa, ingannevole; in breve, che siamo stati nutriti con un mucchio fumante di imbecilli, mendaci, pseudo-scientifici mumbo-jumbo e cazzate glorificate.

Se questi pianeti sono veramente lì, e se arrivano molto più vicini alla Terra, ciò dovrebbe essere più che sufficiente per causare terremoti enormi, malumori e forse anche un capovolgimento del polo o spostamento dei poli; tutti fenomeni che io e molti altri abbiamo visto nei nostri sogni e visioni.

Togli la foschia dalla scia chimica e questo è molto vicino a ciò che il malicagua mi ha mostrato nel 2012: molteplici corpi celesti vicino alla Terra e altrettanto luminosi e visibili come la Luna piena. All’epoca pensavo che quelle visioni fossero dei falsi allarmi, ma ora capisco che il malicagua apparentemente mi sta solo mostrando quello che sta realmente accadendo. Le piante visionarie usate dagli sciamani sudamericani mi hanno mostrato molte cose nel corso della mia ricerca visionaria in Sud America, e questa è una di quelle cose!

Notate come ascoltate la sua narrazione che è stata sottoposta a un’enorme quantità di abusi e censure personali per aver portato questi pianeti a un’attenzione pubblica più ampia. Io stesso sono stato quasi ucciso poco dopo aver iniziato a scrivere delle mie visioni sciamaniche nell’Amazzonia ecuadoriana, nel 2011 e nel 2012, quindi sono solidale con la sua prova personale. Ci sono poteri oscuri in questo mondo che non vogliono che l’umanità sappia la verità sulla maggior parte di qualsiasi cosa.

Giustamente o erroneamente, la donna che ha questo canale YouTube interpreta ciò che sta osservando attraverso una prospettiva fondamentalista cristiana, ma ciò non altera la realtà oggettiva delle immagini che ha rilevato sulle telecamere meteorologiche del governo negli ultimi giorni, settimane, mesi e anni.

I dati rigidi sono ciò che mi interessa. La difficile importazione della presenza di altri pianeti che si avvicinano alla Terra fa riflettere.

Se quei pianeti sono davvero lì, e se si avvicinano molto, è una garanzia certa che ci saranno sconvolgimenti geofisici reali, seri qui sulla Terra. Puoi portarlo in banca – a parte il fatto che la banca non sarà più lì, e forse non lo sarai neanche tu.

Ma tu sai cosa intendo.

Tra fantascienza e realtà

L’intelligenza artificiale che può scrivere testi falsi è considerata troppo pericolosa

Testi profondamente falsi: la macchina su misura per una post-era

Gli ultimi 3 anni su Internet sono stati dominati dalla consapevolezza incipiente del pericolo di notizie false e dalla persuasione di elettori o consumatori attraverso algoritmi che alimentano le loro informazioni in tempo reale per manipolare il loro comportamento online. Questo rischio, che alcuni considerano contrari alla democrazia e all’autonomia, potrebbe avere un nuovo attore con lo sviluppo di programmi che riescono a scrivere articoli che possono facilmente essere tramandati da scritti umani, a un punto indistinguibile o quasi indistinguibile.

Un paio di settimane fa la piattaforma OpenAI ha annunciato di essere preoccupata per il potenziale uso dannoso del suo modello GPT2, che è stato definito ” deep fake for texts”. La compagnia, che ha Elon Musk tra i suoi investitori, ha detto che non rilascerà le informazioni nelle sue indagini per timore che questa tecnologia abbia conseguenze negative. Il modello GPT2 è in grado di generare testo plausibile una volta che è stato alimentato con un testo, qualcosa di simile a un’idea da sviluppare che si collega ad altre informazioni.

Il sistema differisce dagli altri programmi in quanto mantiene lo stesso tema e la stessa sintassi e crea passaggi standard che sembrano scritti da una persona. Questa piattaforma è stata addestrata con oltre 10 milioni di articoli. Da un lato, questo è molto interessante, perché questo modello può eseguire compiti come la traduzione e il riassunto dei testi. Ma d’altra parte ha un potenziale che sebbene possiamo immaginare dove potrebbe portare, è davvero quasi illimitato nelle possibilità di usi che possono essere dati per ingannare e manipolare. Ad esempio, il sistema può generare innumerevoli recensioni di prodotti positivi o negativi. Potrebbe produrre innumerevoli messaggi di spam e persino studiare database per generare e-mail che cercano di truffare le persone. O teorie cospirative o testi orientati a provocare determinati gruppi sociali o politici. Potrebbe produrre intere notizie false o siti di informazione a fini di propaganda.

Sebbene questa cautela sia ben accetta, d’altra parte è evidente che questa tecnologia in alcuni anni sarà sviluppata da altre persone e probabilmente può essere utilizzata per scopi dannosi. Quindi è importante preparare ed educare noi stessi. Ciò che sembra certo è che stiamo raggiungendo un punto in cui la tecnologia che creiamo è in grado di sfruttare rapacemente alcune delle nostre vulnerabilità mentali e il nostro livello morale e intellettuale in quanto una civiltà non è in grado di salvaguardare gli usi di questa tecnologia. che è preoccupante Sembra che viviamo nei tempi immaginati da Philip K. Dick:

Le false realtà creeranno falsi umani. Oppure, i falsi esseri umani genereranno false realtà e poi li venderanno ad altri esseri umani, trasformandoli infine in contraffazioni di se stessi. Quindi finiamo con umani falsi che inventano realtà false e poi li vendiamo ad altri falsi umani.

Fonte: https://pijamasurf.com/

®wld

La fantascienza ha a lungo raffigurato l’animazione sospesa come mezzo per raggiungere gli esseri umani nello spazio profondo – e la NASA sta arrivando all’idea. Immagine: Prometheus / Twentieth Century Fox.

Gli esseri umani devono essere “congelati” in tempo per viaggiare nello spazio mentre gli scienziati mirano a colonizzare altri pianeti

La fantascienza sta girando – ancora una volta – nella realtà. Gli scienziati prevedono di congelare gli astronauti all’interno di “ciminiere dormienti” in modo che possano resistere e sopravvivere a lunghi viaggi verso mondi alieni lontani nel cosmo. La tecnologia è prevista per essere testata a bordo della Stazione Spaziale Internazionale nei prossimi 12 mesi.

I baccelli futuristici permetteranno agli astronauti di ‘ibernare’, dimostrando ancora una volta che la fantascienza e la realtà sono divise da linee molto sottili. Tecniche simili sono state disponibili in film popolari come Interstellar e il recente film Passeggeri.

Il prossimo passo ‘logico’ dell’umanità è portare la razza umana su un altro pianeta. Mentre ci prepariamo e ci prepariamo a visitare pianeti come Marte, dobbiamo iniziare a pensare alla tecnologia che ci permetterà di arrivare sani e salvi. Per raggiungere mondi lontani – oltre il nostro sistema solare – gli scienziati hanno iniziato a lavorare su “ciminiere dormienti”.

Marte, che attualmente è il pianeta numero uno che vogliamo visitare, può essere raggiunto – con la tecnologia di oggi – in circa sei mesi.

Per raggiungere Plutone, situato ai margini del nostro sistema solare, il veicolo spaziale senza equipaggio più veloce ha viaggiato per quasi dieci anni.

Ciò significa che per portare l’umanità in luoghi come Plutone, avremmo bisogno di molto della nostra tecnologia spaziale. Secondo gli scienziati, abbassando la temperatura corporea media di -37 gradi Celsius a circa 32 gradi Celsius, il nostro corpo si adatta e la frequenza cardiaca, così come la pressione sanguigna, viene ridotta, inducendo uno stato di sonno.

È interessante notare che i medici hanno già utilizzato questa tecnica per trattare i pazienti con arresto cardiaco e insufficienza cardiaca in modo che abbiano più tempo per valutare il danno.

Usando questa tecnica, i pazienti sono tenuti in uno stato comatoso che può durare fino a quattro giorni. Tuttavia, gli scienziati di Spaceworks – la società che sta sviluppando i pod utilizzando un metodo chiamato “ipotermia terapeutica” – crede che potrebbe far durare lo stato per mesi.

Il presidente di Spaceworks John A. Bradford ha dichiarato in un’intervista a Quartz: “Il nostro obiettivo è ottenere da giorni e settimane a mesi”.

Secondo Quartz, la cameradi stasi di Spaceworks probabilmente assomiglierà molto ai film di fantascienza, con alcune differenze chiave. “I pod di stasi personali hanno alcuni vantaggi. Puoi controllare individualmente la temperatura ambientale di tutti. Sono anche utili in caso di guasti o di emergenza come agenti patogeni “, afferma Bradford. Ma quel tipo di design aggiungerebbe molto peso all’astronave. Ecco perché gli ingegneri di Spaceworks si stanno orientando verso una camera di stasi aperta e condivisa. “Ci sarebbero alcuni bracci robotici e sistemi di monitoraggio che si prenderanno cura di [i passeggeri]. Avrebbero anche piccoli tubi transnasali per il raffreddamento e alcuni sistemi di riscaldamento, per riportarli dalla stasi”, afferma Bradford.

Il prossimo passo – secondo Spaceworks – è iniziare a testare i pod sugli animali, e questo potrebbe accadere entro un anno, con test umani da seguire nello spazio, a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

Fonte: https://www.ancient-code.com/

®wld

Antartide: il varco impenetrabile

 

JFK E L’ESPLOSIONE NUCLEARE DEL 1963 ANTARTICO

Se sei un seguace di “Antartica stranezza” come me, sarai molto interessato e incuriosito da questa storia condivisa da Mr. SD E questa volta la storia non comporta un elenco di persone strane che visiteranno il continente, ma piuttosto, quella storia ricorrente che nel 1958 ci furono testate armi nucleari sull’Antartide. Ci sono varie versioni di questa storia, e poco corroborazione. Ma se si prende il tempo di guardare il piccolo video che accompagna l’articolo, sembra che stia succedendo qualcosa di strano, tra la fine degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’60

3 ° guerra mondiale: gli USA hanno lanciato segretamente TRE missili nucleari dall’Antartide per testare l’EMP in Russia’

Ora, quello che ho trovato interessante in questa storia era il video stesso e, più specificamente, le foto di articoli di giornale che affermavano che qualcosa di molto strano stava succedendo laggiù, qualcosa di così strano che gli scienziati ne erano sconcertati, e cioè che sembrava esserci è stata un’esplosione nucleare o sopra la terra, o sotto di essa. Come indicano gli articoli, in un primo momento la storia fu negata, quindi più o meno affermata, e il presidente Kennedy ordinò che le disposizioni del trattato antartico permettessero alle nazioni con basi lì di ispezionarsi a vicenda; l’inferenza è che i sovietici avevano testato una sorta di bomba nucleare. Secondo la narrativa video che accompagna gli scatti degli articoli dei giornali, l’esplosione avvenne nell’agosto del 1963, pochi mesi prima dell’assassinio del presidente Kennedy. In effetti, il fatto che gli articoli su questa esplosione si siano verificati nello stesso contesto della copertura della stampa sull’assassinio del presidente Kennedy fa meravigliare se quello fosse un modo sottile di segnalare un qualche tipo di collegamento tra i due eventi.

Ciò che è ugualmente interessante, secondo il video, è che l’esplosione, che è stata prima negata, è stata successivamente ammessa, e la storia è uscita nei giorni immediatamente successivi all’omicidio del Presidente.

Quindi, come si potrebbe immaginare, questo ha la mia trasmissione di speculazione ad alto numero di ottani, che ancora una volta va in overdrive, perché ci sono diverse possibilità. Uno, che il breve video stesso menziona, è che l’esplosione si è effettivamente verificata, e dal momento che non è stato rilevato alcun fallout, questo è il motivo per concludere che si è trattato di un’esplosione atmosferica superiore, o di una sotterranea. Come afferma il video, questo potrebbe essere stato un test segreto condotto da molte nazioni, in concomitanza con alcuni articoli del trattato antartico. Questo è certamente possibile, anche se a mio avviso non è molto plausibile. Sembrerebbe che non ci sia una buona ragione per mantenere un tale test segreto. Naturalmente, questa storia ha giocato nella versione in cui è stato condotto un tale test, solo che si trattava di un “test” con un obiettivo, vale a dire che secondo alcuni, la base nazista era lì sotto.

Ma c’è un’altra possibilità ancora più inquietante, quella che, data l’altra grande stranezza che abbiamo visto in Antartide ultimamente, ha bisogno di essere menzionata: e se fosse un’esplosione nucleare, ma non fatta da nessuna delle allora potenze nucleari? (USA, URSS, Gran Bretagna o Francia)? Se così fosse, allora ci sarebbe una buona ragione per mantenere l’intera cosa segreta.

A tale riguardo, torno su una speculazione che ho offerto quando l’ex Segretario di Stato John Kerry ha visitato il continente durante le elezioni presidenziali del 2016, e durante è stato, per lui, un giunco ​​diplomatico a giro d’uomo. All’epoca ci dissero che era interessato a vedere le prove di quel “cambiamento climatico” meravigliosamente vago da vicino e personale, che all’epoca pensavo fosse un’assurdità. E, continuo a pensare che sia un’assurdità.

Per prima cosa, il “cambiamento climatico” non produce blocchi di ghiaccio perfettamente rettilinei che si staccano dalla piattaforma. Quindi, in quel momento, ho suggerito che forse il Segretario Kerry era davvero in Antartide per condurre la diplomazia … con qualcuno …

… e forse quel “qualcuno” aveva armi nucleari nel 1963.

E poi, naturalmente, c’era Buzz Aldrin, e il suo tweet fatto poco dopo aver lasciato il continente polare meridionale che quello che aveva visto era il male puro.

https://gizadeathstar.com/

Sia che il modello più adatto a ritrarlo sia sferico o piatto, ciò che esiste riguarda ognuno di noi…

Parte finale del video (trascritto) di TOMMIX pubblicato il 7 ottobre 2017 (ndr)

Dalle parole di Nicola Testla:

“gli scienziati di oggi hanno sostituito la sperimentazione con la matematica, vagano da una equazione all’altra e costruiscono una struttura che non ha nessuna connessione con la realtà.”

Viviamo in un sistema in cui noi siamo al centro, mentre le stelle ruotano intorno o siamo noi nella periferia che si muove in un sistema solare insignificante nell’infinità dell’universo? Secondo il modello sferico dobbiamo accontentarci di essere una pietruzza che vaga in un moto di mille e quaranta miglia allora su se stessa, a 66 miglia allora intorno al sole mentre il sistema solare si sposta nella via lattea a 490 mila miglia e l’intera galassia sfreccia nell’universo oltre un milione di miglia, tutto questo senza che noi percepiamo alcun che, percepiamo le correnti d’aria, d’acqua, la densità dei corpi, l’elettromagnetismo che provoca terremoti, ma la velocità vorticosa del nostro pianeta no, non ha alcun effetto sprezzabile sui nostri sensi o è solo quello che ci raccontano?

Il modello proposto di una Terra in cammino non combacia con ciò che vediamo in cielo, qui la Stella Polare è sempre al centro di tutte le rotazioni di tutte le altre stelle e durante migliaia di anni le costellazioni sono sempre state fisse, stesso punto senza mai cambiare in alcun modo la posizione della loro traiettoria.

Se la terra fosse una palla orbitante intorno al sole che ruotasse intorno a una galassia sparata dal Big Ben, come afferma la NASA, sarebbe impossibile che le costellazioni rimanessero immobili, basandoci sul loro modello avremmo un cielo completamente diverso ogni singola notte e le stelle visibili non sarebbero mai le stesse per due volte di seguito, solo se fosse così potremmo arrenderci alle loro ragioni.

Ma la scienza ortodossa ha a disposizione il paradigma dominante, che si è creata in due millenni e lo sfrutterà fino all’impossibile, fino all’irreversibile, esibendo leggi fatte di equazioni, che avranno l’unico scopo di rendere inaccessibile l’osservazione dell’universo e la critica al modello imposto, è per questo che dopo le esplorazioni dell’Ammiraglio Byrd che con i suoi viaggi rivelò luoghi sconosciuti oltre la catena dei ghiacci antartici, un trattato internazionale ha chiuso a questi luoghi l’accesso a chiunque.

Non sembra strano che la famiglia Rockefeller finanziò e promosse sia le spedizioni tanto da vedersi dedicato il nome di una montagna antartica, sia il trattato di non sfruttamento, contro i suoi interssi petroliferi, chissà in omaggio a quale interesse più vasto.

Il trattato Antartico è stato firmato a Washington nel 1959, due anni dopo l’ultimo sorvolo e la morte dell’Ammiraglio Byrd; oggi sottoscritto da 48 nazioni il trattato vieta l’attività militare nel continente ghiacciato, ma personale e attrezzature militari possono essere usate per la ricerca scientifica o qualsiasi altro scopo pacifico. Insomma grazie a questo una sorveglianza militare costante avvolge la cinta antartica nella segretezza che il super governo mondiale ha imposto all’umanità anche a mezzo di violenza nel caso piloti civili e capitani di navi volessero inoltrarvisi.

Prima di chiamare disinformatore chi vuol conoscere, battetevi dunque per accedere alle risposte che vi nascondono i mistificatori della luna fatta in casa, se il paradigma dominante fosse ora quello a terra piatta, pensate quanto facilmente cadreste voi nel ridicolo a voler convincere che la terra sia una palla che ruota, trascinando con sé nuvole e oceani senza che nessuno se ne accorga.

Novelli inquisitori siate saggi e percorrete la strada della conoscenza non quella del rogo.

L’esplorazione dell’Antartide stando al modello terra piatta, potrebbe rivelare le propaggini della verità: i confini della terra il limite ove questa incontra il firmamento o l’esistenza di nuove terre descritte per esempio da un’antica mappa buddista (vedi video), se così fosse si potrebbe ipotizzare la presenza di terre vicino alla nostra in un piano piatto separato da ghiacci o in piani sottostanti, questo potrebbe essere il pavimento dell’universo.

Oggi sarebbe possibile un viaggio di conoscenza la dove nessuno è mai arrivato, ma quel che la tecnologia  consente, il potere vieta, più chiaro di così. La cinta di ghiaccio sopra il sessantesimo parallelo è stata resa inaccessibile, le élite al potere ne fanno una zona internazionalmente off limits aperta solo a visite guidate, limitate e costosissime con solo tre punti di accesso, totalmente controllati, d’altro canto lo sappiamo le guardie si piazzano al confine, questo ci autorizzano a pensare che la sfera a cui ci impongono di credere sia la forma più adatta a nascondere il margine delle terre note e imprigionare così ogni mente indagatrice.

L’Antartide è quello che il mito ci ha insegnato a vedere nelle Colonne d’Ercole il limite invalicabile, il vallo della coscienza, la porta d’accesso alla verità ad una nuova antica verità che stanno ritardando, stanno frenando, vorrebbero impedire e se qualcuno prova a definirla costoro provvedono a inquinarla di nuovo, saturando le masse di menzogne.

Se Obama avesse a cuore la coscienza dell’umanità e il suo bene, la crescita del sapere del comune sentire o se anche solo ritenesse che la terra piatta sia una scemenza da sfatare, consentirebbe una missione antartica auto finanziata per un comitato di liberi pensatori di ogni pensiero, quel che fanno invece e creare la divisione, democratici contro repubblicani, complottisti contro negazionisti, terra-piattisti contro gli eaucentrici, noi contro loro questo è tutto ciò che serve per poterci dominare, hanno necessità di lasciarci in ombra, di farci credere un puntino insignificante nell’Universo, a ciò serve il sistema eliocentrico, i dominanti, muovendo le leve del potere vero, preparano l’illusione che un giorno sbarcheremo su Marte o che magari qualcuno sbarcherà da noi, ecco cosa ci inducono.

Possiamo distruggere tranquillamente la terra perché un giorno non ci servirà più, chi conosce la verità, gli stessi che impediscono ad altri di realizzarla? Forse. Da sempre i gesuiti adorano il Sole e lo hanno vestito da Cristo, ne hanno fatto il fulcro di un potere gestito con la leva finanziaria del sionismo mondiale e attraverso le logge massoniche determinano ciò che si deve celare e ciò che solo la simbologia può rivelare; nella millenaria menzogna di cui l’uomo è vittima, ci stano nascondendo la cosa fondamentale, il perché siamo nati, ecco perché ci occupiamo di terra piatta.

Decodificare il modello Terra, risponde a questa primaria domanda di ogni uomo in un’estrema sintesi se la terra è piatta vuol dire che ci hanno deliberatamente ingannati, si sono presi il senso della nostra vita, camuffandolo con le immaginette sacre e profane che ci danno all’uscita delle chiese o dei megastore, rimuovendo la Terra dal centro  in moto dell’Universo, questi massoni ci hanno portato fisicamente e metafisicamente da un luogo di suprema importanza ad uno di completa indifferenza nichilistica.

Le loro corporation ci vendono idoli da adorare, prendendo lentamente possesso del mondo mentre noi tacitamente crediamo alla loro scienza, votiamo i loro politici, compriamo i loro prodotti e ascoltiamo la loro musica, guardiamo i loro film, sacrificando la nostra anima sull’altare del materialismo.

Non parlerò di creatori a cui credere, prima che credere ad altro occorre da subito fidarsi di se, ritirare le deleghe in bianco, togliere credito ai razziatori di fiducia, hanno allontanato l’uomo dal suo centro per poter essere assisi loro nel trono principale, imponendo l’immutabilità per la legge del più forte; come tutti gli inganni  e vano chiederci chi sia complice: astronauti, piloti d’aereo, politici, scienziati, certo, il paradigma vincente è indiscutibile se si vuol mantenere il proprio posto di lavoro o la propria reputazione sociale.

La strada percorribile è quella della coscienza  e ricerca personale che pian piano doventi coscienza e ricerca collettiva; saremo sottoposti alla saturazione dai gruppi di credo del sistema, ma chi ha la coscienza ha anche spalle larghe per sostenerne il peso.

Intanto noi abbiamo sentore che il varco celeste sia impenetrabile se devono inventarsi tutto questo cinema (vedi video al minuto 56:37) è perché non possono accedervi, tant’è vero che Stati Uniti e Unione Sovietica, hanno tentato di violarlo con successive operazioni: esplosioni atomiche in atmosfera, realizzate guarda caso dolo le ultime scoperte in antartico.

Stranamente ancora oggi esiste una zona grande come gli Stati Uniti che non è mai stata visitata da esseri umani che si trova oltre il polo sud oltre mezza America, è sorprendente, deve trattarsi di un’area così grande che non è mai stata esplorata.

L’élite avrebbe quindi scoperto il firmamento e starebbe cercando il modo di oltrepassarlo? Ma può l’uomo distruggere la casa che lo ospita? Possiamo lasciarglielo fare così impunemente e la scienza serva di questi intenti vorrebbe farci credere che sta proteggendo l’Antartide? Non occultandolo per scopi di dominio? Voi potete essere persuasi così facilmente?

Cos’altro potrebbero essere queste incursioni distruttive se non i tentativi di squarciare la cupola e oltrepassare il limite che è imposto alla vita sulla terra; sembra strano parlare di cupola anche a me, ma se lo fa Hilary Clinton, perché non possiamo farlo noi. Perché mai non dovremmo dar voce alla saggezza degli antichi che la ritraevano, o l’impressione nitida che suscitano queste foto (vedi video al minuto 58:05), scattate nell’ultima missine antartica.

Cos’è questa barriera impossibile da superare? Un materiale super Traslucente, campi di forza le così dette fasce di Van Allen, dicono loro, qualcosa di sicuro che neanche un razzo riesce a oltrepassare … La NASA lo sa, i suoi razzi infatti prendono prudentemente una traiettoria  a parabola discendente, come facevano gli Shuttle. A proposito, vi ricordate l’incidente dello Space Shuttle challenger del 1986? Beh sembra che sei delle sette vittime partecipanti si fa per dire alla missione, risultino ancora in vita (minuto 1:00:02) non sembra anche a voi? Che sia stata l’ennesima farsa made in USA, forse non lo sapremo mai.

Questo documentario non finirà con la rivelazione di una verità a portata di mano; la verità che oggi nascondono ci è comune anche pensandola diversamente, forse è la nostra grandezza, l’importanza di ciò che così cautamente la natura divina madre ha custodito un firmamento così ineffabile che sembra esistere come unica grande coscienza, un intelligenza che il codice divino di Fibonacci sembra descrivere (minuto 1:00:47).

Sia che il modello più adatto a ritrarlo sia sferico o piatto, ciò che esiste riguarda ognuno di noi, riguarda il bambino che nella culla sapeva già tutto, poi di stupore in stupore ha dimenticato, assopito dal peso dell’esperienza; per cui oggi vorrebbero fargli credere che la Luna è stata conquistata che il nucleo della terra ci attrae e luci così piccole sono soli giganteschi che a distanze impronunciabili, ma gli stessi ci dicono che chi non ha lauree non può controbattere, deve accettare l’arsenale atomico che minaccia il futuro della vita; l’eliminazione di intere specie terrestri a ritmi da seconda grande estinzione; accettare che il petrolio venga definito fossile così da vendercelo per raro  ma indispensabile che il veleno chimico irrorato dagli aerei passi per vapore, così da ucciderci senza nemmeno un colpevole; accettare che l’élite domini la realtà e induca in tutti noi la percezione del reale che ad essa fa comodo per convincerci che guerra  è bene, competizione è bene, dominio è bene, depauperazione è bene, crisi è bene, perfino tassare è bene o male necessario  che vogliate chiamarlo.

Questo è ciò che ci stanno facendo accettare, il modello si può sovvertire e la Terra così come la vediamo è unica, sola, inequivocabilmente la misura del nostro esistere.

Pubblicato su: https://guardforangels.altervista.org/

Fonte:  https://www.altrogiornale.org/

Fonte video: https://www.youtube.

®wld

Il 60° PARALLELO SUD

Ricevo dal Dottor Roberto Slaviero e pubblico  

Il 60° PARALLELO SUD

La città di Ushuaia nella punta estrema dell’Argentina ha una latitudine di:

54° gradi e 48° minuti Sud e una longitudine di 68° gradi e 18° minuti W (ovest).

Da li si possono fare delle mini crociere che arrivano sul lembo del continente Antartideo.

Le prime basi scientifiche in questo tratto del pianeta, collocate sotto il 60° parallelo Sud, sono la base Macho Pichu appartenente al Perù, con una latitudine di:

62° gradi e 5° S ed una longitudine di 58° e 28° W.

Li vicino, l’Argentina possiede la base Marambo con latitudine di:

64° 14° S e longitudine 56° 39° W.

Il 1° dicembre 1959 fu firmato a Washington il Trattato Antartideo, che stabilisce l’utilizzo pacifico delle risorse del Continente Antartideo a partire dal 60° parallelo Sud.

In tale trattato sono interdette tutte le rivendicazioni territoriali dei singoli Stati e si parla di un utilizzo delle risorse ad uso pacifico, attraverso anche la creazione di basi di ricerche scientifiche senza alcun scopo militare.

Ad oggi vi sono presenti oltre 60 basi di svariate nazioni, localizzate intorno alla cintura antartidea tra longitudine Est ed Ovest.

La base più vicina al 90° parallelo Sud e quindi al presunto Polo Sud è:

– la base Usa di Amundsen Scott posta a 89° 59° S e 139° 16° E, fondata nel 1956.

La seconda base più vicina al 90° parallelo è:

– la base russa di Vostock posta a 78° 28° S 106° 48° E, fondata nel 1957.

L’Italia possiede 6 basi, tra annuali ed estive.

La base:

– Concordia insieme alla Francia, posizionata a 75° 6° S 123° 23° E

– Mario Zucchelli 74° 41° S 164° 7° E

– Browning Pass 74° 37° S 163° 54° E

– Enigma Lake 74° 42° S 164° 2° E

– Mid Point 75° 32° S 145° 49° E

– Sitry 71° 39° S 148° 39° E

Come vedete l’Italia è molto presente in Antartide principalmente tra il:

– 145° grado di longitudine Est ed il 164° grado Est.

Per avere un’idea di dove si trovino le basi lungo la linea longitudinale, che scende dall’Equatore verso Sud, fino al presunto Polo Sud, troviamo le Capitali della

– Tasmania 41° 38° S 146° 16° E

– Sidney 38° 52° S 151° 12° E

– Auckland (New Z.) 36° 50° S 174° 45° E

Quindi, tolta la base Concordia, che è più spostata verso Ovest, sempre localizzata comunque sulla longitudine Est 123° 19° (ad esempio Saigon Vietnam è sul grado 106° 39° E ),

le nostre basi si trovano su paralleli più bassi tra le longitudini di Nuova Zelanda ed Australia.

Ho scritto paralleli più bassi, intendendo che il pianeta Terra sia una Sfera … o meglio come è spiegato dalla nostra scienza, in realtà la Terra sarebbe un GEOIDE od ELISSOIDE, figura geometrica schiacciata ai due poli, che prende una forma tipo Ciambella o Pera … più o meno.

Non si capiscono allora le presunte FOTO degli enti spaziali che fanno vedere un pianeta Terra fantasticamente e perfettamente SFERICO!

Si vocifera che usino la GC, Grafica Computerizzata, che costruisce e manipola immagini e filmati.

Ma manteniamoci sui dati in nostro possesso; con questo articolo voglio portare a conoscenza (si sa ma non si dice, o si danno dati falsi), di come sia estremamente facile verificare se il Pianeta Terra sia un Elissoide, quindi una Sfera non perfetta che gira intorno a se stessa ed al sole; oppure se il pianeta Terra sia posto su di un piano stazionario, non rotante, come affermano diversi testi religiosi, dagli antichi Veda all’Antica Bibbia ebraica.

I dati ufficiali riportano un Raggio Terrestre di:

– 6378 Km all’Equatore e – 6356 Km ai Poli

differenza dovuta appunto allo schiacciamento del pianeta ai poli. Troviamo allora la CIRCONFERENZA del pianeta.

La circonferenza di una Sfera o di un Cerchio è la stessa ed utilizza la stessa formula, ovvero:

2R (Diametro) per 3,14 (Pi greco)

all’Equatore quindi avremo una circonferenza di:

6378+6378 per 3,14 = 40.053 Km ai Poli 6356+6356 per 3,14 = 39.915 Km

Una Sfera sappiamo tutti cos’è … basta immaginare una bella arancia; vi sono due punti, uno in alto (Nord) ed uno in basso (Sud): da questi due punti si forma una bella sfera (bella cicciona e succulenta), che sviluppandosi al massimo della sua estensione alla metà della sfera, si ricongiunge poi diminuendo la sua estensione verso i due poli.

E cosi sarebbe la Terra Sferica o meglio Elissiodale, quindi non cosi perfetta come un arancia! Strana cosa questa, poichè il Creatore di solito crea volutamente in modo perfetto.

Veniamo adesso al punto FOCALE della questione: Parliamo delle distanze in Km tra i gradi longitudinali, distanze che confermerebbero o meno la teoria della Terra elissoidale o la teoria della Terra piana e stazionaria!

Posto che la Circonferenza terrestre, sia che trattesi di un Elissoide o di un Cerchio, sia sempre di 40.000 Km, le differenze sulle distanze tra i 360 gradi in cui è divisa la sfera od il cerchio, avviene a partire dal Parallelo Equatoriale verso Sud.

Equatore Latitudine o parallelo ZERO

Dall’Equatore verso Nord fino al Polo il pianeta è diviso in 90° di latitudine e verso Sud in altri 90° per un Totale 180°.

Mezza sfera oppure mezzo cerchio … è lo stesso in termini geometrici. Posto 40.000 km circa la circonferenza della Terra all’Equatore, la distanza tra 2 Gradi di Longitudine è di circa 111 Km … infatti 40.000 Km: 360 gradi = 111,1 Km per grado

E adesso viene il bello:

Se la Terra fosse un Elissoide, scendendo verso Sud, le Linee della Longitudine (o Meridiani) tenderebbero a riavvicinarsi fino a ricongiungersi tutte al Polo Sud e quindi, più ci avviciniamo al 90° e più le DISTANZE tra i Gradi devono RIDURSI rispetto alle DISTANZE equatoriali, come avviene salendo verso il Polo Nord!

Se la Terra è posta su di un Piano, tipo Cerchio, dal centro del cerchio (Polo Nord Azimutale), si dipartono i 360 Gradi che lo dividono in spicchi fino a raggiungere la circonferenza esterna, che limiterebbe il pianeta da noi conosciuto.

Dalla Metà del parallelo che divide circolarmente in due il cerchio della Terra piana (Equatore), partendo dal suo centro ed allargandosi ad onde concentriche (parallelo-latitudine) verso l’esterno, le linee longitudinali, inversamente rispetto ad una Sfera, continuano ad ALLARGARSI verso la Circonferenza del Cerchio (che corrisponderebbe al Continente Antardideo che circonderebbe la Terra piana in questa teoria); Circonferenza esterna, dove i gradi longitudinali raggiungerebbero la loro MASSIMA DISTANZA in termini Kilometrici! Tutto Chiaro?! Senza disegni è un pò difficile, ma usate la vostra immaginazione geometrica.

Su una Terra Sferica Elissoidale, l’Equatore, ovvero la Massima Circonferenza del pianeta si trova a metà, divide cioè le due Semisfere; emisfero boreale ed astrale Su una Terra piana, la Massima Circonferenza e quindi le massime DISTANZE tra i Gradi, si trovano appunto sulla Circonferenza esterna del cerchio, che corrisponderebbe alla gelida cintura antartidea! Gelida con però alcune eccezioni dietro le prime roccaforti montagnose costiere, come riportò l’Ammiraglio Byrd e come riportano alcune enciclopedie come la Treccani.

Immaginate allora se dall’Arancia sopra citata, lasciate integro il Polo Nord ed aprite invece la buccia esternamente, partendo dal Polo Sud e la svolgete verso l’alto ed esterno. Cosa si ottiene? Un Cerchio con il Polo Nord al centro! Il Polo Sud è sparito, anzi è diventato la cintura esterna, la circonferenza!

Infatti abbiamo visto che la Circonferenza di una Sfera o di un Cerchio è LA STESSA! Per dipanare quindi il dilemma basta avere le  PRECISE MISURE DELLE DISTANZE TRA I GRADI LONGITUDINALI DELLA PARTE SUD DEL PIANETA.

Si narra che diversi esploratori navali dei mari del Sud, tra i quali Charles Wilkes, che raggiunse tra il 1838-39 le Terre del Fuoco e poi scese fino al 70° parallelo, si trovassero spesse volte fuori di addirittura 15-20 miglia, rispetto alle carte nautiche in loro possesso. LE DISTANZE NON COINCIDEVANO!

Ufficialmente si prendevano in causa i forti venti e le feroci correnti oceaniche, ma qualche pensierino deve essere entrato nei ragionamenti di questi incredibili esploratori!

Alcune considerazioni finali:

Pochi giorni (scrivo il 7.01.19) fa, il TG1 ha mandato in onda un servizio nel quale si mostrava la recente attraversata da parte a parte dell’Antartide (si dice 1482 Km) dell’eroe Colin O’ Brady. 54 giorni tra i venti gelidi e gli ultimi 120 km senza sosta!

Google Map ci fa vedere l’Antartide come una grossa isola; quale un cerchio non perfetto, ma frastagliato con diverse penisole, anfratti e golfi.

I dati ufficiali ci dicono che l’AREA dell’Antartide misura circa 14.000.000 (milioni) di Km quadrati! 

Torniamo alla matematica;

Area di un Cerchio = raggio al quadrato per 3,14

Nel caso sopra descritto di O’ Brady

1482: 2 = 741 Km (raggio)

lo so, non è un cerchio perfetto ma vi stupirete dei risultati

741 per 741 = 549.081 Km

549.081 per 3,14 = 1.724.114 Km QUADRATI

Con tutti i dovuti arrangiamenti ed errori di calcolo, visto che non è un Cerchio, mancano all’APPELLO oltre 12 milioni di Km quadrati, se fosse vero che l’Eroe in questione avesse attraversato l’Antartide da parte a parte! Avrà attraversato tutt’al più un lembo esterno della cintura antartidea.

Sempre di cintura si tratta infatti, in quanto la maggior parte delle Basi di ricerca si trovano in prossimità della costa degli oceani che la bagnano!

Abbiamo quindi visto che sotto, od oltre il 60° Parallelo Sud, c’è una sorta di controllo di varie nazioni, che hanno stipulato un trattato di cooperazione (1959) senza rivendicazione di alcun territorio.

La Nasa fu fondata qualche mese prima, il 29 luglio 1958.

La domanda che si fanno molti; perchè i governi dovrebbero mentire cosi spudoratamente ai propri cittadini?

Perchè dalla fine del 1500 ad oggi la Terra stazionaria biblica, delimitata dalla Cupula del Firmamento, si è trasformata in una Sfera – Elissoide girevole?

Grazie a Copernico e poi a Galilei naturalmente e poi Newton … Nessuno parla del più grande astronomo del 16° secolo, il danese Thyco Brahe, maestro anche di Keplero, che dopo circa 50 anni da Copernico, riaffermò decisamente la stazionarietà del pianeta con prove schiaccianti.

Ed allora?!; un Elissoide che viaggia nello spazio a velocità folli e su se stesso inoltre! Un Elissoide che è un piccolo pulviscolo in una galassia tra milioni di galassie: un nulla rispetto alla grandiosità dell’Universo?

Questo pensiero toglie l’importanza di noi esseri umani e l’importanza della Creazione dell’Uomo … che infatti il Darvinismo lo fa derivare dalla Scimmia. Capite?!

Si vuol far credere che tutto è un caso … dal Big Bang … casualità estrema, non creazione mirata ed amorevole!

Voi credete che il famoso NWO di cui oggi se ne parla, esista solo da poco?

Chi ha avuto in mano le redini del pianeta non poteva essere un piccolo Stato, ma doveva essere da sempre una grande ed organizzata rete di poche persone potenti e con le giuste conoscenze ed informazioni in mano.

Con le conoscenze di nuove terre lontane e con la possibilità di nuovi possedimenti, il Cerchio che si chiude su se stesso e diventa una Sfera nel 16° secolo, era la visione perfetta per mantenere il potere di pochi sul resto dell’umanità; aumentando si la geografia del vecchio mondo conosciuto, ma nello stesso tempo limitandolo e relegandolo per sempre ad una superficie sferica!

I Brhamana vedici dicono che la Terra o le Terre su cui viviamo noi ed altre specie, esistono su di un piano orizzontale, circolare ed il loro diametro totale ammonta a 5,6 MILIARDI di Km! Sono dei pazzoidi forse?!

Non serve pensare ad alieni che vivono oltre la cintura, pensiamo magari ad umani più evoluti, evoluti però in tecnologia ma non in bontà e moralità: umani sfruttatori di schiavi umani, considerati però esseri di razze inferiori.

Viventi senza empatia alcuna … non occorre andare lontano … basta guardare alcuni politici o riccastri del pianeta che con le loro decisioni distruggono le vite altrui, creando sofferenze infinite agli altri, sanguisughe senza pietà alcuna!

Tornando alla nostra geografia: se guardiamo al Cielo, il pianeta Terra è avvolto da una cupula Sferica, quella delle stelle, quindi Sfera e Cerchio sono probabilmente entrambe verità; sono ordini della perfezione del Creato.

Solo che la Cupula sferica avvolge una Terra piana e livellata,come dimostrano i movimenti delle sue acque marine!

Oggi con la CG possono fare quello che vogliono, hanno smartizzato il pianeta, hanno inserito calcoli algoritmici, probabilmente con dati falsificati sulle distanze, inattaccabili.

Scientificamente hanno sempre ragione loro, i colonizzatori di Luna e Marte.

Anche se poi ammettono che forse adesso riusciranno ad uscire dall’Orbita Bassa della Terra … boohhhhoo

(Termosfera a 400 km di altezza…1500-2000 gradi centigradi)!

L’unica possibilità per scoprire la Verdadera Verdade, sarebbe quella di misurare esattamente le distanze nei mari del Sud!

Ma col Trattato Antartideo hanno bloccato qualsiasi interferenza di privati che non devono impicciarsi del problema!

Ma il Web, disgraziatamente per loro, è pieno ormai di misurazioni fatte col Laser ad infrarossi (che non risente come l’occhio delle rifrazioni della luce), ove non si nota alcun Orizzonte.

Tutto piano, piatto incredibilmente STAZIONARIO

Che sia questa la Rivelazione massima, l’Apocalisse in atto? Non ci è dato a sapere, forse!

Il riscoprire comunque che, il Creatore ha fatto questo pianeta in onore nostro e delle altre razze animali e vegetali che lo vivono e per lo sviluppo delle nostre intelligenze e capacità ci deve spronare a ricercare la Verità; verità che ognuno di noi deve trovare nel suo istinto, nel suo Dna e nel suo ragionamento logico.

Andate quindi sui binari del treno, in un rettifilo lungo vari kilometri e guardate lontano; i binari convergeranno al centro, si uniranno cosi in un binario unico sotto i vostri occhi … come per magia, come per le linee longitudinali che si uniscono tutte al Polo Sud … !!!

Rassegnatevi…..sanguisughe del pianeta … la verità si farà strada da se, volenti o nolenti!

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

®wld

L’epoca del Ferro: l’epoca in cui viviamo

 

Epoche & Eoni: cicli di comprensione cosmica

Potremmo essere entrati in una nuova epoca, o almeno così ci dicono alcuni scienziati. L’Antropocene è un’epoca geologica caratterizzata dal notevole impatto dell’umanità sulla superficie della Terra. L’epoca precedente era l’Olocene interglaciale, iniziato dopo la quarta era glaciale. Si dice che l’antropocene abbia avuto inizio con la rivoluzione industriale nel diciottesimo secolo. Altri sostengono che una sostanziale influenza umana sulla litosfera iniziò a 15.000 BP (BP = Before Present, la scala usata per lunghi periodi di tempo) quando l’attività umana lasciò le prime tracce sul disco. Altri specificano il 1945 come data chiara, a causa dell’improvviso arrivo di materiale radioattivo negli strati rocciosi dall’esplosione delle bombe atomiche.

Come termine, Antropocene mi ricorda i concetti esoterici delle epoche e dei cicli dell’umanità, eoni ed epoche. Una credenza nei cicli cosmici è stata specificata come una delle caratteristiche tipiche dell’esoterismo. Questa categorizzazione della storia e della preistoria è uno dei numerosi esempi in cui idee religiose ed esoteriche esistono in una simbiosi con idee scientifiche e secolari. Concetti scientifici come l’età della pietra, del bronzo e del ferro devono la loro esistenza al mito; le moderne idee esoteriche di sviluppo umano, di età e cicli cosmici, attingono alla conoscenza scientifica del periodo.

L’Antropocene è in parte uno strumento per evidenziare la misura in cui l’umanità sta attualmente influenzando l’ambiente globale. Tuttavia è tipico della scienza materialista che viene valutato solo l’impatto fisico del genere umano sul mondo. L’umanità appare nell’immagine geologica principalmente a causa del danno che abbiamo fatto. In contrasto con questo, teorie esoteriche di eoni, epoche e cicli tipicamente vedono nell’umanità uno sviluppo verso una forma di coscienza sempre più spirituale, o una discesa da un’età dell’oro in una barbarie, o la ripetizione di cicli di una varietà di divina o cosmica influenza.

La differenza tra sistemi scientifici di età e sistemi esoterico-religiosi è questa: i sistemi scientifici si basano su misurazioni, sistemi esoterici sul valore. Il miglior esoterismo incorpora la conoscenza scientifica e pratica in una visione del mondo che ha un significato cosmico e riconosce lo sviluppo umano psicologico e spirituale. Le tecnologie dell’esoterismo sono quelle della trasformazione personale e della scienza sacra. L’esoterismo si occupa del significato interiore di qualunque fenomeno tocchi, siano essi di religione, mito o scienza.

Era un’età dell’oro

Probabilmente il sistema occidentale più familiare degli anni è quello del mondo classico. Siamo così abituati alle medaglie d’oro, argento e bronzo delle Olimpiadi moderne che la combinazione e l’ordine di queste medaglie ci sembra a malapena strano. Fu Esiodo nell’VIII secolo aEV che per primo scrisse dell’età dello sviluppo associata ai metalli, e sicuramente stava attingendo alla tradizione esistente. Il racconto di Esiodo segue la storia di Prometeo che porta il fuoco all’umanità e Zeus che punisce l’umanità modellando Pandora con l’aiuto degli altri dei, la cui infame scatola scatena mali e sofferenze sul mondo, con la speranza come unica qualità positiva. Esiodo descrive cinque epoche: oro, argento, bronzo, gli eroi e infine il ferro, l’epoca in cui visse e viviamo ancora.

Nell’età dell’oro, governata dal titano Kronos, l’umanità era libera dal lavoro e dalla cattiva salute, le persone vivevano lunghe vite felici e morivano pacificamente nel sonno. Dopo la morte le persone vivevano come buoni spiriti della terra che proteggono e portano ricchezza. La razza d’argento è stata modellata e governata dagli dei dell’Olimpo. Erano anche longevi da bambini, ma una volta cresciuti fino all’età adulta combatterono e furono uccisi, abbandonando gli dei. Questi vivono come spiriti degli inferi.

Le persone dell’età del bronzo erano forti e potenti ma tenaci, morenti in guerre. La nostra epoca è quella del ferro, a cui Esiodo affida una serie di guai mescolati solo con un po’ di buon gusto degli dei. Esiodo ci dice che preferirebbe che non fosse nato che vivere nella nostra era di ferro. Tra l’età del bronzo e il ferro era l’era eroica. Il suo stato anomalo, non essendo associato a un metallo, suggerisce che è stato aggiunto allo schema in seguito. L’era eroica era l’era degli eroi e dei semidei del mito greco, dai Sette di Tebe ai partecipanti alla guerra di Troia. Vivono nelle isole benedette.

I miti possono codificare imperativi sociali, tabù, giustificazioni per i rituali e verità spirituali e psicologiche. Possono anche conservare antichi ricordi popolari. L’età archeologica della tecnologia dei materiali, ovviamente, mostra che il bronzo veniva usato prima che il ferro venisse fuso. Il moderno triplice schema scientifico dell’età della pietra, del bronzo e del ferro deriva da Michele Mercati nel XVI secolo, con numerose suddivisioni e raffinamenti apportati come prova accumulata e lo schema sviluppato. La comprensione scientifica dell’età archeologica della tecnologia dei materiali deve la sua ispirazione al mito greco dell’era del metallo.

Nel libro V di La natura dell’universo, Lucrezio, scrittore romano del I secolo a.C., descrive un progresso nell’uso umano della pietra, del rame (e quindi della sua amalgama, del bronzo) e poi del ferro. Lucrezio era un epicureo e in molti modi un precursore del razionalismo moderno. Il suo metodo non era basato sulla sperimentazione e la misurazione, ma sull’assegnazione di spiegazioni materialistiche naturali ai fenomeni. Pertanto, Lucrezio attribuisce la conoscenza dell’umanità all’uso del fuoco non a Prometeo, ma alla visione di incendi boschivi causati da un fulmine. Suppone che l’umanità abbia imparato a odorare i metalli dal vedere i risultati di un incendio boschivo sul minerale. Lucrezio vede l’umanità svilupparsi in fasi, dalle tecnologie primitive alle civiltà avanzate del suo tempo, dall’uso della pietra al rame o al bronzo, e infine al ferro. È il mito del progresso.

Esiodo e Lucrezio offrono esempi dei due modelli opposti di sviluppo umano: una discesa e un’ascesa, da una parte una caduta dalla grazia e dall’altra la perfezione dell’età dell’oro e dall’altra uno sviluppo dalla barbarie alla civiltà.

La grande età e Yuga

Nella mente occidentale le quattro (o cinque) età greche, o almeno il concetto di età dell’oro, fanno parte della cultura comune. Le età astrologiche e gli Yuga indiani (indù, anche se ci sono anche adattamenti buddisti e giainisti) sono probabilmente i prossimi ben noti, il secondo principalmente tra quelli con tendenze spirituali, New Age o esoteriche.

Gli Yuga, che sono naturalmente ancora presenti nella cultura indù, sono i cicli più antichi e massicci. La lunghezza totale di una Grande Era (Mahayuga) è di 4.320.000 anni. I quattro Yuga hanno durate di proporzioni 4: 3: 2: 1, che vanno dall’età dell’oro Krita o Satya Yuga (età fortunata) a 4.000 anni divini, pari a 1.440.000 di anni umani, attraverso il Treta Yuga (terza età o di tre parti, 3.000 anni divini / 1.080.000 anni umani), Dwapara Yuga (Seconda Età, o di due parti, 2.000 / 720.000) e il nostro stesso Kali Yuga (Age of Conflict, 1.000 / 360.000 anni). Ci sono periodi addizionali che precedono e seguono ogni Yuga, ogni 1/10 della lunghezza dello Yuga.

Joscelyn Godwin cita la mezzanotte del 17 o 18 febbraio 3102 a.C. come l’inizio dell’attuale Kali Yuga, secondo gli astronomi indiani, e calcola la sua fine in 427.000 CE.1 Il Kali Yuga copre così il periodo che va dall’aurora più o meno all’alba della civiltà il futuro estremamente remoto. Questi lunghi periodi sono difficili da trovare significativi.

La vasta scala temporale ha spinto alcuni commentatori più recenti ad adattarsi a una scala più umana. René Guénon, il tradizionalista, suggerì di sbarazzarsi di tre zeri e di moltiplicarsi per 15. I periodi risultanti si collegarono con successo agli affari umani, con l’attuale Kali Yuga che terminava convenientemente nel 1999. Nonostante l’erudizione di Guénon, questo sicuramente equivale a un conveniente adattamento di un’idea difficile; d’altra parte è dovere dell’esoterismo occuparsi di ciò che è significativo. Il più noto ridimensionamento degli Yuga, forse meglio conosciuto dei periodi originali, è quello di Sri Yukteswar Giri, il guru di Paramahansa Yogananda, ampiamente conosciuto per la sua Autobiografia di uno Yogi. Nel sistema di Yukteswar di Yuga il Kali Yuga è già finito e ora siamo in un’era in cui l’Anno Grande scorre al contrario. Così i miti della discesa e dell’ascesa sono combinati.

In armonia con le loro lunghezze, gli Yuga sono associati a caratteristiche molto ampie della vita umana. Come con l’età d’oro dei greci, nel Krita Yuga gli umani hanno una lunga vita (4.000 anni), non hanno malattie e non hanno bisogno di lavorare. Il Kali Yuga è caratterizzato dall’avidità dell’umanità, da governanti irresponsabili, dall’uso diffuso di droghe e bevande e dalla continua migrazione di popoli. Una caratteristica indù caratteristica dei tempi è che ognuno ha un numero diverso di avatar del Signore Vishnu, con il Kali Yuga che ne ha solo uno, Kalki, che tornerà su un cavallo bianco per combattere contro il demone Kali (da non confondere con la dea Kali) che è il capo del tempo.

Questo è l’albeggiare dell’Era dell’Acquario

Le ere astrologiche sono ampiamente conosciute. Nella storia ufficiale della scienza fu Ipparco nel II secolo aEV che, nell’isola di Rodi, calcolò la precessione degli equinozi (vedi grafico a pagina 62 nella rivista). Nel II secolo CE Tolomeo, il grande astronomo / astrologo, elaborò che la precessione era dovuta ad una oscillazione della sfera stellata. La scienza eliocentrica alla fine ha determinato che l’oscillazione era nell’orbita terrestre.

Il grande anno delle età astrologiche è calcolato a 25.770 anni. Questo è in genere arrotondato a 26.000 anni, anche se la cifra è stata a volte inferiore e fino a quando il ciclo non è stato misurato correttamente si è ipotizzato che corrisponda al Grande Anno di Platone di 36.000 anni. Questo numero diviso per 12 dà 2.147,5 anni per un’età astrologica se i segni dello zodiaco sono equidistanti.

Si ritiene che il segno in cui sorge il Sole sull’equinozio primaverile (primavera) influenzi l’umanità nel suo insieme in un modo simile all’effetto dei 12 segni su un essere umano. Le età di Leone, Cancro e Gemelli mostrano l’umanità che emerge dalla preistoria, con i Gemelli, governati da Mercurio, associati allo sviluppo della scrittura, Leone che enfatizza l’importanza del Sole e Cancro quello della dea madre. L’età del Toro iniziò intorno al 4000-4500 a.C., a seconda del metodo di calcolo, ed è associata a culti di tori come quelli che si trovano in Egitto, in Assiria e Creta. Intorno al 2000 a.C., da un paio di secoli, l’equinozio di primavera Sun si trasformò in Ariete infuocato e guerriero. Questo fu un periodo di costruzione dell’impero ed età eroiche, di conquiste marziali e l’uso del ferro per le armi. Comprendeva anche lo sviluppo del monoteismo.

Da circa il 100 EV al passaggio dell’era cristiana – di cui, più in un momento – è l’alba dell’era dei Pesci. Le associazioni di pesci del cristianesimo, il simbolo della vesica piscis, i discepoli di pescatori che diventano pescatori di uomini e parabole e miracoli che includono il pesce, sono tutti in consonanza con Pesci. Pesci è anche degno di nota per la sua qualità da sogno, da qui la caratterizzazione dell’età dei Pesci come un tempo di inganno.

Guardiamo con speranza all’età dell’Acquario, ma ci sono molte opinioni su quando arriverà. Potremmo aver già superato la cuspide. Coloro che calcolano le ere astrologiche secondo i confini delle costellazioni piuttosto che le costellazioni zodiacali a 30 gradi equidistanti, calcolano che potrebbero volerci altri 600 o 700 anni prima di entrare nell’Acquario.

Molte affascinanti ricerche sull’archeologia e sull’astronomia suggeriscono che la conoscenza della precessione degli equinozi sia codificata nei miti da un’ampia varietà di fonti e negli allineamenti di siti antichi in tutto il mondo. Ciò renderebbe le ere astrologiche gli arbitri d’epoca per eccellenza. In queste ere la posizione dello zodiaco all’equinozio di primavera si allinea con la cronologia, la matematica e uno spirito del tempo che dura per due millenni. Lo spirito del tempo si manifesta attraverso sforzi umani su vasta scala come l’impero, la guerra e la civiltà, attraverso il simbolismo e le forme religiose.

Per noi, che ora risiedono a due millenni dall’inizio del nostro calendario cristiano, le ere astrologiche sono abbastanza estese da portare un significato oltre la lunghezza di una singola civiltà, ma non così tanto da essere incomprensibili in termini umani. Sebbene ci siano molte discussioni sull’inizio e la fine specifici delle età (sebbene la loro lunghezza non sia così controversa), lo schema è ammirevole. È come uno strumento delle giuste dimensioni e peso che si adatta comodamente alla mano.

Ha anche un valore predittivo carente negli Yuga e nelle età metalliche. Il sistema greco non offre sviluppo dopo l’età del ferro. Gli Yuga offrono un ritorno finale all’inizio del ciclo e una nuova età dell’oro, che è fonte di ottimismo. Ma le enormi scale temporali e il nostro posto all’interno del Kali Yuga possono solo permetterci di sospirare la miseria dell’umanità e la sua caduta dalla grazia. Le ere astrologiche cambiano per qualità diverse ma non sono caratterizzate da ascesa o discesa. Quando un’età diventa stanca e decadente, le qualità complementari possono essere a portata di mano nell’influenza della prossima era.

Da Adamo a Cristo

L’astrologia viene da Babilonia ed è stata formulata nella sua versione occidentale nel mondo classico pagano. Sebbene sia il cristianesimo che il giudaismo abbiano a volte avuto proprie forti tradizioni astrologiche, l’astrologia era vulnerabile alle critiche come una scienza pagana il cui simbolismo e termini di riferimento non esaltavano Yahweh o Cristo come le pietre portanti dell’universo. Secondo le ere astrologiche, il toro e il pesce sono semplicemente delle mode passeggere, anche se di una durata di 2000 anni. Così è toccato ai cristiani venire con i loro eoni e le loro epoche che attingevano alle loro mitologie e alla loro comprensione del mondo. Da un punto di vista cristiano e occidentale, gli Yuga e le età astrologiche stanno semplicemente girando in tondo.

La visione cristiana del tempo segue una linea non un cerchio. Corre dalla creazione alla distruzione, dalla Genesi all’Apocalisse, dalla Caduta all’Apocalisse. Tuttavia la linea può ancora essere divisa in sezioni, segnate dal carattere dei tempi, dallo stadio del processo di redenzione dell’umanità. Gli schemi cristiani ci portano fuori dal mondo antico e nel Medioevo.

Il nostro metodo occidentale standard di contare anni è in realtà un semplice sistema di due epoche, BC, Prima di Cristo, e AD, Anno Domini, l’anno di nostro Signore. Il sistema BC / AD non ha messo radici per diversi secoli dopo la sua invenzione nel 6° secolo. Riflette la divisione di base dell’Antico Testamento / Nuovo Testamento della Bibbia cristiana, ma non ha alcuna categoria per la Seconda Venuta. Non ha una qualità predittiva integrata.

Fu quel gigante d’influenza, Sant’Agostino, a formulare lo schema cristiano più influente dei tempi. Lo schema di Agostino utilizzava i sette giorni della creazione. Ispirato da Salmo 90: 4 (citato in II Pietro 3: 8), in cui “un giorno con il Signore è come mille anni”, ogni giorno era letteralmente un millennio. La settima età corrispondeva al settimo giorno, il sabato, giorno in cui Dio riposava dalle sue fatiche, ed era fuori dalla storia.

Ogni età di 1.000 anni potrebbe approssimativamente essere abbinata alle cronologie prodotte dalle genealogie della Bibbia. Le sei età erano:

  1. Da Adamo a Noè e il diluvio.
  2. Dal post-alluvione di Noè ad Abramo
  3. Da Abramo a David
  4. Da David alla prigionia in Babilonia
  5. Dal ritorno da Babilonia alla nascita di Gesù.
  6. Da Gesù alla seconda venuta.

Così viviamo nella sesta età, che continuerà fino all’Apocalisse. La sesta età è chiaramente e unicamente cristiana; tutte le epoche precedenti sono definite da figure ebraiche ma sono rivendicate per il cristianesimo. Non c’è alloggio, ad esempio, per i filosofi greci che sarebbero vissuti nella quinta era, o per Omero nella quarta età, non c’era spazio per consentire gli eroi greci o gli dei di Egitto, Grecia, Roma e altri paesi del Mediterraneo.

Che cosa può dire questo sistema di età sull’umanità e il mondo in generale? Le grandi civiltà dell’antichità, gli dei e le dee e i demoni, sono tutti spazzati via a favore delle tradizioni rubate di un popolo (gli ebrei) che non erano nemmeno inclusi nella nuova dispensazione religiosa a meno che non riconoscessero Cristo. C’era poco spazio per ogni epoca per avere la propria colorazione spirituale o psicologica o anche per un semplice ciclo di progresso o corruzione.

Quelle sei età permisero una trasformazione in arrivo nella settima età, ma Agostino collocò l’Apocalisse Cristiana abbastanza convenientemente nel futuro da non preoccuparsi per alcuni secoli.

Agostino assunse un regime ebraico esistente ma potrebbe essere stato influenzato da idee gnostiche. Nel secondo trattato gnostico del Grande Seth, la storia del mondo è effettivamente suddivisa in tre fasi. Barbelo, la divina figura femminile, visita Adamo, poi dona il seme a Seth, quindi più tardi al Cristo risorto. Nelle ulteriori estensioni dello gnosticismo troviamo analoghe demarcazioni della storia basate su personaggi importanti nella Bibbia. Bardaisan ha ideato uno schema che ha coinvolto 6.000 anni che hanno costituito un Anno Grande. La religione manichea è insolita nel riconoscere entrambe le figure bibliche di Adamo e Seth fino a Gesù e ai profeti non Abrahamo, inclusi Zoroastro e Buddha.

Padre, Figlio e lo Spirito Santo

Dopo la fine del primo millennio cristiano, le sei età di Agostino avevano ancora una certa validità perché l’inizio della sesta età e la letteralità del periodo di mille anni potevano essere contestate.

Gioacchino da Fiore (1132-1202) propose per la prima volta che la storia fosse ascesa attraverso tre stadi governati da ciascun membro separato della Trinità. Quindi, il periodo da Adamo alla nascita di Gesù era l’età del Padre, caratterizzata dalla Legge; da Cristo in poi era l’età del Figlio, che era l’era del Vangelo; ad una certa data nel prossimo futuro sarebbe l’avvento dell’Era dello Spirito o dello Spirito Santo. Abbott Joachim, che era un cattolico devoto, credeva che la terza età avrebbe portato il regno di Dio sulla terra. Questa terza età non richiederebbe più la Chiesa (che era solo un artefatto della seconda era), ma consisterebbe in monaci celibi in diretta comunione con lo Spirito Santo. Joachim credeva che la terza età sarebbe nata tra il 1200-1260 e quindi doveva morire credendo che fosse imminente. L’influenza di Joachim sullo sviluppo del cristianesimo sarebbe indiretta ma considerevole. Il suo concetto di sostituzione della Chiesa da parte di individui santi sarebbe raccolto da vari movimenti protestanti e si presterebbe ad essere utilizzato da successive sette cristiane antinomiane. Non c’era alcuna costrizione ad accettare la stima di Joachim degli albori dell’Era dello Spirito, quindi l’interesse per le sue tre età sarebbe riemerso in aspetti dell’esoterismo del ventesimo secolo.

L’Islam potrebbe seguire lo stesso approccio delineando le ere secondo i sei profeti menzionati nel Corano (Corano 19,21-22), mentre nell’Ismaili Islam una serie di emanazioni di Allah determinano le diverse caratteristiche dei secoli. Anche le religioni minoritarie del Medio Oriente come gli zoroastriani e gli yezidi avevano i loro schemi. Quella dei Drusi è degna di nota per uno schema di eoni che durerà per sorprendentemente 343 milioni di anni. Altri aspetti del loro schema poco conosciuto includono una serie di 159 maestri attraverso la storia, oltre ai sei profeti dell’Islam, con la storia che si sta deteriorando gradualmente fino a che non avviene una liberazione finale. Questi 159 maestri sono preesistenti ma sono in qualche modo controllati da Cristo e dai quattro evangelisti come figure cosmiche. Al di fuori dello scopo di questo articolo ci sono la grande rabbia delle epoche mitiche che si trovano in tutto il mondo come i cinque Soli dell’era azteca o il calendario Maya.

La vera religione di Noè

Isaac Newton (1642-1727) fu il fondatore della scienza moderna, ma anche un cristiano, astrologo, alchimista ed esoterista. A volte è stato caratterizzato come l’ultimo mago piuttosto che il primo scienziato moderno. Newton credeva che la vera religione fosse quella di Noè. Credeva anche che i Sabei, i Confucio, i Brahmini e i Pitagora ereditassero tutti questa saggezza post-diluviana. Mentre ognuna di queste figure e movimenti sorse, la luce della “vera religione” si rinnovò, per poi declinare costantemente fino al prossimo rinnovo. L’Egitto, tuttavia, secondo Newton, fu responsabile di gran parte della corruzione e del declino di questa vera religione, incluso il concetto della Trinità cristiana, che Newton aborriva.

Tutto ciò ricorda il familiare schema abramitico di una successione di profeti che periodicamente porta all’umanità la legge o la religione o la gnosi. Ma Newton ha integrato nello schema figure come Pitagora (e Hyram of Tyre, di fama massonica). Newton credeva che Pitagora avesse dato la matematica ai greci con una mano e la “vera religione” con l’altra.

Diventerà la caratteristica dell’esoterismo di incorporare figure di molte religioni e culture, non solo ebraiche e cristiane, nei modelli di sviluppo. L’esoterismo è interessato al significato interiore e al significato interiore delle tradizioni, di solito considera le religioni e le culture come una condivisione di principi fondamentali (o spesso considerandoli svalutati) e quindi può soddisfare quasi tutti i criteri. Data la sua natura scientifica, Newton vide queste figure profetiche come portatrici di scienze come la matematica e l’astronomia. La civiltà più pura e più antica era quella di Israele, da cui, con una notevole quantità di giocoleria cronologica, tutti gli altri copiarono.

Tutta la grafica per questo articolo è visualizzabile nella versione digitale o di stampa di questo numero.

La seconda parte di questo articolo, pubblicata su New Dawn 153 (Nov-Dic 2015), esamina come il concetto di razza fosse correlato alla storia esoterica, così come la cosmologia del ciclo della Teosofia, i “gyres” di WB Yeats, Thelema eoni, spin-off di GI Gurdjieff, tra cui Rodney Collin e JG Bennett, e il lavoro di Jean Gebser e Peter Carroll, e altro ancora.

Questo articolo è stato pubblicato su New Dawn 152.

Fonte: https://www.newdawnmagazine.com/

®wld