Crea sito

Chi Sveglierà la Bella Addormentata Umanità?

Le   onde millimetriche 5G sono un’arma per far ammalare le persone con Covid – Dr. Tom Cowan

di:  fred global dal sito web BitChute

ll dottor Thomas Cowan , MD, spiega perché pensa che covid19 stia avvelenando le cellule. Potrebbe essere correlato a 5g

Coronavirus causato dal 5G? INTERVISTA Dr.Tom Cowan – Le onde millimetriche 5G sono un’arma per far ammalare le persone con Covid 6 aprile 2021 dal sito Web Stop5g Informazioni inviate da Bazook864 versione spagnola

Clicca sull’immagine per guardare il video in lingua originale

Dr. Cowan: Non ha senso.

Quindi è lì che siamo.

Quindi potrei approfondire come si sono ingannati nel pensare di avere questo virus, ma questa è una frode scientifica e, cosa interessante, solo tre giorni fa un gruppo di virologi e patologi europei ha analizzato questo … le basi dell’uso di questo studio, che è la base di tutti i test PCR, tutti i test sono pura frode scientifica e hanno chiesto a questa rivista di ritirare l’articolo.

Intervistatore: Alpiegami cosa sta succedendo. Ci sono casi segnalati, ci sono morti segnalate.

Come sta succedendo e come viene segnalato tutto questo se non c’è un virus?

Dr. Cowan: Prima di tutto, cosa vedono queste persone sul sito? Cos’è un virus?

Quindi è qui che diventa molto interessante perché ti porta effettivamente a capire cosa sta succedendo. Perché in alcuni casi, come la varicella, vedi queste particelle (posso mostrartene una foto se vuoi) e si trovano nel sito della malattia.

Ma sappiamo già che, solo perché hai lo streptococco in gola, non significa che stia causando malattie.

Per provare il nesso di causalità, devi isolare il virus, devi eliminare la varicella, devi dimostrare che non hai nient’altro lì dentro, nessun veleno, nessun moccio, niente di niente, solo il virus. Esponendo l’animale ad esso.

L’hanno fatto per 20 anni – non potevano far ammalare nessun animale. Quindi la domanda è: cosa ci fa lì?
Ed è una domanda molto interessante perché entra nella domanda,

“Come facciamo a sapere che proviene da fuori?”

Perché si scopre che, quando si ha del tessuto, come ho descritto prima, e lo si muore di fame e lo si avvelena, si impacchetta piccoli pezzi di DNA degradato e li impacchetta in particelle come strategia di disintossicazione e comunicazione.

In altre parole, se scomponi il tessuto, c’è un meccanismo di sollievo dal veleno, che abbiamo erroneamente … proveniente dall’interno.

Si chiamano esosomi o vescicole intracellulari. Ora, c’è un articolo in una rivista chiamata “Virus” che ha esaminato questa domanda,

“Come facciamo a sapere che questi vengono dall’esterno e non dall’interno?”

E hanno detto qualcosa di molto interessante:

“Tuttavia, ad oggi non esiste un metodo affidabile che possa effettivamente garantire una separazione degli esosomi dai virus”.

Tutto ciò che è una “cosa” può essere separato e isolato da ogni altra cosa.

Se ho una forchetta qui, posso separarla da un cucchiaio perché sono diversi. C’è solo una ragione per cui non riesco a separare un esosoma, che è una strategia di disintossicazione dall’interno, da un virus patogeno dall’esterno, ed è perché sono la stessa cosa, ed è per questo che non posso separarli.

In altre parole, qualcosa sta avvelenando il tessuto, il tessuto quindi impacchetta questo materiale genetico degradato, chiamiamo erroneamente quei virus patogeni – ed è qui che diventa interessante – perché ora sappiamo che quei pezzi di materiale genetico possono risuonare nel mondo come segnale per altri organismi come segnale che è successo qualcosa di brutto, è avvenuto un avvelenamento e dovresti difenderti.

Questo è il modo in cui gli alberi comunicano. Se gli scarafaggi mangiano un albero, emettono sostanze chimiche e altri segnali che comunicano agli altri alberi che ci sono scarafaggi intorno e dovresti difenderti.
Questo perché il modello di evoluzione darwiniano basato sulle mutazioni e sulla sopravvivenza del più adatto è una pura sciocchezza perché è troppo lento.

Se sei stato esposto al glifosato e una persona ha avuto una mutazione che ha permesso loro di sopravvivere a quella esposizione, sai quanto tempo ci vorrebbe perché si diffondesse nell’intera popolazione?

Diecimila anni, se quello, anche da Boston, per l’amor di Dio!

Quindi la natura ha un altro meccanismo che si chiama virus o esosomi . Quindi impacchetta questo materiale.

Il DNA o RNA ha una risonanza, proprio come le donne comunicano con i loro cicli mestruali attraverso la risonanza e molte energie invisibili comunicano attraverso la risonanza – questo è ciò che chiamiamo vita.

E poi gli altri organismi possono creare lo stesso pezzo di materiale genetico e trasformarlo in proteine ​​per difendersi.

Quindi i virus sono il meccanismo dell’evoluzione. Sono il meccanismo di adattamento. Una guerra ai virus è una guerra all’evoluzione e all’adattamento. È una guerra alla vita.

Quindi la domanda è:

“Cosa ci sta avvelenando?”

Questa è la domanda.

Ora, quando guardi i sintomi della malattia chiamata “Covid-19” e ti dimentichi del virus, perché il virus non è mai stato isolato, è fondamentalmente immaginario.

Quindi qualsiasi cosiddetta manovra terapeutica come indossare una maschera o allontanarsi socialmente o lavarsi le mani per sbarazzarsi di qualcosa di cui non è nemmeno stata provata l’esistenza è solo una sciocchezza.

Non funziona affatto, ti rende solo più malato.

llora cosa sappiamo della malattia?

Ora, la maggior parte di quelli che vengono chiamati “casi” sono solo test PCR che non significano nulla. E non voglio dire niente: non ci sono “falsi positivi” qui perché non puoi usare quel test senza averlo paragonato a un virus intatto.

Quindi un caso non significa niente. Quindi ci sono persone malate. Ora, la maggior parte dei malati è solo il solito tipo di malati. Ma ci sono alcuni malati che sono ipossici e hanno quello che viene chiamato “uno stato iperinfiammatorio”.

Ora, come diventano ipossici ?

Non ha nulla a che fare con nessun virus: i virus non ti rendono ipossico.

Ma sappiamo da chiare ricerche scientifiche risalenti agli anni settanta, il Naval Intelligence Research Institute lo ha fatto, i sovietici lo hanno fatto, ci sono documenti recenti su di esso, che se si espone un luogo a onde millimetriche, altrimenti noto come 5G, tre le cose succederanno:

  1. Degraderai l’ossigeno nell’atmosfera, quindi sei essenzialmente, come ha detto questo medico del pronto soccorso, è come se queste persone stessero camminando sull’Himalaya.

    Penso che il suo nome fosse Kyle-Sidell. Ha detto che si trovano in un ambiente a basso tenore di ossigeno, ma tuttavia sono a New York City o Wuhan o su una nave da crociera su cui è stato appena installato il 5G.

    Quello che sta succedendo è che le onde millimetriche stanno degradando l’ossigeno nell’atmosfera, quindi in realtà sono come se fossero sulla cima di una montagna.

  2. La seconda cosa è che interferisce con alcuni percorsi nei mitocondri, che sono organelli nei tessuti che usano l’ossigeno per produrre carburante.

    Lo sappiamo, ancora una volta, risalendo alla ricerca degli anni Settanta.

    Quindi diventi ipossico dei tessuti, stai morendo di fame di ossigeno perché,

    1. c’è meno ossigeno nell’atmosfera

    2. non puoi usare l’ossigeno che hai e trasformarlo in carburante, che è il punto centrale dell’ossigeno in primo luogo.

    Quindi questa è un’altra cosa che accade come risultato diretto dell’esposizione alle onde millimetriche insieme all’alluminio nell’aria e all’inquinamento atmosferico, alla paura e al cibo cattivo e molte cose, ma le onde millimetriche sono il nuovo ragazzo sul blocco

  3.  la terza cosa che fa, che sappiamo, è che crea una risposta iperinfiammatoria, altrimenti nota come tempesta di citochine, che è il modo in cui il corpo si sbarazza dei tessuti malati.

    Non è una malattia, ma se tu – fondamentalmente stiamo parlando di malattia da radiazioni. Quindi irradia il tessuto con onde millimetriche, si rompe.

    Il corpo dice “Devo sbarazzarmi di questo”.

    Usa lo stesso meccanismo [che il corpo usa] per sbarazzarsi del fumo di sigaretta o delle schegge: si crea una risposta infiammatoria, che gli sfortunati dottori, in alternativa e altrimenti, dicono “Oh, hai troppa infiammazione – questa è la tua malattia”.

    L’infiammazione è l’unico modo del tuo corpo per sbarazzarsi di tessuti morti e malati. Ma può essere così travolgente da ucciderti.

    Quindi muori di ipossia e una risposta infiammatoria troppo entusiasta e questo è esattamente ciò che si adatta al Covid-19, dalle onde millimetriche.

Ora vorrei sottolineare che abbiamo l’epidemiologia per questo, abbiamo il meccanismo, che ho appena esaminato.

Ma le persone mi hanno criticato per – sai, sono molto esigente riguardo alla causalità virale. Sappiamo che il virus non è mai stato isolato, quindi non puoi sapere se la caffeina sta causando la pressione alta se non hai mai isolato il virus e fatto ammalare un animale o una persona.

Quindi sappiamo che non è così.

E in realtà penso che dovremmo fare ricerche chiare per mostrare una volta per tutte se le onde millimetriche, altrimenti note come 5G, causano effettivamente ipossia e tempesta di citochine infiammatorie e sono fondamentalmente la ragione di questo problema.

Perché, se ho ragione, abbiamo due fattori molto interessanti qui.

umber one, abbiamo un test che possiamo cambiare i cicli sul test per rendere sempre più persone positive. Perché si scopre che i primer – i primer sono le sequenze per le quali stanno testando, giusto?

Non sono mai stati collegati a un determinato virus. Si scopre che se fai quella che viene chiamata una ricerca “BLAST” [Strumento di ricerca di allineamento locale di base], dove puoi guardare il progetto del genoma umano, elencano tutte le sequenze genetiche trovate negli esseri umani, ci sono finalmente 93 sequenze umane che corrispondono esattamente ai primer utilizzati per il test del coronavirus.

In altre parole, stanno verificando se sei un essere umano.

Ce ne sono anche circa 90 che provengono da diversi batteri e funghi. Quindi stanno testando se sei umano, un batterio o un fungo.

Ora potresti dire

“Beh, perché non tutti risultano positivi?”

E la risposta è che dipende da quanto degrado hai.

Se sei stato esposto a qualcosa e questo degrada il tuo DNA, si presenterà a un ciclo di amplificazione inferiore. E se non sei stato degradato, devi fare più cicli.

Ma il problema è

se fai più di 35 cicli, praticamente tutti iniziano a risultare positivi

E così, nelle mani di chiunque sia interessato a questo, possono fare più “casi” alzando il numero dei cicli di amplificazione.

Se superi i 40 anni, qualcosa come il 60-80% della popolazione avrà un degrado tale da risultare positivo.

All’improvviso hai una “pandemia”.

E poi se lanci una terapia come un v-a-c-c-i-n-o e vuoi dimostrare che il v-a-c-c-i-n-o ha ridotto il numero di casi, tutto ciò che devi fare è ridurre il numero di cicli ed ecco, ora solo il 10% mostra di avere questo

Questa è un’arma molto potente nelle mani di certe persone.

L’altro problema è che hai anche un meccanismo per far ammalare le persone. Tutto quello che devi fare è aumentare l’esposizione e l’intensità delle onde millimetriche e più persone si ammaleranno, come probabilmente è successo a Wuhan, a New York, alle navi da crociera e ad alcuni ospedali e case di cura nel nord Italia.

Quindi abbiamo due fattori controllabili:

  • il numero di casi

  • il numero di persone che si stanno effettivamente ammalando

E questa è un’arma senza precedenti nelle mani delle persone se scelgono di usarla

Intervistatore: Allora, cosa succede se le persone risultano positive, mettono in quarantena, attraversano un paio di settimane di sintomi, ecc.

Poi hanno finito, ora non hanno più alcun sintomo.

Sono ancora esposti alle stesse radiazioni elettromagnetiche, alle stesse tossine ambientali, quindi come lo spieghi?

Dr. Cowan: Hanno usato il loro virus per adattarsi. Proprio come qualsiasi tossina.

Hanno avuto un’esposizione a una tossina, hanno poi usato il loro vir … espellono queste particelle chiamate esosomi per disintossicarsi, per far accadere qualcosa di nuovo, per rendersi più resistenti.

Questa è una cosa. L’altra cosa è che i test non significano nulla.

Quindi, se esegui tre test in un giorno, otterrai risultati diversi perché il test non significa nulla . Continuo a dirlo perché, se dici che c’è un significato biologico nel test oltre al fatto che ti stai degradando più facilmente, questa è una conclusione scientificamente non valida.

Non vi è alcuna connessione con alcun virus o processo biologico tranne, in una certa misura, che i vostri tessuti si stanno degradando.

Proprio come qualsiasi esposizione a qualsiasi cosa, ottieni un’esposizione, il tuo corpo si adatta ad essa, crea questi meccanismi di disintossicazione chiamati esosomi, e poi si spera che tu vada per la tua strada. Questo è ciò che chiamiamo essere malati.

Quindi ci sono molte persone che sono esposte e riposano o qualsiasi altra cosa, quindi il loro corpo si adatta ad essa e, finché non è un’intensità così elevata che le ucciderebbe, fondamentalmente vanno avanti. Ma non è la fine del problema perché molte persone continuano ad avere sintomi cronici.

Quindi sono ancora avvelenati da questi campi elettromagnetici insieme a tutte le altre tossine nell’aria

Intervistatore: Parliamo del numero di morti che vengono segnalate.

In un normale ciclo di notizie, segnalano costantemente,

“Ecco la quantità di nuovi decessi a causa di Covid.”

Ce ne sono sempre di più ogni singolo giorno. Lo stanno diffondendo. Ovviamente stanno ottenendo i loro dati da qualche parte. Tutto questo viene promulgato nella cultura, sulle morti dovute a Covid.

Come lo spieghi?

Dr. Cowan: Voglio dire, il problema è che non esiste una definizione di cosa sia Covid.

Quindi possono manipolare i certificati di morte per renderli quello che vogliono. Perché essenzialmente hanno anche stabilito che non ci è permesso fare autopsie se non in situazioni molto rare.

In effetti, un gruppo di patologi europei a cui non è stato permesso di fare autopsie e che alla fine ne ha fatti 100 ha detto:

“Non ci sono prove in nessuna di queste autopsie che qualcuno sia morto per qualsiasi tipo di polmonite virale”.

Quindi anche le persone che credono nella teoria del virus intera dicono che questo assomiglia a qualcos’altro.

Tutti quelli che lavorano con queste persone dicono che sembra qualcos’altro. Ora il problema è, come ho detto, il test è positivo per il degrado di qualsiasi origine.

Se hai il diabete, se hai attacchi di cuore, se hai l’enfisema, se hai solo il processo di disintossicazione che chiamiamo influenza, se sei una papaia, secondo il presidente della Tanzania (John Magufuli, 1959-2021) .

Era sospettoso dei test così ha inviato una papaia, una capra e una pecora – penso che fosse una papaya – e la papaya e la capra sono risultate positive e le pecore sono risultate negative.

Quindi molte cose reagiranno in modo incrociato con questo test. Chiunque sia malato in genere reagisce in modo incrociato.

E se leggi il foglietto illustrativo di questi test PCR del coronavirus … eccone uno dal CDC:

“Il rilevamento dell’RNA virale potrebbe non indicare la presenza di virus infettivo o che il virus n-Cov 2019 sia l’agente eziologico dei sintomi clinici”.

La FDA dice:

“I risultati positivi non escludono infezioni batteriche o coinfezione con altri virus. L’agente rilevato potrebbe non essere la causa della malattia”.

Il test Roche PCR: questo è il test di cui parli:

“Questi test non sono destinati all’uso come ausilio nella diagnosi di infezione da coronavirus”.

Lasciatemelo dire di nuovo.

Il test Roche, uno dei test più utilizzati al mondo, il foglietto illustrativo dice che non è possibile utilizzare questo test per la diagnosi di infezione da coronavirus.

E mi piacerebbe chiedere al ragazzo, quindi per cosa dovremmo usarlo? Carta igenica?

Qual è lo scopo di un test che dice chiaramente che non puoi usare questo test per la diagnosi proprio della cosa per cui stanno testando. Non esiste un test PCR autorizzato per l’uso come strumento di diagnosi.

Il test PCR è uno strumento di produzione.

Il fondatore del test PCR, Kary Mullis, a cui è stato assegnato un premio Nobel per la chimica per aver creato questo test, alla sua morte ha detto:

“Non ci sono prove che il mio test possa essere utilizzato come test diagnostico o per dimostrare il nesso di causalità”.

E ha detto più e più volte:

“Il fatto che abbiano usato questo test per dimostrare che l’HIV causa l’AIDS è una parodia scientifica perché non ci sono prove che questo test possa dimostrare la causalità di alcuna malattia”.

È semplicemente un modo per creare più materiale genetico. È uno strumento di produzione.

Ed è stato cooptato, in una delle più grandi truffe scientifiche fraudolente di tutti i tempi, come test diagnostico, cosa che non è.

Intervistatore: Quindi sembra che molte persone correranno alla loro farmacia locale o al loro medico in fila per questo v-a-c-c-i-n-o Covid-19 .

Cosa ne pensi di questo?

Dr. Cowan: Beh, la prima cosa è che è difficile immaginare come si possa fare un v-a-c-c-i-n-o contro un virus che non hai mai visto.

Quindi, se il virus non è stato isolato, quindi in pratica stiamo parlando di un virus immaginario, quindi è difficile immaginare come si potrebbe creare un v-a-c-c-i-n-o che avrebbe alcun beneficio contro un immaginario o cosiddetto teorico – questa era la parola che Christian Drosten ha usato nel suo articolo.

Abbiamo usato sequenze teoriche da un virus teorico. E ho spesso detto alle persone: Oh, ecco una sedia teorica – per favore, siediti.

E per quanto ne so, nessuno può sedersi su una sedia teorica o usare un cucchiaio teorico per mangiare la zuppa.

E non puoi avere un virus teorico che faccia ammalare nessuno. Ma il vero problema è come la cosiddetta comunità scientifica riporta i dati. Ed è così che lo manipolano. E questo significa che dobbiamo sapere cosa significa questo concetto chiamato “riduzione del rischio”.

E il modo migliore per spiegarlo è: se fai una prova, e diciamo che tutti i controlli e i placebo sono stati eseguiti correttamente, e quindi hai 10 persone che assumono il farmaco X per prevenire attacchi di cuore e 10 persone non prendono il farmaco X.

Alla fine di un anno, vedi quanti hanno attacchi di cuore e 2 nel placebo hanno attacchi di cuore e 1 su 10 nella sperimentazione farmacologica ha un attacco di cuore.

Ora, se chiedi alle persone qual è il vantaggio di prendere quel farmaco, la maggior parte delle persone direbbe, il 10% delle persone che hanno assunto il farmaco ha avuto un attacco di cuore, il 20% delle persone che non hanno assunto il farmaco ha avuto un cuore attacco, il vantaggio è del 10%.

Giusto? Cosa riferiscono gli scienziati? Dicono che sia una riduzione del 33%.

Ora come hanno ottenuto quel numero? Perché 1 + 2 = 3 e il 66% delle persone che hanno avuto attacchi di cuore non ha preso il farmaco, contro il 33% che l’ha fatto, questa è una differenza del 33%.

E se facessi un milione di persone? 1 su un milione di persone che hanno assunto il farmaco ha avuto un attacco di cuore e 2 su un milione di persone che non hanno assunto il farmaco hanno avuto un attacco di cuore.

Penso che sia lo .0001% – potrei aver sbagliato gli zeri – contro lo .002%.

Allora qual è la differenza? La maggior parte delle persone razionali direbbe che la differenza è dello 0,001%. Ma cosa direbbe uno scienziato? Direbbero una riduzione del 33% perché 1 + 2 = 3 e 2 che è superiore del 33% rispetto a 3.

Quel 33% è biologicamente privo di significato perché potresti fare 10 milioni, 100 milioni di persone, e sarebbe semplicemente privo di significato perché nessuno prenderebbe un farmaco di cui 1 su un milione di persone ha un beneficio, soprattutto perché quando segnala gli effetti collaterali , diranno, ben 10 su – o 100 milioni di persone hanno un effetto collaterale, contro 10, quindi è solo una riduzione dello 0,009%, quindi non è un grosso problema.

Ora, cosa c’entra questo con i v-a-c-c-i-n-i?

Il v-a-c-c-i-n-o Moderna è stato segnalato con un’efficacia del 94% contro Covid-19. La prima cosa da notare in quella prova è che nulla di ciò che hanno fatto aveva a che fare con il virus. Non hanno nemmeno fatto i test PCR. Non hanno fatto la trasmissibilità. Non hanno fatto test sugli anticorpi. Non hanno fatto nulla che avesse a che fare con il virus.

Tutto quello che hanno fatto è stato dire

“Chi ha sintomi al giorno 14 che suggeriscono di avere Covid-19?”

E hanno fatto circa 15mila persone in ogni braccio, placebo, che comunque non era un placebo, ma diciamo che lo era, contro il v-a-c-c-i-n-o.

E hanno detto che 90 dei 15mila che hanno preso il placebo hanno avuto sintomi come la paralisi [?] E 5 del v-a-c-c-i-n-o hanno avuto sintomi che sembravano Covid.

Questo è lo 0,6% delle persone che non hanno ricevuto il v-a-c-c-i-n-o ha avuto sintomi, contro lo 0,03% che ha avuto il v-a-c-c-i-n-o. Questa è una differenza dello 0,57%. Allora come hanno ottenuto il 94,5%?

Perché 90 + 5 = 95 e 90 è il 94,5% di 95. Questa è una conclusione irrilevante, soprattutto perché

risulta che il 2-3% ha avuto effetti collaterali dal v-a-c-c-i-n-o che erano sostanzialmente identici ai sintomi che chiamavano Covid. In altre parole, febbre e mialgie, sei dolorante e hai la febbre.

Circa qualcosa come 600 rispetto a 90 o 5 ha avuto sintomi dal v-a-c-c-i-n-o rispetto a quasi nessuno nel placebo. E lo riferiscono solo come il 4%.

Se lo riferissero allo stesso modo, direbbero che c’è stato un aumento del 600% dei sintomi a seguito dell’assunzione di questo v-a-c-c-i-n-o. Questi sono i fatti.

Ma non lo riferiscono in quel modo e, a causa del modo in cui hanno svolto il processo, non c’era possibilità che non funzionasse. Perché possono inserire qualcosa che ti fa avere meno sintomi, come uno steroide. E così hai meno sintomi. Non ha nulla a che fare con la trasmissibilità. Non ha niente a che fare con il virus.

Non ha nulla a che fare con il fatto che ti ammali di nuovo. E non ci dicono cosa stanno mettendo lì, quindi non lo sappiamo davvero. Questo non ha niente a che fare nemmeno con un v-a-c-c-i-n-o. Ha a che fare con il mettere una sostanza biologicamente attiva e iniettarla nelle persone.

Ora, molte persone hanno effettivamente provato a sezionare, sulla base dei brevetti, cosa c’è nel v-a-c-c-i-n-o Moderna. E sembra che ci sia una sorta di microchip e una sorta di dispositivo di elettroporazione che attiva il chip.

E questo è un passaggio pericoloso e senza precedenti per gli esseri umani, a cui viene iniettato qualcosa che potrebbe avere qualcosa a che fare con le frequenze elettromagnetiche.

Ora non so con certezza cosa ci sia esattamente in questi perché, come ho detto, non lo riportano accuratamente. Ma alcune persone che hanno indagato su questo – e vorrei incoraggiare le persone a esaminarlo.

C’è una dottoressa di nome Christine Northrup che ha esaminato questo aspetto e ha rilasciato molte interviste su cosa c’è esattamente in questi v-a-c-c-i-n-i.

Quindi incoraggerei vivamente le persone a esaminare questo aspetto.

Intervistatore: Ci sono diverse aziende che producono i loro v-a-c-c-i-n-i.

Cosa ne pensi dei vari marchi?

Dr. Cowan: La questione della Pfizer e di tutti gli altri v-a-c-c-i-n-i.

Voglio dire, sono tutte variazioni su un tema, ma sono tutte – come ho detto, Pfizer non ha esempi del virus. Che tipo di RNA stanno usando lì? E cosa succede all’RNA?

Non ha precedenti nella storia umana iniettare pezzi di materiale genetico come questo in altri esseri umani.

Intervistatore: Questo è molto preoccupante e spaventoso.

Cosa ne pensi del futuro di Covid e dei v-a-c-c-i-n-i?

Dr. Cowan: Quindi la domanda su quale sia la mia prospettiva.

Tutto quello che posso dire è che, in un discorso TED, credo che nel 2015 Bill Gates, che ha molto a che fare con questo, ha predetto che nella prossima ‘pandemia’ – cosa che non ha detto quando – quel 10-15% della popolazione mondiale morirà.

Sono da 600 a 900 milioni di persone. È da qualche parte tra i 20 ei 50 milioni di americani. Ora, succederà? Non lo so.

Ma se c’è qualche nuova tossina biologica che non abbiamo identificato perché ci siamo concentrati sul virus immaginario, il mio suggerimento è che le persone che mi ascoltano dovrebbero esaminarlo e vedere se è giunto il momento di ripulire il nostro ambiente perché lo sono non

particolarmente ottimista se non ci svegliamo a quello che sta succedendo. D’altra parte, penso che chiunque sia dietro a questo potrebbe aver giocato troppo la mano qui.

E che le persone potrebbero non essere più disposte a prendere questa frode.

In tal caso abbiamo un’incredibile opportunità di creare un mondo diverso. E sono persino arrivato al punto in cui penso che ci possano essere influenze su questo da altri regni.

Ora non sono esperto di cosa siano i regni angelici, gli esseri super-sensibili, gli dei o gli angeli o cosa facciano, ma ho una sensazione, che non è una conclusione scientifica, ma questo è un affare più grande di quanto pensiamo e potrebbe esserci entità spirituali o guide o aiutanti che potrebbero essere molto interessati ad aiutarci in questo.

E il problema è che nessuno ti aiuterà se non lo chiedi.

E forse potremmo finire con – anche questo non è nuovo perché c’è una storia chiamata La bella addormentata, in cui la bella addormentata è stata punita dal virus del materialismo e l’intero paese è stato bloccato.

Stavano dormendo e la Bella Addormentata , che è essenzialmente l’immagine del mondo spirituale che viene a ringiovanire e ispirare l’umanità, dormiva ed era avvolta da un muro di spine, spine tossiche, un po ‘come noi. E nessuno poteva venire a salvarla.

E diversi re e principi e diverse persone cercarono di salvarla, ma furono tutti inghiottiti e uccisi dalle spine.

Fino a quando un principe ha sentito parlare di questa storia, un giovane, e ha detto:

“Posso farlo. E loro hanno detto:” No, non puoi farlo. Verrai ucciso come tutti gli altri “.

E sai cosa ha detto?

Egli ha detto:

“Non ho paura”.

E poiché ha detto che non aveva paura, le spine si sono separate e così è stato facile. Non hanno interferito con lui. Entrò, si svegliò La Bella Addormentata e il regno fu riportato in salute e prosperità.

Quindi questo è un problema di paura. Se permettiamo a noi stessi di avere paura, non abbiamo possibilità.

Se riusciamo a raccogliere il coraggio, è un gioco da ragazzi.

Intervistatore: Dr. Cowan, grazie mille per aver dedicato del tempo a condividere i tuoi pensieri e le tue opinioni con noi.

Pubblicato sul sito web: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld