Crea sito

I leader mondiali chiedono una maggiore globalizzazione per risolvere la pandemia globale

I leader mondiali chiedono una maggiore globalizzazione per risolvere la pandemia globale

La risposta alla pandemia, portata a noi dagli oligarchi d’élite della globalizzazione, è più globalizzazione.

Questa è la menzogna del secolo, ed esattamente la stessa trippa ascoltata alla conferenza Agenda 21 nel 1992 a Rio, chiamata UNCED (Conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo economico) Questo gruppo aveva già distrutto la maggior parte dell’ecologia mondiale negli ultimi 50 anni, ma ha insistito sul fatto che la risposta a tutti questi problemi sarebbe stata più sviluppo. Secondo le Nazioni Unite, eliminerebbe la povertà, fornirebbe istruzione a tutti, posti di lavoro dignitosi, standard di vita, ecc. Oggi, quasi 30 anni dopo, la menzogna è completamente smascherata, ma la gente continua a innamorarsene ancora e ancora.

Questo è il testo completo della lettera scritta da 25 eminenti leader mondiali:

‘La pandemia di Covid-19 è la più grande sfida per la comunità globale dagli anni ’40. A quel tempo, in seguito alla devastazione di due guerre mondiali, i leader politici si unirono per forgiare il sistema multilaterale. Gli obiettivi erano chiari: riunire i paesi, dissipare le tentazioni dell’isolazionismo e del nazionalismo e affrontare le sfide che potevano essere raggiunte solo insieme in uno spirito di solidarietà e cooperazione: vale a dire, pace, prosperità, salute e sicurezza.

“Oggi, nutriamo la stessa speranza che mentre combattiamo per superare insieme la pandemia di Covid-19, possiamo costruire un’architettura sanitaria internazionale più solida che proteggerà le generazioni future. Ci saranno altre pandemie e altre importanti emergenze sanitarie. Nessun governo o agenzia multilaterale può affrontare da solo questa minaccia. La domanda non è se, ma quando. Insieme, dobbiamo essere meglio preparati per prevedere, prevenire, rilevare, valutare e rispondere efficacemente alle pandemie in modo altamente coordinato. La pandemia di Covid-19 è stata un duro e doloroso promemoria che nessuno è al sicuro finché tutti non sono al sicuro.

“Siamo quindi impegnati a garantire un accesso universale ed equo a v-a-c-c-i-n-i, medicinali e strumenti diagnostici sicuri, efficaci ed economici per questa e le future pandemie. L’immunizzazione è un bene pubblico globale e dovremo essere in grado di sviluppare, produrre e distribuire v-a-c-c-i-n-i il più rapidamente possibile. Questo è il motivo per cui è stato istituito l’Acceleratore degli strumenti per il Covid-19 (ACT-A) al fine di promuovere la parità di accesso a test, trattamenti e v-a-c-c-i-n-i e supportare i sistemi sanitari in tutto il mondo. ACT-A ha prodotto molti aspetti, ma deve ancora essere raggiunto un accesso equo. Possiamo fare di più per promuovere l’accesso globale.

‘A tal fine, crediamo che le nazioni dovrebbero lavorare insieme per un nuovo trattato internazionale per la preparazione e la risposta alle pandemie. Un impegno collettivo così rinnovato rappresenterebbe una pietra miliare nell’intensificare la preparazione alla pandemia al più alto livello politico. Sarebbe radicato nella costituzione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, attingendo ad altre organizzazioni rilevanti chiave per questo sforzo, a sostegno del principio della salute per tutti. Gli strumenti sanitari globali esistenti, in particolare il Regolamento sanitario internazionale, sosterrebbero un tale trattato, garantendo una base solida e collaudata su cui possiamo costruire e migliorare.

‘L’obiettivo principale di questo trattato sarebbe quello di promuovere un approccio per tutto il governo e per tutta la società, rafforzando le capacità nazionali, regionali e globali e la resilienza a future pandemie. Ciò include il potenziamento della cooperazione internazionale per migliorare, ad esempio, i sistemi di allarme, la condivisione dei dati, la ricerca e la produzione e distribuzione locale, regionale e globale di contromisure mediche e di salute pubblica, come v-a-c-c-i-n-i, medicinali, diagnostica e dispositivi di protezione individuale.

“Includerebbe anche il riconoscimento di un approccio” One Health “che collega la salute degli esseri umani, degli animali e del nostro pianeta. E un simile trattato dovrebbe portare a una maggiore responsabilità reciproca e responsabilità condivisa, trasparenza e cooperazione all’interno del sistema internazionale e con le sue regole e norme.

‘Per raggiungere questo obiettivo, lavoreremo con i capi di stato e di governo a livello globale e tutte le parti interessate, compresa la società civile e il settore privato. Siamo convinti che sia nostra responsabilità, come leader di nazioni e istituzioni internazionali, garantire che il mondo apprenda le lezioni della pandemia Covid-19.

‘In un momento in cui Covid-19 ha sfruttato le nostre debolezze e divisioni, dobbiamo cogliere questa opportunità e unirci come una comunità globale per una cooperazione pacifica che va oltre questa crisi. Sviluppare le nostre capacità e i nostri sistemi per farlo richiederà tempo e richiederà un impegno politico, finanziario e sociale sostenuto per molti anni.

‘La nostra solidarietà nel garantire che il mondo sia meglio preparato sarà la nostra eredità che protegge i nostri figli e nipoti e riduce al minimo l’impatto delle future pandemie sulle nostre economie e sulle nostre società. La preparazione alla pandemia richiede una leadership globale per un sistema sanitario globale adatto a questo millennio. Per rendere questo impegno una realtà, dobbiamo essere guidati da solidarietà, correttezza, trasparenza, inclusività ed equità. ‘

Boris Johnson, Primo Ministro del Regno Unito; Emmanuel Macron, presidente della Francia; Angela Merkel, cancelliera della Germania; Dr Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità e altri 21 leader mondiali .

Pubblicato sul sito web: https://www.technocracy.news/

*************************************

Gli aborti nel Regno Unito aumentano del 366% dopo l’assunzione del v-a-c-c-i-n-o COVID-19

Patrick Wood

Ammesso che i numeri siano ancora relativamente piccoli, ma l’aumento statistico è sbalorditivo. Le conseguenze mediche dell’assunzione del v-a-c-c-i-n-i COVID non saranno imminenti da Big Pharma, che invariabilmente afferma che le reazioni sono casuali quando si prende l’iniezione. In altre parole, non sono collegati. ⁃ TN Editor

Perdere un neonato è un’impresa che spezza il cuore, così come il dolore di perdere un bambino non ancora nato. Questo è il motivo per cui siamo entrambi rattristati e scioccati di portarvi l’ultimo aggiornamento sul numero di nascituri e neonati che hanno perso la vita a causa delle madri che hanno ricevuto uno dei v-a-c-c-i-n-i Covid-19 nel Regno Unito.

Il governo ha pubblicato rapporti settimanali sulle reazioni avverse ai v-a-c-c-i-n-i sperimentali Covid-19, il primo dei quali ha riguardato i dati immessi nel sistema di cartellino giallo MHRA dal 9 dicembre 2020 al 24 gennaio 2021. Il loro ultimo rapporto (lo trovi qui), che è il settimo ad essere rilasciato, copre i dati immessi nel sistema di cartellini gialli MHRA dal 9 dicembre 2020 al 7 marzo 2021.

Solo sei settimane separano il primo e il settimo rapporto e lo scioccante aumento del numero di donne che perdono il nascituro e il neonato in quel periodo a causa del v-a-c-c-i-n-o Pfizer o AstraZeneca Covid è spaventoso.

Questo era il consiglio del governo in merito all’approvazione di emergenza del v-a-c-c-i-n-o Pfizer / BioNTech –

Gravidanza” I
dati sull’uso del v-a-c-c-i-n-oCOVID-19 mRNA BNT162b2 non sono disponibili o sono disponibili in quantità limitata.
Gli studi di tossicità riproduttiva sugli animali  non sono stati completati. COVID-19 mRNA  v-a-c-c-i-n-o
BNT162b2 non è raccomandato durante la gravidanza.

Per le donne in età fertile, la gravidanza deve essere esclusa prima della vaccinazione. Inoltre, si
deve consigliare alle donne in età fertile di  evitare la gravidanza per almeno 2 mesi dopo  la seconda dose.

Ve ne abbiamo parlato a dicembre, poiché i consigli del governo includevano anche commenti sull’allattamento al seno e sulla fertilità che erano i seguenti:

Allattamento
Non è noto se il v-a-c-c-i-n-o COVID-19 mRNA BNT162b2 sia escreto nel latte materno.
Non si può escludere un rischio per i neonati / lattanti. Il v-a-c-c-i-n-o COVID-19 mRNA BNT162b2 non deve essere utilizzato
durante l’allattamento.
Fertilità
Non è  noto  se il v-a-c-c-i-n-o COVID-19 mRNA BNT162b2 abbia un  impatto sulla fertilità. “

È a causa di questo consiglio rilasciato dal governo del Regno Unito che siamo rimasti così scioccati nel vedere nel primo rapporto pubblicato di reazioni avverse ai v-a-c-c-i-n-i Covid, utilizzando i dati immessi allo schema della carta gialla MHRA fino al 24 gennaio 2021 per un totale di 4 le donne avevano subito un aborto spontaneo a causa del v-a-c-c-i-n-i Pfizer / BioNTech.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://www.technocracy.news/

Articolo correlato:

La finesttra si sta chiudendo, I Nuovi Normali stanno discutendo la questione dei non v-a-c-c-i-n-a-t-i

®wld

Sappiamo che qualcosa sta arrivando e non è necessario essere sensitivi

FEMA CAMPCampi FEMA

I LOCKDOWNS SONO QUASI FINITI? NON SARANNO MAI FINITI! LA FASE DUE È PRONTA PER INIZIARE !!!

Inserito da Dave Hodges

Le mie fonti mi dicono che covid non è la vera minaccia per il popolo degli Stati Uniti e del mondo. Come sospettavo e scrivevo nel 2014, la vera minaccia per i livelli di popolazione nel mondo è l’Ebola.

Il mondo ha reagito in modo esagerato al covid poiché ha un impatto solo su una piccola percentuale della popolazione. Sappiamo che qualcosa sta arrivando e non è necessario essere sensitivi. Ieri, il direttore del CDC ha rilasciato la dichiarazione più antiscientifica che abbia mai sentito da un funzionario della sanità pubblica.

Non citando dati, nessuna causa preventiva, ha detto: “Sento un senso di morte imminente”. Perché una persona in una posizione di fiducia dovrebbe fare una dichiarazione così infondata che potrebbe aver causato un panico diffuso? Perché Biden, di fronte alla riapertura dell’America, avrebbe detto ai 50 governatori che avrebbero dovuto ripristinare il mandato della maschera? La risposta ha due possibilità. In primo luogo, la risposta sembra, in superficie per essere semplice, sanno che qualcosa di grande sta arrivando sono personalmente spaventati.La seconda possibilità è che questi funzionari non si preoccupino della salute ma di sottomettere le masse.

I blocchi non funzionano o vengono rimossi. L’America sta lentamente abbandonando lo stato di essere agli arresti domiciliari mentre la nostra economia è stata intenzionalmente distrutta e numeri falsi covid hanno giustificato quanto fossero ampi i tassi di infezione. Ho sempre detto che il vero scopo dietro la plandemia era quello di portare quanti più americani possibile nei campi per eliminare i populisti che sostenevano Trump perché sono un pericolo per l’emergente conquista comunista dell’America.

Ho sempre detto che il vero scopo dietro la plandemia era quello di portare quanti più americani possibile nei campi per eliminare i populisti che sostenevano Trump perché sono un pericolo per l’emergente conquista comunista dell’America.Ho sempre detto che il vero scopo dietro la plandemia era quello di portare quanti più americani possibile nei campi per eliminare i populisti che sostenevano Trump perché sono un pericolo per l’emergente conquista comunista dell’America. 

Credo fermamente che un colpo mortale stia ancora arrivando sulla nostra strada, probabilmente Ebola. Tuttavia, l’eliminazione degli oppositori americani a un nuovo ordine comunista mondiale, è l’obiettivo a breve termine e ho la prova di ciò che viene affermato qui. Il mio stato dell’Arizona, ha la capacità di portarti fuori strada in nome di una pandemia, reale o immaginaria, di cui potresti non essere più sentito.

La legislazione è modellata sui protocolli dei servizi sanitari umani per trattare un patogeno come l’Ebola. Un giorno prima che il governatore dell’Arizona, Doug Ducey revocasse il mandato statale sulle maschere, inviò 41 milioni di dollari in aria covida a 100.000 persone della contea di Mohave. Non ti sembra strano? Dalle mie discussioni con addetti ai lavori fidati, sono giunto alla conclusione che l’incarcerazione di massa è vicina.I confini domestici verranno ripristinati in alcuni casi in cui la domanda di covid supera l’offerta.

Uno dei motivi per cui credo che l’incarcerazione di massa (cioè un’epurazione) stia arrivando è a causa dell’autorità data al governatore dell’Arizona. Ci sono ottime possibilità che il tuo stato abbia leggi simili. La maggior parte di voi non crederà alle affermazioni in questo articolo. Tuttavia, vengono forniti collegamenti e cronologia. Non c’è dubbio su ciò che viene rivendicato qui. I campi di concentramento sono proprio dietro l’angolo.

L’Arkansas, presunte vittime di CV-19, sono state trasportate in quella che chiamerei una struttura medica di legge marziale della FEMA. Questo non è un incidente isolato. L’Arizona ha concesso al governatore, Doug Ducey, l’autorità per creare, gestire e mantenere i campi di concentramento. I campi sono presumibilmente per un agente patogeno mortale da cui è determinata la quarantena necessaria. Tuttavia, è il governatore che prende questa decisione, non un consiglio di sanità né il legislatore statale. Questa è la creazione di una dittatura della legge marziale medica. Segue le linee guida HHS per ESF # 8-14.

Attualmente ad Airzona e presumo anche nel vostro stato, lo stato può imprigionarvi per sintomi “sospetti” e possono vaccinare forzatamente altre cure su una o più persone. In breve, i governatori si stanno concedendo l’autorità per avere il controllo completo sulla tua libertà, sul tuo corpo e persino sulla tua vita.

Gli estratti della statua dell’Arizona sono elencati di seguito in relazione all’argomento in questione. Le mie risposte alle singole parti di questa tirannia sono elencate nella documentazione in grassetto. 

QUI la versione intera in lingua inglese

®wld

Un Diamante è per sempre, noi un po’ meno

ndb per sempre batteriaFonte immagine: RT News YouTube.com

La batteria “per sempre” prodotta con rifiuti nucleari impiega 28.000 anni per esaurirsi

Pubblicato da

La startup californiana Nano Diamond Battery ( NDB ) afferma di aver progettato una batteria prodotta da scorie nucleari che impiegherà fino a 28.000 anni per scaricarsi.

La batteria al diamante “per sempre” è stata sviluppata per l’uso nello spazio profondo e altre applicazioni di nicchia, ma è in lavorazione anche un prototipo rivolto al consumatore.

L’azienda ha affermato che quest’ultimo modello potrà durare per nove anni consecutivi . Può alimentare smartphone, veicoli elettrici e altri dispositivi.

Quando alimentate dalla batteria “per sempre”, le macchine non dovranno mai essere ricaricate per molti anni.

batteria ndbFonte immagine: NDB.technology

Sfruttare l’energia dai rifiuti nucleari

La nuova batteria di NDB trarrà la sua energia da isotopi radioattivi riciclati da scorie nucleari come la grafite radioattiva. Ogni unità conterrà un singolo diamante cristallino che assorbe energia dagli isotopi.

Poiché gli isotopi hanno una durata di diverse migliaia di anni, continueranno a emettere energia e la batteria non dovrà mai essere ricaricata per molto tempo.

“Questa batteria ha due diversi meriti”, ha detto il CEO e co-fondatore di NDB Nima Golsharifi in un’intervista a Future Net Zero lo scorso ottobre.

“Uno è che utilizza i rifiuti nucleari e li converte in qualcosa di buono. E il secondo è che funziona per un tempo molto più lungo rispetto alle batterie attuali. “

Per sicurezza, il diamante radioattivo sarà avvolto in più rivestimenti di diamanti sintetici estremamente resistenti. Questi fungeranno da strato protettivo a prova di manomissione per evitare perdite.

NDB afferma inoltre che i livelli di radiazione da una cella saranno inferiori a quelli emessi dal corpo umano, rendendo la batteria sicura per l’uso in una varietà di applicazioni.

La tecnologia ha tutto il potenziale per rivoluzionare la produzione di batterie e risolvere la crisi energetica. Può alimentare le comunità off-grid e portare a pacchi batteria che possono essere estratti da un vecchio dispositivo e installati in uno nuovo, evitando la necessità di nuove batterie e quindi riducendo lo spreco di batteria.

L’uso di scorie nucleari offrirà anche una significativa riduzione dei costi e vantaggi ambientali. I rifiuti radioattivi sono estremamente pericolosi, costosi e difficili da immagazzinare. Persiste nell’ambiente a causa dei suoi lunghi tempi di decadimento.

In quanto tale, il riciclaggio ridurrà in modo significativo i rifiuti radioattivi che rimangono interminabili nello stoccaggio vicino alle centrali elettriche.

Fonte: AFinalWarning.com  / Riferimenti: RT News YouTube.com; Tecnologia NDB

Pubblicato sul sito web: https://humansarefree.com/

Corsivo mio:

Dopo il cinque e sei GI, giusto per non farci mancare niente arriva la batteria agli isotopi radiattivi, chiamata “diamante”; si dice che un diamate è per sempre, ma noi forse un po’ meno …

®wld

Lo Studio sul Cinque G

Lo studio analizza la connessione wireless radiazioni-COVID

Di

  • LA STORIA:

    Un nuovo studio del gennaio 2021 analizza le somiglianze e gli effetti che le radiazioni EMF e COVID hanno sul corpo umano.

  • LE IMPLICAZIONI:

    Sebbene lo studio non provi il nesso di causalità, mostra una preponderanza di prove che gli effetti delle radiazioni wireless potrebbero essere facilmente chiamati “COVID”. Non c’è bisogno di uno strano nuovo virus.

Un nuovo studio che analizza RFR ed EMF alla luce del virus SARS-CoV-2 ha trovato prove convincenti di una connessione radiazione-COVID.

connessione wireless radiazioni-COVID

non può essere ignorato se si è veramente impegnati a scoprire le cause mediche alla base di qualunque cosa sia questa cosa COVID. Ho dedicato la maggior parte dei miei articoli a denunciare la truffa, il falso conteggio dei morti, i numeri falsi, il falso test PCR, il falso v/a/c/c/i/n/o, il virus inesistente e altro ancora. Tuttavia, scrivo questo per riportare l’attenzione su quello che potrebbe essere un fattore importante nel causare la malattia genuina e legittima che alcune persone hanno sperimentato da ciò che viene chiamato COVID. All’inizio della pandemia ho parlato della connessione cinque G-coronavirus. Ora, vorrei allargare il focus a EMF (campi o frequenze elettromagnetiche) e RFR (radiazioni a radiofrequenza) in generale, che sono entrambe forme di radiazioni non ionizzanti. Uno studio di quest’anno dal gennaio 2021 intitolato Evidenza di una connessione tra COVID-19 ed esposizione a radiazioni a radiofrequenza da telecomunicazioni wireless comprese le microonde e le onde millimetriche” analizza questo tema e trova alcune prove convincenti a supporto della connessione radiazione-COVID .

Scoprire la connessione Wireless Radiation-COVID

Un segno distintivo dell’Operazione Coronavirus è stata l’invenzione di una malattia completamente nuova (COVID-19) con sintomi così ampi e vaghi che praticamente qualsiasi cosa, ma soprattutto il comune raffreddore, influenza e polmonite, potrebbe essere riclassificata e ricategorizzata come questa nuova malattia. Il mio articolo di aprile 2020 ha sottolineato come fosse fondamentale evitare la trappola di pensare che COVID fosse qualcosa di nuovo, quando non c’era una malattia e non una causa. Detto questo, non è una coincidenza che molti sintomi COVID corrispondano a molti effetti dell’esposizione alle radiazioni. Gli autori dello studio affermano di aver esaminato “un ampio corpus di letteratura peer review, sin da prima della seconda guerra mondiale, sugli effetti biologici delle radiazioni wireless che hanno un impatto su molti aspetti della nostra salute”e che da questa ricerca sono stati in grado di scoprire “intersezioni tra la fisiopatologia del COVID-19 e gli effetti biologici dannosi dell’esposizione alle radiazioni wireless”. La fisiopatologia è definita come “una convergenza della patologia con la fisiologia” ed è lo studio dei “processi fisiologici disordinati che causano, derivano o sono altrimenti associati a una malattia o lesione”. In un inglese semplice, lo studio ha rilevato che molti dei cosiddetti effetti o sintomi attribuiti a COVID sono identici o notevolmente simili a quelli causati dalle radiazioni wireless .

Ipossia e ipossiemia

Cominciamo con questi 2 termini, ipossia e ipossiemia, che si riferiscono entrambi a condizioni di sottoossigenazione nell’organismo. Nell’articolo Le maschere causano danni: lo studio rivela la connessione maschera-ipossia- coaguli di sangue, ho evidenziato come indossare maschere limiti l’assunzione di ossigeno che può quindi portare a coaguli di sangue potenzialmente fatali. Questo studio ha anche riscontrato effetti molto simili tra EMF / RFR e COVID durante l’analisi del sangue:

“Due studi recenti hanno documentato la formazione di aggregati di eritrociti (Havas, 2013) e di aggregati di eritrociti e la formazione di echinociti in seguito all’esposizione umana alle radiazioni degli smartphone 4G-LTE (microonde) (Rubik, 2014) … Esposizione alle radiazioni da un telefono cellulare per due volte consecutive I periodi di 45 minuti hanno causato due tipi di effetti: inizialmente aumento della viscosità dei globuli rossi periferici e formazione di rouleaux (rotoli di globuli rossi impilati) e successivamente formazione di echinociti (globuli rossi appuntiti). Simili cambiamenti nei globuli rossi sono stati descritti nel sangue periferico di pazienti COVID-19 (Lakhdari et al., 2020). La formazione di rouleaux è stata osservata in 1/3 dei pazienti COVID-19, mentre sferociti ed echinociti sono stati osservati a livelli variabili. La formazione di rouleaux impedisce la microcircolazione.Questi cambiamenti di sangue possono anche impedire il trasporto di ossigeno, contribuendo all’ipossia e aumentare il rischio di
trombosi (Wagner et al., 2013) e quindi ictus, che può manifestarsi in COVID …
In breve, sia l’esposizione a RFR che COVID-19 possono causare effetti deleteri sui globuli rossi e ridotti livelli di emoglobina che contribuiscono all’ipossia in COVID.”

La tendenza del sangue a coagularsi (addensarsi) in modi pericolosi accompagna sia EMF che COVID, ed è stata segnalata da medici come il dottor Robert Young che parla dell’effetto corona. Casualmente (o no), il v/a/c/c/i/n/o AstraZeneca Oxford (uno dei vaccini COVID che non è un v/a/c/c/i/n/o a mRNA) è stato sospeso da oltre 20 nazioni a causa della sua apparente tendenza a causare coaguli di sangue. Hmmm …

Lo stress ossidativo

Successivamente, lo studio ha scoperto che lo stress ossidativo era un altro indicatore di una connessione radiazione-COVID. Definisce lo stress ossidativo come una “condizione che riflette uno squilibrio tra una maggiore produzione di ROS [specie reattive dell’ossigeno] e l’incapacità dell’organismo di disintossicare i ROS o di riparare i danni che provocano alle biomolecole e ai tessuti” :

“La disregolazione immunitaria… è stata identificata nella tempesta di citochine che accompagna gravi infezioni da COVID-19 e genera stress ossidativo (Cecchini e Cecchini, 2020). Lo stress ossidativo e la disfunzione mitocondriale possono perpetuare ulteriormente la tempesta di citochine, peggiorando i danni ai tessuti e aumentando il rischio di malattie gravi e morte. Allo stesso modo RFR di basso livello genera ROS nelle cellule che causano danni ossidativi. Infatti, lo stress ossidativo è considerato come uno dei meccanismi primari in cui l’esposizione a RFR provoca danni cellulari. Tra i 100 studi peer-reviewed attualmente disponibili che indagano sugli effetti ossidativi della RFR a bassa intensità, 93 studi hanno confermato che RFR induce effetti ossidativi nei sistemi biologici (Yakymenko et al., 2015) … Lo stress ossidativo è anche un meccanismo accettato che causa danni endoteliali (Higashi et al. al., 2009).Questo può manifestarsi in pazienti con COVID-19 grave oltre ad aumentare il rischio di formazione di coaguli di sangue e peggioramento dell’ipossiemia (Cecchini e Cecchini, 2020) “.

Disregolazione immunitaria, livelli di calcio, malattie cardiache e altro

Lo studio procede esaminando tutti i modi in cui COVID provoca lo stesso tipo di risposta delle radiazioni EMF, inclusa la risposta immunitaria, i livelli di calcio intracellulare, le malattie cardiache e le aritmie. In tutti i casi, c’è una forte evidenza di una connessione COVID da radiazioni:

“In breve, COVID-19 può portare a una disregolazione immunitaria e ad una tempesta di citochine. In confronto, l’esposizione a bassi livelli di RFR come osservato negli studi sugli animali può anche compromettere il sistema immunitario, con l’esposizione quotidiana cronica che produce immunosoppressione o disregolazione immunitaria inclusa l’iperattivazione … le aritmie cardiache sono più comunemente

riscontrato in pazienti critici con COVID … per quanto riguarda i bioeffetti dell’esposizione a RFR, nel 1969 Christopher Dodge della Biosciences Division, US Naval Observatory a Washington DC, ha esaminato 54 giornali e ha riferito che la RFR può influire negativamente su tutti i principali sistemi del corpo, compreso l’impedimento della circolazione sanguigna; alterare la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca, influenzare le letture dell’elettrocardiografo; e causando dolore al petto e palpitazioni cardiache (Dodge, 1969). Negli anni ’70

Glaser ha esaminato più di 2000 pubblicazioni sugli effetti biologici dell’esposizione a RFR e ha concluso che le radiazioni a microonde possono alterare l’ECG (elettrocardiogramma), causare dolore toracico, ipercoagulazione, trombosi e ipertensione oltre all’infarto miocardico (Glaser, 1971; 1976).

Lo studio menziona anche specificamente il cinque G:

“Più di recente, Bandara e Weller (2017) presentano prove che le persone che vivono vicino a installazioni radar (onde millimetriche: frequenze cinque G) hanno un rischio maggiore di sviluppare il cancro e di avere attacchi di cuore. Allo stesso modo, le persone professionalmente esposte hanno un rischio maggiore di malattia coronarica . Le radiazioni a microonde colpiscono il cuore e alcune persone sono più vulnerabili se hanno un’anomalia cardiaca sottostante (Cleary, 1969). In breve, sia l’esposizione a COVID 19 che a RFR possono influenzare il cuore e il sistema cardiovascolare, direttamente e / o indirettamente”.

La conclusione dello studio

Lo scopo dello studio non era quello di dimostrare la causalità, ma piuttosto di mostrare che esiste un qualche tipo di connessione radiazione-COVID che deve essere ulteriormente investigata. Gli autori scrivono che:

“Le prove dalla letteratura qui riassunta suggeriscono una connessione tra diversi effetti negativi sulla salute dell’esposizione a RFR e il decorso clinico di COVID-19. L’evidenza indica che la RFR può indebolire l’ospite, esacerbare la malattia COVID-19 e quindi peggiorare la pandemia. Questa prova qui presentata non rivendica il nesso di causalità. Chiaramente COVID-19 si verifica in regioni con poca comunicazione wireless. Inoltre, la morbilità relativa causata dall’esposizione a RFR in COVID-19 è sconosciuta. La questione del nesso di causalità potrebbe essere studiata in esperimenti di laboratorio controllati”.

Ecco la loro conclusione:

“Concludiamo che RFR e, in particolare, cinque G, che coinvolge la densificazione dell’infrastruttura 4G, ha esacerbato la prevalenza e la gravità di COVID-19 indebolendo l’immunità dell’ospite e aumentando la virulenza di SARS-CoV-2 (1) causando cambiamenti morfologici negli eritrociti inclusi echinociti e formazione di rouleaux che possono contribuire all’ipercoagulazione; (2) compromettere la microcircolazione e ridurre i livelli di eritrociti ed emoglobina esacerbando l’ipossia; (3) amplificare la disfunzione del sistema immunitario, comprese immunosoppressione, autoimmunità e iperinfiammazione; (4) aumentare lo stress ossidativo cellulare e la produzione di radicali liberi che esacerbano lesioni vascolari e danni agli organi; (5) aumentare il Ca2 + intracellulare essenziale per l’ingresso, la replicazione e il rilascio virale, oltre a promuovere percorsi pro-infiammatori;e (6) peggioramento delle aritmie cardiache e dei disturbi cardiaci. In breve, la RFR è un fattore di stress ambientale onnipresente che contribuisce agli esiti negativi sulla salute di COVID-19. Invociamo il principio di precauzione e consigliamo vivamente una moratoria sull’infrastruttura wireless cinqueG …”

Questo studio non è il primo a stabilire la connessione tra cinque G / RFR e COVID. Come ho spiegato nel mio articolo, il cinque G induce i coronavirus: nuovi modelli di studio Influenza delle onde millimetriche sul DNA, ci sono stati altri tentativi di analizzarlo, sebbene lo studio sia stato successivamente ritirato.

Considerazioni finali sulla connessione Radiation-COVID

Sarà sempre più sexy e spettacolare vendere la storia di un virus killer piuttosto che spiegare che ogni individuo è responsabile del proprio stato di salute in base a quanto bene coltiva, proprio come un contadino, il proprio bio-terreno interiore. Sarà sempre più preferibile per il Big Gov e la Corporatocrazia incolpare un nemico invisibile piuttosto che ammettere che, nella loro sfrenata ricerca di dominio e controllo, il loro avvelenamento dell’ambiente – anche se da frequenze invisibili nelle onde radio – sta contribuendo a principali malattie e malattie nella popolazione. È troppo facile e conveniente per le forze oscure che governano questo mondo dare la colpa a un virus, specialmente quando i presunti effetti di un coronavirus imitano così da vicino gli effetti delle radiazioni EMF. Il COVID op è un’opportunità per noi di svegliarci con un quadro più ampio della realtà, in particolare in termini di comprensione della salute, delle malattie, dei virus, delle radiazioni e della cospirazione mondiale.

Makia Freeman è l’editore di media alternativi / sito di notizie indipendente  The Freedom Articles, autore del libro Cancer: The Lies, the Truth and the Solutions e ricercatore senior di ToolsForFreedom.com. Makia è su  Steemit e LBRY .

Fonti:

* https: //thefreedomarticles.com/not-a-vaccine-mrna-covid-vaccine-chemical-pathogen-device/

* https: //thefreedomarticles.com/10-reasons-sars-cov-2-imaginary-digital-theoretical-virus/

* https: //thefreedomarticles.com/coronavirus-5g-connection-coverup-vaccines-transhumanism/

* https: //osf.io/9p8qu/

* https: //thefreedomarticles.com/covid-19-umbrella-term-fake-pandemic-not-1-disease-cause/

* https: //thefreedomarticles.com/hypoxia-blood-clot-connection-study-cdc-who-study/

* https: //thefreedomarticles.com/doctor-reveals-corona-effect-blood-coagulation/

* https: //childrenshealthdefense.org/defender/20-countries-suspend-astrazeneca-vaccine/

* https: //thefreedomarticles.com/5g-induces-coronaviruses-study-shows-millimeter-wave-dna-influence/

Pubblicato sul sito web: https://thefreedomarticles.com/study-analyzes-wireless-radiation-covid-connection/

®wld

Dopo le chiusure delle attività economiche, sono in arrivo i blocchi climatici

Sulla base del successo pandemico, i “blocchi climatici” sono i prossimi

Il grande panico del 2020 è stato perpetrato dagli stessi allarmisti climatici che hanno guidato il panico da riscaldamento globale. Ora, riuscendo a chiudere l’attività economica, stanno proponendo distopici “Blocchi climatici”. ⁃ TN Editor

Pensi che non possa andare molto peggio dei blocchi di COVID-19?

Pensa di nuovo.

Un professore mancino collegato all’establishemnt, afferma che “nel prossimo futuro, il mondo potrebbe dover ricorrere di nuovo ai blocchi, questa volta per affrontare un’emergenza climatica”.

“In un ‘blocco climatico’, i governi limiterebbero l’uso di veicoli privati, vieterebbero il consumo di carne rossa e imporrebbero misure estreme di risparmio energetico, mentre le aziende di combustibili fossili dovrebbero smettere di perforare”, scrive Mariana Mazzucato, professore presso il Economics of Innovation and Public Value Center presso l’University College di Londra, in un documento intitolato “Evitare un blocco climatico“.

Il titolo del suo articolo è molto fuorviante. Crede che i blocchi climatici saranno necessari a meno che non “rivediamo le nostre strutture economiche e facciamo il capitalismo in modo diverso”.

Tre ostacoli alla revisione devono essere rimossi, afferma, “affari guidati dagli azionisti anziché guidati dagli stakeholder, finanza utilizzata in modi inadeguati e inappropriati e governo basato su un pensiero economico obsoleto e presupposti errati”. Sta davvero parlando di economia fascista, dove i governi stabiliscono le politiche delle imprese del settore “privato”:

[G] l’assistenza finanziaria alle imprese deve riguardare meno sussidi, garanzie e salvataggi e più che altro sulla costruzione di partnership. Ciò significa applicare condizioni rigorose a qualsiasi salvataggio aziendale per garantire che il denaro dei contribuenti sia destinato a un uso produttivo e generi valore pubblico a lungo termine, non profitti privati ​​a breve termine … Poiché i mercati non guideranno da soli una rivoluzione verde, la politica del governo deve guidare loro in quella direzione. Ciò richiederà uno stato imprenditoriale che innova, si assume rischi e investe insieme al settore privato.

Dal  New York Times:

Il suo messaggio ha attirato una serie di politici americani. La senatrice Elizabeth Warren, democratica del Massachusetts … ha incorporato il pensiero del dottor Mazzucato in diverse implementazioni politiche, tra cui una che userebbe “R & S federale per creare posti di lavoro interni e investimenti sostenibili in futuro” e un’altra che autorizzerebbe il governo a ricevere un ritorno sugli investimenti nell’industria farmaceutica. La Dott.ssa Mazzucato ha anche consultato la Rappresentante Alexandria Ocasio-Cortez, Democratica di New York, e il suo team sui modi in cui una politica industriale più attiva potrebbe catalizzare un Green New Deal …

Anche i repubblicani hanno trovato qualcosa che gli piace. A maggio [2019], il senatore Marco Rubio della Florida ha accreditato più volte il lavoro del dottor Mazzucato in “Investimenti americani nel 21 ° secolo”, la sua proposta per far ripartire la crescita economica. “Dobbiamo costruire un’economia in grado di superare la pressione per comprendere la creazione di valore in termini finanziari ristretti e di breve periodo”, ha scritto nell’introduzione, “e invece immaginare un futuro in cui vale la pena investire a lungo termine”. ..

[Una] figura carismatica in un campo controverso che non genera molte star – è stata recentemente profilata nell’edizione del Regno Unito della rivista Wired … Le sue idee … stanno trovando un pubblico ricettivo in tutto il mondo. Nel Regno Unito, il lavoro della dott.ssa Mazzucato ha influenzato Jeremy Corbyn, leader del partito laburista, e Theresa May, ex primo ministro, e ha consigliato al leader scozzese Nicola Sturgeon la progettazione e la creazione di una banca nazionale di investimenti. Fornisce inoltre consulenza a enti governativi in ​​Germania, Sud Africa e altrove. “Nel sporcarmi le mani”, ha detto, “imparo e lo riporto alla teoria …

[S] ha indicato un annuncio sul suo laptop. Era stata nominata per il primo Non il Premio Nobel, un encomio inteso a promuovere “un nuovo pensiero economico”. “I governi si sono resi conto del fatto che il modo di pensare tradizionale non li sta aiutando”, ha detto, spiegando il suo appello a politici e responsabili politici. Pochi giorni dopo, ha vinto.

Il mondo è pieno di economisti con idee pessime, ma le idee di pianificazione centrale di Mazzucato sono tra le peggiori. È piena di idee che porterebbero a molestie nei confronti di individui e aziende indipendenti. Combina questo con quanto segue che sta raccogliendo e la rende estremamente pericolosa.

Goditi i tuoi hamburger finché puoi.

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/

®wld

Il nuovo Feudalesimo intenzionale: Vasalli, Valvassini e Valvassori

Strategie di blocco: la ri-feudalizzazione intenzionale dell’Inghilterra

Le forze della Tecnocrazia hanno portato l’Inghilterra sulla strada del neo-feudalesimo dove i baroni governano i servi. Una disposizione così crudele è il motivo per cui l’età storica del feudalesimo è stata chiamata “i secoli bui”. Questa mega tendenza si è diffusa in Inghilterra da molti anni, ma ora è ovvia. ⁃ TN Editor

E così arriviamo al 23 marzo e al primo compleanno del blocco. O, come le chiamiamo qui, le due settimane più lunghe della storia.

1 anno. 12 mesi di calendario. 365 giorni sempre più estenuanti.

È passato molto tempo da quando “2 settimane per appiattire la curva”, è diventata un’ovvia bugia. Qualche volta a luglio si è trasformato in uno scherzo malato. La curva è stata appiattita, il NHS protetto e l’applauso è stato caloroso e significativo.

… e niente di tutto ciò ha fatto alcuna differenza.

Questo non era un sacrificio per il “bene superiore”. Non è stata una decisione difficile con argomenti da entrambe le parti. Non era uno scenario rischio-beneficio. I “rischi” erano infatti certezze, ei “benefici” del tutto fittizi.

Perché i blocchi non funzionano. È davvero importante ricordarlo.

Anche se sottoscrivi la convinzione che “Sars-Cov-2” sia un’entità unica e discreta (che è tutt’altro che provata), o che sia incredibilmente pericolosa (il che è dimostrabilmente falso), il blocco non ha funzionato, in nessun modo, limitare questa presunta minaccia.

Blocchi. Non farlo. Opera.

Non fanno alcuna differenza, le curve non si appiattiscono e il numero R0 non scende e le vite non vengono salvate (al contrario, come abbiamo visto tutti).

Guarda i grafici.

Questo, confrontando le “morti di Covid” nel Regno Unito (blocco) e in Svezia (nessun blocco):

O questo, confrontando “Morti Covid” in California (blocco) e Florida (nessun blocco):

Dalla Bielorussia alla Svezia, alla Florida, dal Nicaragua alla Tanzania, le prove sono chiare. “Covid”, qualunque cosa significhi in termini reali, non è influenzato dai blocchi.

Mettere l’intera popolazione agli arresti domiciliari non giova alla salute pubblica. In effetti, è (piuttosto prevedibile) incredibilmente controproducente.

Sono  stati discussi a morte i danni causati dalla chiusura delle imprese, dalla limitazione dell’accesso all’assistenza sanitaria, dal  rinvio di cure e diagnosi, dal  rinvio di interventi chirurgici, dall’aumento della depressione,  dall’impennata della disoccupazione e dalla povertà di massa. La portata dell’impatto non può essere sopravvalutata.

Il dottor David Nabarro, inviato speciale dell’Organizzazione mondiale della sanità per Covid-19, ha detto questo dei blocchi  a ottobre:

Noi dell’Organizzazione Mondiale della Sanità non sosteniamo i blocchi come mezzo principale di controllo del virus […] guarda solo cosa è successo all’industria del turismo … guarda cosa sta succedendo ai piccoli agricoltori […] sembra che potremmo avere un raddoppio della povertà mondiale entro il prossimo anno. Potremmo avere almeno un raddoppio della malnutrizione infantile […] Questa è una terribile, orribile catastrofe globale”.

Una  terribile catastrofe globale. Un  raddoppio della malnutrizione infantile.

La “pandemia” non ha fatto questo, i blocchi hanno fatto quello. Non avrebbero mai raggiunto i loro obiettivi dichiarati. E per di più, non sono mai stati  concepiti  per raggiungere questi obiettivi.

Troppo spesso il linguaggio morbido nei media parla di “valutazioni errate” o “errori” o “incompetenza”. Presunti critici affermano che il governo “è andato nel panico” o “ha reagito in modo eccessivo”. Questa è una sciocchezza. La scusa più semplice e sdolcinata che sia mai esistita.

“Whoops” , dicono, con un’alzata di spalle enfatica e un ghigno divoratore di merda  “Immagino che abbiamo fatto un pasticcio!” . Poco lusinghiero, ma meglio della verità.

Perché la verità è che il governo non si sbaglia, non ha paura o è stupido … sono maligni. E disonesto. E crudele.

Tutta la sofferenza del blocco era del tutto prevedibile e deliberatamente imposta. Per ragioni che non hanno nulla a che fare con l’aiutare le persone e tutto il necessario per controllarle.

È stato più che evidente per la maggior parte delle ultime cinquantadue settimane che l’agenda del blocco non era la salute pubblica, ma la posa delle basi per la “nuova normalità” e il “grande ripristino”.

Una serie di programmi progettati per minare completamente le libertà civili in tutto il mondo, invertendo decenni (se non secoli) di progresso sociale. Una ri-feudalizzazione della società, con il 99% che indossa allegramente il camice da contadino “per proteggere i più vulnerabili”, mentre l’élite fa proselitismo sul valore delle regole che ammettono felicemente non si applicano a loro.

E tutti abbiamo avuto vite rovinate e un anno di tempo prezioso sprecato. Per niente. Sei stato rinchiuso per due settimane che sono durate 365 giorni. Per niente.

… o meglio, per tutto. Perché è quello che stanno cercando di portarci via. Qualunque cosa. E l’unico modo per fermarli è non lasciarli. Per negare semplicemente il consenso.

Non lasciamo che il blocco abbia un secondo compleanno.

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/

®wld

Se il treno non rallenta e non si ferma in poco tempo, si schianterà e ci schianterà…

Microbiologia e virologia | Dottori Roma

FOLLIE MICROBIOLOGICHE

di: Dottor Roberto Slaviero – 24.03.21

“Chiunque adora la bestia e la sua statua e ne riceve il marchio sulla fronte o sulla mano berrà il vino dell’ ira di Dio…”

Dopo prolungati lock invernali in tutta Europa, ieri la Merkel, annuncia una nuova stretta fino al 18 aprile

“La situazione è grave. Il numero di casi sta aumentando in modo esponenziale e i posti in terapia intensiva si stanno riempiendo di nuovo”, ha detto la Merkel, che poco prima aveva parlato di Germania entrata in una “nuova pandemia” a causa della diffusione delle nuove varianti del Covid-19 “

NDR: corsivo mio:

Angela Merkel

Adesso la Cancelliera si batte il petto; e di poche ore la sua retromarcia per le festività prossime e dice: “Ho sbagliato, chiedo scusa”; ma non solo lei anche la Ryanair non vuole più stare nel pensiero unico del virus e dichiara:”il passaporto vaccinale non sarà richiesto sui voli”: «In Europa è garantito il libero movimento», quanto tempo pensate che passerà prima che altre Compagnie dichiarino apertamente il loro cambio di rotta?

Forse qualcosa si sta sgretolando in questo progetto criminale, aspettiamoci nuove inversioni di marcia; va sempre ricordato che LORO sono in pochi e noi siamo una moltitudine che con la PAURA ci hanno messi zitti e muti in casa.

Prendiamo atto quindi di un doppio fallimento sanitario.

I Lock non sono serviti a niente, anzi pare che la situazione, dopo la privazione delle libertà per tutto l’inverno, stia peggiorando.

Anche ad uno sprovveduto ed ignorante in materia microbiologica, potrebbe venire un dubbio.

Ci prendono per il culo, oppure sta accadendo qualcosa di serio dal punto di vista infettivo?

Secondo me, entrambe le cose!

La presa per il culo si basa sui soliti “tamponi”, tarati in modo da trovare anche una papaya positiva e un pensiero va al recente scomparso Presidente della Tanzania, che lo scorso anno, aveva ridicolizzato il mondo, inviando alla tamponatura anche la papaya, spacciata per cellule di naso umano, con un responso positivo al corona!

Morte strana…

In questo Lock prolungato, cos’è successo?

Sono iniziate le Terapie geniche, chiamate vaccini, in tutta Europa. Solitamente le cosiddette vaccinazioni influenzali, vengono di norma iniziate in ottobre e sospese poi con l’arrivo degli eventi grippali in dicembre.

In questa guerra invece, hanno fatto il contrario, ovvero hanno iniziato le terapie in una fase endemica virale e tale fattore è l’unico fattore plausibile, in grado di spiegare, le varie varianti epidemiche, in una situazione di chiusura sociale.

E questo lo dicono dei grandi ricercatori, quali Vanden Bossche, che lavorava nella squadra di Gates ed il nostro primario di infettologia di Novara, prof  Garavelli nonché il grande Montagnier ma ce ne sono molti altri, che non sono di certo invitati al Tg.

I virus si trasformano in pochi mesi e la sequenza del virus di Wuhan 2020 non esiste più, ma le terapie geniche a mRna, sono basate sul quella sequenza, anzi, la sequenza totale NON è mai stata isolata, altrimenti avrebbero costruito il classico vaccino a virus attenuato.

La Casa farmaceutica tedesca Merck, aveva chiesto la sequenza, annunciando la creazione del classico vaccino, ma ha dovuto arrendersi, poiché la sequenza totale non c’e’… solo frammenti virali…stessa cosa dell’HIV e stranamente scrissi un articolo poco prima del corona

La grande ricercatrice Dr.sa Bolgan, vi spiega tutti i meccanismi immunitari del caso finché la trovate online…

Le terapie geniche, avrebbero bisogno di molti anni di sperimentazione, ma questa cupola di comando, ha trasformato il mondo occidentale in milioni di cavie.

L’accorato appello del virologo sopra citato a tutti i governi del pianeta, per la sospensione immediata delle vaccinazioni genetiche di massa, sembra confermare il terribile trend infettivo in atto.

Si possono creare forme virali, per le quali il sistema immunitario, ingannato artificialmente, sarà impotente.

Si possono creare delle bombe infettive … stiamo arrivando vicino alla Vaccino-Resistenza.

Copriamo e diminuiamo in tal modo l’efficienza dell’innata immunità diretta dei linfociti NK che attaccano immediatamente i virus e ne presentano poi i pezzi annientati alle altre cellule immunitarie, che poi produrranno gli anticorpi a medio termine!

Ingannando il delicatissimo sistema immune, possiamo creare dei mostri!

L’immunità innata diretta delle NK e dei Macrofagi, grandi mangiatori di spazzature virali, è ATTIVA SU TUTTI I CEPPI E VARIANTI VIRALI!

La terapia genica mira a sviluppare anticorpi a medio termine per una variante che … non c’è più, si è già trasformata; il Virus infatti è una intelligenza della Natura che mira a sopravvivere, modificandosi ed adattandosi al sistema, che gli permette la sua replica, nelle cellule ospiti.

Stiamo vivendo una FOLLIA MICROBIOLOGICA!

Il pensiero peggiore è che la COSA SIA VOLUTA, per distruggere il più possibile.

Sono crimini contro l’ umanità!

La speranza è che con il caldo, tutte le cariche virali diminuiscano totalmente, come sempre accadde negli anni passati.

Se il treno non rallenta e non si ferma in poco tempo, si schianterà e ci schianterà…

Mai fu fatto, nel passato storico, un tale terno al lotto sulla salute umana.

Riprendete gli esperimenti a bocce ferme, con l’epidemia normalizzata, per chi lo vorrà!

Le più semplici e logiche regole microbiologiche sono state stuprate, volutamente, da una banda di infami ed ingannatori diabolici!

Chiudere tutte le persone in casa, soprattutto i giovani è controproducente per l’innata attività del sistema immunitario; le difese immuni dirette si indeboliscono.

In una epidemia grave, si potrebbe tentare una vaccinazione con il patogeno disattivato di carica virale, ma si deve trovare il patogeno ed isolarlo secondo le regole di Koch e ciò invece non si può fare, perché il patogeno NON’è stato isolato totalmente ed è in continua trasformazione!

La via genica tentata, non risolverà nulla, anzi! Stanno sovvertendo le regole biologiche della Creazione! Nei vari Ministeri ed Enti preposti alla Salute pubblica, o abbiamo degli ignoranti in materia oppure sono falsi ignoranti, messi apposta per peggiorare la situazione, anziché risolverla.

Ho visto la settimana scorsa la conferenza stampa di Draghi. Una nota positiva è stato il NON uso della maschera, ottimo segnale di speranza.

Il Primo Ministro è indiscutibilmente una persona con gli attributi, ma se è li deve anche lui, probabilmente, rispettare un’agenda internazionale .

Ho visto che  spera molto nella ripresa turistica italiana e dice che se l’Europa non riesce a collaborare e coordinarsi al meglio, si può e si deve fare da soli, ottimo!

Basa tutta la ripresa economica sulle vaccinazioni e penso che lo creda realmente, creda realmente in ciò che gli viene detto dagli “scienziati“, suoi consiglieri.

Da grande banchiere, è specialista di grafici e di curve di salita e discesa e mi permetto di consigliarli di verificare le cause di questa difficile discesa delle infezioni; spesso le aspettative scientifiche, vengono contrastate dalla realtà biologica dei metabolismi vitali microbiologici!

Bisogna avere il coraggio di guardare anche in un altra direzione, i veri Statisti devono prenderlo in considerazione.

  • “l’amarezza è la loro gioia,
  • la depravazione la loro bellezza.
  • Il loro piacere è l’ inganno“

Apocrifo di Giovanni Bg 56 , 3-7

Cosi il discepolo parla degli Arconti, sono scritti considerati “gnostici“. Gli Arconti sarebbero, diciamo gli angeli caduti, o per dirla alla Don Juan di Castaneda, i Voladores: esseri tendenzialmente distruttivi, manipolatori delle menti umane.

E come diceva Paolo (Saulo) di Tarso

“il nostro combattimento non è contro sangue e carne, ma contro i principati, contro le potestà, contro i dominatori del mondo di tenebre di questa età, contro gli spiriti malvagi nei luoghi celesti…“

Più tardi la tradizione ebraico-cristiana gli fece diventare Angeli

“La carta vincente degli arconti è l’inganno, in particolare l’inganno circa la natura e portata dei loro poteri”

Quindi ragazzi di sani principi, datevi da fare e ritrovate il vostro vero istinto umano e la luce Cristica dentro voi; i tempi sono questi e la paura NON deve esistere, per niente e per nessuno.

Dopo le tribolazioni, tornerà il cielo sereno: credeteci con tutta la forza che avete!

Alla fine loro sono pochi, potenti, ma pochi e spesso anche a loro, non tutte le ciambelle vengono col buco.

In attesa di un nuovo Processo di Norimberga, per tentato genocidio, auguroni a tutti!

Fonte:http://olisticoaltapusteria.com/

®wld