Crea sito

Nuovo Ordine Mondiale, Covid-19 e la Fondazione Gates

di Morris San 14 Maio 2020 dal Sitio Web YouTube Informazione inviata da NM

SARA CUNIAL MERITA IL PREMIO NOBEL PER QUELLO CHE AFFERMA…La deputata italiana Sara Cunial è una chimico industriale. In questi giorni ha tenuto un discorso infuocato in parlamento italiano che risveglia le analisi più diverse.

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

*******************************************

Consigliati:

Tra Cartelli Medici & i Cartelli del Denaro, si possono raggiungere aspettative che non sarebbero mai state raggiunte prima

MEDICI CHE LOTTANO PER LA (NOSTRA) LIBERAZIONE 

Profezie Mai Avverate

®wld

COVID-19 segna la fine del liberalismo occidentale e il trionfo della tecnocrazia

COVID-19 segna la fine del liberalismo occidentale e il trionfo della tecnocrazia?

L’autore pone la domanda giusta (in rosso sotto) ma procede a dare la risposta sbagliata. Piuttosto, la tecnocrazia autoritaria sta vivendo un colpo di stato globale di proporzioni epiche. Sempre più persone si stanno svegliando a questo, ma i propagandisti e gli apologeti cercano di riportarli a dormire. ⁃ Editor TN

La pandemia di Covid-19 ha portato molti a mettere in discussione il destino della democrazia liberale rispetto alle sue alternative autoritarie. Il rapido successo della Cina contrasta con la debacle americana e fa meravigliarsi del futuro politico dell’umanità.

Il futuro potrebbe appartenere a una miscela della tecnocrazia cinese di stato-partito e di Singapore?

In realtà, Covid-19 non ha smentito la continua vitalità della democrazia né provato la superiorità dei modelli autocratici. Ci sono paesi autocratici che hanno rovinato la loro risposta cupa e ci sono democrazie che hanno affrontato eccezionalmente bene. La maggior parte dei paesi, tuttavia, rientra nella categoria media nel modo in cui ha gestito la diffusione della malattia. Questo gruppo presenta tutti i tipi di regimi politici, tra cui la Russia e la maggior parte degli stati europei.

La pandemia ha infranto alcune nozioni radicate su democrazie e autocrazie. Uno di questi è il valore della vita umana. Ci è sempre stato insegnato a credere che le democrazie liberali occidentali siano quelle che tengono maggiormente ai diritti umani e alla vita umana, mentre i governi autocratici e totalitari considerano i loro soggetti sacrificabili nel perseguimento degli obiettivi economici o geopolitici dello stato. Ma allora cosa si può fare del duro fatto che la Cina autoritaria abbia preso misure drammatiche per proteggere la sua popolazione dal virus, anche se Pechino ha capito che avrebbe sferrato un duro colpo alla importantissima crescita economica? Allo stesso tempo, diverse democrazie liberali hanno esitato sulla scelta tra salvare vite umane e il benessere dell’economia.Secondo quanto riferito, il presidente di un grande paese occidentale ha suggerito di autorizzare il coronavirus “lavare “il paese. Il primo ministro di un altro ha flirtato con l’idea di “immunità di gregge“. La quintessenza della democrazia liberale in Svezia ha effettivamente scelto il normale funzionamento dell’economia piuttosto che la massima protezione della vita umana. Curiosamente, si è unito a questa scelta l ‘”ultima dittatura” europea – la Bielorussia di Alexander Lukashenko.

Nel 1989 il teorico politico americano Francis Fukuyama pronunciò notoriamente la fine della storia. L’Unione Sovietica stava crollando e la prole dell’élite cinese, di ritorno dai college americani,  avrebbe  dovuto trasformare la Cina comunista in una democrazia occidentalizzata. Trenta anni dopo, la Russia di Putin sta minando le basi della politica democratica americana, mentre lo stesso Fukuyama mette in guardia oscura   sulla grave minaccia di una Cina “neo-totalitaria”.

Non si può negare che dalla fine degli anni ’80 il numero di democrazie sia aumentato in tutto il mondo. Ma ci sono ancora alcuni preziosi esempi di democrazia liberale che attecchisce con successo al di fuori del nucleo del Nord Atlantico dove ha avuto origine. Diamo un’occhiata al quartiere cinese in Asia, per esempio. Anche quelle nazioni asiatiche che sono trattate come storie di successo del liberalismo politico potrebbero non considerare un esame più attento. Basta chiedere a una persona gay della Corea del Sud com’è la vita  delle minoranze sessuali  nel loro paese. Il Vietnam rigorosamente autoritario è apparentemente più  avanzato in termini di diritti LGBT rispetto alla Corea del Sud democratica. L’India è, naturalmente, la più grande democrazia del mondo, anche se non è quasi mai stata una democrazia liberale. Ma sotto la regola nazionalista indù del BJP, con Narendra Modi al timone, il paese è  visto da molti  come evolversi verso un completo autoritarismo. Un’altra grande democrazia in Asia è stata governata per molti decenni da un partito, chiamato, con tutti i nomi, il Partito Liberal Democratico del Giappone. Nonostante sia governato da “liberali”, il Giappone ha, beh, alcuni problemi con la democrazia, tra cui una crescente erosione della libertà di  stampa.

Proprio come le presunte democrazie liberali potrebbero non essere così liberali dopo tutto, i regimi autoritari possono in effetti essere meno dispotici di quanto siano descritti. La Russia di Putin, in particolare, è un regime ibrido che mescola in modo creativo gli elementi delle istituzioni democratiche occidentali con l’autocrazia tradizionale russa. Il presunto dittatore Putin è noto per essere estremamente sensibile alle sue valutazioni di approvazione pubblica, il che è probabilmente un’indicazione che le persone contano nel sistema politico russo. Non abbiamo idea se Xi Jinping monitora attentamente i suoi voti di approvazione da parte della cittadinanza cinese, ma non vi è dubbio che Xi e il Partito Comunista Cinese siano pienamente consapevoli che la loro regola continua dipende dall’accettazione e dall’approvazione degli 1,4 miliardi di cinesi. In altre parole, almeno per alcuni regimi non democratici,la legittimità popolare non è meno importante di quella democratica – e forse anche di più.

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/

************************************

Correlati:

Coronavirus: un gioco psicologico di gestione della percezione

I passaporti immunitari rappresentano una minaccia per la nostra privacy e sicurezza delle informazioni

Una tirannia medica

Sieni: Conte sfascia l’Italia, ma per svegliarci (è un piano)

.

Thank you, “Giuseppi”. Impresentabile, inadeguato, semplicemente inguardabile: l’uomo sbagliato, nel posto sbagliato. Intempestivo nell’arginare il Covid, spietato nell’imporre il lockdown più disastroso d’Europa, impotente di fronte alla necessità di rianimare l’economia asfissiata dalle restrizioni. Lui, il becchino del Belpaese, resterà nella storia grazie alla sua impresa: aver sabotato il sistema-Italia in pochi mesi, come nemmeno Mario Monti, mostrando il lato peggiore del potere. Molle come il burro di fronte agli arcigni esattori dell’Ue, ma durissimo coi cittadini – fatti inseguire anche coi droni, in aperta campagna, durante le settimane di “coprifuoco”.

Una catastrofe firmata Conte: aiuti scarsissimi e in ritardo, migliaia di aziende che non riapriranno, interi settori messi in ginocchio (il solo turismo vale il 15% del Pil). Parola d’ordine: arrangiarsi. Nessun vero piano d’emergenza per l’economia, solo le briciole potenzialmente usuraie del Mes. Il resto, chiacchiere. Cos’è, esattamente, Giuseppe Conte? Un virus messo in circolazione per stendere l’Italia al tappeto? Al contrario: è l’uomo che sta facendo un favore immenso alla nazione, rendendo evidente la dimensione dell’orrore. Attenti: lo sta facendo di proposito. E’ parte di un piano, che punta al risveglio generale. Un giorno, insomma, diremo grazie a “Giuseppi”: si è sacrificato, indossando i panni del cattivo, per svegliare chi dorme e suscitare una reazione che porti al riscatto nazionale.

E’ la tesi – molto suggestiva – che un ricercatore indipendente come Alessandro Sieni rilancia, sulla sua pagina Facebook, interpretando i “drop” che provengono dalla controversa sigla Q-Anon: una classica “false flag” per alimentare speranze Conteillusorie, del tipo “arrivano i nostri”, o un reale piano dell’intelligence militare Usa vicina a Trump per “liberare” l’Occidente da quei settori del Deep State (finanziari, mediatici, ora anche sanitari) che hanno ingabbiato l’opinione pubblica e la politica nel labirinto di un pensiero unico orwelliano e totalitario? Sieni crede alla seconda ipotesi: ne è assertore convintissimo. «L’endorsement di Trump a Conte (27 agosto 2019) non ha ancora subito variazioni», premette Sieni. Se dovesse essere ritirato, «ciò rappresenterà il passaggio alla fase successiva dell’operazione», cioè: «Caduta di Conte e di questo governo». Obiettivo: «Completare gli step in progressione del progetto di smantellamento del Deep State, continentale e internazionale». L’evento, aggiunge Sieni, sarebbe «deciso da Trump nei tempi e nei modi che egli riterrà più opportuni, per il time-ticking in corso». Visto però che l’appoggio a “Giuseppi” non è ancora stato ritirato, per ora il “compito” di Conte resta invariato. Ovvero: «Tracciare e marcare il nemico: renderlo visibile, esporlo, in tutte le sue forme e derivazioni, agganciandolo alla sua figura istituzionale».

E’ questo, sostiene Sieni, che Conte sta facendo: «Fungere da “catalizzatore” di tutto il Deep State (trasversale) per fare in modo che sia completamente visibile da tutti, senza più alcun dubbio e in maniera irreversibile». Tutto ciò, «per fare in modo che nel momento in cui verrà abbattuto, insieme a Conte cada anche il nemico, che nel frattempo si era saldamente ancorato alla sua figura». In altre parole: si innescherà «una reazione a catena, preparata attraverso il dissenso ormai dilagante», che fungerà da “motore” «per il recupero e ricovero delle sovranità (legislativa e monetaria) di quella che tornerà a configurarsi come nazione». Per sintetizzare il ruolo del “grande attore” Giuseppe Conte, Sieni ricorre a una battuta di Lady Macbeth: “Prendi l’aspetto del fiore innocente, ma sii il serpente sotto di esso”. E spiega: come pensate si possa distruggere, alla radice, un sistema che da secoli ha infiltrato la nostra società, occupando tutti i media, le istituzioni e le nazioni? «Come si possono creare le premesse perché tutto il marcio che ha pervaso il nostro paese (e non solo) sia finalmente esposto, creando le Alessandro Sienipremesse per una riscossa travolgente, che parta dal popolo in maniera definitiva e irreversibile?». Risposta: basta osservare il disastro che sta facendo Conte, e come i media lo stiano supportando.

Lo fa perché “nemico del popolo”? Errore: agisce in questo modo «per aprire (consapevolmente) la strada ad un abbattimento di ciò che egli promulga, proprio da parte del popolo, ormai disgustato in modo palese da quello che accade». In altre parole, un gioco sofisticato: per abbattere il “regime” serve un enorme consenso, che si può ottenere in un solo modo: facendo di tutto per easasperare gli italiani. «È il vostro dissenso, la vostra rabbia, la vostra disillusione, che si vuole ottenere», scrive Sieni. «E come vedete, lo si sta ottenendo. Tutto questo è il carburante che servirà a far partire il motore per il ripristino della sovranità: non solo in Italia, ma in tutta Europa». Lascia sgibottiti, l’analisi di Sieni? Per certi aspetti ricorda quella offerta due mesi fa da Gioele Magaldi, riguardo alla provocazione di Christine Lagarde, autrice di una ruvidissima dichiarazione (non richiesta) sul ruolo della Bce: «Non spetta a noi calmare gli spread», disse, deludendo chi si aspettava acquisizioni-record di titoli, da parte della Banca Centrale Europea, per arginare la falla-Covid. «Missione compiuta», sottolinea Magaldi: «Se oggi l’Italia non è ancora crollata lo si deve esattamente al “quantitative easing” della Bce, innescato proprio grazie all’indignazione iniziale per la sortita (freddamente calcolata) della “sorella” Lagarde, transitata – come Draghi – tra le fila della massoneria sovranazionale progressista».

Giochi sottili: se il lupo ringhia, è per sollecitare una reazione che lo sconfigga. Vale addirittura anche per Conte? Alessandro Sieni ne è sicurissimo: Conte, sostiene, si sta “sacrificando” (facendo disastri su disastri) per mettere in evidenza il mostruoso futuro, distopico e orwelliano, che ci attenderebbe, se la “Cabala del Covid” dovesse affermarsi in modo definitivo. Un incubo: impoverimento di massa e vessazioni sociali, con tracciatura “zootecnica” degli ex cittadini, trasformati in sudditi. Stando all’esegesi dei messaggi cifrati di Q-Anon, saremmo nel campo dell’eterogenesi dei fini: io, Giuseppe Conte, mi aspetto che prima o poi vi ribelliate, visto che quello a cui vi sto sottoponendo non è tollerabile. Un altro osservatore indipendente come Nicola Bizzi, editore e storico, fa notare l’importanza di eventi che stanno facendo tremare l’establishment: le soffiate sul ruolo dei servizi italiani sotto i governi Renzi e Gentiloni (avrebbero fabbricato prove false sul Russiagate, contro Trump, su richiesta di Obama) e il terremoto che sta sbriciolando la credibilità dell’Anm, pronta a usare la magistratura per piegare “quella merda di Salvini”, cioè il politico che (sia pure in modo confuso) aveva sventolato la bandiera della sovranità nazionale, Bizziinvocando anche un regime fiscale meno asfissiante. Ebbene, ragiona Bizzi: da dove credete che provengano, le informazioni riservate che oggi imbarazzano 007 deviati e “toghe rosse”, minacciando di far crollare un intero sistema di connivenze?

Nella sovragestione politica del coronavirus, lo psichiatra Alessandro Meluzzi vede l’anticamera dell’inferno: inutili vaccini imposti anche col Tso, e poi il “guinzaglio” definitivo del microchip sottopelle, per registrare ogni nostra mossa, ogni sospiro, ogni singolo acquisto. La “soluzione finale” degli oscuri scienziati del controllo sociale, o – al contrario – l’ultimo disperato attacco di un sistema che ora teme di veder crollare il suo potere? Parla da sola la polemica di Trump contro la Cina e l’Oms finanziata da Bill Gates, a sua volta legato all’iper-vaccinista Anthony Fauci. Dagli States, persino un solitario come Bob Dylan ha speso il suo prestigio per denunciare i “falsi profeti” travestiti da filantropi, che spacciano il vaccino come un regalo ma hanno in mente un piano di dominio pericolosamente totalitario. Sempre negli Usa, lo stesso Robert Kennedy Junior (figlio di Bob) denuncia i maneggi della premiata ditta Gates & Fauci, con la copertura dell’Oms. Su un altro piano – economico-finanziario – si muove invece Mario Draghi, protagonista di una spettacolare conversione: fino a ieri severo guardiano dell’austerity, e oggi tornato alle posizioni keynesiane della sua formazione giovanile.

La tesi di Super-Mario: lo Stato deve poter finanziare l’economia in modo illimitato, altrimenti il capitalismo collassa. Tradotto: fine del potere (abusivo) della grande finanza speculativa, che in questi decenni ha sottomesso la politica e ridotto la stessa democrazia a pura ritualità, del tutto irrilevante nella governance del pianeta. La realtà è ormai sotto gli occhi di tutti: mentre i tre supremi fondi d’investimento (Vanguard, State Street e BlakRock) controllano l’intera economia planetaria, un paese come l’Italia – tuttora membro del G8 – non ha le risorse necessarie a impedire che la tragedia sanitaria del coronavirus si trasformi in una catastrofe sociale ed economica: un crollo del Pil come quello annunciato (-15%) produrrebbe, dai prossimi mesi, un’ecatombe di portata incalcolabile, destinata a travolgere la vita di tutti, anche dei “ciechi” che si credono al riparo solo perché, finora, il dramma li ha soltanto sfiorati. Come si può mettere fine a tutto questo? In un solo modo, secondo Alessandro Sieni: facendo esplodere la crisi in tutta la sua devastante visibilità, secondo un’accurata regia che utilizza settori “lealisti” Claudio Messora, di ByoBludell’intelligence per minare il terreno e mettere in imbarazzo i gestori del sistema, a cominciare dai grandi media, che in Italia oscurano i numeri reali del disastro, negando l’evidenza in modo sistematico.

Mentre crescono i fenomeni di insofferenza sociale, che secondo svariati osservatori potrebbero cominciare a creare seri problemi di ordine pubblico, il paese non si è ancora ribellato in modo frontale: per esempio, assiste al delirio di Nicola Zingaretti che si prepara a imporre il vaccino antinfluenzale nel Lazio (un suicidio sanitario, denunciato dai medici laziali: l’interferenza virale li esporrebbe al Covid, privando il Lazio del personale sanitario). Nessuna ribellione, per ora, neppure di fronte al Ministero della Verità istituito dal piddino Andrea Martella per “filtrare”, in modo sfrontato e dittatoriale, le notizie sul coronavirus. La censura si è fatta impudente: il guru televisivo Burioni chiede l’oscuramento di “ByoBlu”, il video-blog più seguito dagli italiani, mentre Google tarocca i suoi algoritmi per nascondere le voci scomode, e YouTube toglie dalla circolazione i video più imbarazzanti, quelli dei medici che sostengono che il governo Conte abbia fatto il contrario di quello che doveva fare, per proteggere i cittadini da una pandemia ingigantia oltremisura dal terrorismo psicologico gonfiato dai media mainstream. Siamo a un passo dall’inferno evocato da Meluzzi? Al contrario, sostiene Sieni: questo è l’inizio della fine, Paolo Rumorl’ultimo colpo di coda di un “regime” morente, la cui natura oppressiva è resa finalmente evidente proprio grazie ai “demenziali” decreti di Conte, che affossano il paese.

Secondo Sieni, “The Plan” è «la prima grande operazione globale volta al risveglio di quello spirito critico che così tanto spaventa i malati detentori del cosiddetto “potere». In sintesi, quella in corso – sotto copertura – sarebbe «l’unica operazione di congiungimento della ragione al sentire e del sentire alla ragione che abbia mai attraversato questo mondo». Si tratterebbe di «un’operazione iniziata molti secoli fa, e che si è fatto credere fosse stata interrotta». Molti secoli fa? Viene in mente lo sconvolgente saggio “L’altra Europa”, scritto da Paolo Rumor, avvocato vicentino e nipote del più volte ministro e premier Mariano Rumor. La fonte: il memoriale del padre, Giacomo Rumor, a lungo collaboratore del Siv, il servizio segreto del Vaticano, a partire dalle manovre per dar vita all’Unione Europea, già durante la Seconda Guerra Mondiale. La rivelazione contenuta nelle carte di Rumor? Un’unica struttura di potere avrebbe dominato il pianeta in modo ininterrotto, usando la leva finanziaria per piegare Stati, nazioni, economie. Oggi, questo potere – travestito da medico – sarebbe il protagonista della “Cabala del Covid”: un piano totalitario. La buona notizia – dice Sieni – è che il piano fallirà: perché si è messa in moto una coalizione mondiale di forze, abilissime nel dissimulare il loro operato. Doppi e tripli giochi: di cui, giura Sieni, fa parte a pieno a titolo anche il volutamente disastroso “Giuseppi”, al quale – non a caso – Donald Trump non ha ancora ritirato il suo stranissimo endorsement.

Fonte: https://www.libreidee.org/

®wld

Sopra i sogni

Sveglia Gente

 

So che sei la fuori, ora posso sentirti, so che lo sai, hai paura del cambiamento, non conosco il futuro, non lo conoscevo, vieni qui che ti dirò come andrà a finire.

Sono venuto qui per dirti cosa sta per iniziare, riattaccherò questo telefono e poi mostrerò questo alle persone che non vuoi che vedano, mostrerò loro un mondo senza regole e controlli. Senza frontiere e confini, un mondo dove tutto è possibile, da dove stiamo andando c’è una scelta che ti lascio.

61° compleanno di Israel Kamakawiwoʻole

Da qualche parte oltre l’arcobaleno, molto, molto in alto, ci sono i sogni che hai fatto una volta in una ninna nanna.

Da qualche parte oltre l’arcobaleno gli uccelli azzurri volano sopra i sogni che hai fatto, i sogni diventano davvero realtà.

Un giorno affiderò il destino a una stella, voglio distrarmi con le nubi ormai alle spalle dove i problemi si dissolvono come gocce di limone, ben più in alto dei comignoli, è li che mi troverai.

Da qualche parte oltre l’arcobaleno gli uccelli azzurri volano sopra i sogni che osi fare.

Perché? Perché non posso?

®wld

Assintomatici – Coronavirus e la Nuova Religione

Marcello Pamio

Il 13 maggio 2020 è stato pubblicato su PubMed un articolo molto interessante dal titolo: “Uno studio sull’infettività dei portatori di SARS-CoV-2 asintomatici”.
Per chi non conoscesse Pubmed.gov è la banca dati di biomedicina più importante del mondo, dove vengono pubblicati praticamente tutti gli studi. Si tratta del National Library of Medicine del NIH, l’Istituto di Salute americano.
In pratica hanno voluto osservare se i portatori asintomatici del virus COVID-19 siano o no contagiosi per la popolazione.
Hanno seguito il caso di un paziente asintomatico venuto a contatto con 455 persone.

Le persone sono state divisi in tre gruppi: 35 pazienti, 196 membri della famiglia e 224 membri del personale ospedaliero. Hanno poi estratto le informazioni epidemiologiche, dai registri clinici, dagli esami ausiliari e dai programmi terapeutici.
Il tempo medio di contatto per i pazienti è stato di quattro giorni e quello per i familiari di cinque giorni.
I risultati sono sconvolgenti: tutte le immagini CT (tomografia computerizzata) non hanno mostrato segni di infezione da COVID-19, quindi non hanno riscontrato alcuna infezione da coronavirus (SARS-CoV-2) nei 455 contatti. Hanno dovuto infatti concludere che “l’infettività di alcuni portatori asintomatici di SARS-CoV-2 potrebbe essere debole”.

Ma allora di cosa stiamo parlando? L’altro giorno in Inghilterra il professor Adrian Hill direttore del Jenner Institute dell’Università di Oxford (forse il centro più vicino alla produzione del vaccino contro il coronavirus) ha ammesso che il virus sta scomparendo nel Regno Unito, ora viene fuori che un positivo asintomatico non contagia proprio nessuno.
Cosa manca all’appello? Quante informazioni dovremo ancora ricevere prima di svegliarsi dall’incubo?

Articolo originale:
“A Study on Infectivity of Asymptomatic SARS-CoV-2 Carriers”

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32405162/

Fonte: https://disinformazione.it/

***********************************

CORONAVIRUS: LA NUOVA RELIGIONE AZTECA PUNITIVA BASATA SULLA COLPA – Enzo Pennetta #Byoblu24

 

Articoli collegati:

Medici italiani che hanno eseguito autopsie su cadaveri affetti da Covid-19

La guida CDC falsifica il numero dei deceduti per COVID 19

 

®wld

LA TEMPESTA PERFETTA

SCOOP!!! TRUMP CONTRO POLITICA E TOGHE ITALIANE. LA TEMPESTA PERFETTA STA PER ARRIVARE

SECONDA PARTE DELLO SPECIALE DEL NOSTRO BLOG. (La prima parte QUI)

TRUMP CONTRO POLITICA E TOGHE ITALIANE.

LA TEMPESTA PERFETTA STA PER ABBATTERSI CONTRO IL REGIME ED IL NUOVO ORDINE MONDIALE.

Il mainstream tace, ma dagli Usa sembra arrivare un uragano che metterà a rischio tutto il sistema italiano ed il potere internazionale targato Clinton, Soros e Gates.

di Giuliano Castellino

Seconda puntata del nostro speciale sulla tempesta perfetta che si sta abbattendo sull’Italia.

Ancora una volta, in perfetta solitudine, tentiamo di squarciare il muro di gomma dei media di regime, pronti a fare quadrato intorno al potere tirannico italiano.

Tremano Renzi, Carrai, “spioni nostrani” e toghe militanti, mentre l’ex premier salva Bonafede per tenere uniti Mattarella ed esecutivo, perchè sa che Trump è pronto a colpire i democratici italiani.

Uno tsunami che a giugno potrebbe abbattersi su Politica, Magistratura ed Intelligence italiana.

Dopo le accuse di inquinamento politico, le toghe si trovano a fare i conti con le infiltrazioni delle Spie e di una rogatoria internazionale che li coinvolge insieme a pezzi di potere.

Già da mesi sappiamo che Renzi è molto preoccupato per una eventuale ritorsione americana a causa di un suo ruolo – e dei suoi amici di palazzo – da protagonista nel RussiaGate.

In questi giorni – quelle che sembravano essere indiscrezioni – si stanno trasformando in un uragano.

Il tutto mentre l’Italia è sotto pressione politica per l’emergenza pandemia e Trump si trova al verdetto elettorale per la riconferma alla Casa Bianca.

Non a caso lo sfidante Joe Biden ha avuto un endorsment pubblico di Obama, quest’ultimo accusato dallo stesso Trump di essere stato autore di un complotto internazionale che aveva il compito di spianare la strada alla Clinton, grazie a Mifsud, Renzi e Carrai.

Quello che sta accadendo in USA si sta ripercuotendo sulla stabilità politica italiana nonostante, sia il Governo che l’Opposizione, abbiano fatto fronte comune per tutelare Renzi ed i protagonisti dello scandalo Russia gate.

Quello che è ormai certo è che in questa vicenda di spie e di politici, sembrerebbe esserci un ruolo protagonista ricoperto da uomini della magistratura, che avrebbero spianato la strada non solo alla componente politica Anti-Trump, ma che avrebbero penalizzato anche alcuni progetti strategici del Bel Paese come il porto di Taranto.

Certo è difficile conoscere con precisione le informazioni di cui dispone il Presidente Trump, tuttavia giorno dopo giorno si moltiplicano gli elementi che collegano i governi PD dell’epoca e lo scandalo americano.

Dall’esclusione del Generale Flynn all’imbarazzante posizione del Governo Italiano sul prof. Mifsud, fino ai caldeggiamenti del capo di FBI a Roma Kieran Ramsey per la nomina di Marco Carrai (migliore amico e braccio destro di Renzi, nonchè suo procacciatore di finananziamenti dai tempi del partito popolare) alla direzione della cyber security Italiana c’è solo l’imbarazzo della scelta…

Ma probabilmente questo è ancora nulla rispetto a quello di cui dispongono Trump e gli Usa.

Ricordiamo che nell’esecutivo Renzi era pesante la presenza di Cantone all’ANAC, tra l’altro fotografato alla famosa cena con Obama, in questi mesi è emerso lo scandalo Palamara – Ferri e Lotti al CSM: alla luce di quello che sta emergendo da Wanshington, tutto sembra essere collegato, toghe e politici uniti e coinvolti per difendere interessi e posizioni.

Riguardo, quindi, al dottor Cantone, l’enigma più pesante è scoprire perchè aveva rapporti così stretti con l’ufficio di Victoria Nuland, grande promotrice del Russiagate presso il Dipartimento di Stato Americano, nonché amica personale dell’ex Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.

Attualmente vi sono vari procedimenti alla Procura di Perugia, quella destinata a controllare Piazzale Clodio, tra cui quello contro il Pm Albamonte, indagato per attivitá di hackeraggio di sistemi informatici posti sul territorio Americano.

Un vero colpo di Stato, con registi non solo americani, ma anche italiani, pronti a buttare giù Trump.

Una vicenda che sta tenendo alta l’attenzione di tutto il mondo, ma che in Italia è stata totalmente ignorata e silenziata dalla stampa mainstream.

Dimenticando che l’operazione “anti-trumpista”, non solo doveva favorire la Clinton, ma tendere la mano al nuovo asse “Dem – Soros – Gates – Cina”.

Ancora oggi Renzi e Carrai fanno coppia fissa, l’ex premier è al Governo del paese ed è entrato nel cerchio magico di Obama, Blair e Bildeberg, ma l’aver di fatto fondato ed inventato questo esecutivo e di essere uomo di punta dell’internazionale Dem difficilmente lo salverà da questa bufera.

Nonostante si troverà dalla sua sia Mattarella che le toghe, che faranno di tutto per opporsi alla rogatoria internazionale, sarà difficile fermare l’offensiva di Trump.

La cosa che non ci torna è il comportamento delle destre, dei cosiddetti sovranisti, che invece di favorire la caduta del sistema, sembrano invece difendere il regime.

Perchè Salvini e Meloni sono muti di fronte a questa vicenda? Eppure entrambi si sono sempre definiti sia filo russi, che amici di Trump.

Far cadere il Governo a causa di Renzi e mettere fuori gioco per sempre l’ex segretario del PD, dovrebbe essere “un calcio di rigore” per le destre, eppure non si muovono dalla posizione filo sistema.

Nella migliore delle ipotesi si tratta di uno stato di forte confusione ideologica dei presunti sovranisti, nella peggiore, si tratta di schifosi e viscidi rapporti tra esponenti del centro-destra Italiano e protagonisti dello SpyGate.

Rapporti che non mancheranno di essere portati alla luce, perchè davvero quella che dovrebbe arrivare d’oltre oceano è una tempesta perfetta che sembra destinata a non fare prigionieri.

Tremano il regime Italia e tutto il nuovo ordine mondiale…

Fonte: https://www.litaliamensile.it/

____________________________________

Leggi anche:

Diagnosi errate e quindi cure sbagliate
CABALA VIRALE SVELATA, GUINZAGLIO ALLA MERKEL ED EUROPA SMANTELLATA

Ciò che gli ingegneri sociali hanno in serbo

®wld

Come il piccolo corona, sia servito e serva a molti poteri

 

AHH…….FELLONI!

 

di: Dottor Roberto slaviero collaboratore

«Tutti i sovrani russi sono autocrati e nessuno ha il diritto di criticarli, il monarca può esercitare la sua volontà sugli schiavi che Dio gli ha dato. Se non obbedite al sovrano quando egli commette un’ingiustizia, non solo vi rendete colpevoli di fellonia, ma dannate la vostra anima, perché Dio stesso vi ordina di obbedire ciecamente al vostro principe.» Ivan il terribile o il tonante Primo Zar di Tutte le Russie Anno Domini 1561 

Pensavate miei cari di aver costruito e custodito la pace, la libertà e la democrazia?

Avete abbassato la guardia, avete demandato molte delle vostre azioni e pensieri alle macchine e…tracc: ve l’hanno piazzato alla grande!

Girate con la museruola, respirando affannosamente e ammalandovi certamente di gravi forme respiratorie!

Ma il padrone lo ordina, il sovrano ve lo ordina.

Beh, oggi non c’è più Ivan o Napoleone; oggi ci sono i padroni della Silicon Valley ad esempio, che organizzano le vostre giornate e il vostro svago e i vostri pensieri!

A proposito di museruola; Articolo 85 del TULSP Testo unico leggi sicurezza pubblica, attualmente in vigore

“è vietato comparire mascherato in un luogo pubblico“

La Corte di Cassazione, nel 1976 (sentenza n. 11339 dell’8.6.1976) affermava che “il divieto di comparire mascherati in luogo pubblico ha carattere assoluto, essendo diretto ad impedire che mediante il mascheramento possano compiersi reati. https://www.asaps.it/12453-Maschere_sulla_strada.html#cookie_ok

Come cambiano i tempi!

Beh…ma è emergenza sanitaria mondiale! L’uso della maschera ha senso in due soli casi:

  1. respirare in luoghi pieni di polveri sottili e smog
  2. e ammalati in fase acuta con febbre e tosse, per evitare che la vostra saliva, le vostre goccioline di Flugge, possano trasferire le vostre secrezioni ad altri.

Di solito però, quando si è ammalati con febbri alte e tosse, si rimane a letto…e quindi …

Hanno inventato il potenziale contagio dei non sintomatici…beh…dovreste slinguazzarvi tutti per molto tempo e forse qualche piccola secrezione infetta passa!

Aria che pullula di virus…attenti!

Torno al concetto di cui sopra: se vi hanno inchiappettati alla grande è, per più del 50%, colpa vostra. Avete smesso di usare il cervello e vi siete impigriti con le nuove tecnologie; volete sempre di più, forse volete il teletrasporto spaziale…

Comunque…

Con il distanziamento sociale stanno preparando il chippaggio mondiale, attraverso virus artificiali in nanometri (10 alla -9), che vi faranno respirare, anzi probabilmente già molti li hanno respirati, o che verranno introdotti con scuse vaccinali di massa…e…qualcosa anche negli alimenti per non sbagliarsi!

Dopo per seguirvi e tracciarvi hanno bisogno che stiate almeno ad un metro di distanza, altrimenti le vostre amate Int. Artificiali che amate alla follia, potrebbero confondersi … poverine!

Ma veniamo agli accadimenti europei, alle probabili rivendicazioni geopolitiche in corso d’opera, approfittando del coroncino.

I potentati del passato e le vecchie monarchie, anche dove non fanno mostra, tipo England e Spagna, esistono ancora.

Le massonerie collegate, esistono ancora, giusto? Le P2 o 3 e le Opere Vaticane esistono ancora, giusto?

Il Tirolo venne annesso alla  Baviera nel 1805, che nel 1806 divenne un Regno indipendente.

Nel 1871, a Versailles, venne proclamata la nascita dell’Impero Tedesco, con l’annessione della Prussia e Baviera, dopo guerre varie con Francia, Austria …

https://it.wikipedia.org/wiki/Impero_tedesco

https://it.wikipedia.org/wiki/Regno_di_Baviera

Dopo la prima guerra mondiale, con la dissoluzione degli Imperi Austroungarico e Tedesco, il Sud Tirolo, ad esempio venne ceduto all’Italia.

La odierna Bielorussia, venne invasa dai tedeschi sia nella prima, che nella seconda guerra mondiale

https://it.wikipedia.org/wiki/Bielorussia

Nell’ Impero Tedesco del 1871, vivevano contrapposte due anime religiose

  • la cattolica Baviera
  • la protestante Prussia
  • Munchen und Berlin…

Chiedete in Germania chi se l’è passata meglio nella prigione corona? Chi ha messo le frontiere coi soldati?

L’Austria con Italia e Germania, e la Germania con Austria.

Ricordate l’annessione dell’Austria nel 1938, da parte del regime Hitleriano?

https://it.wikipedia.org/wiki/Anschluss

tutte cazzate direte voi…

Chiedete coma ha funzionato lo scalo internazionale di Monaco di Baviera in questi due mesi passati? Un disastro, un macello…5 voli al giorno…

Cosa interessante …verso Minsk, capitale della Bielorussia, volavano sia da Monaco che Frankfurt … vecchie e nuove alleanze politico-economiche in corso d’opera?

E il Tirolo del Sud, ovvero l’Alto Adige?

L’Austria, per convenzione Onu del dopoguerra della seconda mondiale, ha diritto di veto o di intercessione sul governo italiano, se alcune clausole, non dovessero venire rispettate.

E’ per quello che sta facendo il muso duro con l’Italia?

O è solo per favorire i vacanzieri tedeschi verso Slovenia e Croazia?

Altro avvenimento importante avvenuto in Portogallo, il 13 maggio.

E’ il giorno dell’apparizione di Maria ai pastorelli di Fatima nel 1917, durante lo sterminio nella prima guerra mondiale.

Vi sembra normale che migliaia di poliziotti, nascosti anche nei boschi intorno a Fatima, abbiano bloccato e rimandato a casa tutti i pellegrini che giungevano li?

Paura di accalcamento di folla? Ragazzi hanno chiuso le Chiese fino al 18 maggio e adesso anche li, si entra con la museruola!

Non sentite puzza di zolfo? Io la sento e molta!

Vedete che, basta unire alcuni punti e si capisce come il piccolo corona, sia servito e serva a molti poteri, per rivendicare o bloccare o ricattare.

Pensate in altre parti del mondo cosa sia successo e stia succedendo, io vi ho fatto solo dei piccoli esempi!

Tornando al nostro Ivan, Nel 1550 Ivan creò un esercito permanente, formato dagli strelizi, [10] grazie al quale riuscì a ottenere il controllo su tutti gli esponenti dell’alta nobiltà: l’appellativo “il Terribile” fu coniato proprio in tale occasione dalla fascia più bassa della popolazione e, lungi da avere una connotazione negativa, manifestava invece il rispetto dei più poveri verso il loro sovrano, che non esitava a usare il pugno di ferro sia con la nobiltà che li opprimeva, sia con i Tartari, autori da secoli di continue e sanguinose razzie nelle campagne. [11]

https://it.wikipedia.org/wiki/Ivan_IV_di_Russia

Avete visto…il popolo lo onorava perché aveva messo a posto le varie nobiltà boiarde, che sfruttavano i loro servi e si arricchivano sproporzionatamente…

Che ne dite di richiamarlo e mandarlo…vediamo un pò…nell’Urbe del grande Cesare Augusto … Non sarebbe male…

O magari a Madrid, dove quel governo psicopatico, ha obbligato tutti gli spagnoli ad uscire con la maschera dai 6 anni in su…

Beh anche in Italia non hanno scherzato e pare in molte regioni non scherzino ancora, con le museruole.

Pensate col caldo, quanta gente schiatterà … temo molte decine di migliaia…cosi troveranno un altro vironcello…vi ricordate come è facile trovarlo?

https://olisticoaltapusteria.com/articolo.php?goccioline

Vi sembrano normali sti politici?

Credo che la maggioranza sia drogata o chippata, ed esegua ordini, che neanche un idiota riterrebbe aventi un senso logico.

Non resta che sperare nei vulcani   e nelle forze naturali, che spazzino via questi umani tarati e psicopatici deviati!

Tic tac…tic tac…il tempo scorre e la Creazione sta aspettando un segnale.

Sapete come potreste fermare tutto già adesso?

Buttate nel cesso tutti gli Smart che avete ed uscite dai Social…all’inizio sareste un pò smarriti, ma magari poi rimettereste il telefono fisso in casa ed usereste solo tecnologia a filo, a cablaggio!

Non ci sarebbe neanche più bisogno di pensare a Soros, a Gates, alla Rockfeller Foudation e agli altri stronzoidi esistenti sul pianeta.

Avreste anche più tempo per andare in motorino o in bici o a funghi nei boschi

Molto spesso essere troppo connessi è un macello…è come tra le persone che convivono…spesso è meglio non capire esattamente quello che dicono … che barba, che noia! Geniale Vianello e Mondaini.

Quindi non lamentatevi troppo, questo mondo senza saperlo l’avete creato voi con la vostra pigrizia … basta solo una mossa…compratevi il vecchio Nokia o Motorola e usate Internet via cavo…

Cosi anche i 5gizzati si fottono.

Se vorranno iniettarvi merda virale, spaccategli la faccia… Ah … a proposito…pochi giorni fa il Parlamento tedesco ha deciso che, se ci saranno vaccini, saranno facoltativi e non obbligatori!

Gelmini e teste … similari…avete capito?! Virologi psicotici…avete capito?

Prima della ripresa economica, ci vorrà una ripresa … dei vostri diritti fondamentali di esseri liberi, viventi e pensanti sul pianeta.

Una ripresa, oserei dire giunonica … per dirla al femminile … non si offendano le anoressiche o le modelle con gambe senza muscoli e viso bianco di premorte!

Ultima cosa; lo sapete che il troppo igenismo porta al massimo indebolimento immunitario?

Lo sapete che le goccioline di Flugge, invece, aumentano la forza immunitaria?

Prendete e mangiatene tutti…avevano le maschere ed erano distanziati?

E il calice…era disinfettato?

Andate a cagare…padroni del mondo!

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/ 

®wld